Monticiani alla ricerca di punti contro il blasonato Cassino

Il Città Monte San Giovanni Campano andrà alla ricerca di punti salvezza contro lo scatenato Cassino di mister Ezio Castellucci. La sfida, che avrà inizio alle ore 11:00, si giocherà al “San Marco” e sulla carta il pronostico sembra scontato! Perché il Cassino sta attraversando un ottimo periodo di forma (i monticiani no); perché la rosa dei cassinati è stata costruita per primeggiare mentre quella monticiana per mantenere la categoria. Detto ciò non vanno dimenticati due aspetti fondamentali; il primo è che il Cassino potrebbe essere “distratto” dalla competizione tricolore dopo aver vinto la fase regionale; il secondo è che nel calcio non c’è nulla di scontato ed ogni gara va giocata al massimo delle proprie possibilità in campo, nel corso dei novanta minuti di gioco. A tal proposito servirà un Monte bravo ed attento in ogni fase del match, determinato su ogni pallone, pronto a sovvertire un pronostico… che si può sovvertire! In settimana il presidente Sandro Sigisimondi ha, giustamente, alzato la voce, ora spetterà agli interpreti giallo-azzurri dimostrare qual è realmente il proprio valore per non complicare ulteriormente una stagione ancora tutta da vivere. Con mister Angelo Bottoni (nella foto) ci siamo soffermati sugli aspetti salienti che questa sfida può nascondere dopo il monito di patron Sigismondi: «Da parte mia considero il Cassino la squadra più completa del nostro girone e per blasone e tradizione meriterebbe ben altra categoria. Ha la fortuna di essere allenata dal migliore allenatore in circolazione per cui match più difficile non ci poteva capitare in questo momento. Tutto ciò spero risultati stimolante per i miei giocatori che dovranno dare più del 100% se vorranno conquistare un risultato positivo. Lo sfogo del presidente Sigismondi è più che legittimo, spetterà a noi dimostrare di avere la stessa fame di vittorie della società». Dovrà ritrovare il Monte di qualche settimana fa? «Indubbiamente sì, servirà ritrovare l’atteggiamento perso da un mese a questa parte. Diversamente non sarà semplice centrare l’obiettivo salvezza». Tenendo conto delle assenze degli squalificati Terra e Paglia potrebbe essere proposto il cambio di modulo tattico? «A prescindere dal modulo che adotterò servirà lo spirito giusto da parte dei giocatori in campo. Determinazione e voglia di arrivare per primi sul pallone dovranno accompagnarci nel corso dei novanta minuti di gioco. Nell’undici iniziale qualche sorpresa ci sarà». Arbitrerà il signor Federico Modesto di Treviso, coadiuvato dai signori Daniele Holweger di Aprilia e Massimiliano Petrillo di Albano Laziale. Buon derby a tutti!