Juniores Regionale “B” (10^ giornata): Aurora Vodice Sabaudia – Città Monte San Giovanni Campano 1-2. Tabellino e cronaca

AURORA VODICE SABAUDIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-2
AURORA VODICE SABAUDIA: Werder, Marchiotto, De Gennaro, Lauretti, Macchiusi, Pernarella, Conforto, Pagliaroli, De Angelis, Campacci, Di Spigno. A disposizione: Giorgini, Perillo, Pirani, Merluzzi, Gerardi, Falso, Di Girolamo. Allenatore: Gianpiero Iavarone.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Cantarelli, Cianchetti (8’ st Mizzoni), Coratti (30’ st Bunduc), Fabrizi, Fiorini, Capogna, Cellupica, Sardellitti (33’ st Bojescul), Giona, Mastroianni, Marcoccia. A disposizione: Tatangelo, Magliocchetti, Mastrantoni, Odri. Allenatore: Damiano Valenti (sostituito in panchina dal preparatore atletico Diego Di Tullio).
Arbitro: Lorenzo Palombo di Latina.
Marcatori: 27’ pt Giona (M), 20’ st Campacci (A) (rigore), 41’ st Bunduc (M). 

La voglia di vincere consente al Città Monte San Giovanni Campano di sbancare il terreno di gioco dell’Aurora Vodice Sabaudia. Il successo (1-2) pur arrivato in extremis è ampiamente meritato per quanto ha saputo mettere in campo il team di mister Damiano Valenti. Con i risultati maturati quest’oggi e che potete vedere nella sezione “Risultati e Classifiche”, i monticiani accorciano sulle dirette concorrenti alla vetta, ora distante appena cinque lunghezze. Da segnalare il ritorno al gol del generosissimo attaccante Francesco Giona, da noi auspicato nel recente passato, sbloccatosi nel corso della prima frazione di gioco. Il penalty regalato alla formazione di casa non ha minato le certezze di una squadra consapevole della propria forza, in grado di assestare il colpo del ko in prossimità del triplice fischio conclusivo. La cronaca. Dopo 5’ la potente conclusione di Marcoccia veniva respinta in angolo dall’attento Werder. Passavano 12’ ed il neo-acquisto Mastroianni colpiva la traversa a portiere battuto. Al 22’, cross di Cianchetti per il colpo di testa di Giona a sfiorare il palo della porta pontina. Era il preludio al gol che si concretizzava al minuto numero 27. Al termine di una splendida azione corale, Capogna serviva sulla corsa Fiorini il cui cross di prima intenzione veniva sfruttato al meglio da Giona la cui conclusione volante non lasciava scampo a Werder. Squadre al riposo con i monticiani avanti di un gol. Nella ripresa, al 7’, ottimo spunto personale di Mastroianni che sfiorava l’incrocio dei pali con un gran tiro a giro dai venti metri. Al 20’, per un presunto contatto in area di rigore tra Coratti e Di Spigno il direttore di gara assegnava il penalty alla formazione di casa tra le proteste dei calciatori ospiti. Sul dischetto si presentava Campacci che superava Cantarelli per il gol del momentaneo uno a uno. I monticiani non accusavano il colpo, continuando a spingersi in avanti alla ricerca del gol vittoria. Al 25’, Giona calciava a botta sicura trovando sulla sua strada uno straordinario Werder, pronto a respingere la conclusione ravvicinata del numero 9 giallo-azzurro. Al 29’, era Capogna a far gridare al gol con la sfera che si perdeva sull’esterno della rete. La mossa vincente la tirava fuori dal cilindro mister Valenti con l’inserimento (30’) dell’attaccante Bunduc al posto del difensore Coratti! Al 41’, dal corner battuto da Capogna, Bunduc anticipava il marcatore diretto e realizzava il gol del definitivo uno a due. Grazie ad una prestazione superlativa il Monte porta a casa tre punti d’oro nella corsa ai primi posti della classifica. Sabato prossimo i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita del Sezze.