Mister Daniele Cinelli confida in una prova d'orgoglio da parte della sua squadra

Al cospetto del Pomezia servirà un Città Monte San Giovanni Campano diverso rispetto a quello sceso in campo con il Serpentara Bellegra Olevano.
Bisognerà archiviare immediatamente il pesante ko di sette giorni fa in modo da voltare pagina e rialzare la testa. Come si suol dire “una rondine non fa primavera” e pertanto una sconfitta, seppur dalle proporzioni importanti, non può essere indicativa sulle qualità e sulla forza del team monticiano. Non dimentichiamo che il gruppo a disposizione di mister Daniele Cinelli (nella foto) è stato assemblato da circa un mese e di conseguenza ha bisogno di tempo per amalgamarsi al meglio e poter esprimere le proprie potenzialità. Detto ciò, dovrà cambiare l’atteggiamento in campo! I sacrifici dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni meritano di essere ripagati attraverso prestazioni convincenti; al 90’ bisogna aver dato tutto, senza rimpianti, per poi analizzare serenamente il risultato finale. Contro il Pomezia ci si aspetta proprio questo; una prova di forza, di orgoglio da parte dei giocatori giallo-azzurri che devono amare la maglia che indossano come se fosse una seconda pelle! Il passivo subìto la settimana scorsa va archiviato con l’auspicio che si sia trattato di un semplice incidente di percorso. Di fronte i monticiani si sono trovati un Serpentara scatenato che ha dimostrato di poter competere per il salto in serie D senza doversi nascondere. Tornando a parlare del Pomezia, avversario di quest’oggi, va detto che la partenza è stata simile a quella dei monticiani considerando la sconfitta interna al cospetto dell’Audace. Due squadre ferite, in particolar modo quella di casa, alla ricerca dei punti necessari per riprendere quota. I monticiani sono chiamati a tirar fuori una prova di orgoglio sfruttando al meglio il fattore campo. Mister Cinelli, come al solito, si è presto le proprie responsabilità dopo la sconfitta di domenica scorsa con estremo altruismo: «Le colpe per la sconfitta subìta domenica scorsa sono tutte mie e pertanto mi assumo le mie responsabilità! Il risultato finale ha fatto male al sottoscritto ma la squadra sta dimostrando in allenamento di essere viva e pertanto sono convinto che si rialzerà presto. Speriamo di aver dato tutto insieme il peggio di noi stessi per iniziare a mettere punti in cascina…». Un doppio confronto interno con Pomezia ed Audace da provare a sfruttare al massimo: «Assolutamente sì! A partire dalla sfida con il Pomezia mi aspetto una grande reazione d’orgoglio da parte dei miei giocatori considerando che hanno grosse potenzialità». Questa la lista dei convocati diramata da mister Cinelli: Nardozzi, Cantarelli, Paolucci, Coratti, Noce, Di Maso, Taddeo, Lombardi, Frioni, Testa, Florese, Iozzi, Reali, Cirelli Michele, Fiorini, Cellupica, Mastrantoni Davide, Cirelli Enrico, Esposito e Mastrantoni Diego. In dubbio Frioni, Testa e Reali. A fischiare il calcio d’inizio alle ore 11:00 sarà il signor Simone Mariani di Tivoli; primo assistente il signor Giuseppe Palmiero di Latina; secondo assistente il signor Stefano Pignalosa di Formia.