Domani, al "San Marco", un Monte "incerottato" riceve la visita del Sora

Il big-match del sesto turno di campionato tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Sora potrebbe essere condizionato dalle numerose assenze cui dovrà far fronte la formazione di casa. 
In questi casi a rimetterci sarà di sicuro lo spettacolo che si vedrà privare degli elementi di qualità! Indisponibili il centrocampista Iozzi, il difensore laterale Florese ed il lungo degente Paglia, attaccante che ancora deve esordire con la casacca giallo-azzurra dopo sei turni disputati. A questi potrebbero aggiungersi i centrocampisti Cellupica e Fiorini, il difensore Terra e l’attaccante Macciocca. Un vero e proprio bollettino di guerra alla vigilia di una sfida che meriterebbe i migliori interpreti sul rettangolo di gioco. Decisivo a tal proposito risulterà il provino del pre-gara con mister Maurizio Promutico, ex di turno, che spera di recuperarli in extremis. Se non dovessero farcela le scelte risulterebbero obbligate ma non per questo bisognerà fasciarsi la testa in anticipo. Sul match contro il Sora, questo il pensiero del direttore generale Alessandro Coratti (nella foto): «Domani riceveremo la visita del Sora, compagine di spessore costruita per vincere il campionato di Promozione. Si tratta di una squadra organizzata in tutti i reparti con giocatori di categoria superiore. Purtroppo per noi la affrontiamo in un momento particolare, causa la rosa di calciatori ridotta al lumicino. All’infortunato Iozzi, che dovrà restare fermo a lungo, si aggiungono Florese ed in convalescente Paglia. Terra, Fiorini, Macciocca e Cellupica andranno valutati nel pre-gara. Nonostante ciò credo fortemente nelle qualità individuali di ogni singolo giocatore e sono convinto che chi scenderà in campo contro il Sora non farà rimpiangere gli assenti! Punteremo al bottino pieno, senza distrarci, decisi a non regalare punti a nessuno. Mi aspetto una sfida con tanti gol vista la presenza in campo di Macciocca, da una parte, e dell’ex Enrico Cirelli dall’altra. A vincere tra Monte e Sora sarà senza ombra di dubbio la sportività tra i calciatori in campo ed i tifosi presenti sugli spalti…». Direttore, sul pari con il Mistral Città di Gaeta che si sente di dire? «Alla vigilia del match avevo detto che contro il Mistral Città di Gaeta non sarebbe stato facile ed il campo lo ha dimostrato... Quella pontina è una squadra che fa girare molto il pallone e non concede niente all’avversario. Però, a parte il possesso palla, la retroguardia monticiana non ha subìto azioni pericolose, eccezion fatta per il gol. Nella ripresa siamo tornati in campo più convinti e la musica è cambiata notevolmente. Potevamo portare a casa tranquillamente i tre punti in palio tenendo conto delle occasioni capitate sui piedi di Terra e non sfruttate al meglio…». 
A dirigere il big-match del “San Marco” sarà il signor Vito Guerra di Venosa, coadiuvato dai signori Pasquale Picillo di Cassino e Daniele Tasciotti di Latina. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 11:00!