Eccellenza (11^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – San Cesareo 1-2. Tabellino e cronaca

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SAN CESAREO 1-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Fiorini, Reali (15’ st Minnucci), Mastrantoni Da., Lombardi, Frioni, Sili (27’ st Cellupica), Cirelli M., Cirelli E., Mastrantoni Di., Florese (21’ st Noce). A disposizione: Perna, Verrelli, Taddeo, Ancora. Allenatore: Daniele Cinelli.
SAN CESAREO: Di Mario, Menicucci, Alongi, Evangelisti, Rufini, Ciampini, Provaroni (33’ st Di Nezza), Stazi, Pieragostini (15’ st Fortuna), Milano, Giordano. A disposizione: Chingari, Lo Schiavo, Gallunucci, Cangiano, Di Mambro. Allenatore: Antonio Antonucci.
Arbitro: Marco Di Matteo di Roma 1.
Assistenti: Marco Civilini di Tivoli e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori: 38’ st Fortuna (S), 41’st Giordano (S), 49’ st Cirelli M. (M).
Note: ammoniti: Fiorini (M), Florese (M) e Ciampini (S). Recupero: 2’ pt; 4’ st. 

Il “San Marco” resta terra di conquista! A superare il Città Monte San Giovanni Campano tra le mura  amiche è stato il San Cesareo per due reti ad una. La continuità, di cui si è parlato ripetutamente nei giorni scorsi e che mister Daniele Cinelli ha messo in evidenza in sede di prestazione, ancora una volta non è stata trovata dalla formazione monticiana che ha perso una grossa chance per compiere un bel salto in avanti in classifica. La graduatoria rimane corta ed aperta a qualsiasi soluzione ma gare del genere dovrebbero essere sfruttate per guadagnare punti sulle dirette concorrenti alla salvezza. Così non è stato ed anzi il San Cesareo con i tre punti conquistati torna a sperare nella salvezza. La sfida, nel corso della prima frazione di gioco è stata letteralmente dominata dai padroni di casa con occasioni a ripetizione non sfruttate in maniera clamorosa; ripresa a ritmi più blandi con i giallo-azzurri che sono risultati meno pimpanti e con gli ospiti che hanno preso coraggio sfruttando al meglio le ripartenze. Decisivo, per gli ospiti, l’ingresso in campo di Fortuna che ha mancato il gol in due occasioni prima di superare l’incolpevole Palladinelli a pochi minuti dal novantesimo. La cronaca. Monte schierato da mister Cinelli con il 4-3-1-2; ospiti con il 4-3-2-1. Avvio di gara con i padroni di casa decisi a schiacciare gli avversari nello loro metà campo con occasioni da gol in serie. Dopo 7’, Davide Mastrantoni innesca in profondità Diego Mastrantoni; stop e conclusione di prima intenzione messa in corner dal ritorno di Rufini. Tre minuti più tardi Diego Mastrantoni si disimpegna con un perfetto assist per Reali il cui pallonetto che supera Di Mario viene respinto in angolo da Ciampini. Al 27’, Michele Cirelli viene servito sulla corsa ed entrato in area di rigore, a tu per tu con il numero 1 ospite, al momento di battere a rete non trova la giusta coordinazione ostacolandosi con Enrico Cirelli. Cinque minuti dopo, cross di Reali dalla corsia di sinistra per Diego Mastrantoni: il colpo di testa da posizione invitante si perde sopra la traversa ed un’altra buona occasione sfuma. Al 37’, il fallo mano di Rufini in piena area di rigore viene giudicato involontario dal direttore di gara e le proteste dei giallo-azzurri risultato infruttuose. In prossimità dello scadere della prima frazione di gioco, Frioni serve Diego Mastrantoni che va via a Rufini e si presenta davanti al numero uno ospite: la conclusione si perde clamorosamente a fondo campo. Squadre a prendere il the caldo sul risultato di parità, condizionato dalla “generosità” sotto porta dei giocatori di casa. Il secondo tempo si apre con una gran conclusione di Florese (4’) deviata in angolo dal portiere ospite. Al 17’, il primo campanello d’allarme per la retroguardia di casa. Accelerazione di Milano sulla fascia sinistra e cross per l’accorrente Fortuna che non trova l’impatto con la sfera pur avendo la porta spalancata dinanzi a se. Al 28’, dall’angolo di Davide Mastrantoni si accende una mischia nell’area di rigore del San Cesareo; Enrico Cirelli prima e Minnucci a seguire non riescono a trovare la deviazione vincente. Alla mezz’ora, Fortuna si invola verso la porta avversaria sul filo del fuorigioco e sulla conclusione ravvicinata è bravissimo Palladinelli a sventare la minaccia. Al 34’, Diego Mastrantoni raccoglie l’assist di Michele Cirelli e di prima intenzione calcia verso la porta avversaria colpendo la traversa. Al 38’, Giordano, dopo aver saltato in dribbling Noce offre a Fortuna un pallone fin troppo semplice da spingere in fondo al sacco. Tre minuti più tardi dall’inutile fallo di Noce, ad un paio di metri dalla bandierina del calcio d’angolo, il San Cesareo costruisce il gol del raddoppio. Giordano beffa il portiere Palladinelli sul primo palo con una conclusione potente ma non irresistibile. Allo scadere Michele Cirelli realizza il gol della bandiera. L’uno a due mette fine ad una gara che il Monte non avrebbe meritato di perdere e che invece lascia agli ospiti dopo aver fallito occasioni da rete in serie. Domenica prossima i monticiani faranno visita al Cedial Lido dei Pini, sconfitto nell’ultimo turno disputato a Pomezia.  

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

Eccone alcune.........

1_37.jpg

A sinistra il presidente monticiano Sandro Sigismondi con il dirigente accompagnatore del San Cesareo, Stazi


9_13.jpg

Il centrocampista Davide Mastrantoni tra i migliori in campo


3_28.jpg

La terna arbitrale con i capitani delle due squadre, Enrico Cirelli e Ciampini