25^ giornata (01-03-2020)
Torre Angela - Città Monte San Giovanni Campano 1-6

TORRE ANGELA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-6
TORRE ANGELA:
Quinzi, Defedilta, Feliciello, Marsella, De Angelis, Lelutiu (16’ st De Donno), Mariotti, Sette, Biagioni (38’ pt Parisi), Ottobrini (13’ st Cotugno), Chiovenda (31’ st Fabrizio). A disposizione: Giovannoni, Francioni, Oriakhi, Liberti. Allenatore: Cedrone.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi (33’ st Sbardella), Sili, Iadipaolo (9’ st Ripa), Rinaldi, Silvestri, Fanella, Virgili (15’ st Settanni), Fortini (13’ pt Prisco), Macciocca, Carfora, Di Ruzza (20’ st Coratti). A disposizione: Ferraccioli, Fumagalli, Santangeli. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Riccardo Dasso di Genova.
Assistenti: Angelo Di Curzio di Civitavecchia ed Antonio Iacca di Ciampino.
Marcatori: 21’ pt Virgili (M), 26’ pt Virgili (M), 33’ pt Carfora (M), 5’ st Prisco (M), 18’ st Macciocca (M), 26’ st Macciocca (M), 35’ st Mariotti (T) (rigore).
Note:
espulsi: al 30’ pt Feliciello (T) ed al 16’ st Sette (T) entrambi per gioco falloso. Ammoniti: De Angelis (T), Carfora (M) e Ripa (M).

Il Città Monte San Giovanni Campano non tradisce le attese! In casa del pericolante Torre Angela, i ragazzi di mister Angelo Bottoni si impongono per sei reti ad una al termine di novanta minuti di gioco praticamente perfetti. I giallo-azzurri hanno affrontato l’impegno con la giusta determinazione chiudendo la pratica in poco più di mezz’ora. Con i successi di Ferentino e Lupa Frascati, entrambi preventivabili, la classifica in vetta è rimasta invariata e le ultime nove giornate da disputare si presentano avvincenti! I giallo-azzurri domenica prossima riceveranno la visita dell’Atletico Torrenova per una sfida tutta da vivere… La cronaca. Monticiani caparbi sin dall’avvio con i padroni di casa che provano a chiudere le avanzate avversarie. Le conclusioni di Macciocca (10’), Carfora (12’) e Virgili (18’) vengono respinte da Quinzi ma testimoniano la volontà dei giallo-azzurri di sbloccare il risultato. Al 13’, Fortini è costretto a chiedere il cambio a causa di un problema muscolare; al suo posto mister Bottoni inserisce Prisco. Al 21’, Virgili raccoglie l’assist di Macciocca e deposita il pallone alle spalle di Quinzi. Lo zero a uno di fatto mette le ali agli ospiti con i padroni di casa che sono costretti ad alzare un pochino il proprio baricentro concedendo spazi agli avversari. Passano altri cinque minuti e gli ospiti trovano il gol del raddoppio. Lo stesso Virgili realizza un gran gol con un perfetto calcio piazzato dal limite dell’area di rigore. Lo scatenato Monte trova il terzo gol con Carfora (33’) che elude la trappola del fuorigioco e supera il numero 1 capitolino. Nella ripresa, al 5’, ci pensa Prisco a realizzare il quarto gol, complice l’errore in disimpegno della retroguardia di casa. Al 18’ ed al 26’ bomber Macciocca mette il timbro sulla gara realizzando una splendida doppietta. Al 35’, Mariotti, dal dischetto, realizza il gol del definitivo uno a sei…


24^ giornata (23-02-2020)
Città Monte San Giovanni Campano - Giardinetti 3-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – GIARDINETTI 3-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Ferraccioli, Sili, Rinaldi (21’ st Fanella), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini, Settanni (25’ st Macciocca), Carfora, Di Ruzza (36’ st Santangeli). A disposizione: Sbardella, Coratti, Faliero, Prisco, Ripa, Celenza. Allenatore: Angelo Bottoni.
GIARDINETTI: Fabiani, Cardinale, Viscio (30’ st Todino), Bucca, Laoreti, Di Croce, Pettinelli (36’ st Palone), Michelessi (21’ st Castellini), Pochi, Cesaroni, Vasta. A disposizione: Cortini, Fiorentino, Bugiaretti, Cicolo. Allenatore: Claudio Fabrizi.
Arbitro: Adrian Lupinski di Albano Laziale.
Assistenti: Eleonora Saccoccio di Formia ed Alessandro De Lorenzo di Latina.
Marcatori: 32’ pt Settanni (rigore), 26’ st Carfora, 48’ st Macciocca.
Note:
espulso al 12’ st Bucca (G) per una gomitata a Settanni (M) a palla lontana. Ammoniti: Virgili (M), Fortini (M), Laoreti (G), Pochi (G) e Vasta (G). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Tris del Città Monte San Giovanni Campano. Il tre a zero conclusivo potrebbe far pensare ad una passeggiata per i padroni di casa che invece si sono trovati di fronte un ottimo Giardinetti. La validità dell’avversario di turno, notevolmente rinforzato nel mercato dicembrino (6 successi negli ultimi 8 incontri disputati), ed il tre a zero conclusivo la dicono lunga su quella che è stata la prova offerta dai ragazzi di mister Angelo Bottoni. La cronaca. I primi minuti di gioco sono tutti di marca ospite con i monticiani che controllano le avanzate avversarie senza rischiare nulla. Al 6’, il direttore di gara considera simulazione un contatto in area di rigore monticiana tra Lisi e Vasta, che viene ammonito. Quattro minuti dopo dal corner battuto da Rinaldi, Di Ruzza perde l’attimo al momento di calciare a rete e la chance sfuma. I monticiani alzano il proprio baricentro ed al 19’, Di Ruzza calcia di prima intenzione da fuori area con Fabiani attento a respingere la sfera in tuffo. Sei minuti più tardi un missile di Virgili da fuori area viene deviato in angolo dall’estremo difensore ospite. Alla mezz’ora grande occasione per gli ospiti con Bucca che serve in profondità Vasta; il pallonetto di prima intenzione viene arpionato da Lisi con freddezza ed abilità. Due minuti dopo il Monte sblocca il risultato. Accelerazione di Virgili sull’out di sinistra; entrato in area di rigore viene messo giù da Cardinale con l’arbitro, ben appostato, che concede la massima punizione trasformata con freddezza da Settanni. Al 42’, batti e ribatti in area di rigore dei romani con Fortini che ha la meglio e prolunga per Di Ruzza che da due passi calcia debolmente verso la porta avversaria. Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno al riposo. In avvio di ripresa, dopo 2’, l’alleggerimento di Sili per Lisi viene rallentato dal terreno di gioco, diventando un assist per Vasta che si fa respingere la conclusione dall’eccezionale Lisi. Due minuti dopo di nuovo protagonista il portierone di casa che devia in angolo il tiro ravvicinato di Pochi. Al 12’, gli ospiti restano con l’uomo in meno causa il rosso sventolato in faccia a Bucca dopo una brutta gomitata ai danni di Settanni. Al 20’, la conclusione di Di Ruzza da fuori area, dopo ottimo spunto di Virgili sulla sinistra, termina alta di poco. Tre minuti dopo Settanni serve Virgili il cui destro a giro è facile preda del portiere avversario. Al 26’, sulla lunga rimessa laterale di Silvestri, Carfora è il più lesto di tutti a deviare la sfera alle spalle di Fabiani. Al 34’, il calcio piazzato dal limite dell’area di rigore di Pochi viene deviato in angolo dall’attentissimo Lisi. In pieno recupero bomber Macciocca realizza il terzo gol che fissa il risultato sul definitivo tre a zero. Nel prossimo turno la capolista farà visita al Torre Angela…


23^ giornata (16-02-2020)
Colleferro - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

COLLEFERRO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-1
COLLEFERRO:
Semeniuc, Antocchi, Botticelli (35’ st Procacci), Lanni, Lisi D., Coluzzi, D’Albenzo (26’ st Sorgente), Mastrella (38’ st Cavola) Cerroni, Galeazzi R., Galeazzi C. (49’ st Mazzocchi) A disposizione: Cifra, Roscioli, Mattia, Casazza, Ionta. Allenatore: Antonio Battistelli.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi F., Sili, Iadipaolo, Rinaldi, Silvestri, Fumagalli, Carfora, Fortini (41’ st Ripa), Settanni, Prisco, Di Ruzza. A disposizione: Sbardella, Fanella, Ferraccioli, Coratti, Santangeli, Macciocca, Celenza. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Alessandro Capponi di Latina.
Assistenti: Simone Caputo di Latina e Gregorio Alfieri di Roma 1.
Marcatori: 30’ pt Galeazzi R. (C), 32’ pt D’Albenzo (C), 17’ st Settanni (M), 24’ st Mastrella (C).
Note:
espulso al 7’ st Iadipaolo (M) per gioco falloso. Ammoniti: D’Albenzo (C), Cerroni (C), Galeazzi R. (C), Galeazzi C. (C), Lisi F. (M) e Sili (M). Recupero: 5’ st.

In sede di presentazione lo avevamo definito un match impegnativo; il terreno di gioco lo ha confermato! Il Città Monte San Giovanni Campano esce sconfitto (3-1) dal “Caslini” di Colleferro e viene agganciato in vetta dal Ferentino, con la Lupa Frascati staccata di una sola lunghezza! Le tante assenze in casa monticiana hanno pesato come un macigno al cospetto di una delle squadre più in forma del raggruppamento D del campionato di Promozione. Con Macciocca e Celenza in panchina, per onor di firma, Virgili influenzato e Faliero out, non era semplice ottenere un risultato positivo a domicilio dei rosso-neri, bravi ed abili nello sfruttare al meglio le occasioni create. Il gol di Settanni in apertura di ripresa, nonostante l’uomo in meno, ha riacceso un lumicino di speranza, spento definitivamente da Mastralle qualche minuto più tardi. La cronaca. Avvio di gara equilibrato con le due squadre che si affrontano in particolar modo a centrocampo. Da segnalare la conclusione di Claudio Galeazzi (10’), da posizione ravvicinata, respinta dall’attento Lisi ed il tiro da fermo di Fumagalli (20’) lontano dal bersaglio pieno. Al 28’, i monticiani trovano la via del gol con Settanni, appostato sotto misura e pronto a raccogliere la conclusione di Prisco respinta dall’estremo difensore di casa; il primo assistente segnala una dubbia posizione di fuorigioco ed il vantaggio sfuma. Due minuti dopo, sulla ripartenza capitolina, il Colleferro si porta in vantaggio. Il tiro di Cerroni dalla distanza si stampa sulla traversa e sulla ribattuta Roberto Galeazzi è il più lesto di tutti nell’infilare il pallone in rete. Passano altri centoventi secondi ed il Colleferro raddoppia. Conclusione di Roberto Galeazzi respinta da Lisi, palla a D’Albenzo che la deposita in rete. Al 40’, l’imperioso colpo di testa di Silvestri viene deviato in angolo da Semeniuc. Nella ripresa, nonostante il rosso a Iadipaolo, il Monte accorcia le distanze con Settanni (17’) su assist di Fortini. La rete rianima gli ospiti che credono nell’ennesima rimonta stagionale. Ma al 24’, Mastrella concretizza l’uno-due con Antocchi per ripristinare il doppio vantaggio. Dieci minuti dopo Prisco colpisce il palo e qui svaniscono le residue speranze di rimonta della capolista. Domenica prossima i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita dello scatenato Giardinetti…


22^ giornata (09-02-2020)
Città Monte San Giovanni Campano - Polisportiva Tecchiena 5-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – POLISPORTIVA TECCHIENA 5-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Sili, Iadipaolo (21’ st Coratti), Rinaldi (31’ st Prisco), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini, Macciocca (11’ st Settanni), Carfora, Di Ruzza (28’ st Ripa). A disposizione: Sbardella, Fanella, Ferraccioli, Celenza. Allenatore: Angelo Bottoni.
POLISPORTIVA TECCHIENA: Marcoccia, Paul, Baldassarre, Ciangola, Rizzuto (4’ st Maliziola), D’Abbruzzo, Pagliarosi (21’ st Marrocco), Anetor (11’ st Fontana), Bio (21’ st Massa), Muraglia (26’ st Diouf-Pape), Cianfrocca. A disposizione: Casagrande, Caperna, Minnucci D., Minnucci M. Allenatore: Angelo Mirabello.
Arbitro: Luigi Conte di Ciampino.
Assistenti: Damiano Caputo di Ciampino e Gabriele Ciccarelli di Latina.
Marcatori: 19’ pt Fortini, 29’ pt Fortini, 45’ pt Macciocca, 25’ st Carfora, 32’ st Settanni.
Note: espulsi: al 2’ st Baldassarre (T) ed al 14’ st Paul (T), entrambi per doppia ammonizione. Ammoniti: Macciocca (M) e Fumagalli (M), Recupero: 1’ pt.

Il Città Monte San Giovanni Campano mostra la “manita” alla Polisportiva Tecchiena ed allunga in classifica. Grazie al 5-0 messo a segno contro gli alatrensi, i monticiani aumentano il vantaggio sulla seconda della classe che non è più la Lupa Frascati ma il Ferentino. I giallo-azzurri non si distraggono dopo il successo ottenuto domenica scorsa a Cervaro ed in mezz’ora mandano virtualmente in archivio il risultato. L’uno-due firmato Fortini (giocatore che è nato e vive a Tecchiena) mette la sfida in discesa per i padroni di casa, chiusa dai gol del solito Macciocca, di Carfora e di Settanni. Un successo salutare, fondamentale per la classifica, costruito in settimana dallo straordinario tecnico Angelo Bottoni con i “guerrieri” a disposizione… Mister Bottoni, un mago della categoria, forte delle difficoltà incontrate nella sfida di andata ha impostato la gara alla perfezione con la scelta dell’undici iniziale equilibrato e di qualità. La cronaca. Match aperto in avvio con il Tecchiena che non si rinchiude nella propria metà campo ma prova a giocarsi le chance a disposizione. Al 3’, sul tiro da fermo di D’Abbruzzo, Lisi è pronto alla presa sicura. Al 13’, i padroni di casa protestano con il direttore di gara per un calcio di rigore solare negato; Virgili va in anticipo su Paul e viene messo giù in area di rigore con l’arbitro che lascia correre. Al 19’, angolo di Virgili per il colpo di testa vincente di Fortini. Tre minuti dopo, angolo per gli ospiti e colpo di testa ravvicinato di Paul che non inquadra incredibilmente lo specchio della porta. Al 29’, accelerazione di Carfora sull’out di destra e cross per Fortini che di testa realizza il gol del raddoppio, complice l’errato intervento di Marcoccia. La rete del due a zero si abbatte come un macigno sugli ospiti incapaci di reagire al duplice doppio colpo subìto. Al 45’, corner di Rinaldi, su uno schema da calcio d’angolo, per il colpo di testa vincente di Macciocca. Nel secondo tempo il Monte dilaga. Al 6’, Fortini, di prima intenzione, lancia in contropiede Di Ruzza, anticipato, al momento di battere a rete, dal ritorno di Paul. Al 23’, Virgili serve Settanni che si libera ottimamente in area di rigore e di sinistro chiama Marcoccia alla deviazione in angolo. Due minuti dopo Settanni veste i panni del regista e con un tocco delicato serve Carfora in profondità; stop e conclusione di sinistro in diagonale per la rete del momentaneo quattro a zero. Al 32’, scambio in velocità tra Carfora e Settanni con quest’ultimo che batte Marcoccia con un fendente dal limite dell’area di rigore. Nei minuti conclusivi la sfida perde di intensità e va in archivio sul cinque a zero. Per la capolista il prossimo impegno in programma porta il nome del Colleferro, in forte ascesa nell’ultimo periodo…


21^ giornata (02-02-2020)
Atletico Cervaro - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

ATLETICO CERVARO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1
ATLETICO CERVARO:
Teoli (1’ st Calcagno), Messidoro, Cagnazzo (1’ st La Manna), Lillo (44’ st Tomasso), Nijie, Di Sotto, Giurini, Cicala, Parente, Grillo, Boye. A disposizione: Canale, Dario, Panaccione, Maddalena, Petrilli, Delicato. Allenatore: Gianni Fargnoli.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo (1’ st Ferraccioli), Rinaldi, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini (31’ st Fanella), Macciocca (27’ st Settanni), Carfora (44’ st Prisco), Santangeli. A disposizione: Sbardella, Coratti, Antuono, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Dario Acquafredda di Molfetta.
Assistenti: Gian Marco Esposito di Formia ed Antonio Iacca di Ciampino.
Marcatore: 23’ pt Macciocca (rigore).
Note: ammoniti: Giurini (C), Cicala (C), Parente (C), Grillo (C), Fortini (M) e Settanni (M). Recupero: 5’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano vince una sfida dagli alti contenuti tecnico-tattici, fondamentale ai fini mentali e della classifica. Lo zero a uno messo a segno in casa dell’Atletico Cervaro conferma ancora una volta le qualità di un allenatore e di un gruppo granitici! Il due a due casalingo di domenica scorsa avrebbe potuto avere ripercussioni sulla sfida odierna ed invece i monticiani sono scesi in campo come se nulla fosse successo, imponendo il proprio ritmo al match e mettendo in campo il credo del vincente Angelo Bottoni. Il tecnico monticiano, vero stratega della categoria, ha saputo leggere alla perfezione la gara, scegliendo l’undici iniziale tenendo conto della condizione dei suoi giocatori e del modo di giocare dell’avversario di turno… Chi è sceso in campo ha fatto il resto e bomber Loreto Macciocca ancora una volta è risultato decisivo in zona gol. Sua la rete del successo realizzata con un penalty preciso quanto importante per mantenere la vetta della classifica. La cronaca. Primo tempo di marca ospite con i padroni di casa che, pur mantenendo uno sterile ed inefficace possesso palla, non creavano problemi alla retroguardia giallo-azzurra e tantomeno al super Lisi. Al 23’, l’episodio che di fatto ha deciso il match. Accelerazione impressionante dello straordinario Sandro Carfora sull’out di destra e cross a centro area intercettato con un braccio da Cicala; il direttore di gara, il signor Dario Acquafredda di Molfetta, ben appostato non esitava a concedere il penalty alla formazione ospite. Sul dischetto si presentava la specialista Loreto Macciocca che con freddezza e classe trafiggeva l’estremo difensore Teoli. Nei minuti successivi della prima frazione di gioco, i monticiani non sfruttavano al meglio un paio di interessanti ripartenze e pertanto si tornava negli spogliatoi con i giallo-azzurri avanti di un gol. Ad inizio ripresa mister Fargnoli schierava La Manna al posto di Cagnazzo, età di lega, e per bilanciare gli under in campo inseriva Calcagno per Teoli. Sul fronte opposto mister Bottoni rispondeva con Ferraccioli al posto di Iadipaolo. I padroni di casa imprimevano al match un’accelerata importante che costringeva gli ospiti ad arretrate il proprio baricentro. Il Cervaro con il passare dei minuti diventava padrone del campo e la capolista riusciva a non capitolare grazie al sacrificio di squadra. Al 20’, l’ex Grillo si liberava in area di rigore e da posizione ravvicinata calciava sopra la traversa. Alla mezz’ora lo stesso Grillo deviava, di testa, un pallone a centro area non raccolto da nessun compagno di squadra. Al 35’, sul cross di Giurini da destra, Parente davanti a Lisi concludeva a fondo campo. Dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara decretava la fine del match. Tre punti d’oro per i monticiani che mantengono la vetta della classifica, con un punto di vantaggio sulla Lupa Frascati… 


20^ giornata (26-01-2020)
Città Monte San Giovanni Campano - Roccasecca T.S.T. 2-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ROCCASECCA T.S.T. 2-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Coratti, Iadipaolo, Rinaldi (41’ st Fanella), Silvestri, Fumagalli, Virgili (20’ st Celenza), Fortini (8’ st Macciocca), Settanni, Carfora, Faliero (1’ st Ferraccioli). A disposizione: Sbardella, Ripa, Prisco, Santangeli, Antuono. Allenatore: Angelo Bottoni.
ROCCASECCA T.S.T.: Rosignuolo, Rocco, Zonfrilli, Cucchi, Gargiulo, Schettino, Cerrone (20’ st Gelfusa), Lombardi D., Agostino (8’ st Di Vaia), Lombardi M., Baglione. A disposizione: Viola, Di Vizio, Vicalvi, De Carolis, Ricci. Allenatore: Lorenzo Pittiglio.
Arbitro: Riccardo Giovinazzi di Roma 1.
Assistenti: Federico Spinetti di Albano Laziale ed Alessio Trionfera di Ostia Lido.
Marcatori: 29’ pt Cerrone (R), 39’ pt Cucchi (R), 9’ st Settanni (M), 11’ st Macciocca (M) (rigore).
Note: ammoniti: Fortini (M), Faliero (M), Carfora (M), Settanni (M), Rinaldi (M), Iadipaolo (M), Ferraccioli (M), Fumagalli (M), Celenza (M), Rocco (R), Gargiulo (R), Agostino (R). Recupero: 1’ pt; 4’ + 1’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano non riesce a mettere in atto la “legge del “San Marco” venendo bloccato sul pareggio (2-2) dal coriaceo Roccasecca T.S.T. I padroni di casa non trovano il settimo successo consecutivo ma hanno mantenuto la vetta della classifica; recuperare il doppio svantaggio su un terreno ai limiti della praticabilità non era semplice ed esserci riusciti testimonia una volta ancora la forza del gruppo giallo-azzurro. Dopo il due a due, con mezz’ora ancora da giocare, i monticiani avevano assaporato addirittura il colpaccio ma il punteggio conclusivo va considerato equo rispetto a quanto visto sul rettangolo di gioco. Il Roccasecca T.S.T., da canto suo ha disputato un eccellente primo tempo, chiuso meritatamente in vantaggio per poi soffrire nella ripresa la veemente risposta degli avversari. Il punticino serve ai ragazzi di Pittiglio per muovere la classifica ma non per uscire dalle sabbie mobili della zona play out; giocando con questo spirito in ogni gara la salvezza dovrebbe concretizzarsi senza particolari problemi. La cronaca. Il primo tempo è tutto di marca ospite ed a parte qualche conclusione velleitaria dei giallo-azzurri sono i roccaseccani a tenere costantemente in mano il pallino del gioco. Al 3’, il tiro da fermo di Settanni viene respinto dalla barriera, la palla finisce sui piedi di Carfora la cui conclusione ravvicinata trova la deviazione in angolo di Gargiulo. All’11’, Faliero pesca Carfora al limite dell’area di rigore; lo stop e la semirovesciata sono da applausi anche se la sfera non inquadra lo specchio della porta. Al 29’, sul calcio piazzato di Cucchi si accende una mischia davanti a Lisi e Cerrone è il più lesto di tutti ad arpionare la sfera e a depositarla in rete. Dieci minuti dopo, il perfetto calcio di punizione dal limite dell’area di rigore dell’ex Cucchi scavalca la barriera e si infila in fondo al sacco. Zero a due e squadre negli spogliatoi. Gara finita? Nemmeno a pensarlo! Nella seconda parte di gara mister Bottoni dalla panchina tira fuori le mosse vincenti e di fatto viene premiato! Al 9’, il tiro da fermo di Rinaldi, dalla corsia di sinistra, viene girato in rete dallo splendido stacco aereo di Settanni. Il tempo di riprendere il gioco ed il Monte pareggia. Il direttore di gara, ben appostato, ravvisa un’irregolarità nell’area roccaseccana ed assegna il calcio di rigore ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta lo specialista Macciocca che mette a segno il gol del pareggio. Nei minuti successivi i monticiani provano a vincere la partita, esponendosi ai contropiedi roccaseccani, ma di occasioni da gol non se ne registrano. Alla mezz’ora sull’ennesimo tiro da fermo di Cucchi, Lisi si distende sulla sinistra e respinge la sfera; sulla ribattuta Zonfrilli si avventa sul pallone calciandolo sull’esterno della rete. Finisce due a due una gara che ha regalato grosse emozioni! Nel prossimo turno i monticiani saranno impegnati a domicilio dell’Atletico Cervaro, formazione in lotta per il salto di categoria…


19^ giornata (19-01-2020)
Città Monte San Giovanni Campano - Ceccano 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CECCANO 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Sili, Iadipaolo, Rinaldi (44’ st Celenza), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Coratti (41’ st Santangeli), Macciocca (15’ st Faliero), Carfora, Prisco (43’ st Fanella). A disposizione: Sbardella, Antuono, Ferraccioli, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.
CECCANO: Micheli, Bignani, Fratini, Padovani (27’ st Segneri), Cipriani, Faiola, Marcucci, Carlini E., Compagnone, Protani D., Pompili (41’ st Tarquini). A disposizione: Stella, Consalvo, Pasin, Protani M., Carlini A., Dugsin. Allenatore: Pasquale Camillo.
Arbitro: Christian Di Ronza di Formia.
Assistenti: Cristian Risa di Roma 2 e Manuel Bocci di Roma 2.
Marcatore: 37’ st Fumagalli (rigore).
Note: ammoniti: Sili (M), Fumagalli (M), Fanella (M), Cipriani (C) e Marcucci (C). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano conquista la sesta vittoria consecutiva e prosegue la propria corsa in vetta alla classifica. Al “San Marco”, i giallo-azzurri, dopo aver sprecato una miriade di palle gol vengono premiati dal penalty messo a segno con freddezza da Stefano Fumagalli. Soprattutto nel primo tempo Macciocca e compagni hanno creato e non sfruttato clamorose palle gol venendo premiati in prossimità del finale di gara. Con questa vittoria il Monte sale a quota 44 punti, restando con tre di vantaggio su Ferentino e Lupa Frascati; ad oggi la lotta per il primo posto sembra un discorso a tre anche se Cervaro e Torrenova, seppur staccate, potrebbero rientrare strada facendo. La cronaca. In avvio mister Bottoni deve rinunciare all’influenzato Fortini ed allo squalificato Settanni con Celenza non ancora pronto per i 90’ di gioco. A centrocampo si gioca la carta Coratti, buona la sua prova, con Prisco esterno alto. In casa ceccanese, mister Camillo deve rinunciare all’infortunato Tiberia ed allo squalificato Casalese e nell’immediato pre-gara perde Alessio Carlini, sostituito da Pompili. Monte propositivo ed arrembante in avvio, alla ricerca del gol del vantaggio. Al 5’, Carfora fugge via a Fratini e dalla corsia di destra offre una palla d’oro a bomber Macciocca che a porta vuota calcia alle stelle, complice il rimbalzo irregolare della sfera al momento di battere a rete. Al 14’, anche la fortuna volta le spalle ai padroni di casa, arrembanti sotto porta. Sulla prima conclusione di Macciocca la sfera si stampa sul palo, alla sinistra di Micheli, e sul prosieguo dell’azione è Carfora a centrare il palo opposto con un destro piazzato. In prossimità della mezz’ora, Prisco, entrato in area di rigore, viene spintonato da Faiola con il direttore di gara che lascia correre. Al 39’, sul tiro da fermo di Rinaldi, Carfora in scivolata, appostato sul secondo palo, non trova lo specchio della porta. Allo scadere, ennesimo cross pennellato di Carfora non sfruttato per un niente da Macciocca e Prisco. Squadre al riposo sul nulla di fatto. La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo ed all’8’ i padroni di casa falliscono un’altra palla gol. Virgili serve a centro area Macciocca che scivola al momento di battere a rete e la conclusione si perde a fondo campo. Con il passare dei minuti gli ospiti credono sempre più nella possibilità di portare a casa il pareggio ed i monticiani risultato poco pericolosi dalle parti di Micheli. Al 31’, Rinaldi serve Carfora che al volo spedisce la sfera a fondo campo. Al 37’, i monticiani passano. Sul tiro da fermo di Rinaldi, Silvestri calcia verso la porta avversaria con Faiola che intercetta la sfera con le mani in piena area di rigore inducendo il direttore di gara a concedere il penalty. Sul dischetto si presenta Stefano Fumagalli che con un destro alto e potente supera l’ex Micheli. Al 45’, Celenza va vicino al gol del raddoppio con un colpo di testa ravvicinato. Finisce uno a zero e domenica prossima i monticiani saranno chiamati ad affrontare il secondo impegno casalingo consecutivo contro il Roccasecca T.S.T.


18^ giornata (12-01-2020)
Rocca Priora - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

ROCCA PRIORA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1
ROCCA PRIORA:
De Bernardo, Bacchi M. (45’ st Magretti), Rocchi (28’ st Ponzo), Pompili (28’ st Baroni), Rosi, Ansini, Lunardini F., Trinca, Halauca, Bacchi D., Nuzzi (20’ st Fortini D.). A disposizione: Valente, Cecchetti, De Paolis, Sabelli, Verolini. Allenatore: Paolo Lunardini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo, Rinaldi, Silvestri, Fanella, Virgili (38’ st Prisco), Fortini A., Macciocca (28’ st Settanni), Carfora, Di Ruzza. A disposizione: Sbardella, Antuono, Ferraccioli, Coratti, Ripa, Celenza. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Francesco Loiodice di Collegno (TO).
Assistenti: Aleksander Ferhati di Latina e Piergiorgio Stotani di Viterbo.
Marcatore: 25’ st Macciocca.
Note: ammoniti: Ansini (R), Bacchi D. (R), Rosi (R), Fanella (M) e Settanni (M). Al 7’ pt Lisi (M) para il penalty di Halauca (R).

Il quinto successo consecutivo consente al Città Monte San Giovanni Campano di incrementare il margine di vantaggio sulle più immediate inseguitrici. A domicilio del Rocca Priora i monticiani si impongono per una rete a zero grazie al gol messo a segno da Macciocca a metà ripresa. La sfida è stata giocata in modo maschio, con le due squadre decise a portare a casa i tre punti. I complimenti vanno rivolti alla squadra monticiana nel suo insieme anche se una nota di merito va fatta a Macciocca per la rete del successo realizzata e a Lisi autore di una grandissima parata sul penalty per il Rocca di Papa. La cronaca. Rispetto a domenica scorsa mister Bottoni inserisce nel quartetto difensivo Fanella al fianco dell’eccezionale Silvestri; per il resto gli stessi giocatori che avevano dato prova di essere al top nella sfida di Morena. Al 4’, sulla lunga rimessa laterale del solito Silvestri, Fortini devia la sfera verso la porta avversaria con Bernardo che la blocca in sicurezza. Tre minuti più tardi Halauca serve in profondità Daniel Bacchi che entrato in area di rigore viene messo fallosamente giù da Sili. Il penalty, indiscutibile, viene calciato da Halauca con il superlativo Lisi che si supera respingendo la conclusione. Con il passare dei minuti le due squadre tendono a non scoprirsi per evitare di dare il fianco all’avversario. Alla mezz’ora Fortini calcia da fuori area ma la conclusione centrale è facile preda di De Bernardo. Al 40’, Virgili recupera un pallone al limite dell’area di rigore ed il tiro immediato non inquadra lo specchio della porta. Nella ripresa i monticiani si dimostrano più pimpanti e convinti di poter portare a casa l’intera posta in palio. Al 25’, sul calcio piazzato battuto da Virgili, Loreto Macciocca con un perentorio colpo di testa deposita il pallone in rete. La reazione dei padroni di casa risulta sterile e prevedibile cosicché gli ospiti gestiscono lo zero a uno sino al triplice fischio del direttore di gara piemontese. Le prossime due gare in programma i monticiani le giocheranno al “San Marco” contro Ceccano e Roccasecca T.S.T.


 17^ giornata (05-01-2020)
Atletico Morena - Città Monte San Giovanni Campano 0-2

.

ATLETICO MORENA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-2
ATLETICO MORENA:
Fani, Perrella, Puddu, Dall’Armi, Mazzon (36’ st Tidu), Marcelli, Sciamanna (36’ st Delle Monache), Libertini (33’ st Moretti), Pangrazi, Pallotta, Ingannamorte (19’ st Spina). A disposizione: Di Stefano, Rizzo, Ippoliti, Guarnieri, Stefanini. Allenatore: Piercarlo Antoniutti.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo, Rinaldi, Silvestri, Fumagalli, Virgili (28’ st Prisco), Fortini (49’ st Fanella), Macciocca (26’ st Settanni), Carfora, Di Ruzza. A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Ripa, Coratti, Celenza, Faliero. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Fabio Di Serio di Latina.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia ed Eleonora Saccoccio di Formia.
Marcatori: 1’ st Carfora, 39’ st Prisco.
Note: ammoniti: Pangrazi (A), Moretti (A), Fumagalli (M), Virgili (M) e Prisco (M). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Inizia nel migliore dei modi il 2020 del Città Monte San Giovanni Campano. Nella trasferta di Morena, i giallo-azzurri dimostrano di aver digerito al meglio le abbuffate delle festività natalizie facendo di un “sol boccone” il team capitolino. Lo zero a due conclusivo porta la firma di Sandro Carfora, giocatore davvero straordinario, e di Diego Prisco, subentrato nel corso della ripresa ed autore di un gol fantastico. Il match è risultato alquanto spigoloso e non semplice per la formazione ospite che ha saputo giocarsi le proprie chance nel modo più corretto, andando a colpire quando era il momento giusto. Nel corso della prima frazione di gioco le due squadre si sono affrontate a viso aperto con i padroni di casa che hanno avuto a disposizione le migliori occasioni per sbloccare il risultato. Nel secondo tempo, il gran gol di Carfora in apertura ha spianato la strada ad un successo meritato. La ciliegina sulla torta l’ha posta Prisco, nel finale di gara, con un destro al volo di rara bellezza. La cronaca. Al 5’, percussione centrale di Pallotta e conclusione a fondo campo dall’interno dell’area di rigore. I capitolini provano ad imprimere al match un ritmo importante con gli ospiti che sono attenti nel rispondere in modo adeguato. Al 21’, palla in profondità per Pangrazi che, appostato da solo al limite dell’area di rigore, spedisce la sfera sopra la traversa invece di stopparla davanti a Lisi. Cinque minuti più tardi, sul calcio piazzato battuto da Dall’Armi, Pangrazi devia la sfera di tacco verso la porta avversaria con Lisi che si distende sulla sua sinistra bloccando a terra con bravura un pallone angolato. Al 43’, sulla lunga rimessa laterale di Silvestri il colpo di testa di Fortini viene deviato dal numero 1 di casa e sul successivo tocco di testa di Carfora, ancora respinto da Fani, il secondo assistente segnala una posizione di fuorigioco alquanto dubbia. Squadre al riposo, dopo 1’ di recupero, sul risultato di parità. In avvio di secondo tempo i monticiani tornano in campo più determinati e dopo appena sessanta secondi sbloccano il risultato. Da un’azione da calcio d’angolo, Carfora chiude un batti e ribatti con un bolide in diagonale che si infila all’incrocio dei pali senza dare scampo a Fani. Il gol galvanizza Macciocca e compagni ma nel contempo sprona i padroni di casa ad una reazione veemente che non sortisce risultati. Dall’Armi guida i suoi all’assalto verso la metà campo avversaria ma il centrocampo guidato dagli insuperabili Fortini e Rinaldi e la difesa dai superlativi Silvestri e Fumagalli concede le briciole agli avversari. Al 39’, il Monte mette al sicuro i tre punti. Il tiro da fermo di Rinaldi termina sui piedi di Prisco che al volo realizza il gol del raddoppio depositando la sfera nel sette. I minuti conclusivi servono agli ospiti per far girare palla sino al triplice fischio del signor Di Serio di Latina. Con il titolo di “Campione d’Inverno” in tasca, i monticiani si recheranno domenica prossima a Rocca Priora per la prima giornata del girone di ritorno…


16^ giornata (22-12-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Lodigiani 3-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – LODIGIANI 3-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Fanella (22’ st Faliero), Iadipaolo, Celenza (13’ st Rinaldi), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Sili, Macciocca (27’ st Settanni), Carfora, Di Ruzza (38’ st Coratti). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Ripa, Prisco. Allenatore: Angelo Bottoni.
LODIGIANI: D'Agapiti, Valentini (38’ st Pompei), Argenio, Di Giosia D. (22’ st Ambrosecchio), Narcisi, Shtjefni, Lanata, Barbusca (10’ pt Isaia), Modesti (11’ st Ceci), Maione, De Angelis (43’ st Alfonsi). A disposizione: Martina, Ciuferri. Allenatore: Simone Di Giosia.
Arbitro: Giorgio Minniti di Latina.
Assistenti: Simone Caputo di Latina e Vittoria Briozzo di Aprilia.
Marcatori: 17’ pt e 37’ pt Macciocca, 31’ st Di Ruzza.
Note: ammoniti: Iadipaolo (M) e Argenio (L). Recupero: 1’ st.

Tris che vale il primato per il Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” la formazione di mister Angelo Bottoni si impone per tre reti a zero sulla Lodigiani e complice la sconfitta del Ferentino a Cervaro conquistata la vetta della classifica. Un cammino fino a questo momento straordinario da parte della compagine dei presidenti Sigismondi, Mastrantoni e Abballe. Molto è stato fatto ma tanto c’è ancora da fare sino al prossimo 3 maggio 2020! La cronaca. Il Monte non si fa distrarre dalle festività natalizie e dalla classifica che vede la Lodigiani in netto ritardo rispetto ai padroni di casa partendo subito con il piglio giusto. Al 9’, palla in profondità di Fanella per Carfora; cross per l’accorrente Di Ruzza il cui colpo di testa viene deviato in angolo dall’estremo difensore ospite. Sul corner battuto da Virgili, Silvestri di testa indirizza la sfera verso lo specchio della porta con Narcisi che respinge sulla linea di porta. La pressione monticiana viene premiata al minuto numero 17. Sulla lunga rimessa laterale di Silvestri, Celenza prolunga la sfera per Macciocca che di sinistro batte D’Agapiti. Il gol di vantaggio non accontenta, giustamente i monticiani, che continuano a mantenersi costantemente nella metà campo avversaria. Al 25’, gran botta di Silvestri dalla distanza bloccata in due tempi da D’Agapiti. Al 37’, il Monte realizza il gol del raddoppio. Sul corner di Virgili, Macciocca, di testa, realizza il due a zero. Squadre al riposo con il Monte avanti di due reti. Nel secondo tempo i padroni di casa controllano la sfida tenendo gli ospiti lontano dalla porta difesa da Lisi. Al 21’, l’innocuo destro in diagonale di Lanata finisce a fondo campo. Al 29’, punizione dal limite dell’area di rigore di Maione parata a terra dall’attento Lisi. Due minuti dopo Virgili serve Di Ruzza che da fuori area realizza un gran gol di destro. Al 36’, traversone di Carfora per Settanni che di testa chiama il numero 1 avversario alla respinta decisiva. La sosta servirà alla capolista per ricaricare le batterie e farsi trovare pronta alla ripresa delle ostilità il prossimo 5 gennaio 2020… Alla ripresa il Monte sarà atteso dalla doppia trasferta con Atletico Morena e Rocca Priora ma adesso è il momento di godersi il Santo Natale…


15^ giornata (15-12-2019)
Atletico Zagarolo - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

ATLETICO ZAGAROLO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1
ATLETICO ZAGAROLO:
D’Angeli, Colaci, Colelli, Pasquazi, Pestozzi, Gimelli, Schiavella, Cerbara (36’ st Caramanica), Di Mugno, Santilli (36’ st Scaramuzzino), D'Ambrosi. A disposizione: Mastrofrancesco, Ceccarelli, Astolfi, Scipioni, Napoleone, De Paola. Allenatore: Andrea Scotini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili (28’ st Faliero), Iadipaolo, Celenza (28’ st Rinaldi), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini, Macciocca, Carfora, Di Ruzza (40’ st Coratti). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Fanella, Ripa, Fiorini, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Christian Ferruzzi di Albano Laziale.
Assistenti: Alessio Corsini di Roma 1 e Giulio Pancani di Roma 1.
Marcatore: 31’ st Di Ruzza.
Note: ammoniti: Pasquazi (Z), Pestozzi (Z), Di Mugno (Z), Sili (M), Virgili (M), Fortini (M) e Di Ruzza (M). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Vittoria (0-1) di fondamentale importanza per il Città Monte San Giovanni Campano. In casa di uno Zagarolo che ha messo in campo diversi giovani davvero interessanti, i giallo-azzurri hanno avuto la pazienza di trovare il momento giusto per portare a casa i tre punti. Decisiva la rete messa a segno dal giovane Marco Di Ruzza ad un quarto d’ora dal novantesimo. Un Monte che possiamo definire cinico, concreto, equilibrato e ben messo in campo da mister Angelo Bottoni che ancora una volta ha vinto la sfida con i cambi! La cronaca. L’avvio di gara vede i padroni di casa fronteggiare a viso aperto la vice capolista del raggruppamento D, alla ricerca di un risultato positivo. Da parte loro i monticiani giocano una gara accorta senza subire alcunché dalle parti di Lisi. Al 2’, la conclusione di Pasquazi da fuori area si perde a fondo campo. Sul capovolgimento di fronte, gli ospiti guadagnano un calcio d’angolo che Virgili pennella per il colpo di testa di Silvestri chesi perde di poco sopra la traversa. Al 7’, occasione colossale per i giallo-azzurri non concretizzata; sulla percussione centrale orchestrata da Carfora e Macciocca, Di Ruzza si ritrova a tu per tu con D’Angeli che gli chiude lo specchio della porta respingendo la conclusione ravvicinata. Lo scampato pericolo “consiglia” ai capitolini di non esporsi alla manovra avversaria, difendendo su ogni palla con le unghie e con i denti. I monticiani, dal canto loro, non riescono a trovare sbocchi nella difesa avversaria ed i minuti corrono via in maniera inesorabile. Al 42’, scambio in velocità tra Macciocca e Sili con quest’ultimo che calcia di sinistro senza trovare lo specchio della porta. Squadre al riposo dopo due minuti di recupero. Nella seconda parte di gara, al 5’, sul tiro da fermo di Celenza, Fortini a centro area calcia debolmente tra le braccia dell’estremo difensore D’Angeli. Tre minuti dopo la conclusione da fuori di Cerbara è facile preda di Lisi. Al 14’, Carfora ruba palla sulla tre-quarti e di prima intenzione calcia verso la porta avversaria sfiorando la traversa. Al 28’, mister Bottoni ridisegna l’undici in campo e tre minuti dopo viene premiato. Azione in velocità del neo-entrato Faliero, palla a Macciocca che smarca Marco Di Ruzza al limite dell’area di rigore; conclusione di prima intenzione con la sfera che si infila all’incrocio dei pali. Al 45’, sulla conclusione di Carfora, il numero 1 di casa respinge la sfera sui piedi di Faliero che perde l’attimo per battere a rete e l’opportunità sfuma. Al 48’, infine, Carfora calcia sopra la traversa la chance del raddoppio. I monticiani chiuderanno il 2019 con la sfida casalinga di domenica prossima contro la Lodigiani…


14^ giornata (08-12-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Ferentino 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – FERENTINO 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Sili (40’ st Faliero), Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini (44’ st Fiorini D.), Macciocca, Settanni (18’ st Lombardi), Di Ruzza (25’ st Coratti). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.
FERENTINO: Fiorini S. (1’ st Noce), Villani, Piscopo (14’ pt Cantagallo (21’ st Cirelli), Veloccia, Pizzuti, Regoli, Previtera (1’ st Ciocchetti), D’Arpino, Ambrifi, Carmassi, Orsinetti (33’ st Moriconi). A disposizione: De Angelis, Mariani, Ferazzoli, Grandi. Allenatore: Francesco Pippnburg.
Arbitro: Giuseppe Scarpati di Formia.
Assistenti: Daniele Monaco di Roma 2 e Nunzio Grasso di Roma 1.
Marcatore: 45’ pt Virgili.
Note: espulso: al 46’ pt Veloccia (F) per proteste. Ammoniti: Silvestri (M), Lombardi (M), Pizzuti (F), Regoli (F) e D’Arpino (F). Recupero: 2’ pt; 5’ st.

Vince, convince ed incalza la capolista il Città Monte San Giovanni Campano! Al “San Marco” l’eurogol dell’ex Manuel Virgili, tra i migliori in campo in assoluto, decide una gara bella ed emozionante tra due grandissime squadre… In avvio e sino al gol, a farla da padrone è stato il tatticismo esasperato con i ventidue in campo che si sono affrontati in maniera gagliarda a centrocampo. La rete di Virgili sul finire della prima frazione di gioco ha fatto saltare il banco e nella ripresa la musica è cambiata. Anche se in termini di azioni da gol il taccuino è risultato davvero scarno. Con i tre punti di quest’oggi, i giallo-azzurri salgono a quota 28 (a tre punti dallo stesso Ferentino) e qualora venisse accolto il ricorso presentato al termine della gara con il Real Cassino, l’aggancio in vetta sarebbe cosa fatta. La cronaca. Al 4’, sul calcio di punizione di Celenza, Fortini salta più in alto di tutti e di testa non inquadra lo specchio della porta. Il pressing delle due squadre è costante su entrambi i fronti e di ulteriori occasioni da gol non se ne registrano. Al 25’, spunto di Settanni sull’assist di Macciocca; il numero 10 di mister Bottoni dopo aver difeso con forza la sfera si libera dal marcatore diretto e di sinistro chiama l’ex Simone Fiorini alla difficile deviazione in angolo, con l’aiuto della traversa. Due minuti dopo Settanni serve sulla corsa Virgili il cui destro di prima intenzione si perde sull’esterno della rete. Nel Ferentino, Carmassi e Ambrifi, in forma smagliante, vengono arginati da due colossi difensivi quali sono Fumagalli e Silvestri! Al 35’, palla lunga di Lisi per Fortini il cui tocco ravvicinato è facile preda di Simone Fiorini. Allo scadere, una perla di Virgili regala l’uno zero ai padroni di casa. Il calcio piazzato, da posizione defilata, del numero 7 monticiano si infila sul secondo palo facendo esplodere di gioia il “San Marco”. Subito dopo l’ex Veloccia si fa espellere per qualche parola di troppo rivolta al direttore di gara. Nella ripresa, nonostante l’uomo in meno, il Ferentino mantiene un maggior possesso palla con i monticiani che si difendono con ordine senza subire azioni da gol. Mister Bottoni getta nella mischia forze fresche, ridisegnando il proprio assetto tattico, e le scelte alla fine gli daranno ragione. Il match si accende in prossimità dello sprint conclusivo. Al 35’, Sili ci prova dalla distanza con Noce che blocca la sfera senza particolari problemi. Un minuto dopo Iadipaolo viene messo giù al limite dell’area di rigore dopo un’azione travolgente e sul tiro da fermo di Celenza, Lombardi, di testa, chiama Noce alla deviazione in angolo. Allo scadere sul lungo rilancio di Cirelli, Ambrifi uncina la sfera e colpisce la parte alta della traversa a portiere battuto. Subito dopo lo stesso Ambrifi calcia a fondo campo da buona posizione. Si chiude uno a zero con i calciatori di casa pronti a festeggiare il fondamentale successo ottenuto…


13^ giornata (01-12-2019)
Real Cassino Colosseo - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

REAL CASSINO COLOSSEO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1
REAL CASSINO COLOSSEO:
D’Aguanno, Marzocchella, Njie, Palma, Tomassi, Torregrosa, Marandola (36’ st Marziale), Grossi, Tomaselli, Di Nardi, Gelfusa. A disposizione: Zolla, Panaccione, Dreon, Rufo, Latronico, Cenerelli, Lia, Santamaria. Allenatore: Michele Di Maria.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo (26’ st Ferraccioli), Celenza (41’ pt Fortini), Silvestri, Lombardi, Virgili, Di Ruzza, Macciocca, Carfora (44’ st Faliero), Fiorini (26’ st Settanni). A disposizione: Sbardella, Coratti, Ripa, Fumagalli. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Enrico Baratta di Ciampino.
Assistenti: Pietro Borrelli di Formia ed Eleonora Saccoccio di Formia.
Marcatori: 34’ pt Tomassi (C), 3’ st Virgili (M).
Note: espulso al 12’ st Torregrosa (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Njie (C), Sili (M) e Carfora (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Non va oltre l’uno a uno il Città Monte San Giovanni Campano nella trasferta contro il Real Cassino Colosseo. Un’altra occasione persa da parte dei ragazzi di mister Angelo Bottoni di tenere il passo del Ferentino ed allungare sulle immediate inseguitrici. Lontano dal “San Marco” il successo manca dal lontano 20 ottobre a domicilio del Giardinetti; da allora una sconfitta e due pareggi nelle restanti tre gare disputate. Fortunatamente nulla è compromesso visto che il campionato è ancora tutto da giocare… La cronaca. Sono gli ospiti a giocare meglio in avvio con la novità Di Ruzza a centrocampo. I padroni di casa, abbottonati a difesa della propria area di rigore, si disimpegnano con ordine senza però pungere in avanti. Al 5’, spunto di Carfora sull’out di destra e palla a centro area respinta corta da D’Aguanno; sulla stessa si avventa Macciocca il cui tiro a botta sicura viene respinto in maniera fortuita da Torregrosa in scivolata. La chance non concretizzata dal capitano ospite è l’unica della prima parte di gara con gli ospiti che, pur mantenendo un maggior possesso palla, si dimostrano poco concreti sotto porta. Al 25’, assist di Macciocca per Carfora; destro di prima intenzione bloccato a terra da D’Aguanno. Sul capovolgimento di fronte, Tomaselli chiama Lisi alla respinta ravvicinata. Alla mezz’ora, da un contropiede ben orchestrato dai padroni di casa, l’ex Grossi, tra i migliori nel Real, non inquadra lo specchio della porta da posizione defilata. Al 34’, azione prolungata dei cassinati e dopo una serie di batti e ribatti, Tomassi con un tiro di destro centrale ma ravvicinato realizza il gol del vantaggio. In prossimità dello scadere una magia di Macciocca illumina la scena; colpo di tacco smarcante per Virgili il cui sinistro di prima intenzione viene deviato in angolo da D’Aguanno con l’aiuto del palo. Squadre al riposo dopo 1’ di recupero. Nella ripresa, al 3’, Virgili direttamente da calcio d’angolo realizza il gol del pareggio, complice un’incertezza del numero 1 di casa. Al 12’, i padroni di casa rimangono con l’uomo in meno a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Torregrosa. Con l’uomo in meno i cassinati tengono il campo con autorità e gli ospiti pur perdendo smalto falliscono due clamorose palle gol. Al 33’, cross di Virgili per Carfora che sul secondo palo devia di testa a fondo campo. Due minuti dopo di nuovo Virgili protagonista con l’assist per Carfora che si allunga la sfera nel momento di battere a rete. Al 40’, il primo assistente annulla il gol a Macciocca per un fuorigioco quantomeno dubbio. Il triplice fischio del signor Baratta di Ciampino sancisce il definitivo uno a uno. Domenica prossima i giallo-azzurri riceveranno al “San Marco” la visita dello scatenato Ferentino…


12^ giornata (24-11-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Alatri 3-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ALATRI 3-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Sili, Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili (33’ st Faliero), Fortini (25’ st Fiorini), Macciocca, Carfora, Coratti (35’ st Di Ruzza). A disposizione: Sbardella, Lombardi, Ripa, Greco, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
ALATRI: Saccucci, Shehai, Pirone, Bietti, Chirico, Baldassarre (42’ st Parenti), Tumolillo, Castellano, Broggini (21’ st Fontana), Massimiani, Nnaji. A disposizione: Pica, Verdossi, Guida, Pietrobono, Tarittera, Sabellico. Allenatore: Fabio Ceci.
Arbitro: Wael Abu Ruqa di Roma 2.
Assistenti: Andrea Giovagnoli di Roma 2 e Manuel Bocci di Roma 2.
Marcatori: 26’ pt Virgili, 45’ pt Fumagalli, 41’ st Carfora.
Note: espulsi: al 44’ pt Shehai (Al) per doppia ammonizione; al 40’ st espulso Massimiani (Al) per gioco falloso. Ammoniti: Celenza (M) e Fortini (M). Recupero: 3’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano cala il tris al cospetto dell’Alatri. Il risultato finale non tragga in inganno rispetto alla gara disputata dalla formazione ospite al “San Marco”. Per il bene della società verde-rosa e del calcio in generale auspichiamo che quella odierna non sia soltanto una parentesi dopo il forfait di domenica scorsa di diversi giocatori alatrensi. Giocando con questo spirito i ragazzi di mister Fabio Ceci avranno la possibilità di risalire la china in un girone alquanto equilibrato. I calciatori di mister Angelo Bottoni, di contro, hanno messo in mostra la propria forza, andando a segno con Virgili, con il sempreverde Fumagalli e con Carfora. La cronaca. L’inizio gara risulta equilibrato con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto su un terreno di gioco reso pesante dall’abbondante pioggia caduta negli ultimi giorni ma agibile. Gli alatrensi, su indicazione di mister Ceci, attuano un pressing asfissiante in ogni zona del campo in modo da non far decollare la manovra giallo-azzurra. Nnaji, tra i migliori in campo nell’Alatri, corre e lotta su ogni pallone ripartendo palla al piede con una velocità disarmante. Ma andiamo per ordine. Al 1’, Sili per Carfora, cross a centro area per lo stacco aereo di Macciocca che non inquadra lo specchio della porta. Tre minuti dopo, accelerazione dello scatenato Nnaji sulla corsia di destra con conclusione in diagonale di poco a fondo campo. Al 26’, il tiro da fermo di Baldassarre si perde sopra la traversa. Un minuto dopo sul corner di Nnaji, Shehai stacca di testa sfiorando il palo alla destra di Lisi. Sul capovolgimento di fronte il Monte passa. Palla in profondità per Virgili che batte Saccucci in uscita. Al 37’, altro spunto di Nnaji il cui diagonale si perde di poco lontano dal bersaglio pieno. Al 44’, Shehai finisce anzitempo sotto la doppia per un doppio giallo rimediato nel giro di un paio di minuti. Allo scadere sull’angolo battuto da Celenza, Fumagalli stacca più in alto di tutti e di testa infila per la seconda volta Saccucci. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di due reti. Nella ripresa, al 6’, da un rimpallo in area monticiana nasce una palla gol per Nnaji che a tu per tu con Lisi ne esalta le enormi dotitecniche. Al 16’, l’imprendibile Nnaji va via in velocità ed entrato in area di rigore calcia su Lisi in uscita. Al 40’, gli ospiti restano in doppia inferiorità numerica dopo il rosso sventolato in faccia a Massimiani per un brutto fallo su Iadipaolo. Al 41’, Carfora calcia in porta dalla lunga distanza con la sfera che rimbalza davanti a Saccucci prima di superarlo in maniera beffarda ed infilarsi in rete. Domenica prossima i monticiani affronteranno in trasferta il Real Cassino prima del big-match casalingo del quattordicesimo turno contro il Ferentino!


