La sconfitta con l'Itri nell'analisi di mister Bottoni e la "ricetta" per ripartire

La sconfitta interna con l’Itri non ha scalfito le certezze e la voglia di ripartire di mister Angelo Bottoni (nella foto). Se è vero che dalle vittorie si costruiscono altri successi, è altrettanto vero che da una sconfitta si può ripartire più forti di prima. Il Città Monte San Giovanni Campano domenica scorsa non ha disputato una grande partita ma negli episodi va detto che non è stato affatto fortunato. Con il Pomezia, in trasferta, e nelle due gare casalinghe consecutive, con Città di Ciampino e Lariano, l’opportunità di riscattare il periodo no! Al tecnico ed ai calciatori in campo il compito di invertire la tendenza negativa delle ultime due giornate disputate. Mister Bottoni, risultato a parte, la prestazione con l’Itri non è stata delle migliori; motivo? «I nostri avversari sono stati bravi a fare gol, noi no, ed hanno trovato le due realizzazioni nei nostri momenti migliori, quindi onore a loro. Il motivo della sconfitta è racchiuso negli episodi a noi sfavorevoli». Ha cambiato modulo, dopo l’intervallo con l’ingresso di Mastrantoni, ma la rete del raddoppio, giunta nel vostro momento migliore, di fatto ha chiuso la gara: «Nei primi quindici minuti della ripresa siamo andati più volte vicini al gol del pareggio e quando ormai era nell’aria abbiamo subìto il due a zero in contropiede. Nonostante ciò abbiamo continuato a creare, ma nel calcio vince chi la butta dentro…». Onore all’Itri, dimostratasi una buonissima squadra come lei va ripetendo da inizio stagione: «Il team pontino rappresenta una squadra tosta e di carattere! Ripeto, onore a loro che sono stati bravi a concretizzare le azioni create; in questo sport conta e vince chi fa gol». Come si supera il momento negativo che state vivendo? «Continuando a lavorare come facciamo da inizio stagione, non conosco altre ricette. Dobbiamo rimanere sereni e continuare in settimana a preparare nel migliore dei modi la sfida successiva». La preoccupa la classifica o è ancora presto per guardarla? «È presto per analizzare la classifica, ma l’occhio vuoi o non vuoi ci casca sempre e se fino a ieri eravamo in linea con i nostri progetti, da oggi siamo indietro, questo è poco ma sicuro!». Il solito Bottoni, pronto a prendersi le responsabilità del lavoro svolto e a guardare avanti con fiducia. È questa la strada da percorrere da parte dei calciatori, in linea con le idee del tecnico monticiano…