Bomber Diego Mastrantoni è già proiettato alla sfida con l'Anzio

È tornato a vincere con pieno merito il Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” si è dovuta arrendere la Vis Artena, capitolando due volte sotto i colpi di Terra e compagni. Diego Mastrantoni (nella foto) e Roberto Silvestri gli eroi di una giornata che ha fornito ulteriori certezze al gruppo allenato da Angelo Bottoni. Su questo successo, prezioso ai fini della classifica e dal punto di vista mentale, si dovranno costruire gli impegni futuri a partire dalla sfida di Coppa Italia di mercoledì in casa del Roccasecca T.S.T. per poi proseguire in campionato a domicilio dell’Anzio. Tanti impegni ravvicinati per una squadra il cui primo obiettivo resta quello della salvezza in campionato. L’impegno di Coppa Italia non verrà snobbato né dai monticiani, né dai roccaseccani, come nella sfida di andata, però prevedere il turnover è quantomeno lecito dopo l’ottima risposta fornita dai giocatori mercoledì scorso al “San Marco”. A bomber Diego Mastrantoni abbiamo lasciato il compito di analizzare il due a zero ottenuto contro la Vis Artena: «Il successo maturato domenica scorsa è importante a livello mentale in quanto ci risolleva dal cinque a uno subìto a Morolo e fa crescere in noi l’autostima. Sappiamo di essere un buon gruppo di giocatori, con delle potenzialità, e d’ora in avanti dovremo trovare quella continuità persa nell’ultimo periodo. Tornando alla sfida con l’Artena, i nostri avversari, essendo molto tecnici, hanno avuto delle difficoltà su un terreno in terra battuta… Da parte nostra siamo stati bravi ad interpretare la sfida nel modo giusto, sfruttando i limiti dei capitolini». Lei è arrivato, per meglio dire è tornato, da un paio di settimane nel Città Monte San Giovanni Campano; che ambiente ha trovato e quali obiettivi può raggiungere la sua squadra? «Non ho avuto alcun tipo di problema nell’inserirmi all’interno di un gruppo coeso visto che la maggior parte dei giocatori la conosco da tempo. Il successo con l’Artena ha riportato tranquillità ed ora guai ad abbassare la guardia. L’obiettivo salvezza resta il primo traguardo da raggiungere, strada facendo proveremo ad alzare l’asticella». Qual è il suo traguardo personale? «Al primo posto pongo sempre l’obiettivo di squadra, quello personale è importante ma secondario! Da parte mia spero di migliorare quanto ho messo in mostra lo scorso anno in modo da regalare alla società le soddisfazioni che merita». Mercoledì di nuovo in campo per affrontare l’impegno di Coppa Italia con il Roccasecca T.S.T. in una sfida da dentro o fuori; ci sarà spazio ancora per il turnover? «Queste sono scelte che spettano al mister anche se dovrebbero scendere in campo coloro che fino a questo momento hanno giocato di meno! Sarà un buon test per migliorare la condizione fisica e proveremo a passare il turno senza risparmiarci. Quando si scende in campo nessuno ci sta a perdere». Domenica prossima farete visita all’Anzio; che gara si aspetta? «Il team capitolino non lo scopriamo certo oggi ed ha in rosa calciatori del calibro di Dell’Aguzzo, Guida, Lauri e Terrazzino. Scenderemo in campo per fare la nostra gara e puntare ai tre punti. Vogliamo vincere anche in trasferta e per farlo dovremo affrontare la sfida con la stessa determinazione di domenica scorsa». Il team monticiano tornerà al lavoro, agli ordini di mister Bottoni e del preparatore Schietroma, quest’oggi per preparare al meglio la sfida di ritorno di Coppa Italia in casa del Roccasecca T.S.T. (si giocherà a partire dalle ore 15:30). Si partirà dallo zero a zero del “San Marco”.
Gianni Coratti
(Ciociaria Oggi del 13-10-2015)