11^ giornata (17-11-2019)
Anitrella - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

ANITRELLA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
ANITRELLA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
ANITRELLA:
Giustini, Dragonetti, Di Folco, Cancelli, Bianchi (39’ st De Carolis), Pagnani, Antonellis L., Antonellis D., Gigli, Mastroianni (13’ pt Verrecchia (14’ st Belli), Reali. A disposizione: Conti, Cinelli, Vona, Caldaroni, Antonelli. Allenatore: Antonio Tersigni.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili G., Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Conti, Fortini, Macciocca, Settanni (34’ st Faliero), Ferraccioli. A disposizione: Sbardella, Coratti, Sili D., Di Ruzza, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Stefano Striamo di Salerno.
Assistenti: Gabriele Mari di Roma 2 e Davide Messina di Cassino.
Marcatori: 22’ pt Di Folco (A), 24’ pt Verrecchia (A), 30’ pt Settanni (M), 27’ st Settanni (M).
Note: espulso al 2’ st Ferraccioli (M) per gioco scorretto. Ammoniti: Belli (A), Silvestri (M) e Settanni (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Spettacolare e corretto; un derby degno di due grandi squadre quali si sono dimostrate di essere Anitrella e Città Monte San Giovanni Campano. Il due a due conclusivo può essere considerato giusto visto che si è trattato di una gara dai due volti! Meglio i padroni di casa in avvio; ripresa tutta giallo-azzurra nonostante l’uomo in meno. Il pareggio conquistato vale, per i giallo-azzurri, quanto e più di una vittoria nell’ottica di una stagione ancora tutta da scrivere e nella quale il primo posto è stato agganciato dopo il tonfo interno del Torrenova. Tanti gli ex in campo, da una parte e dall’altra, ed uno di questi, Diego Di Folco, si è svestito degli abiti da difensore divenendo per un attimo l’attaccante in grado di sbloccare il risultato. Il due a zero targato Verrecchia, gran gol il suo, sembrava aver chiuso i conti ma lo straordinario Settanni li ha riaperti alla mezz’ora. L’uomo in meno non ha spaventato Macciocca e compagni che sul finire del match hanno agguantato il pari, ancora con Settanni, servito alla perfezione dall’eccezionale Macciocca. Nel finale poteva vincere il Monte e potevano vincere i padroni di casa; il pareggio è la sintesi perfetta della giornata. La cronaca. Ad inizio gara le pesanti assenze di Carfora, Lombardi, Virgili, Fiorini e Conti si fanno sentire ed è l’Anitrella a tenere in mano il pallino del gioco. La prima chance, però, la costruiscono gli ospiti. Al 12’, la conclusione di Giovanni Sili da fuori area viene respinta da Giustini e Ferraccioli, a porta vuota, calcia sopra la traversa. Al 19’, il destro di Cancelli dal limite dell’area si perde sul fondo. Tre minuti dopo l’Anitrella passa. Dopo un batti e ribatti in area ospite, la palla arriva sui piedi dell’ex Di Folco che con un destro angolato infila Lisi sul primo palo. Due minuti dopo ripartenza micidiale dei nero-verdi e raddoppio di Verrecchia con un sinistro in diagonale da applausi. Risultato al sicuro? Nemmeno a pensarlo… Alla mezz’ora Settanni raccoglie l’invito di Ferraccioli e dopo aver addomesticato la sfera fa secco Giustini con un tiro di sinistro sotto la traversa. In avvio di ripresa (al 2’) i monticiani restano in dieci per il rosso diretto sventolato in faccia a Ferraccioli per gioco scorretto. In inferiorità numerica il Monte domina la scena, chiudendo l’Anitrella nella propria metà campo, anche se di azioni pericolose non ne costruisce. Al 17’, traversone da destra per lo stacco imperioso di Gigli; Lisi con uno strepitoso colpo di reni alza la sfera inangolo. Tre minuti dopo lo stesso Gigli sfrutta una ripartenza e da posizione defilata prova la conclusione, respinta dall’attento Lisi. Al 27’, da un’invenzione di Macciocca gli ospiti pareggiano. Da fondo campo il numero 9 giallo-azzurro rimette al centro una palla deliziosa con Settanni, appostato sul secondo palo, che la deposita in rete. Al 31', lo stesso Settanni elude la trappola del fuorigico e a tu per tu con Giustini perde l'attimo al momento di battere a rete e la chance sfuma. Al 40’, sul tiro da fermo di Celenza per il colpo di testa di Silvestri che sfiora il palo alla sinistra di Giustini. Al 44’, infine, il sinistro di Faliero da sinistra viene deviato in corner da Giustini. Si chiude così sul due a due il derby monticiano di alta, altissima classifica…


10^ giornata (10-11-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Lupa Frascati 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – LUPA FRASCATI 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Conti, Lombardi, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Carfora, Fortini, Macciocca, Ferraccioli, Sili. A disposizione: Sbardella, Iadipaolo, Coratti, Ripa, Fiorini, Virgili, Di Ruzza, Faliero, Sera. Allenatore: Angelo Bottoni (squalificato).
LUPA FRASCATI: Mennini, Ferri (44’ st Sebastiani), Galassini, Rufini, Carnevali, Cortese, Pompili F., De Vecchis (39’ st Fortunato), Luciani, Pompili G., Muzzi. A disposizione: Antonini, Pace L., D’Alessio, Amantini, Tora, Pigliapoco, Santopadre. Allenatore: Pace F.
Arbitro: Cristian Chirnoaga di Tivoli.
Assistenti: Stefano Pignalosa di Formia e Gianpaolo Viglianti di Formia.
Marcatore: 35’ pt Macciocca (rigore).
Note: espulsi: al 31’ st Lombardi (M) per doppia ammonizione, al 32’ st Luciani (F) per doppia ammonizione, al 50’ st Carfora (M) per doppia ammonizione, al 52’ st Fiorini (M) per un fallo di gioco. Ammoniti: Mennini (F), Ferraccioli (M), Muzzi (F), Fumagalli (M) e Faliero (M). Recupero: 1’ pt; 6’ + 2’ st.

Con pieno merito il Città Monte San Giovanni Campano supera la Lupa Frascati. Nel big-match del decimo turno tra Monte e Lupa Frascati i padroni di casa si impongono per una rete a zero (gol del solito Loreto Macciocca ed approfittando del ko del Ferentino si avvicinano ulteriormente alla vetta della classifica. Un risultato importante per la classifica ed il morale della squadra in vista del derby tutto monticiano in programma domenica prossima al “Liri” contro l’Anitrella. Peccato che nella stracittadina che si giocherà ad Anitrella, Lombardi, Carfora e Fiorini dovranno assistere alla sfida dalla tribuna a causa delle espulsioni rimediate ieri contro i capitolini. A proposito del triplo cartellino rosso incassato, ancora una volta dobbiamo sottolineare la stranezza nella designazione di un arbitro di Roma in una gara che vede in campo una formazione romana. Il fischietto capitolino, come capita spesso ai monticiani ultimamente, si è reso protagonista di un arbitraggio scandaloso, negando due penalty ai padroni di casa e sventolando cartellini rossi ai giallo-azzurri senza una logica! Dopo essere stato pesantemente danneggiato domenica scorsa a Torrenova, ieri il Monte è stato decimato in vista di una gara difficile quanto importante in programma domenica prossima! Il signor Chirnoaga di Tivoli andrebbe fermato per un bel po’ di tempo dopo la performance assolutamente negativa messa in mostra contro il Città Monte San Giovanni Campano. La cronaca. Match subito nel vivo con i padroni di casa che cercano la via del gol al 5’; Ferraccioli di testa serve Macciocca che a tu per tu con Mennini calcia a botta sicura centrando in pieno l’estremo difensore ospite. Tre minuti dopo indecisione in disimpegno di Conti,palla a Muzzi che calcia a botta sicura trovando sulla sua strada un Lisi superlativo. Al 12’, Lombardi in scivolata salva sulla conclusione ravvicinata di Luciani. Sul capovolgimento di fronte Sili serve Carfora che di prima intenzione calcia sopra la traversa. Al 24’, Macciocca addomestica la sfera e spalle alla porta viene affrontato fallosamente, in area di rigore, da Cortese; per l’arbitro non ci sono gli estremi per concedere la massima punizione tra le proteste dei giocatori di casa. Al 35’, Carfora brucia in velocità Carnevali ed entrato in area di rigore viene messo giù da Mennini; penalty e semplice giallo per l’estremo difensore ospite. Dal dischetto Macciocca fa centro con la sfera che colpisce la traversa prima di infilarsi in rete. Squadre al riposo sull’uno a zero per i padroni di casa. Nella ripresa le due contendenti si ripresentano in campo con gli stessi effettivi della prima frazione di gioco. Al 15’, contatto in area di rigore tra Carfora e Carnevali con l’arbitro che lascia correre negando un secondo penalty solare ai giallo-azzurri. Con il passare dei minuti gli ospiti alzano il baricentro in avanti senza creare pericoli dalle parti di Lisi. Nei minuti conclusivi si erge a protagonista il direttore di gara che prima espelle Lombardi in maniera affrettata per un fallo molto dubbio (secondo giallo). Nei sei minuti di recupero che diventano otto sventola il cartellino rosso prima a Carfora (anche in questo caso secondo giallo affrettato) e subito dopo a Fiorini (rosso diretto). Vincono i monticiani e da domani la testa andrà rivolta esclusivamente all’Anitrella…


9^ giornata (03-11-2019)
Atletico Torrenova - Città Monte San Giovanni Campano 3-2

ATLETICO TORRENOVA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-2
ATLETICO TORRENOVA:
Rossi, Pasti, Panariello, Sganga, Botti, Amoroso, Piromalli (17’ st Pucci), Proietti, Ceccarelli (23’ st Di Cicco), Barile, Pedrocchi. A disposizione: Sereni, Berluti, Marcone, Colafrancesco, Santodonato, Serafini, Corrado. Allenatore: Marco Russo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Lombardi (31’ st Virgili), Celenza, Silvestri, Fumagalli, Carfora, Fortini (42’ st Faliero), Macciocca, Ferraccioli, Di Ruzza (23’ st Conti). A disposizione: Sbardella, Coratti, Iadipaolo, Ripa, Fiorini, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Alessandro Colelli di Ostia Lido.
Assistenti: Andrea Verolino di Ciampino e Walter Gallese di Roma 1.
Marcatori: 27’ pt Ferraccioli (M), 41’ pt Barile (T) (rigore), 15’ st Barile (T), 28’ st Di Cicco (T), 37’ st Macciocca (M) (rigore).
Note:
ammoniti: Amoroso (T), Barile (T), Sganga (T), Di Ruzza (M), Lombardi (M), Macciocca (M) e Carfora (M).

Primo ko stagionale in campionato per il Città Monte San Giovanni Campano. I giallo-azzurri di mister Angelo Bottoni si arrendono all’Atletico Torrenova per tre reti a due. Decisivi, allo stadio “Brasili”, Barile (doppietta per lui), Di Cicco e la giornata no della terna arbitrale che ha inciso in maniera determinante sul risultato finale. In sede di presentazione ci eravamo soffermati sulla designazione della terna capitolina e purtroppo il campo ci ha dato ragione! Rimaniamo del parere che a scanso di equivoci la gara andava assegnata quantomeno ad una terna non proveniente dalla Provincia di Roma e di Frosinone. Di positivo c’è che il campionato non si chiude certo oggi e pertanto i monticiani avranno il tempo per recuperare il terreno perso… a partire dall’impegnativa sfida casalinga di domenica prossima con la Lupa Frascati. La cronaca. Dopo un avvio pressoché equilibrato, al 17’, gli ospiti sfiorano il gol del vantaggio con un gran tiro da fuori di Celenza deviato in angolo da Rossi. Dieci minuti più tardi il Monte passa. Palla di Macciocca per Ferraccioli che dopo l’uno-due con Carfora entra in area di rigore; la prima conclusione viene ribattuta da Rossi che nulla può sul successivo tap-in ravvicinato del numero 10 giallo-azzurro. Al 41’, per un tocco di mano di Carfora, in piena area di rigore, il direttore di gara assegna la massima punizione che Barile trasforma. Allo scadere, Carfora si inserisce tra i difensori ospiti ed infila Russo con l’arbitro che annulla, su segnalazione del collaboratore di linea, per un fuorigioco inesistente. Nella seconda parte di gara, la sfida resta gradevole ed equilibrata con i padroni di casa che si riportano in vantaggio con Barile (15’), abile a sfruttare una palla sotto porta. Al 28’, il neo-entrato Di Cicco realizza il terzo gol, complice un errato disimpegno di Lombardi, su assist di Pucci. Al 37’, i monticiani tornano in partita grazie alla rete messa a segno da Macciocca su calcio rigore (concesso per un fallo su Virgili) ma il forcing finale non basta per portare a casa quantomeno un pareggio… I monticiani devono gettarsi alle spalle questo ko per preparare al meglio la sfida casalinga con la Lupa Frascati!


8^ giornata (27-10-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Torre Angela 6-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – TORRE ANGELA 6-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Lombardi, Conti (40’ st Di Ruzza), Celenza (33’ st Virgili), Silvestri, Fumagalli, Carfora, Fortini (20’ st Fiorini), Macciocca (28’ st Settanni), Faliero, Ferraccioli (31’ st Ripa). A disposizione: Sbardella, Iadipaolo, Coratti, Sili. Allenatore: Angelo Bottoni.
TORRE ANGELA: Quinzi, Di Bartolomeo, De Angelis, Defedilta, Bugiaretti (3’ st Palombo), Pettinelli (18’ st Saltarella), Mariotti, Michelessi (27’ pt Gatta), Pochi (24’ st Marsella), Federici, Vasta (12’ st Hreniuc). A disposizione: Giovannoni, Chiovenda, Marku, Gaglio. Allenatore: Saverio Filippis.
Arbitro: Mattia Fiorentino di Ercolano.
Assistenti: Davide Pepe di Ciampino ed Antonio Iacca di Ciampino.
Marcatori: 8’ pt Carfora, 20’ pt Fortini, 6’ st Macciocca (rigore), 19’ st Macciocca, 49’ st Settanni, 50’ st Settanni.
Note: espulsi: al 6’ st Defedilta (T) per fallo da ultimo uomo; al 45’ st Saltarella (T) per proteste. Ammoniti: Fortini (M), Quinzi (T), De Angelis (T) e Pochi (T). Recupero: 3’ pt; 5’ st.

Il sei a zero inflitto al Torre Angela consegna il primato del girone D al Città Monte San Giovanni Campano. Seppur in coabitazione con l’Atletico Torrenova, i giallo-azzurri di mister Angelo Bottoni dimostrano di non soffrire di vertigini e domenica prossima affronteranno i capitolini in casa loro. Anche se alla nona giornata è presto per parlare di sfida per il primato, il match tra le attuali migliori realtà del raggruppamento D del campionato di Promozione potrebbe essere indicativo sulle reali potenzialità delle due contendenti. Tornando alla sfida di quest’oggi va detto che il risultato finale va stretto ai padroni di casa che sin dall’avvio mettono all’angolo i capitolini, incapaci di controbattere all’ardore agonistico degli avversari. L’unico a salvarsi in casa Torre Angela è Federici, elemento in grado di creare qualche insidia alla retroguardia giallo-azzurra. Mister Bottoni ha presentato delle novità di formazione rispetto a domenica scorsa e chi è sceso in campo ha dato quelle garanzie che il tecnico di casa si aspettava. La cronaca. Padroni di casa arrembanti ed ospiti che agiscono con timidi contropiedi. Al 6’, Federici approfitta di un errore difensivo e da fuori area chiama Lisi alla respinta in due tempi. Due minuti dopo il Monte passa. Rimessa laterale di Silvestri per Carfora che, appostato sul secondo palo, deposita di testa la palla in rete. Un minuto dopo lungo rilancio per Carfora che entrato in area di rigore serve Ferraccioli con la porta spalancata davanti a sé; conclusione di prima intenzione sopra la traversa e chance del raddoppio che sfuma. Al 13’, Faliero viene messo giù in area di rigore da Defedilta con l’arbitro che lascia incredibilmente correre. Quattro minuti dopo cross di Celenza, da destra, per Macciocca che da due passi devia il pallone a fondo campo. Al 20’, da un’azione simile a quella del primo gol si concretizza il raddoppio. Sul fallo laterale di Silvestri, Fortini salta più in alto di tutti e con un colpo di testa angolato supera per la seconda volta Quinzi. Al 39’, ennesima rimessa laterale di Silvestri per Macciocca che devia verso la porta capitolina trovando la presa a terra del numero 1 ospite. Al 44’, il calcio piazzato di Federici, dal limite dell’area di rigore, si stampa sul palo a portiere battuto. Squadre al riposo con i giallo-azzurri avanti di due reti. Nella ripresa, al 5’, la conclusione in diagonale di Carfora si perde sul fondo. Un minuto più tardi, Macciocca va via in velocità ed entrato in area di rigore viene affrontato fallosamente da Defedilta; espulsione e penalty che lo stesso Macciocca trasforma con freddezza. Monticiani assoluti padroni del campo e Torre Angela che prova a contenere il passivo. Al 19’, giocata da applausi dello straordinario Carfora e palla all’accorrente Macciocca che supera Quinzi con un tiro di sinistro angolato. Al 35’, il neo-entrato Virgili sfiora l’incrocio dei pali con un destro da fuori area. Quattro minuti dopo sul tiro da fermo di Federici, Lisi devia in angolo. Allo scadere gli ospiti rimangono in nove e nel recupero Settanni (49’ e 50’) realizza la doppietta personale (il primo con un sinistro angolato, il secondo sfruttando la corta respinta di Quinzi sulla conclusione di Fiorini) che fissa il risultato sul definitivo sei a zero. Da domani testa al Torrenova per una gara tutta da vivere…


7^ giornata (20-10-2019)
Giardinetti - Città Monte San Giovanni Campano 1-2

GIARDINETTI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-2
GIARDINETTI:
Cortini, Palone (40’ st Della Valle), Silvi (43’ st Falasca), Cesaroni, Di Croce (21’ st Todino), Chiera, Conti S., Castellini (23’ st Fiorentino), Palombi F. (23’ st Oriakhi), Palombi D., De Nigris. A disposizione: Ferri, Guglielmo, Bucca, Tomassini. Allenatore: Fabrizio Claudio.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Conti A., Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini, Macciocca (31’ st Fiorini), Carfora, Sili (20’ st Faliero). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Lombardi, Ripa, Di Ruzza, Coratti, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Valerio Angiolosanto di Ostia Lido.
Assistenti: Simmaco Aiossa di Aprilia e Federico Sansone di Aprilia.
Marcatori: 20’ pt Macciocca (M), 22’ pt Palombi F. (G), 15’ st Carfora (M).
Note: ammoniti: De Nigris (G), Cesaroni (G), Macciocca (M), Sili (M) e Conti A. (M).

Tre punti pesanti quelli conquistati dal Città Monte San Giovanni Campano in casa del Giardinetti. Uno a due il risultato finale, firmato Macciocca-Carfora! In terra capitolina successo doveva essere e successo è stato anche se i monticiani hanno dovuto lottare con veemenza su ogni pallone sino al triplice fischio del signor Valerio Angiolosanto di Ostia Lido. Tre punti che mettono ancora una volta in mostra la solidità del team ciociaro (imbattuto dopo sette gare disputate) pronto a colpire con i suoi uomini migliori… Macciocca e Carfora, due calciatori che hanno ben poco a che fare con questa categoria, hanno saputo tirare fuori dal cilindro giocate da applausi che hanno permesso di fare la differenza al team ospite. Da domani testa al Torre Angela con il chiaro intento di rimanere agganciati alla capolista Torrenova. La cronaca. In avvio di gara al 4-3-3 proposto da mister Bottoni risponde il tecnico di casa con il prudente 5-3-2. I ritmi bassi e le scarse idee su entrambi i fronti non consentono al match di decollare ed i minuti corrono via in maniera inesorabile senza che Cortini e Lisi si sporchino i guanti. Al 20’, un lampo dei monticiani sblocca il risultato. Scambio in velocità tra Fortini e Macciocca con quest’ultimo che realizza un gran gol dei suoi infilando la sfera sotto la traversa con un bolide in diagonale. Il tempo di riprendere il gioco e due minuti più tardi i padroni di casa pareggiano. Fabrizio Palombi con un tocco in mischia deposita la sfera alle spalle dell’incolpevole Lisi. Tutto da rifare per i monticiani. Nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione di gioco non c’è nient’altro da segnalare. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo con un piglio diverso, schiacciando nella propria area di rigore il Giardinetti. Al 4’, Carfora si smarca in maniera elegante e la conclusione angolata viene respinta in angolo dall’ottimo intervento di Cortini. Due minuti dopo il colpo di testa di Silvestri si perde di un soffio a fondo campo. Il gol è nell’aria ed al 15’ si concretizza. Palla filtrante di Macciocca per Carfora che supera l’estremo difensore di casa con un pallonetto delizioso. Al 30’, nell’unico tiro in porta dei padroni di casa con De Nigris, Lisi compie un grande intervento respingendo un pallone destinato all’incrocio dei pali. Nei minuti conclusivi Virgili, Faliero e Carfora vanno vicini al gol della sicurezza. Finisce uno a due per i giallo-azzurri, già proiettati al prossimo impegno in programma...


6^ giornata (13-10-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Colleferro 2-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – COLLEFERRO 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi F., Conti, Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini (23’ st Sili), Faliero (37’ st Macciocca), Carfora, Fiorini. A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Coratti, Lombardi, Ripa, Di Ruzza, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
COLLEFERRO: Aniello, Antocchi (21’ st Sorgente), Botticelli (23’ st Ionta), Lanni (1’ st Coculo), Lisi D., Roscioli, Cavola (10’ st Cavallucci), Galeazzi, Cerroni, Amici, D’Albenzo (1’ st Mastrella). A disposizione: Bauco, Bernabei, Aquilani, Romagnoli. Allenatore: Antonio Battistelli (squalificato e sostituito in panchina da Enrico Vari).
Arbitro: Edoardo Bencivenga di Latina.
Assistenti: Maurizio Lauria di Roma 2 ed Eleonora Saccoccio di Formia.
Marcatori: 15’ pt Fumagalli (M) (rigore), 45’ pt Faliero (M), 27’ st Cerroni (C).
Note: ammoniti: Iadipaolo (M), Fortini (M), Faliero (M), Carfora (M), Fiorini (M), Macciocca (M), Lanni (C), Lisi D. (C), Cavola (C), Cerroni (C) e Cavallucci (C). Recupero: 4’ st.

Con una gara da applausi, il Città Monte San Giovanni Campano supera per due reti ad una il Colleferro mantenendosi a stretto contatto con la vetta della classifica. Al “San Marco” i ragazzi di mister Angelo Bottoni hanno dominato la scena in lungo ed in largo… sino alla rete ospite che di fatto ha reso il finale palpitante. Una prestazione davvero convincente per l’undici monticiano che in un colpo solo ha cancellato il brutto pari di Tecchiena, restando agganciato al gruppo di testa. Tutti hanno lottato e combattuto su ogni pallone sin dall’avvio, meritando un bell’otto in pagella ma una menzione particolare la merita Samuele Faliero, giovane classe 1999, che ha saputo attendere il proprio turno per sciorinare una prova straordinaria! Complimenti a lui e a quanti finora non hanno trovato molto spazio; ogni singolo elemento risulterà fondamentale nel corso della lunga stagione agonistica, basterà saper aspettare il proprio turno… La cronaca. Monticiani a testa bassa in avvio di gara alla ricerca del gol del vantaggio. Al 4’, dall’angolo battuto da Faliero, Silvestri prolunga la sfera verso Fumagalli che controlla il pallone e calcia sul primo palo trovando la respinta di piede di Aniello. La spinta giallo-azzurra, costante ed incisiva, viene premiata al quarto d’ora. Spunto ubriacante di Faliero su Lanni in piena area di rigore che non può far altro che atterrare l’attaccante di casa; per il signor Bencivenga di Latina, ben appostato, non ci sono dubbi nel concedere la massima punizione ai monticiani. Sul dischetto si presenta capitan Fumagalli che spiazza Aniello per il momentaneo uno a zero. Due minuti dopo D’Albenzo si incunea in area di rigore, sorprendendo la difesa di casa, e da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. Ritmi alti in mezzo al campo con i padroni di casa che mantengono il possesso palla costringendo i rosso-neri ad arretrare a difesa della propria area di rigore. Allo scadere Faliero raddoppia con un perfetto tiro in diagonale che non lascia scampo ad Aniello. Squadre a riposo con i monticiani avanti, meritatamente, di due reti. Nella ripresa il tecnico ospite si ripresenta con due novità; fuori Lanni e D’Albenzo, dentro Coculo e Mastrella. La sfida diventa più equilibrata con i monticiani che amministrano agevolmente il doppio vantaggio senza che il Colleferro crei pericoli alla porta difesa da Francesco Lisi. Al 19’, monticiani vicino al tris con un perfetto colpo di testa di Silvestri, sul tiro da fermo di Celenza, deviato in angolo dall’ottimo Aniello. Tre minuti dopo Faliero salta in dribbling quattro avversari e dal limite dell’area di rigore incrocia troppo la conclusione con la sfera che si perde a fondo campo. Al 27’, a sorpresa, complice una svista del direttore di gara, il Colleferro torna in partita. Un evidente fallo sulla trequarti subìto da Sili non viene segnalato dall’arbitro con Cerroni che arpiona la sfera e batte Lisi, complice la deviazione di un compagno di squadra. La rete galvanizza gli ospiti e mette un pochino in apprensione la formazione di casa, assoluta padrona del campo fino a quel momento. Al 30’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Carfora devia la sfera, a botta sicura, verso la porta avversaria con Aniello che riesce a respingere con un intervento prodigioso. Nell’ultimo quarto d’ora i monticiani provano qualche veloce ripartenza tenendo lontano dalla propria area di rigore il Colleferro. Finisce due a uno per il Monte che domenica prossima affronterà in trasferta il Giardinetti… 


5^ giornata (06-10-2019)
Polisportiva Tecchiena - Città Monte San Giovanni Campano 0-0

POLISPORTIVA TECCHIENA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-0
POLISPORTIVA TECCHIENA:
Petriglia, Pagliarosi, Marrocco, Ciangola, Rizzuto (23’ st Caponera), Fanella, Federico (38’ st Casertano), Caperna (14’ st Arduini), Adamo (32’ st Capaldo), Muraglia (18’ st Pisa), D'Abbruzzo. A disposizione: Gori, Fontana, Massa, Minnucci. Allenatore: Angelo Mirabello.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Conti, Iadipaolo, Celenza (19’ st Fiorini), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini, Settanni, Carfora, Sili (26’ st Faliero). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Lombardi, Coratti, Di Ruzza, Ripa, Petrocchi. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Michele Lupoli di Latina.
Assistenti: Simone Caputo di Latina e Davide Gneo di Latina.
Note: ammoniti: Rizzuto (T), Caponera (T), Marrocco (T), Fumagalli (M), Settanni (M) e Ferraccioli (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano non va oltre uno scialbo zero a zero nella sfida esterna con la Polisportiva Tecchiena. Un match giocato a ritmi blandi da entrambe le squadre con i due estremi difensori, Petriglia e Lisi, che sono risultati inoperosi nel corso dei novanta minuti di gioco. I monticiani, visti i risultati altrui, perdono una buona occasione per avvicinare ulteriormente la vetta della classifica anche se la zona play off resta nel mirino. La cronaca. Al fischio d’inizio del signor Lupoli di Latina i ventidue in campo si affrontano a centrocampo, facendo girare la sfera ma senza attuare l’accelerazione necessaria ad impensierire l’avversario. Al 7’, spunto di Carfora sull’out di sinistra e rasoiata sul primo palo facile preda del numero 1 Petriglia. Dieci minuti dopo è Muraglia a provare la conclusione dalla distanza che si perde lontano dal bersaglio pieno. I minuti scorrono inesorabili sino al quarantunesimo, minuto in cui Federico salta Iadipaolo e con un gran tiro di sinistro sfiora il palo della porta difesa da Lisi. Ultima “emozione” di un primo tempo da dimenticare. Nella ripresa, al 3’, combinazione tra Carfora e Sili la cui conclusione da fuori area termina lontano dal bersaglio pieno. Al quarto d’ora è Adamo a calciare verso la porta difesa da Lisi che si allunga e con una parata plastica respinge il tiro insidioso. Al 21’, ci prova Arduini dalla distanza con la sfera che termina sopra la traversa. Un minuto dopo di nuovo protagonista Arduini che calcia centralmente tra le mani di Lisi invece di servire Adamo smarcato a sinistra. Al 39’, ripartenza alatrense ben orchestrata da Arduini e Pisa con quest’ultimo che fallisce una grossa occasione calciando a fondo campo dall’altezza del dischetto del rigore. Al 43’, sul calcio di punizione di Faliero, Silvestri si inserisce a centro area e con un perentorio colpo di testa devia la sfera a fondo campo. Allo scadere, infine, cross di Carfora per Settanni che calcia al volo, Fanella respinge sulla linea di porta e Fortini, di prima intenzione, non inquadra lo specchio della porta. Domenica prossima il Monte riceverà la visita del Colleferro mentre il Tecchiena si recherà a Roccasecca…


4^ giornata (29-09-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Atletico Cervaro 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ATLETICO CERVARO 0-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Conti A., Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini (28’ st Fiorini), Settanni, Carfora, Sili (40’ st Faliero). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Coratti, Lombardi, Di Ruzza, Ripa, Petrocchi. Allenatore: Angelo Bottoni.
ATLETICO CERVARO: Calcagno, Delicato, Casillo, Quintigliano, La Manna, Gennari, Giurini, Cicala, Catalano (25’ st Boye), Grillo (33’ st Tomasso), Gharfaoui (3’ st Spennato). A disposizione: Teoli, Romanelli, Cagnazzo, Iandico, Pascarella, Jelicanin. Allenatore: Gianni Fargnoli.
Arbitro: Lorenzo Gramolelli di Ciampino.
Assistenti: Andrea Garcea di Roma 1 e Michele Nappi di Latina.
Note: espulsi: al 36’ st Cicala (C) per gioco falloso; al 47’ st Quintigliano (C) per gioco scorretto. Ammoniti: Fumagalli (M), Settanni (M), Faliero (M), La Manna (C) e Boye (C). Recupero: 1’ pt; 5’ + 2’ st.

Tra il Città Monte San Giovanni Campano e l’Atletico Cervaro vince la…paura di perdere. Scialbo zero a zero tra due squadre che hanno rischiato davvero poco in fase difensiva a discapito della manovra d’attacco. Del resto la posta in palio era importante e nessuna delle due contendenti voleva uscire dal terreno di gioco con una sconfitta. Gli ospiti dopo tre vittorie consecutive portano a casa un prezioso pareggio, restando a contatto con il gruppo di testa e tenendo alle loro spalle i monticiani stessi. I padroni di casa, di contro, raramente riescono ad impensierire il giovane Calcagno ed allora lo zero a zero conclusivo oltre ad essere equo va accettato di buon grado! La cronaca. Dopo 5’ Sili vince un paio di contrasti e serve la sfera a Settanni la cui conclusione angolata trova la deviazione in angolo del superlativo Calcagno. Al 15’, Giurini recupera palla sulla trequarti e con eccessivo altruismo serve Gharfaoui, anticipato da Iadipaolo al momento di battere a rete. Al 31’, gli ospiti costruiscono la più nitida palla gol del primo tempo. Angolo di Quintigliano e dopo un lungo batti e ribatti la sfera termina a Grillo che di testa la indirizza verso la porta avversaria con Sili che riesce a respingerla sulla linea di porta. Al 40’, spunto di Virgili sull’out di sinistra e palla all’accorrente Fortini che calcia debolmente verso Calcagno e la chance sfuma. Squadre a riposo dopo un minuto di recupero. Nella ripresa, il match pur restando equilibrato vede i padroni di casa tenere un maggior possesso palla che diventa sterile nei sedici metri finali. Al 23’, un tiro da fermo di Celenza, deviato dalla barriera, finisce in angolo dopo aver sfiorato il palo alla sinistra di Calcagno. Alla mezz’ora su un altro calcio piazzato di Celenza, Fiorini si inserisce in area avversaria e da un paio di metri dalla linea di porta devia la sfera di testa a fondo campo. Occasione colossale non sfruttata dai monticiani per sbloccare lo zero a zero di partenza. Nei minuti conclusivi gli ospiti perdono per espulsione Cicala e Quintigliano. I padroni di casa non concretizzano l’ultima occasione al 50’, con Settanni che si vede respingere sulla linea di porta una conclusione in semirovesciata. Nel prossimo turno i monticiani di mister Angelo Bottoni saranno impegnati in trasferta con la Polisportiva Tecchiena…


3^ giornata (22-09-2019)
Roccasecca T.S.T. - Città Monte San Giovanni Campano 1-2

ROCCASECCA T.S.T. – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-2
ROCCASECCA T.S.T.:
Rusignuolo, Ricci, Baglione, Cucchi (7’ st Rocco), Schettino, D’Avino, Lombardi M. (16’ st Di Vaia), Grossi, Buonanno, Cirelli, Zonfrilli. A disposizione: Viola, Gargiulo, Ziu, D'Agostino, Lombardi Di., Conti M., La Porta. Allenatore: Pittiglio.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Conti A., Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili (22’ st Fiorini), Fortini, Settanni, Carfora, Sili (28’ st Faliero). A disposizione: Sbardella, Ferraccioli, Lombardi D., Petrocchi, Ripa, Di Ruzza. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Emanuele Valzano di Roma 1.
Assistenti: Gianpaolo Viglianti di Formia e Manuel Oteri di Aprilia.
Marcatori: 11’ pt Carfora (M), 23’ st Buonanno (R) (rigore), 48’ st Settanni (M) (rigore).
Note:
ammoniti: Ricci (R), Baglione (R), Schettino (R), D’Avino (R), Zonfrilli (R), Lisi (M), Celenza (M), Fumagalli (M), Virgili (M), Settanni (M), Carfora (M) e Faliero (M). Recupero: 2’ pt; 3’ st.

All’ultimo respiro il Città Monte San Giovanni Campano conquista un successo che vale oro in casa del Roccasecca T.S.T. L’uno a due conclusivo è scaturito da una gara giocata senza la necessaria continuità dalla formazione di mister Angelo Bottoni che dopo aver dominato il primo tempo, chiuso per demeriti propri con un solo gol di vantaggio, si è ripresentata in campo badando a difendere l’esiguo uno a zero e dopo l’1-1 è tornata a dominare la scena. A decidere la sfida è stato Settanni che si è procurato ed ha realizzato con freddezza il penalty nell’ultima azione del match. Come ha detto mister Angelo Bottoni nel post-gara “avanti così…” perché vincere in questo modo a livello mentale dà una spinta pazzesca. Ed alla vigilia del big-match con il Cervaro non poteva arrivare vittoria più bella… La cronaca. Monticiani a testa bassa in avanti alla ricerca del gol del vantaggio. Al 3’, Celenza serve sulla corsa Carfora che entrato in area di rigore viene spintonato in maniera plateale da Baglione con l’arbitro, bene appostato, che concede la punizione ai padroni di casa. All’11’, Settanni apre per Virgili sulla corsia di sinistra; il tiro cross del laterale ospite viene deviato da Schettino con la sfera che si impenna e finisce sul secondo palo dove è appostato Carfora che di testa appoggia la sfera in rete. Al 22’, Sili approfitta dell’errato disimpegno di Rosignuolo per involarsi verso la porta avversaria ed invece di servire Settanni a centro area calcia sull’esterno della rete sprecando una ghiotta occasione da gol. Al 36’, accelerazione di Lombardi M. sulla fascia sinistra e palla a Grossi il cui destro ravvicinato trova l’attenta respinta di un superlativo Lisi. Un minuto dopo palla in profondità per Zonfrilli che entrato in area di rigore viene anticipato dalla perfetta presa a terra di Lisi. Squadre al riposo con i monticiani avanti di un gol. Nel secondo tempo gli ospiti decidono di abbassare il proprio baricentro, consentendo ai roccaseccani di prendere coraggio. Al 10’, Grossi pesca sul secondo palo Zonfrilli che da due passi calcia sopra la traversa. Cinque minuti dopo scambio in velocità tra Carfora e Fortini con il numero 10 ospite che calcia debolmente verso la porta avversaria. Al 23’, per un fallo alquanto dubbio in area di rigore monticiana il direttore di gara, dopo qualche istante di esitazione, concede la massima punizione ai padroni di casa che Buonanno trasforma nonostante Lisi intuisca la traiettoria del tiro. A seguire è un monologo giallo-azzurro. Tra le azioni più clamorose costruite registriamo al 34’, il palo colpito con un perfetto colpo di testa da Settanni sul corner di Carfora. Al 41’, l’arbitro sorvola sull’evidente fallo di mano di Baglione in piena area di rigore. Con i monticiani sbilanciati in avanti alla ricerca del gol vittoria per poco, al 45’, non ci scappa la beffa. Contropiede bianco-azzurro e palla a Zonfrilli che calcia a colpo sicuro; Lisi è di nuovo eccezionale nel respingere in corner un pallone destinato in rete. Nel terzo ed ultimo minuto di recupero, sul cross di Settanni, Grossi intercetta la sfera con un braccio ed il signor Valzano di Roma 1 assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Settanni che batte Rusignuolo per la rete del definitivo uno a due…


2^ giornata (15-09-2019)
Ceccano - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

CECCANO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
CECCANO:
Micheli, Casalese, Protani (27’ st Carlini L.), Padovani, Carlini E. (27’ st Cipriani), Tiberia, Pompili, Mamadou, Colafrancesco (20’ st Carlini An.), Bignani, Carlini Al. A disposizione: Stella, Natalizi, Tarquini, Pasin, Mattone, Fiacco. Allenatore: Mirko Carlini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Conti, Iadipaolo (36’ pt Ferraccioli), Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili (46’ st Faliero), Fortini (40’ st Fiorini), Macciocca (34’ st Settanni), Carfora, Sili. A disposizione: Sbardella, Ripa, Petrocchi, Greco, Visca. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Fabio Di Serio di Latina.
Assistenti: Nunzio Grasso di Roma 1 e Pietro Borrelli di Formia.
Marcatori: 37’ pt Bignani (C), 39’ pt Fortini (M), 30’ st Macciocca (M), 37’ st Carlini Al. (C).
Note:
ammoniti: Padovani (C), Iadipaolo (M), Celenza (M) e Sili (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Spettacolare due a due tra Ceccano e Città Monte San Giovanni Campano. Al “Popolla”, rosso-blu e giallo-azzurri danno vita a novanta minuti davvero gradevoli sul rinnovato manto erboso dello stadio fabraterno. Ai punti il risultato conclusivo può essere considerato equo anche se gli ospiti, prima della solita prodezza balistica dell’intramontabile Alessio Carlini, pregustavano il secondo successo stagionale. I tifosi presenti in tribuna si sono divertiti nell’ammirare i continui capovolgimenti di fronte da parte dei ventidue in campo. Con i cambi, i due allenatori hanno provato a mettere in difficoltà l’avversario ed alla fine hanno avuto ragione entrambi. La cronaca. Al 2’, Carfora pennella, dalla corsia di destra, un pallone invitante per Virgili che con un gran destro al volo scarica il pallone sopra la traversa. Al 6’, interessante spunto in verticale di Sili, palla a Macciocca che di sinistro si vede respingere la conclusione ravvicinata da Casalese. Tre minuti dopo, azione di prima tra Sili, Macciocca e Carfora il cui destro potentissimo, in diagonale, si perde a fondo campo dopo aver sfiorato il palo alla destra dell’ex Micheli. Al 19’, palla in profondità per Alessio Carlini che solo davanti a Lisi calcia di destro sopra la traversa. Un clamoroso gol mancato che di solito non sbaglia! Al 33’, sul tiro da fermo di Celenza, Fumagalli non inquadra lo specchio della porta da posizione ottimale. Quattro minuti più tardi il Ceccano passa. Cross di Mamadou dalla corsia di destra con la sfera che attraversa l’intera area di rigore prima di finire sui piedi di Bignani che batte Lisi con un tiro in diagonale. I monticiani impiegano appena due minuti per rimettere a posto in risultato. Ottimo l’assist di Macciocca per Carfora che smarca Fortini a centro area; conclusione angolata e vincente per la rete del momentaneo uno a uno. Dopo un minuto di recupero le due squadre tornano negli spogliatoi. Nella ripresa, al 7’, Sili lascia sul posto Protani e calcia a mezza altezza in diagonale con Micheli che si supera deviando la sfera destinata in rete. Il Monte cresce con il passare dei minuti alzando il proprio baricentro in avanti. Al 18’, giocata da applausi di Macciocca, palla a Virgili che da due passi calcia sul difensore avversario appostato sulla linea di porta. Al 30’, i giallo-azzurri effettuano il sorpasso con lo straorinario Loreto Macciocca. Apertura di Celenza per il numero 9 ospite che stoppa la sfera e batte Micheli con unpallonetto beffardo ma da applausi. Gli ospiti sembrano avere le mani sul match e nonostante i vari cambi effettuati da mister Carlini non rischiano più di tanto in fase difensiva. Al 35’, spettacolare respinta di Fumagalli sulla linea di porta sulla conclusione ravvicinata di Alessio Carlini. Al 37’, il calcio di punizione dal limite dell’area di rigore per il Ceccano viene trasformato a modo suo da Alessio Carlini che pareggia i conti con un tiro magistrale. Tutti in piedi ad applaudire un fenomeno che nonostante il trascorrere degli anni fa parlare di sé a suon di gol eccezionali! Nei minuti conclusivi le due squadre amministrano le forze portando a casa un pareggio positivo! Domenica prossima monticiani impegnati di nuovo in trasferta a domicilio del Roccasecca T.S.T.


1^ giornata (08-09-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Rocca Priora 2-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ROCCA PRIORA 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi F., Conti, Iadipaolo, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Virgili (27’ st Fiorini), Fortini A., Macciocca, Sili (22’ st Faliero), Carfora. A disposizione: Sbardella, Lisi A., Ferraccioli, Lombardi, Petrocchi, Ripa, Settanni. Allenatore: Angelo Bottoni.
ROCCA PRIORA:
De Bernardo, Rosi D. (8’ st Fortini D.), Rocchi (39’ st Pieragostini), Sabelli (11’ st Halauca), Graziani, Rosi A., Ponzo (8’ st Verolini), Trinca, Bacchi, Cecchetti, Nuzzi. A disposizione: Valente, Di Biagi, Lunardini F., Ansini, Casagrande. Allenatore: Paolo Lunardini.
Arbitro:
Edoardo Trebbi di Roma 1.
Assistenti:
Stefano Pignalosa di Formia e Sergio Signorelli di Formia.
Marcatori:
5’ pt Macciocca (M), 19’ pt Ponzo (R), 42’ pt Macciocca (M).
Note:
ammoniti: Celenza (M), Fiorini (M), Rosi D. (R), Trinca (R), Rosi A. (R) e Cecchetti (R). Recupero: 5’ st. Al 42’ st De Bernardo (R) respinge in angolo il calcio di rigore di Macciocca (M).

Il Città Monte San Giovanni Campano inizia con il piede giusto l’annata 2019-2020! Al “San Marco” la formazione di mister Angelo Bottoni supera di misura (2-1) il Rocca Priora regalandosi e regalando le prime gioie ai propri sostenitori. La sfida con i capitolini vive di fasi alterne con i padroni di casa che sembrano tenere saldamente in mano il pallino del gioco sino ad incassare il gol del pareggio al primo acuto degli avversari. Finale di primo tempo vissuto con qualche patema d’animo di troppo sino alla rete del nuovo vantaggio firmata dal solito Loreto Macciocca. Nella ripresa i giallo-azzurri mancano in diverse circostanze il colpo del ko e allo scadere per poco non ci scappa la beffa! Tenendo conto che si tratta del primo incontro stagionale, alcuni meccanismi non potranno che migliorare con il trascorrere delle giornate. Per adesso ciò che contano sono i 3 punti portati a casa, complessivamente con pieno merito. La cronaca. Avvio arrembante dei padroni di casa che costringono i ragazzi di Lunardini sulla difensiva. Al 5’, accelerazione di Virgili sull’out di sinistra e palla a centro area per Macciocca che infila De Bernardo con un tocco delizioso di prima intenzione. Quattro minuti dopo un gran lancio di Celenza per Carfora innesca un’interessante azione di contropiede; palla sul versante opposto per Virgili che dopo un dribbling ubriacante su Rosi D. imbecca sul secondo palo lo stesso Carfora il cui sinistro potente in diagonale si perde di un nulla sopra la traversa. Al 13’, la lunga rimessa laterale di Silvestri per Macciocca viene deviata sul palo e la chance del raddoppio sfuma. I monticiani risultano assoluti padroni del campo con il Rocca Priora che non riesce a scrollarsi di dosso la manovra divertente degli avversari. Al 19’, come un fulmine a ciel sereno, gli ospiti pareggiano. Sul lungo rilancio di Graziani la difesa di casa si fa sorprendere dall’inserimento di Ponzo che a tu per tu con Francesco Lisi lo supera con un perfetto pallonetto. La rete del pareggio cambia l’inerzia del match con i romani che prendono coraggio e metri in mezzo al campo e con i monticiani che si disuniscono con il passare dei minuti. Al 28’, un velenoso tiro da fermo di Trinca viene deviato in angolo dall’ottimo intervento di Francesco Lisi. Gli ospiti sfiorano il gol del sorpasso in un paio di occasioni da azioni da calcio d’angolo. Al 42’, il tiro da fermo di Celenza viene deviato, di testa, da Silvestri verso l’accorrente Macciocca che spedisce con freddezza la sfera in fondo al sacco. Sul due a uno le due squadre tornano negli spogliatoi. Nella ripresa la sfida corre via sul filo dell’equilibrio ed al 12’ il sinistro di Celenza dalla distanza trova l’attenta deviazione del numero 1 ospite. Dalla panchina il tecnico di casa trova forze fresche ed in particolar modo l’inserimento di Faliero risulta azzeccato. Al 31’, palla in verticale di Macciocca per Faliero che solo davanti al portiere avversario calcia a fondo campo. Due minuti dopo la sventola in diagonale di Fortini finisce di poco a fondo campo. Al 38’, Faliero recupera con caparbietà la sfera e serve Macciocca che con un gran tiro a fil di palo chiama il portiere ospite alla difficile deviazione in angolo. Al 42’, il Monte può chiudere la sfida. Altra azione ubriacante di Faliero la cui conclusione da fuori area viene respinta con la mano da Rosi A. ed il signor Trebbi di Roma 1 non può far altro che concedere la massima punizione. Dal dischetto Macciocca si fa respingere la conclusione dal superlativo De Bernardo. Dal possibile gol (della sicurezza) mancato per poco, in pieno recupero, non ci scappa la beffa. Al 48’, il sinistro del guizzante Halauca viene respinto da Francesco Lisi e sulla ribattuta, Nuzzi calcia a porta vuota a fondo campo. Nei restanti due minuti di recupero i monticiani tengono il pallone lontano dalla propria area di rigore e la sfida si chiude sul definitivo due a uno. Ora i monticiani sono attesi da due trasferte consecutive, in casa del Ceccano e del Roccasecca T.S.T. 


STAGIONE 2019-2020


34^ giornata (12-05-2019)
Alatri - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

ALATRI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0
ALATRI:
Gori, Latini, Sabellico, Maura, Galuppi, Cestra, Fiacco, Pazienza, Magliocchetti, Sbaraglia (42’ st Ruggiero), Cippitelli. A disposizione: Pica, Bottini, Del Vescovo, Baldassarre, Pietrobono, Njie, Tarittera. Allenatore: Marco Frioni.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Ferraccioli, Cellupica, Iozzi, Frezza, Pagnani, Fiorini D. (30’ st Sili), De Santis, Macciocca (1’ st Cirelli), Lleshi (11’ st Bruni), Reali (1’st Faliero). A disposizione: Di Folco, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro:
Francesco Ercole di Latina.
Assistenti:
Emiliano Caretti di Roma 1 ed Antonio Petrini di Roma 2.
Marcatore:
32’ pt Sbaraglia.
Note:
ammonito: Galuppi (A). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Cala il sipario sulla stagione 2018-2019. Il Città Monte San Giovanni Campano viene battuto per una rete a zero dall’Alatri chiudendo l’annata all’ottavo posto. La sfida del “Chiappitto” è risultata divertente perché giocata a viso aperto dalle due squadre; dall’Alatri che doveva assolutamente vincere e sperare in notizie positive (che non ci sono state) provenienti da Cervaro e dal Monte che non aveva nulla da perdere! La cronaca. Nella prima frazione di gioco, i verde-rosa provano a colpire con Cestra, Sbaraglia, Cippitelli e Magliocchetti, trovando sulla loro strada un Simone Fiorini in gran spolvero, capace di respingere da grande portiere qual è conclusioni davvero pericolose. In casa Monte da segnalare un tiro al volo di Macciocca, di poco a fondo campo, e la scivolata di Lleshi in prossimità dell’area piccola deviata in angolo dal perentorio intervento di Latini. Al 32’, la rete che decide l’incontro. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo, i monticiani respingono la sfera fuori area e Sbaraglia fulmina Simone Fiorini con un gran tiro angolato. Nella ripresa, sono gli ospiti a tenere costantemente in mano il pallino del gioco. La gran botta di Cirelli, in avvio di secondo tempo, dalla distanza trova la provvidenziale deviazione di Gori che si ripete su Iozzi qualche minuto più tardi. L’unica chance alatrense capita sui piedi di Magliocchetti che fallisce il gol del raddoppio al termine di un’azione personale davvero interessante. Allo scadere Samuel Bruni ha sui piedi la palla del pareggio che spedisce di un soffio a fondo campo con un pallonetto di rara bellezza. Monte che dà l’arrivederci al prossimo campionato di Promozione; Alatri impegnato in casa nella sfida play out con la perdente dello spareggio tra Hermada e Terracina…


33^ giornata (05-05-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Monte San Biagio 4-3

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MONTE SAN BIAGIO 4-3
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Ferraccioli, Florese (26’ st Reali), Iozzi, Di Folco, Pagnani, Sili (11’ st Cellupica), Fiorini D., Cirelli (41’ st De Santis), Macciocca, Lleshi (37’ st Faliero). A disposizione: Scarselletta, Frezza, Bruni, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
MONTE SAN BIAGIO: Frascogna, Rinaldi (14’ st D’Onofrio), De Santis F., Rosati (34’ pt Panella), Parisella G., Altobelli, Gionta, Fanelli, De Simone, Parisella L., Gesmundo. A disposizione: Venturiero, Toti, Di Franco, Raso. Allenatore: Alessandro La Rocca.
Arbitro: Manuel Antonellis di Ciampino.
Assistenti: Claudio Abbatecola di Cassino e Giovanni Martino di Cassino.
Marcatori: 27’ pt Macciocca (C), 28’ pt De Simone (M), 29’ pt Cirelli (C), 13’ st Altobelli (M), 20’ st De Simone (M) (rigore), 31’ st Lleshi (C), 35’ st Lleshi (C).
Note: ammoniti: Florese (C), Faliero (C) e D’Onofrio (M). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Match spettacolare tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Monte San Biagio. Al “San Marco” i giallo-azzurri si impongono per quattro reti a tre al termine di novanta minuti di gioco ricchi di colpi di scena! Con i tre punti i monticiani consolidano l’ottavo posto mentre il Monte San Biagio dice addio alle residue possibilità di agganciare il terzo posto valido per l’accesso ai play off. La cronaca. In avvio, dopo appena un minuto di gioco, Cirelli chiama Frascogna alla respinta con i piedi. Al 4’, Gesmundo colpisce la parte bassa del palo con un bolide in diagonale. Dopo una fase di studio, tra il 27’ ed il 29’ vengono messe a segno ben tre reti. Al 27’, il calcio piazzato di Iozzi viene girato in fondo al sacco da Macciocca con un perfetto colpo di testa. Il tempo di riprendere il gioco che il guizzante Gionta, ottima la sua prestazione, crossa per De Simone (lasciato colpevolmente solo a centro area) abile a superare Simone Fiorini con un tiro ravvicinato. Sessanta secondi dopo, Cirelli si destreggia in area di rigore e dopo aver saltato un paio di avversari infila Frascogna con un tiro angolato. Al 31’, Lleshi fallisce il tris calciando sul portiere in uscita. In pieno recupero, Fanelli conclude da fuori area con Simone Fiorini che alza la sfera sopra la traversa. Nel secondo tempo, dopo 13’, Leonardo Parisella si fa respingere da Simone Fiorini un tiro ravvicinato in angolo… Sul tiro dalla bandierina Altobelli pareggia i conti un bel tiro in diagonale. Al 20’, il contatto dubbio tra Florese e De Simone viene punito con la massima punizione dal direttore di gara che lo stesso numero 9 ospite trasforma. Ma che fosse la giornata di Lleshi lo si capisce sin dalle prime battute di gioco per il modo in cui si propone in mezzo al campo… Profetico risulta il presidente Giovanni Mastrantoni che subito dopo la rete del 2-3 pronostica una doppietta del numero 11 di casa. Detto, fatto! Al 31’, spunto personale di Lleshi e perfetto tiro a giro sul secondo palo che non lascia scampo al portiere avversario. Quattro minuti dopo Lleshi completa l’opera mettendo a segno la quarta rete con un tocco sotto da applausi sull’uscita del portiere avversario. Al 39’, De Simone colpisce il palo da posizione ravvicinata. Domenica prossima i giallo-azzurri chiuderanno la stagione in casa dell’Alatri…


32^ giornata (28-04-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Terracina 2-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – TERRACINA 2-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Ferraccioli, Cellupica, Veloccia (32’ st Reali), Di Folco, Pagnani, Sili, Fiorini D., Macciocca, Iozzi, Cirelli. A disposizione: Scarselletta, Frezza, Florese, De Santis D., Bruni, Lleshi, Faliero, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
TERRACINA: Matrone (13’ st Ciarmatore), Pernarella, Rossato (38’ st De Santis V.), Cucchi, Villacaro, Borelli, Fia, Centra, Spila, Fratini, Pisacane (27’ st Alla O.). A disposizione: Tullio, Alla S., Saturno, Della Fornace, Magni. Allenatore: Angelo Marrone.
Arbitro:Edoardo Trebbi di Roma 1.
Assistenti:Stefano Pignalosa di Formia e Pietro Borrelli di Formia.
Marcatori: 5’ pt Macciocca (M) (rigore), 40’ pt Fratini (T), 2’ st Spila (T), 10’ st Fiorini D. (M).
Note:
ammoniti: Recupero: 1’ pt; 4’ st. Presente in tribuna mister Giuseppe Materazzi, ex allenatore della Lazio.

