Eccellenza (5^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Colleferro 0-2. Tabellino e cronaca

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – COLLEFERRO 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Fiorini, Florese (38’ pt Cirelli E.), Iozzi, Taddeo, Frioni, Cellupica (1’ st Testa), Mastrantoni Da., Mastrantoni Di., Minnucci (41’ st Noce), Reali. A disposizione: Palladinelli, Ancora, Verrelli, Lombardi. Allenatore: Daniele Cinelli.
COLLEFERRO: Saccucci, Rossi, Scala, Laurenti (30’ st Botticelli), Moriconi, Marini, Massimiani (21’ st Galeazzi), Amici, Compagnone, Cerbara (17’ st Binaco), Proietti. A disposizione: Gagliarducci, De Santis, Felici, Denni. Allenatore: Salvatore Cangiano.
Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Gianpaolo Viglianti di Formia.  
Marcatori: 43’ pt Amici, 15’ st Proietti.  
Note: ammoniti: Fiorini (M), Cirelli E. (M), Testa (M), Amici (C), Compagnone (C) e Proietti (C). Recupero: 1’ pt; 4’ st. Presente in tribuna il centrocampista del Frosinone Calcio, Mirko Gori. 

Il Città Monte San Giovanni Campano si fa superare al “San Marco” dal Colleferro per due reti a zero.
Ancora una volta il team monticiano deve fare il mea culpa per un risultato bugiardo condizionato da errori propri (leggere i gol realizzati dal Colleferro) e bravura altrui (prova straordinaria del portiere Saccucci, classe 1996). La classifica, meglio non guardarla, non rispecchia quanto espresso in campo dai giocatori giallo-azzurri in queste prime cinque giornate di campionato. Contro il Colleferro, primo in classifica, la sfida, in avvio, è stato alquanto tattica ed equilibrata con i padroni di casa che hanno tenuto un ritmo basso per poi crescere con il passare dei minuti. Ripresa tambureggiante da parte di Frioni e compagni prima del gol del raddoppio che di fatto ha chiuso i conti. La cronaca. Il primo squillo del match porta la firma di Laurenti (13’) la cui conclusione destinata in rete viene respinta dall’intervento risolutore di Nardozzi. Al 16’, Diego Mastrantoni dopo aver recuperato il pallone sulla tre/quarti innesca Minnucci; palla a Iozzi che controlla la sfera invece di battere a rete di prima intenzione e l’opportunità sfuma. Al 25’, Marini colpisce il pallone con la mano all’interno dell’area di rigore ma l’arbitro lascia correre non concedendo il penalty. Cinque minuti più tardi Cellupica, da buona posizione, non trova l’impatto con la sfera vanificando un’occasione colossale. Al 38’, Florese è costretto a chiedere il cambio per un problema muscolare ed il tecnico di casa arretra Reali sulla linea difensiva inserendo Cirelli al fianco di Diego Mastrantoni in attacco con Minnucci sistemato sull’out di sinistra. Al 41’, il giovanissimo Davide Mastrantoni, con la sicurezza di un veterano, recupera palla sulla tre/quarti e lascia partire un gran tiro con la sfera che si perde a fondo campo. Al 43’, a sorpresa, il Colleferro si porta sullo zero a uno. La rimessa laterale per i monticiani viene assegnata dal secondo assistente alla compagine ospite e sul successivo corner di Cerbara, Amici infila l’incolpevole Nardozzi con un perentorio colpo di testa. Difesa di casa immobile e gol inevitabile! Nella ripresa mister Cinelli ridisegna la squadra inserendo Testa per Cellupica e spostando Fiorini a centrocampo. Il primo quarto d’ora è un assedio da parte dei padroni di casa che meriterebbero il gol del pareggio. Al 13’, uno strepitoso Saccucci salva il risultato con una parata eccezionale sul colpo di testa di Diego Mastrantoni, servito da Iozzi. Nel momento migliore dei monticiani il Colleferro raddoppia. Al 15’, Reali prova un rischioso dribbling su Proietti che gli ruba il pallone dai piedi e, presentatosi a tu per tu con Nardozzi, lo batte con un tiro di destro ravvicinato. Al 18’, destro di Diego Mastrantoni parato a terra dal numero uno ospite. Al 28’, cross di Testa per Diego Mastrantoni il cui colpo di testa viene respinto da un altro intervento straordinario di Saccucci. Passano centottanta secondi e sulla gran conclusione di Iozzi, destinata nel sette, Saccucci compie il terzo intervento miracoloso di giornata. Al 41’, sinistro di Cirelli dall’interno dell’area di rigore con il portiere che si rifugia in angolo. Al 47’, infine, conclusione di esterno destro da parte di Testa con la sfera che si perde sopra la traversa. Nel prossimo turno il team di mister Cinelli farà visita al Formia 1905, sconfitto quest’oggi a Pomezia.
                                                       (Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)