Eccellenza 14^ Giornata: Colleferro – Città Monte San Giovanni Campano 4-3. Tabellino e cronaca

Colleferro – Città Monte San Giovanni Campano 4-3
COLLEFERRO: Petrucci, Scala, Fiore, Costantini, Marini, D’Ambrosio, Fischetti, Amici (35’ st Binaco), Salvagni (14’ st Moriconi), Romondini, Fazi (37’ st Compagnone). A disposizione: Lupo, Cavallucci, Noce, Proietti. Allenatore: Cangiano.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Brahushaj (12’ st Sciucco), Tomassi L., Silvestri, Terra, Caponera, Sperduti, Cirelli (37’ st Mastrantoni), Pagnani, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Cestra, Cianchetti. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Dario Di Biasio di Formia.
Assistenti: Giuseppe Parisella di Latina e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori: 2’ pt Cirelli (M) (rigore), 19’ pt Fischetti (C), 28’ pt Marini (C), 30’ pt Cirelli (M), 2’ st autorete di Silvestri (C), 20’ st Sciucco (M), 43’ st Fiore (C).        
Note: ammoniti: D’Ambrosio (C), Binaco (C), Terra (M) e Mastrantoni (M).

Sconfitta immeritata per il Città Monte San Giovanni Campano in casa del Colleferro. Il quattro a tre conclusivo non dà merito alla prova, positiva, dei giallo-azzurri che escono dal terreno di gioco senza punti in tasca per una classifica sempre più corta. In settimana dovrebbero arrivare nuovi innesti nella rosa monticiana in grado di far compiere il cambio di passo ad una squadra che finora non ha demeritato affatto. Domenica prossima al “San Marco” arriverà il Nettuno ed è fin troppo superfluo dire che il successo sarà l’unico risultato utile a disposizione! La cronaca. Gli ospiti, senza lo squalificato Gigli, partono determinati e dopo appena centoventi secondi di gioco trovano il gol del momentaneo vantaggio. Azione in percussione di Caponera messo giù in piena area di rigore da D’Ambrosio; l’arbitro ben appostato assegna ai monticiani la massima punizione. Sul dischetto del penalty Cirelli sistema la sfera e batte Petrucci con un perfetto tiro di sinistro. La risposta dei padroni di casa arriva al 9’ con Romondini che chiama Lisi alla decisiva deviazione in calcio d’angolo. Al quarto d’ora è Fazi a saltare in dribbling Testa e Sbaraglia prima di calciare verso la porta avversaria; sulla traiettoria di tiro c’è Terra che devia la sfera messa in corner dall’attento Lisi. Al 19’, sul tiro da fermo battuto da Fischetti, Lisi respinge corto la sfera sulla quale si avventa Salvagni che realizza la rete dell’uno a uno. Passano cinque minuti ed i giallo-azzurri costruiscono e sprecano una clamorosa palla gol. Cirelli difende ottimamente la sfera e serve Pagnani a centro area; il numero dieci ospite a tu per tu con Petrucci si fa respingere clamorosamente la conclusione in angolo. Sul tiro dalla bandierina di Cirelli, lo stesso Pagnani sfiora il palo con un colpo di testa ravvicinato. Al 28’, il Colleferro si porta in vantaggio. Con un’azione manovrata la sfera finisce sui piedi di Marini che con un gran tiro da fuori area indirizza la stessa all’incrocio dei pali. La gioia per il vantaggio ottenuto dura appena due minuti, il tempo necessario ai ragazzi di mister Angelo Bottoni di riequilibrare il punteggio. Assist di Pagnani per Enrico Cirelli (nella foto in alto) che con un perfetto pallonetto supera Petrucci. Due a due e squadre negli spogliatoi. Nella seconda parte di gara, il Colleferro torna subito avanti sfruttando la sfortunata autorete di Silvestri che, nel tentativo di liberare l’area di rigore, infila il pallone alle spalle di Lisi. Tre minuti dopo dall’angolo battuto da Fischetti, Marini svetta più in alto di tutti con Brahushaj che salva sulla linea di porta. Al 20’, Alessandro Sciucco (nella foto in basso) cerca e trova il gol del pareggio con un gran tiro a giro che non lascia scampo all’estremo difensore capitolino. Al 25’, Monte vicino al gol del sorpasso. Sul tiro da fermo battuto da Pagnani, Scala ribatte la conclusione; sinistro angolato di Cirelli respinto sulla linea bianca da Marini. A dieci minuti dal novantesimo, Tomassi pesca in area di rigore Sciucco che chiama Petrucci ad una difficile deviazione in angolo. Quando il risultato sembra indirizzato sull’equo pareggio, il Colleferro realizza il gol vittoria. Al 43’, Fiore batte Lisi con un sinistro potente e preciso che si infila sotto la traversa. In precedenza dure le proteste dei calciatori ospiti per il calcio d’angolo, dal quale scaturisce il 4-3, concesso dal direttore di gara ai padroni casa dopo che l’assistente di linea aveva segnalato la semplice rimessa laterale. Non c’è più tempo per recuperare e la sfida va in archivio sul quattro a tre per i padroni di casa. 

                                                      sciuccoalessandro.jpg