Si chiude in parità (2-2) la sfida tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Terracina. Il pareggio conclusivo serve a poco ad entrambe le squadre che hanno giocato per vincere sin dall’avvio, senza fare calcoli! Ne è scaturita una gara divertente con i tigrotti, in piena zona play out, che giocando con questo spirito dovrebbero centrare senza problemi l’obiettivo salvezza attraverso la post season. I giallo-azzurri di mister Fabio Gerli si portano a 42 punti in classifica, consolidando l’ottava posizione. La cronaca. Avvio di gara a ritmi elevati e match che si mette subito dalla parte dei padroni di casa. Al 5’, Cirelli, in piena area di rigore, viene a contatto con Fia e termina a terra con l’arbitro che decreta il penalty a favore dei monticiani. Dal dischetto Macciocca fa centro, spiazzando l’estremo difensore Matrone. Il gol che sblocca il punteggio se da una parte galvanizza i monticiani, dall’altra fa arretrare agli ospiti in proprio baricentro anche se in contropiede provano a pungere la difesa di casa. Al 27’, l’ex Cucchi con un tiro a giro da fermo, dal limite dell’area di rigore, impegna Simone Fiorini. Al 40’, i tigrotti pareggiano i conti al termine di una bella azione manovrata che l’ex Fratini finalizza con un sinistro velenoso che beffa il numero 1 di casa. Due minuti più tardi, Pernarella, da posizione defilata, colpisce l’esterno della rete con un tiro insidioso. Nel secondo tempo, dopo appena 2’, il Terracina opera il sorpasso. Spila, con un perfetto e potente tiro da fermo dai quaranta metri spedisce la sfera all’incrocio dei pali dove Simone Fiorini non può arrivare. L’uno a due non crea problemi ai calciatori di casa che continuano ad esprimersi in maniera davvero egregia. Al 10’, Danilo Fiorini, dopo aver recuperato la sfera al limite dell’area di rigore, con un’azione caparbia vince un paio di contrasti prima di superare con un tiro potente l’estremo difensore Matrone. Il due a due non accontenta nessuno ed allora le due squadre vanno alla ricerca del gol vittoria. Al 25’, Macciocca serve Sili all’interno dell’area piccola ed il destro a colpo sicuro viene bloccato a terra dal neo-entrato Ciarmatore. Al 39’, Iozzi, con un gran tiro dalla bandierina colpisce il palo a portiere battuto e la chance sfuma. Finisce così due a due una gara davvero divertente… sotto gli occhi di mister Giuseppe Materazzi! Nel prossimo turno di campionato altro impegno casalingo per i giallo-azzurri, al cospetto del Monte San Biagio…


31^ giornata (10-04-2019)
Hermada - Città Monte San Giovanni Campano 0-0

HERMADA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-0
HERMADA:
Pepe, Perotti (1’ st Ciarla), Marchetti, Mucciarelli, D’Onofrio, Restaini, Neri, Marconi, Venerelli (1’ st Zandona), Manauzzi, Tomassi. A disposizione: Masala, Maiero, Reali S. ’’, Pozzato, Peral, Di Vizio. Allenatore: Ubaldo Stefanini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Sili, Florese, Veloccia (30’ st De Santis), Di Folco, Pagnani, Ferraccioli, Fiorini D., Cirelli (30’ st Reali S. ’), Macciocca, Faliero (30’ st Lleshi). A disposizione: Scarselletta, Cellupica, Frezza, Bruni, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Enrico Baratta di Ciampino.
Assistenti: Federica Ciufoli di Albano Laziale e Cosma Damiano Pastoressa di Albano Laziale.
Note: ammoniti: D’Onofrio (H), Marconi (H), Tomassi (H), Florese (M), Veloccia (M) e Ferraccioli (M).

Finisce con un nulla di fatto (0-0) l’impegno infrasettimanale, valido per il trentunesimo turno di campionato, tra il Città Monte San Giovanni Campano e l’Hermada. Il match è risultato alquanto combattuto anche se ha vissuto di fiammate, mancando della dovuta continuità. Il punticino serve a poco ai padroni di casa mentre ai monticiani consegna, di fatto, la permanenza nel campionato di Promozione. Nelle tre giornate che ci separano dal termine della stagione i calciatori giallo-azzurri dovranno dimostrare di meritare la riconferma nelle sfide in programma contro il Terracina, il Monte San Biagio e l’Alatri! La cronaca. Monticiani che scendono in campo concentrati ed al 2’ creano e sprecano una colossale palla gol, al termine di una splendida azione corale; Ferraccioli dall’interno dell’area di rigore si fa respingere la conclusione da Pepe vanificando l’ottima chance. Al 15’, Cirelli fa tutto da solo e la conclusione da fuori area si perde alta sopra la traversa. Cinque minuti dopo, lo stesso Cirelli inquadra lo specchio della porta con Pepe che si rifugia in angolo. L’unico acuto dei padroni di casa porta la firma di Venerelli (36’) il cui colpo di testa, su azione da calcio d’angolo, si perde sopra la traversa. Squadre al riposo sul punteggio di zero a zero. Nel secondo tempo, dopo una partenza sostanzialmente equilibrata, al 20’ gli ospiti vanno ad un passo dal gol del vantaggio. Sul perfetto tiro da fermo di Pagnani, la sfera colpisce la traversa prima di essere rinviata dall’area di rigore dai difensori di casa. Alla mezz’ora mister Gerli getta nella mischia forse fresche, optando per il 4-3-3. Al 35’, De Santis, a tu per tu con il portiere avversario, fallisce la più nitida delle palle gol calciando sopra la traversa. Nel finale di gara i padroni di casa provano ad impensierire i monticiani con ripartenze veloci ma il risultato non si schioda dall’iniziale zero a zero. Ora c’è la sosta ed i giallo-azzurri torneranno in campo domenica 28 aprile nella sfida casalinga con il Terracina che si giocherà alle ore 16:30…


30^ giornata (07-04-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Pontinia 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – PONTINIA 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica (15’ st Lleshi), Florese, Ferraccioli, Di Folco, Pagnani, Sili, Fiorini D., Macciocca, Iozzi, Reali (15’ st Cirelli). A disposizione: Scarselletta, Frezza, Bruni, Veloccia, De Santis, De Vellis, Faliero. Allenatore: Fabio Gerli.
PONTINIA: Ristic, Bottoni A. (1’ st Bottoni M.), Roani (34’ st Falcone), Vezzoli, Vanzari, Dell’Isola (31’ st Stefanelli), D’Amato (13’ st Brizzi), Seghetti (28’ st Forzan), Coia, Schiavon, Costanzi. A disposizione: Morichini, Piersanti, Venditti, Di Girolamo. Allenatore: Fabrizio Cencia.
Arbitro: Andrea Musumeci di Cassino.
Assistenti: Marco Intorre di Roma 1 e Luca Passeri di Roma 1.
Marcatore: 20’ pt Macciocca.
Note:
ammoniti: Di Folco (M), Iozzi (M), Vezzoli (P) e Schiavon (P). Al 23’ st Ristic (P) respinge il calcio di rigore di Cirelli (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Torna a vincere il Città Monte San Giovanni Campano e lo fa con il Pontinia, seconda forza del girone D del campionato di Promozione.Il gol decisivo porta la firma di bomber Macciocca, grazie all’intuizione di Sili ed alla complicità dell’estremo difensore Ristic. I giallo-azzurri portano a casa tre punti importanti per la classifica ed il morale al termine di una gara divertente. Mister Gerli in avvio di gara ha cambiato alcune pedine rispetto a domenica scorsa, puntando su una squadra più fisica, tenendo conto delle caratteristiche degli avversari e chi è stato chiamato in causa ha dato ragione al tecnico monticiano grazie ad una prova convincente! La cronaca. Il primo squillo di tromba lo registriamo al minuto numero 7. Combinazione tra Di Folco e Macciocca, assist per Sili che di prima intenzione, dal limite dell’area di rigore, calcia oltre la traversa. Al 20’, sul rilancio di Florese, Ristic lascia sfilare la sfera a fondo campo, non accorgendosi della presenza di Sili alle sue spalle; assist per Macciocca che di testa mette in rete la palla dell’uno a zero. Vantaggio e match in mano ai monticiani. Quattro minuti dopo sul traversone di Seghetti, Coia colpisce il pallone di testa non trovando lo specchio della porta. Al 27’, cross di Pagnani per il colpo di testa di Danilo Fiorini che sfiora il palo alla destra del portiere Ristic. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. In avvio di ripresa, mister Cencia che si gioca la carta Bottoni al posto del suo omonimo sulla corsia laterale difensiva di destra. Al 4’, Costanzi, con una splendida rovescia da fuori area, colpisce il palo a portiere battuto. Al 10’, cross al bacio di Florese per Reali che dall’interno dell’area piccola spedisce la sfera a fondo campo. Al 23’, Dell’Isola commette fallo su Macciocca all’interno dell’area di rigore e l’arbitro, ben appostato, assegna la massima punizione. Dal dischetto Cirelli calcia debolmente favorendo la deviazione decisiva del portiere Ristic. Al 34’, Cirelli calcia di destro sopra la traversa da buona posizione. In pieno recupero, Brizzi, con un tiro a giro, sfiora l’incrocio dei pali. Sul capovolgimento di fronte Macciocca serve Lleshi che a tu per tu con Ristic calcia clamorosamente a fondo campo. Finisce qui la gara che i padroni di casa si aggiudicano con pieno merito. Si tornerà in campo mercoledì, nel turno infrasettimanale prima della sosta per le festività Pasquali, ed i monticiani affronteranno in trasferta l’Hermada!


29^ giornata (31-03-2019)
Sporting Calcio Vodice - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

SPORTING CALCIO VODICE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-1
SPORTING CALCIO VODICE:
Stefanini, Carnevale, Ciarmatore, Berti (1’ st Tretola), Curic, Di Trapano, Prezioso, Palombi (46’ st Tito), Rufo (42’ st Possamai), Sannino (25’ st Bertocco), Verrecchia (10’ st Tornesi). A disposizione: Monescalchi, Maiero, Fedeli, Cinelli. Allenatore: Dario Lauretti.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S. (29’ st Scarselletta), Cellupica, Florese, Veloccia (35’ st Di Folco), Seppani, Pagnani, Ferraccioli (29’ st Reali), Iozzi, Cirelli, Macciocca, Faliero (29’ st Lleshi). A disposizione: Frezza, Bruni, De Vellis, Carlesi, De Santis. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Lorenzo Gramolelli di Ciampino.
Assistenti: Gianluca Scipione di Formia e Leonardo Degli Abbati di Roma 1.
Marcatori: 23’ pt Sannino (V), 28’ pt Berti (V), 5’ st Macciocca (M), 40’ st Tretola (V).
Note:
ammoniti: Di Trapano (V), Rufo (V), Tretola (V) e Cirelli (M). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano stecca la trasferta a domicilio dello Sporting Calcio Vodice (l’ennesima stagionale) ed ora vede le streghe... Il tre a uno conclusivo consente allo Sporting Calcio Vodice di scavalcare i giallo-azzurri in classifica e di festeggiare di fatto la salvezza. La prestazione dei monticiani, in casa di una squadra in crisi di risultati, è risultata estremamente negativa. La cronaca. Al 12’, la ripartenza monticiana innescata da Faliero e conclusa da Iozzi viene respinta in angolo da Stefanini. Un minuto dopo da un’azione simile, Faliero serve Pagnani che dall’interno dell'area di rigore si vede ribattere il tiro dall’attento numero 1 pontino. I padroni di casa rispondono con un calcio piazzato di Sannino deviato in corner dalla barriera ospite.Al 23’, lo Sporting si porta in vantaggio. Errore in disimpegno di Seppani con Sannino che ringrazia e di sinistro batte Simone Fiorini. Al 25’, il sinistro di Faliero da fuori area trova la presa a terra di Stefanini. Tre minuti più tardi il team pontino raddoppia. Dalla corsia di sinistra Berti rientra sul piede destro e con un tiro a giro infila l’estremo difensore ospite, non esente da colpe nel tentativo di intercettare la sfera. Al 32’,Verrecchia potrebbe chiudere i conti ma la conclusione ravvicinata viene smorzata da Simone Fiorini prima che Florese liberi in angolo. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di due reti. La ripresa si apre nel migliore dei modi per i monticiani visto che al 5’ riaprono la sfida. L’assist di Cirelli da destra viene deviato involontariamente da Ciarmatore verso la propria porta con Stefanini che la respinge con un gran colpo di reni; nulla può sul successivo tap in vincente di Macciocca. Al 16’, palla in profondità di Iozzi per Cirelli che prova a superare Stefanini con un pallonetto; sulla linea di porta respinge la sfera in angolo Curic. Al 31’, Pagnani svirgola il rinvio in area di rigore e sul tiro ravvicinato di Tornesi, Scarselletta respinge con i piedi il pallone destinato in rete. Al 40’, Cirelli a tu per tu con Stefanini gli calcia la sfera addosso mancando la rete del pareggio e sul capovolgimento di fronte Tretola infila Scarselletta con un gran tiro in diagonale. Tre a uno e risultato in cassaforte per i padroni di casa. Domenica prossima i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita del Pontinia…


Recupero 24^ giornata (27-03-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Formia 1-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – FORMIA 1-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S. (17’ st Scarselletta), Sili (40’ st Cellupica), Florese, Veloccia, Seppani, Pagnani, Ferraccioli (17’ st Reali), Iozzi, Cirelli, Macciocca, Faliero (17’ st Lleshi). A disposizione: Di Folco, De Santis, Frezza, Bruni, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
FORMIA: Avgul, Agrillo, Festa, Pepe, Battaglia, Autiero, Lucignano, D’Aprile (24’ st Nulli), Petronzio (33’ st MIlone), Sarr, Basso (44’ st Raspaolo). A disposizione: Raso, Castiglione, Pasquale, Tortora, Cannella, Zaccaro. Allenatore: Mauro Pernarella.
Arbitro: Paolo Rodolfo Benestante di Aprilia.
Assistenti: Antonio Iacca di Ciampino e Giovanni Martino di Cassino.
Marcatori: 5’ pt, 30’ pt Petronzio (F), 23’ st Macciocca (M).
Note:
espulso al 45’ st Sarr (F) per doppia ammonizione. Ammoniti: Sili (M), Florese (M), Veloccia (M) e Pepe (F). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano deve fare, ancora una volta, il mea culpa al termine di una gara (1-2 il finale) giocata a corrente alternata contro il Formia. La stagione nel suo insieme e le singole prestazioni potrebbero essere rappresentate graficamente con una sinusoide! Non si riesce a trovare quella continuità necessaria per vivere da protagonista un’annata calcistica; nelle ultime sei gare da disputare bisognerà cambiare atteggiamento (frase che ripetiamo da tempo!) per dimostrare di meritare la maglia giallo-azzurra! Al “San Marco” nel primo tempo c’è solo il Formia in campo con il Monte incredibilmente incapace di produrre gioco; ripresa tutta giallo-azzurra la cui svolta arriva grazie ai cambi effettuati dal tecnico di casa! A margine, una nota di demerito va rivolta al direttore di gara, il signor Paolo Rodolfo Benestante di Aprilia, autore di una prestazione insufficiente, le cui decisioni prese hanno influito sul risultato finale. Negati ai padroni di casa due calci di rigore netti… Ma se il Monte ha perso le colpe sono soltanto proprie visto l’imbarazzante inizio gara che ha ricalcato quello di Ferentino! La cronaca. In avvio mister Gerli si affida agli stessi effettivi che nella precedente gara con il Paliano hanno messo in mostra le proprie qualità nel corso dei novanta minuti di gioco. Quest’oggi, di contro, l’approccio alla gara è risultato negativo tant’è che nei primi 5’ di gioco raramente i monticiani hanno superato la propria metà campo. Al 5’, gli ospiti si portano meritatamente in vantaggio. Palla in verticale per Petronzio che da posizione defilata supera Simone Fiorini con un perfetto tiro in diagonale. Tre minuti dopo i monticiani si vedono negare dal direttore di gara e dal secondo assistente di linea, entrambi ben appostati, un clamoroso calcio di rigore per il fallo di mano di Autiero in piena area di rigore. È sempre il Formia a proporre il gioco in mezzo al campo con i monticiani che si dimostrano abulici. Al 14’, sull’assist di Iozzi da sinistra, Macciocca al volo spedisce la sfera a fondo campo con una conclusione dal limite dell’area di rigore. Al 22’, Iozzi, con un tiro a giro dall’interno dell’area, non trova lo specchio della porta. Alla mezz’ora il Formia trova il gol del raddoppio. Sull’innocuo cross di D’Aprile dalla corsia di destra, la difesa di casa ed il portiere Fiorini rimangono immobili e per Petronzio è fin troppo semplice depositare la sfera in rete con la porta spalancata. Il raddoppio stende ulteriormente la squadra di casa, incapace di reagire ai gol subìti. Dopo un minuto di recupero, il direttore di gara decreta la fine del primo tempo. Nella ripresa torna in campo un altro Monte ed allora c’è da chiedersi perché sono stati regalati, per l’ennesima volta, 45’ agli avversari? Difficile da spiegare visto che ciò raramente non accade! Al 5’, la punizione di Iozzi da fuori area viene parata dal portiere Avgul. Tre minuti più tardi, stesso minuto della prima frazione di gioco, l’arbitro non assegna un altro penalty ai monticiani dopo un clamoroso fallo di mani di Festa all’interno dell’area di rigore. Il forcing monticiano è costante ed il Formia stenta ad imbastire un’azione degna di nota. Mister Gerli si gioca la carta Scarselletta tra i pali in modo da aver un over in più in mezzo al campo ed inserisce, nel contempo, Reali e Lleshi; le scelte effettuate con il passare dei minuti gli daranno ragione, tant’è che il Formia si abbassa sempre più a protezione della propria area di rigore non riuscendo a ripartire in avanti. Al 18’, Cirelli, non approfitta di un errore in disimpegno di Agrillo e da solo davanti al portiere avversario calcia a fondo campo. Tre minuti più tardi un bolide di Sili da fuori area sfiora l’incrocio dei pali a portiere battuto. Il gol è nell’aria ed al 23’ si concretizza. Sul corner battuto da Iozzi, Macciocca salta più in alto di tutti e di testa riapre la partita. Il finale di gara diventa emozionante con i monticiani che si spingono con tutti gli effettivi in avanti alla ricerca del gol del pareggio che non arriva. In pieno recupero, sul cross di Iozzi la palla termina a Cirelli che calcia in diagonale a fondo campo. Nell’ultimo dei cinque minuti di recupero il Monte propone l’ultima azione d’attacco e con Lleshi pronto a calciare in porta dall’interno dell’area di rigore, l’arbitro fischia la fine delle ostilità scatenando le proteste dei calciatori di casa. Un nuovo arbitraggio insufficiente sulla strada dei monticiani che ci mettono del proprio per complicarsi la vita... Ora testa allo Sporting Calcio Vodice…


28^ giornata (24-03-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Polisportiva Città di Paliano 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – POLISPORTIVA CITTÀ DI PALIANO 2-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Sili, Florese, Veloccia, Seppani, Pagnani, Ferraccioli, Iozzi (20’ st Fiorini D.), Cirelli (39’ st Reali), Macciocca, Faliero. A disposizione: Scarselletta, Cellupica, Di Folco, De Santis, Bruni, De Vellis, Lleshi. Allenatore: Fabio Gerli.
POLISPORTIVA CITTÀ DI PALIANO: Fortunati, Benigni, Moratti (17’ st Del Signore), Lanni (31’ st Ceccobelli), Pizzuti, Proia (17’ st Palone), Romagnoli, Salvi, Parfene, Matozzo, Manni. A disposizione: Neccia, Taglietti, Petrucca, Moscetta, Ponza, Mastropietro. Allenatore: Francesco Russo.
Arbitro:
Fabio Di Serio di Latina.
Assistenti: Daniele Rienzi di Tivoli ed Angelo Calce di Cassino.
Marcatori: 24’ pt e 15’ st Cirelli.
Note:
ammoniti: Iozzi (M), Fiorini D. (M) e Ceccobelli (P). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Dopo oltre un mese, il Città Monte San Giovanni Campano torna a vincere e lo fa con pieno merito. Al cospetto del quadrato e quotato Paliano, i ragazzi di mister Fabio Gerli sfoderano una prestazione maiuscola che gli consente di aggiudicarsi l’incontro con un perentorio due a zero. Questo successo conferma ancora una volta le qualità di un gruppo che nel corso della stagione è mancato spesso in continuità. C’è tanto rammarico in tal senso per un’annata che si poteva vivere con ben altri obiettivi a questo punto della stagione. La volata conclusiva servirà per mettere in cascina più punti possibile al fine di migliorare una classifica che non rispecchia affatto il valore dei monticiani. Per quanto riguarda il Paliano va detto che con questo spirito potrà puntare quantomeno ai play off al fine di giocarsi l’accesso in Eccellenza. Ottima la prova dei giallo-azzurri con una menzione particolare per Enrico Cirelli decisivo grazie a due gol d’autore! La cronaca. Nelle fasi iniziali del match i ventidue in campo si studiano senza scoprire le proprie carte. Bisogna attendere il minuto numero 19 per annotare il primo tiro in porta ad opera di Matozzo (ottima la sua prova) che con ungran sinistro dalla distanza sfiora l’incrocio dei pali. Al 24’, Iozzi serve al limite dell’area di rigore Cirelli che stoppa la sfera e con un sinistro chirurgico colpisce il palo prima che la stessa finisca la propria corsa in fondo al sacco. Al 32’, conclusione in contro balzo di Macciocca con Fortunati che blocca la sfera da posizione centrale. Al 43’, il cross di Macciocca da sinistra pesca Florese a centro area il cui colpo di testa ravvicinato manca della dovuta forza ed è facile preda del numero 1 ospite. In pieno recupero, la conclusione piazzata di Salvi, destinata all’incrocio dei pali, viene respinta con un gran colpo di reni dall’attento Simone Fiorini. Nel secondo tempo la gara resta viva e gradevole con le due squadre che ribattono colpo su colpo ed il direttore di gara che lascia spesso correre, dirigendo all’inglese. Al 13’, sul cross Iozzi da sinistra, Macciocca prova ad anticipare di testa il marcatore diretto trovando sulla sua strada la respinta fortuita di Pizzuti. Due minuti più tardi, Iozzi legge alla perfezione l’inserimento di Cirelli a centro area e gli offre un pallone d’oro che il numero 9 giallo-azzurro devia di testa in rete. Al 29’, Florese, da sinistra, pesca Ferraccioli sul palo opposto che in corsa non riesce a trovare l’impatto con il pallone. Tre minuti più tardi Parfene ha sui piedi la palla per riaprire il match che calcia di potenza a fondo campo. Al 39’, un evidente fallo di Del Signore, in piena area di rigore, su Danilo Fiorini non viene ravvisato dal direttore di gara che lascia correre. Al 42’, infine, la conclusione in diagonale del neo-entrato Reali, dall’interno dell’area di rigore, sfiora il palo alla sinistra della porta difesa da Fortunati. È l’ultima chance di un match divertente che i monticiani portano a casa con pieno merito. Ora testa al Formia per i monticiani nel recupero in programma mercoledì 27 marzo 2019 alle ore 15…


27^ giornata (17-03-2019)
Ferentino - Città Monte San Giovanni Campano 4-2

FERENTINO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 4-2
FERENTINO:
Fiorini St., Villani, Virgili (39’ st Lemma), Rinaldi F. (15’ st Ciocchetti), Moriconi (43’ st Minnucci), Orsinetti, Previtera (48’ st Grandi), Fumagalli, Piscopo, Ambrifi, D’Arpino (39’ st Rinaldi A.). A disposizione: Noce, Cantagallo, Mariani, Frioni. Allenatore: Francesco Pippnburg (squalificato).
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini Si., Sili, Florese (38’ st Reali), Veloccia, Seppani, Pagnani, Ferraccioli, Fiorini D. (35’ st Iozzi), Macciocca, Lleshi (25’ st Faliero), Cirelli. A disposizione: Scarselletta, Cellupica, Di Folco, De Santis, Bruni, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Carlo Virgilio di Agrigento.
Assistenti: Marco Di Bella di Ostia Lido e Gianluca Perna di Roma 1.
Marcatori: 6’ pt Orsinetti (F) (rigore), 8’ pt Ambrifi (F), 40’ pt Macciocca (M) (rigore), 3’ st Ferraccioli (M), 33’ st Florese (F) (autogol), 46’ st Ambrifi (F).
Note:
ammoniti: Moriconi (F), Florese (M), Ferraccioli (M), Fiorini D. (M) e Macciocca (M). Recupero: 3’ pt; 4’ st.

Nuova sconfitta esterna per il Città Monte San Giovanni Campano. A Ferentino, i giallo-azzurri si arrendono nel finale di gara per quattro reti a due dopo aver recuperato l’iniziale doppio svantaggio! Davvero tanti gli errori commessi dalle due squadre e dalla scadente terna arbitrale. Difficile comprendere la scelta del signor Virgilio dal lontano Agrigento che ha commesso errori in serie scontentando entrambe le squadre. A fargli da spalla il mediocre Di Bella di Ostia Lido capace di invertire le rimesse laterali e di non segnalare l’uscita del pallone dal rettangolo di gioco con la gara ancora in bilico. Puntualizzata la scarsa performance della giacchetta nera, va detto che i padroni di casa ai punti hanno meritato di vincere al cospetto di un Monte sempre più in balia di se stesso… Da dimenticare l’approccio alla gara e la scarsa determinazione in mezzo al campo per oltre mezz’ora della formazione ospite! Da segnalare l’ottima prestazione del giovane Alessio Ferraccioli, classe 2000, autore di un gol da attaccante puro. La cronaca. I primi dieci minuti sono da incubo per i giallo-azzurri che non riescono a superare la metà campo, privi di idee e di convinzione nei propri mezzi. Il Ferentino fa la parte del leone e dopo aver schiacciato gli avversari nello loro metà campo al 6’ sblocca il risultato. Per un contatto (in verità tutto da rivedere) tra Sili ed Ambrifi nell’area monticiana l’arbitro assegna il penalty; dal dischetto Orsinetti spiazza Simone Fiorini per la rete del momentaneo uno a zero. Due minuti più tardi, Ambrifi, con la palla al piede dalla tre-quarti, entra in area di rigore e batte di nuovo Simone Fiorini senza essere minimamente contrastato dai giocatori avversari. Clamoroso ma vero, all’8’ il Monte si trova sotto di due reti! Al 13’, Virgili anticipa Florese al limite dell’area di rigore e chiama il numero 1 giallo-azzurro alla parata a terra. Al 23’, è il palo ad impedire ad Orsinetti la realizzazione del terzo gol. Passano altri tre minuti e sul cross di Orsinetti da sinistra, Ambrifi anticipa di nuovo Florese e calcia verso la porta avversaria con Simone Fiorini che respinge d’istinto. Per annotare il primo tiro in porta degli ospiti bisogna attendere il 37’; cross al bacio di Florese per Ferraccioli che a tu per tu con Stefano Fiorini gli calcia di prima intenzione la sfera addosso. Tre minuti dopo il Monte torna in partita. Sul cross di Florese, Danilo Fiorini, di testa, devia la sfera sulla mano di Villani inducendo il direttore di gara a concedere il secondo calcio di rigore generoso di giornata. Ad occuparsi della trasformazione ci pensa Macciocca che spiazza Stefano Fiorini per la rete del momentaneo due a uno. Un minuto dopo sul sinistro di Danilo Fiorini, Stefano Fiorini blocca la sfera in due tempi. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro dice che può bastare. In avvio di ripresa, dopo 3’, il Monte pareggia i conti. Azione manovrata tra Macciocca e Cirelli, palla in profondità per Ferraccioli che infila Stefano Fiorini con una conclusione di rara precisione. Al 18’, Ambrifi devia la sfera sopra la traversa con un tocco ravvicinato. Al 22’, splendido l’assist di Danilo Fiorini per Lleshi il cui tocco destinato in fondo al sacco viene respinto dall’attento portiere avversario. Nel momento migliore degli ospiti il Ferentino torna in vantaggio grazie al regalo di Florese. Al 33’, infatti, il difensore monticiano, appostato da solo a centro area, deposita clamorosamente il pallone alle spalle di Simone Fiorini con un rinvio sbilenco. Il gol taglia le gambe agli ospiti che in pieno recupero subiscono la quarta rete. In questa circostanza a metterci lo zampino è il primo assistente, il signor Di Bella di Ostia Lido, che non segnala l’ampia uscita del pallone del rettangolo di gioco ed in contropiede i gigliati realizzano il gol del definitivo quattro a due con Ambrifi. Domenica prossima giallo-azzurri attesi dal difficile confronto casalingo con il Paliano mentre il Ferentino, tornato in corsa per i play off, dovrà vedersela (di nuovo in casa) con Sporting Calcio Vodice…


26^ giornata (10-03-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Roccasecca T.S.T. 2-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ROCCASECCA T.S.T. 2-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica (1’ st Lleshi), Florese, Veloccia, Seppani, Di Folco, Sili, Fiorini D. (30’ st Reali), Macciocca, Bruni (1’ st Ferraccioli), Cirelli. A disposizione: Iannucci, Pagnani, Frezza, De Santis, Faliero, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
ROCCASECCA T.S.T.: Ruscignolo, Ricci, Zonfrilli, Lombardi D., Di Girolamo, D’Avino, Lombardi M. (43’ st Pagliaro), Gemmiti, Parasmo, Fraioli (24’ st Baglione), Perlingieri Mi. (29’ st Di Vaia). A disposizione: Giuliani, Cerasuolo, Perlingieri Ma., Teoli, Ziu, Tobia. Allenatore: Emiliano Adinolfi.
Arbitro: Alessandro Iudicone di Formia.
Assistenti: Daniele Tasciotti di Latina ed Aleksander Ferhati di Latina.
Marcatori: 16’ pt Lombardi M. (R), 3’ st Sili (M), 14’ st Perlingieri Mi. (R), 29’ st Cirelli (M).
Note:
ammoniti: Veloccia (M), Zonfrilli (R), D’Avino (R), Gemmiti (R) e Parasmo (R). Recupero: 3’ pt; 4’ st.

Il botta e risposta tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Roccasecca T.S.T. si chiude sull’equo due a due. La gara, ricca di gol, è stata giocata sull’agonismo ed ha saputo regalare emozioni al numeroso pubblico presente al “San Marco”. L’emozione più grande e tanto attesa è arrivata dal direttore monticiano Ernesto Terra, tornato al campo dopo un lungo periodo di assenza… Terra, con la forza di un leone, ha lottato senza sosta in questi mesi per riabbracciare i suoi affetti più cari ed il calcio… sport con cui convive da oltre trent’anni! Il suo ritorno vale più di mille vittorie; bentornato Ernesto!!! La cronaca. Match complicato per i giallo-azzurri padroni di casa al cospetto di un Roccasecca compatto e tonico che non ha affatto risentito del pesante ko subìto domenica scorsa a Formia. I monticiani non hanno mostrato lo smalto e la grinta dell’ultimo periodo riuscendo a trovare raramente il bandolo della matassa. Al 10’, Sili innesca in profondità Macciocca che da posizione defilata si fa respingere la conclusione in angolo da Ruscignolo. Al 16’, al primo affondo il Roccasecca si porta in vantaggio. Azione sulla sinistra di Zonfrilli, palla a Perlingieri Mi. che serve con una semirovesciata Lombardi M. lesto a battere con un tiro al volo Simone Fiorini. Due minuti dopo il sinistro di Cirelli da fuori area si perde a fondo campo. I minuti scorrono inesorabilmente senza che i padroni di casa riescano a creare pericoli nella metà campo avversaria. Allo scadere, Gemmiti colpisce il palo da fuori area. In pieno recupero Macciocca, con un tiro in contro balzo, colpisce la parte alta della traversa, complice la deviazione decisiva del numero 1 ospite. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. In avvio di ripresa mister Gerli cambia, giustamente, un paio di uomini ed al 3’ pareggia i conti. Sili, con un bolide dai quaranta metri, infila la sfera all’incrocio dei pali. Il gol potrebbe cambiare l’inerzia di un match complesso ed invece al 14’ il Roccasecca torna avanti. Errore in disimpegno dei monticiani e Perlingieri Mi. mette dentro la palla dell’1-2 con un tocco sotto misura. Al 29’, il cross di Lleshi viene arpionato da Cirelli che con una magnifica rovesciata realizza la rete del due a due. Al 32’, pallone al bacio di Lleshi per Macciocca che da due passi dalla linea di porta cicca clamorosamente la sfera. Al 40’, sul cross di Ferraccioli, Cirelli va in anticipo su Di Girolamo e con un colpo di testa spedisce la sfera a fondo campo. Allo scadere Simone Fiorini evita la beffa respingendo la conclusione in diagonale del neo-entrato Pagliaro. Nel prossimo turno i monticiani affronteranno in trasferta il Ferentino…


25^ giornata (03-03-2019)
Mistral Città di Gaeta - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

MISTRAL CITTÀ DI GAETA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0
MISTRAL CITTÀ DI GAETA:
Cenerelli, Siniscalchi, Impesi, Vitale (22’ st Marchetti), Mastroianni, Schettino, Emma, Carnevale, Marciano(30’ st Cerasuolo), Infimo (19’ st Mariniello), Vuolo (43’ st Leccese). A disposizione: De Bonis, Bernisi, Castillo, Esposito, Gisonni. Allenatore: Francesco Gesmundo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Sili, Florese, Veloccia, Frezza, Di Folco, Bruni (27’ st Serapiglia), Fiorini D., Cirelli, Faliero (17’ st Cellupica), Lleshi (36’ st Seppani). A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, De Santis, Reali, De Vellis. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Edoardo Menna di Roma 1.
Assistenti: Alessandro De Lorenzo di Latina e Daniele Angelico di Aprilia.
Marcatori: 4’ st e 39’ st Emma.
Note: ammoniti: Mastroianni (G), Marciano (G), Veloccia (M), Cirelli (M) e Lleshi (M). Recupero: 1’ pt; 3’ st. 

Prova volenterosa e tatticamente impeccabile per il Città Monte San Giovanni Campano in casa della Mistral Città di Gaeta. Nonostante ciò, i giallo-azzurri tornano a casa con un ko (2-0) immeritato per quanto messo in campo nel corso dei novanta minuti di gioco. Le pesanti assenze di Seppani (tornato in campo nel finale di gara), Iozzi, Pagnani e Macciocca non si sono fatte sentire più di tanto al cospetto di una squadra che si è permessa il lusso di lasciare in panchina calciatori del calibro di Mariniello, Leccese, Cerasuolo, Bernisi. Una squadra, quella pontina, che si giocherà l’approdo in Eccellenza (direttamente o attraverso i play off) sino all’ultima giornata di campionato. Per i monticiani l’ennesimo ko esterno stagionale di fatto mette fine alle residue speranze di poter agganciare in volata un posto nei play off! Quello che ci piace sottolineare rispetto alla gara odierna è l’atteggiamento, positivo e propositivo, tenuto in campo dai ragazzi di mister Fabio Gerli che pagano oltremisura due incertezze difensive. La cronaca. Avvio di gara sostanzialmente equilibrato con le due squadre che si affrontano a viso aperto senza creare grossi pericoli nell’area avversaria. Al 1’, sul calcio piazzato indiretto battuto da Florese la sfera si perde di un nulla a fondo campo. Al 10’, la prima grande chance costruita dai padroni di casa. Sul cross di Marciano dalla corsia di sinistra, Florese respinge la sfera al limite dell’area di rigore con Vuolo che si coordina colpendo un clamoroso palo a portiere battuto. Al 23’, Faliero va via in contropiede ed in una sorta di due contro uno con Lleshi perde l’attimo facendosi rimontare dal centrale bianco-rosso. Alla mezz’ora un clamoroso fallo in piena area di rigore, a gioco fermo, del portiere Cenerelli su Cirelli non viene ravvisato dal direttore di gara che ammonisce per simulazione il numero 9 ospite. Allo scadere, palla in verticale per Marciano che a tu per tu con Simone Fiorini calcia centralmente consentendo al numero 1 ospite di respingere la sfera. Squadre al riposo, dopo 1’ di recupero, sul nulla di fatto. Nella ripresa la Mistral torna in campo più determinata rispetto agli avversari ed al 4’ raccoglie i frutti della pressione offensiva. Emma, in sospetta posizione di off-side, fulmina Simone Fiorini con un gran sinistro in diagonale. Al 25’, dopo alcuni batti e ribatti Sili si ritrova tra i piedi una palla sporca che devia a fondo campo. Un minuto più tardi Lleshi si accentra dalla corsia di destra e con un gran sinistro a giro sfiora il palo della porta difesa da Cenerelli. Al 39’, indecisione difensiva dei giallo-azzurri ed Emma realizza il gol del raddoppio che di fatto chiude l’incontro. In prossimità del 45’, Serapiglia sfiora la traversa con una conclusione da fuoriarea. È questa l'ultima occasione di una gara divertente che la Mistral Città di Gaeta si aggiudica con cinismo…


24^ giornata (24-02-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Formia n.d.i.c.

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – FORMIA n.d.i.c.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Sili, Florese, Veloccia, Frezza, Di Folco, Lleshi, Fiorini D., Cirelli, De Santis, Bruni. A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, De Vellis, Cellupica, Serapiglia, Faliero, Seppani. Allenatore: Fabio Gerli.
FORMIA: Avgul, Agrillo, Festa, Pepe, Battaglia, Autiero, Sarr, Castiglione, Zaccaro, Petronzio, Basso. A disposizione: Raso, Raspaolo, Lucignano, D'Aprile, Pasquale, Tortora, Nulli, Milone, Della Corte. Allenatore: Mauro Pernarella.
Arbitro: Giorgio Minniti di Latina.
Assistenti: Simone Maccari di Ciampino e Gabriele Ciccarelli di Latina.
Note: gara non disputata per impraticabilità del campo. 

Match rinviato al "San Marco" per impraticabilità del terreno di gioco. La gara tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Formia, valida per il ventiquattresimo turno del campionato di Promozione, girone D, è stata rinviata a data da destinarsi. Il maltempo che ha colpito la Ciociaria, causando morti, feriti e danni, non ha risparmiato il tappeto di gioco dell’impianto sportivo di Monte San Giovanni Campano. Il direttore di gara, il signor Giorgio Minniti di Latina, diligentemente, dopo aver controllato con i suoi collaboratori le condizioni del terreno di gioco, ha deciso di rinviare la sfida. Una decisione saggia tenendo conto che giocando sarebbe stata messa a rischio l’incolumità dei calciatori e della terna arbitrale stessa. Le gare vanno disputate nella massima sicurezza al fine di poter assistere ad uno spettacolo qual è e quale deve sempre essere il calcio! Nei prossimi giorni conosceremo dal CRLazio la data del recupero della gara in questione…


23^ giornata (17-02-2019)
Suio Terme Castelforte - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

SUIO TERME CASTELFORTE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0
SUIO TERME CASTELFORTE:
Zolla, Andreoli, Vento (37’ st Abbattista), Noli, Mastroianni, Zamparelli, D’Alessandro (41’ st Ruggieri) Pirolozzi, Cenerelli, Martino, Rossi (46’ st Giramma). A disposizione: Venditti, Perillo, Ciccaglione, Di Rienzo, Ozzola. Allenatore: Gennaro Pernice.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica (29’ st Lleshi), Florese (46’ st Faliero), Veloccia, Fiorini D., Macciocca, De Santis, Sili, Cirelli, Bruni (41’ st Ferraccioli), Reali. A disposizione: Iannucci, Serapiglia, De Vellis, Capogna. Allenatore: Fabio Gerli. 
Arbitro: Giovanni Di Palma di Cassino.
Assistenti: Angelo Calce di Cassino e Claudio Abbatecola di Cassino.
Marcatori:
20’ st Martino (rigore), 48’ st Cenerelli.
Note: ammoniti: Vento (S), D’Alessandro (S), Fiorini S. (M) e Macciocca (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Un Città Monte San Giovanni Campano abulico si fa sorprendere dal Suio Terme Castelforte. Due a zero il risultato finale portato a casa dal team pontino con pieno merito! Le assenze di Di Folco, Pagnani, Frezza, Seppani e Iozzi non possono e non devono rappresentare un alibi visto che la formazione di casa è scesa in campo ampiamente rimaneggiata e con ben 5 età di lega schierati in avvio di gara! A fare la differenza, quest’oggi, è stato l’atteggiamento e la voglia di vincere che ha animato i ragazzi di mister Pernice rispetto agli ospiti monticiani. Un ko pesante per Macciocca e compagni che ancora una volta hanno fallito l’esame di maturità al cospetto di una squadra alla portata. Non è questo il modo di approcciare una sfida importantissima dopo diversi risultati utili consecutivi! La cronaca. Ad inizio gara è la formazione ospite a tenere in mano il pallino del gioco proponendosi costantemente in avanti. Al 4’, sul calcio piazzato battuto da Veloccia, Macciocca prolunga di testa per Cirelli il cui sinistro al volo sfiora la traversa. Con il passare dei minuti la manovra monticiana perde d’intensità ed i padroni di casa acquistano fiducia e metri in mezzo al campo. I minuti corrono via sul filo dell’equilibrio senza che i due portieri debbano compiere interventi importanti. Al 35’, è Reali ad avere sui piedi una buona chance ma la conclusione debole è facile preda del portiere di casa. Allo scadere di nuovo Reali pericoloso con Zolla che si allunga e sventa la minaccia. Squadre al riposo dopo un minuto di recupero. Nella ripresa è lecito attendersi un Monte più determinato ed invece sono i padroni di casa a fare la partita. Al 6’, Noli colpisce il palo con un tiro in diagonale, complice la deviazione di Simone Fiorini. Al 20’, Cenerelli si incunea in area di rigore e finisce giù dopo un contatto con Simone Fiorini; rigore e giallo per il portiere ospite. Sul dischetto si presenta Martino che spiazza Simone Fiorini per il momentaneo uno a zero. Quattro minuti più tardi Bruni colpisce una clamorosa traversa con un gran destro da fuori area. Tutta qui la reazione ospite che va scemando con il passare dei minuti. Con i cambi, mister Gerli prova a dare una sterzata alla partita senza ottenere i risultati sperati. Al 47’, nel secondo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, il Suio raddoppia. Errore in disimpegno di De Santis e per Cenerelli è fin troppo semplice battere da due passi Simone Fiorini. Ora testa al Formia che domenica prossima arriverà al “San Marco” per la settima giornata del girone di ritorno…


22^ giornata (10-02-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Casalvieri 3-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CASALVIERI 3-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica (33’ st Lleshi), Florese, Veloccia, Frezza, Di Folco, Fiorini D., Sili, Macciocca, Bruni S., Cirelli (33’ st Reali). A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, De Vellis, De Santis, Serapiglia. Allenatore: Fabio Gerli.
CASALVIERI: Giustini, Pellegrini, Nardone (10’ st Barchiesi), Rocci, Campoli, D’Agostini D., Mastroianni (37’ st Colone), Musi (43’ st Orlandi), Iadipaolo, Agostino (43’ st D’Agostini L.), Bruni L. (43’ st Tubelli). A disposizione: Dragonetti, Cannito, Trotta. Allenatore: Maurizio Rufo.
Arbitro: Dario Yassine Boukhari di Roma 1.
Assistenti: Gian Marco Esposito di Formia e Stefano Corrado di Formia.
Marcatori: 40’ pt Fiorini D., 41’ st Bruni S., 48’ st Lleshi.
Note: ammoniti: Frezza (M), Di Folco (M), Sili (M), Bruni (M), Cirelli (M), D’Agostini D. (C), Mastroianni (C) e Agostino (C). Recupero: 1’pt; 4’st.

Il Città Monte San Giovanni Campano regola il Casalvieri per tre reti a zero al termine di una gara affatto semplice. Il risultato finale punisce oltremisura il Casalvieri, in una sfida giocata sul filo dell’equilibrio, con gli ospiti che hanno saputo dare battaglia dal primo all’ultimo minuto di gioco. I monticiani, risultato a parte, non si sono dimostrati brillanti come nel recente passato, non dando intensità alle proprie giocate e risultando poco convinti nei quindici metri finali. In definitiva, la prova non esaltante dei giallo-azzurri è da ricondurre a demeriti propri e meriti altrui! La cronaca. In avvio di gara mister Gerli deve rinunciare agli infortunati Pagnani e Iozzi, con Faliero e Seppani ai box, convalescenti ma sulla via del recupero; difesa confermata rispetto alla gara di Sabaudia, Danilo Fiorini a centrocampo al posto di Iozzi e Samuel Bruni in avanti per De Vellis. Sul fronte ospite, mister Rufo schiera l’ex Giustini tra i pali, deve rinunciare al difensore Dragonetti e a metà campo propone Musi nella veste di regista con Agostino terminale offensivo. I primi minuti di gioco fanno capire quale sarà l’andamento del match con i padroni di casa a fare la partita e gli ospiti a difendersi con ordine per poi proporre insidiose ripartenze. Al 4’, sul tiro cross di Florese, Giustini è costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo con la sfera destinata ad infilarsi nell’angolino basso alla sua destra. Il tiro dalla bandierina porta Veloccia a concludere sopra la traversa. Quattro minuti dopo il tiro da fermo di Cirelli, dal limite dell’area di rigore, si perde sopra la traversa. Un minuto più tardi sull’angolo battuto da Danilo Fiorini, Macciocca indirizza la sfera verso Frezza che, posizionato a tu per tu con l’estremo difensore Giustini, non angola la conclusione esaltando le doti del portiere ospite. Lo scampato pericolo dà fiducia ai calciatori ospiti che non consentono a Veloccia e compagni di poter sviluppare la propria manovra pressando a tutto campo. Al 37’, la conclusione da fermo di Rocci si perde lontano dal bersaglio pieno. Passano altri tre minuti ed i monticiani si portano in vantaggio. Gran palla in verticale di Cirelli per Danilo Fiorini che entrato in area di rigore supera Giustini con una conclusione sul primo palo sporcata da un difensore avversario. Sull’uno a zero per il Monte le due squadre tornano negli spogliatoi dopo un minuto di recupero. Nel secondo tempo il Casalvieri torna in campo più determinato, alla ricerca del pareggio, con il Monte che gestisce il vantaggio minimo. Bravissimo in alcuni frangenti Simone Fiorini ad impedire agli ospiti di pareggiare i conti. Al 41’, il team monticiano sfrutta alla perfezione una ripartenza, con Sili che serve Macciocca la cui conclusione angolata viene respinta da Giustini che nulla può sul tap-in vincente di Samuel Bruni. Al 48’, nel terzo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, il traversone di Florese dall’out di sinistra pesca Lleshi a centro area che in scivolata deposita in rete il pallone del tre a zero. Nel prossimo turno i monticiani faranno visita al Suio Terme Castelforte…


21^ giornata (03-02-2019)
Aurora Vodice Sabaudia - Città Monte San Giovanni Campano 2-3

AURORA VODICE SABAUDIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-3
AURORA VODICE SABAUDIA:
Barbaro, Pisani, Dalla Nora, Beltramini G., Pedone, Negreti, Lehdili (1’ st Carlot), Aveta (41’ st Petrone), Di Giorgio (28’ st Bianco), De Iorio, Diallo (27’ st Imparato). A disposizione: Cipolla, Adabbo, Coulibaly, Di Girolamo, Imbriaco. Allenatore: Remo Beltramini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese (12’ st Fiorini D.), Veloccia, Frezza, Di Folco, De Vellis (12’ st Ferraccioli), Sili, Macciocca, Iozzi (25’ st Lleshi), Cirelli (41’ st Reali). A disposizione: Iannucci, Pagnani, De Santis, Bruni, Serapiglia. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Francesco D’Urso di Roma 1.
Assistenti: Paolo Camilli di Roma 1 e Pietro Borrelli di Formia.
Marcatori: 5’ pt Cirelli (M), 25’ pt De Iorio (V) (rigore), 40’ pt Beltramini G. (V), 19’ st Cirelli (M), 34’ st Macciocca (M) (rigore).
Note:
espulso al 34’ st Negreti (V) per doppia ammonizione. Ammoniti: Lehdili (V), Iozzi (M), Negreti (V), Pedone (V) e Veloccia (M).

