Al "San Marco" arriva l'Unipomezia: l'imperativo è vincere!

Il Città Monte San Giovanni Campano è chiamato a vincere nel match interno con l’Unipomezia. 
Nella tabella stilata per le 3 sfide in 8 giorni avevamo preventivato 7 punti; dopo il pareggio con l’Arce ed il successo con l’Itri per totalizzare 7 punti bisognerà battere l’Unipomezia. Con la zona play out affollata di squadre, i giallo-azzurri devono credere nella difficile ma possibile rimonta, tant’è che la zona spareggi, ad oggi, dista appena tre lunghezze ed il gruppo di squadre che ne fa parte ha pressoché gli stessi punti. Unipomezia e a seguire San Cesareo; due scontri diretti che potrebbero indirizzare nel verso giusto la stagione del club dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni. Al termine del campionato mancano ancora otto partite e con ventiquattro punti in palio il Monte può risalire la china e portarsi al di sopra del penultimo posto, posizione valida per potersi giocare la permanenza nel massimo campionato regionale attraverso i play out. Tra i padroni di casa l’unico assente sarà Francesco Frioni, mentre per gli ospiti non faranno parte dei 18, gli squalificati Cerro, D’Antimi e Manzelli, ma con una rosa di giocatori in grado di sopperire a tali mancanze. Ricordiamo che la formazione romana si è aggiudicata la Coppa Italia di Eccellenza, fase regionale, prima di essere eliminata al primo turno di quella nazionale. Una squadra da non sottovalutare ma battibile, reduce dal tonfo casalingo nel derby con il Pomezia, ma capace di imporsi la domenica precedente in casa del Serpentara Bellegra Olevano. Per come viene schierata in campo e per quelle che sono le proprie peculiarità possiamo definire l’Unipomezia una squadra da trasferta, in grado di sfruttare le ripartenze e che va in difficoltà quando deve impostare. Nel match di andata i monticiani si imposero per due reti a zero e vincere anche domani è fondamentale nella corsa ai play out. Sul successo ottenuto contro l’Itri, mister Fabrizio Perrotti (nella foto) ha spiegato: «Contro un avversario ostico abbiamo disputato una buona partita, ottenendo un successo prezioso! Vorrei spendere due parole per Sili, calciatore classe 1999, che oltre a giocare con grande abnegazione si sta rivelando decisivo in zona gol; essendo un giocatore dinamico ha nel suo DNA gli inserimenti che sfrutta spesso al meglio. Tornando alla squadra, giocando con determinazione e convinzione gli episodi spesso ti vanno a favore ed ultimamente, rispetto alle precedenti gare disputate, a noi sta succedendo questo. Da qui a fine stagione sappiamo di essere attesi a delle vere e proprie “battaglie” che vogliamo giocare al massimo delle nostre possibilità». Proseguendo la sua disamina, Perrotti ha introdotto il match con l’Unipomezia: «Con il successo ottenuto contro l’Itri siamo tutti più contenti ed ora il morale dei ragazzi è cresciuto notevolmente… Affronteremo l’Unipomezia come se fosse una finale, giocandoci le nostre carte in maniera oculata ma con determinazione. Per quanto riguarda la stanchezza spero che l’entusiasmo per i risultati ottenuti possa attenuarla. Manderò in campo coloro che riterrò più in forma tenendo conto che di fronte ci troveremo una squadra esperta. Dovremo stare attenti nella fase difensiva per poi colpire in attacco». Nella lista dei convocati mister Perrotti ha inserito i seguenti calciatori: Lisi, Palladinelli, Testa, Taddeo, Frioni (squalificato), Lombardi, Verrelli, Terra, Cirelli, Iozzi, Fiorini, Reali, Florese, Faliero, Sili, Davide Mastrantoni, Picozzi, Diego Mastrantoni, Incoronato, Bunduc e Notargiacomo. Match affidato al signor Valerio Bocchini di Roma 1, coadiuvato dai signori Domenico Franchitto di Cassino e Tiziano Di Fausto di Ciampino. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 11:00…