Il difensore Ernesto Terra si aspetta conferme contro il Serpentara Bellegra Olevano

Torna a sperare nei play out il Città Monte San Giovanni Campano in attesa del recupero contro il Serpentara Bellegra Olevano in programma mercoledì pomeriggio.
Il successo, fortemente voluto, cercato ed ottenuto con il Racing Club ha ridato slancio ad una squadra che non merita affatto la posizione occupata in classifica. Con i tre punti ottenuti, i monticiani sono saliti a quota 14, con 3 punti da recuperare sullo stesso Racing Club, 4 sull’Unipomezia e 5 sul Morolo… Un cammino ancora in salita ma che domenica ha visto aprire uno spiraglio nel quale provare ad infilarsi! Anche se non sarà semplice, un altro successo con il Serpentara Bellegra Olevano potrebbe aprire scenari impensabili sino alla vigilia della sfida con il Racing. I monticiani si appresteranno a giocare il recupero con la massima determinazione, consci dell’importanza della posta in palio. Restando al successo ottenuto contro i capitolini va detto che lo stesso mancava al “San Marco” da ben 147 giorni, un’eternità per una squadra chiamata a salvarsi sfruttando il fattore campo. Ora bisognerà dare continuità a questa vittoria attraverso prestazioni ed affermazioni di spessore. Con l’esperto difensore Ernesto Terra (nella foto), ingaggiato dal club monticiano da un paio di settimane ed andato in gol nella sfida con i romani, ci siamo soffermati sul fondamentale successo ottenuto per due reti a zero: «Vincere contro il Racing Club era fondamentale per dare un senso al finale di stagione… Con questi tre punti ci siamo mossi da quota 11 ed ora con una gara da recuperare tutto può succedere! Siamo scesi in campo concentrati e dopo 16’ la sfida era pressoché archiviata. D’ora in avanti servirà quella spinta emotiva e motivazionale fondamentale per raggiungere l’obiettivo prefissato». Cosa l’ha spinta ad accettare la proposta della società giallo-azzurra? «L’amicizia con mister Fabrizio Perrotti, con cui ho giocato insieme in passato, la serietà dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni e le parole del direttore sportivo Angelo Bottoni mi hanno convinto ad accettare la proposta. Con questa situazione di classifica la diversa cattiveria agonistica tra le squadre in campo può fare la differenza! In ogni gara dovremo essere bravi a dare di più dell’avversario di turno». Che gara si aspetta contro il Serpentara? «Per noi si tratta di un altro impegno fondamentale! I nostri avversari scenderanno in campo sereni, vista la posizione occupata in classifica, mentre da parte nostra l’entusiasmo e la voglia di vincere potrebbero essere decisivi». Un’altra fetta di Eccellenza passerà dal recupero di mercoledì…
Gianni Coratti (Da "Ciociaria Oggi" del 7-2-2017)