Un Città Monte San Giovanni Campano dai due volti supera in trasferta l’Audace Vodice Sabaudia per tre reti a due al termine di novanta minuti non adatti ai deboli di cuore. La partenza sprint dei monticiani lasciava presagire un pomeriggio da vivere senza patemi d’animo per i giallo-azzurri di mister Fabio Gerli che nella seconda parte del primo tempo si complicavano la vita facendosi raggiungere e superare dal team pontino. Una ripresa superlativa e la mossa azzeccata del tecnico monticiano di gettare nella mischia Lleshi regalavano una rimonta straordinaria e tre punti d’oro in vista dei prossimi impegni in programma. La cronaca. Inizio gara tutto di marca monticiana con intensità in mezzo al campo ed azioni pericolose in serie. Al 2’, Iozzi legge alla perfezione l’inserimento di Veloccia e lo serve sulla corsa; il sinistro di prima intenzione viene respinto in maniera fortuita dalla difesa di casa. Un minuto dopo Cellupica va via sull’out di destra e crossa una palla al bacio a centro area per Macciocca che si vede respingere la conclusione ravvicinata. Il gol è nell’aria ed al 5’ si concretizza. Assist di Macciocca da destra per Cirelli che dal limite dell’area di rigore batte Barbaro con un gran sinistro al volo. Dopo il vantaggio la manovra del Monte, pur non subendo la reazione degli avversari, perde di efficacia ed i padroni di casa prendono coraggio. Al 20’, Iozzi chiama il numero 1 di casa alla respinta in angolo. Cinque minuti dopo un tocco ingenuo di Florese su Diallo in piena area di rigore viene punito con il calcio di rigore che De Iorio trasforma per il momentaneo uno a uno. Il pareggio galvanizza i padroni di casa che guadagnano metri in mezzo al campo. Al 38’, Lehdili con una conclusione insidiosa da fuori area viene respinta in angolo da Simone Fiorini. Al 40’, centrocampo e difesa giallo-blu immobili e per Gianluca Beltramini è fin troppo semplice incunearsi in area di rigore e battere con un tiro in diagonale l’estremo difensore ospite. Squadre al riposo con i pontini avanti di un gol. Nel secondo tempo i monticiani prendono in mano le redini del gioco e pur facendo girare palla costantemente non riescono a creare azioni pericolose. Al 18’, sul corner di Iozzi, il colpo di testa ravvicinato di Danilo Fiorini viene respinto miracolosamente dal portiere pontino; palla a Frezza che colpisce il palo da due passi. Un minuto dopo gran cross di Frezza dalla corsia di destra per il colpo di testa vincente di Cirelli non trattenuto dal portiere avversario. Al 34’, il fallo di Negreti su Lleshi (azione da applausi la sua) viene punito con il sacrosanto calcio di rigore che Macciocca trasforma con freddezza. Negli ultimi minuti gli ospiti gestiscono agevolmente il gol del vantaggio e conquistano una vittoria importantissima. Domenica prossima al “San Marco” riceveranno la visita del Casalvieri…


20^ giornata (27-01-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Real Cassino Colosseo 6-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – REAL CASSINO COLOSSEO 6-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Veloccia (19’ st Fiorini D.), Frezza, Pagnani, Bruni (28’ st Lleshi), Sili (25’ st Ferraccioli), Macciocca (22’ st Reali), Iozzi (36’ st De Santis), Cirelli. A disposizione: Iannucci, Di Folco, De Vellis, Ferrari. Allenatore: Fabio Gerli.
REAL CASSINO COLOSSEO:
Calcagno, Pittiglio (14’ st Melaragni), Ghergo, Marzocchella (24’ st Aniello), Venditti (41’ st Minchella), Tomassi, Patella, Palma (20’ st Panaccione), Tomaselli, Di Nardi (1’ st Fantaccione), Gelfusa. A disposizione: Terelle, Lanni, Marziale. Allenatore: Roberto Zollo.
Arbitro: Christian Ferruzzi di Albano Laziale.
Assistenti: Davide Pepe di Ciampino ed Alessandro Caon di Ciampino.
Marcatori: 33’ pt Cirelli, 38’ pt Iozzi, 4’ st Macciocca, 8’ st Sili, 16’ st Bruni, 27’ st Bruni.
Note:
ammonito: Marzocchella (R).

Straripante! Il Città Monte San Giovanni Campano sfrutta in pieno il fattore campo, travolgendo al “San Marco” il Real Cassino Colosseo per sei reti a zero. Una gara mai in discussione nella quale i padroni di casa hanno dominato dal primo all’ultimo minuto di gioco, creando gioco ed azioni da gol senza subire la ripartenza ospite. Per i giallo-azzurri di mister Fabio Gerli tre punti salutari dopo l’immeritato ko di domenica scorsa a Cervaro. Senza guardare indietro, godendosi il presente, è già tempo di proiettarsi al prossimo impegno in programma in casa dell’Aurora Vodice Sabaudia! La cronaca. Mister Gerli, dovendo rinunciare agli infortunati Faliero, Seppani e Serapiglia, rispetto al turno precedente schiera nell’undici titolare Veloccia al posto di Danilo Fiorini, per il resto i 10/11 di Cervaro. Con Fiorini tra i pali, Cellupica, Pagnani, Frezza e Florese agiscono in terza linea; Veloccia, Iozzi e Sili a centrocampo; Bruni, Macciocca e Cirelli nel tridente offensivo. Sul fronte opposto mister Zollo affida le chiavi dell’attacco all’ex Sora, Tomaselli con l’esperto Marzocchella chiamato a guidare il reparto difensivo. Tra i pali Calcagno, il migliore in campo in assoluto nel match vinto domenica scorsa ad Anitrella. I monticiani si dimostrano subito determinati, sin dalle prime battute di gioco, alla ricerca del gol che possa indirizzare la sfida dalla propria parte. All’8’, accelerazione di Cellupica sulla fascia destra e cross a centro area per Cirelli che dall’interno dell’area di rigore calcia di prima intenzione verso la porta di Calcagno; sulla traiettoria di tiro c’è Macciocca che respinge la sfera in maniera del tutto fortuita. Due minuti dopo Florese serve Iozzi sulla corsa e da fondo campo pennella un traversone perfetto per Macciocca il cui colpo di testa ravvicinato viene respinto in angolo dall’attento Calcagno. Monte padrone del campo e cassinati che si difendono dietro la linea della palla con tutti gli effettivi, lasciando il solo Tomaselli nel reparto avanzato. Al 28’, sul tiro da fermo di Iozzi, Sili si inserisce alla perfezione tra i difensori ospiti e a tu per tu con il portiere avversario calcia, al volo, a fondo campo. Il gol è ormai maturo ed al 33’ si concretizza. Delizioso il cross di Florese dalla corsia di sinistra per il colpo di testa vincente di Cirelli in torsione. L’uno a zero non cambia il corso del match con i padroni di casa che continuano a spingersi in avanti alla ricerca del raddoppio e gli ospiti che provano a contenere le avanzate monticiane. Al 38’, Iozzi regala una perla di alta classe che fa alzare in piedi il pubblico presente al “San Marco”. Palla al piede sulla trequarti, il capitano giallo-azzurro vede Calcagno leggermente fuori dai pali e con un pallonetto millimetrico lo supera regalando ai suoi il meritato due a zero. Squadre al riposo con il doppio vantaggio monticiano. In avvio di ripresa mister Zollo getta nella mischia Fantaccione al posto di Di Nardi. Al 1’, la conclusione in diagonale di Macciocca viene respinta da Calcagno in tuffo. Al 4’, il Monte realizza il terzo gol. Splendido il lancio in profondità di Iozzi per Macciocca che entrato in area di rigore supera il portiere ospite proteso in uscita. Quattro minuti dopo è Sili a mettere a segno la quarta rete con un gran tiro di sinistro da fuori area. Al 10’, la girata di sinistro ravvicinata di Macciocca si stampa sulla traversa a portiere battuto. Al 16’, altra palla al bacio di Iozzi per Bruni che appostato sul secondo palo deposita la sfera in rete. Lo stesso Bruni si ripete al 27’ con una percussione centrale che fissa il punteggio sul sei a zero conclusivo. Prima dello scadere (43’) Tomaselli potrebbe realizzare il gol della bandiera ma, a tu per tu con Simone Fiorini, si fa respingere la conclusione in calcio d’angolo. Domenica prossima i monticiani saranno impegnati a Sabaudia contro l’Aurora Vodice mentre i cassinati riceveranno la visita del Casalvieri…


19^ giornata (20-01-2019)
Atletico Cervaro - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

ATLETICO CERVARO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0
ATLETICO CERVARO:
Germanelli, Massaccesi, Romanelli (27’ st Grillo), Capraro, Oliva, Gennari, Risi (27’ st Vannicola), D’Agnese, Prisco (44’ st Ciaraldi), Grossi, Gharfaoui. A disposizione: Tronchi, Marrocco, De Luca, Di Giorgio, Cretella, Pascarella. Allenatore: Gianni Fargnoli.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese (44’ st Reali), Fiorini D. (16’ st Veloccia), Frezza, Pagnani, Bruni (25’ st De Vellis (44’ st Ferraccioli), Sili, Macciocca, Iozzi, Cirelli. A disposizione: Scarselletta, Di Folco, De Santis, Cialone, Lleshi. Allenatore: Fabio Gerli.
Arbitro: Daniele Pozzi di Roma 1.
Assistenti: Davide Lanzellotto di Roma 2 e Davide Panatta di Roma 1.
Marcatore:
30’ st Prisco.
Note:
ammonito: Cretella (A).

Dopo due vittorie consecutive il Città Monte San Giovanni Campano cade (1-0) in casa dell’Atletico Cervaro. I padroni di casa sono stati bravi a sfruttare l’unica occasione da gol creata nel corso dei novanta minuti di gioco; di contro, i giallo-azzurri devono fare il mea culpa per una gara persa dopo aver creato e non sfruttato diverse palle gol che di fatto gli hanno impedito di tornare a casa quantomeno con un pareggio. Sembra paradossale ma se il Monte avesse pareggiato ora starebbe recriminando per un successo sfuggito in maniera incredibile. Il ko brucia per Iozzi e compagni ma giocando come quest’oggi i monticiani ne perderanno ben poche di gare! La cronaca. In avvio di gara i monticiani iniziano all’attacco ed al 10’ costruiscono la prima palla gol. Bruni entra in area di rigore ed al momento di battere comodamente a rete viene contrastato dal ritorno di Oliva. Al 17’, Cirelli calcia di potenza dal limite dell’area di rigore con la sfera che si perde di un nulla a fondo campo dopo la decisiva deviazione di Romanelli. Due minuti dopo Cellupica calcia in diagonale con la sfera che si perde di un soffio a fondo campo. Nel quarto d’ora conclusivo i monticiani non riescono a superare la diga issata dai padroni di casa. Allo scadere Iozzi, con un destro potente dal limite dell’area di rigore, colpisce una clamorosa traversa a portiere battuto. Squadre al riposo sul risultato di parità. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo ancor più motivati alla ricerca del gol vittoria. Al 4’, il cross di Iozzi taglia l’intera retroguardia cassinate con Macciocca che non arriva per un soffio alla deviazione vincente. Al 13’, Danilo Fiorini, dopo aver saltato in dribbling Gennari, si ritrova a tu per tu con Germanelli e con la porta spalancata davanti a sé calcia addosso al numero 1 di casa. Al 30’, a sorpresa, l’Atletico Cervaro si porta in vantaggio. Prisco approfitta di un errore difensivo ospite e con un pallonetto millimetrico supera Simone Fiorini che riesce a toccare la sfera prima che termini in rete. Al 34’, Florese dall’interno dell’area piccola colpisce la traversa a portiere battuto. Al 38’, il direttore di gara, su segnalazione del secondo assistente, annulla la rete del pareggio a De Vellis per una posizione di fuorigioco alquanto dubbia. Al 43’, Iozzi non trova il gol del pareggio per una questione di centimetri, sfiorando la porta avversaria con il tiro da fuori area. Ultimi minuti vibranti che non consentono ai monticiani di portare a casa un pareggio che avrebbero ampiamente meritato… Domenica prossima al “San Marco” i monticiani riceveranno la visita del Real Cassino Colosseo!


18^ giornata (13-01-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Anitrella 1-0 

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ANITRELLA 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Fiorini D. (29’ st Veloccia), Di Folco, Pagnani, Bruni (38’ st De Vellis), Sili, Macciocca, Iozzi, Cirelli (44’ st Reali). A disposizione: Scarselletta, De Santis, Ferraccioli, Paglia, Lleshi. Allenatore: Fabio Gerli.
ANITRELLA:
Lisi, Cocco, Merolle, Celenza, Silvestri, Lombardi, Carfora, Grossi (38’ st Fofana), Carmassi, Cerroni, Rosato (17’ st Fortini). A disposizione: Sbardella, Belli, Fontana, Bianchi, Petrocchi. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Michele Siro Ibba di Cagliari.
Assistenti:
Andrea Romagnoli di Albano Laziale e Federico D’Antoni di Ciampino.
Marcatore: 34’ st Sili.
Note: ammoniti: Fiorini (M) e Celenza (A). Recupero: 1’ pt; 4’ st. Presente il tribuna Costantino Coratti, ex preparatore atletico della Nazionale Italiana Calcio, della Juventus e del Chelsea.

Il Città Monte San Giovanni Campano si aggiudica (1-0) il derby monticiano con l’Anitrella grazie alla zampata vincente di Giovanni Sili ad 11’ dal novantesimo. Le stracittadine difficilmente regalano spettacolo ed anche questa non è sfuggita alla regola! Ma la voglia di vincere, di regalare e regalarsi una gioia grande hanno fatto la differenza in una domenica avara di reali occasioni da rete. Bisognava vincere ed il Monte lo ha fatto con cinismo e personalità, da grande squadra, qualità che spesso nel girone di andata sono mancate... La cura Gerli continua a dare i suoi frutti e con il successo odierno, senza guardare la classifica, i giallo-azzurri raggiungono quota 24. La cronaca. Mister Gerli in avvio si affida al 4-3-3; davanti all’estremo difensore Simone Fiorini agiscono i difensori Cellupica, Di Folco, Pagnani e Florese; Sili, Iozzi e Danilo Fiorini nella zona nevralgica del campo; Cirelli, Macciocca e Bruni nel tridente offensivo. Sul fronte opposto mister Bottoni, dovendo rinunciare allo squalificato Alfonso e con Fortini non al meglio fisicamente che si accomoda in panchina, propone il 4-3-3 con Cocco, Lombardi, Silvestri e Merolle a difesa della porta di Lisi; Grossi, Celenza, Rosato a centrocampo; Carfora, Carmassi e Cerroni in avanti. In avvio, dopo nemmeno un minuto di gioco, Iozzi prova la conclusione dalla distanza con Lisi che blocca a terra la sfera senza particolari problemi. Al 4’, il cross di Sili dalla fascia destra trova la respinta della difesa nero-verde sui piedi di Cirelli la cui conclusione al volo di sinistro viene deviata da Silvestri con un braccio; il direttore di gara ben appostato, considerando la distanza tra i due giocatori ed il braccio attaccato al corpo, lascia correre. All’8’, il tiro debole e centrale di Cerroni è facile preda di Simone Fiorini. La gara viene giocata soprattutto a centrocampo e di azioni da gol non se ne registrano. Al 39’, Cerroni sfrutta un rimpallo favorevole ed in diagonale non trova lo specchio della porta a tu per tu con l’estremo difensore di casa. Al 41’, l’arbitro, su segnalazione del secondo assistente, annulla il gol a Cirelli per una posizione di fuorigioco alquanto dubbia. Nel secondo tempo, al 10’, Florese calcia di destro dalla distanza senza inquadrare lo specchio della porta. I minuti passano inesorabili senza che le due contendenti riescano a creare palle gol. Al 32’, Iozzi si accentra dalla corsia di sinistra e calcia verso la porta difesa da Lisi che blocca la sfera a terra. Centoventi secondi dopo i monticiani si portano in vantaggio. Spunto da applausi di Iozzi sulla fascia sinistra e palla a centro area per Cirelli che anticipa il difensore avversario e conclude verso la porta avversaria trovando sulla sua strada uno straordinario Lisi che devia il pallone sul palo; Sili è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla sfera e a depositarla in fondo al sacco. Il gol galvanizza i ragazzi di Gerli che gestiscono la sfida senza problemi. Allo scadere una gran giocata di Carmassi consente a Carfora di involarsi verso la porta difesa da Simone Fiorini e a superarlo con un pallonetto ma in prossimità della linea di porta Di Folco, di testa, respinge la sfera in angolo. Tre punti d’oro per i giallo-azzurri che domenica prossima faranno visita all’Atletico Cervaro; si giocherà a porte chiuse…


17^ giornata (06-01-2019)
Città Monte San Giovanni Campano - Alatri 3-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ALATRI 3-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Sili, Cellupica, De Santis (32’ st Di Folco), Frezza, Pagnani, Bruni, Fiorini D. (42’ st Lleshi), Macciocca, Iozzi, Cirelli (25’ st Reali). A disposizione: Iannucci, De Vellis, Cialone, Promutico, Paglia. Allenatore: Fabio Gerli.
ALATRI: Di Girolamo, Latini, Ricciotti, Baldassarre, Maura, Cestra, Fiacco, Pazienza, Magliocchetti (22’ st Settanni), Sbaraglia, Cippitelli (35’ st Njie). A disposizione: Gori, Del Vescovo, Galuppi, Pietrobono, Tarittera. Allenatore: Marco Frioni.
Arbitro: Andrea Di Lelio di Roma 2.
Assistenti: Ivano Martelluzzi di Frosinone e Cristian Risa di Roma 2.
Marcatori: 15’ pt Macciocca (M) (rigore), 23’ st Macciocca (M), 41’ st Reali (M), 43’ st Pagnani (A) (autorete).
Note:
espulso al 25’ pt mister Frioni (A). Ammoniti: Iozzi (M), Di Folco (M) e Pazienza (A). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Inizia nel migliore dei modi l’era Fabio Gerli nel Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” i giallo-azzurri padroni di casa si impongono sull’Alatri per tre reti ad una al termine di una gara tirata e ben giocata da entrambe le squadre. La scossa tanto attesa dai massimi dirigenti monticiani è arrivata e pertanto il girone di andata va in archivio con 21 punti, bottino non in linea con le aspettative del pre-campionato ma l’auspicio è di vivere la seconda parte della stagione in un crescendo di prestazioni e risultati positivi! La rosa di calciatori giallo-azzurra ha le carte in regola per voltare definitivamente pagina e trovare quella continuità che finora è mancata a Macciocca e compagni. Stesso discorso va fatto per l’Alatri che al “San Marco” ha disputato un’ottima gara, forte di una rosa che può puntare a ben altro rispetto alla permanenza nel campionato di Promozione. La cronaca. In avvio squadre a specchio (4-3-3) con mister Gerli che impiega nel reparto difensivo Sili, Pagnani, Frezza e Cellupica; De Santis, Iozzi e Danilo Fiorini a centrocampo; Bruni, Macciocca e Cirelli nel tridente offensivo. Di contro i verde-rosa di mister Frioni rispondono con Latini, Baldassarre, Cestra e Ricciotti nel quartetto arretrato; Maura, Pazienza e Fiacco nel trio di centrocampo; Sbaraglia, Magliocchetti e Cippitelli in attacco. Nei primi minuti di gioco i padroni di casa soffrono il pressing costante dei verde-rosa e stentano a prendere in mano le redini del gioco. Serve un guizzo per accendere i giallo-azzurri ed al 15’ arriva. Danilo Fiorini viene atterrato in area di rigore da Pazienza e l’arbitro non può far altro che assegnare la massima punizione che Macciocca realizza con freddezza. Al 29’, il calcio piazzato di Baldassarre viene respinto in angolo da Simone Fiorini. Al 37’, la conclusione dal limite dell’area di Cirelli si perde a fondo campo. È l’ultima emozione del primo tempo che va in archivio dopo un minuto di recupero. Nella ripresa i due tecnici si ripresentano sul rettangolo di gioco con gli stessi effettivi. L’Alatri prova a spingersi in avanti alla ricerca del gol del pareggio con i padroni di casa che si difendono con ordine. All’8’, assolo e conclusione ravvicinata di Magliocchetti sulla quale il solito Simone Fiorini, baluardo insuperabile, risponde presente deviando la sfera in corner. Al 23’, il Monte raddoppia. Sili serve De Santis che, approfittando di uno svarione di Ricciotti, si invola verso la porta avversaria e serve a Macciocca il pallone del due a zero che spinge in rete con un tocco in scivolata. Il raddoppio di fatto chiude il match con i padroni di casa che amministrano agevolmente il doppio vantaggio. Al 32’, Settanni potrebbe riaprire i giochi ma da buona posizione calcia a fondo campo. Al 41’, Macciocca pesca a centro area Reali che batte per la terza volta Di Girolamo. Due minuti dopo sul lungo rilancio di Ricciotti, Pagnani, nel tentativo di liberare l’area di rigore, devia la sfera alle spalle del proprio portiere Simone Fiorini per il gol del definitivo tre a uno. Domenica prossima, nella prima del girone di ritorno, i monticiani giocheranno tra le mura amiche il derby con l’Anitrella; per l’Alatri sfida casalinga con l’Atletico Cervaro…


16^ giornata (23-12-2018)
Monte San Biagio - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

MONTE SAN BIAGIO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0
MONTE SAN BIAGIO:
Frascogna, Parisella G. (44’ st De Santis F.), Di Franco, Rinaldi(30’ st Rosati), Panella, Altobelli, Caiazzo, Fanelli (15’ st D’Onofrio), Gesmundo, Mallozzi(35’ st Gionta R.), Parisella L. (41’ st Gionta F.). A disposizione: Giunta, Turco, Di Fazio, Toti. Allenatore: Alessandro La Rocca.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Sili, Florese, De Santis D. (1’ st Di Folco), Frezza, Pagnani, Bruni, Veloccia, Fiorini D., Macciocca (45’ st Reali), Lleshi (1’ st Faliero (5’ st De Vellis). A disposizione: Iannucci, Serapiglia, Cirelli, Ferraccioli. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro: Fabio Di Serio di Latina.
Assistenti: Giovanni Martino di Cassino ed Aleksander Ferhati di Latina.
Marcatori: 45’ pt Mallozzi (rigore), 33’ st D’Onofrio.
Note:
espulsi: al 44’ pt Florese (C) per fallo da ultimo uomo; al 23’ st Veloccia (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Caiazzo (M), Mallozzi (M), D’Onofrio (M), Frezza (C) e Macciocca (C).

Il tanto atteso riscatto ancora una volta è stato steccato dal Città Monte San Giovanni Campano. Con il ko subìto a Monte San Biagio (2-0) la compagine di mister Ezio Castellucci viene risucchiata in zona play out, ad una giornata dal giro di boa! Una situazione davvero paradossale se si considerano le scelte effettuate dalla società per quanto riguarda il tecnico ed i calciatori… Come hanno ribadito a più riprese i presidenti giallo-azzurri Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni, tutti sono in discussione e non potrebbe essere altrimenti. Dal tunnel, pericolosamente percorso dai monticiani, non si riesce a trovare una via d’uscita ed allora spetterà ai massimi dirigenti del club monticiano fare le proprie valutazioni! La cronaca. Nei primi minuti di gioco sono i padroni di casa ad avere in mano la gara con i giallo-azzurri che si difendono con ordine senza subire azioni da gol. Al 15’, Veloccia prova la conclusione dalla distanza con la sfera che si perde lontano dal bersaglio pieno. Sei minuti dopo i padroni di casa rispondono con Mallozzi il cui tiro dai venticinque metri trova la presa a terra di Simone Fiorini. Sul capovolgimento di fronte Bruni crossa un gran pallone per Macciocca che da ottima posizione non riesce ad impattare nel migliore dei modi la sfera e l’opportunità sfuma. Al 32’, Mallozzi con una gran giocata salta in dribbling diversi avversari e dal limite dell'area di rigore prova a sorprendere il portiere avversario con un pallonetto che si perde a fondo campo. Al 39’, il calcio piazzato indiretto di Florese finisce sopra la traversa. Allo scadere il Monte San Biagio si porta in vantaggio. Sul lungo rilancio di Frascogna, Caiazzo si infila tra i difensori avversari ed entrato in area di rigore finisce a terra dopo un contatto con Florese. Rosso diretto per il difensore ospite e penalty per i pontini che Mallozzi trasforma spiazzando l’estremo difensore Fiorini. La rete che sblocca il match sancisce la fine della prima frazione di gioco. L’uomo in meno non condiziona il team ospite che con la difesa a tre sembra essere più equilibrato. Al 2’, Caiazzo chiama Simone Fiorini alla deviazione in angolo. Al 23’, gli ospiti costruiscono la più nitida palla gol dell’incontro. Sul cross di Danilo Fiorini dalla fascia destra, Sili, appostato a centro area, colpisce la sfera di testa senza trovare lo specchio della porta. Un minuto dopo l’espulsione di Veloccia per doppia ammonizione, da evitare, di fatto chiude il match. Al 33’, a mettere il sigillo sulla gara ci pensa il neo-entrato D'Onofrio con un gran destro da fuori area che si insacca alle spalle di Simone Fiorini. Un altro brutto passo falso per i monticiani ora precipitati in zona play out.


15^ giornata (16-12-2018)
Terracina - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

TERRACINA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-1
TERRACINA:
Matrone, Pernarella, Rossato, Cucchi, Villacaro, Borelli, Della Fornace (26’ st Pisacane), Centra, Spila, Fratini, Fia (2’ st Alla O.). A disposizione: Minutilli, Alla S., Saturno, Koyate, Magni. Allenatore: Vincenzo Marrone.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Sili, Florese, Fiorini D. (14’ st De Santis), Frezza (30’ st Reali), Pagnani, Bruni (44’ st Serapiglia), Veloccia, Cirelli, Macciocca, Lleshi. A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, Di Folco, De Vellis. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro:
Marco Ferrara di Roma 2.
Assistenti:
Alessandro Palmigiano di Ostia Lido e Devis Carpinelli di Aprilia.
Marcatori:
18’ pt Della Fornace (T), 30’ pt Lleshi (M), 12’ st Fratini (T).
Note:
espulsi: al 36’ st Rossato (T) per doppia ammonizione e mister Marrone (T) per proteste. Ammoniti: Fratini (T), Frezza (M) e Macciocca (M). Recupero: 5’ st.

A Terracina si è toccato il fondo! Il Città Monte San Giovanni Campano, in balìa di se stesso, è caduto per due reti ad una in casa di un Terracina per nulla trascendentale. La classifica in questo momento fa veramente paura e nonostante il potenziamento della rosa calciatori, con gli innesti di Pagnani, De Santis e Cirelli, i risultati continuano ad essere negativi! Diciotto i punti conquistati in quindici giornate disputate per una media che rasenta la quota salvezza…e l’obiettivo ad inizio stagione doveva essere tutt’altro! A Terracina, ancora una volta, la squadra è risultata impacciata, priva di idee e spesso in difficoltà nella scelta della giocata più appropriata. Nel finale di gara il forcing, avvenuto quasi per inerzia rispetto al risultato negativo che si stava concretizzando, non ha cambiato le sorti di un match compromesso in precedenza! La cronaca. La prima conclusione del match porta la firma di Maciocca (3’) con Matrone che blocca la sfera senza particolari problemi. All’8’, sull’angolo battuto da Florese, Danilo Fiorini colpisce il pallone di testa spedendo lo stesso a fondo campo. Quattro minuti dopo lo spunto di Lleshi mette Cirelli nella condizione di calciare in porta; il sinistro in diagonale dà l'illusione del gol con la sfera che si perde di un soffio sopra la traversa. Un minuto dopo è Bruni a cercare la via del gol con una conclusione sul primo palo dall’out di destra che non inquadra lo specchio della porta. Al 18’, il Terracina si porta in vantaggio. Angolo di Fratini e colpo di testa vincente di Della Fornace, lasciato colpevolmente solo a centro area. La reazione monticiana, seppur sterile, consente di pareggiare i conti. Al 30’, gran palla di Macciocca per Lleshi che si infila tra i difensori di casa e con un tocco delizioso batte Matrone in uscita. Al 32’, da azione da calcio d’angolo Macciocca colpisce di testa con Pernarella che libera sulla linea di porta; palla di nuovo a Macciocca che calcia da due passi alle stelle. Due minuti più tardi, Rossato atterra Bruni in piena area di rigore con il direttore di gara, lontano dall’azione, che concede il calcio d’angolo. A non aiutarlo è il secondo assistente, ben appostato, che non ravvisa l’intervento scomposto del numero 3 di casa. Al 10’, il calcio piazzato indiretto di Florese sfiora l'incrocio dei pali a portiere battuto. Passano altri due minuti ed il Terracina si riporta in vantaggio. Corner per il Terracina, la palla respinta dai difensori ospiti finisce al limite dell’area di rigore con l’ex Fratini che ha tutto il tempo per coordinarsi ed insaccare, in diagonale, la sfera all’incrocio dei pali. Colpevoli, ancora una volta, i giocatori ospiti che non salgono in occasione della respinta della sfera dal corner. Al 31’, il Monte va vicino al gol del pareggio con un gran sinistro di Florese dalla distanza che si stampa sul palo a portiere battuto. Nell’ultimo quarto d’ora il Terracina si chiude a riccio a difesa del prezioso vantaggio con gli ospiti che non danno la sensazione di poter portare a casa quantomeno un punticino. Al 45’, sul traversone di De Santis dalla corsia di destra, Cirelli di testa indirizza la sfera debolmente tra le braccia del portiere Matrone. Finisce due a uno con i padroni di casa in festa e con gli ospiti che devono porsi tante domande sui perché di un andamento così scadente… Il settimo ko stagionale rappresenta un campanello d’allarme da non sottovalutare affatto! E domenica a Monte San Biagio bisognerà tirar fuori quel qualcosa in più che è mancato finora…da parte di tutti, nessuno escluso!


14^ giornata (09-12-2018)
Città Monte San Giovanni Campano - Hermada 3-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – HERMADA 3-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi (23’ pt Fiorini D.), Frezza, Di Folco, Bruni, Veloccia, Cirelli (26’ st Reali), Macciocca, Sili. A disposizione: Iannucci, Testa, Serapiglia, Lleshi, De Vellis, Ferraccioli, De Santis. Allenatore: Ezio Castellucci.
HERMADA: Masala, Trani (43’ st Cullhaj), Bove, Sepe (32’ st Piccione), Restaini, Di Cicco, Di Trocchio, Manauzzi (12’ st Tomassi), Venerelli, Mucciarelli, Vitiello (10’ st Zanisonà). A disposizione: Marchetti, Marconi, Palmieri, Allenatore: Fabrizio Pannozzi.
Arbitro:
Michele Sgro di Albano Laziale.
Assistenti:
Gian Marco Esposito di Formia e Gianluca Scipione di Formia.
Marcatori:
1’ pt Cirelli (M), 3’ pt Macciocca (M), 35’ st Piccione (H), 50’ st Macciocca (M).
Note:
ammoniti: Cellupica (M), Florese (M) e Di Folco (M). Recupero: 2’ pt; 5’ st.

Successo di vitale importanza per il Città Monte San Giovanni Campano nel match casalingo con l’Hermada. Il 3-1 conclusivo consente ai giallo-azzurri padroni di casa di guadagnare punti su tutte le formazioni che la precedono in classifica e di fatto, dando continuità ai risultati, si potrebbero aprire nuove ed interessanti prospettive per Macciocca e compagni. La prestazione complessiva va considerata in maniera positiva ma i cali di concentrazione, palesati soprattutto nella ripresa, vanno evitati o meglio ancora eliminati per non rischiare di compromettere gare di fatto chiuse. I tre punti sono stati portati a casa, e questo è l’aspetto più importante, ora per risalire la china servirà vincere con continuità. Il 2018 si chiuderà con due trasferte consecutive; domenica prossima a Terracina e a seguire in casa del Monte San Biagio per due banchi di prova da non sbagliare! La cronaca. Avvio da applausi da parte dei padroni di casa che trovano il gol del vantaggio dopo appena 13 secondi di gioco, con Cirelli che raccoglie il traversone di Florese dalla corsia di sinistra e batte l’incerto Masala. Il Monte non si accontenta, giustamente, ed al 3’ raddoppia. Corner di Iozzi e stacco vincente di Macciocca che consente ai padroni di casa di trovarsi sul doppio vantaggio dopo appena tre giri di lancette. I monticiani giocano sul velluto ed al 9’ è Veloccia ad andare vicino alla terza rete con un colpo di testa che finisce tra le mani di Masala. Al 27’, è Cirelli ad avere sui piedi la palla del tris che calcia al volo sopra la traversa dall’interno dell’area di rigore. Il team pontino si fa vedere dalle parti di Simone Fiorini al 29’, dagli sviluppi di un calcio piazzato, con il colpo di testa di Vitiello che termina a fondo campo. Dopo due minuti di recupero si chiude la prima frazione di gioco. Nella seconda parte di gara i monticiani tirano i remi in barca, consentendo agli ospiti di prendere coraggio sul terreno di gioco. Al 18’, un tocco di mano di Di Trocchio non viene ravvisato dal direttore di gara e lo stesso numero 7 ospite si presenta a tu per tu con Simone Fiorini calciando sull’esterno della rete. Un minuto dopo Macciocca chiama il portiere ospite alla deviazione in angolo. L’Hermada rientra in partita al 35’ con la combinazione Venerelli-Piccione che porta quest’ultimo a battere Simone Fiorini con la porta spalancata. Il due a uno crea il panico nella formazione di casa che per poco non subisce il pareggio al 46’ con la sfera che carambola sulla traversa dagli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Bove. A rimettere le cose a posto ci pensa bomber Loreto Macciocca (50’) con un gran tiro di destro in diagonale che fa terminare la sfera all’incrocio dei pali. Da domani testa al Terracina per non rendere un fuoco di paglia il successo odierno…


RECUPERO 12^ giornata (05-12-2018)
Città Monte San Giovanni Campano - Sporting Calcio Vodice 0-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SPORTING CALCIO VODICE 0-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Reali (19’ st Florese), Iozzi, Frezza, Di Folco (27’ st Fiorini D.), Bruni, Veloccia, Cirelli, Macciocca, Sili (23’ st Lleshi). A disposizione: Iannucci, Testa, Serapiglia, Ferraccioli, De Vellis, Frellini. Allenatore: Ezio Castellucci.
SPORTING CALCIO VODICE:
Stefanini, Curic, Ciarmatore, Prezioso, Fedeli, Di Trapano, Tornesi, Palombi (36’ st Maiero M.), Sonko (44’ pt Tito), Tretola, Iacovacci. A disposizione: Monescalchi, Maiero R., Sannino, Tibaldo, Berti. Allenatore: Dario Lauretti.
Arbitro:
Davide Testoni di Ciampino.
Assistenti:
Rocco Aceti di Cassino e Davide Messina di Cassino.
Marcatore:
5’ st Prezioso (rigore).
Note:
ammoniti: Iozzi (M), Curic (V), Fedeli (V), Sonko (V) e Tretola (V). Recupero: 5’ st. Gara iniziata con mezz’ora di ritardo su richiesta della squadra ospite.

Brutto scivolone casalingo per il Città Monte San Giovanni Campano. Nel recupero della dodicesima giornata del campionato di Promozione, girone D, i padroni di casa vengono battuti per una rete a zero dallo Sporting Calcio Vodice. Una prova sottotono da parte dei padroni di casa che non riescono a risalire dal vortice negativo in cui sono caduti nell’ultimo periodo… Sei sconfitte in tredici gare disputate rappresentano un campanello d’allarme da non sottovalutare in un girone equilibrato nel quale i monticiani hanno le carte in regola per dire la loro! Ma non giocando come quest’oggi… La cronaca. Con gli ospiti largamente rimaneggiati si attende un Monte votato all’attacco ed invece la prima frazione di gioco risulterà un vero e proprio fuoco di paglia. Eccezion fatt per una bella conclusione da fuori area di Iozzi (10’) deviata da Stefanini in angolo con un grande intervento, per il resto a dominare è la noia più assoluta! I secondi quarantacinque minuti di gioco si aprono con l’occasione da gol capitata sui piedi di Cirelli (2’), su azione da calcio d’angolo, che si perde a fondo campo. Tre minuti dopo sul cross di Ciarmatore da sinistra, Veloccia colpisce il pallone con un braccio inducendo l’arbitro ad assegnare la massima punizione. Prezioso spiazza Simone Fiorini portando i suoi in vantaggio. La reazione dei padroni di casa è sterile tant’è che solo al 26’ concludono verso la porta di Stefanini, bravissimo a deviare in angolo la conclusione da fuori area di Lleshi. Al 29’, è Danilo Fiorini a non sfruttare una grossa chance su assist di Iozzi. Finale di gara convulso con i monticiani che colpiscono la traversa con un colpo di testa di Cirelli (44’) su cross di Cellupica. Al 46’, la botta da fuori area di Bruni viene respinta da Stefanini sui piedi di Macciocca che deposita il pallone in rete; il fuorigioco segnalato dal primo assistente vanifica la giocata del numero 10 di casa. Ora che la classifica inizia a fare paura si dovrà pensare a guadagnare terreno sulle formazioni che inseguono i monticiani. La zona rossa è ad un passo e battere l’Hermada domenica prossima risulta essere imprescindibile.


13^ giornata (02-12-2018)
Pontinia - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

PONTINIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-1
PONTINIA:
Ristic, Bottoni, Vanzari, D’Amato (31’ st Finamore), Roani, Dell’Isola (19’ st Stefanelli), Toto (48’ st Piersanti), Rogato, Coia A., Forzan, Costanzi (39’ st Coia V.). A disposizione: Morichini, Venditti, Morosillo, Tiritera, Giordano. Allenatore: Fabrizio Cencia.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese (21’ st Lleshi), Sili (31’ st Serapiglia), Frezza, Di Folco, Bruni, Veloccia, Fiorini D., Macciocca, Reali. A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, De Vellis, Testa, Frellini. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro:
Giuseppe Scarpati di Formia.
Assistenti:
Andrea Crescenzio di Aprilia e Daniele Angelico di Aprilia.
Marcatori:
13’ pt Costanzi (P), 20’ pt Coia A. (P), 10’ st Macciocca (M) (rigore), 38’ st Toto (P).
Note:
ammoniti: Dell’Isola (P), Stefanelli (P), Finamore (P), Sili (M), Di Folco (M) e Fiorini D. (M). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Con questo atteggiamento non si va da nessuna parte! Una squadra pronta a specchiarsi, quella del Città Monte San Giovanni Campano, che non sa essere concreta. Disattenta nei momenti chiave del match, al Pontinia ha regalato tutti e tre i gol messi a segno… Il tre a uno finale ci sta tutto perché se concedi, fuori casa, gol in contropiede o per disattenzioni difensive è difficile tornare a casa con un risultato positivo! D’ora in avanti i calciatori giallo-azzurri dovranno tirare fuori gli attributi se vorranno rimanere a contatto con il gruppo di testa, che continua a correre, e non essere risucchiati nella zona calda della classifica! La cronaca. Al 3’, Costanzi scalda i guanti a Simone Fiorini con un sinistro da fuori area. La risposta ospite sta tutta nella conclusione di Florese dal limite dell’area di rigore che si perde sopra la traversa. Al 12’, azione manovrata dei giallo-azzurri con Frezza che imposta per Macciocca, sponda per Reali il cui sinistro sbilenco è facile preda dell’estremo difensore pontino. Un minuto dopo il Pontinia passa. Lungo rilancio di Vanzari per Toto che anticipa Cellupica e serve sulla corsa Costanzi che si invola sulla corsia di sinistra e dopo aver bruciato sullo scatto Frezza fulmina Simone Fiorini con un perfetto tiro in diagonale. È il Monte a tenere in mano il pallino del gioco con gli ospiti che agiscono in contropiede. Al 20’, sul cross di Toto dalla fascia destra, Coia approfitta dell’indecisione di Di Folco e con la suola della scarpa mette dentro. Alla mezz’ora è Quirino Cellupica a cercare la via del gol con un tiro in diagonale che di perde di poco sopra la traversa. Al 44’, anche la sfortuna ci si mette ad impedire agli ospiti di riaprire il match. Danilo Fiorini, dopo essersi destreggiato magistralmente in area di rigore, calcia di sinistro colpendo un palo clamoroso. Il primo tempo va in archivio con i padroni di casa avanti di due reti. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo determinati ma dall’ennesimo svarione difensivo, al 5’, Coia fallisce il tris calciando alle stelle da buona posizione. Al 9’, Frezza scivola nel momento in cui sta effettuando un passaggio e di fatto innesca un clamoroso contropiede per i pontini con Costanzi che esalta le doti di un super Simone Fiorini che evita il tracollo. Sul capovolgimento di fronte, come spesso accade nel calcio, dal gol mancato si concretizza il gol subìto per i padroni di casa. Azione prepotente di Bruni sull’out di destra e cross a centro area deviato con un braccio da Vanzari; il direttore di gara ben appostato concede la massima punizione. Sul dischetto si presenta Macciocca che infila Ristic nonostante il numero 1 di casa intuisca la traiettoria del tiro. Il Monte a questo punto crede nella rimonta e si spinge in avanti con tutti gli effettivi. Al 20’, la conclusione di Danilo Fiorini da fuori area si perde sopra la traversa. La foga di pareggiare espone i monticiani ai contropiedi avversari. Al 25’, altra palla gol per Coia la cui conclusione ravvicinata trova la decisiva respinta di un super Simone Fiorini. Un minuto dopo azione in velocità dei monticiani con Reali che serve Macciocca il cui destro di prima intenzione sfiora l’incrocio dei pali a portiere battuto. Al 38’, nel momento di maggiore pressione da parte dei giallo-azzurri il Pontinia chiude i giochi realizzando il terzo gol. L’errore in disimpegno di Cellupica diventa un assist per Toto che batte Simone Fiorini per il gol del definitivo tre a uno. Da domani testa allo Sporting Calcio Vodice per i monticiani la cui classifica inizia davvero a preoccupare… 


12^ giornata (25-11-2018)
Città Monte San Giovanni Campano - Sporting Calcio Vodice

sospesa per impraticabilità di campo

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SPORTING CALCIO VODICE SOSPESA
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Sili, Reali, Iozzi, Frezza, Di Folco, Bruni, Veloccia, Fiorini D., Macciocca, Faliero (17’ pt Cellupica). A disposizione: Iannucci, Ferraccioli, Frellini, Testa, Florese, Serapiglia, De Vellis, Lleshi. Allenatore: Ezio Castellucci.
SPORTING CALCIO VODICE: Spilabotte, Carnevale, Altobelli, Prezioso, Fedeli, Di Trapano, Iacovacci, Palombi, Gesmundo, Sannino, Incollingo. A disposizione: Monescalchi, Song, Maiero M., Maiero R., Tito, Tretola, Cinelli. Allenatore: Dario Lauretti.
Arbitro: Giovanni D’Anelli di Ciampino.
Assistenti: Gerardo Ventre di Cassino e Claudio Abbatecola di Cassino.
Marcatore: 30’ pt Macciocca.
Note: ammoniti: Iozzi (M), Altobelli (S) e Prezioso (S). Recupero: 1’ pt. Gara sospesa dopo l’intervallo per impraticabilità di campo.

Vince il maltempo in Città Monte San Giovanni Campano – Sporting Calcio Vodice. Almeno in base a quanto stabilito dal direttore di gara, il signor Giovanni D’Anelli di Ciampino. Dopo un primo tempo giocato regolarmente su un terreno di gioco perfetto, nonostante l’abbondante pioggia caduta sul “San Marco” dalla giornata di sabato sino all'immediato pre-gara, nel corso dell’intervallo si è scatenato un vero e proprio nubifragio. Alle 12, momento in cui doveva iniziare la seconda parte di gara, la pioggia aveva smesso di cadere ed il direttore di gara ha fatto il sopralluogo insieme ai due capitani, Iozzi e Sannino. Con il passare dei minuti il rettangolo di gioco stava tornando lentamente alla normalità e l'arbitro, invece di provare a riprendere il gioco, ha decretato la sospensione definitiva alle 12:15 senza provare a riprendere il gioco. Una decisione che ha dell’incredibile e che penalizza fortemente la compagine di casa, in vantaggio dopo aver dominato il primo tempo. Da regolamento bisognerebbe aspettare almeno mezz’ora prima di decretare la fine delle ostilità ma nonostante ciò e nonostante le proteste dei calciatori di casa l’arbitro ha deciso di sospendere l’incontro. Ora bisognerà attendere le decisioni del CRLazio sulla data del recupero che presumibilmente sarà mercoledì 12 dicembre. Da regolamento si ripartirà dallo zero a zero e non dall’uno a zero con il quale il team di casa aveva chiuso la prima frazione di gioco grazie alla rete messa a segno da Macciocca al 30’. La cronaca. La gara è in mano ai padroni di casa che schiacciano la formazione pontina nella loro metà campo. Al 3’, un bolide di Iozzi, di sinistro, viene tolto sotto la traversa da Spilabotte. Il forcing monticiano è costante ed al 26’ è Reali ad avere sui piedi la palla del vantaggio che calcia a fondo campo. Due minuti dopo Iacovacci chiama Simone Fiorini alla parata a terra. Alla mezz’ora il Monte passa. L’incursione di Bruni viene deviata in angolo da Di Trapano e sul tiro di Iozzi, dalla bandierina, Macciocca salta più in alto di tutti e con un perentorio colpo di testa deposita il pallone in rete. Al 38’, l’unico acuto ospite dell’incontro con Palombi si infrange sulla traversa. Al 41’, sventola in diagonale di Bruni respinta con bravura da Spilabotte e Danilo Fiorini non arriva per un nulla alla deviazione vincente. In pieno recupero, infine, Iozzi, su tiro da fermo, serve Reali la cui conclusione in diagonale viene respinta sulla linea di porta da Fedeli. La ripresa è storia nota ed ora bisognerà ricominciare come se nulla fosse successo… Di seguito riportiamo la sequenza delle foto per far rendere conto, a chi non era presente, che nel pre-gara le condizioni del terreno di gioco erano simili a quando è stata sospesa la gara; bastava attendere 10' ed il secondo tempo si sarebbe concluso regolarmente. Ma l'arbitro può decidere in autonomia, questa è la dura ed incredibile realtà!


11^ giornata (11-11-2018)
Polisportiva Città di Paliano - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

POLISPORTIVA CITTÀ DI PALIANO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
POLISPORTIVA CITTÀ DI PALIANO:
Fortunati, Manni, Moratti, Lanni, Pizzuti, Romaggioli, Martinoli (20’ st Ceccobelli), Salvi, Ronci, Matozzo (26’ st Romagnoli), Fazi. A disposizione: Neccia, Ponza, Taglietti, Conti, Benigni, Turri, Parfene. Allenatore: Francesco Russo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica (15’ st Reali), Di Folco, Iozzi, Frezza, Seppani, Fiorini D., Sili, Bruni (33’ st Frellini), Macciocca, Faliero (43’ st Lleshi). A disposizione: Iannucci, De Vellis, Ferraccioli, Serapiglia. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro:
Mirko Germano di Ostia Lido.
Assistenti:
Stefano Pignalosa di Formia e Roberto Parasmo di Formia.
Marcatori:
20’ pt Martinoli (P), 35’ pt Sili (M), 10’ st Martinoli (P), 32’ st Macciocca (M) (rigore).
Note:
ammoniti: Fiorini D. (M), Sili (M), Romaggioli (P) e Frezza (M). Recupero: 3’ st. Al 40’ st Fiorini S. (M) respinge il calcio di rigore di Fazi (P).

Mister Ezio Castellucci in sede di presentazione si è soffermato sulla continuità da trovare dopo il successo ottenuto contro il Ferentino ed in parte è stato accontentato dai suoi giocatori nella trasferta di Paliano. Il due a due conclusivo se da un lato sembra essere l’ennesima occasione persa, dall’altro consente ai giallo-azzurri di restare agganciati al treno di testa a pari punti con lo stesso Paliano. La grinta messa in campo domenica scorsa con la capolista, quest’oggi non è stata la stessa e nel finale di gara un super Simone Fiorini ha evitato una sconfitta eccessiva. E se in pieno recupero Reali avesse sfruttato una nitida palla gol-vittoria ora staremmo analizzando una vittoria salutare per la classifica dei giallo-azzurri. In virtù dei tanti episodi appena enunciati possiamo dire che il pareggio ci sta tutto e domenica prossima i monticiani saranno chiamati a battere lo Sporting Calcio Vodice, oggi giustiziere dell’ex capolista Ferentino. La cronaca. Senza gli squalificati Testa e Veloccia, mister Castellucci si affida a Di Folco e Sili con il tecnico di casa Russo che decide di lasciare panchina inizialmente Romagnoli. Dopo nemmeno due minuti di gioco i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Ronci la cui conclusione insidiosa viene respinta da un grande intervento di Simone Fiorini. Al 5’, Iozzi ci prova dalla distanza con la sfera che finisce sopra la traversa. Tre minuti dopo l’eccessivo altruismo di Faliero fa sfumare una buona chance per gli ospiti. Al 14’, assist di Fazi per Ronci che calcia alla perfezione in diagonale; Simone Fiorini si supera deviando il pallone sul palo. Al 20’, la difesa monticiana cincischia nel rinviare la sfera e dopo una serie di batti e ribatti Martinoli insacca il pallone in rete con un gran destro da fuori area che colpisce il palo prima di infilarsi sul lato opposto. Al 35’, il Monte pareggia con un perfetto colpo di testa in avvitamento di Sili su assist di Iozzi. In prossimità dello scadere della prima frazione di gioco il direttore di gara non considera falloso un contatto in area di rigore tra Romaggioli e Faliero. Nella ripresa il Paliano torna in campo più determinato e dopo un calcio piazzato di Fazi (3’) che si perde sopra la traversa al 10’ torna in vantaggio. Sul tiro da fermo di Matozzo, Martinoli brucia i difensori ospiti realizzando la rete del due a uno. Al 25’, da un evidente fallo non segnalato su Sili si innesca il contropiede del Paliano con Fazi che solo davanti a Simone Fiorini si fa anticipare dal portierone ospite e la chance sfuma. Al 32’, gli ospiti si vedono assegnare il calcio di rigore per un fallo di Romaggioli su Danilo Fiorini. Dal dischetto bomber Macciocca pareggia i conti indirizzando la sfera sotto la traversa. Il Monte crede nella vittoria e si getta con tutti gli effettivi in avanti ma al 40’ per poco non va di nuovo sotto nel punteggio. Sull’ennesimo tiro da fermo di Fazi, la sfera viene colpita con un braccio da Di Folco e l’arbitro, senza esitazioni, assegna il penalty ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Fazi la cui conclusione angolata viene respinta da un Simone Fiorini in condizioni smaglianti. La gara sembra ormai destinata sul pareggio quando, al 48’, Reali ha tra i piedi il match-point che spreca calciando sul portiere in uscita. Si chiude sul due a due una gara divertente tra due ottime squadre… 


10^ giornata (04-11-2018)
Città Monte San Giovanni Campano - Ferentino 2-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – FERENTINO 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini Si., Cellupica, Testa, Iozzi, Frezza, Seppani, Fiorini D. (28’ st Di Folco), Veloccia, Bruni, Macciocca, Faliero (30’ st Sili). A disposizione: Scarselletta, Frellini, Reali, Lleshi, Serapiglia, Iannucci. Allenatore: Ezio Castellucci.
FERENTINO:
Fiorini St., Villani (25’ st Mariani), Virgili, Rinaldi F. (14’ st Rinaldi A.), Moriconi, Orsinetti (1’ st De Angelis), Pagliarosi, Fumagalli, Piscopo, Ambrifi, D’Arpino (17’ st Caligiuri). A disposizione: Noce, Conti, Pasin, Ciocchetti, Cantagallo. Allenatore: Francesco Pippnburg.
Arbitro: Giovanni Di Palma di Cassino.
Assistenti:
Alessandro De Lorenzo di Latina e Davide Pepe di Ciampino.
Marcatori:
5’ st Faliero (M), 10’ st Iozzi (M), 24’ st Caligiuri (F).
Note:
espulso al 18’ st Testa (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Iozzi (M), Veloccia (M), Sili (M), Rinaldi F. (F), Fumagalli (F), D’Arpino (F) e Rinaldi A. (F). Recupero: 2’ pt; 5’ st.

“Forza Ernesto”, la scritta sulla maglia indossata dai calciatori del Città Monte San Giovanni Campano per salutare il nostro Direttore Ernesto Terra. Persona straordinaria, Terra ha dato tanto al club giallo-azzurro sin dal ritiro pre-campionato; nell’augurargli una pronta e repentina guarigione lo aspettiamo a braccia aperte! Perché non solo Monte ma il mondo del calcio ha bisogno di persone carismatiche come lui… La gara i giallo-azzurri l’hanno affrontata con il cuore affranto ma con una determinazione che sembrava di vedere 11 Terra sul terreno di gioco ed il due a uno conclusivo, imposto alla capolista Ferentino, è stata la logica conseguenza. La cronaca. Padroni di casa arrembanti sin dal fischio d’inizio dell’incerto Di Palma di Cassino con il Ferentino che si è limitato a contenere la furia monticiana. Al 6’, Iozzi serve Macciocca che prolunga la sfera per l’accorrente Testa la cui conclusione di prima intenzione non inquadra lo specchio della porta. Al 9’, clamoroso calcio di rigore negato a Macciocca per una plateale trattenuta della maglia ad opera di Orsinetti. A proposito della terna arbitrale va detto che ne ha combinate di tutti i colori, commettendo errori evidenti che hanno penalizzato in particolar modo i padroni di casa. Sette minuti dopo, secondo penalty non concesso ai padroni di casa per un fallo di mano di Orsinetti non ravvisato dal signor Di Palma, sempre lontano dall’azione di gioco, e dal secondo assistente, il signor Pepe di Ciampino. Al 21’, cross di Danilo Fiorini, dall’out di destra, per la conclusione volante di Macciocca che non trova per un nulla il gol del vantaggio. Al minuto numero 27 ci pensa il primo assistente ad emulare arbitro e secondo assistente non segnalando un fuorigioco solare di Ambrifi; l’attaccante ospite a tu per tu con Simone Fiorini non riesce a trovare il guizzo vincente complice il ritorno poderoso di Frezza. Al 35’, Faliero con un tiro in diagonale sfiora il palo della porta difesa da Stefano Fiorini. Cinque minuti dopo Testa, da posizione defilata, si vede respingere la conclusione da Stefano Fiorini. In avvio di ripresa i monticiani concretizzano quanto seminato nel corso della prima frazione di gioco. Al 5’, sul cross di Cellupica, Stefano Fiorini sbaglia il tempo di uscita e Faliero ne approfitta per realizzare di testa il gol del vantaggio. La rete non accontenta i padroni di casa che trovano il raddoppio al 10’ con un magnifico calcio di punizione di capitan Iozzi da posizione defilata. Il due a zero fa scattare l’emozione in campo e sugli spalti, visibilmente presente sul volto dei calciatori e dei sostenitori di casa… Al 18’, Testa, già ammonito, allontana ingenuamente il pallone inducendo il direttore di gara ad ammonirlo di nuovo e, di conseguenza, ad espellerlo. L’uomo in più galvanizza gli amaranto che provano a spingersi in avanti dopo 63’ di attesa. Al 24’, il neo-entrato Caligiuri, in sospetta posizione di fuorigioco, riapre il match mettendo a segno la rete del due a uno. Al 36’, azione caparbia di Cellupica che serve Bruni il cui tiro dalla corsia di destra si perde sopra la traversa. Due minuti dopo sul cross di Mariani, Moriconi di testa non inquadra lo specchio della porta. Al 43’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Fumagalli cerca l’angolino alla destra di Simone Fiorini che si tuffa respingendo la conclusione velenosa; il successivo tocco vincente di Ambrifi non ha esito trovandosi lo stesso attaccante del Ferentino in posizione di fuorigioco. Finisce due a uno con i monticiani che tornano alla vittoria dopo tre turni di astinenza. Baci, abbracci e lacrime nello spogliatoio monticiano a fine gara. Ora bisognerà dare continuità a questo successo, a partire da domenica prossima in casa del Paliano. Per il Ferentino, dopo due ko consecutivi, ci sarà da superare il banco di prova in casa dello Sporting Calcio Vodice…


9^ giornata (28-10-2018)
Roccasecca T.S.T. - Città Monte San Giovanni Campano 0-0

ROCCASECCA T.S.T. – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-0
ROCCASECCA T.S.T.:
Teoli M., Di Martino, Capuano, D’Avino, Di Girolamo, Cerasuolo (21’ pt Lombardi), D’Agostino (29’ st Carbone), Fraioli, Di Vaia (20’ st Tobia), Perlingieri, Baglione (11’ st Ziu). A disposizione: Rosignuolo, Ciamberlano, Agyemang, Teoli G., Cinelli. Allenatore: Gianluca Manzi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Testa, Iozzi, Seppani, Frezza, Sili (35’ st Reali), Veloccia, Serapiglia (16’ st Bruni), Macciocca, Faliero. A disposizione: Iannucci, Di Folco, Frellini, Lleshi. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro:
Luigi Romano di Formia.
Assistenti:
Gabriele Ciccarelli di Latina e Gianluca Scipione di Formia.
Note:
ammoniti: Di Martino (R), Veloccia (M) e Macciocca (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st. Gara iniziata con 25’ di ritardo a causa del maltempo.

