Juniores Regionale (13^ giornata): Itri – Città Monte San Giovanni Campano 5-2. Tabellino e cronaca

Itri – Città Monte San Giovanni Campano 5-2
ITRI: Graziano, Lorello, Lembo (26’ st Palazzo), Altobelli, Palladino, Stravato (22’ st Pannozzo), Grossi, Gionta, Tauppo (39’ st Gaudiano), Saccoccio (33’ st De Donatis), Dumitru (15’ st Parisella). A disposizione: Ciccarelli, Di Fonzo. Allenatore: Sergio D’Angelo. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Ciotoli, Cianchetti F., Coratti, Morrone, Notargiacomo, Marcoccia (39’ st Venditti J.), Fiorini (28’ st Venditti M.), Compagnone, Paesano, Cianchetti C. (39’ st Cenciarelli), Bracaglia. A disposizione: Tatangelo, Vincenzi, Lanzi, Carinci. Allenatore: Damiano Valenti.
Arbitro: Flavio Moschetta di Formia. 
Marcatori: 5’ pt Dumitru (I), 7’ pt Saccoccio (I), 12’ st Bracaglia (M) (rigore), 19’ st Bracaglia (M), 25’ st Pannozzo (I), 32’ st Grossi (I), 38’ st Tauppo (I).   
Note: ammoniti: Altobelli (I), Saccoccio (I), Dumitru (I) e Marcoccia (M).

Si ferma a cinque la striscia di vittorie consecutive del Città Monte San Giovanni Campano. In casa dell’Itri la formazione di mister Damiano Valenti è stata superata per cinque reti a due al termine di una gara nella quale i giallo-azzurri non hanno affatto demeritato ed il risultato conclusivo non rispecchia il gioco espresso in campo dall’undici ospite. Una sconfitta che non può e non deve cancellare quanto di buono messo in mostra finora dalla compagine monticiana. La cronaca. La sfida si mette subito in salita per il Monte che al 7’ si ritrova con un doppio svantaggio da recuperare. Al 5’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Dumitru infila il portiere ospite approfittando di un errore difensivo in fase di disimpegno. Due minuti dopo, accelerazione di Tauppo sulla corsia di destra, palla a Saccoccio che batte Ciotoli con una conclusione ravvicinata. Avvio peggiore non poteva immaginare la formazione ospite che non si demoralizza continuando a proporre il solito gioco armonioso. Al 9’, azione in percussione da applausi di Bracaglia, assist per Marcoccia che colpisce il palo a portiere battuto. Al 18’, bolide dalla distanza di Notargiacomo con la sfera che sfiora il palo della porta difesa da Graziano. Sette minuti più tardi è Gionta a colpire il palo con un tiro da fermo dal limite dell’area di rigore. Al 29’, è Fiorini a calciare debolmente da buona posizione e l’opportunità sfuma. Al 33’, sul rilancio di Ciotoli, Bracaglia prolunga di testa per Compagnone che a tu per tu con il portiere pontino calcia dal limite dell’area di rigore invece di avanzare indisturbato verso la porta avversaria. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di due reti. Nella ripresa i ragazzi di Valenti tornano in campo convinti di poter recuperare la gara ed in effetti, momentaneamente, ci riescono. Al 12’, Compagnone al termine di un’ottima azione personale viene messo giù in area di rigore da Loretto inducendo il direttore di gara ad assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Alessandro Bracaglia (nella foto) che realizza il gol dell’uno a due e riapre la sfida. Al 19’, i monticiani completano l’opera pareggiando con lo stesso Bracaglia che infila Graziano, su assist di Cristiano Cianchetti, con un perfetto tiro in diagonale. Il due a due non accontenta i giallo-azzurri che provano a vincere la gara. Al 25’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo il neo-entrato Pannozzo va in anticipo sul primo palo e con un tocco ravvicinato riporta l’Itri in vantaggio. Al 32’, in contropiede, Grossi realizza il quarto gol con un tocco sotto sull’uscita di Ciotoli. Al 38’, Tauppo fissa il punteggio sul definitivo cinque a due raccogliendo e depositando in rete un bel cross dalla corsia di destra. Finisce qui con i pontini che festeggiano la prima vittoria del 2016. Nel dopo gara mister Damiano Valenti ha dichiarato: «Voglio rivolgere i complimenti alla mia squadra per la prestazione offerta in campo ad Itri! Non inganni il cinque a due finale, per quanto ci riguarda abbiamo disputato una delle migliori partite della stagione dopo essere andati sotto di due gol, in avvio di gara, a causa di errori difensivi madornali. Nonostante il doppio svantaggio non ci siamo disuniti, giocando a calcio e rimontando al cospetto di un ottimo Itri. Sul due a due se c’era una squadra che meritava di vincere quella era la nostra ma poi un errore di concentrazione su un calcio d’angolo ed una svista difensiva ci hanno tagliato definitivamente le gambe. Ai ragazzi dico che migliorando dal punto di vista della concentrazione si possono ottenere ottimi risultati; questa sconfitta ci serva da lezione per il prosieguo della stagione. Nulla è compromesso, io credo più di prima in una grande stagione…».