Juniores Regionale (14^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Arce. Tabellino e cronaca

Città Monte San Giovanni Campano – Arce 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Tatangelo, Cianchetti F., Coratti (32’ st Venditti M.), Notargiacomo (38’ st Vincenzi), Testani, Sciucco, Venditti J. (1’ st Fiorini), Compagnone, Cenciarelli (3’ st Fabrizi), Paesano (10’ st Carinci), Bracaglia. A disposizione: Ciotoli, Iaboni. Allenatore: Damiano Valenti.
ARCE: Del Duca, Trentini M. (39’ st Chiarlitti), De Stefano, Caldaroni A., Venditti G., Paolucci, Cobearu, Protano (36’ st Biordi), Federici (8’ st Simone), Caprarola (28’ st Tarisi), Arcese. A disposizione: Conti, Caldaroni L., Trentini K. Allenatore: Bruno Gomma.
Arbitro: Andrea Pallone di Cassino.
Marcatori: 6’ pt Caldaroni A. (A), 35’ pt Bracaglia (M), 13’ st Bracaglia (M).   
Note: ammoniti: Compagnone (M), De Stefano (A) e Sciucco (M).

Una splendida doppietta di bomber Bracaglia consente al Città Monte San Giovanni Campano di battere (2-1) in rimonta l’Arce di mister Bruno Gomma. I tre punti mantengono i giallo-azzurri a ridosso del gruppo di testa ma non permettono di scalare posizioni in classifica viste le concomitanti vittorie di Sezze, Hermada, Morolo ed Itri. L’importante è aver mantenuto inalterato i distacchi dagli avversari ad una giornata dal termine del girone di andata. Sabato prossimo i ragazzi di mister Damiano Valenti osserveranno il turno di riposo per poi tornare in campo il prossimo 23 gennaio 2016, in casa del Torrice, per la prima del girone di ritorno. La cronaca. Al 4’, sul lungo rilancio di Tatangelo, Compagnone entra in area di rigore e dopo un corpo a corpo con Paolucci termina a terra; per il signor Pallone di Cassino non sussistono gli estremi per concedere il calcio di rigore e l’azione prosegue. Due minuti dopo gli ospiti si portano in vantaggio. Alessandro Caldaroni raccoglie una corta respinta dei difensori di casa e con una gran conclusione dal limite dell’area di rigore batte il numero uno di casa per il momentaneo zero a uno. Al 13’, l’Arce va vicino al gol del raddoppio con il tiro di Caprarola deviato da Coratti che mette fuori causa Tatangelo; la sfera sfiora il palo alla destra del portiere di casa prima di perdersi a fondo campo. Al 20’, un colpo di testa di Compagnone, dall’interno dell’area piccola, sorvola la traversa e la chance per pareggiare sfuma. Al 29’, Bracaglia fa le prove generali del gol del pareggio con un fendente dalla distanza che termina tra le braccia di Del Duca. Al 35’, i padroni di casa realizzano il gol del pareggio. Il numero undici di casa si accentra dalla corsia di destra e lascia partire un bolide di sinistro che trafigge l’incolpevole portiere ospite. Uno a uno e squadre negli spogliatoi.
Nel secondo tempo, al 2’, è Cenciarelli a chiamare Del Duca alla parata a terra mentre al 6’ gli ospiti rispondono con la conclusione al volo di Arcese respinta dall’attento Tatangelo. Al 9’, triangolazione tra Bracaglia (nella foto) e Sciucco la cui conclusione ravvicinata viene parata a terra dal numero uno di mister Gomma. Al 13’, dagli sviluppi di una rimessa laterale, Fiorini crossa a centro area per l’accorrente Bracaglia che dopo aver stoppato la sfera, spalle alla porta, si gira e realizza il gol del vantaggio. Tre minuti dopo Tatangelo salva il risultato con un grande intervento sul tiro a botta sicura di Caprarola. Al 20’, il Monte costruisce e non concretizza l’occasione del tris. Prima Carinci si fa respingere il tiro da De Stefano e sulla seconda conclusione è Sciucco a calciare addosso a Del Duca. Allo scadere l’Arce fallisce la clamorosa palla gol del pareggio. Al termine di un batti e ribatti in area monticiana, Venditti G. calcia clamorosamente a fondo campo. Finisce qui il derby ciociaro tra monticiani ed arcesi con il successo dei padroni di casa per due reti ad una. Domenica prossima, ad Arce, ci sarà la “replica” del match con la sfida tra le due compagini di Eccellenza…