Il Città Monte San Giovanni Campano deve rinviare di nuovo l’appuntamento con la vittoria! Lo zero a zero conclusivo fa più comodo ai padroni di casa che hanno impostato una gara di attesa mentre per i giallo-azzurri ospiti si tratta dell’ennesima occasione persa per accorciare sulle dirette concorrenti al salto di categoria. I due punti conquistati dai ragazzi di mister Castellucci nelle ultime tre gare disputate rappresentano un misero bottino per una squadra che punta ai vertici della classifica! La cronaca. In avvio mister Manzi si affida a Di Martino, all’ex D’Avino, a Di Girolamo e a Capuano in fase difensiva; D’Agostino e Baglione sugli esterni di centrocampo con Cerasuolo e Fraioli centrali; Perlingieri in appoggio al giovane attaccante Di Vaia. Mister Castellucci, dovendo rinunciare allo squalificato Simone Fiorini ed all’infortunato Florese getta nella mischia Testa e Sili, rinunciando in avvio a Reali e Bruni, subentrati nel corso della seconda parte di gara. All’8’, lo scatenato D’Agostino salta Testa sulla corsia laterale e crossa a centro area per Di Vaia la cui conclusione viene parata da Simone Fiorini. Sul ribaltamento di fronte Serapiglia conclude da fuori area con la sfera che si perde a fondo campo. Al 16’, assist millimetrico di Iozzi per Sili che calcia alle stelle. Il Monte continua a spingere sull’acceleratore ed al 20’ l’insidioso tiro cross di Iozzi viene respinto dall’estremo difensore di casa sui piedi di Serapiglia la cui conclusione viene murata dai difensori di casa e sul prosieguo stessa sorte spetta a Macciocca per una chance ghiotta che sfuma. Al 31’, Macciocca prolunga per Serapiglia, palla filtrante per Faliero che da buona posizione incrocia troppo il tiro senza trovare lo specchio della porta. Al 36’, corner di Iozzi per il colpo di testa di Frezza destinato in porta; sulla linea bianca è appostato Di Girolamo che sventa la minaccia. Dopo tante occasioni sprecate dagli ospiti, allo scadere per poco non ci scappa la beffa. Il calcio piazzato di D’Agostino trova la deviazione aerea di Di Girolamo con la sfera che sfiora la traversa. Al 46’, il calcio piazzato di Iozzi viene deviato in angolo da Matteo Teoli. Nel secondo tempo le proibitive condizioni atmosferiche ed il calo evidente della formazione ospite fa si che non si registrino grosse occasioni da gol. Al 4’, sul tiro cross di Iozzi i monticiani chiedono il gol considerando la presa di Matteo Teoli oltre la linea di porta; primo assistente ed arbitro non sono dello stesso avviso e l’azione prosegue. Al 21’, Perlingieri chiama Simone Fiorini alla respinta in due tempi della sfera. Al 40’, cross di Iozzi per il colpo di testa di Reali che non trova di un nulla il gol vittoria. È l’ultima emozione di una gara che si chiude sullo zero a zero. Per il Roccasecca T.S.T. di mister Gianluca Manzi un punto di vitale importanza nella corsa alla salvezza e domenica prossima affronterà in trasferta il Paliano. I monticiani riceveranno al “San Marco” la visita della capolista Ferentino e l’unico risultato utile a disposizione sarà la vittoria!


8^ giornata (21-10-2018)
Città Monte San Giovanni Campano - Mistral Città di Gaeta 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MISTRAL CITTÀ DI GAETA 0-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Frezza, Fiorini D., Veloccia, Serapiglia, Macciocca, Faliero (25’ st Sili). A disposizione: Iannucci, Testa, Di Folco, Frellini, Reali, Lleshi, Bruni Sa. Allenatore: Ezio Castellucci.
MISTRAL CITTÀ DI GAETA:
Venerelli, Siniscalchi (31’ st Matarazzo), Castillo, Vitale, Mastroianni, Fortunato, Vuolo, Carnevale, Albano (20’ st Bernisi), Marciano, Bruni Si. A disposizione: Di Franco, Guglietta, Impesi, Cardi, Aprile, Cerasuolo, Mariniello. Allenatore: Alessandro Parisella.
Arbitro:
Alessandro Capponi di Latina.
Assistenti:
Simone Maccari di Ciampino ed Aleksander Ferhati di Latina.
Note:
espulsi: al 28’ st Venerelli (G) per fallo su Macciocca (M) in piena area di rigore; al 45’ st Fiorisi D. (M) per frase irriguardosa nei confronti dell’arbitro. Ammoniti: Iozzi (M), Frezza (M), Veloccia (M), Vitale (G), Mastroianni (G) e Vuolo. Al 32’ st Matarazzo (G) ha respinto il calcio di rigore di Macciocca (M). Recupero: 4’ st.

Il big-match dell’ottava giornata di campionato tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Mistral Città di Gaeta si chiude sullo zero a zero. Il punticino fa felice soprattutto la formazione ospite vicina alla capitolazione nel finale di gara. Va detto che entrambe le squadre hanno dimostrato in pieno il proprio valore giocando e facendo divertire gli spettatori del “San Marco”. Peccato per il penalty fallito da Macciocca nei minuti conclusivi ma nel calcio ci può stare anche questo! I migliori calciatori di sempre, da Maradona a Platinì, da Del Piero a Totti hanno sbagliato penalty nel corso della loro carriera ma quel che conta è sapersi prendere le responsabilità e Macciocca sia quest’anno, sia l’anno scorso non si è mai tirato indietro, spesso trascinando i compagni di squadra alla vittoria. Ed allora oggi non ce la sentiamo di gettargli la croce addosso, anzi siamo qui a rincuorarlo perché un uomo ed un calciatore del genere sappiamo che saprà reagire, tornando ad essere decisivo. La cronaca. In avvio mister Castellucci deve rinunciare all’acciaccato Bruni ed al suo posto inserisce Serapiglia; Danilo Fiorini torna titolare dopo aver scontato a Formia il turno di squalifica. Sul fronte pontino, mister Parisella è costretto a rinunciare all’acciaccato Mariniello ed al suo posto schiera in attacco Albano con Marciano in appoggio. In avvio sono gli ospiti a tenere in mano il pallino del gioco con Vitale che impegna Simone Fiorini con tre tiri dalla bandierina. All’8’, di nuovo Vitale protagonista con la conclusione da fermo che Simone Fiorini alza sopra la traversa. Con il passare dei minuti i monticiani prendono le contromisure ed al 20’ è Faliero con un sinistro radente a chiamare Venerelli alla non facile presa a terra. Passano centottanta secondi e Serapiglia, con un tiro al volo, calcia la sfera a fondo campo. Al 29’, il tiro sporco di Danilo Fiorini, da fuori area, diventa un assist al bacio per Serapiglia la cui conclusione ravvicinata viene respinta dall’ottimo Venerelli. Il primo tempo si chiude sul nulla di fatto. Nella ripresa il Monte alza decisamente il proprio baricentro con gli ospiti che si affidano a continui lanci lunghi, facile preda degli attenti Seppani e Frezza. Al 14’, la conclusione da fuori di Macciocca, angolata ma poco potente, viene respinta da Venerelli. Al 23’, azione simile e tiro dello stesso Macciocca con il numero 1 ospite che fa buona guardia. Al 28’, l’episodio chiave del match. L’esperto Venerelli nel tentativo di velocizzare la ripresa del gioco, con la palla in mano, scaraventa a terra Macciocca ed il direttore di gara non può far altro, da regolamento, che espellere il portiere ospite ed assegnare il calcio di rigore ai padroni di casa. In porta viene schierato il giovane Matarazzo, classe 2000, che intercetta la conclusione centrale di Macciocca e sventa una clamorosa palla gol. Al 39’, la conclusione in diagonale di Danilo Fiorini finisce di un nulla a fondo campo. Allo scadere è Iozzi a cercare la conclusione a giro che viene respinta fortuitamente da Serapiglia, posizionato sulla traiettoria del tiro. Al 45’, l’arbitro pareggia i conti espellendo Danilo Fiorini per qualche parola di troppo. Al 47’, accelerazione di Florese sulla fascia sinistra e cross a centro area respinto con un braccio da Mastroianni in area di rigore; rigore evidente che l’arbitro non concede. Al 49’, infine, Macciocca prova a “farsi perdonale” con un sinistro da fuori area che non inquadra lo specchio della porta. Finisce qui una gara ben giocata da entrambe le squadre. Domenica prossima il Monte farà visita al Roccasecca T.S.T. mentre il Mistral Città di Gaeta si recherà a domicilio della capolista Ferentino…


7^ giornata (14-10-2018) 
Formia - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

FORMIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0
FORMIA:
Avgul, Pasquale, Lucignano, Pepe, Battaglia, Festa, Nulli (26’ st Sarr), Napoletano (46’ st Luchetta), Zaccaro, Raspaolo (14’ st Vitale), Petronzio (42’ st Maradona). A disposizione: Damiano, D’Acunto, Maresca, Aliberti, Di Mare. Allenatore: Giovanni Russo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani (40’ st Frezza), Di Folco, Bruni (28’ st Sili), Veloccia, Reali (25’ st Serapiglia), Macciocca, Faliero (37’ st Lleshi). A disposizione: Iannucci, Testa, Frellini. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro:
Andrea Musumeci di Cassino.
Assistenti:
Davide Messina di Cassino e Claudio Abbatecola di Cassino.
Marcatori:
17’ st Petronzio, 38’ st Battaglia.
Note: ammoniti: Festa (F), Maradona (F), Iozzi (M), Di Folco (M) e Veloccia (M). Recupero: 3’ pt; 4’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano che non ti aspetti.
Reduci da tre vittorie consecutive, i giallo-azzurri sono scesi in campo a Formia con grande determinazione, disputando un eccellente primo tempo prima di sparire dal terreno di gioco nel corso della ripresa. Il due a zero conclusivo si può sintetizzare con la cattiveria sotto porta dei padroni di casa e la scarsa vena realizzativa del team ospite. Un passo indietro rispetto alle ultime gare disputate dagli uomini di Castellucci che, risultato a parte, si sono dimostrati poco incisivi con il passare dei minuti. La cronaca. L’inizio gara è di chiara marca ospite con il Formia che contiene la verve agonistica giallo-azzurra chiudendo ogni varco! Al 5’, Faliero dopo aver anticipato Pasquale si incunea in area di rigore dal versante sinistro e crossa per Bruni, appostato sul secondo palo; il tocco in anticipo su Lucignano viene respinto da Battaglia sulla linea di porta e la prima chance sfuma. Due minuti dopo Macciocca, dopo aver stoppato la sfera sulla tre-quarti, lascia partire un fendente di sinistro con la palla che si perde lontano dal bersaglio pieno. Al 15’, la conclusione di Bruni dalla corsia di destra finisce alta sopra la traversa. Cinque minuti più tardi Macciocca controlla la sfera in piena area di rigore e sull’assist a centro area per Reali, Battaglia colpisce la sfera con una mano ma il signor Musumeci non ritiene ci siano gli estremi per concedere il calcio di rigore. Al 27’, il Monte costruisce la più nitida palla gol. Ripartenza da applausi dei ragazzi di Castellucci, palla a Faliero che in verticale serve Reali a tu per tu con Avgul; la conclusione sull’uscita dell’estremo difensore del Formia è debole e sporcata da un fallo da rigore di Battaglia con il direttore di gara che ancora una volta lascia correre. Minuti conclusivi della prima frazione di gioco senza ulteriori sussulti. Nella ripresa, al 4’, altra chance per Reali che calcia centralmente ed il numero 1 di casa para. Con il passare dei minuti il Formia prende in mano le redini del gioco ed i monticiani non riescono ad uscire dalla propria tre-quarti. Al 12’, da un’azione d’attacco dei monticiani per poco il Formia non si porta in vantaggio. Contropiede micidiale orchestrato da Pepe che serve Zaccaro, palla a Petronzio che da buona posizione calcia alto. Il gol è solo rimandato ed al 17’ si concretizza per i padroni di casa. Altra ripartenza da applausi con Petronzio che non sbaglia facendo esplodere il “Comunale” di Maranola. Il gol galvanizza ulteriormente i padroni di casa che sfiorano il raddoppio al 23’, ancora con Petronzio, la cui conclusione si perde a fondo campo. Il monologo pontino porta al raddoppio al minuto numero 38. Sul tiro da fermo di Pepe, Battaglia si inserisce indisturbato in area di rigore e di testa mette a segno il due a zero. Il secondo gol scuote gli ospiti che nei minuti conclusivi si riversano nella metà campo avversaria alla ricerca del gol della speranza. Gol che effettivamente arriva al 46’, con Macciocca, ma il direttore di gara lo annulla per una inesistente carica al portiere. Al 49’, infine, il calcio piazzato di Iozzi dal limite dell’area di rigore si perde sopra la traversa. Finisce due a zero una gara dai due volti sulla quale il Monte dovrà meditare molto. Domenica al “San Marco” arriverà il Mistral Città di Gaeta e per conquistare punti servirà una gara senza soluzione di continuità nel corso dei 90’ di gioco… 


6^ giornata (07-10-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Suio Terme Castelforte 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SUIO TERME CASTELFORTE 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Di Folco, Fiorini D., Veloccia, Bruni (42’ st Serapiglia), Macciocca, Faliero (46’ st Lleshi). A disposizione: Iannucci, Testa, Frellini, Reali, Sili. Allenatore: Ezio Castellucci.
SUIO TERME CASTELFORTE:
Venditti, Petrillo, Corrado (39’ st Verrengia), Franco Luigi II (42’ pt Signore), Mastroianni, D’Alessandro, Lonardo, Noli (30’ st Grimaldi), Cenerelli, Martino, Veglia (7’ st Ionta). A disposizione: Perillo, Franco Luigi I, Cerciello, Rossi, Iannitti. Allenatore: Gennaro Pernice.
Arbitro:
Fabio Di Serio di Latina.
Assistenti:
Gerardo Ventre di Cassino ed Angelo Calce di Cassino.
Marcatore:
3’ st Iozzi.
Note:
ammoniti: Cellupica (M), Danilo Fiorini (M), Bruni (M), Macciocca (M), Corrado (S) e D’Alessandro (S). Al 37’ st Simone Fiorini (M) ha respinto il calcio di rigore di Mastroianni (S). Recupero: 1’ pt; 4’ + 1’ st.

La vittoria odierna ottenuta dal Città Monte San Giovanni Campano ha un sapore speciale.

I calciatori giallo-azzurri, mister Ezio Castellucci, lo staff tecnico e dirigenziale la dedicano con affetto al presidente Sandro Sigismondi che quest’oggi compie gli anni. Tre punti di fondamentale importanza per la classifica dei monticiani che finalmente tornano a respirare un’aria diversa rispetto all’avvio di stagione. La squadra sta acquisendo sempre più gli schemi imposti da mister Ezio Castellucci ed ora oltre al bel gioco stanno arrivando i risultati… Il valore aggiunto di questa squadra, oltre ad un tecnico preparato qual è Castellucci, è il direttore sportivo Ernesto Terra, vero trascinatore di un gruppo che pian piano sta acquisendo la giusta mentalità! Senza guardare la classifica bisogna continuare a vincere per risalire in una posizione di classifica più consona al blasone della squadra monticiana. La cronaca. Al 5’, Iozzi, tra i migliori in campo in assoluto, innesca Faliero sulla fascia destra ed entrato in area di rigore si allunga la sfera nel momento di servire Macciocca da solo a centro area. Al 14’, assist di Veloccia per Faliero il cui pallonetto si perde a fondo a campo. Il Monte è padrone del campo con gli ospiti che si affidano esclusivamente ai lanci lunghi. Al 22’, il direttore di gara non assegna un sacrosanto calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di Franco Luigi II su Macciocca. Al 30’, accelerazione di Faliero da applausi e palla a Bruni, anticipato al momento di battere a rete. In prossimità dello scadere Danilo Fiorini serve Faliero che, elusa la trappola del fuorigioco, si presenta davanti a Venditti facendosi respingere la conclusione ravvicinata. Dopo un minuto di recupero, squadre al riposo sul nulla di fatto. Nella ripresa i monticiani tornano in campo ancora più motivati, alla ricerca del gol che può sbloccare un risultato bugiardo! Al 3’, palla di Faliero per Iozzi; tiro a giro da applausi e palla in fondo al sacco. Al 6’, Macciocca sradica la sfera dai piedi dell’ex Corrado e serve Faliero che non inquadra lo specchio della porta. Al 31’, il pallonetto di Macciocca viene deviato da Venditti e sulla ribattuta Bruni calcia alle stelle da buona posizione. Al 37’, un contatto ai limiti della regolarità tra Seppani e Cenerelli al limite dell’area di rigore monticiana viene punito con il penalty dopo che in un primo momento l’arbitro aveva assegnato il calcio di punizione alla formazione ospite. A farlo tornare sui suoi passi è stato il primo assistente, il signor Ventre di Cassino. Inutili le legittime proteste dei giocatori di casa. A rimettere le cose a posto ci pensa lo straordinario Simone Fiorini che con un grande intervento respinge il penalty battuto da Mastroianni. Nei minuti conclusivi i monticiani amministrano l’esiguo vantaggio senza rischiare nulla e dopo quattro minuti di recupero (che diventano cinque nonostante un solo cambio effettuato nel corso del recupero) arriva il triplice fischio del direttore di gara che decreta il meritato successo dei padroni di casa. Domenica prossima i monticiani faranno visita al Formia, formazione in condizioni smaglianti che finora ha sfruttato in pieno il fattore campo…


5^ giornata (30-09-2018) 
Casalvieri - Città Monte San Giovanni Campano 0-3

CASALVIERI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-3 
CASALVIERI: Trotta, Mastroianni (23’ st Tubelli), Pellegrini, Bruni L., Campoli, D’Agostini D., Barchiesi (32’ st D’Agostini L.), Musi (3’ st Nardone), Paglia (24’ st Rocca), Agostino (30’ st Orlandi), Iadipaolo. A disposizione: Fantozzi, Di Folco E., Branca. Allenatore: Maurizio Rufo. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese (38’ st Testa), Iozzi, Seppani, Di Folco D., Fiorini D. (42’ st Lleshi), Veloccia, Bruni S. (26’ st Serapiglia), Macciocca (40’ st Reali), Faliero (37’ st Frellini). A disposizione: Iannucci, Frezza. Allenatore: Ezio Castellucci. 
Arbitro: Mirko Testa di Formia. 
Assistenti: Davide Pepe di Ciampino ed Alessandro Fontana di Latina. 
Marcatori: 22’ pt Macciocca, 36’ pt Faliero, 2’ st Fiorini D. 
Note: espulsi: al 43’ pt Pellegrini (C) per frase irriguardosa nei confronti del direttore di gara; mister Rufo (C) al rientro negli spogliatoi al termine del primo tempo. Ammoniti: Bruni L. (C), Paglia (C), Rocca (C), Fiorini D. (M), Bruni S. (M) e Faliero (M). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Secondo tris consecutivo per il Città Monte San Giovanni Campano. 
A Casalvieri, i giallo-azzurri si impongono per tre reti a zero al termine di una gara giocata in crescendo. Il lavoro e la mano di mister Ezio Castellucci sono sempre più presenti e la strada intrapresa da domenica scorsa è quella giusta. Margini di miglioramento, come ama ripetere il tecnico monticiano, ce ne sono e continuando a lavorare con impegno ed abnegazione i giallo-azzurri potranno togliersi grosse soddisfazioni. La cronaca. All’8’, palla in verticale di Di Folco, sponda di Macciocca per l’accorrente Faliero che si invola verso la porta difesa da Trotta ed al momento di battere a rete viene anticipato dal ritorno in angolo di Campoli. Al 17’, dal corner battuto da Iozzi, Faliero effettua un millimetrico tiro cross che Campoli riesce a rinviare, di testa, sulla linea di porta dopo l’uscita a vuoto di Trotta. Quattro minuti dopo Florese si mette in proprio e con una sventola di sinistro, destinata sotto la traversa, chiama Trotta alla difficile deviazione in calcio d’angolo. Un minuto dopo, con pieno merito, il Monte passa. Azione combinata e prolungata dei giallo-azzurri, cross al bacio di Florese per Macciocca che con un perfetto colpo di testa realizza il gol del vantaggio. Il forcing ospite è costante ed al 36’ arriva la rete del raddoppio. Macciocca per Bruni, palla a Faliero che supera Trotta con un tocco delizioso. In pieno recupero, gran lancio di Iozzi per Samuel Bruni, assist per Faliero che si fa respingere in angolo da Trotta la conclusione sul primo palo. Squadre al riposo con il Monte avanti di due gol. Nel secondo tempo i monticiani continuano a spingere sull’acceleratore ed al 2’ scambio in velocità tra Macciocca e Danilo Fiorini con quest’ultimo che si incunea in area di rigore e realizza il terzo gol. Con il risultato ormai in tasca gli ospiti fanno girare palla, tenendo alto il proprio baricentro. Il poker viene sfiorato in un paio di occasioni, poi girandola di sostituzioni sino al triplice fischio finale dopo tre minuti di recupero. Domenica prossima al “San Marco” arriverà il Suio Terme Castelforte…   


4^ giornata (23-09-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Aurora Vodice Sabaudia 3-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – AURORA VODICE SABAUDIA 3-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Frezza, Fiorini D. (44’ st Frellini), Veloccia, Bruni (33’ st Serapiglia), Macciocca (47’ st Reali), Faliero (28’ st Lleshi). A disposizione: Iannucci, Di Folco, Lo Iacono, Testa, Cialone. Allenatore: Ezio Castellucci. 
AURORA VODICE SABAUDIA: Barbato, Racciatti A. (1’ st De Iorio), Dalla Nora (12’ st Torinelli), Milone, Orientale-Caputo, Racciatti P., Faiello, Rinaldi (12’ st Beltramini), Imparato, Selva (45’ st Pirozzi), Pisani. A disposizione: Zaccagnini, Bianco, Aveta, Di Girolamo, Carlot. Allenatore: Riccardo Stanziale. 
Arbitro: Andrea Prencipe di Tivoli. 
Assistenti: Simone Caputo di Latina e Gabriele Ciccarelli di Latina. 
Marcatori: 24’ pt, 28’ pt e 45’ pt Macciocca. 
Note: ammoniti: Iozzi (M), Fiorini D. (M), Orientale-Caputo (A) ed Aveta (A). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Rotto l’incantesimo dello zero in classifica, il Città Monte San Giovanni Campano supera con un convincente tre a zero l’Aurora Vodice Sabaudia. Bomber Loreto Macciocca si porta il pallone a casa dopo aver realizzato una tripletta d’altri tempi; al volo di destro, in allungo di destro e con un perfetto colpo di testa allo scadere della prima frazione di gioco. Rispetto alle precedenti tre gare disputate i giallo-azzurri si dimostrano più cinici in zona gol, concedendo poche chance in fase difensiva. Da domani bisognerà voltare pagina, anche nel bene, per preparare al meglio la trasferta di Casalvieri ed un successo come quello odierno può e deve far scattare la molla nella testa dei calciatori monticiani su quelle che sono le reali potenzialità del gruppo. Del resto il campionato è appena iniziato ed i giallo-azzurri devono puntare a recuperare punti in classifica. La cronaca. Mister Ezio Castellucci ripropone lo stesso undici impiegato domenica scorsa a Cassino chiedendo ai suoi di riprendere a macinare gioco e a creare occasioni da gol come nel secondo tempo disputato nella Città Martire. I primi minuti di gioco sono vissuti sul filo di un sottile equilibrio con il team ospite che dimostra di possedere un buon palleggio. Al 12’, Iozzi prova a sorprendere il portiere ospite con un tiro dalla distanza che non inquadra lo specchio della porta. Al 24’, i padroni di casa sbloccano il risultato. L’assist di Danilo Fiorini per Macciocca è invitante ed il numero 10 di casa non si fa pregare due volte nel calciare al volo la sfera verso la porta difesa da Barbato con la stessa che si infila in rete. Tutti in piedi al “San Marco” ad applaudire un grandissimo uomo che nel finale della stagione 2017-2018 è stato costretto a fermarsi per un brutto infortunio muscolare; gradualmente sta tornando sui suoi livelli standard e l’intenzione è quella di regalare e regalarsi un’annata da incorniciare! Al 28’, da uno schema da calcio d’angolo, Iozzi pesca Macciocca sul secondo palo ed il numero 10 monticiano con un gran tocco in allungo deposita di nuovo la palla in rete. Il Monte è padrone del campo ed al 30’ il missile di Iozzi su calcio di punizione viene deviato in corner dall’attento Barbato. Al 44’, Bruni conclude da fuori area con il numero 1 ospite che fa buona guardia deviando la sfera in calcio d’angolo. Un minuto dopo, sul corner corto battuto da Iozzi la sfera viene servita a Florese il cui cross perfetto trova il colpo di testa vincente di Macciocca. Squadre al riposo con il triplo vantaggio monticiano. Nel secondo tempo i padroni di casa gestiscono l’ampio vantaggio senza subire più del dovuto gli avversari. Al 23’, sul cross di Faiello dalla corsia di destra, Selva salta più in alto di tutti e sul colpo di testa ad indirizzare la sfera sotto la traversa, Simone Fiorini si allunga e con un gran colpo di reni devia il pallone in corner. Cinque minuti dopo, Iozzi per Faliero, palla a Florese che di sinistro chiama Barbato alla deviazione in angolo. Al 31’, il calcio piazzato di Selva, destinato all’incrocio dei pali, viene respinto con un’altra grande parata da Simone Fiorini. Finisce qui una gara convincente dei padroni di casa in vista della trasferta a Casalvieri in programma domenica prossima alle ore 15:30…


3^ giornata (16-09-2018) 
Real Cassino Colosseo - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

REAL CASSINO COLOSSEO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-1 
REAL CASSINO COLOSSEO: Calcagno, Zonfrilli, Pittiglio, Marzocchella, Nardoianni, Tomassi, Valev, Tedeschi (19’ st Palma), Parasmo (28’ st Patella), Grillo, Grillotti (48’ st Melaragni). A disposizione: Viola, Canale, Telaro, Lanni, Coker, Romairone. Allenatore: Roberto Zollo. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Frezza, Fiorini D. (25’ st Reali), Veloccia, Bruni (40’ st Serapiglia), Macciocca, Faliero. A disposizione: Iannucci, Lo Iacono, Testa, Di Folco, Frellini, Cialone, Testani. Allenatore: Ezio Castellucci. 
Arbitro: Enrico Baratta di Ciampino. 
Assistenti: Stefano Pignalosa di Formia e Pietro Borrelli di Formia. 
Marcatori: 12’ pt Nardoianni (R), 24’ pt Parasmo (R), 26’ st Macciocca (M). 
Note: ammoniti: Fiorini D. (M), Calcagno (R), Cellupica (M) e Nardoianni (R). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Un Città Monte San Giovanni Campano dai due volti incassa la terza sconfitta consecutiva in campionato. 
Ad un primo tempo abulico e pieno di errori ha fatto da contrapposizione una ripresa sontuosa nella quale il Monte avrebbe meritato di gran lunga il pareggio a domicilio del Real Cassino Colosseo. Due a uno il risultato finale con i monticiani che devono fare il mea culpa per aver regalato un tempo e due gol agli avversari. La cronaca. Al 4’, palla filtrante di Iozzi per Florese il cui sinistro di prima intenzione viene parato a terra da Calcagno. Al 12’, il calcio piazzato di Grillo trova la corta respinta di Simone Fiorini e Nardoianni è più lesto di tutti a infilare la sfera in rete. Due minuti dopo da uno schema da calcio d’angolo battuto da Iozzi, Bruni controlla la sfera e con un gran destro da fuori area colpisce il palo a portiere battuto. Al 16’, sul cross di Grillotti da destra, Cellupica svirgola la sfera e Tedeschi a porta vuota colpisce la traversa. I padroni di casa si fanno vedere in avanti al 18’ con Tedeschi la cui conclusione in contro balzo trova la parata dell’attento Simone Fiorini. Al 22’, il tiro di sinistro di Macciocca da buona posizione viene deviato in angolo da Marzocchella. Al 24’, assist di Valev per Parasmo che solo soletto a centro area ringrazia realizzando il gol del raddoppio. Al 43’, traversone di Cellupica per Faliero che calcia debolmente di sinistro e Calcagno para. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di due reti. Nella ripresa torna in campo un Monte trasformato nelle idee e nel gioco. Al 3’, un evidente fallo in piena area di rigore di Nardoianni su Macciocca non viene segnalato dal direttore di gara. All’8’, la dea bendata non aiuta gli ospiti con Bruni che colpisce di nuovo il palo con un perfetto tiro a giro. Al 13’, è Faliero ad avere tra i piedi la palla della “speranza” che calcia lontano dal bersaglio pieno. Al 21’, clamoroso fallo di mano in piena area di rigore di Marzocchella non segnalato dal direttore di gara; sul prosieguo dell’azione Bruni colpisce per la terza volta il palo. Il forcing monticiano viene premiato al minuto numero 26. Palla con il contagiri di Florese per Macciocca che con un pallonetto delizioso riapre la contesa. Al 41’, altra palla gol per gli ospiti. Traversone da destra di Reali, sponda di Faliero per Seppani il cui tiro viene respinto con un braccio da Pittiglio; sulla ribattuta la nuova conclusione di Macciocca viene deviata in maniera fortuita dai difensori di casa. I cinque cambi e le numerose perdite di tempo dei calciatori di casa vengono compensati con appena quattro minuti di recupero dal mediocre ed incerto Baratta di Ciampino, direttore di gara troppo giovane ed inesperto per una categoria ed una gara del genere… Domenica prossima, al “San Marco”, i giallo-azzurri riceveranno la visita dell’Aurora Vodice Sabaudia.


2^ giornata (09-09-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Atletico Cervaro 0-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ATLETICO CERVARO 0-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Di Folco (10’ st Fiorini D.), Bruni (31’ st Serapiglia), Veloccia (37’ st Reali), Perrotti (18’ st Grillotti), Macciocca, Faliero. A disposizione: Iannucci, Lo Iacono, Frezza, Cialone, Frellini. Allenatore: Ezio Castellucci. 
ATLETICO CERVARO: Germanelli, Masi (6’ st Oliva), Giordanino (18’ st Mazzarella), Dagnese, Gennari, Cappelli, Diarra (6’ st Grossi C.), Cretella (38’ st Umani), Giurini, Grossi G., Prisco (18’ st Istrefi). A disposizione: Colella, Matrundola, Rosato, Marcone. Allenatore: Gianni Fargnoli. 
Arbitro: Dario Di Biasio di Formia. 
Assistenti: Gianpaolo Viglianti di Formia e Gian Marco Esposito di Formia. 
Marcatore: 22’ pt Cretella 
Note: ammoniti: Veloccia (M) e Cretella (C). Recupero: 5’ st.

Bisogna voltare pagina! Il ko incassato domenica scorsa dal Città Monte San Giovanni Campano nel derby di Anitrella è stato bissato quest’oggi (0-1) nel match casalingo con l’Atletico Cervaro. Ancora una volta i monticiani hanno disputato una gara dai due volti, alternando ad un buon primo tempo una ripresa a dir poco scialba… Non dimentichiamo che il team giallo-azzurro allenato dall’esperto Ezio Castellucci, dal curriculum vincente, è stato costruito per primeggiare e vederlo rilegato all’ultimo posto della classifica dopo due giornate di campionato non è ammissibile. Tempo e modo per recuperare non mancano di certo ma l’atteggiamento tenuto in campo dai calciatori va migliorato di molto se si vuole iniziare a mettere punti in cascina, a partire da domenica prossima in casa del Real Cassino Colosseo. La cronaca. L’avvio di gara è promettente per i ragazzi di casa tant’è che al 5’, sull’ottimo lancio in verticale di Iozzi, Macciocca con una perfetta conclusione di sinistro colpisce il palo. Sul capovolgimento di fronte, l’ex Giurini raccoglie il lungo rinvio di Cappelli e a tu per tu con Simone Fiorini indugia un attimo di troppo consentendo a Di Folco di chiudere in angolo. Al 17’, Cellupica cerca e trova Bruni a centro area ma la conclusione è debole e la grossa chance sfuma. Al 22’, Prisco, dopo aver saltato in dribbling Cellupica, serve Cretella che batte l’incolpevole Simone Fiorini. Due minuti dopo, Macciocca serve sulla corsa Faliero che di sinistro non trova per un nulla la rete del pareggio. Al 26’, Iozzi vince un rimpallo e a tu per tu con Germanelli si vede respingere la conclusione in corner. Sul tiro dalla bandiera dello stesso Iozzi, Seppani, di testa, non inquadra lo specchio della porta. Al 36’, traversone di Iozzi dalla corsia di sinistra e colpo di testa di Macciocca respinto dall’attento Cappelli sulla linea di porta. Al 42’, il gran tiro di Faliero destinato in rete viene respinto in calcio d’angolo dall’ottimo intervento risolutore di Germanelli. Nel secondo tempo mister Castellucci prova con i cambi a dare una scossa alla squadra senza ottenere gli effetti sperati. Le uniche conclusioni della ripresa le registriamo nel finale di gara. Al 40’, il calcio piazzato di Iozzi, centrale, è facile preda di Germanelli mentre al 41’ il bolide di Florese da fuori area si stampa sotto la traversa a portiere battuto. Domenica prossima in casa del Real Cassino Colosseo i monticiani dovranno cercare di invertire la pessima rotta di questo avvio di stagione…


1^ giornata (02-09-2018) 
Anitrella - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

ANITRELLA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0 
ANITRELLA: 
Lisi, Cocco, Merolle, Celenza, Lombardi, Bianchi, Carfora, Fortini (25’ pt Mastrantoni), Cardinali, Carmassi (40’ st Masciantonio), Alfonso. A disposizione: Sbardella, Belli, Seferi, Petrocchi, De Lellis, Coratti. Allenatore: Angelo Bottoni. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Iannucci, Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Di Folco, Grillotti, Veloccia (28’ st Reali), Perrotti (13’ st Fiorini D.), Macciocca, Faliero (23’ st Bruni). A disposizione: Fiorini S., Frezza, Serapiglia, Frellini, Testani, Alviani. Allenatore: Ezio Castellucci. 
Arbitro: Daniele Pozzi di Roma 1. 
Assistenti: Mattia Di Bello di Formia e Franco Iacovacci di Latina. 
Marcatori: 17’ st e 42’ st Cardinali. 
Note: recupero: 1’ pt; 3’ st. 

Inizia nel peggiore dei modi la stagione 2018-2019 del Città Monte San Giovanni Campano nel campionato di Promozione. 
Nel derby tutto monticiano con l’Anitrella, i ragazzi di mister Ezio Castellucci vengono sconfitti per due reti a zero. Il team ospite, dopo un discreto primo tempo, nella ripresa non è riuscito a tenere il passo di una scatenata Anitrella, tornata quest’anno in Promozione dopo alcuni anni di Purgatorio. La cronaca. In avvio di gara, al 5’, al termine di una bella azione combinata Faliero va in gol ma la gioia viene smorzata dalla dubbia segnalazione del primo assistente di linea che annulla per fuorigioco. La risposta anitrellese arriva al 10’ con il destro da fuori di Celenza che si perde di poco sopra la traversa. Tre minuti dopo accelerazione di Macciocca e sinistro in diagonale con la sfera che finisce a fondo campo. Con il passare dei minuti i ventidue in campo si fronteggiano a centrocampo senza lasciare spazio agli avversari e a farla da padrone è la polvere che imperversa per tutto il terreno di gioco. Al 36’, spunto di Merolle sull’out di sinistra e cross a centro area per Cardinali che colpisce, di testa, il palo esterno. Due minuti dopo la conclusione di Iozzi da pozione defilata viene deviata in angolo dall’attento Lisi. Al 40’, sul corner di Iozzi, Faliero calcia di prima intenzione con la sfera che viene deviata di nuovo in calcio d’angolo. Un minuto più tardi è Grillotti ad avere tra i piedi la palla del vantaggio che Lisi respinge con un grande intervento. Dopo un minuto di recupero le due squadre tornano negli spogliatoi sul nulla di fatto. Nel secondo tempo, sono i padroni di casa a dominare la scena con il Monte che non riesce a reagire alle folate avversarie. All’8’, sul millimetrico assist di Carfora per Alfonso, il numero 11 di casa colpisce un clamoroso palo a porta vuota. Al 17’, l’Anitrella passa. Destro debole di Mastrantoni sul quale Iannucci non riesce a trattenere la sfera e per Cardinali è fin troppo semplice depositare il pallone in rete. Al 21’, Carfora serve Carmassi che calcia sopra la traversa. Al 31’, gran palla di Mastrantoni per Carmassi  il cui sinistro in corsa, a tu per tu con Iannucci, non inquadra lo specchio della porta. Al 34’, l’ottima conclusione di Bruni, destinata sotto la traversa, viene deviata in angolo da Lisi. Al 42’, altra accelerazione di Carfora, palla a Cardinali che mette a segno il gol del raddoppio. Nei minuti finali un calcio di punizione di Iozzi, dal limite dell’area di rigore, finisce sopra la traversa. Si chiude qui una gara da dimenticare per il Monte! Domenica al “San Marco” i giallo-azzurri cercheranno il riscatto al cospetto dell’Atletico Cervaro…  


STAGIONE 2018-2019


34^ giornata (06-05-2018) 
Arpino - Città Monte San Giovanni Campano 1-6

ARPINO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-6 
ARPINO: Zolla, Galante, Scappaticci, Cela, Raponi, Petrocchi, Forlini, Cenciarelli, Bianchi (15’ st Fortuna), Bruni (36’ st Zear), Piacenza (30’ st Cocco). Allenatore: Stefano Sperduti. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Iannucci, Testa, Florese, Veloccia (38’ pt D’Avino), Di Folco (36’ st Mastrantoni), Fiorini, Reali (31’ st Testani), Faliero, Macciocca, Terra (41’ st Carlesi), Saccoccia (1’ st Sciucco). A disposizione: Giustini, De Vellis. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Luigi Pica di Roma 1. 
Assistenti: Matteo Manni di Frosinone e Davide Messina di Cassino. 
Marcatori: 25’ pt Veloccia (M), 1’ st Reali (M), 3’ st Bruni (A), 18’ st Macciocca (M), 27’ st Macciocca (M), 30’ st Fiorini (M), 43’ st Macciocca (M). 
Note: ammoniti: Galante (A), Di Folco (M) e Sciucco (M).

Una sfida inutile ai fini della classifica si è trasformata nella meritata passerella conclusiva, di una carriera indimenticabile, per lo straordinario Ernesto Terra. Andando per ordine va detto che ad Arpino, il Città Monte San Giovanni Campano si è imposto per sei reti ad una al termine di novanta minuti divertenti. In riferimento ad Ernesto Terra, difensore che ha giocato per anni nei professionisti, si è trattato dell’ultimo impegno da calciatore prima di intraprendere nuove ed emozionanti sfide…nel mondo del pallone. Un curriculum di tutto rispetto per Terra che ha saputo vivere da professionista qualunque campionato; dalla serie A alla Promozione, senza tralasciare nessun particolare. Un leader vero, all’interno ed all’esterno dello spogliatoio, che ha deciso di lasciare il calcio giocato nonostante una condizione fisico-atletica da fare invidia ai giovani in età di lega! Sono proprio quest’ultimi e non solo che dovranno fare tesoro dei consigli che Terra saprà elargirgli a fronte di un’esperienza da calciatore ultra ventennale. Grazie per quello che hai saputo regalarci da calciatore ed in bocca al lupo per il futuro. La cronaca. Mister Sperduti, con i giocatori contati, prova a tenere il ritmo imposto dagli ospiti in avvio di gara. I giallo-azzurri di Promutico, dopo aver fallito due buone opportunità per portarsi in vantaggio, al 25’ sbloccano il risultato. Uno-due tra Veloccia e Macciocca e gran tiro del numero 4 ospite che spedisce la sfera alle spalle dell’incolpevole Zolla. Nei minuti successivi i monticiani sfiorano il gol del raddoppio in due circostanze prima della chance fallita da Bruni nel finale di tempo. Nella seconda frazione di gioco, al 1’, Reali si libera di un avversario e realizza il gol del raddoppio. Passano centoventi secondi e Bruni riduce le distanze mettendo a segno l’uno a due. Al 18’, inizia lo show personale di bomber Macciocca, davvero sfortunato nella seconda parte della stagione. Lo straordinario attaccante ospite infila Zolla per l’uno a tre momentaneo. Al 27’, di nuovo Macciocca protagonista con la realizzazione del quarto gol per i monticiani. Tre minuti più tardi, Fiorini scrive il proprio nome nel tabellino dei marcatori. Al 41’, standing ovation per capitan Ernesto Terra che lascia il campo sostituito dal giovane Carlesi! Al 43’, Macciocca fissa il punteggio sul definitivo uno a sei realizzando una splendida tripletta. Cala così il sipario sulla stagione 2017-2018 dei monticiani. Qualche giorno di riflessione per poi passare a programma il futuro con grande attenzione e determinazione… 


33^ giornata (29-04-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Itri 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ITRI 2-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Florese, Fiorini, Di Folco, Fanella, Corrado (6’ st Cellupica), Veloccia (17’ st Sciucco), Macciocca, Faliero, Saccoccia (45’ st Reali). A disposizione: Iannucci, Sili, Grossi. Allenatore: Maurizio Promutico. 
ITRI: Micci, De Santis F. (36’ pt Lorello), Maresca (9’ st Pernarella), Lubrano (13’ st De Santis A.), Schiano, Altobelli, Cerroni, Mastroianni D., Mariniello (28’ st Cerasuolo), Marciano, Di Roberto (17’ st Mastroianni M.). A disposizione: Frascogna, Casillo. Allenatore: Giorgio Minieri. 
Arbitro: Davide Di Giuseppe di Frosinone. 
Assistenti: Valerio Iaboni di Frosinone e Giuseppe Milazzo di Frosinone. 
Marcatori: 33’ pt Saccoccia, 16’ st Florese. 
Note: ammoniti: Testa (M) ed Altobelli (I). Recupero: 2’ st. 

Un successo amaro per il Città Monte San Giovanni Campano. Quella che poteva e doveva essere la gara di cartello della penultima di campionato si è trasformata in una sfida pressoché amichevole… Con l’Itri promossa aritmeticamente in Eccellenza da giovedì e con i monticiani tagliati fuori dalla corsa ai play off, il match odierno è risultato ininfluente ai fini della classifica. A vincere sono stati i padroni di casa per due reti a zero grazie ai gol, uno per tempo, messi a segno da Saccoccia e Florese. Domenica prossima ad Arpino, nell’ultima di campionato, calerà il sipario sulla stagione 2017-2018. La cronaca. Avvio soporifero da parte dei ventidue in campo con poco ritmo, causa il gran caldo della mattinata. Al 9’, il sinistro di Saccoccia dal limite dell’area di rigore non inquadra lo specchio della porta. Tre minuti dopo, sul cross tagliato di Corrado dalla fascia destra, Saccoccia va in anticipo sul difensore centrale ospite spedendo la sfera a fondo campo. Al 17’, Veloccia, palla al piede, salta in dribbling Lubrano e con una sventola di sinistro chiama Micci alla decisiva deviazione in angolo. Dobbiamo aspettare il minuto numero 25 per annotare la prima conclusione dell’Itri verso la porta monticiana con Cerroni che chiama Giustini alla parata a terra. Alla mezz’ora sull’angolo battuto da Florese, Macciocca si avventa, di testa, sul pallone e la deviazione a colpo sicuro viene respinta d’istinto dallo straordinario Micci. Il gol è nell’aria e tre minuti dopo si concretizza. Palla in verticale di Veloccia per Saccoccia che brucia in velocità i centrali difensivi pontini e con un tocco sotto batte Micci in uscita. Uno a zero e primo tempo che va in archivio. Nella ripresa la gara, seppur gradevole, prosegue su ritmi bassi. All’8’, il gran tiro di sinistro di Florese in diagonale finisce di un nulla a fondo campo. Al 16’, Florese aggiusta la mira realizzando un autentico eurogol che consente ai monticiani di raddoppiare. Nell’ultima mezz’ora si susseguono i cambi da una parte e dall’altra ed anche se gli ospiti provano a riaprire la sfida non impensieriscono mai il numero 1 Giustini…


32^ giornata (25-04-2018) 
Real Cassino Colosseo - Città Monte San Giovanni Campano 4-1

REAL CASSINO COLOSSEO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 4-1 
REAL CASSINO COLOSSEO: D’Aguanno, Di Nardi, Njie (15’ st Pittiglio), Quintigliano C., Dragonetti, Marzocchella, Conti, Catalano (10’ st Tomassi), Tedeschi (29’ st Nardoianni), Grillo (10’ st Ambrifi), Carlini (15’ st Quintigliano M.). A disposizione: Viola, Brandi. Allenatore: Roberto Zollo. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Fanella, Florese (10’ st Iozzi), Fiorini (5’ st Corrado), D’Avino, Terra, Grossi (5’ st Macciocca), Veloccia, Faliero, Sili (5’ st Sciucco), Saccoccia (10’ st Cellupica). A disposizione: Iannucci, Di Folco. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Andrea Giordani di Aprilia. 
Assistenti: Carmine Morena di Latina ed Aleksander Ferhati di Latina. 
Marcatori: 46’ pt Dragonetti (C), 2’ st e 4’ st Grillo (C), 29’ st Pittiglio (C), 45’ st Macciocca (M) (rigore). 
Note: espulsi: al 38’ pt D’Avino (M) per doppia ammonizione; al 15’ st Quintigliano C. (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Fanella (M), Terra (M) e Veloccia (M). Recupero: 3’ pt.

Svaniscono per il Città Monte San Giovanni Campano le ultime chance di agganciare il terzo posto play off.

In casa del Real Cassino Colosseo i giallo-azzurri vengono battuti per quattro reti ad una e devono rimandare al prossimo anno i sogni di gloria. La cronaca. L’avvio di gara è equilibrato con gli ospiti che provano a proporsi in avanti sfruttando la velocità di Faliero, Sili e Saccoccia ed i padroni di casa che cercano di impensierire la retroguardia monticiana con il trio offensivo Carlini-Grillo-Tedeschi. La sfida entra nel vivo al 19’ con il destro sottomisura di Carlini, su assist di Di Nardi, deviato ottimamente in angolo da Giustini. Al 23’, Faliero viene contrastato irregolarmente in area di rigore da Marzocchella ma restando in piedi non si vede assegnare la sacrosanta massima punizione. Alla mezz’ora la conclusione di Conti viene parata centralmente dal numero 1 ospite. Al 38’, D’Avino si becca il secondo cartellino giallo, su altrettanti falli commessi, e finisce anzitempo sotto la doccia. Allo scadere, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Grillo commette fallo su Veloccia; la sfera termina dalle parti di Dragonetti che, dopo una serie di batti e ribatti, deposita il pallone in rete. Rete da annullare per l’irregolarità commessa ma il direttore di gara convalida. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. In avvio di ripresa le due squadre tornano in campo con gli stessi effettivi. In quattro minuti i cassinati, favoriti dagli errori degli avversari, mettono il risultato al sicuro. Al 2’, Terra, nel tentativo di servire Giustini in disimpegno, serve involontariamente Grillo che ringrazia realizzando il due a zero. Al 4’, lo stesso Grillo cala il tris con un perfetto destro in diagonale. Al 9’, il sinistro di Florese dalla distanza viene parato centralmente da D’Aguanno. Al 29’, Pittiglio, classe 2000, vince il contrasto con Fanella e con un gran sinistro da fuori area insacca il pallone sotto la traversa. Cinque minuti dopo dribbling ubriacante di Macciocca e conclusione angolata respinta in modo fortuito da Dragonetti. L’ultimo quarto d’ora è tutto di marca ospite con Iozzi e Macciocca a dare spettacolo nonostante il pesante passivo incassato. Allo scadere Macciocca viene messo giù in piena area di rigore da Di Nardi e con freddezza realizza il gol della bandiera. Si chiude sul quattro a uno per il Real Cassino Colosseo lo scontro diretto in zona play off… 


31^ giornata (22-04-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Casalvieri 0-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CASALVIERI 0-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa (15’ st Sciucco), Corrado (23’ st De Vellis), Fiorini D. (19’ st Fanella), Di Folco, Terra, Cellupica (9’ st Mastrantoni), Veloccia, Reali (9’ st Macciocca), Faliero, Grossi. A disposizione: Iannucci, D’Avino. Allenatore: Maurizio Promutico. 
CASALVIERI: Fiorini S., Sagna, D’Agostini D., Rocci, Papa, Campoli, Barchiesi, Pittiglio (32’ st Vinci), Colone, Grillotti (30’ st D’Agostini L.), Iadipaolo. A disposizione: Fantozzi, Cancelli, Rocca, Macioce. Allenatore: Maurizio Rufo (squalificato e sostituito in panchina da Gianni Lollo). 
Arbitro: Alessandro Papagno di Roma 2. 
Assistenti: Mattia Di Bello di Formia e Stefano Corrado di Formia. 
Marcatore: 41’ pt Rocci (rigore). 
Note: ammoniti: Giustini (M), Fiorini D. (M), Di Folco (M), Faliero (M), Fiorini S. (C), D’Agostini D. (C), Papa (C), Barchiesi (C) e Iadipaolo (C). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Un Città Monte San Giovanni Campano masochista si arrende per una rete a zero al Casalvieri di mister Rufo sceso al “San Marco” con l’obiettivo di portare a casa un punto. Alla fine ne ha conquistati tre staccando in classifica lo Scalambra Serrone e raggiungendo il Tecchiena. Ma nulla è perduto per i giallo-azzurri padroni di casa in chiave play off! La cronaca. Con Macciocca non al meglio della condizione fisica mister Promutico propone Reali come prima punta, con Faliero in appoggio; a Grossi e Veloccia il compito di impostare la manovra, coperti alle loro spalle dalla granitica coppia centrale formata da Terra e Di Folco. L’avvio di gara è a dir poco soporifero da parte delle due squadre con i monticiani, che devono fare la gara, incapaci di far girare la palla con i giusti numeri di giri. Per il Casalvieri è fin troppo semplice contenere gli sterili attacchi dei padroni di casa. Dobbiamo aspettare il minuto numero 23 per vedere il primo tiro in porta da parte di Fiorini con la sfera che si perde distante dal bersaglio pieno. Un minuto dopo la grande chance per sbloccare l’incontro se la crea e la spreca, su assist in verticale di Grossi, Faliero che dopo aver saltato in dribbling Damiano D’Agostini, a tu per tu con Simone Fiorini calcia sopra la traversa. Alla mezz’ora spunto di Grossi sull’out di destra e cross a centro area per il colpo di testa di Danilo Fiorini bloccato centralmente dall’omonimo Simone. Al 37’, Grossi imposta per Reali che serve sulla corsa Corrado la cui conclusione in diagonale non inquadra lo specchio della porta. Nel momento migliore, i monticiani incassano il gol. Ripartenza micidiale del Casalvieri, orchestrata dall’ex Grillotti, palla a Colone che viene messo giù in piena area di rigore da Giustini. Giallo e penalty per gli ospiti che Rocci trasforma spiazzando il portiere di casa. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Nel secondo tempo i monticiani provano subito a pareggiare i conti con una percussione di Grossi (2’) deviata sul palo dall’estremo difensore ospite. Al 22’, il neo-entrato Macciocca stoppa la sfera in piena area di rigore e di sinistro sfiora il palo alla destra della porta difesa da Simone Fiorini. Cinque minuti dopo sul traversone di Grossi, dalla corsia di destra, Macciocca salta più in alto di tutti spedendo il pallone di poco sopra la traversa. Al 36’, Colone, con la porta spalancata, si divora in contropiede il gol del raddoppio. Al 40’, sulla gran conclusione di Macciocca, il portiere ospite si rifugia in angolo. Due minuti più tardi, Sciucco calcia da fuori area con il pallone che, deviato da Simone Fiorini, si stampa sulla traversa prima di terminare in calcio d’angolo. È l’ultima emozione di una gara


30^ giornata (15-04-2018) 
Gaeta - Città Monte San Giovanni Campano 0-3

GAETA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-3 
GAETA: Trezza, Vono, Scipione, Ferrantino, Colley A., Scanicchio, Mangano, Maresca, Carpisassi (28’ st Campanino), D’Aprile, Colley T. (13’ st Kabba). A disposizione: Ciaramagla, Nobile, Ciardi, Cernuto, Visciano. Allenatore: Felice Melchionna. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Iannucci, D’Avino, Fanella (13’ st Macciocca), Fiorini, Di Folco, Terra, Sili (23’ st Grossi), Veloccia, Reali (45’ st De Vellis), Faliero (35’ st Sciucco), Corrado (1’ st Saccoccia). A disposizione: Montoni, Cellupica. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Federico Sapone di Aprilia. 
Assistenti: Angelo Calce di Cassino ed Alessandro Fontana di Latina. 
Marcatori: 28’ st Macciocca, 40’ st Fiorini, 43’ st Sciucco. 
Note: espulso al 35’ st Mangano (G) per doppia ammonizione. Ammoniti: Trezza (G), Ferrantino (G), Maresca (G), D’Aprile (G), Fiorini (M) e Sili (M).

