Al "San Marco" arriva la capolista Città di Ciampino. Monticiani decimati da squalifiche ed infortuni

Una sfida sulla carta improba per il Città Monte San Giovanni Campano che soltanto in uno sport meraviglioso come il calcio può essere sovvertita sul terreno di gioco! I giallo-azzurri di mister Angelo Bottoni (nella foto) sono chiamati ad affrontare la capolista del girone B del campionato di Eccellenza, quel Città di Ciampino che sta volando da solo al comando con ben 22 punti all’attivo. Gli aeroportuali hanno perso ad Itri e pareggiato ad Artena a fronte di ben sette vittorie senza dimenticare che domenica scorsa si sono imposti con un perentorio sette a due sul Lariano. Ma il bello del calcio è che non segue una regola matematica prestabilita e pertanto domattina, con fischio d’inizio previsto per le 11:00, potrà succedere di tutto. Una sfida da tripla, tutta da giocare. Le assenze dei due difensori centrali titolari, Terra e Silvestri, potrebbero pesare sull’economia della gara ma vogliamo confidare senza remore su coloro che li sostituiranno. Vogliamo confidare in un arbitraggio equo, dopo la pessima performance di domenica scorsa della giacchetta nera a Pomezia, che al triplice fischio finale non scontenti le due squadre in campo. Auspicavamo un direttore di gara che non fosse né di Frosinone, né di Roma ed invece ancora una volta la scelta è ricaduta sulla capitale. Il signor Dario Di Matteo di Roma 2 avrà il compito di zittire gli scettici, compreso chi scrive, con una prova maiuscola. La super corazzata Ciampino non ha certo bisogno di aiuti ed i punti conquistati finora in classifica li ha meritati sul campo; così dovrà essere anche domani al termine di una mattinata di calcio spettacolo! Il fischietto di Roma 2 verrà coadiuvato dai signori Giuseppe Franco di Cassino e Fabio Migliaccio di Roma 2. Mister Bottoni, inutile dire che si tratta di una gara difficile; con due defezioni come Terra e Silvestri le cose si complicano ulteriormente: «Per noi si tratta dell’ennesima sfida tra Davide contro Golia… e questo ruolo comincia a piacerci! Terra e Silvestri sono due calciatori che non puoi regalare a nessuna squadra, figuriamoci al Ciampino, ma siamo comunque pronti a dare battaglia». Dopo gli errori di Pomezia era lecito attendersi un arbitro non della sezione di Roma ed invece ecco designato il signor Di Matteo di Roma 2; cosa si sente di dire? «Dico che devo/dobbiamo essere bravi a non pensare ad un disegno, anche se non è semplice. Domenica scorsa abbiamo subìto due madornali torti arbitrali, ed ora ci ritroviamo in piena emergenza! Detto questo, ripeto, ce la giocheremo comunque a viso aperto». Come arrivate a questa sfida, mentalmente e fisicamente? «Ci arriviamo molto bene, tranne per le assenze! Dovremo fare di necessità virtù, scendendo in campo e lasciando i problemi negli spogliatoi». Qual è il reparto che teme maggiormente del Ciampino? «Sono forti in tutti i reparti; per fare punti dovremo dare il 120%». A parte Terra e Silvestri, tutti a disposizione? «Purtroppo no, mancheranno ancora Sbaraglia e Cestra…».