Mario Corrado tra presente e futuro con dedica per il primo gol realizzato in maglia giallo-azzurra

Ha deciso la sfida con lo Sporting Calcio Vodice con un gran tiro in diagonale da applausi!
L’esterno Mario Giuseppe Corrado (nella foto), calciatore in età di lega, classe 1997, sta vivendo un periodo di forma esaltante, tant’è che è diventato un punto fermo nello scacchiere tattico di mister Maurizio Promutico. Il primo gol realizzato con la casacca monticiana è stato festeggiato da Corrado e dai compagni di squadra con grande gioia; questa la sua dedica: «La dedica per il gol messo a segno con questa magnifica maglia, che considero una seconda pelle, va alla mia famiglia, alla squadra, alla società del Città Monte San Giovanni Campano e soprattutto alla mia ragazza che mi sostiene sempre nonostante la distanza che ci divide… Spero sia il primo di una lunga serie di gol con il Monte». È perfettamente integrato nel gruppo monticiano; con quale compagno di squadra si sente più legato? «Sin dal primo giorno in cui sono arrivato in questa squadra sono stato accolto a braccia aperte e per me è stato facile integrarmi con persone straordinarie alle quali voglio e mi vogliono un mondo di bene! Ho legato con i calciatori più esperti come Terra, Macciocca, Grossi, Iozzi; con quest’ultimo, che mi è sempre stato accanto, si è creato un rapporto speciale anche al di fuori del rettangolo di gioco in quanto è un uomo fantastico! Devo dire che sono queste le cose belle del calcio; mai come quest’anno ho avuto modo di conoscere delle persone straordinarie che non finirò mai di ringraziare per quanto hanno fatto e continuano a fare per me». Dove può arrivare a fine stagione la sua squadra? «Sono del parere che la nostra è una squadra che meriterebbe ben altra categoria ma siamo in Promozione e dobbiamo lottare per tornare in Eccellenza! La rosa giallo-azzurra è competitiva e coesa e sappiamo quale deve essere in nostro obiettivo nella volata finale; la classifica ad oggi dice che dobbiamo inseguire e continueremo a farlo gara dopo gara facendo sentire il fiato sul collo agli avversari sino all’ultima di campionato». Qual è il suo obiettivo futuro? «Ad oggi il mio obiettivo è quello di dare il massimo con questa maglia, sperando di festeggiare la promozione a fine stagione! Del futuro è presto per parlarne anche se vorrei continuare a vivere queste emozioni a lungo, magari nel Monte ma non dipenderà soltanto da me… Proverò a migliorare costantemente il mio rendimento in modo di riuscire ad arrivare più in alto possibile». Domenica prossima, ad Alatri, farà il tifo per la sua squadra dalla tribuna dopo l’espulsione rimediata nel turno precedente… 
Gianni Coratti
(Da Ciociaria Oggi del 25-01-2018)