Eccellenza (21^ Giornata): Audace Sanvito Empolitana – Città Monte San Giovanni Campano 2-1. Tabellino e cronaca

Audace Sanvito Empolitana – Città Monte San Giovanni Campano 2-1
AUDACE SANVITO EMPOLITANA: Fortunati, Macciocchi, Tabascio (25’ st De Luca), Fumini, Pesce, Tassoni, Maurizi, Chiti, Regis, Greco, Demofonti (35’ st Cascio). A disposizione: Gerosi, De Lio, Mautner, Valentini, D’Urso. Allenatore-giocatore: Daniele Greco.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Sciucco, Brahushaj (20’ pt Paglia), Terra, Silvestri, Cirelli M. (1’ st Cirelli E.), Cucchi (30’ st Tomassi), Sbaraglia, Mastrantoni, Caponera (nella foto). A disposizione: Perna, Bracaglia, Massaro. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Fabio De Dominicis di Pescara.
Assistenti: Gabriele Potenza di Roma 1 e Giorgio Ermanno Minafra di Roma 2.
Marcatori: 10’ pt Tabascio (A), 17’ st Fumini (A), 43’ st Cirelli E. (M).   
Note: ammoniti: Testa (M), Sbaraglia (M), Paglia (M) e Silvestri (M). Al 15’ st Cirelli E. (M) calcia a fondo campo un penalty. 

Di nuovo battuto (2-1) il Città Monte San Giovanni Campano scivola al quart’ultimo posto, staccato quest’oggi in classifica dal Gaeta. In casa dell’Audace Sanvito Empolitana, i giallo-azzurri del neo-allenatore Daniele Cinelli disputano una discreta gara, venendo di nuovo puniti oltre i propri demeriti. La situazione in classifica resta precaria ma la prestazione offerta dai ragazzi monticiani deve far sperare in una pronta risalita, a partire da domenica prossima nel fondamentale match casalingo con il Morolo. Mister Cinelli, rispettando il proprio credo tattico, si presenta con la difesa a tre (Brahushaj, Terra e Silvestri) e con un attacco veloce in modo da non dare punti di riferimento all’avversario di turno. In regia è Cucchi a dettare i tempi di gioco in mezzo al campo. La cronaca. Nei primi minuti di gioco sono i padroni di casa a proporsi con il piglio giusto ed al 2’ colpiscono il palo con Regis a portiere battuto. È il preludio al gol che si concretizza al minuto numero 10. Tabascio con un gran tiro da fuori area realizza l’eurogol che porta avanti il team capitolino. Gli ospiti non ci stanno e prima con Mastrantoni (18’) e poi con Caponera (23’) vanno vicini al gol del pareggio. L’Audace, di contro, sfiora in due circostanze la rete del raddoppio con Demofonti (26’) e Regis (37’) che devono fare i conti con un superlativo Lisi. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti per una rete a zero. 
Nella ripresa, i monticiani tornano in campo con il piglio giusto, chiudendo nella loro metà campo i padroni di casa. Al 3’, chance per Mastrantoni la cui conclusione di prima intenzione viene parata dall’attento Fortunati. Al 15’, sulla lunga rimessa laterale di Silvestri, Tabascio colpisce la sfera con un braccio in piena area di rigore inducendo il direttore di gara ad assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Enrico Cirelli che calcia incredibilmente a fondo campo non inquadrando lo specchio della porta. E come spesso accade nel calcio, gol mancato, gol subìto. Due minuti più tardi, dal corner battuto da Greco, Fumini salta più in alto di tutti e batte Lisi per la seconda volta. Il due a zero non abbatte la formazione ospite che prova in ogni modo a rientrare in partita. Al 27’, incursione di Testa dalla corsia di destra e conclusione in diagonale con la sfera che sorvola la traversa. I padroni di casa si limitano a contenere le avanzate degli avversari abbozzando qualche contropiede. Da uno di questi orchestrato e concluso da Regis, Lisi si supera deviando la sfera in angolo. Al 43’, mischia in area di rigore dei padroni di casa con Enrico Cirelli che stoppa la sfera prima di superare il numero uno Fortunati. Finale incandescente con la fortuna che ancora una volta non è compagna di viaggio dei giallo-azzurri. Al 48’, Terra colpisce la traversa a portiere battuto prima che l’arbitro decreti la fine delle ostilità.