Torna a vincere il Città Monte San Giovanni Campano dopo due sconfitte consecutive. Lo zero a tre conquistato a Gaeta è coinciso con il rientro in squadra, dal primo minuto, di alcuni calciatori esperti come Terra, Di Folco e Veloccia. Se Terra e Veloccia hanno dovuto recuperare da problemi di natura muscolare, Di Folco ha saputo reagire, da grande uomo, papà e calciatore qual è, a qualcosa di tremendo. I compagni di squadra, la società ed i tifosi lo hanno aspettato a braccia aperte ed il recupero lampo testimonia tutta la sua professionalità ed il grande attaccamento alla maglia che indossa: bentornato Diego! Bomber Macciocca è stato inserito da mister Maurizio Promutico a gara in corso ed il gol che ha sbloccato il risultato lo ripaga, in parte, dello sfortunato ultimo periodo nel quale un brutto infortunio lo ha costretto a soffrire con i compagni di squadra da bordo campo. La cronaca. In avvio di gara sono i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco con gli ospiti che risentono, probabilmente, dei due ko consecutivi dell’ultimo periodo. Al 13’, sul cross da destra di Vono, la sfera termina a D’Aprile che la sfera alle spalle di Iannucci; il direttore di gara interviene prontamente ed annulla il gol per un’evidente carica al portiere. Al 24’, lungo fraseggio dei padroni di casa e palla a Carpisassi la cui conclusione potente ed angolata viene respinta dall’ottimo intervento di Iannucci. Nello scorcio finale della prima frazione di gioco, i monticiani prendono le misure al Gaeta la cui manovra non è più fluida come in avvio. I giallo-azzurri tengono bene il rettangolo di gioco senza subire alcunché ma non riuscendo, di contro, a creare pericoli dalle parti di Trezza. Squadre al riposo sul nulla di fatto. Nella ripresa torna in campo un Monte più determinato e con l’ingresso in campo di Macciocca, Grossi e Saccoccia la partita cambia! All’11’, Reali, a tu per tu con Trezza, cerca di saltarlo in dribbling con la sfera che gli carambola sulla mano prima di finire in rete; l’arbitro annulla su segnalazione del primo assistente. Il forcing monticiano è costante ed al 20’ Saccoccia, dopo l’accelerazione sulla corsia laterale, serve Macciocca; assist per Terra la cui conclusione sfiora il palo della porta difesa da Trezza. Il gol è nell’aria ed al 28’ si concretizza. Grossi, dopo aver recuperato palla a metà campo, serve in verticale Faliero che legge alla perfezione l’inserimento di Macciocca; tocco di destro e pallone in fondo al sacco. Al 35’, da un’azione in fotocopia i monticiani sfiorano il gol del raddoppio, sempre con Macciocca che calcia a fondo campo. Al 40’, Fiorini sceglie alla perfezione il tempo dell’inserimento in area avversaria e con un tocco di destro mette a segno il gol del raddoppio. Al 43’, infine, Sciucco, palla al piede, si accentra dalla corsia di destra e con un gran tiro a giro realizza un eurogol. Zero a tre e tutti a casa…


29^ giornata (08-04-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Suio Terme Castelforte 1-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SUIO TERME CASTELFORTE 1-2 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Florese, Fiorini, D’Avino, Corrado (1’ st Sciucco (21’ st Mastrantoni), Sili, Saccoccia (1’ st Grossi), Reali, Faliero, Cellupica (45’ st Montoni). A disposizione: Cialone, Testani, De Vellis. Allenatore: Maurizio Promutico. 
SUIO TERME CASTELFORTE: Giordano, Ionta, Signore, Achy, Serao, Saltarelli (28’ st Perrella), Conte (19’ st Vitiello), Veglia, Cenerelli, Martino, Lonardo. A disposizione: Grasso, Demio, Vellucci, Abbattista, D’Alessandro. Allenatore: Domenico Smimmo. 
Arbitro: Andrea Damiani di Frosinone. 
Assistenti: Davide Fabrizi di Frosinone ed Alessandro Conti di Frosinone. 
Marcatori: 1’ pt Cenerelli (S), 11’ pt Conte (S), 32’ st Faliero (M). 
Note: espulso al 45’ st Giustini (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Fiorini (M), Cenerelli (S), Lonardo (S) e Conte (S). Al 46’ st Montoni (M) respinge il calcio di rigore di Cenerelli (S). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano viene battuto di nuovo tra le mura amiche. A violare il “San Marco”, nel posticipo pomeridiano, è stato il Suio Terme Castelforte per due reti ad una. La lotta al terzo posto resta aperta, visti i risultati di Real Cassino e Terracina, ma se non si cambia rotta la post season diventa utopia. Inutile nascondere che quando manca gente del calibro di Iozzi, Terra, Di Folco, Macciocca e Veloccia il gioco e di conseguenza il risultato ne risentono ma regalare gol e uomini agli avversari è da masochisti. Ed è ciò che è successo quest’oggi con il Suio Terme Castelforte, formazione in lotta per evitare i play out; in soli undici minuti di gioco il team di mister Promutico si è ritrovato sotto di due reti grazie ad altrettanti regali che in questo momento non si può permettere di elargire! In questi frangenti, sperando di recuperare più di qualche infortunato in vista della volata finale, bisogna fare di necessità virtù restando uniti senza vanificare quanto di buono è stato fatto sino ad un paio di settimane fa… La cronaca. Passano nemmeno trenta secondi e su un innocuo pallone in disimpegno, D’Avino svirgola la sfera che finisce tra il difensore stesso e Giustini; incomprensione al momento di spazzare la sfera con Cenerelli che ringrazia e la deposita in fondo al sacco. Lo zero a uno si abbatte come un macigno sulla testa dei calciatori di casa che provano a spingersi in avanti senza la necessaria lucidità lasciando campo e ripartenza al Suio. All’11’, con un contropiede ben orchestrato Conte supera per la seconda volta Giustini ed il Suio si ritrova sorprendentemente sul doppio vantaggio. Quattro minuti dopo, angolo di Florese e colpo di testa di D’Avino con il pallone che colpisce la traversa a portiere battuto. Anche la dea bendata sembra aver voltato le spalle ai giallo-azzurri! Al 28’, sul cross di Cellupica dalla corsia di destra, l’estremo difensore Giordano sbaglia la presa aerea e la sfera termina sui piedi di Florese che, a porta vuota, calcia sopra la traversa. Alla mezz’ora dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Achy colpisce la traversa a Giustini battuto. Nella ripresa mister Promutico si gioca le carte Grossi e Sciucco al posto di Saccoccia e Corrado. Dopo 3’ un evidente fallo in area di rigore su Grossi non viene sanzionato dal medriocre Damiani di Frosinone. Tre minuti dopo, spunto di Grossi sulla fascia sinistra e cross a centro area per Sili che, da solo, spedisce la sfera, di testa, a fondo campo. Al 10’, in contropiede, Cenerelli a tu per tu con Giustini non inquadra lo specchio della porta. Passano altri centoventi secondi e la conclusione di Sili viene respinta dall’attento Giordano.  Al 27’, una palla sporca finisce dalle parti del guizzante Faliero che non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Cinque minuti più tardi lo stesso Faliero riapre la partita realizzando il gol dell’uno a due con un bel pallonetto sull’uscita del portiere ospite. Nei convulsi minuti finali i monticiani non riescono a trovare il guizzo vincente con gli ospiti che perdono tempo in maniera sistematica senza che l’arbitro intervenga a dovere. Al 45’, un’ingenuità di Giustini in disimpegno, che commette fallo su Lonardo in piena area di rigore, costa ai padroni di casa l’espulsione dell’estremo difensore ed il conseguente calcio di rigore. L’esordiente Montoni, subentrato a Cellupica, ipnotizza Cenerelli respingendo la conclusione in calcio d’angolo. Da segnalare che nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara non si è praticamente giocato per le cure al numero 11 ospite. Domenica prossima i monticiani faranno visita al Gaeta…    


Recupero 27^ giornata (29-03-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Monte San Biagio 2-3

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MONTE SAN BIAGIO 2-3 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa (25’ st Corrado), Florese, Fiorini, D’Avino, Grossi (22’ st Cellupica), Sili, Fanella, Reali, Saccoccia, Sciucco (10’ st Faliero). A disposizione: Iannucci, Castelli, Cialone, Testani. Allenatore: Maurizio Promutico. 
MONTE SAN BIAGIO: Raso, Pedone, Sepe (27’ st Oliviero), Bertocco, De Simone, De Santis, Mallozzi, Stefanelli, Esposito (22’ st Ialongo (47’ st Conte), Vuolo, Gionta (37’ st Percoco). A disposizione: Lauretti, Rosati, Magnisi. Allenatore: Davide De Filippis. 
Arbitro: Giulio Sancricca di Ciampino. 
Assistenti: Rocco Aceti di Cassino e Davide Messina di Cassino. 
Marcatori: 41’ pt Mallozzi (M) (rigore), 11’ st Gionta (M), 19’ st De Santis (M), 35’ st e 39’ st Fiorini (C). 
Note: espulso al 40’ st Fanella (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Fiorini (C), Grossi (C), Saccoccia (C), Raso (M), Mallozzi (M), Stefanelli (M) ed Esposito. Recupero: 5’ st.

Una sconfitta ingiusta quanto immeritata per il Città Monte San Giovanni Campano. Ma nulla è perduto!

Al “San Marco”, nel recupero della ventisettesima giornata di campionato, il Monte San Biagio si impone per tre reti a due con una buone dose di fortuna… Ma il calcio è anche questo e da domani si dovrà voltare pagina per preparare al meglio il match casalingo dell’8 aprile con il Suio Terme Castelforte. Un plauso va rivolto ai calciatori monticiani scesi in campo quest’oggi che, nonostante le tante defezioni, hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia e voglia di non mollare nonostante le problematiche che hanno decimato la rosa monticiana. La squadra è viva e non deve abbattersi ma pensare che il terzo posto è comunque ad un passo. La cronaca. Avvio di gara tutto di marca giallo-azzurra con pressing a tutto campo e occasioni da gol create e non concretizzate. Al 16’, la conclusione di Sili dal limite dell’area di rigore si perde di poco sopra la traversa. Al 27’, è Reali ad avere tra i piedi il pallone del possibile vantaggio; ma la conclusione è debole e per Raso non ci sono problemi nel bloccare la sfera. Un minuto dopo lo stesso Reali calcia sopra la traversa. Alla mezz’ora il tiro da fermo di Florese, da posizione defilata, fa gridare al gol ma l’estremo difensore ospite si distende e respinge il pallone con un colpo di reni da applausi. Al 35’, sul rilancio di D’Avino, Sili si invola verso la porta avversaria e la conclusione in corsa di sinistro fa la barba al palo prima di perdersi a fondo campo. Due minuti dopo, il calcio piazzato di Florese, dalla corsia di destra, pesca D’Avino da solo a centro area; il colpo di testa è impreciso e la sfera scivola a fondo campo. Al 41’, nell’unica azione offensiva del primo tempo il Monte San Biagio sblocca il risultato. Per un contatto in area di rigore tra Testa e Sepe il direttore di gara assegna la massima punizione alla formazione ospite che Mallozzi trasforma con un destro potente ed angolato. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Nel secondo tempo sono sempre i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco. Al 1’, il tiro da fermo di Florese si perde sopra la traversa. Due minuti dopo, lungo lancio di Florese per Reali il cui destro di prima intenzione finisce sull’esterno della rete. Al 5’, sul corner di Florese, Sili salta più in alto di tutti e di testa non inquadra lo specchio della porta. All’11’, azione prolungata di Pedone sulla fascia destra e cross a centro area per Gionta che, lasciato colpevolmente solo, devia di testa il pallone in rete. Al 17’, percussione centrale di Fiorini e conclusione in corsa parata da Raso. Passano altri sessanta secondi e capitan De Santis, vedendo l’estremo difensore Giustini fuori dai pali, realizza il terzo gol con un calcio piazzato dai quaranta metri. La gara sembra chiusa ma i padroni di casa la riaprono nel giro di quattro minuti. Al 35’, sul corner di Florese, Fiorini con un perfetto colpo di testa realizza il tre a uno. Al 39’, lo stesso Fiorini, in mischia, mette a segno la seconda rete per i padroni di casa. Minuti finali concitati con gli ospiti che perdono tempo per mantenere il gol del vantaggio ed i padroni di casa non riescono a pareggiare una gara davvero sfortunata. Dopo aver festeggiato la Santa Pasqua i giallo-azzurri penseranno a preparare al meglio il match casalingo con il Suio Terme Castelforte…


27^ giornata (18-03-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Monte San Biagio n.d. per impraticabilità di campo

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MONTE SAN BIAGIO n.d. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Giustini, Testa, Florese, Fiorini, D’Avino, Grossi, Sili, Fanella, Reali, Saccoccia, Sciucco. A disposizione: Montoni, Faliero, Cellupica, Cialone, Testani, Castelli, Ferraccioli. Allenatore: Maurizio Promutico. 
MONTE SAN BIAGIO: Matrone, Pedone, Barlone, Bertocco, Panella, De Santis, Mallozzi, Sepe, Ialongo, Vuolo, Esposito. A disposizione: Raso, Oliviero, Conte, Rosati, Stefanelli, Gionta, Di Giorgio. Allenatore: Davide De Filippis. 
Arbitro: Giulio Sancricca di Ciampino. 
Assistenti: Emanuele Mariniello di Latina e Lorenzo Cavuti di Roma 2. 
Note: match rinviato per impraticabilità di campo. 

Nello scontro diretto in zona play off tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Monte San Biagio a vincere è stata la…pioggia! Caduta in maniera copiosa sin dalle prime ore della giornata, ha reso impraticabile il rettangolo di gioco dello stadio “San Marco”. Difficile dire ad oggi quando verrà recuperata anche se tutto lascia presagire che si giocherà o il mercoledì prima di Pasqua o il mercoledì successivo. Per i giallo-azzurri padroni di casa quella odierna doveva essere l’ultima gara prima della sosta per le festività pasquali visto che domenica prossima osserveranno il turno di riposo. Restando alla giornata odierna va detto che nonostante non sia sceso in campo, il Monte ha mantenuto la terza posizione, a pari punti con il Real Cassino Colosseo battuto in maniera netta dall’Alatri. La cronaca della mattinata. L’arbitro, il signor Giulio Sancricca di Ciampino , dopo aver effettuato l’appello è sceso in campo insieme ai capitani Danilo Fiorini (per i padroni di casa) e De Santis (per gli ospiti) per verificare le condizioni del terreno di gioco e dopo un accurato sopralluogo ha decretato il rinvio della gara con il triplice fischio! 
Tutti a casa per anticipare la domenica in famiglia in attesa di conoscere nei prossimi giorni la data del recupero…


26^ giornata (11-03-2018) 
Polisportiva Tecchiena - Città Monte San Giovanni Campano 1-3

POLISPORTIVA TECCHIENA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-3 
POLISPORTIVA TECCHIENA: Liberti, Rizzuto, Arrabito, Colasanti, Frezza, Frioni (43’ st Liamoni), Fontana (21’ st Campioni), Capogna (30’ st Mingarelli), Minnucci, Settanni, Paris. A disposizione: Gori, Mata, Dell’Orco, Morganti. Allenatore: Antonio Gaeta. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, D’Avino, Florese, Fiorini, Di Folco, Saccoccia, Sili, Veloccia, Reali (47’ st Testani), Iozzi, Faliero (21’ st Sciucco). A disposizione: Montoni, Ferraccioli, Grossi, Cellupica, Testa. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Luca Selvatici di Rovigo. 
Assistenti: Pasquale Picillo di Cassino e Michele Di Mambro di Cassino. 
Marcatori: 4’ pt Paris (T), 7’ pt Fiorini (M), 14’ st Reali (M), 41’ st Fiorini (M). 
Note: espulso al 39’ st Minnutti (T) per una gomitata a Sciucco (M). Ammoniti: Settanni (T), D’Avino (M) e Iozzi (M). Osservato un minuto di silenzio in ricordo del difensore della Fiorentina, Davide Astori, venuto a mancare domenica scorsa.

Un Città Monte San Giovanni Campano travolgente batte per tre reti ad una la Polisportiva Tecchiena ed agguanta il terzo posto in classifica, a pari merito con il Real Cassino Colosseo. La prova offerta dai monticiani in casa del pericolante Tecchiena è stata da grande squadra e nonostante l’iniziale svantaggio ha dominato la scena in lungo e in largo meritando i tre punti in palio. Per i padroni di casa un ko preventivabile alla vigilia ma da domenica prossima bisognerà voltare pagina, evitando di essere risucchiati nelle sabbie mobili della classifica. La cronaca. In avvio mister Promutico deve rinunciare agli infortunati Terra, Macciocca, Corrado, Fanella e Sementilli e nel reparto offensivo, accanto a Reali, schiera lo scatenato Iozzi. Mister Gaeta, di contro, nel riscaldamento perde Mata per infortunio ed in attacco si affida agli ex Minnucci e Settanni. Al 4’, Paris, approfittando di un errore difensivo dei monticiani che non applicano al meglio la trappola del fuorigioco, si presenta a tu per tu con Giustini e lo supera con un potente tiro in diagonale. Gli ospiti impiegano appena tre minuti per riportarsi in parità. Angolo di Iozzi e colpo di testa vincente di Fiorini che infila l’ex Liberti sul primo palo. Gli ospiti sono assoluti padroni del campo con il Tecchiena che non riesce a superare la propria metà campo. Al 14’, accelerazione di Saccoccia sulla corsia di sinistra ed assist per Sili che calcia a botta sicura trovando sulla sua strada l’eccellente Liberti pronto a sventare la minaccia. Al 20’, Veloccia fa tutto da solo e da fuori area calcia sopra la traversa. Al 28’, clamorosa svista del secondo assistente di linea, il signor Di Mambro di Cassino, che non segnala la posizione di fuorigioco di Settanni di almeno due metri; il numero 10 alatrense a tu per tu con Giustini si fa respingere la conclusione dall’estremo difensore ospite. Al 44’, sull’errore in disimpegno della difesa ospite Paris conquista la sfera e calcia verso la porta difesa da Giustini che respinge la conclusione; il tiro a seguire di Frioni viene bloccato a terra dal numero 1 ospite. Squadre al riposo sull’uno a uno. Nel secondo tempo, i giallo-azzurri tornano in campo decisi a portare a casa i tre punti in palio. Al 3’, il sinistro di Faliero da limite dell’area di rigore si perde a fondo campo. Al 14’, la conclusione di Iozzi viene respinta da Liberti che deve arrendersi al tocco vincente, ravvicinato, di Reali. L’uno a due non accontenta la compagine ospite alla ricerca del gol della sicurezza. Al 41’, ci pensa Fiorini a mettere al sicuro il risultato con un destro angolato che supera Liberti. Ora testa al Monte San Biagio senza un attimo di respiro…


25^ giornata (25-02-2018) 
Pro Calcio Lenola - Città Monte San Giovanni Campano 3-0

PRO CALCIO LENOLA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-0 
PRO CALCIO LENOLA: Spilabotte, De Santis, Curic, Marziale (33’ st Pignoli), Di Girolamo, Tiberia, Dumitru, Cucchi, Spila (44’ st Di Giacomo), Alla, Tretola (43’ st Massara). A disposizione: Graziano, Roccagalli, Kodio, Zarrad. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa (33’ st D’Avino), Florese, Fiorini (10’ st Grossi), Di Folco, Corrado (6’ pt Sciucco), Sili, Veloccia, Reali, Iozzi, Saccoccia (6’ st Faliero). A disposizione: Iannucci. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Michele Lupoli di Latina. 
Assistenti: Simone Caputo di Latina ed Alessandro Fontana di Latina. 
Marcatori: 43’ pt Spila (rigore), 2’ st Alla, 33’ st Tretola. 
Note: ammoniti: Tretola (L), Pignoli (L) e Iozzi (M). 

Sorprendente battuta d’arresto per il Città Monte San Giovanni Campano… Ciò che colpisce nel tre a zero incassato a domicilio della Pro Calcio Lenola è il punteggio, la scarsa determinazione messa in campo dai giallo-azzurri ed i numerosi errori individuali nel corso dei 90’ di gioco. Un ko pesante in ottica play off in parte lenito dal clamoroso pareggio imposto dallo Scalambra Serrone al Real Cassino Colosseo. Indubbiamente pesanti le assenze di calciatori di valore quali sono Ernesto Terra e Loreto Macciocca ma non possono e non devono essere un alibi per la clamorosa sconfitta subita in casa di una squadra in lotta per evitare i play out. La cronaca. Al 7’, capitan Iozzi, da posizione defilata, prova a sorprendere il portiere avversario con una conclusione velenosa che si perde sull’esterno della rete. Tre minuti dopo, Tretola si accentra dalla corsia di sinistra e lascia partire un gran destro che si perde di poco a fondo campo. Al 21’, sul colpo di testa ravvicinato di Testa, Spilabotte si supera evitando un gol che sembrava ormai fatto. Alla mezz’ora di nuovo Iozzi protagonista con un tiro da fuori area che non inquadra lo specchio della porta. Cinque minuti più tardi, palla in verticale di Iozzi per Sili che si incunea in area di rigore e viene anticipato dal recupero di Di Girolamo al momento di battere a rete. Al 43’, Tretola, spalle alla porta, viene affrontato in maniera decisa da Di Folco con l’arbitro che assegna la massima punizione. Sul dischetto si presenta Spila che batte Giustini, nonostante intuisca la traiettoria del tiro. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. Nella seconda parte di gara chi si aspettava una reazione dei monticiani è rimasto profondamente deluso! Al 2’, infatti, è Alla a realizzare il gol del raddoppio con una conclusione non irresistibile dal limite dell’area di rigore. Gli ospiti, pur mantenendo nei minuti successivi un maggior possesso palla, non si rendono pericolosi dalle parti di Spilabotte. Al 25’, filtrante di Iozzi per Sanuele Faliero che calcia sull’esterno della rete. Al 33’, Giustini, nel rinviare la sfera, la regala di fatto a Tretola che a porta vuota ringrazia e mette a segno il gol del definitivo tre a zero. I monticiani dovranno voltare immediatamente pagina tenendo conto che domenica prossima sono attesi dalla seconda trasferta consecutiva; in casa della Polisportiva Tecchiena…    


24^ giornata (18-02-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Pontinia 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – PONTINIA 2-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Florese, Grossi, Di Folco, Terra (16’ pt Corrado (43’ st Sciucco), Sili, Veloccia, Macciocca, Faliero (12’ st Reali), Saccoccia. A disposizione: Iannucci, De Vellis, Cellupica, Iozzi. Allenatore: Maurizio Promutico. 
PONTINIA: Ristic, Bottoni (36’ st Falcone), Vanzari (42’ st Ceccarelli M.), Seghetti, Ceccarelli A., Dell’Isola, Tomassi, Manauzzi (47’ st Venditti), Valle (10’ st Maresca), D’Amico, Funari. A disposizione: Cerocchi, Fontana, Mancini. Allenatore: Fabrizio Cencia. 
Arbitro: Cristian Chirnoaga di Tivoli. 
Assistenti: Filippo Forza di Tivoli e Rocco Aceti di Cassino. 
Marcatori: 5’ st Florese, 39’ st Reali. 
Note: espulso al 25’st mister Maurizio Promutico (M) per proteste. Ammoniti: Florese (M), Corrado (M) e Dell’Isola (P). Recupero: 5’ st. 

Un Città Monte San Giovanni Campano da applausi batte (2-0) il Pontinia e si porta ad un solo punto di distanza dalla zona play off. 
La sfida con il Pontinia non è stata semplice e di questo ne erano consapevoli i calciatori Ciociari alla vigilia tant’è che l’hanno affrontata con determinazione sin dalle prime battute di gioco, senza dare nulla per scontato, raccogliendo quanto meritato nella ripresa! La cronaca. In avvio mister Promutico deve rinunciare agli squalificati Fiorini, eroe di Sora, e D’Avino ed agli infortunati Iozzi, Fanella e Sementilli. Ma chi è sceso in campo ha saputo dare il massimo, ripagando in pieno le scelte del tecnico monticiano e dimostrando di essere a tutti gli effetti un titolare perché per mister Promutico non esistono prime e seconde scelte! All’8’, da una situazione di palla da fermo di Florese, Terra impatta alla perfezione il pallone di testa non inquadrando lo specchio della porta. Lo stesso Terra è costretto a dare forfait qualche minuto dopo per un problema di natura muscolare. Al 18’, azione personale di Faliero e conclusione angolata che l’ottimo Ristic riesce a respingere. Un minuto più tardi il tiro di Tomassi, dall’interno dell’area di rigore, viene deviato in angolo da Di Folco. Al 35’, sul corner battuto da Florese la sfera capita sui piedi di Testa la cui conclusione ravvicinata di destro viene bloccata a terra da Ristic. Al 45’, il tiro cross di Saccoccia dalla fascia sinistra supera il numero 1 pontino che si salva grazie all’aiuto della traversa. Le due squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di parità. Nel secondo tempo i giallo-azzurri tornano in campo “avvelenati” e dopo aver messo alle corde il Pontinia al 5’ si portano in vantaggio. Sul corner di Florese la palla termina, dopo un batti e ribatti, a Faliero che calcia verso la porta avversaria; sulla corta respinta della difesa ospite, Florese aggancia la sfera e la deposita alle spalle dell’incolpevole Ristic. Il vantaggio galvanizza i ragazzi di Promutico che nel giro di due minuti (10’ e 11’) costruiscono e falliscono due nitide palle gol con Faliero; nella prima calcia sul portiere in uscita mentre nella seconda calcia sopra la traversa. L’uno a zero non può far stare tranquilli i calciatori in campo che con il passare dei minuti abbassano il proprio baricentro senza peraltro subire conclusioni in porta dagli avversari. Al 25’, Saccoccia finisce giù in piena area di rigore per un contatto con Dell’Isola con il direttore di gara che lascia correre senza assegnare la massima punizione. Mister Promutico chiede spiegazioni per la mancata concessione del calcio di rigore e viene espulso! Al 36’, Funari libera Tomassi in piena area di rigore la cui conclusione si perde lontano dallo specchio della porta di Giustini. Al 39’, azione travolgente di Macciocca che salta in dribbling tre avversari e conclude verso la porta difesa da Ristic; la respinta corta del portiere ospite viene ribadita in rete da Reali per il gol della sicurezza. Al 41’, altra apertura da applausi di Macciocca per Reali che di prima intenzione smarca Grossi a tu per tu con Ristic; il pallonetto del centrocampista monticiano viene bloccato in due tempi dal portiere ospite. Finisce qui una gara che i monticiani dovevano vincere ed hanno vinto con pieno merito. Da oggi testa alla Pro Calcio Lenola!


23^ giornata (11-02-2018) 
Sora - Città Monte San Giovanni Campano 2-3

SORA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-3 
SORA: Faticanti, Serrao (27’ st La Rocca L.), Cardazzi, Cirelli M. (1’ st Gemmiti), Cianfarani, Pagnani, Recchia (19’ st Simoncelli), Antonini (39’ st La Rocca G.), Gigli, Di Stefano (19’ st Cirelli E.), Reali I. A disposizione: Santoro, Di Sarra. Allenatore: Antonio Tersigni. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Florese, Saccoccia, Fiorini, D’Avino, Terra, Corrado, Veloccia, Macciocca, Iozzi (39’ st Grossi), Sili. A disposizione: Iannucci, Cellupica, Sciucco, Reali S., Testa, Di Folco. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Andrea Faccini di Parma. 
Assistenti: Giampaolo Jorgji di Albano Laziale e Pietro Serra di Tivoli.  
Marcatori: 32’ pt Di Stefano (S), 40’ pt Macciocca (M) (rigore), 9’ st Di Stefano (S), 13’ st Iozzi (M), 23’ st Fiorini (M). 
Note: ammoniti: Pagnani (S), Gigli (S), Di Stefano (S), Giustini (M), Saccoccia (M), Fiorini (M) e D’Avino (M). Osservato, su richiesta della società ospite, un minuto di silenzio in memoria del giovane Edoardo Caldaroni, venuto a mancare tragicamente. Recupero: 3’ pt; 4’ st. 

Il Città Monte San Giovanni Campano espugna il “Claudio Tomei” di Sora al termine di una gara ricca di emozioni. 
Il due a tre finale va raccontato nella sua interezza perché questa non è stata una gara come le altre ma la Gara, giocata a ritmi sostenuti su entrambi i fronti e vinta, con pieno merito, dall’undici ospite dell’ex Maurizio Promutico. I monticiani hanno dato dimostrazione di forza, sapendo soffrire quando era il momento di stringere i denti ed assestando i colpi giusti quando era opportuno! La vittoria del gruppo, come l’ha definita mister Promutico nel post-gara, conquistata senza risparmiare energie al cospetto di un Sora reduce da otto vittorie consecutive e che al “Tomei” non aveva mai perso… Tre punti che fanno morale, che accorciano ulteriormente una classifica combattuta e che lanciano un chiaro segnale su quelle che saranno le reali ambizioni del club giallo-azzurro nella volata finale! La cronaca. L’avvio di gara è tutto di marca sorana tant’è che dopo appena quaranta secondi il calcio piazzato dell’ex Gigli, dal limite dell’area di rigore, viene respinto dalla barriera. Con il passare dei minuti i monticiani prendono le misure agli avversari ed al 9’ sul calcio piazzato di Iozzi, Fiorini va in anticipo di testa sul difensore avversario ma la conclusione centrale è facile preda di Faticanti. All’11’, gran palla in verticale di Macciocca per Sili che perde l’attimo nel concludere a rete e quando lo fa Cianfarani devia la sfera in angolo. Un minuto dopo lo stesso Sili calcia dai trenta metri verso la porta avversaria con la sfera che si stampa sulla traversa a portiere battuto. Sul capovolgimento di fronte, Gigli chiama Giustini alla non semplice respinta di un tiro angolato. Al 27’ ed al 30’ ci provano rispettivamente Iozzi e Macciocca, con conclusioni dalla distanza, senza trovare la mira giusta. Al 32’, sull’errato retropassaggio di Corrado per Giustini, Di Stefano si impossessa della sfera ed indisturbato batte il numero 1 ospite. I monticiani non si disuniscono e continuano a produrre gioco sino al 40, minuto in cui sul cross di Macciocca, Michele Cirelli intercetta la sfera con la mano in piena area di rigore ed il ben appostato Faccini di Parma (ottimo il suo arbitraggio!) concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Macciocca che ristabilisce la parità. Squadre al riposo sull’uno a uno. Nel corso della ripresa, al 9’, sul cross di Cardazzi, Gigli colpisce la traversa con Di Stefano che ribadisce in rete con una semirovesciata. Uno a due e match di nuovo in salita per gli ospiti. Al 13’, a ristabilire di nuovo la parità ci pensa lo straordinario Iozzi con un calcio piazzato da antologia che non lascia scampo a Faticanti. Il gol galvanizza ulteriormente gli ospiti che continuano a spingersi in avanti alla ricerca del gol vittoria. Al 23’, sul tiro da fermo di Iozzi, D’Avino di testa serve Terra la cui conclusione ravvicinata viene respinta da Faticanti che nulla può sul sinistro vincente di Fiorini. Cinque minuti dopo Giustini si supera respingendo un colpo di testa ravvicinato di Gigli. Al 34’, Ivan Reali indirizza, su calcio da fermo, la sfera all’incrocio dei pali che lo straordinario Giustini riesce a deviare in angolo. Al 41’, infine, La Rocca L., con un tiro a giro, sfiora il palo alla sinistra della porta difesa da Giustini. Finisce con la vittoria dei Monte, fondamentale ai fini della corsa play off… Da domani sarà già tempo di concentrarsi sul Pontinia!


22^ giornata (04-02-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Mistral Città di Gaeta 2-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MISTRAL CITTÀ DI GAETA 2-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Iannucci, D’Avino (9’ st Testa), Saccoccia, Fiorini, Di Folco, Terra, Corrado (45’ st Sementilli), Veloccia, Macciocca, Iozzi, Grossi (27’ st Sili). A disposizione: Cellupica, Sciucco, Alviani. Allenatore: Maurizio Promutico. 
MISTRAL CITTÀ DI GAETA: Cenerelli, Bernisi (46’ st Di Florio), Bartolomeo, Vitale, Azoitei, Fortunato, Nugnes (25’ st Siniscalchi), Mallardi, Parasmo, Leccese (32’ st Monforte), Di Trocchio. A disposizione: Caso, Fanelli, Gionta, Lonardo. Allenatore: Alessandro Parisella. 
Arbitro: Flavio Molinari di Tivoli. 
Assistenti: Luca Battisti di Latina e Davide Messina di Cassino. 
Marcatori: 4’ st Nugnes (M), 8’ st Iozzi (C), 44’ st Fiorini (C). 
Note: ammoniti: Fiorini (C), Corrado (C), Testa (C), Bernisi (M) e Mallardi (M). Recupero: 4’ st.

Successo fondamentale in ottica play off per il Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” i padroni di casa si impongono, in rimonta, per due reti ad una sul redivivo Mistral Città di Gaeta. La sfida con i pontini, scesi al “San Marco” per giocarsi le proprie chance di vittoria, non è stata affatto semplice e dopo un primo tempo nel quale in campo si è vista poca dinamicità, nella ripresa i padroni di casa hanno saputo attutire il colpo dello svantaggio rimontando e vincendo una gara fondamentale nella corsa alla post season! Diverse le defezioni in casa Monte con Giustini, Reali, Faliero e Florese ai box per squalifica e Fanella per infortunio. La cronaca. Il primo squillo del match arriva (3’) dai piedi di Iozzi, ancora una volta tra i migliori in campo con aperture millimetriche da applausi, il cui calcio piazzato dal limite dell’area di rigore viene parato a terra dall’attento Cenerelli. Con il passare dei minuti la manovra dei monticiani appare lenta e prevedibile con gli ospiti che sono attenti a non lasciare campo agli avversari, pressando a tutto campo. Al 24’, sul traversone di Di Folco da destra, Macciocca serve Iozzi che controlla e calcia di sinistro a colpo sicuro vedendosi respingere la conclusione in calcio d’angolo. Al 37’, azione insistita di Corrado, palla a Veloccia che calcia verso la porta di Cenerelli attento a bloccare in due tempi la sfera. Nella ripresa, dopo appena quattro minuti di gioco il Mistral Città di Gaeta passa in vantaggio. Accelerazione di Di Trocchio sull’out di sinistra e palla all’accorrente Nugnes che con un sinistro di prima intenzione in diagonale batte Iannucci. Zero a uno e gara tutta in salita per i monticiani. La reazione è convincente da parte di Terra e compagni ed al 6’ Fiorini, al termine di una splendida azione personale, calcia verso la porta avversaria e colpisce un clamoroso palo a portiere battuto; sulla ribattuta Saccoccia spedisce la sfera sopra la traversa. Il forcing costante dei giallo-azzurri viene premiato due minuti dopo. Palla in profondità di Corrado per Iozzi che si invola verso l’area di rigore avversaria e con un tocco sotto da applausi ristabilisce la parità. I monticiani nonostante tanta buona volontà e determinazione non riescono ad impensierire più del dovuto la retroguardia avversaria. Al 25’, il calcio piazzato di Vitale dal limite dell’area di rigore scheggia il palo alla sinistra di Iannucci. Due minuti più tardi mister Promutico si gioca la carta Sili, al posto del convincente Grossi, per dare più peso al reparto avanzato. Al 34’, sul traversone di Saccoccia da sinistra, Macciocca fa da sponda per Corrado il cui destro a botta sicura viene deviato in angolo da uno strepitoso intervento di Cenerelli. Nei minuti conclusivi i padroni di casa si riversano in avanti alla ricerca del gol vittoria che arriva al minuto numero 44. Sull’angolo di Iozzi, il colpo di testa ravvicinato di Terra viene respinto miracolosamente da Cenerelli ma nulla può sul successivo tap in di testa di Fiorini. Al 48’, gli ospiti colpiscono un clamoroso palo con Parasmo. Si chiude qui una gara che il Monte fa sua in vista della fondamentale trasferta di Sora…


21^ giornata (28-01-2018) 
Alatri - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

ALATRI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1 
ALATRI: Mancini, Latini, Pirone, Baldassarre, Galuppi, Cestra, Fiacco, Pompili, Paglia (15’ st Improta), Casertano, Toti. A disposizione: Pavia, Sabellico, Stirpe, Bottini, Ailenei. Allenatori: Francesco Frioni e Fabio Ceci. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, D’Avino (37’ st Fiorini), Saccoccia, Sili, Di Folco, Terra, Faliero, Veloccia, Macciocca (42’ st Grossi), Iozzi, Reali (11’ st Florese). A disposizione: Iannucci, Cellupica, Testa, Cinelli. Allenatore: Maurizio Promutico (squalificato). 
Arbitro: Alessandro Iudicone di Formia. 
Assistenti: Alessandro De Lorenzo di Latina e Pasquale Antonio Fiorini di Frosinone. 
Marcatori: 7’ pt Faliero (M), 25’ st Pirone (A). 
Note: espulsi: al 26’ st Reali (M) dalla panchina per proteste; al 31’ st Florese (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Mancini (A), Latini (A), Pirone (A), Baldassare (A), Galuppi (A), Casertano (A), Giustini (M), Saccoccia (M) e Sili (M). Recupero: 4’ st.

Ad Alatri, un pareggio (1-1) che ha dell’incredibile per il Città Monte San Giovanni Campano. 
Al “Chiappitto” la gara è stata pesantemente condizionata dal pessimo arbitraggio del signor Alessandro Iudicone di Formia che ha convalidato all’Alatri un gol irregolare! Ancora una volta i giallo-azzurri di mister Maurizio Promutico devono masticare amaro, tornando a casa con un risultato bugiardo a causa di una direzione di gara imbarazzante! Detto della pessima performance della giacchetta nera va sottolineato come nel corso della prima frazione di gioco i monticiani hanno creato e non concretizzato diverse palle gol. E come succede spesso nel calcio chi sbaglia paga. In questo caso, gli errori monticiani in zona gol sono stati gestiti in maniera agevole e soltanto un clamoroso errore del fischietto di Formia ha permesso ai padroni di casa di pareggiare i conti. La vetta della classifica e la zona play off si allontanano ulteriormente per i giallo-azzurri ora distanti rispettivamente sette ed otto punti, ma guai a mollare! La cronaca. L’inizio gara è tutto di marca monticiana con fraseggi rasoterra in velocità, possesso palla e verticalizzazioni da applausi. Al 4’, gran palla in diagonale di Iozzi per Macciocca che stoppa la sfera in piena area di rigore ed al momento di battere a rete viene anticipato dal ritorno di Galuppi. Al 7’, il forcing ospite viene premiato. Il cross di Iozzi per Macciocca, dalla corsia di destra, viene respinto corto dalla difesa verde-rosa con Saccoccia che si avventa sulla sfera e serve l’accorrente Faliero in cui sinistro in diagonale regala il meritato vantaggio ai monticiani. Il team ospite non si accontenta dello zero a uno ottenuto continuando a spingersi costantemente in avanti alla ricerca del gol della sicurezza. Da una ripartenza, al 14’, Paglia, ex di turno, con un bolide da fuori area colpisce la parte alta della traversa a portiere battuto. Due minuti dopo, il destro di Iozzi da fuori area si perde di poco sopra la traversa. Al 18’, Macciocca serve in profondità Iozzi che si invola verso la porta avversaria e conclude in diagonale sfiorando di un nulla la rete del raddoppio. Squadre al riposo con i monticiani avanti di un gol. Nella ripresa, al 2’, un errato disimpegno di D’Avino mette Paglia in condizione di battere a rete; il pallonetto del numero 9 di casa viene respinto dall’attento Giustini. I minuti passano con gli ospiti che controllano la sfida senza subire alcunché dagli alatrensi. Al 25’, l’episodio determinante che penalizza Iozzi e compagni. Sul traversone di Casertano la sfera viene bloccata in presa aerea da Giustini con Pirone che la spinge di testa in rete togliendola letteralmente dalle mani del numero 1 di casa. Mentre i ventidue in campo si aspettano il fischio della sacrosanta carica al portiere, l’arbitro convalida la rete tra le veementi proteste dei calciatori ospiti. A farne le spese è Reali, espulso dalla panchina, mentre Giustini, inviperito, a stento viene contenuto dai compagni di squadra. Al 31’, un fallo dubbio di Florese sulla tre-quarti viene punito con il cartellino rosso. Anche in questo frangente l’arbitro considera Florese ultimo uomo quando in effetti non lo era! Al 43’, un rimpallo fortuito di Sili innesca in profondità Iozzi, anticipato al momento di battere a rete da Mancini. In pieno recupero, al 48’, lo stesso Iozzi calcia dalla distanza con Mancini che blocca la sfera in due tempi. Il pareggio conclusivo serve a poco ad entrambe le squadre nella ricerca dell’obiettivo da centrare…


20^ giornata (21-01-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Sporting Calcio Vodice 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SPORTING CALCIO VODICE 1-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Florese, Grossi (11’ st Reali), Di Folco, D’Avino, Corrado, Veloccia, Macciocca, Sili, Saccoccia. A disposizione: Iannucci, Castelli, Cellupica, Fanella, Testani, Alviani. Allenatore: Maurizio Promutico. 
SPORTING CALCIO VODICE: Stefanini, Fagioli, Roccarina (26’ pt Petitti), Prezioso, Manni, Micolani, Iacovacci, Palombi (30’ st Maiero), Sannino (27’ st Di Vito), Mugione (16’ st Mari), Costanzi. A disposizione: Bagnariol, Altobelli, Rinaldi. Allenatore: Dario Lauretti (squalificato). 
Arbitro: Davide Di Giuseppe di Frosinone. 
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Pietro Borrelli di Formia. 
Marcatore: 21’ st Corrado. 
Note: espulsi: al 45’ pt mister Maurizio Promutico (M) per proteste; al 10’ st Micolani (V) per doppia ammonizione; al 25’ st Corrado (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Sili (M), Saccoccia (M), Prezioso (V) e Manni (V). Recupero: 1’ pt; 4’ st. 

La prodezza balistica di Mario Giuseppe Corrado fa crollare il muro eretto dallo Sporting Calcio Vodice. 
Non è stato semplice per il Città Monte San Giovanni Campano avere la meglio del team pontino, arrivato al “San Marco” con il chiaro intento di portare a casa un prezioso punto in ottica salvezza. I giallo-azzurri hanno faticato più del dovuto per conquistare i tre punti in palio ma alla fine ci sono riusciti grazie al gol messo a segno da Corrado. Restano i preziosi tre punti conquistati e la consapevolezza che si può e si deve puntare ai primi tre posti della classifica! La cronaca. Con Iozzi e Faliero squalificati e gli infortunati Terra, Fiorini, Sciucco e Sementilli costretti al box, mister Maurizio Promutico propone nel reparto arretrato Di Folco, D’Avino, Testa e Florese con Veloccia, Grossi, Corrado e Saccoccia a centrocampo; Sili alle spalle di Macciocca in posizione avanzata. Dopo 3 giri di lancette, Grossi prova a scuotere la gara con un tiro da fuori area deviato in tuffo dall’estremo difensore ospite. All’8’, sul tiro da fermo, indiretto, di Macciocca il numero 1 ospite Stefanini si supera respingendo il pallone in calcio d’angolo con uno strepitoso intervento. Al 13’, angolo di Florese e colpo di testa di Sili con la sfera che si stampa sul palo a portiere battuto. Con il passare dei minuti gli ospiti prendono le misure ai monticiani che non riescono a scardinare la difesa ospite. Al 38’, Micolani, già ammonito, commette un fallo da tergo su Saccoccia ed il direttore di gara incredibilmente non estrae il secondo cartellino giallo. Nella seconda parte di gara i giallo-azzurri provano ad alzare il ritmo di gioco, proiettandosi con tutti gli effettivi in avanti ma così facendo lasciano ampi spazi al contropiede pontino. Al 7’, sul lungo rilancio di Prezioso, la sfera termina sui piedi di Sannino che si invola verso la porta difesa da Giustini; l’attaccante ospite al momento di battere a rete perde l’attimo consentendo a D’Avino di respingere la sfera in angolo. Al 21’, i padroni di casa realizzano il gol vittoria. Su uno schema da calcio d’angolo, Florese serve Corrado appostato al limite dell’area di rigore; la conclusione in diagonale si insacca alle spalle del portiere ospite, inutilmente proteso in tuffo. Quattro minuti dopo Corrado viene strattonato in maniera evidente in piena area di rigore da Prezioso con il mediocre Di Giuseppe che lascia correre. Le proteste di Corrado al secondo collaboratore di linea gli costano il secondo giallo e la conseguente espulsione. Con i cambi il tecnico ospite prova a dare sostanza e qualità al reparto avanzato senza peraltro creare pericoli alla porta difesa da Giustini. Nel finale di gara Petitti (43’) calcia dalla distanza a fondo campo. In pieno recupero, al 48’, lo svarione di Testa consente a Costanzi di presentarsi in area di rigore ed il tiro in diagonale termina la propria corsa a fondo campo. Si chiude qui l’incontro che i monticiani portano a casa per una rete a zero. Domenica prossima i giallo-azzurri faranno visita all’Alatri… 


19^ giornata (14-01-2018) 
Scalambra Serrone - Città Monte San Giovanni Campano 1-3

SCALAMBRA SERRONE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-3 
SCALAMBRA SERRONE: Damizia, Moselli, Carinci, Piccolo, Paladini, Gabrielli, Fabozzi, Terenzi, Cannavò, Verrecchia, Carletti (26’ st Atturo). A disposizione: Cipriani, Colavecchi, Recchia, Zangrilli, Iasielo, Cristofari. Allenatore: Cristofari. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Corrado, Florese, Iozzi, Fanella (27’ pt Reali), Terra, Sili, Veloccia, Macciocca, Saccoccia, Faliero (38’ st Saccoccia), Fiorini (10’ st D’Avino). A disposizione: Iannucci, Testa, Grossi, Sciucco. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Adrian Lupinski di Albano Laziale. 
Assistenti: Paolo Cozzuto di Formia e Lorenzo D’Alessandris di Frosinone. 
Marcatori: 39’ pt Iozzi (M), 5’ st Carletti (S), 35’ st Faliero (M), 44’ st Macciocca (M). 
Note: espulsi: al 26’ pt Cannavò (S) per una testata a Corrado (M), al 15’ st Iozzi (M) per doppia ammonizione, al 45’ st Cristofari (S) dalla panchina per proteste. Ammoniti: Carletti (S), Piccolo (S), Paladini (S), Terenzi (S) e Faliero (M).

Il Città Monte San Giovanni Campano ripete il risultato dell’andata imponendosi per tre reti ad una in casa dello Scalambra Serrone. Un successo che consente ai monticiani di scavalcare in classifica il Terracina e di recuperare tre punti al Gaeta e due al Monte San Biagio. Tre punti che valgono oro per i giallo-azzurri impegnati domenica prossima nel match casalingo con lo Sporting Calcio Vodice. La cronaca. I  giallo-azzurri partono a testa bassa ed al 5’ costruiscono la prima palla gol del match. Sul corner battuto da Iozzi, Fanella, da posizione ottimale, spedisce la palla sopra la traversa. Al quarto d’ora, accelerazione di Fabozzi sulla corsia di destra e conclusione angolata che Giustini devia in angolo. Al 26’, i padroni di casa restano con l’uomo in meno per l’espulsione di Cannavò, mandato sotto la doccia dal signor Lupinski di Albano Laziale per una testata a Corrado. Il forcing monticiano viene premiato al minuto numero 39. Azione personale di Macciocca, fermato fallosamente al limite dell’area di rigore. Sul pallone si presenta Iozzi che calcia ed infila la sfera sul palo del portiere. Zero a uno e match in discesa per i monticiani. Allo scadere azione da applausi che vede protagonisti Faliero, Reali e Veloccia; palla a Macciocca la cui conclusione ravvicinata viene respinta dalla difesa di casa. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Nel secondo tempo, dopo appena 5’, i padroni di casa trovano il gol del pareggio con Carletti su assist di Fabozzi. Al 7’, Macciocca, ben servito sulla corsia di sinistra, conclude verso la porta avversaria, sfiorando il nuovo vantaggio. Passano due minuti e con un assist al bacio Iozzi consente a Macciocca di presentarsi a tu per tu con Damizia che respinge il tiro ravvicinato. Al 10’, di nuovo Macciocca protagonista con un’azione personale sull’out di destra; si accentra e di sinistro chiama il portiere di casa alla deviazione in angolo. Al 15’, i monticiani pareggiano i conti, in termini di espulsioni, con Iozzi che finisce anzitempo sotto la doccia per doppia ammonizione. In parità numerica la gara si infiamma con entrambe le squadre bisognose dei tre punti in palio. I minuti passano con i monticiani che sprecato tanto in zona gol sino al 35’. Il guizzo di Veloccia consente a Faliero di involarsi verso la porta difesa da Damizia; sinistro vincente a tu per tu con il numero 1 di casa. Nei minuti conclusivi (44’) Macciocca cala il tris realizzando il gol della sicurezza con una conclusione sottomisura. In pieno recupero c’è da segnalare un bell’intervento di Giustini sul calcio piazzato di Piccolo. Finisce con la preziosa vittoria del Monte chiamato a ripetersi domenica prossima nel match casalingo con lo Sporting Calcio Vodice…


18^ giornata (07-01-2018) 
Città Monte San Giovanni Campano - Terracina 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – TERRACINA 0-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Corrado (47’ st D’Avino), Florese, Fanella (6’ st Fiorini), Iozzi, Terra, Sili (42’ st Cellupica), Veloccia, Macciocca, Saccoccia (15’ st Faliero), Reali (26’ st Sementilli). A disposizione: Iannucci, Di Folco. Allenatore: Maurizio Promutico. 
TERRACINA: Monti (1’ st Cristofaro), Pernarella, Bagnara, Mauti, Villacaro, Campobasso, Masciantonio, Flore (11’ st Centra), Parisella (1’ st Pisacane), Fratini (26’ st Marconi), Perna (49’ st Russo). A disposizione: Alla, Magni. Allenatore: Ezio Castellucci. 
Arbitro: Marco Ferrara di Roma 2. 
Assistenti: Stefano Petrella di Albano Laziale e Davide Zanfrisco di Ciampino. 
Note: ammoniti: Iozzi (M), Fiorini (M) e Centra (T). Recupero: 5’ pt; 5’ st. 

