Il presidente Giovanni Mastrantoni nel ringraziare tecnico e squadra chiede continuità di risultati!

È felice, soddisfatto, il presidente del Città Monte San Giovanni Campano, Giovanni Mastrantoni, al termine della sfida casalinga vinta contro l’Unipomezia. 
I tre punti messi in cascina rilanciano prepotentemente i giallo-azzurri a ridosso della zona play out e nelle sette giornate che ci separano dal termine della stagione tutto potrà ancora succedere! In solo otto giorni i monticiani sono stati in grado di rimettere in piedi un’annata disgraziata che per alcuni sembrava indirizzata verso l’anonimato. Per alcuni, ma non certo per coloro che hanno sempre creduto in questa squadra, nelle sue qualità e nella forza di una società che ha sostenuto senza soluzione di continuità i propri atleti! Molto è stato fatto per rimettere in carreggiata la stagione ma ora servirà un altro grande sforzo nelle sette “battaglie” che si separano dal 7 maggio! Calendario alla mano, per i monticiani 3 delle 7 gare ancora da disputare saranno scontri diretti; due in casa (con Gaeta e Morolo) ed uno in trasferta (domenica prossima in casa del San Cesareo). Nei prossimi giorni pubblicheremo una proiezione dei punti realizzabili per quanto riguarda le squadre in lotta per non retrocedere e di conseguenza per accedere ai play out. Vi anticipiamo che se i monticiani dovessero vincere le 3 gare casalinghe e pareggiare le 4 esterne si assicurerebbero la post season. Di questo, come dicevamo, ci occuperemo in seguito…
Con il presidente Giovanni Mastrantoni (nella foto) ci siamo soffermati sul fondamentale successo interno con l’Unipomezia: «La squadra ha saputo dare una grande risposta nella sfida casalinga contro l’Unipomezia, dopo il successo con l’Itri ed il pari di Arce! I ringraziamenti ed i meriti vanno suddivisi in maniera equa tra tecnico e giocatori… I calciatori hanno disputato una grande partita anche se una parola in più permettetemi di spenderla per gli età di lega Sili, Florese e Taddeo; stanno dimostrando di meritare questa categoria a suon di prestazioni straordinarie! Detto questo, guai ad abbassare minimamente la guardia…». Ancora una volta la sua squadra ha dimostrato di non meritare la posizione occupata in classifica: «Francamente non ritengo il Città Monte San Giovanni Campano da ultimo posto in classifica… Dobbiamo risalire il più possibile in zona play out per poi giocarci la permanenza nel massimo campionato regionale nella post season, anche se non dispero di poter agganciare la zona salvezza. Arrivati a questo punto dobbiamo fare di tutto per salvare la stagione anche se, ripeto, non è questa la zona di classifica che ci appartiene!». Sette giornate ancora da giocare, sette finali a partire dalla trasferta di San Cesareo: cosa vuole chiedere alla sua squadra? «Ogni gara andrà giocata al massimo delle nostre possibilità e sfruttare gli scontri diretti ed il fattore campo vorrebbe dire molto in termini di punti conquistati… A San Cesareo giocheremo un altro scontro diretto in zona play out e sono fiducioso sull’esito finale; mi aspetto un’altra grande prova di carattere dai miei giocatori! A chi mister Perrotti darà una maglia da titolare chiedo una prestazione superlativa mentre a chi resterà a disposizione spetterà il compito di caricare lo spogliatoio e farsi trovare pronto qualora venisse chiamato in causa. Tutti insieme, uniti, possiamo salvare la stagione… per poi divertirci il prossimo anno». Contro il San Cesareo tornerà a disposizione Frioni, dopo aver scontato il turno di squalifica, e per mister Perrotti ci saranno alcune possibili varianti a disposizione…