La presentazione del Città Monte San Giovanni Campano

Una serata all’insegna della spensieratezza in attesa dell’inizio del campionato.

I massimi dirigenti del Città Monte San Giovanni Campano, il tecnico della prima squadra, i calciatori della prima squadra (nella foto in alto), il tecnico, i dirigenti ed i calciatori della Juniores Regionale si sono ritrovati a cena per compattare ulteriormente un gruppo già coeso! Le basi per far bene ci sono tutte, ora, come ha spiegato nel suo intervento il forte difensore centrale Ernesto Terra, con trascorsi in serie B, «dovranno parlare i fatti! Serietà, sacrificio e lavoro rappresentano la base sulla quale costruire i risultati da regalare ai presidenti Mastrantoni e Sigismondi e ai tifosi giallo-azzurri. L’obiettivo che ci avete chiesto faremo di tutto per consegnarvelo con largo anticipo rispetto al termine della stagione».

Il presidente Giovanni Mastrantoni dopo aver rivolto il «bentornato…» a Silvestri, si è soffermato su taluni aspetti importanti: «A Monte San Giovanni Campano facciamo calcio per divertirci ed è arrivato il momento di iniziare un percorso che porti proprio a questo! A prescindere dal risultato ottenuto mi aspetto dai calciatori sacrificio, rispetto, voglia di non mollare mai ed attaccamento alla maglia che indossano. Sono convinto che ce la possiamo giocare alla pari con qualsiasi avversario… In bocca al lupo ragazzi».  

Il presidente Sandro Sigismondi, ribadendo il concetto espresso da Terra ha continuato: «Un bentornato ad Angelo (Bottoni ndc) ed ai calciatori della passata stagione; un benvenuto ai nuovi… È nostra intenzione ritornare ai vecchi tempi quando la presenza di mister Bottoni, anche nella veste di allenatore in seconda, si faceva sentire! I giocatori devono scendere in campo nel rispetto delle regole e della società che fa grossi sacrifici per mantenere una categoria così impegnativa. Il calcio è e resta sempre un gioco, uno sport da vivere come aggregazione sociale e nel quale non è indispensabile vincere, purché il gruppo fornisca il massimo impegno sino all’ultimo minuto di gioco. Ai giocatori più esperti chiedo di aiutare i più giovani ad integrarsi al meglio nella squadra… Abbiamo costruito una buona Juniores con uno sguardo al futuro scegliendo mister Valenti come valida guida di questi giovani. Sono convinto che nel nostro girone ci siano 5-6 squadre importanti, altre 5-6 al di sotto del nostro standard e le restanti sul nostro livello. Facciamo in modo di divertire e divertirci in ogni circostanza».

Il direttore generale, Marco Sorgi, ha voluto elogiare inizialmente la coesione di gruppo: «Un plauso voglio rivolgerlo ai calciatori che dal primo giorno di ritiro non si sono lamentati di nulla! Mi fido di mister Bottoni per la squadra costruita e sono convinto che l’umiltà del tecnico e dei calciatori ci porterà lontano… Abbiamo messo su qualcosa di positivo ed in campo dovranno confermarlo i giocatori! Siamo partiti con il piede giusto ed il merito di tutto ciò va dato a mister Bottoni. Ai ragazzi dico di divertirsi in campo tenendo sempre la coscienza a posto».

null

     (I presidenti Giovanni Mastrantoni e Sandro Sigismondi)


null

           (La formazione Juniores Regionale di mister Damiano Valenti)