Lo zero a zero conclusivo serve a poco ad entrambe le squadre! Città Monte San Giovanni Campano e Terracina non vanno oltre il risultato di parità nel big-match del primo turno del girone di ritorno e vedono allontanarsi i primi posti della classifica. Il punteggio finale si può considerare equo anche se i due gol annullati ai monticiani per fuorigioco inesistenti hanno pesato decisamente sul risultato conclusivo! Senza voler scomodare per l’ennesima volta direttore di gara ed assistenti va detto che la terna arbitrale ancora una volta non è stata fortunata con la compagine giallo-azzurra. L’occasione si presentava propizia per i padroni di casa che vincendo avrebbero scavalcato in classifica la blasonata Terracina, scesa al “San Marco” con tanti pezzi da novanta in campo, ed invece il punteggio iniziale non si è schiodato. La cronaca. In avvio di gara sono i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco con i calciatori ospiti che si limitano a contenere le avanzate avversarie senza subire alcunché in fase difensiva. All’8’, attimi di paura per uno scontro aereo tra i difensori ospiti Villacaro e Campobasso, rimasti entrambi a terra con ferite alla testa. Campobasso si rialza quasi prontamente mentre per Villacaro le cure volte a tamponare la fuoriuscita di sangue proseguono per ben otto minuti. Entrambi rimangono al loro posto, dimostrando un grosso attaccamento alla maglia che indossano. Al 13’, il primo gol viene annullato a Macciocca per una posizione di fuorigioco tutta da rivedere mentre al 16’ stessa sorte spetta a Reali partito ampiamente dietro la linea dei difensori ospiti. Al 40’, Fanella, dopo aver recuperato palla sulla tre-quarti, avanza verso l’area avversaria ed invece di servire Sili sulla corsia laterale calcia in porta senza trovare la mira vincente. Un minuto dopo, combinazione in velocità tra Reali e Macciocca il cui destro di prima intenzione non inquadra lo specchio della porta. Al 45’, scambio in velocità tra Reali e Macciocca con quest’ultimo, spalle alla porta, che calcia in semirovesciata di poco sopra la traversa. Difficile da comprendere i 5’ di recupero concessi dal direttore di gara tenendo conto dell’infortunio di Villacaro durato 8’! Squadre che tornano negli spogliatoi sul nulla di fatto. Ad inizio ripresa mister Castellucci inserisce tra i pali il giovane Cristofaro per poter avere un over in più (Pisacane) in attacco. Il neo-entrato Pisacane si presenta subito con un’accelerata impressionante sventata dall’attento Giustini. All’8’, accelerazione di Masciantonio sulla corsia di destra e palla a Perna la cui conclusione ravvicinata viene respinta da un grande intervento di Giustini. Al 19’, sul corner battuto da Iozzi, Fiorini va in anticipo su Villacaro e di testa sfiora il gol del vantaggio. Tre minuti dopo, Perna prova a sorprendere Giustini con un pallonetto dalla distanza che il numero 1 di casa alza, con un gran colpo di reni, in angolo. Al 27’, incursione di Faliero da sinistra e conclusione in corsa deviata in corner dal portiere ospite. Sul tiro dalla bandierina di Iozzi, Macciocca calcia al volo con Campobasso che devia ancora una volta in angolo. Al 33’, il duello Perna-Giustini si ripete e ad avere la meglio è sempre il portierone di casa che si rifugia in angolo. Al 43’, il sinistro di Sementilli dal limite dell’area di rigore viene parato senza particolari problemi dal portiere ospite. Al 45’, sull’angolo di Iozzi, Terra salta più in alto di tutti e devia la sfera verso la porta avversaria con Centra che respinge sulla linea di porta a portiere ormai battuto. Opinabili anche in questo caso i 5’ di recupero tenendo conto dei 10 cambi e dei minuti in cui è rimasto a terra per infortunio l’attaccante monticiano Macciocca. Finisce zero a zero una gara da vincere in ottica promozione… 


17^ giornata (23-12-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Arpino 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ARPINO 1-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Saccoccia, Florese, Veloccia, Di Folco, Terra, Faliero (1’ st Sementilli (33’ st Sciucco), Sili, Macciocca (29’ st Fiorini), Iozzi (48’ st Grossi), Reali. A disposizione: Iannucci, Mastrantoni, Testa. Allenatore: Maurizio Promutico. 
ARPINO: Zolla, Ancora (31’ st Bianchi), Merolle, Tullio, Castellucci, Raponi, Forlini, Musi, Grossi (38’ st Gabriele), Bruno, Santaniello (22’ st Parisi). A disposizione: Colafrancesco, Scappaticci, Galante. Allenatore: Stefano Sperduti. 
Arbitro: Luca Mattacola di Frosinone. 
Assistenti: Stefano Pignalosa di Formia e Valerio Iaboni di Frosinone. 
Marcatore: 38’ pt Sili. 
Note: espulso al 47’ st Musi (A) per doppia ammonizione. Ammoniti: Florese (M), Veloccia (M), Terra (M), Sili (M), Fiorini (M), Sciucco (M), Raponi (A) e Bruno (A). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano supera per una rete a zero l’Arpino, nell’ultima gara del girone di andata e del 2017, rimanendo agganciato al treno di testa. Non è stato semplice avere la meglio di un Arpino battagliero sceso al “San Marco” senza timori reverenziali. Complimenti alla formazione di mister Stefano Sperduti che si è battuta a viso aperto sin dall’inizio, dimostrando di non meritare l’attuale posizione occupata in classifica. Margine e tempo per recuperare non mancano ai bianco-rossi purché nel girone di ritorno cambino marcia, sfruttando il fattore campo e le occasioni create in trasferta. Monte ancora una volta a corrente alternata; lento e prevedibile nel primo tempo, fino al gol del vantaggio, manovriero e con più idee nel corso della ripresa. La cronaca. Arpino più determinato in avvio di gara e vicino al gol dopo appena 4’. Sul  corner battuto da Musi il pallone termina sui piedi di Ancora la cui conclusione di prima intenzione si stampa all’incrocio dei pali. Al 19’, il gran tiro di Castellucci viene respinto ottimamente da Giustini in angolo. Il Monte, fino a questo momento spettatore non pagante, entra in partita. Al 25’, angolo di Iozzi e conclusione al volo di Macciocca di poco fuori. Al 38’, Veloccia innesca Macciocca, palla filtrante per l’accorrente Sili il cui destro in diagonale si infila alle spalle del portiere Zolla. In prossimità dello scadere il tiro di Macciocca si perde a fondo campo. È questa l’ultima emozione del primo tempo. Nella ripresa i padroni di casa tornano in campo più determinati ma non riescono a realizzare il gol della sicurezza. Al 6’, la sventola di Florese da fuori area viene respinta da Zolla. Cinque minuti dopo il sinistro di Macciocca, dai 35 metri, si perde sul fondo. Al 20’, Veloccia fa tutto da solo e dopo aver recuperato caparbiamente palla a centrocampo conclude verso la porta difesa da Zolla che blocca centralmente. Al 25’, da un errore in disimpegno dei monticiani l’Arpino va vicino al gol del pareggio. Il diagonale di Grossi viene respinto con la punta delle dita da Giustini; con Bruno pronto al tap in vincente, Florese mette a segno un capolavoro deviando la sfera in calcio d’angolo. Nei successivi minuti di gioco c’è ben poco da segnalare se non la conclusione di Reali (48’) che non inquadra lo specchio della porta. Alla ripresa delle ostilità, prevista per domenica 7 gennaio 2018, i monticiani riceveranno la visita del Terracina mentre l’Arpino si recherà a Monte San Biagio… Buon Natale e buon 2018 a tutti!  


16^ giornata (17-12-2017) 
Itri - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

ITRI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-1 
ITRI: Frascogna, Zaffino, Pernarella, De Santis A., Mastroianni M., Altobelli, Cerroni (32’ st Schiano), Lubrano, Cerasuolo (21’ st Di Roberto), Rossini (41’ st Mastroianni D.), Marciano. A disposizione: Ricci, De Santis F., Silvestro, Mariniello. Allenatore: Giorgio Minieri. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, D’Avino (17’ st Florese), Sciucco (18’ pt Corrado), Cellupica (39’ pt Faliero), Di Folco, Terra, Fiorini (1’ st Reali), Veloccia (32’ st Grossi), Macciocca, Iozzi, Sili. A disposizione: Iannucci, Saccoccia. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Alessandro Tiraboschi di Bergamo. 
Assistenti: Daniele Tasciotti di Latina e Davide Pepe di Ciampino. 
Marcatori: 2’ pt Marciano (I) (rigore), 37’ pt Rossini (I), 18’ st Iozzi (M), 26’ st Marciano (I). 
Note: espulsi al 40’ st Marciano (I) e Corrado (M) per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Iozzi (M), Reali (M), D’Avino (M) e Macciocca (M). 

Il Città Monte San Giovanni Campano esce sconfitto dal big-match di Itri per tre reti ad una. Match dai due volti con i padroni di casa autoritari in avvio sino a legittimare il doppio vantaggio a fine primo tempo; Monte straripante nella ripresa con il gol della speranza messo a segno da Iozzi vanificato dal terzo sigillo pontino in evidente posizione di fuorigioco! La cronaca. La sfida in casa dell’Itri si mette subito in salita per i ragazzi di mister Promutico che al 2’ si vedono assegnare contro un calcio di rigore. La spallata di Fiorini sull’ex Marciano in area di rigore viene considerata fallosa dal signor Tiraboschi di Bergamo che assegna la massima punizione; sul dischetto si presenta lo stesso Marciano che batte Giustini. I monticiani accusano il colpo subìto non riuscendo a costruire azioni degne di nota. Al 37’, l’Itri trova il gol del raddoppio. Rossini, in mischia, supera Giustini consentendo ai pontini di tornare negli spogliatoi con il doppio vantaggio. Nella ripresa torna in campo un Città Monte San Giovanni Campano trasformato nel gioco e nelle idee, determinato a rimettersi in corsa al cospetto di una squadra eccellente. Nel primo quarto d’ora, Macciocca, Sili e Faliero, in due circostanze, sfiorando il gol del due a uno per imprecisione e bravura dell’estremo difensore Frascogna. Al 18’, scambio in velocità tra Macciocca e Iozzi con quest’ultimo che infila il pallone sotto la traversa con un bolide da fuori area. Il Monte risulta assoluto padrone del campo e si riversa con tutti gli effettivi in avanti alla ricerca del gol del pareggio che meriterebbe in pieno. A tagliare le gambe alla compagine ospite ci pensa l’assistente di linea non segnalando (al 26’) un’evidente posizione di fuorigioco di Marciano che realizza il gol del definitivo tre a uno. La sconfitta allontana ulteriormente i monticiani dalla vetta della classifica, distante otto punti! Sabato prossimo, prima della sosta per le festività natalizie, i giallo-azzurri affronteranno al “San Marco” l’Arpino… 


15^ giornata (10-12-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Real Cassino Colosseo 1-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – REAL CASSINO COLOSSEO 1-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa (25’ st Corrado), Sciucco (25’ st Florese), Iozzi, Di Folco, Terra, Fiorini, Veloccia, Macciocca, Faliero (25’ st Saccoccia), Sili. A disposizione: Iannucci, Grossi, D’Avino, Fanella. Allenatore: Maurizio Promutico. 
REAL CASSINO COLOSSEO: D’Aguanno, Belforte, Kadar (23’ pt Catalano), Quintigliano C., Dragonetti, Conti, Marzocchella, Nardoianni, Ambrifi (25’ st Tomassi), Quintigliano M., Romairone (35’ st Risi). A disposizione: Viola, Brandi, Tomasso, Pontone. Allenatore: Claudio Nanni. 
Arbitro: Matteo Giudice di Frosinone. 
Assistenti: Luigi Orlando di Roma 2 e Paolo Cozzuto di Formia. 
Marcatori: 18’ pt Iozzi (M), 23’ st Ambrigi (C) (rigore). 
Note: ammoniti: Terra (M), Fiorini (M), Veloccia (M), Iozzi (M), Giustini (M), Romairone (C) e Quintigliano M. (C). 

Di nuovo pesantemente danneggiato da un arbitraggio scandaloso, il Città Monte San Giovanni Campano deve accontentarsi dell’uno a uno al cospetto del Real Cassino Colosseo. 
Il sorpasso in classifica non si concretizza anche se per quanto visto in campo i padroni di casa avrebbero meritato ben altro risultato. In avvio di gara mister Maurizio Promutico inserisce nell’undici iniziale il neo-acquisto Veloccia ed in coppia con Iozzi disputa una gara perfetta. La cronaca. Dopo un avvio equilibrato al 18’ i padroni di casa si portano in vantaggio. Azione in ripartenza di Sciucco per Macciocca, triangolo con Sili che innesca Faliero; palla sulla corsia laterale per Fiorini che serve l’accorrente Giacomo Iozzi il cui destro in diagonale supera l’incolpevole D’Aguanno. Per il Real Cassino Colosseo l’unico spunto degno di nota arriva al 33’ con il cross di Nardoianni per il colpo di testa di Quintialiano M. che termina di poco a fondo campo. Sono i monticiani a tenere in mano il pallino del gioco e a sprecare in diversi frangenti il colpo del ko. Al 42’, ripartenza da applausi dei padroni di casa con Macciocca che crossa per Faliero che non arriva di un nulla alla deviazione vincente. Allo scadere gran lancio di Iozzi per Faliero che a tu per tu con l’estremo difensore cassinate prova un inutile dribbling invece di calciare di prima intenzione e l’opportunità sfuma. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. Nel secondo tempo la musica non cambia con i monticiani che fanno la partita ed il Cassino che prova a contenere l’azione avversaria. All’8’, Ambrifi ci prova da fuori area con la sfera che si perde sopra la traversa. Monticiani arrembanti in avanti con gli uomini di mister Claudio Nanni che reggono l’urto rimanendo di fatto in partita. Al 23’, l’incredibile decisione del signor Matteo Giudice di Frosinone consente al Real Cassino di riequilibrare il match. Sul cross di Marzocchella dalla fascia destra la palla termina sulla mano di Testa, completamente aderente al corpo, ed il fischietto ciociaro concede, clamorosamente, il calcio di rigore! Sul dischetto si presenta Ambrifi che batte Giustini nonostante il numero 1 di casa avesse intercettato la conclusione del 9 ospite. Al 35’, sul corner battuto da Saccoccia, Fiorini conclude debolmente verso la porta difesa da D’Aguanno che non ha problemi a bloccare la sfera. Sul capovolgimento di fronte Marzocchella pesca in piena area di rigore Tomassi che calcia alle stelle. Nei minuti conclusivi l’assedio dei calciatori di casa non serve a trovare il gol vittoria. Al 40’, la conclusione di Fiorini da fuori area viene bloccata a terra da D’Aguanno e tre minuti dopo è Sili a provare il tiro dalla distanza deviato in corner dal portiere ospite. Nell’ultima azione appena descritta il direttore di gara non interviene sull’evidente fallo di Belforte su Saccoccia in piena area di rigore. Allo scadere un gran tiro di Iozzi, destinato all’incrocio dei pali, viene respinto in angolo da un intervento prodigioso dell’estremo D’Aguanno. Nel dopo gara il direttore generale monticiano, Alessandro Coratti, non ha utilizzato mezze parole nel descrivere l’arbitraggio dell’insufficiente Giudice di Frosinone: «Meritavamo ampiamente di vincere al cospetto di un Real Cassino Colosseo arrivato al “San Marco” per chiudersi e ripartire in contropiede. Ognuno ha il diritto di giocare come meglio crede ed i monticiani quest’oggi hanno dimostrato una grande bravura… Se non fosse stato regalato il calcio di rigore ai cassinati, adesso parleremmo di un altro risultato e di un’altra classifica. L’arbitro odierno non è stato all’altezza della situazione e purtroppo quest’anno non siamo proprio fortunati con i direttori di gara della sezione di Frosinone. Un arbitraggio che lascia l’amaro in bocca in virtù di quanto si è visto in campo! Il fischietto Ciociaro, oltre a regalare il penalty al Real Cassino, non è stato in grado di gestire la partita, corretta ma molto maschia; ha ammonito ingiustamente diversi nostri calciatori condizionandoli nel corso del match. L’A.S.D. Città Monte San Giovanni Campano, dopo gli ennesimi torti subiti, è fortemente preoccupata per il prosieguo della stagione e chiede il massimo rispetto agli organi competenti! Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico e quando si sbaglia solo e soltanto da una parte qualche dubbio di troppo viene». Domenica prossima i monticiani faranno visita all’Itri, in un altro big-match da affrontare come la sfida odierna…sperando in un arbitraggio equo!    


14^ giornata (03-12-2017) 
Casalvieri - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

CASALVIERI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1 
CASALVIERI: 
Fiorini S., Ciuffetta, Buccilli, Mastroianni, Di Vona, Pesce, Barchiesi, Tomasso, Forte, Grillotti, Rocca (44’ st Fantauzzi). A disposizione: Fantozzi, Trotta, Cancelli, Tubelli, Polsinelli, Reali. Allenatore: Maurizio Rufo. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Sciucco, Fiorini D., Di Folco (49’ st Mastrantoni P.), Terra, Sili, Fanella, Macciocca, Faliero, Florese (12’ st Saccoccia). A disposizione: Liberti, Cialone, Mastrantoni S., Alviani. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Alessandro Iudicone di Formia. 
Assistenti: Willy Cabanel Mounga Ngwate di Aprilia ed Alessandro Fontana di Latina. 
Marcatore: 11’ pt Macciocca. 
Note: espulso al 28’ st Tomasso (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Rocca (C), Mastroianni (C), Fanella (M), Di Folco (M) e Macciocca (M). Recupero: 1’ pt; 5’ st. 

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Città Monte San Giovanni Campano. 
A Casalvieri, l’undici di mister Maurizio Promutico si impone per una rete a zero grazie a bomber Loreto Macciocca tornato ad gol, pesantissimo, dopo tre turni di astinenza! I tre punti consentono ai monticiani di scalare ulteriormente la classifica, la cui vetta dista appena quattro lunghezze! Il girone D del campionato di Promozione è sempre più avvincente e nel giro di 5 punti ci sono ben sei squadre… La cronaca. In avvio il tecnico ospite, dovendo rinunciare agli infortunati Corrado, Grossi e D’Avino ed all’infortunato Iozzi, propone, sin dal fischio d’inizio il neo-acquisto Sciucco ed i rientranti Terra, Fanella e Florese. Dopo i primi minuti di studio, all’11’ i monticiani si portano in vantaggio. Macciocca, da fuori area, lascia partire un gran tiro che si insacca alla destra della porta difesa da Fiorini dopo aver sfiorato il palo. La gara sale di intensità dal punto di vista agonistico con i padroni di casa che provano a sopperire all’inferiorità tecnica con l’aggressività in mezzo al campo; i monticiani, di contro, gestiscono l’esiguo vantaggio senza subire alcunché in zona gol. Al 24’, la conclusione da fuori di Grillotti viene deviata provvidenzialmente in angolo dal recupero di Di Folco. Sul finale della prima frazione di gioco, Danilo Fiorini, recupera palla in pressione su Mastroianni e calcia in maniera scoordinata verso la porta del Casalvieri. Squadre al riposo con il Monte avanti di un gol. Nel secondo tempo la sfida prosegue sulla falsa riga dei primi quarantacinque minuti con il Casalvieri che prova senza grossa convinzione a riequilibrare il match ed il Monte che gestisce lo zero a uno in scioltezza. L’espulsione di Tomasso agevola il compito del Monte nel portare a termine un risultato fondamentale per la propria classifica. Nei minuti finali le conclusioni di Forte e Grillotti vengono controllate senza problemi dall’estremo difensore Giustini. In pieno recupero Saccoccia si divora la palla del raddoppio su assist di Sili. Il Monte in settimana dovrà preparare al meglio il big-match in programma domenica prossima al “San Marco” contro il Real Cassino Colosseo…


13^ giornata (26-11-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Gaeta 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – GAETA 1-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, D’Avino, Fiorini, Di Folco, Iozzi, Corrado, Grossi, Sili, Faliero, Saccoccia. A disposizione: Liberti, Castelli, Cellupica, Mastrantoni, Cialone, Cinelli. Allenatore: Maurizio Promutico. 
GAETA: Fernandez, Ciotola, Silano, Otero, Popolla (1’ st Diallo), Mirabet, Igaddou, Pepe (29’ st Barrero), Garcia (29’ st Kabangu), Cano, Bayon (17’ st Gonzales). A disposizione: Giunta, Ferrantino, Masiello. Allenatore: Felice Melchionna. 
Arbitro: Enrico Gemelli di Messina. 
Assistenti: Edoardo Salvatori di Tivoli ed Andrea Cherchi di Latina. 
Marcatore: 7’ pt Sili. 
Note: espulso al 29’ st D’Avino (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Giustini (M), Testa (M), Iozzi (M), Faliero (M), Ciotola (G), Igaddou (G), Bayon (G) e Diallo (G). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Un Città Monte San Giovanni Campano con le idee chiare e concreto supera (1-0) il quotato Gaeta rimanendo a stretto contatto con il gruppo di testa. 
Al cospetto della super-corazzata Gaeta e con ben cinque assenti di spessore quali sono Macciocca, Paglia, Fanella, Terra e Florese, i monticiani hanno disputato una gara straordinaria per intensità, caparbietà, voglia di vincere e determinazione. Senza fare pre-tattica il tecnico monticiano ha annunciato la formazione titolare alla vigilia del match, convinto che chi scendeva in campo avrebbe dato tutto! E così è stato… Complimenti ai giovani Faliero, Sili, Saccoccia e Corrado che hanno disputato una grande partita, ai senior Testa, D’Avino (espulso ingiustamente), Fiorini, Di Folco, Grossi, Giustini e capitan Iozzi, sontuosa la loro performance. La strada verso l’Eccellenza è stata ripresa, ora bisogna dare continuità nella volata finale che ci porterà al giro di boa. La cronaca. L’avvio di gara è tutto di marca monticiana con il Gaeta che viene quasi sorpreso dalla grinta messa in campo dai ragazzi di Promutico. Al 3’, la prima conclusione in porta la effettua Faliero con il pallone che si perde a fondo campo. Quattro minuti dopo il Monte sblocca il risultato! Giocata insistita dei monticiani e palla a Sili che con un gran tiro in diagonale, a mezza altezza, batte Fernandez. Il gol galvanizza ulteriormente i padroni di casa che continuano a spingersi costantemente in avanti. Al 15’, sul lungo rilancio di Iozzi, Fiorini si inserisce tra i due difensori centrali bianco-rossi e con un tocco ravvicinato colpisce la traversa a portiere battuto. Al 34’, spunto di D’Avino sulla corsa di sinistra e conclusione sul primo palo parata dal numero 1 ospite. Squadre al riposo con il Monte avanti di un gol. Nella ripresa il tecnico ospite prova, con le forze fresche, a guadagnare metri in mezzo al campo ma i monticiani si battono con ardore chiudendo tutti gli spazi. Al 4’, la palla buona capita sui piedi di Corrado che da buona posizione calcia alle stelle. All’11’, dall’ennesimo calcio piazzato assegnato con estrema generosità dal direttore di gara, Cano supera la barriera e lo straordinario Giustini respinge il pallone destinato in rete. Al 18’, Faliero va via in progressione ed entrato in area di rigore viene messo giù in maniera chiara da Otero con il direttore di casa che lascia incredibilmente correre. Quattro minuti dopo la sfida tra Cano e Giustini si ripete e ad avere la meglio è ancora una volta il superlativo portierone di casa che sventa la minaccia. Al 32’, il Gaeta costruisce la più nitida palla gol della gara; Cano, servito da Igaddou a tu per tu con Giustini, calcia sopra la traversa. Al 43’, Igaddou conclude di prima intenzione verso la porta difesa da Giustini che si accartocia su stesso e blocca a terra la sfera. Finisce con il meritato successo monticiano la sfida di alta classifica che vale doppia in ottica promozione… 


12^ giornata (19-11-2017) 
Suio Terme Castelforte - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

SUIO T. CASTELFORTE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0 
SUIO TERME CASTELFORTE: Giordano, Leone, Franco, Achy, Tizzano, Signore (19’ st Marciano), Conte (46’ st Polverino), Ionta, Vellucci, Martino, Veglia. A disposizione: Perillo, Saltarelli, Demloe, Ruggieri, Florio. Allenatore: Davide Palladino. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, D’Avino, Fiorini, Di Folco, Iozzi, Sili, Grossi (10’ st Paglia), Macciocca, Faliero, Corrado (15’ st Saccoccia). A disposizione: Liberti, De Vellis, Bartolomucci, Cialone, Carlesi. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Daniele Ermanni di Latina. 
Assistenti: Gerardo Ventre di Cassino ed Angelo Calce di Cassino. 
Marcatori: 18’ st Franco, 49’ st Vellucci. 
Note: espulso al 45’ st Leone (S) per doppia ammonizione. Ammoniti: Conte (S), Tizzano (S), Martino (S), Veglia (S), Sili (M), Macciocca (M) e Faliero (M). Al 44’ st Macciocca (M) si è fatto respingere un calcio di rigore da Giordano (S). Recupero: 4’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano ammirato in casa del Suio Terme Castelforte è risultato troppo brutto per essere vero! 
Mai in partita, svogliato, non ha saputo ripetere le prestazioni del primo scorcio di stagione ed è tornato a casa con un sacrosanto ko sul groppone… Due a zero e settimana nella quale riflettere sugli errori commessi dai singoli giocatori, nessuno escluso! Probabilmente quella odierna è stata la peggiore gara offerta dai giallo-azzurri al cospetto di una squadra volenterosa, con qualche elemento di valore, ma affatto trascendentale. Bisogna fare il mea culpa e riflettere sui perché hanno portato i calciatori monticiani a disputare una gara così incolore; insufficiente ogni singolo elemento e domenica al “San Marco” arriverà il quotato Gaeta! In campo servirà un atteggiamento diverso se si vuole puntare ad un risultato positivo. La cronaca. Dopo l’iniziale equilibrio in campo, con il nulla a farla da padrone, al 18’ per poco il Suio non sblocca il risultato. Sul traversone di Leone dalla corsia di destra, Veglia arriva con un attimo di ritardo rispetto alla traiettoria del pallone e l’opportunità sfuma. Al 28’, la conclusione di Sili da posizione defilata si perde lontano dal bersaglio pieno. Passano due minuti e Ionta, dall’interno dell’area di rigore, calcia in diagonale verso la porta difesa da Giustini che si distende e blocca a terra. Tutto qui un primo tempo anonimo! La ripresa si apre con una grossissima occasione creata e non sfruttata dalla formazione di casa. Martino a tu per tu con Giustini colpisce male la sfera consentendo al portiere ospite di bloccarla a terra. Al 18’, per un contatto dubbio tra Di Folco e Vellucci, il direttore di gara assegna un calcio di punizione al limite dell’area di rigore alla compagine pontina; sul punto di battuta si presenta Franco che con un gran tiro scavalca la barriera ed infila l’esterrefatto Giustini. Il vantaggio porta la formazione di casa ad aumentare l’aggressività in mezzo al campo con il Monte che non riesce a prendere le contromisure risultando costantemente evanescente! Al 44’, a sorpresa, i monticiani hanno la possibilità di pareggiare i conti. D’Avino, entrato in area di rigore, viene affrontato fallosamente da Tizzano con il signor Ermanni di Latina che assegna la massima punizione. La conclusione di Macciocca, potente ed angolata, viene respinta da Giordano per la gioia dei sostenitori di casa presenti sugli spalti. Al 49’, in contropiede, Vellucci realizza il gol del definitivo due a zero. Mesto ritorno a casa dei monticiani con il Suio Terme Castelforte che può festeggiare il primo, meritato, successo casalingo stagionale! 

Nel post gara L’A.S.D. Città Monte San Giovanni Campano ha espresso la vicinanza al proprio tesserato, Gabriele Grossi, per la perdita del caro zio. 


11^ giornata (12-11-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Priverno 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – PRIVERNO 1-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa (1’ st Paglia), D’Avino, Fiorini, Di Folco, Iozzi, Sili, Grossi, Macciocca, Faliero, Corrado. A disposizione: Liberti, Mastrantoni S., Cialone, Castelli, Cinelli, Mizzoni. Allenatore: Maurizio Promutico. 
PRIVERNO: Spilabotte, Rocca Galli (47’ st Lonardo), Di Giulio E., Martucci, Di Giulio M. (33’ st Marroni), Gurgui, Tomassi (43’ st Fratarcangeli), Di Massimo, Restaini, Azoitei, Sebastianelli. A disposizione: Oliva, Rufo, Rinaldi. Allenatore: Ubaldo Coco. 
Arbitro: Giovanni Di Palma di Cassino. 
Assistenti: Mattia Di Bello di Formia e Claudio Abbatecola di Cassino. 
Marcatore: 45’ st Faliero. 
Note: ammoniti: Testa (M), Tomassi (P) e Di Massimo (P). Recupero: 1’ pt;  5’ st. 

Il successo numero 6 in campionato per il Città Monte San Giovanni Campano porta la firma del classe 1999 Samuele Faliero! Per “demolire” il muro difensivo eretto dal tecnico del Priverno, Ubaldo Coco, è servita tanta pazienza e determinazione sino a trovare il gol vittoria nei minuti finali. I pontini sono scesi in campo con il chiaro intento di non prenderle in modo da portare a casa un punto in chiave salvezza! La cronaca. Dovendo rinunciare agli infortunati Terra, Saccoccia, Fanella, Florese e Cellupica, mister Promutico opta per la soluzione Iozzi al centro della difesa con Fiorini e Grossi a lottare in mezzo al campo; in appoggio all’attaccante Macciocca il guizzante Faliero con Sili pronto ad inserirsi in profondità. Di contro il tecnico dei pontini, Ubaldo Coco, opta per la difesa a 5 e per un folto centrocampo, con Gurgui unica punta. Al 14’, Testa, nel tentativo di sorprendere la guardinga retroguardia avversaria, calcia dalla distanza con la sfera che si perde a fondo campo. Due minuti dopo lo stesso Testa crossa un pallone invitante a centro area con Macciocca che devia debolmente verso la porta difesa da Spilabotte. Al 22’, Faliero, dalla fascia sinistra cerca e trova Corrado sulla corsia opposta ma la conclusione ravvicinata non inquadra lo specchio della porta. Al 30’, assolo di Grossi e palla all’accorrente Fiorini che di testa spedisce la sfera sopra la traversa. Qualche minuto dopo, per un contatto tra Faliero e Restaini, in piena area di rigore pontina, il direttore di gara lascia correre. Al 45’, sul calcio piazzato battuto da Iozzi la sfera viene colpita debolmente da D’Avino e per Spilabotte non ci sono problemi nel bloccare la stessa. Nel secondo tempo, mister Promutico si gioca la carta Paglia, per dare più peso al reparto offensivo, ed alla fine la scelta gli darà ragione! All’8’, sul cross di D’Avino dalla corsia di sinistra, Paglia anticipa in acrobazia il difensore avversario ma non inquadra lo specchio della porta. Passano centottanta secondi e con un lancio millimetrico Macciocca serve Paglia il cui tiro in diagonale fa la barba al palo prima di perdersi a fondo campo. Al 14’, Corrado serve Faliero, assist per Grossi che entrato in area di rigore perde l’attimo al momento di battere a rete e l’opportunità sfuma. Al 23’, dal corner battuto da Iozzi il pallone termina sui piedi di Macciocca che calcia di prima intenzione senza impensierire più di tanto la retroguardia avversaria. Due minuti dopo Sili si invola verso l’area di rigore avversaria ed al momento di calciare a rete si fa anticipare dal ritorno di Restaini. Al 27’, in contropiede, il Priverno va vicino al gol del vantaggio. Tomassi innesca Gurgui che a tu per tu con Giustini calcia alle stelle. Monte arrembante nei minuti conclusivi e Priverno che si difende con tutti gli effettivi. Allo scadere, sul cross di Iozzi dalla sinistra, Paglia salta più in alto di tutti e di testa indirizza la sfera nell’angolino basso alla sinistra della porta difesa da Spilabotte che con un gran colpo di reni la respinge; sul pallone si avventa come un avvoltoio Faliero che realizza il gol vittoria. Domenica trasferta a Suio per i monticiani che in settimana affronteranno, in trasferta, l’Alatri nell’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia… 


10^ giornata (05-11-2017) 
Monte San Biagio - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

MONTE SAN BIAGIO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1 
MONTE SAN BIAGIO: Matrone, Panella, Sepe, Stefanelli, Di Fazio, De Santis, Pedone (16’ st Di Vizio), Bertocco (32’ pt Conte), Di Giorgio (31’ st Bamboky), Vuolo, Mallozzi. A disposizione:Raso, Barlone, Rosati, Pirozzi. Allenatore: Davide De Filippis. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, D’Avino, Iozzi, Di Folco, Terra (10’ st Grossi), Corrado, Fiorini  Macciocca, Faliero, Cellupica (30’ pt Saccoccia). A disposizione: Liberti, Paglia, Mastrantoni, Ferraccioli, Cialone. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Giuseppe Scarpati di Formia. 
Assistenti: Emanuele Mariniello di Latina e Stefano Corrado di Formia. 
Marcatore: 12’ st Macciocca (rigore). 
Note: ammoniti: Bertocco (M), Di Fazio (M), Matrone (M), Panella (M) e Iozzi (C). Recupero: 1’ pt;  3’ + 1’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano sbanca il terreno di gioco della capolista Monte San Biagio e si porta a soli tre punti di distacco dalla vetta. 
Zero a uno il risultato finale firmato dal solito Loreto Macciocca, giocatore in grado di spostare gli equilibri di un match con una naturalezza disarmante. La sfida giocata allo stadio “Aldo Moro” è risultata ricca di spunti interessanti con le due squadre che si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto di gioco. Le attese della vigilia sono state rispettate e proseguendo sulla strada intrapresa le due compagini lotteranno per il salto di categoria sino all’ultima giornata di campionato. La cronaca. I monticiani, nonostante le assenze di elementi importanti quali sono Sili e Florese, hanno dimostrato ancora una volta solidità difensiva, determinazione in mezzo al campo e senso di appartenenza, caratteristiche fondamentali per raggiungere gli obiettivi prefissati! La cronaca. In avvio di gara è la formazione pontina a prendere in mano le redini del gioco con i monticiani che prendono le contromisure all’avversario di turno con il passare dei minuti. Dopo appena 2’, Vuolo entra in area di rigore e a tu per tu con Giustini calcia a fondo campo. Al 5’, Mallozzi fa tutto da solo e da fuori area conclude lontano dal bersaglio pieno. I monticiani guadagnano gradualmente metri in mezzo al campo con il Monte San Biagio che fatica a proporsi dalle parti di Giustini. Al 26’, Giustini, complice il terreno di gioco reso viscido dalla pioggia, rinvia corto nella zona di Di Giorgio che si invola verso l’area di rigore avversaria; al momento di battere a rete Di Folco lo anticipa deviando il pallone in corner. Due minuti dopo, lancio millimetrico di Iozzi per Cellupica che controlla la sfera e calcia al volo di sinistro verso la porta avversaria con Matrone che sventa la minaccia. In pieno recupero, la gran conclusione di Conte, destinata in rete, viene respinta in angolo dal prodigioso intervento di Giustini. La ripresa si apre con la conclusione di Mallozzi (2’) che anticipa Giustini; la sfera destinata in fondo al sacco viene respinta sulla linea di porta dal prodigioso recupero in scivolata di D’Avino. Al 10’, la conclusione di Fiorini dalla corsia di destra viene deviata in calcio d’angolo da Matrone. Passano centoventi secondi ed il Monte si porta in vantaggio. Palla filtrante per Macciocca messo giù in piena area di rigore dal numero 1 di casa. Per il direttore di gara, ben appostato, non ci sono dubbi nel concedere il sacrosanto penalty al team ospite. Dal dischetto lo specialista Macciocca supera Matrone con un perfetto tiro angolato. La rete del vantaggio fornisce agli ospiti una gran carica agonistica e nonostante il maggior possesso palla dei pontini, i monticiani gestiscono il vantaggio in scioltezza. Al 32’, Testa calcia in diagonale da fuori area con Matrone che blocca la sfera senza problemi, non accorgendosi di Macciocca libero sulla corsia opposta. Al 37’, Bamboky, in mischia, calcia sopra la traversa da buona posizione. Nei minuti finali non succede più nulla con i monticiani che portano a casa un successo prezioso quanto meritato. E domenica prossima al “San Marco” arriverà il Priverno…


9^ giornata (29-10-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Polisportiva Tecchiena 1-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – POLISPORTIVA TECCHIENA 1-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, D’Avino, Fiorini, Di Folco, Terra, Sili (15’ st Cellupica), Grossi (30’ st Iozzi), Macciocca, Faliero, Saccoccia (30’ st Corrado). A disposizione: Liberti, Paglia, Mastrantoni P., Mizzoni. Allenatore: Maurizio Promutico.
POLISPORTIVA TECCHIENA: Gori, Dell’Orco, Rizzuto, Frioni, Frezza, Colasanti, Magliocchetti, D’Arpino, Galuppi (45’ st Iadipaolo), Settanni (15’ pt Paris (42’ st Bonanni), Fontana (36’ st Capogna). A disposizione: Mumuni, Arrabito, Mata. Allenatore: Paolini.
Arbitro: Gerardo Simone Caruso di Roma 1.
Assistenti: Alessandro Conti di Frosinone e Matteo Manni di Frosinone.
Marcatori: 26’ pt Terra (M), 20’ st Galuppi (T).
Note: ammoniti: D’Avino (M), Di Folco (M), Sili (M) e D’Arpino (T). Recupero: 5’ st.

Successo di nuovo rimandato per il Città Monte San Giovanni Campano.
Al “San Marco” i giallo-azzurri di mister Maurizio Promutico non vanno oltre l’uno a uno casalingo con il Tecchiena e vedono allontanarsi la vetta della classifica. Ora i punti di ritardo dalla capolista Monte San Biagio sono 6 e domenica prossima si giocherà il big-match in terra pontina. Restando alla sfida con gli alatrensi, la stessa è stata pesantemente condizionata dall’infelice direzione di gara del signor Caruso di Roma 1, decisivo, come il direttore di gara di domenica scorsa contro il Lenola, nelle scelte adottate! Non è un periodo fortunato per gli arbitri con i monticiani che puntualmente arrivano al “San Marco” e commettono errori in serie contro il club di casa; sbagliare è umano, ci mancherebbe, ma se l’errore, come sta succedendo nell’ultimo periodo, è a discapito di una sola squadra c’è da preoccuparsi! Detto della scarsa performance dell’arbitro, di cui parleremo ampiamente nella cronaca del match, va rimarcato che la formazione di casa, rispetto a domenica scorsa, non ha disputato una grande partita. La cronaca. Mister Promutico in avvio si affida al 4-3-3 con Testa, Terra, Di Folco e D’Avino nel reparto arretrato; Fiorini, Sili e Grossi a centrocampo; Faliero, Macciocca e Saccoccia nel tridente offensivo. Mister Paolini propone il 4-4-2 con diversi ex in campo; Frioni e Magliocchetti a centrocampo, Settanni di punta. Il primo acuto è di marca monticiana con il tiro da fermo, dalla distanza, di Testa (7’) che per poco non sorprende Gori, scavalcato dalla traiettoria della sfera che si perde a fondo campo. Sono i monticiani a fare la gara con gli ospiti che si mostrano guardinghi senza rischiare nulla nella fase difensiva. Al 26’, il Monte passa. Dagli sviluppi di un calcio piazzato da posizione defilata, Saccoccia appoggia la sfera a Macciocca che salta con una finta Frezza e crossa a centro area per il colpo di testa vincente di Terra. Al 31’, Macciocca fa tutto da solo e dopo essersi sistemato la sfera sul piede destro conclude dalla distanza non trovando di un nulla lo specchio della porta. Al 36’, è il Tecchiena a farsi vivo dalle parti di Giustini con la conclusione di D’Arpino deviata in corner da Terra. Al 44’, altra grande giocata di Macciocca sulla fascia sinistra e traversone a centro area respinto corto dalla difesa ospite; il pallone termina nella zona di Sili il cui destro al volo si stampa sulla traversa a portiere battuto. Le squadre tornano negli spogliatoi con i monticiani avanti di un gol! Nel secondo tempo torna in campo un Tecchiena più convinto con i padroni di casa che commettono l’errore di abbassarsi troppo sulla difensiva. La gara i ragazzi di Promutico la gestiscono senza particolari problemi ed al 9’ si vedono negare un penalty solare. Il fallo in piena area di rigore di Dell’Orco su Faliero non viene sanzionato dal direttore di gara che lascia correre. Al 20’, per completare una gara da dimenticare, ci pensa il secondo assistente a far sbagliare l’arbitro non segnalando l’evidente posizione di fuorigioco che consente a Galuppi di pareggiare. La sfida finisce praticamente qui con i padroni di casa che non riescono a creare pericoli alla porta avversaria, eccezion fatta per il colpo di testa di D’Avino (39’) su angolo di Iozzi. Domenica prossima il Monte farà visita alla capolista Monte San Biagio mentre il Tecchiena riceverà in casa la visita del Terracina… 


8^ giornata (22-10-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Pro Calcio Lenola 0-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – PRO CALCIO LENOLA 0-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Corrado (21’ st Saccoccia), Di Folco (25’ st Florese), Fanella, D’Avino, Terra, Sili, Grossi, Macciocca, Paglia, Cellupica (1’ st Faliero). A disposizione: Liberti, Mastrantoni P., Mizzoni, Mastrantoni S. Allenatore: Maurizio Promutico. 
PRO CALCIO LENOLA: Stefanini A., Gaudiano, Guglietta, Cucchi, Di Girolamo, Tiberia, De Bonis (40’ st Riccardi), Ruscitto, Tedeschi (26’ st Venerelli), Tretola (44’ st Alla), Zerrad (36’ st Massara). A disposizione: Susa, Piccione, Rizzi. Allenatore: Ubaldo Stefanini. 
Arbitro: Davide Di Giuseppe di Frosinone. 
Assistenti: Alessandro Conte di Albano Laziale ed Ivano Martelluzzi di Frosinone. 
Marcatore: 43’ pt Tedeschi. 
Note: espulso al 5’ st Fanella (M) per un fallo di gioco. Ammoniti: Terra (M), Sili (M), Macciocca (M), Faliero (M), Florese (M), Guglietta (L) e Cucchi (L). Gara sospesa per 5’ nel corso della ripresa a causa della nebbia. Recupero: 5’ st.

La classica giornata no! Da tutti i punti di vista…sfortuna compresa! Che la sfida contro la Pro Calcio Lenola non fosse nata sotto la migliore stella per il Città Monte San Giovanni Campano lo si è capito nei primi 10 minuti di gioco quando le due conclusioni da applausi di bomber Loreto Macciocca hanno finito la loro corsa entrambe sul palo! Se a questo aggiungiamo un arbitraggio difficile da comprendere ed un gran tiro di Tedeschi, lo zero a uno conclusivo è presto spiegato… Sulla direzione, insufficiente, del signor Davide Di Giuseppe di Frosinone e del secondo assistente, il signor Ivano Martelluzzi di Frosinone, ci vogliamo e dobbiamo soffermare qualche istante. La giacchetta nera ha sbagliato di tutto e di più, e tra gli episodi più clamorosi da segnalare, oltre alle numerose ed inspiegabili interruzioni del gioco, ricordiamo il calcio di rigore negato a Faliero, la rete annullata per fuorigioco allo stesso Faliero su segnalazione del secondo assistente, l’espulsione diretta, affrettata, di Fanella ed il recupero, di appena 5’, dopo che la sfida è stata sospesa 5’ per nebbia e le sostituzioni sono state ben 7! Il direttore di gara con il passare dei minuti ha perso la bussola ed ai primi errori ne ha aggiunti altri. La cronaca. Avvio di gara tutto di marca monticiana ed al 3’ al termine di un’azione travolgente orchestrata da Grossi, Sili crossa per Macciocca il cui sinistro di prima intenzione, dal limite dell’area di rigore, si stampa sul palo a portiere battuto. Al 10’, Macciocca si ripete e con un bolide dai quaranta metri colpisce l’incrocio dei pali. Al 19’, sul calcio piazzato di Grossi dal limite dell’area di rigore, Macciocca salta più in alto di tutti ma il colpo di testa, centrale, è facile preda dell’estremo difensore Stefanini. Al 25’, la conclusione di Zerrad da fuori area non crea problemi all’attento Giustini. Al 32’, il calcio piazzato battuto da Fanella dalla distanza viene deviato in corner dal portiere ospite. In prossimità dello scadere, al 43’, la conclusione angolata di De Bonis viene respinta da Giustini con un gran colpo di reni; l’azione prosegue e Tedeschi con un gran tiro a giro batte il numero 1 di casa. Squadre negli spogliatoi con il Lenola avanti di un gol. Nella ripresa i monticiani tornano in campo determinati a recuperare il risultato. Al 1’, mischia furibonda davanti a Stefanini con gli attaccanti monticiani che non riescono a trovare la zampata vincente. All’8’, cross di Grossi dalla fascia destra per il colpo di testa di Paglia che non inquadra lo specchio della porta; sulla sfera si avventa Faliero che non riesce a deviarla in fondo al sacco. Tre minuti dopo D’Avino, tra i migliori in casa giallo-azzurra, calcia dalla distanza con Stefanini che blocca in due tempi. Il forcing monticiano è costante nella metà campo avversaria e nonostante le continue interruzioni dell’arbitro il gol sembra nell’aria. Al 24’, l’arbitro nega un rigore solare ai monticiani per un fallo in piena area di rigore di Tiberia su Faliero. Al 33’, il tiro di Terra da fuori area diventa un assist al bacio per Faliero che batte Stefanini; il gol, regolarissimo, viene annullato per una posizione di fuorigioco inesistente segnalata dal secondo assistente! Inutile il forcing finale dei giallo-azzurri con il Lenola che chiude tutti gli spazi ed il direttore di gara che spezzetta senza motivo il gioco con continue interruzioni. Domenica prossima i monticiani sono attesi da un altro impegno casalingo contro la Polisportiva Tecchiena… 


7^ giornata (15-10-2017) 
Pontinia - Città Monte San Giovanni Campano 1-2

PONTINIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-2  
PONTINIA:
 Ristic, Bottoni, Vanzari, Di Fazio, Ceccarelli, Dell’Isola, Maresca (5’ st Seghetti), Manauzzi (12’ st D’Agostino), Tosti (22’ st Pietrosanti), D’Amico, Cinelli. A disposizione: Catalani, Venditti, Paccagnella, Nogarotto. Allenatore: Fabrizio Cencia. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Corrado, Di Folco, Fiorini, D’Avino, Terra, Cellupica (25’ st Saccoccia), Fanella, Macciocca, Paglia, Sili. A disposizione: Liberti, Mastrantoni P., Cialone, Mizzoni, Mastrantoni S., Castelli. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Abdulkadir Mohamed Abukar di Aprilia. 
Assistenti: Paolo Cozzuto di Formia e Stefano Pignalosa di Formia. 
Marcatori: 9’ pt D’Amico (P), 18’ pt Macciocca (M), 32’ st Macciocca (M) (rigore). 
Note: espulsi: al 32’ st Vanzari (P) per fallo da ultimo uomo; al 40’ st Seghetti (P) per proteste; al 43’ st Fiorini (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: D’Amico (P) e Giustini (M).

Espugnato il “Riccardo Caporuscio” di Pontinia. Per il Città Monte San Giovanni Campano una vittoria che vale doppio considerando che alla vigilia mister Maurizio Promutico ha dovuto rinunciare agli infortunati Iozzi, Florese, Grossi, Faliero ed allo squalificato Testa! Chi è sceso in campo ha dato, come sempre, l’anima venendo premiato al termine di novanta minuti di gioco entusiasmanti! Ancora una volta va sottolineata la prova dei valorosi giallo-azzurri che si sono battuti con ardore sin dall’avvio; decisiva la doppietta di bomber Loreto Macciocca, calciatore dalle doti tecniche ed umane straordinario. In queste situazioni, come si suol dire, bisogna fare gruppo, stringendosi l’uno all’altro per puntare alla meta con determinazione e voglia di vincere! È ciò che ha fatto quest’oggi il team monticiano, autore di una prova sopra le righe al cospetto di una squadra che ha dato tutto, sino alla fine, dopo essersi portata inizialmente in vantaggio. Anche con il gol da recuperare i giallo-azzurri non si sono disuniti, continuando a remare dalla stessa parte, decisi a centrare un successo fondamentale per la classifica ed il morale! La cronaca. In avvio di gara match equilibrato tra le due contendenti. A schiodare il risultato dall’iniziale zero a zero ci pensa D’Amico (9’) che raccoglie la sfera dal corner e da fuori area batte Giustini. Al 15’, il calcio piazzato di Macciocca dal limite dell’area di rigore si perde di poco a fondo campo. È il preludio al gol che si concretizza al 18’. Sul cross di D’Avino dalla corsia di destra, Macciocca stoppa la sfera all’altezza del dischetto del calcio di rigore e con un tiro perfetto riporta il risultato in parità. Tre minuti più tardi lo stesso Macciocca cerca il gol della domenica; vedendo il portiere Ristic fuori dai pali calcia da metà campo e per poco non mette a segno una rete straordinaria. Al 26’, Fiorini serve Fanella che innesca Macciocca in posizione centrale; il numero 9 ospite avanza palla al piede dalla tre-quarti prima di concludere debolmente da fuori area. Al 38’, il direttore di gara annulla per un’evidente posizione di fuorigioco il gol a Tosti. È l’ultima emozione della prima frazione di gioco. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo ancor più determinati alla ricerca del gol vittoria. Al 18’, Paglia va in gol ma l’arbitro annulla per una gamba tesa sul portiere pontino davvero dubbia. Al 22’, Sili salta in dribbling Ceccarelli e conclude verso la porta avversaria con Ristic che devia in angolo. Dalla panchina mister Promutico tira fuori il colpo vincente. Il neo-entrato Saccoccia, al 32’, viene atterrato in piena area di rigore da Vanzari inducendo il direttore di gara ad assegnare il penalty e l’espulsione del difensore di casa. Dal dischetto lo specialista Loreto Macciocca(nella foto d'archivio) non perdona superando con freddezza il portiere Ristic. Al 36’, altra azione da applausi di Saccoccia atterrato da Seghetti che finisce anzitempo sotto la doccia per proteste. Quattro minuti dopo, scambio in velocità tra Macciocca e Sili la cui conclusione ravvicinata viene deviata in angolo dall’estremo difensore pontino. Sul tiro dalla bandierina il colpo di testa di Macciocca si perde di un soffio a fondo campo. Allo scadere Sili colpisce la traversa da buona posizione mentre al 46’ è D’Amico a centrare il palo esterno con Giustini proteso sulla traiettoria della sfera. Finisce sull’1-2 una gara tirata, giocata alla perfezione dagli ospiti. Ora i monticiani sono attesi da due sfide casalinghe consecutive; con la Pro Calcio Lenola e con la Polisportiva Tecchiena… Ma guai a guardare la classifica!


6^ giornata (08-10-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Sora 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SORA 0-0  
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Giustini, D’Avino, Fanella (49’ st Cellupica), Fiorini, Di Folco, Terra, Corrado, Grossi, Macciocca, Faliero, Sili. A disposizione: Liberti, Testa, Saccoccia, Mastrantoni, Mizzoni, Cinelli. Allenatore: Maurizio Promutico. 
SORA: Faticanti, Cardazzi, Reali (39’ st Tomei), Di Sarra, Bellucci, Cianfarani, Antonini, Simoncelli (1’ st Gemmiti), Cirelli E. (16’ st Di Stefano), Gigli (31’ st Recchia), La Rocca (1’ st Sciucco). A disposizione: Santoro, Iannuccelli. Allenatore: Antonio Tersigni. 
Arbitro: Vito Guerra di Venosa. 
Assistenti: Pasquale Picillo di Cassino e Daniele Tasciotti di Latina. 
Note: espulso: al 25’ st dalla panchina Testa (M) per proteste. Ammoniti: D’Avino (M), Terra (M) e Cianfarani (S). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

La sfida d’alta classifica tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Sora si chiude sullo zero a zero. Il pareggio mantiene le due formazioni a ridosso del gruppo di testa e per quanto visto al “San Marco” entrambe si giocheranno il salto di categoria sino al termine della stagione. L’ampia rosa di calciatori a disposizione di mister Antonio Tersigni gli permette di avere più alternative a disposizione ed i cinque cambi effettuati nei novanta minuti di gioco gli hanno consentito di schierare forze fresche in corso d’opera. I monticiani di mister Maurizio Promutico nonostante le numerose e pesanti assenze si sono disimpegnati in maniera perfetta, uscendo dal terreno di gioco tra gli applausi del numeroso e sportivissimo pubblico presente sugli spalti! La cronaca. Nella sfida tra giallo-azzurri e bianco-neri è mancato soltanto il gol in quanto a prendere il sopravvento è stato il tatticismo imposto dai due allenatori. In effetti di nitide palle gol ne abbiamo registrate davvero poche tenendo conto che il gioco si è sviluppato soprattutto a centrocampo. In avvio di gara sono i padroni di casa a tenere in mano il pallino di gioco con un pressing asfissiante ed una manovra avvolgente davvero interessante. Al minuto numero 11, Macciocca, tra i migliori in campo nonostante le non perfette condizioni fisiche, serve sulla corsa Faliero che con un tiro di sinistro potente ma centrale si vede respingere la conclusione dal giovane Faticanti. Al 18’, sul tiro da fermo di Faliero, Fanella prolunga di testa verso Di Folco che, appostato sul secondo palo, non riesce ad inquadrare, di testa, lo specchio della porta e l’opportunità sfuma. Al 28’, sull’errore in disimpegno di Corrado, La Rocca serve una palla d’ora all’ex Enrico Cirelli, a tu per tu con Giustini; la conclusione ravvicinata trova la respinta del portierone di casa perfezionata in angolo dall’attento Di Folco. Al 41’, buona opportunità per i monticiani con Sili che serve in profondità Fanella che conclude da posizione defilata invece di servire Macciocca, appostato da solo a centro area. Le due squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di parità. Ad inizio ripresa il Sora si ripresenta sul terreno di gioco con due novità; Gemmiti per Simoncelli e Sciucco per La Rocca. Al 3’, sul calcio piazzato dal limite dell’area di rigore, Grossi tocca la sfera per Fanella la cui conclusione viene deviata in angolo da Faticanti. Intorno al quarto d’ora, mister Tersigni inserisce, al posto di Cirelli, Di Stefano che va a far coppia con l’ex Gigli. La gara, nonostante i cambi, non regala grosse emozioni in zona gol ed i minuti scorrono inesorabili con il risultato che resta inchiodato sullo zero a zero. Sul fronte opposto mister Promutico non ritiene opportuno effettuare sostituzioni e gli undici giocatori schierati in avvio continuano a correre a tutto campo senza un attimo di pausa. Al 25’, il difensore Testa viene espulso ingenuamente dalla panchina per qualche parola di troppo proferita contro il direttore di gara. Nei minuti finali subentra un po’ di nervosismo con le due squadre che non ci stanno a pareggiare la gara. Tutto rimane racchiuso in un sano agonismo ed il risultato, nonostante i quattro minuti di recupero, non si sbloccherà dallo zero a zero di partenza. Domenica prossima i monticiani faranno visita al Pontinia mentre il Sora riceverà al “Tomei” la capolista Monte San Biagio. 


