L'analisi del diesse Angelo Bottoni dopo il ko di Artena. L'imperativo è, battere il Gaeta!

Il Città Monte San Giovanni Campano viene sconfitto dalla Vis Artena e precipita di nuovo al penultimo posto della classifica del girone B del campionato di Eccellenza. 
Ancora fatale la sfida lontano dal “San Marco” per gli uomini di mister Fabrizio Perrotti. A complicare nuovamente i piani del team giallo-azzurro, oltre al ko di Artena, è stato il successo ottenuto dal Gaeta sul Pomezia, ora avanti di un punto in classifica (27 contro i 26 dei monticiani), e lo strabiliate risultato (2-1) conquistato dal Morolo nel match casalingo con l’Aprilia. Senza dimenticare che San Cesareo e Pomezia hanno allungato il passo raggiungendo in classifica l’Itri. Per i giallo-azzurri sarà di vitale importanza la sfida in programma alla ripresa delle ostilità (mercoledì 19 aprile 2017, dalle ore 16:00) contro il Gaeta; ancora una volta vincere sarà l’unico risultato positivo per i giallo-azzurri nella ricerca di un posto nei play out! 
Con il direttore sportivo giallo-azzurro, Angelo Bottoni (nella foto), ci siamo soffermati sulla volata finale che attende i giallo-azzurri: «Il ko con la Vis Artena probabilmente cancella le residue speranze di conquistare la salvezza diretta. In questo rush finale dovremo concentrarci sulla zona play out da raggiungere attraverso prestazioni e risultati importanti! Pensando ad una gara per volta, dico che il match interno con il Gaeta è di vitale importanza e l’unico risultato utile a disposizione è la vittoria… Servirà la classica gara perfetta per avere ragione del team pontino, rimessosi in corsa per i play out dopo il successo di domenica scorsa con il Pomezia». Direttore, sul match perso con la Vis Artena cosa vuole dire? «Ancora una volta siamo stati condannati da un episodio sfortunato che di fatto ha deciso la contesa… Nel corso del primo tempo siamo rimasti bene in partita andando vicini al gol del vantaggio in due occasioni; nella prima con capitan Iozzi e nell’altra con Picozzi. L’autogol ad inizio ripresa ci ha condannati ad una sconfitta evitabile. Purtroppo continuiamo a pagare la mancanza di cattiveria in zona gol. Ma il campionato, fortunatamente, non è ancora finito…». Nelle quattro gare che ci separano dal termine della stagione regolare, il Monte dovrà affrontare: Gaeta (in casa), Cassino (fuori casa), Morolo (in casa) ed Aprilia (fuori casa)…