Coppa Italia Eccellenza (Andata Sedicesimi di Finale): Morolo – Città Monte San Giovanni Campano 1-0. Tabellino e cronaca

MOROLO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0
MOROLO: Fiorini, Santarelli, Nardi (35’ st Pellino), Sanna, Lisi, Casalese, Bignani (19’ st Lemma), Sterbini, Pazienza, Sbaraglia, Piscopo (19’ st Perrotti). A disposizione: Boni, De Santis, Colò, Movila. Allenatore: Stefano Campolo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Marcoccia, Noce, Mastrantoni Da., Taddeo, Verrelli, Cellupica, Sili, Cirelli E. (35’ st Mastrantoni Di.), Cirelli M. (30’ st Reali), Compagnone (1’ st Giona). A disposizione: Nardozzi, Lombardi, Testa. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Lorenzo Ravaioli di Tivoli.
Assistenti: Alessandro Cocco di Frosinone e Matteo Manni di Frosinone.
Marcatore: 47’ st Perrotti.    
Note: ammoniti: Pazienza (Mor.) e Sbaraglia (Mor.).

Sul filo di lana, Mattia Perrotti regala la vittoria (1-0) al Morolo nell’andata dei Sedicesimi di Finale di Coppa Italia di Eccellenza contro il Città Monte San Giovanni Campano.
Un risultato ampiamente recuperabile da parte di un Monte che ha dimostrato vitalità e senso tattico nonostante gli otto età di lega schierati da mister Daniele Cinelli in avvio di gara. I giovani giallo-azzurri non hanno tradito le attese dimostrando carattere e voglia di mettersi in mostra in vista dei prossimi impegni in programma. Buone le indicazioni per il tecnico monticiano, non solo tenendo conto del match di ritorno in programma mercoledì 26 ottobre al “San Marco” ma anche e soprattutto per il prosieguo in campionato. La cronaca. La sfida giocata al “Marrocco” risulta gradevole con le due squadre scese in campo per superarsi a vicenda senza fare troppi calcoli! A risentirne, in positivo, è il gioco, davvero interessante. Al 12’, Enrico Cirelli (nella foto) ha sui piedi la palla buona ma da posizione invitante calcia sopra la traversa. Al 20’, Michele Cirelli viene affrontato in piena area di rigore, in maniera energica, dall’estremo difensore Fiorini; inutili le proteste ospiti per un lecito calcio di rigore che il signor Ravaioli non assegna lasciando correre. Il Morolo si affaccia dalle parti di Palladinelli al 25’ ed al 32’; nella prima circostanza è l’ex Sbaraglia a sfiorare l’incrocio dei pali con una bella conclusione da fuori. Al 32’, è Pazienza a calciare sopra la traversa al termina di un’azione corale di pregevole fattura. 
Nella ripresa, nonostante i ritmi più bassi, le due squadre continuano a proporsi senza remore. Al 21’, il neo-entrato Perrotti colpisce il palo a portiere battuto. Tre minuti dopo Enrico Cirelli, lanciato a rete, viene fermato per un fuorigioco alquanto dubbio. Al 27’, interessante incursione di Nardi sull’out di sinistra e palla tesa e radente a centro area non raccolta dagli attaccanti bianco-rossi. Al 37’, Cellupica, con una conclusione dal limite dell’area di rigore, sfiora la traversa. Al 47’, quando il risultato sembra indirizzato sul nulla di fatto il Morolo passa in vantaggio. Sul lungo rilancio dalle retrovie di Santarelli, Palladinelli non legge bene la traiettoria della sfera che lo scavalca e termina sui piedi di Perrotti che a porta vuota mette a segno il gol vittoria. Nel post gara il diesse Angelo Bottoni ha spiegato: «La sconfitta ci rammarica per i ragazzi che hanno disputato un’ottima partita! Mi complimento con tutti, soprattutto con i giovani della Juniores che hanno dimostrato ottime qualità. Lo sfortunato gol subìto è l’esempio più lampante del periodo no che stiamo vivendo con la dea bendata…». Ora, per i monticiani, testa al Roccasecca T.S.T. che domenica arriverà al “San Marco” forte del prestigioso successo ottenuto in Coppa Italia a Cassino.