Juniores Regionale “B” (Recupero 13^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Itri 0-3. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ITRI 0-3 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Tatangelo, Mastrantoni, Coratti, Sardellitti (35’ st Mizzoni), Massari (38’ st Bojescul), Fabrizi, Fiorini, Compagnone (31’ st Bunduc), Giona, Mastroianni, Cellupica. A disposizione: Cantarelli. Allenatore: Damiano Valenti. 
ITRI: Graziano, Zaffino (35’ st Lembo), Gaudiduo (22’ st Parisella), Altobelli, Cella, Stravato, Verrecchia, Muccio (7’ st Mazzella), Truppo, Saccoccio, Di Fazio (16’ st Lorello). A disposizione: Bonomo. Allenatore: Fulvio Ferone. 
Arbitro: De Paolis di Cassino. 
Marcatori: 17’ pt e 2’ st Truppo, 9’ st Altobelli. 
Note: ammoniti: Compagnone (M), Zaffino (I) e Stravato (I). 

Gli episodi hanno fatto la differenza in Città Monte San Giovanni Campano – Itri. Nel recupero del tredicesimo turno del campionato Juniores Regionale “B” gli ospiti di mister Ferone si sono imposti per tre reti a zero al termine dei novanta minuti di gioco, intensi ed equilibrati. Il risultato potrebbe far pensare ad una sfida a senso unico e solo chi era presente al “San Marco” si è reso conto di come e quanto i ragazzi del tecnico Damiano Valenti si siano battuti sino al triplice fischio dell’incerto De Paolis di Cassino. La cronaca. Mister Valenti schiera la sua squadra con il 4-3-3. Mastrantoni, Fabrizi, Coratti e Fiorini nel pacchetto difensivo; Cellupica, Massari e Sardellitti sulla mediana; Compagnone, Mastroianni e l’instancabile Giona nel tridente offensivo. L’avvio di gara è tutto di marca monticiana. Al 1’, su un pallone filtrante di Compagnone, Mastroianni si ritrova a tu per tu con Graziano ma la conclusione sbilenca vanifica una ghiotta palla gol. Al 9’, la ripartenza dei padroni di casa è da applausi con Compagnone che serve Mastroianni appostato a due metri dalla porta spalancata; tocco vincente e grossolano errore dell’arbitro che annulla per un fuorigioco inesistente. Tre minuti dopo il tiro in corsa di Mastroianni si perde di un nulla a fondo campo. Al 17’, al primo vero affondo, l’Itri si porta in vantaggio. L’attaccante Truppo si infila tra i difensori di casa, nell’occasione troppo statici, e con un sinistro sporco deposita la sfera alle spalle di Tatangelo. Al 21’, il calcio piazzato di Cellupica, da posizione defilata, si perde sull’esterno della rete dando l’illusione del gol. Passano altri due minuti e Giona con un destro potente ma centrale chiama Graziano alla parata a terra. Al 40’, altra grossa opportunità per Mastroianni che di nuovo davanti all’estremo difensore pontino si fa respingere la conclusione. Allo scadere un perfetto tiro cross di Compagnone supera il portiere avversario e si stampa sulla traversa. Squadre al riposo con il Monte immeritatamente sotto di un gol. 
Nella ripresa, dopo appena 2’, Truppo, in mischia, batte Tatangelo con un preciso tiro in diagonale. Al 7’, sul tiro da fermo di Massari, Compagnone salta più in alto di tutti ma il colpo di testa si perde sopra la traversa. Due minuti più tardi Altobelli elude la trappola del fuorigioco e con un pallonetto millimetrico realizza il gol del definitivo zero a tre. Nonostante il triplo svantaggio i padroni di casa continuano a lottare su ogni pallone alla ricerca, quantomeno, del gol della bandiera. Al 26’, Massari serve Mastroianni, di nuovo a tu per tu con il portiere avversario, con la conclusione che finisce a fondo campo. Una giornata no per il numero 10 di casa. Si chiude con una sconfitta la sfida infrasettimanale dei monticiani che avrebbero meritato ben altro punteggio. Nel post gara mister Damiano Valenti, amareggiato, ha dichiarato: «Il rammarico è tanto per ciò che poteva essere e non è stato! Vincendo oggi e sabato prossimo con il Gaeta avremmo potuto agganciare la vetta… Purtroppo ci siamo trovati di fronte una compagine che ha schierato sei elementi della prima squadra che giocano in Eccellenza mentre per quanto ci riguarda non ci è stato dato nemmeno un elemento della formazione maggiore. Nonostante ciò abbiamo giocato alla pari dominando per lunghi tratti la prima frazione di gioco; per questo e per mille altri motivi non posso che complimentarmi con i ragazzi che si sono battuti come dei leoni sino all’ultimo secondo di gioco. Li ringrazio di cuore per quello che stanno dimostrando…». Sabato prossimo impegno casalingo per i monticiani contro la capolista Gaeta.

2_40.jpg


3_36.jpg


4_34.jpg


5_33.jpg


6_29.jpg