Il diesse Bottoni elogia la prova della squadra puntando il dito sull'operato del direttore di gara

Il Città Monte San Giovanni Campano alza la voce dopo il pareggio ottenuto in casa del Racing Club.
La società giallo-azzurra, di cui si è fatto portavoce il direttore sportivo Angelo Bottoni (nella foto), ha voluto porre l’attenzione sulla decisione del direttore di gara, il signor Michele Lupoli di Latina al minuto numero 12: «La gara è stata pesantemente condizionata dall’assurda decisione dell’arbitro di espellere in avvio di gara il centrocampista Michele Cirelli. Fraintendendo una frase del nostro calciatore lo ha spedito sotto la doccia lasciandoci per ottanta minuti in inferiorità numerica… L’approccio alla gara era stato davvero buono, con il rosso ed il gol subìto siamo andati un pochino in difficoltà per poi reagire davvero bene nel corso della ripresa. È un pareggio che ci dà morale anche se, anche con l’uomo in meno, potevamo vincerla. Abbiamo ribattuto colpo su colpo ai nostri avversari sfiorando nel finale il gol vittoria in un paio di occasioni».
Domenica prossima riceverete la visita della capolista Colleferro, che gara si aspetta? «Siamo in crescita e pertanto proveremo a sfruttare il fattore campo… Pur rispettando il team rosso-nero scenderemo in campo per vincere senza snaturare il nostro gioco. Dopo aver scontato il doppio turno di squalifica tornerà a disposizione il difensore Lombardi mentre perderemo, ingiustamente, Michele Cirelli».
Contro il Colleferro mister Cinelli potrebbe riproporre dal primo minuto Lombardi al centro della difesa con Diego Mastrantoni a centrocampo al posto dello squalificato Michele Cirelli. In alternativa al classico 4-4-2 il tecnico monticiano potrebbe schierare la sua squadra con il 3-4-3 o con il 3-5-2.