Mister Daniele Cinelli: bilancio stagionale e futuro tutto da definire

Arrivato nel Città Monte San Giovanni Campano a campionato in corso, mister Daniele Cinelli (nella foto) ha saputo traghettare la prima squadra verso l’obiettivo salvezza. L’avvio, calendario proibitivo alla mano, è stato alquanto difficile ma nemmeno le cinque sconfitte consecutive, in un mese di febbraio da dimenticare, hanno creato dubbi nella mente del tecnico monticiano, tornato sulla panchina della squadra della sua città convinto di poterla condurre alla permanenza nel massimo campionato regionale. Ed alla fine ha avuto ragione grazie ad un finale di stagione da primi della classe. Da marzo in poi, sino al 1 maggio, in nove gare disputate ha ottenuto ben 6 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte! Diciannove dei ventisette punti in palio sono stati portati a casa consentendo al Monte, non solo di risalire nella parte alta della zona play out ma di tirarsi meritatamente fuori (dodicesima posizione) dalla zona a rischio grazie al successo sul Cedial Lido dei Pini. Un finale entusiasmante dal quale ripartire nel prossimo campionato di Eccellenza, provando a migliorare gradualmente in modo da alzare l’asticella delle proprie ambizioni. Pur sapendo che ai presidenti Giovanni Mastrantoni e Sandro Sigismondi piace programmare rimanendo sempre con i piedi ben saldi a terra! Mister Cinelli si aspettava un finale di stagione così positivo? «Guardi, in altre occasioni abbiamo avuto modo di affrontare questo discorso per cui le ripeto che quando sono stato chiamato a guidare il Monte se non avessi avuto il sentore di poter salvare la squadra non avrei accettato la proposta! Ero ben consapevole che ci sarebbe stato molto da lavorare ma allo stesso tempo ero convinto che alla fine gli allenamenti settimanali avrebbero portato a raggiungere risultati positivi. E così è stato… La rosa giallo-azzurra occupava una posizione in classifica che non le apparteneva e con grande convinzione e determinazione siamo risaliti gradualmente in graduatoria». Raggiunto l’obiettivo stagionale si sente in odore di conferma per la prossima stagione? «È prematuro fare certi discorsi nell’immediato finale di campionato… Nei prossimi giorni incontrerò la società ed insieme definiremo il mio futuro sulla panchina giallo-azzurra. A me piacerebbe costruire qualcosa di importante ma senza un rettangolo di gioco adeguato sarebbe difficile impostare un discorso del genere. Nel 2016 non è proponibile un terreno di gioco in terra battuta nel campionato di Eccellenza. Vedremo se ci saranno sviluppi a tal proposito…». Schietto come sempre, mister Cinelli è andato dritto al sodo senza nascondersi dietro un dito; per un professionista quale lui è il gioco del calcio va proposto su un fondo in erba o in erba sintetica!