Campionati di Promozione e Juniores Regionale "B": regolamento ed articolazione 2017-2018


Di seguito riportiamo l'articolazione ed il regolamento completo per quanto concerne i campionati di Promozione e della Juniores Regionale "B" che vedrà al via il Città Monte San Giovanni Campano.


CAMPIONATO DI PROMOZIONE

a) Articolazione

Il Campionato di Promozione è articolato su quattro gironi di 18 squadre ciascuno. Hanno titolo a richiedere l’iscrizione al Campionato di Promozione 2017/2018 le Società indicate al punto 2/A del Comunicato Ufficiale n. 467 del 30/06/2017 e nel limite dei posti eventualmente disponibili per la copertura dell’organico, le Società indicate al punto 2/A del Comunicato n. 468 del 30/06/2017, nel rispetto delle priorità ivi indicate. Resta salva l’applicazione dell’art. 52 comma 10 delle NOIF.

b) Limiti di partecipazione di calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Promozione, ed alle altre gare dell'attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2017/2018 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Il Consiglio Direttivo del C.R. Lazio, attenendosi alle disposizioni emanate dalla LND e previa ratifica da parte della stessa, ha stabilito che nelle gare dell’attività ufficiale 2017/2018, le Società partecipanti al campionato di Promozione hanno l’obbligo di impiegare, sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti, almeno TRE calciatori così distinti in relazione alle seguenti fasce di età: 1 nato dall’1.1.1997 in poi 1 nato dall’1.1.1998 in poi 1 nato dall’1.1.1999 in poi. Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche il caso di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate. L’inosservanza delle predette disposizioni comporterà l’applicazione della sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17 comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva. Al fine di incentivare l’impiego di calciatori giovani nelle gare del campionato di promozione, il C.R. Lazio assegnerà un premio in denaro a quelle Società che avranno impiegato complessivamente per un maggior numero di minuti, calciatori nati dal 1° gennaio 2000 in poi, nelle prime 28 gare del campionato di eccellenza 2017/2018 e che non risulteranno direttamente retrocesse al campionato di 1ª categoria 2018/2019, essendosi classificata all’ultimo o penultimo posto nei rispettivi gironi. L’ammontare dei premi sarà il seguente: - euro 5.000 (cinquemila) alla Società 1ª classificata nella speciale graduatoria; - euro 3.000 (tremila) alla Società 2ª classificata nella speciale graduatoria; - euro 2.000 (duemila) alla Società 3ª classificata nella speciale graduatoria. Resta inteso, infine, che la graduatoria verrà determinata tenendo presente l’intero organico di 36 squadre.

c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare
In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipanti con più squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.

d) Adempimenti economico - finanziari
Tutte le Società sono tenute a perfezionare l'iscrizione al Campionato di Promozione DAL 10 LUGLIO ED ENTRO IL TERMINE ORDINATORIO DEL 18 LUGLIO 2017 – ORE 18:00 provvedendo a tutti gli adempimenti previsti dalle disposizioni annualmente emanate dalla LND e pubblicate sul presente Comunicato Ufficiale. Il predetto termine deve intendersi perentorio in caso di iscrizione “con riserva.

Non saranno accettate le iscrizioni di Società che:
- non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dall'art. 31 del Regolamento della L.N.D. Tale disponibilità dovrà risultare da apposita dichiarazione , rilasciata dal proprietario, Ente o privato, o, in quest’ultimo caso, dall’eventuale gestore. Si consiglia alle Spett.li Società, di adoperarsi affinchè si acquisiscano le autorizzazioni di legge per la fruibilità dell’impianto da parte del pubblico. Si rappresenta, infine, che tali autorizzazioni costituiranno elementi di valutazione positiva, nella predisposizione delle graduatorie per l’ammissione ai campionati regionali LND e di SGS 2018/2019;
- risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Società consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ciò a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2017, nonché, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anch’esse divenute definitive del Tribunale Federale Nazionale - Sezione Vertenze Economiche, della Commissione Premi e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D. le somme poste a carico delle Società devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine perentorio annualmente fissato per l’iscrizione al rispettivo Campionato (cfr. Circolare n. 70 della L.N.D. del 10.05.2017);
- non versino, all'atto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dal punto 7/B del presente Comunicato Ufficiale.

e) Ammissione al Campionato di Eccellenza 2018/2019
Le Società che, al termine della stagione sportiva 2017/2018, si classificheranno al primo posto dei rispettivi gironi del Campionato di Promozione, acquisiranno il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Eccellenza della stagione sportiva 2018/2019.

f) Retrocessione nel Campionato di Prima Categoria 2018/2019
Al termine della stagione sportiva 2017/2018 retrocederanno al Campionato di Prima Categoria 2018/2019 QUATTRO squadre per ciascun girone, così distinte: - Società classificate al 17° e 18° posto; - Ulteriori due Società perdenti le gare di play-out tra le 13ª, 14ª, 15ª e 16ª, le cui modalità di svolgimento verranno tempestivamente comunicate

g) Attività Giovanile
Alle Società di Promozione è fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato “Juniores” , secondo le modalità vigenti nel Comitato Regionale Lazio. Alle Società di Promozione che non partecipano con una propria squadra al Campionato Juniores o che, se iscritte, vi rinuncino prima dell’inizio della relativa attività, verrà addebitata la somma di Euro 4.000,00 quale concorso alle spese sostenute per l’organizzazione dell’attività giovanile del Comitato. Le Società possono, altresì, partecipare con proprie squadre ai Campionati Giovanissimi ed Allievi ovvero ad attività femminile in ambito dilettantistico giovanile, oppure nelle categorie allievi e giovanissimi di calcio a 5 . La partecipazione a tali attività può costituire attenuante nell’addebito previsto, nella misura di € 1.000,00 per ciascuna delle categorie svolte indipendentemente dal numero delle squadre iscritte. Fatta salva la non cumulabilità delle attività di Calcio a 11 maschile e di Calcio a Cinque riferite alle categorie Allievi e Giovanissimi.


CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES

a) Articolazione
Il Campionato Regionale Juniores 2017/2018 è articolato in: 1) campionato regionale Juniores cat. “A”, formato da 2 gironi di 16 squadre ciascuno; 2) campionato regionale Juniores cat. “B” formato da 4 gironi di 16 squadre ciascuno; 3) campionato regionale Juniores cat. “C” formato da più gironi composti da un minimo di 12 ad un massimo di 14 squadre ciascuno; 4) campionato regionale Juniores cat. “C riserve” formato da un numero di gironi, composti da un minimo di 12 ad un massimo di 14 squadre ciascuno. Le gare del Campionato Regionale Juniores vengono disputate, di norma nella giornata di sabato. E’ consentito, previo accordo tra le Società interessate, disputare le gare nella giornata di domenica. Le Società, il cui campo sportivo è dotato di impianto di illuminazione, regolarmente omologato, possono richiedere di posticipare fino alle ore 18.00, l’orario di inizio delle gare interne. Hanno titolo a richiedere l’iscrizione al Campionato Regionale Juniores “A” e “B” le Società indicate ai punti 5/A e 6/A del C.U. n. 467 del 30/06/2017, e nel limite dei posti eventualmente disponibili per la copertura dell’organico, le Società indicate ai punti 5/A e 6/A del Comunicato Ufficiale n. 468 del 30/06/2017. Hanno titolo a richiedere l’iscrizione al campionato regionale – cat. “C”, tutte le Società che ne faranno richiesta. Hanno titolo, infine, a richiedere l’iscrizione al campionato regionale cat. “C riserve”, tutte le Società che ne faranno richiesta e che già partecipano con una propria squadra, ai campionati regionale Juniores cat. “A” e “B” o provinciale Juniores

b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all’età
Alle gare del Campionato Regionale “Juniores” cat. “A” e “B” possono partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 1999 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età. E’ CONSENTITO L’IMPIEGO DI MASSIMO DUE CALCIATORI FUORI QUOTA, NATI DAL 1° GENNAIO 1998 IN POI. In considerazione del particolare assetto normativo che caratterizza la rispettiva attività, alle Società di “III Categoria - Under 18” – Juniores “Pure” partecipanti al Campionato regionali Juniores cat. “A” e “B”, è consentito l’impiego, di soli calciatori nati dall’1.1.1999 in poi. L’inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva. Le Società classificate al 1° posto dei gironi su cui è articolato il campionato regionale Juniores cat. “B” acquisiranno il diritto a partecipare al campionato regionale Juniores cat. “A” Alle gare dei campionati regionali Juniores cat. “C” e cat. “C riserve”, possono partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 2000 in poi, e che, abbiamo compiuto il 15° anno di età. Non è consentito l’impiego di calciatori FUORI QUOTA. Le Società classificate al 1° posto dei gironi su cui è articolato il campionato regionale Juniores cat. “C” acquisiranno il diritto a partecipare al campionato regionale Juniores cat. “B”

c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare
In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipanti con più squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.

d) Adempimenti economico-finanziari
Tutte le Società, aventi titolo a partecipare al Campionato Regionale “Juniores” sono tenute a perfezionare l’iscrizione DAL 10 LUGLIO ED ENTRO IL TERMINE ORDINATORIO DEL 25 LUGLIO 2017 – ORE 18.00, provvedendo a tutti gli adempimenti previsti dalle disposizioni emanate dalla LND e pubblicate nel presente Comunicato Ufficiale. Il predetto termine deve intendersi perentorio in caso di iscrizione “con riserva”. Non saranno accettate le iscrizioni di Società che:
- non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dall'art. 31 del Regolamento della L.N.D. Tale disponibilità dovrà risultare da apposita dichiarazione , rilasciata dal proprietario, Ente o privato, o, in quest’ultimo caso, dall’eventuale gestore. Si consiglia alle Spett.li Società, di adoperarsi affinchè si acquisiscano le autorizzazioni di legge per la fruibilità dell’impianto da parte del pubblico. Si rappresenta, infine, che tali autorizzazioni costituiranno elementi di valutazione positiva, nella predisposizione delle graduatorie per l’ammissione ai campionati regionali LND e di SGS 2018/2019;
- risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Società consorelle o verso dipendenti e tesserati, e, ciò, a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie.
- In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2017, nonché, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anch’esse divenute definitive del Tribunale Federale Nazionale - Sezione Vertenze Economiche, della Commissione Premi e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D. le somme poste a carico delle Società devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine perentorio annualmente fissato per l’iscrizione al rispettivo Campionato (cfr. Circolare n. 70 della L.N.D. del 10.05.2017);
- non versino, all'atto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dal punto 7/B del presente Comunicato Ufficiale.