5^ giornata (01-10-2017) 
Mistral Città di Gaeta - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

MISTRAL CITTÀ DI GAETA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1 
MISTRAL CITTÀ DI GAETA:
 Caso, Bernisi, Di Russo, Vitale, Fortunato, Monforte, Siniscalchi (39’ st Di Franco), Mallardi (40’ st Fiore), Parasmo (24’ st Di Florio), Fanelli, Di Trocchio (30’ st Esposito). A disposizione: D’Incà, Casaburi, Pensiero. Allenatore: Alessandro Parisi. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Corrado, Florese, Iozzi (44’ pt Fiorini), Di Folco, Terra, Cellupica (1’ st Saccoccia (23’ st Mastrantoni), Grossi, Macciocca, Faliero, Fanella (1’ st D’Avino). A disposizione: Liberti, Testa, Mizzoni. Allenatore: Maurizio Promutico. 
Arbitro: Simone Sanseverino di Latina. 
Assistenti: Claudio Abbatecola di Cassino e Domenico Franchitto di Cassino. 
Marcatori: 17’ st Parasmo (G), 40’ st Macciocca (M). 
Note: ammoniti: Monforte (G), Di Trocchio (G), Di Franco (G), Giustini (M), Florese (M), Fanella (M) e D’Avino (M).

Il solito Macciocca regala al Città Monte San Giovanni Campano un pareggio (1-1) prezioso in casa del Mistral Città di Gaeta. 
La gara, insidiosa, vede i padroni di casa mantenere un maggior possesso palla in avvio di gara con i monticiani che salgono in cattedra con il passare dei minuti. Nel secondo tempo Macciocca risponde a Parasmo e l’uno a uno va in archivio tra gli applausi dei presenti al “Riciniello”. La cronaca. Nel corso della prima frazione di gioco, come dicevamo, sono i gaetani a tenere in mano il pallino del gioco senza peraltro impensierire la retroguardia ospite. All’11’, il primo tiro in porta lo effettua Macciocca con la sfera che si perde a fondo campo. Due minuti dopo il tiro in diagonale di Fanella sfiora il palo della porta difesa da Caso prima di perdersi a fondo campo. Al 23’, il calcio di punizione di Iozzi dal limite dell’area di rigore viene bloccato a terra dal numero 1 di casa in due tempi. Al 30’, azione personale di Di Trocchio che salta in dribbling Corrado e Cellupica e lascia partire un gran tiro che un super Giustini devia in angolo. Quattro minuti più tardi di nuovo Di Trocchio protagonista con la conclusione potente ed angolata che lambisce il palo della porta difesa da Giustini. Nella ripresa, al 3’, Corrado ci prova da fuori area con la palla che si perde di poco sopra la traversa. Al 13’, azione monticiana prolungata con Fanelli che calcia fuori di poco. Al 17’, il Mistral si porta in vantaggio. Accelerazione di Di Trocchio sull’out di destra e palla a centro area sulla quale si avventa Parasmo che infila l’incolpevole Giustini. Al 25’, nitida palla gol creata e non concretizzata dai monticiani. Manovra arrembante sulla corsia laterale di Macciocca che chiede ed ottiene l’uno-due da Grossi; palla a Terra che da solo dinanzi al portiere avversario si divora il gol del pareggio. Al 28’, mischia furibonda in area pontina con Terra che trova la traiettoria giusta ma sulla linea di porta rinvia Di Russo. Al 40’, il Monte trova il pari. Bomber Loreto Macciocca salta con un sombrero Bernisi e con un gran tiro di destro ad incrociare non lascia scampo a Caso. E domenica al “San Marco” arriverà la vice-capolista Sora…


4^ giornata (24-09-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Alatri 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ALATRI 1-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Giustini, Testa, Florese, Iozzi, Di Folco, Terra, Cellupica (1’st Saccoccia), Grossi (28’ st Fiorini), Macciocca, Faliero (35’ st Corrado), Sili. A disposizione: Liberti, Fanella, Paglia, Mizzoni. Allenatore: Maurizio Promutico. 
ALATRI: Mancini, Culicelli (28’ st Del Vescovo), Pirone, Galuppi, Cipriani (37’ st Improta), Cestra, Fiacco, Simone, Mastroianni (17’ st Pignoli), Kawashima, Pompili. A disposizione: Pavia, Ailenti, Ambrosetti, Taritera. Allenatore: Fabio Ceci. 
Arbitro: Alessandro Iudicone di Formia. 
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Luca Passeri di Roma 1. 
Marcatore: 21’ st Macciocca.     
Note: al 21’ st Maccioca (M) si fa respingere il calcio di rigore da Mancini (A). Ammoniti: Iozzi (M), Sili (M), Fiacco (A) e Simone (A). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Vince (1-0) ma non convince in pieno il Città Monte San Giovanni Campano. Dinanzi al pubblico amico, reduce da due vittorie consecutive, i monticiani di mister Maurizio Promutico compiono un passo indietro, rispetto alle gare precedenti, al cospetto di un Alatri pimpante. Ma nel calcio, si sa, l’importante è vincere ed averlo fatto, grazie al gol del solito Loreto Macciocca, consente ai giallo-azzurri di portare a casa un successo fondamentale in ottica classifica e di guardare al futuro con ottimismo. Complimenti all’Alatri per la grinta dimostrata nel corso dei 90’ di gioco e continuando a giocare con la stessa intensità messa in campo al “San Marco” dovrebbero centrare il proprio obiettivo stagionale senza particolari problemi. La cronaca. Al 3’, sul calcio di punizione dal limite dell’area di rigore, Iozzi appoggia la sfera a Florese il cui sinistro angolato viene deviato in angolo da Mancini. Il match stenta a decollare e vive di rari momenti emozionanti. Al 20’, Florese accelera sulla corsia di sinistra e con un cross tagliato trova Macciocca sul secondo palo; l’attaccante monticiano cincischia sulla sfera e l’opportunità sfuma. Passano centoventi secondi e Cellupica con una conclusione da posizione defilata non trova lo specchio della porta. Al 25’, sul cross di Testa dall’out di destra, Macciocca salta più in alto di tutti e di testa non riesce ad indirizzare la sfera in porta. Le emozioni del primo tempo finiscono qui! Nella ripresa, all’8’, l’Alatri sfiora il gol del vantaggio. Sul gran tiro a giro di Simone, Giustini, con una respinta straordinaria, salva il risultato. Al 21’, lancio millimetrico in profondità di Iozzi per Faliero il cui tocco sotto a superare Galuppi viene deviato con la mano dal difensore ospite inducendo l’arbitro ad assegnare la massima punizione. Sul dischetto va Macciocca la cui conclusione angolata viene respinta da Mancini che nulla può sul tap-in successivo del numero 9 di casa. La reazione ospite non produce occasioni da gol a parte un colpo di testa di Pirone (45’) che si perde di poco a fondo campo dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Domenica prossima monticiani impegnati in casa del Mistral Città di Gaeta; gli alatrensi riceveranno al “Chiappitto” la visita del Monte San Biagio… 


3^ giornata (17-09-2017) 
Sporting Calcio Vodice - Città Monte San Giovanni Campano 1-2

SPORTING CALCIO VODICE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-2
SPORTING CALCIO VODICE:
 Minutilli, Guarnieri, Dalla Nora, Iacovacci, Manni, Renzi, Sannino (26’ st Costanzi), Petricca (31’ st Berti), Campagna, Petitti (16’ st Prezioso), Marconi. A disposizione: Bagnariol, Altobelli, Di Donato, Micolani. Allenatore: Andrea Bellamio.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, Testa, Florese, Iozzi, Di Folco, Terra, Cellupica (17’ st Corrado), Grossi, Macciocca, Faliero, Sili. A disposizione: Liberti, Fanella, Paglia, Mizzoni, Saccoccia, Fiorini. Allenatore: Maurizio Promutico.
Arbitro: Vincenzo Marino di Formia.
Assistenti: Antonio Laudando di Aprilia e Valerio Brizzi di Aprilia.
Marcatori: 33’ pt Cellupica (M), 45’ pt Sannino (S), 4’ st Macciocca (M).  
Note: ammoniti: Prezioso (S) e Sili (M). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Il successo ottenuto in casa dello Sporting Calcio Vodice dà continuità ai risultati ottenuti dal Città Monte San Giovanni Campano in questo avvio di stagione. L’uno a due conclusivo risulta essere fin troppo striminzito per Grossi e compagni, capaci di tenere in mano il pallino del gioco per l’intero arco del match senza però assestare il colpo del ko che avrebbe reso il finale di gara più tranquillo. L’importante era vincere e pertanto i giallo-azzurri hanno fatto in pieno il proprio dovere! Con D’Avino ai box per infortunio, mister Maurizio Promutico ridisegna l’undici iniziale rispetto a domenica scorsa con l’inserimento di Cellupica e Testa sin dal primo minuto e le scelte alla fine gli daranno ragione! Sul versante opposto, la compagine pontina, pur con qualche buona individualità, si è dimostrata inferiore all’avversario di turno e nonostante il momentaneo pareggio ottenuto sul finire della prima frazione di gioco ha dovuto alzare bandiera bianca contro una squadra che non le ha lasciato scampo! La cronaca. La prima occasione da gol è di marca ospite con Macciocca (4’) che raccoglie l’assist di Faliero e di sinistro chiama Minutilli alla prima parata dell’incontro. Al 13’, il bomber ospite si ripete con un altro tiro dall’intero dell’area di rigore che non crea problemi all’attento numero 1 di casa. I monticiani crescono con il passare dei minuti costringendo la formazione di Bellamio sulla difensiva. Al 19’, Macciocca imbecca Faliero che da ottima posizione calcia alle stelle vanificando una ghiotta occasione. Al 32’, spunto di Grossi, tra i migliori in campo, da posizione centrale e palla a Faliero la cui conclusione debole e centrale non crea problemi alla porta difesa da Minutilli. Il gol è nell’aria ed un minuto dopo si concretizza. Accelerazione centrale di Grossi e scarico sulla corsia di destra per Cellupica che con un gran tiro in diagonale consente al Città Monte San Giovanni Campano di portarsi in vantaggio. Al 42’, i monticiani vanno vicini al gol del raddoppio con Macciocca la cui conclusione viene deviata in angolo dal portiere. Allo scadere errore in disimpegno della retroguardia monticiana e palla a Sannino che batte Giustini con un gran tiro di sinistro ravvicinato. Squadre al riposo sull’uno a uno. In avvio di ripresa la formazione ospite si riporta subito in vantaggio. Al 4’, il tiro da fermo di Iozzi, dal limite dall’area di rigore, trova la deviazione vincente di Macciocca con un perentorio colpo di testa. Due minuti dopo, il calcio piazzato di Petitti viene parato a terra da Giustini. Con il passare dei minuti i giallo-azzurri amministrano l’esiguo vantaggio, non trovando il colpo del ko e la sfida rimane aperta sino al termine. Al 43’, il tiro a giro di Macciocca da fuori area dà l’illusione del gol con la sfera che si perde a fondo campo. Il triplice fischio del direttore di gara, dopo 4’ di recupero, consente ai giallo-azzurri di festeggiare il secondo successo consecutivo in campionato. Domenica al “San Marco” arriverà l’Alatri per un derby che si preannuncia spettacolare…


2^ giornata (10-09-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Scalambra Serrone 3-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SCALAMBRA SERRONE 3-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Giustini, Corrado (8’ st Saccoccia), Florese, Iozzi, Di Folco, Terra, Sili, Grossi, Macciocca, Faliero, Fiorini (8’ st Testa). A disposizione: Liberti, Fanella, D’Avino, Mizzoni. Allenatore: Maurizio Promutico.
SCALAMBRA SERRONE: Damizia, Alessandri, Colavecchi, Moselli (44’ st Brocchetti), Cristofari, Sabellico (28’ st Iasiello), Traversi (44’ st Borgia), Proietto (28’ st Gabrielli), Terenzi, Verrecchia, Fiacco. A disposizione: Cipriani, Atturo, De Angelis. Allenatore: Testa.
Arbitro: Francesco Ercole di Latina.
Assistenti: Stefano Petrella di Albano Laziale e Davide Fabrizi di Frosinone.
Marcatori: 6’ pt autorete Corrado (S), 44’ pt Faliero (M), 14’ st Iozzi (M), 39’ st Macciocca (M).    
Note: ammoniti: Iozzi (M), Faliero (M), Alessandri (S), Colavecchi (S) e Cristofari (S). Recupero: 3’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano bagna con un successo la prima gara interna stagionale. 
Al “San Marco” la formazione di mister Maurizio Promutico supera (3-1) in rimonta lo Scalambra Serrone sciorinando un calcio da applausi! Faliero, Iozzi e Macciocca gli autori dei tre gol giallo-azzurri. Per gli ospiti una sconfitta difficile da evitare dopo che erano scesi in campo con il chiaro intendo di difendersi per strappare un risultato positivo. La sfida per la formazione di mister Testa si mette subito in discesa grazie al gol del vantaggio ottenuto con buona dose di fortuna al minuto numero 6. Sull’innocuo traversone di Traversi dall’out di destra, Corrado, nel tentativo di respingere la sfera in angolo, la deposita alle spalle dell’esterrefatto Giustini. Risulterà questo l’unico “tiro in porta” degli ospiti nel corso dei 90’ minuti di gioco. I padroni di casa di mister Maurizio Promutico, pur trovando qualche difficoltà nel superare l’attenta retroguardia ospite, si riversano con tutti gli effettivi nella metà campo avversaria, sfiorando in diverse circostanze il gol del pareggio. Al 23’, sulla rimessa laterale di Sili, Florese crossa a centro area per Faliero che prolunga la sfera verso Terra che non riesce ad addomesticarla e la chance sfuma. Due minuti dopo Sili, dalla corsia di sinistra, si accentra palla al piede e con un bolide di destro spedisce la sfera ad un nulla dall’incrocio dei pali. Al 30’, angolo di Iozzi e colpo di testa di Terra di poco alto sopra la traversa. Il forcing monticiano è ormai costante e lo Scalambra Serrone fa fatica a difendere il prezioso vantaggio. Al 32’, sul perfetto cross di Iozzi, Fiorini, di testa, devia la sfera verso la porta di Damizia che attento blocca in presa alta. In prossimità dello scadere della prima frazione di gioco (44’) i padroni di casa trovano il meritato pareggio. Il tiro da fermo di Iozzi dalla distanza colpisce la traversa e sulla ribattuta il giovane Faliero è più lesto di tutti a depositare il pallone alle spalle di Damizia. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo decisi a conquistare i tre punti in palio. Al 14’, Sili, tra i migliori in campo, scatta verso l’area di rigore avversaria venendo messo a terra da Cristofari all’ingresso della stessa. Sul pallone si presenta Iozzi la cui conclusione scavalca la barriera e termina la propria corsa in rete dopo aver toccato il palo alla destra dell’estremo difensore ospite. La rete del sorpasso non accontenta i padroni di casa che continuano a spingersi in avanti alla ricerca del gol della sicurezza. Al 21’, Monte vicino al tris. Ripartenza 3 contro 2 con Macciocca che serve Faliero palla a Sili; conclusione potente e ravvicinata che un superlativo Damizia devia in corner. Al 39’, si concretizza il tre a uno. Florese si invola sulla corsia di sinistra da metà a campo e con un cross a tagliare l’intera difesa ospite trova sul secondo palo l’accorrente Macciocca che in scivolata realizza il gol del definitivo tre a uno. Minuti finali di pura accademia per i monticiani che portano a casa una vittoria preziosa quanto meritata. Domenica prossima i ragazzi di mister Promutico affronteranno in trasferta lo Sporting Calcio Vodice mentre lo Scalambra Serrone riceverà tra le mura amiche la visita del Monte San Biagio.


1^ giornata (03-09-2017) 
Terracina - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

TERRACINA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
TERRACINA:
 Cristofaro, Alla (1’ st Russo), Fratini, Centra, Campobasso, Villacaro, Carfora, Borelli, Pisacane, Fia, Parisella. A disposizione: Petricone, Marigliani, D’Onofrio, Tassini, Cervoni. Allenatore: Sergio Milo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Giustini, D’Avino (1’ st Fanella), Florese, Iozzi, Terra, Di Folco, Sili, Faliero, Macciocca, Grossi, Saccoccia (44’ pt Corrado). A disposizione: Liberti, Fiorini, Mizzoni, Mastrantoni, Fabrizi. Allenatore: Maurizio Promutico.
Arbitro: Andrea Crescenzio di Aprilia.
Assistenti: Stefano Pignalosa di Formia e Paolo Cozzuto di Formia.
Marcatori: 26’ pt Faliero (M), 28’ pt Macciocca (M) (rigore), 39’ pt e 45’ pt Pisacane (T).
Note: espulso al 30’ st Villacaro (T) per doppia ammonizione. Ammoniti: Campobasso (T), Iozzi (M), Sili (M), Grossi (M) e Fanella (M). Recupero: 5’ st.

Pareggio (2-2) dal sapore amaro per il Città Monte San Giovanni Campano dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni. All’esordio del campionato di Promozione 2017-2018, l’undici di mister Maurizio Promutico porta a casa un punto dall’insidiosa trasferta di Terracina, dopo aver dominato in lungo e in largo, essersi portato sul doppio vantaggio ed aver fallito a più riprese il colpo del ko. Indubbiamente si tratta di due punti persi al cospetto di una squadra che raramente ha dimostrato di poter mettere in difficoltà la formazione monticiana. Il rammarico è grande per un successo ampiamente alla portata, svanito per errori propri sia in fase di contenimento, sia in zona gol. La cronaca. Il tempo di accomodarci sugli spalti del “Mario Colavolpe” e gli ospiti confezionano la prima occasione da gol della gara. Al 1’, palla in verticale per Macciocca la cui conclusione debole è facile preda dell’estremo difensore Cristofaro. Al 10’, Florese fa tutto da solo ed accentratosi dalla corsia di sinistra calcia con potenza verso la porta avversaria non trovando lo specchio della porta. Il forcing costante nella metà campo avversaria dei monticiani viene premiato al minuto numero 26. Sul cross di D’Avino, Cristofaro nel tentativo di bloccare la sfera in presa alta si scontra con il compagno di squadra Villacaro e serve a Faliero un assist invitante; l’ottimo numero 8 ospite deposita il pallone in rete con un sinistro di prima intenzione. Passano nemmeno due minuti e su una grande giocata di Faliero, Villacaro intercetta la sfera con una mano inducendo il direttore di gara ad assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta bomber Macciocca che infila per la seconda volta il portiere pontino. Sul finire della prima frazione di gioco i monticiani si complicano la vita da soli, riportando in partita un Terracina alle corde! Al 39’, da una ripartenza, Fratini crossa la sfera da sinistra e Pisacane di testa infila l’incolpevole Giustini. Tre minuti dopo Macciocca prova la conclusione dal limite dell’area di rigore con il pallone che si spegne a fondo campo. Allo scadere il Monte perde ingenuamente palla a metà campo innescando un contropiede per i pontini con Pisacane che si infila tra i difensori ospiti e batte di nuovo Giustini. Squadre al riposo sul bugiardo risultato di due a due. Nella seconda parte di gara la musica non cambia con gli ospiti che continuano ad avere costantemente in mano il pallino del gioco ed i pontini che provano a ripartire esclusivamente in contropiede. Al 2’, sul tiro da fermo dal limite dell’area di rigore, Iozzi tocca la sfera per Florese il cui sinistro potente ed angolato si perde di un soffio a fondo campo. Tre minuti più tardi Sili si invola verso la porta avversaria ed invece di calciare a rete a botta sicura cerca l’assist per Faliero che, contrastato dagli avversari, calcia sopra la traversa. Al 32’, sul calcio piazzato di Iozzi, Terra con un perfetto colpo di testa sfiora il palo alla sinistra del portiere Cristofaro. Al 42’, gran cross di Corrado per Macciocca la cui conclusione di prima intenzione viene deviata in angolo dal portiere avversario. Allo scadere per poco non ci scappa la beffa! Pisacane, approfittando dell’errore in disimpegno di Fanella, si presenta a tu per tu con Giustini che con un intervento prodigioso devia la sfera in corner. In pieno recupero, Sili viene strattonato in area di rigore da Campobasso con il direttore di gara che lascia incredibilmente correre. Domenica prossima i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita dello Scalambra Serrone… 


CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIRONE D: STAGIONE 2017-2018


34^ giornata (07-05-2017) 
Aprilia - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

APRILIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0
APRILIA: Caruso, Montella, Bencivenga, Fortunato, Incitti (16’ st Monteforte), Sossai, Zeccolella (32’ st Tshimanga), Cioè, Bussi, Casimirri (43’ st Bispuri), Scibilia. A disposizione: Marinangeli, Ranucci, Blasi, Benvenuti. Allenatore: Mauro Venturi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (4’ st Mastrantoni Da.), Lombardi, Frioni, Taddeo, Terra, Sili, Iozzi, Incoronato, Mastrantoni Di. (44’ pt Fiorini), Reali. A disposizione: Cantarelli, Verrelli, Capogna, Compagnone, Faliero. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
Arbitro: Maurizio Barbiero di Campobasso.
Assistenti: Fabrizio Caprari di Roma 1 e Mirko Gizzi di Ciampino.
Marcatore: 26’ st Bussi (rigore).
Note: ammoniti: Caruso (A), Sossai (A), Zeccolella (A), Cioè (A), Scibilia (A), Lisi (M) e Testa (M).

Si chiude ad Aprilia il campionato di Eccellenza per il Città Monte San Giovanni Campano. 
L’uno a zero è amaro per i calciatori monticiani tenendo conto che con un pareggio si sarebbero assicurati lo spareggio con il Gaeta per accedere ai play out. Per quel che ha messo in mostra soprattutto negli ultimi due mesi ed anche quest’oggi ad Aprilia, il team monticiano avrebbe meritato di giocarsi la permanenza nel massimo campionato regionale quantomeno ai play out. Così non è stato ed il mesto ritorno nella serie inferiore si spera possa essere il trampolino di lancio verso il ritorno in una categoria che già in passato i presidenti Sigismondi e Mastrantoni hanno dimostrato di meritare! Anche ad Aprilia, per l’ennesima volta in questa stagione, i giallo-azzurri, soprattutto nel corso della prima frazione di gioco, hanno creato e non sfruttato alcune nitide palle gol. Il problema di concretizzare la mole di gioco espressa in campo è risultato una costante nel corso dell’annata 2016-2017 e nel calcio, si sa, se non butti la palla in rete non vinci! La cronaca. In avvio di gara, mister Fabrizio Perrotti si affida al 3-5-2 con Lombardi, Taddeo e Terra sulla linea difensiva; Testa, Iozzi, Frioni, Sili e Reali nella zona nevralgica del campo; Diego Mastrantoni ed Incoronato di punta. Il tempo di sistemarci in tribuna ed il Monte costruisce e non concretizza una clamorosa palla gol. Incoronato, da solo davanti a Caruso, invece di calciare in porta prova a saltare il portiere pontino che gli sradica la sfera dai piedi! Una colossale occasione non sfruttata che di fatto avrebbe indirizzato il match dalla parte dei monticiani. Al 24’, sul tiro da fero di Iozzi, da posizione laterale, Diego Mastrantoni con un perentorio colpo di testa chiama il numero 1 di casa alla deviazione in angolo. Nel finale di primo tempo (al 40’) Iozzi innesca in velocità Diego Mastrantoni che non riesce a sfruttare una buona occasione. Prima dello scadere della prima frazione di gioco lo stesso Diego Mastrantoni è costretto a chiedere il cambio per un problema al ginocchio ed al suo posto entra sul terreno di gioco Fiorini. Primo tempo che si chiude sul risultato di parità che, visto lo svantaggio del Gaeta, avrebbe consentito ai monticiani di accedere allo spareggio per l’accesso ai play out. Con il vantaggio dell’Artena sul Roccasecca, di contro, all’Aprilia il pareggio non sarebbe servito a nulla! Nel secondo tempo sul rettangolo di gioco torna un’Aprilia decisa a conquistare i 3 punti necessari per accedere ai play off. Al 4’, anche Testa è costretto a chiedere il cambio per infortunio ed al suo posto viene schierato il giovane classe 1999 Davide Mastrantoni. Al 26’, l’Aprilia trova il gol vittoria grazie ad un calcio di rigore letteralmente inventato dal mediocre direttore di gara. L’estremo difensore Lisi, dopo aver recuperato la sfera in presa aerea, nel ricadere a terra colpisce sullo slancio, in maniera fortuita, Bussi inducendo il cervellotico Barbiero di Campobasso a concedere il penalty. Dal dischetto lo stesso Bussi realizza il gol del vantaggio. Al 37’, Frioni, dall’interno dell’area piccola, non riesce a coordinarsi nella maniera giusta ed il tiro al volo di sinistro finisce alle stelle. Nei minuti conclusivi del match, con gli ospiti sbilanciati in avanti alla ricerca del gol del pareggio, l’Aprilia non concretizza interessanti ripartenze. Il triplice fischio del direttore di gara molisano sancisce l’accesso ai play off dell’Aprilia e condanna il Monte alla retrocessione in Promozione! L’auspicio è di rivedere presto nel massimo campionato regionale il team monticiano… 


33^ giornata (30-04-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Morolo 2-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MOROLO 2-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi F., Testa, Florese (7’ st Fiorini D.), Frioni, Taddeo, Terra, Mastrantoni Da. (35’ st Sili), Iozzi, Incoronato, Mastrantoni Di., Reali. A disposizione: Palladinelli, Lombardi, Verrelli, Faliero, Capogna. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
MOROLO: Fiorini S., Cantagallo, Lemma, Vezzoli (25’ st Colò), Lisi D., Casalese, Santarelli, Capuano, Pazienza (45’ st Minnucci), D’Alessandris, Piscopo. A disposizione: Mariosi, Bietti, Nardi, Sterbini, Sandgo. Allenatore: Stefano Campolo. 
Arbitro: Giacomo Siano di La Spezia. 
Assistenti: Abdullahi Mohamed Abukar di Aprilia ed Antonio Laudando di Aprilia. 
Marcatori: 14’ st D’Alessandris (Mor), 15’ st Incoronato (Mon), 40’ st Reali (Mon). 
Note: espulso al 38’ st Lisi D. (Mor) per doppia ammonizione. Ammoniti: Fiorini D. (Mon) e Capuano (Mor). Al 31’, pt Iozzi (Mon) si fa respingere il calcio di rigore dal portiere Stefano Lisi (Mor). Recupero: 2’ pt; 5’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano supera in rimonta (2-1) il Morolo e si porta ad un solo punto di distanza dal Gaeta. 
Con una giornata ancora da disputare tutto è, sulla carta, ancora possibile anche se il calendario non è affatto dalla parte dei ragazzi di mister Fabrizio Perrotti. Mentre i monticiani domenica prossima si recheranno in casa dell’Aprilia, seconda della classe ed in corsa per i play off, i gaetani riceveranno la visita del Formia 1905 per un derby che, come sempre, si prevede elettrizzante. Finché c’è vita c’è speranza e vincendo domenica prossima in casa dell’Aprilia, insieme alla non vittoria di Gaeta e/o Itri, la post season diventerebbe realtà! Quindi realisticamente e aritmeticamente parlando, la missione è difficile ma non impossibile; servirà la gara perfetta in casa di una delle squadre più in forma del momento, costruita per lottare per il vertice della classifica. La cronaca. In avvio di gara mister Fabrizio Perrotti si affida al collaudato 4-4-2 con Testa, Taddeo, Terra e Florese nel pacchetto arretrato; Iozzi, Davide Mastrantoni, Frioni e Reali a centrocampo; Incoronato e Diego Mastrantoni di punta. Dopo un avvio di gara equilibrato la sfida entra nel vivo. Al 7’, sul rilancio sbagliato della difesa monticiana, Santarelli stoppa la sfera e dai quaranta metri prova a sorprendere Francesco Lisi con il pallone che si perde di un soffio sopra la traversa. Al 10’, palla in verticale di Iozzi per Incoronato che non arriva di un nulla alla deviazione vincente. Le due squadre si affrontano a viso aperto a metà campo non trovando sblocchi in avanti. Al 20’, il tiro da fermo di Santarelli termina sopra la traversa. Al 25’, contatto in area di rigore morolana tra Casalese e Diego Mastrantoni con l’arbitro spezzino che lascia correre. Sei minuti dopo accelerazione di Diego Mastrantoni sull’out di destra, dopo aver rubato la sfera a Casalese che lo atterra in piena area di rigore inducendo l’arbitro ad assegnare la massima punizione ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Iozzi la cui conclusione poco angolata e debole viene respinta dal portiere bianco-rosso. È l’ultima emozione della prima frazione di gioco che si chiude sul risultato di parità. Ad inizio ripresa il Morolo prende in mano le redini del gioco ed al 14’ passa in vantaggio. D’Alessandris, dopo aver controllato un pallone non semplice, infila Francesco Lisi con un gran tiro di destro in diagonale. Il tempo di riprendere in gioco a centrocampo ed il Monte trova il gol dell’uno a uno. Lungo rilancio di Frioni per Incoronato che, dopo aver stoppato il pallone, mette a sedere Daniele Lisi e batte con un tiro di sinistro il numero 1 ospite. La sfida, tornata subito in parità, sale di tono con le due squadre che si affrontato a viso aperto alla ricerca dei tre punti, visti i risultati che giungono dagli altri campi. Al 33’, a tenere in vita i padroni di casa ci pensa un super Francesco Lisi con una deviazione spettacolare in calcio d’angolo sul tiro angolatissimo di Santarelli. Al 40’, per una gomitata al limite dell’area di rigore di Daniele Lisi su Davide Mastrantoni, l’arbitro espelle il centrale difensivo morolano ed assegna il tiro da fermo ai padroni di casa. Il tiro a giro di Ivan Reali scavalca la barriera e termina la propria corsa alle spalle dell’esterrefatto Stefano Lisi. Due a uno e risultato al sicuro per i padroni di casa che nei cinque minuti di recupero non subiscono attacchi dai morolani. Domenica ad Aprilia i giallo-azzurri si giocheranno una stagione: bisognerà vincere senza fare calcoli!


32^ giornata (23-04-2017) 
Cassino - Città Monte San Giovanni Campano 0-0

CASSINO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-0 
CASSINO:
 Della Pietra, Caggiano (24’ st Di Vito), Verdone, Partipilo, Ruggieri, Mercurio, Corrado, Darboe, Giglio, Salese (19’ st Macciocca), Carlini (11’ st Lombardi). A disposizione: Cazerro, Berardi, Pontecorvi, Perrotti M. Allenatore: Ezio Castellucci. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Taddeo, Frioni, Lombardi D., Terra, Sili (32’ st Faliero), Iozzi, Picozzi (14’ st Reali), Mastrantoni Di., Florese. A disposizione: Cantarelli, Verrelli, Fiorini, Incoronato, Mastrantoni Da. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1. 
Assistenti: Mattia Di Bello di Formia e Giuseppe Palmiero di Latina. 
Note: ammoniti: Caggiano (Ca), Partipilo (Ca), Ruggieri (Ca) e Testa (C).

Il Città Monte San Giovanni Campano non va oltre lo zero a zero nella difficile trasferta di Cassino e vede allontanarsi l’obiettivo play out. 
Al cospetto di una squadra in festa, dopo l’accesso matematico nella serie superiore, i giallo-azzurri giocano la loro onesta partita mancando per l’ennesima volta la zampata vincente in zona gol! Ora i punti di distacco dal Gaeta sono 3 e per poter sperare nella post-season i monticiani dovranno vincere le ultime due partite in programma; domenica prossima nel match casalingo contro il Morolo e la settimana successiva in casa dell’Aprilia, sperando, contemporaneamente, in un passo falso del Gaeta. In caso di arrivo a pari punti tra Monte e Gaeta verrebbe giocata una gara di spareggio prima della disputa del play out. Tornando alla sfida di Cassino, nel corso dei primi quarantacinque minuti di gioco i monticiani sfiorano il gol del vantaggio in due occasioni; la prima con un calcio di punizione di Iozzi (21’) che si perde di poco sopra la traversa e la seconda con il tiro ravvicinato di Diego Mastrantoni (26’) che non inquadra lo specchio della porta. Per il Cassino la conclusione insidiosa di Giglio (31’) viene deviata in angolo dall’attento Lisi. La ripresa si gioca a ritmi blandi ed il gioco stenta a decollare nonostante ai monticiani il pareggio serva a poco! Un paio di conclusioni di Corrado controllate senza grossi problemi da Lisi fino al minuto numero 40. Sul lungo rilancio di Terra, Diego Mastrantoni elude la trappola del fuorigioco e dopo essersi fatto 40 metri con la palla al piede si presenta a tu per tu con Della Pietra non riuscendo a realizzare il gol vittoria! La sfida si chiude qui con i cassinati che festeggiano l’accesso in serie D dinanzi ai propri sostenitori mentre i monticiani tornano mestamente a casa dopo aver fallito l’ennesimo appuntamento con la vittoria! Domenica bisognerà battere il Morolo per tenere accese le residue speranze di agguantare i play out!


31^ giornata (19-04-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Gaeta 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – GAETA 0-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Lisi, Testa, Florese, Frioni, Taddeo, Terra, Sili, Iozzi, Picozzi (26’ st Incoronato), Mastrantoni Di., Reali. A disposizione: Cantarelli, Lombardi, Verrelli, Faliero, Mastrantoni Da., Fiorini. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
GAETA: De Deo, De Feo, Zappalà, Colella, Scannicchio (39’ st Luchetta), Bosco, Ciotola, Pepe, Marano (26’ st Marullo), Raiola, Diallo (18’ st Schioppa). A disposizione: Liotti, Rossetti, Solimene, Trani. Allenatore: Felice Melchionna. 
Arbitro: Enrico Guerra di Gubbio. 
Assistenti: Stefano Petrella di Albano Laziale ed Eugenio Erario Boccafurni di Roma 1. 
Note: ammonito: Luchetta (G). Recupero: 3’ st.

Pareggio che lascia l’amaro in bocca al Città Monte San Giovanni Campano. 
Lo zero a zero conclusivo con il Gaeta non consente ai monticiani di superare in classifica il team pontino, sceso al “San Marco” con il chiaro intento di portare a casa un prezioso pareggio. L’obiettivo è stato raggiunto dalla compagine di mister Felice Melchionna che con un pizzico di fortuna, che nel calcio come nella vita non guasta mai, è riuscita a portare a casa il risultato sperato e cercato. Per i padroni di casa il pareggio conclusivo va letto come l’ennesima occasione persa di una stagione disgraziata. Fallire quattro nitide palle gol nel corso della ripresa vuol dire, di fatto, consegnare all’avversario un risultato positivo e spesso, in queste circostanze, ci può scappare anche la beffa… I monticiani dovranno dare tutto nelle tre sfide che ci separano dal termine della stagione: Cassino (fuori casa), Morolo (in casa) ed Aprilia (fuori casa) l’insidioso calendario che attende i giallo-azzurri nel trittico conclusivo! La cronaca. Monte schierato da mister Perrotti con il classico 4-4-2 in avvio di gara. Davanti a Lisi agiscono Testa, Terra, Taddeo e Florese; Sili, Iozzi, Frioni, e Reali a centrocampo; Diego Mastrantoni e Picozzi di punta. Sul fronte pontino, mister Melchionna presenta i suoi con il 3-5-2 in grado di dare peso al centrocampo e sostanza al reparto arretrato in caso di ripiegamento. All’8’, gran lancio di Diego Mastrantoni per capitan Iozzi: destro respinto in tuffo da De Deo con Sili pronto a depositare il pallone in rete ed anticipato da Scannicchio all’ultimo istante. Al 18’, accelerazione centrale di Reali e assist per Diego Mastrantoni, anticipato al momento di calciare a botta sicura. Un minuto dopo azione personale di Zappalà sull’out di sinistra e conclusione sull’esterno della rete. Al 24’, Marano prova la conclusione da oltre 40 metri e per poco non trova il pertugio vincente. Al 43’, infine, il calcio piazzato di Reali dal limite dell’area di rigore si perde sopra la traversa. Squadre al riposo sul nulla di fatto. Nella ripresa il Monte torna in campo più determinato e dopo un sinistro di Reali (al 1’) a fondo campo, al 7’ fallisce una grandissima opportunità. Perfetto il lancio di Iozzi per Diego Mastrantoni che a tu per tu con De Deo conclude sul portiere in uscita. Quattro minuti più tardi, dagli sviluppi di un tiro da fermo, Iozzi pesca a centro area Frioni; assist per Picozzi che a porta vuota svirgola la sfera. Al 22’, il colpo di testa ravvicinato di Diego Mastrantoni viene respinto dal numero 1 pontino. Al 45’, cross di Florese dalla corsia di sinistra con De Deo che sbaglia il tempo dell’uscita; Sili si ritrova il pallone tra i piedi con la porta spalancata concludendo a fondo campo. Nei minuti di recupero non succede più nulla con le due squadre che si dividono la posta in palio! Ora testa al Cassino, formazione da oggi matematicamente e meritatamente promossa in serie D…


30^ giornata (09-04-2017) 
Vis Artena - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

VIS ARTENA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0 
VIS ARTENA:
 Sabelli G., Tagliaboschi (35’ pt Kanku), Cavuoto, Pizzuti, Pralini, Schiavon, Coppola (1’ st Gatta), Sterpone, Basilico, Scacchetti, Valentino (30’ st Sabelli P.). A disposizione: Bozzi, Gambucci, Fabiani, Di Mario. Allenatore: Pierluigi Prete. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Taddeo, Frioni, Lombardi (40’ st Fiorini), Terra, Faliero (15’ st Sili), Iozzi, Picozzi, Reali (35’ st Verrelli), Florese. A disposizione: Palladinelli, Capogna, Compagnone, Incoronato. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Flavio Fantozzi di Civitavecchia. 
Assistenti: Giampaolo Jorgji di Albano Laziale ed Eugenio Di Giacomo di Tivoli. 
Marcatore: 2’ st autogol di Terra. 
Note: ammoniti: Scacchetti (V) e Lombardi (M). 

Il ko di Artena complica di nuovo i piani di salvezza del Città Monte San Giovanni Campano. 
La formazione di mister Fabrizio Perrotti è stata sconfitta per una rete a zero dalla Vis Artena al termine di novanta minuti di gioco ben giocati da entrambe le squadre. È stata gara vera, come è giusto che sia e come dovrebbe essere ogni domenica su tutti i rettangoli di gioco, con i padroni di casa che hanno provato in tutti i modi a vincere la sfida trovando il gol vittoria con buona dose di fortuna che nel calcio non guasta mai. I monticiani non sono stati da meno, fallendo una ghiotta occasione nel corso del primo tempo con capitan Iozzi e gestendo l’incontro con grande attenzione senza commettere gli errori messi in mostra a San Cesareo. Purtroppo, ancora una volta, i giallo-azzurri hanno pagato la mancanza di cattiveria in zona gol! Ora il cammino verso i play out si è fatto di nuovo in salita ma guai ad abbassare la guardia; con 12 punti a disposizione e due scontri diretti casalinghi tutto è ancora possibile! La cronaca. In avvio della prima frazione di gioco regna l’equilibrio più assoluto con le due squadre che si battono a centrocampo senza creare grossi pericoli in zona gol. Al 25’, gran palla di Reali per Iozzi che a tu per tu con il portiere avversario effettua un pallonetto che finisce di un niente sopra la traversa. Al 36’, Frioni serve Picozzi anticipato da Schiavon al momento di battere a rete. Squadre al riposo sul risultato di zero a zero. Ad inizio ripresa (2’) la Vis Artena realizza il gol vittoria. Sul cross teso di Scacchetti, Ernesto Terra va in anticipo su Valentino ma l’impatto con la sfera fa assumere alla stessa una strana traiettoria che beffa Lisi. I monticiani provano a reagire senza creare grossi pericoli alla retroguardia rosso-verde. I padroni di casa, dal canto loro, in contropiede, sciupano un paio di occasioni con Basilico e Gatta per mettere al sicuro il risultato. Finisce così uno a zero per la Vis Artena e la sosta per le festività pasquali rimanderà il discorso gare a mercoledì 19 aprile. In quella occasione al “San Marco” arriverà il Gaeta che ad oggi può vantare un punto di vantaggio sui giallo-azzurri: vincere è l’unico risultato a disposizione della formazione di mister Fabrizio Perrotti!


29^ giornata (02-04-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Cedial Lido dei Pini 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CEDIAL LIDO DEI PINI 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Lombardi, Florese, Taddeo, Frioni, Terra, Reali, Iozzi, Picozzi (37’ st Fiorini), Mastrantoni Di. (27’ st Incoronato), Faliero. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Sili, Testa, Capogna. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
CEDIAL LIDO DEI PINI: Giordani A., Giordani M., Trincia, Trippa (1’ st Lucidi), Cirilli, Poltronetti, Porcari (42’ st Nardi), Frasca, Laghigna, Cristofari, Loreti (15’ st Flamini). A disposizione: Giudice, Frezza, Russo, Recupero. Allenatore: Gildaldo Panicci.
Arbitro: Dario Di Biasio di Formia
Assistenti: Andrea Romagnoli di Albano Laziale ed Alessandro Conte di Albano Laziale.
Marcatore: 10’ st Frioni. 
Note: ammoniti: Lisi (M), Reali (M), Iozzi (M), Giordani M. (L) e Cirilli (L). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Torna a vincere e a respirare aria nuova il Città Monte San Giovanni Campano.
L’uno a zero ottenuto contro il Cedial Lido dei Pini porta la firma di Francesco Frioni anche se va elogiata la prova complessiva della squadra giallo-azzurra. Il team capitolino, soprattutto nel corso della ripresa, si è battuto a testa bassa come se l’impegno fosse di vitale importanza per la classifica ed il prosieguo della stagione; di questo ci complimentiamo con la squadra di mister Panicci che ha dimostrato, al “San Marco”, di onorare il campionato. Così dovrà essere anche nelle restanti sfide di campionato non solo per quanto riguarda i capitolini ma anche per il resto delle squadre prive di obiettivi specifici di classifica! L’atteggiamento del Lido dei Pini va applaudito e seguito da tutte le formazioni impegnate in qualsiasi campionato! La cronaca. Rispetto alla disfatta di San Cesareo, mister Fabrizio Perrotti cambia qualcosa nell’undici iniziale e gli interpreti da lui scelti non tradiscono le attese. Su tutti segnaliamo l’ottima prestazione del giovane centrocampista Samuele Faliero, tra i migliori in campo. A 50” dall’inizio del match, il calcio piazzato di Giacomo Iozzi, grande partita la sua, viene deviato da Frioni verso la porta avversaria e la sfera, priva di velocità ma destinata in fondo al sacco, viene respinta sulla linea di porta dal difensore Poltronetti. All’8’, Iozzi si mette in proprio e con un destro dalla distanza chiama Giordani A. alla parata a terra. Sessanta secondi dopo, gran palla di Faliero per Diego Mastrantoni che, a tu per tu con il portiere avversario, si fa respingere la conclusione ravvicinata e la chance sfuma. Al 15’, inizia lo show del signor Di Biasio di Formia, la cui prestazione ci limitiamo a definirla imbarazzante! Il pallone, spedito in area ospite, viene addomesticato alla perfezione da Diego Mastrantoni che fa sedere Poltronetti ed infila il portiere avversario; il fischio dell’arbitro, inspiegabile, serve ad annullare un gol regolarissimo! Nei minuti successivi la giacchetta nera ne combina di tutti i colori, non sanzionando evidenti falli dei calciatori ospiti con calci piazzati e cartellini gialli. Ad “aiutarlo” a sbagliare ci pensa il secondo assistente, il signor Conte di Albano Laziale, che sbandiera diversi fuorigioco a Diego Mastrantoni e Picozzi inesistenti! Per gare così importanti andrebbero scelti arbitri ed assistenti di linea di spessore! Al 27’, scambio in velocità Lombardi-Iozzi con quest’ultimo che lascia sul posto Trincia e da fondo campo crossa un pallone al bacio per Picozzi che lo spedisce sopra la traversa. Occasionissima gettata al vento dai monticiani che proseguono nel loro forcing offensivo. Al 40’, altra chance per i padroni di casa con il tiro da fermo dal limite dell’area di rigore che Iozzi tocca per Florese: sinistro potente ed angolato che l’ottimo Giordani A. riesce a deviare in angolo con un grande intervento. Le squadre tornano negli spogliatoi, dopo un minuto di recupero, sul risultato di parità. Nel secondo tempo, al 10’, i padroni di casa passano in vantaggio. Altro calcio piazzato pennellato da Giacomo Iozzi per Frioni che irrompe di testa in area di rigore superando l’incolpevole portiere avversario. Gioia irrefrenabile dei calciatori giallo-azzurri e dei sostenitori presenti al “San Marco”. La rete incassata sveglia un Lido dei Pini fino a quel momento in balìa dell’avversario ed i monticiani sono costretti ad abbassare il proprio baricentro. Il Cedial, pur mantenendosi costantemente nella metà campo avversaria, non crea grossi pericoli alla retroguardia di casa che si difende con le unghie e con i denti. Al 25’, altro tiro da fermo di Iozzi per Frioni che prolunga la sfera per Terra in ritardo di un niente sulla deviazione vincente. Al 29’, Laghigna, con una grande azione personale, calcia verso la porta avversaria trovando sulla sua strada una straordinario Francesco Lisi pronto a respingere la conclusione ravvicinata. Nell’ultimo quarto d’ora gli ospiti provano in tutti i modi a scardinare la difesa monticiana che riesce a reggere l’urto e a portare a casa una vittoria fondamentale! Domenica prossima i giallo-azzurri faranno visita alla Vis Artena, formazione quinta in classifica, che non ha più nulla da dire a questa stagione. Ma guai ad abbassare la guardia, nessuna gara è scontata. Nel bene e nel male…


28^ giornata (26-03-2017) 
San Cesareo - Città Monte San Giovanni Campano 3-0

SAN CESAREO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-0
SAN CESAREO:
 Di Mario, Lo Schiavo, Menicucci (31’ st Olivieri), Valentini (19’ st Gallinucci), Ciampini, Giordano P., Alongi, Stazi, Milano, Provaroni, Fortuna (29’ st Fondi). A disposizione: Mascoli, Giordano G., Giulitti, Cesaretti. Allenatore: Galvanin.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (1’ st Reali), Florese, Taddeo, Frioni (32’ st Incoronato), Terra, Cirelli (1’ st Fiorini), Iozzi, Picozzi, Mastrantoni Di., Sili. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Lombardi, Mastrantoni Da. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
Arbitro: Emanuele Felici di Aprilia.
Assistenti: Francesco Saverio Madeo di Roma 2 e Simone Caputo di Latina.
Marcatori: 25’ pt Provaroni, 35’ pt Fortuna, 45’ pt autogol di Testa.   
Note: espulso al 5’ st Giordano P. (S) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Menicucci (S), Ciampini (S), Gallinucci (S), Taddeo (M), Frioni (M) e Sili (M).

Il Città Monte San Giovanni Campano ha fallito due calci di rigore nel corso della ripresa: al 5’ st Iozzi si faceva respingere la conclusione da Di Mario; al 15’ st Mastrantoni Di. calciava sopra la traversa. 
Una prestazione incolore condanna il Città Monte San Giovanni Campano ad un ko inevitabile! Tre a zero recita il tabellino finale di San Cesareo e nel primo tempo i padroni di casa avrebbero potuto chiudere la frazione con un passivo più pesante! Monticiani inesistenti, la brutta copia delle ultime uscite stagionali… Ora, senza fare drammi, bisogna pensare soltanto a lavorare in modo da preparare al meglio i prossimi sei impegni in programma. Tutto ancora può succedere ma vincere o non perdere in casa di una diretta concorrente alla salvezza era importante. Da domani bisognerà voltare pagina per preparare al meglio la sfida casalinga con il Cedial Lido dei Pini. La cronaca. Il San Cesareo, con ben sei età di lega in campo, parte con il piede schiacciato sull’acceleratore mentre i monticiani non fanno altro che subire i continui attacchi degli avversari senza riuscire a superare la propria metà campo. Il forcing costante dei capitolini viene premiato al 25’. Sul cross da sinistra di Fortuna, Provaroni va in anticipo sui difensore ospiti e beffa Lisi per il gol del momentaneo uno a zero. Al 35’, ripartenza micidiale dei padroni di casa con Milano che serve Fortuna pronto a depositare il pallone in rete. L’incubo per i monticiani non finisce qui ed allo scadere il San Cesareo realizza il terzo gol grazie allo sfortunato autogol di Testa. Nel secondo tempo il Monte torna in campo più determinato dopo la strigliata di mister Perrotti negli spogliatoi. Al 5’, Paolo Giordano stende in piena area di rigore Diego Mastrantoni inducendo il direttore di gara, il signor Felici di Aprilia, a concedere la massima punizione e ad espellere il centrale difensivo capitolino. Sul dischetto si presenta capitan Iozzi che si fa respingere la conclusione da Di Mario. Una grossa chance per riaprire la sfida gettata al vento in avvio di ripresa. Cinque minuti più tardi nuovo fallo in piena area di rigore su Diego Mastrantoni, questa volta ad opera di Ciampini, e secondo penalty di giornata per gli ospiti. Sul dischetto questa volta si presenta lo stesso Diego Mastrantoni che scheggia la traversa e la seconda opportunità sfuma. A livello mentale, il doppio calcio di rigore sbagliato si abbatte come un macigno sui calciatori ospiti che non riescono più a rendersi pericolosi in avanti. La sfida si trascina così sino al 90’ ed il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria del San Cesareo. Per il Monte una giornata da dimenticare e la voglia di riprendere a correre sin da domenica prossima nella sfida casalinga con il Cedial Lido dei Pini. Servirà un Monte diverso a partire dall’approccio alla gara…


27^ giornata (19-03-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Unipomezia 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – UNIPOMEZIA 2-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Lisi, Testa, Florese, Taddeo, Reali (9’ st Fiorini), Terra, Cirelli, Iozzi, Picozzi (42’ st Incoronato), Mastrantoni Di. (39’ st Mastrantoni Da.), Sili. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Faliero, Lombardi. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
UNIPOMEZIA: Santi, Di Pietro, Carnevali, De Santis, Casciotti (30’ st Sargolini), Lalli (18’ st Castro), Barbarisi (26’ st Lupi), Morici, Morelli, Valle, D’Ausilio. A disposizione: Scalibastri, Sales, Leonardi, Cappabianca. Allenatore: Francesco Punzi. 
Arbitro: Valerio Bocchini di Roma 1. 
Assistenti: Domenico Franchitto di Cassino e Tiziano Di Fausto di Ciampino. 
Marcatori: 11’ pt Picozzi, 29’ st Terra. 
Note: ammoniti: Cirelli (M) e Valle (U). Recupero: 1’ pt; 3’ st. 

Contro l’Unipomezia, vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Città Monte San Giovanni Campano che si appresta a vivere la volata conclusiva con il vento in poppa! Il due a zero finale rilancia i ragazzi di mister Fabrizio Perrotti ad un solo punto di distanza dalla zona play out ed il sestultimo posto è distante appena tre lunghezze. Una settimana trionfale per Terra e compagni che in tre gare hanno totalizzato ben sette punti, andando vicini al bottino pieno. Tanto è stato fatto, indubbiamente, ma tanto c’è ancora da fare nella corsa all’obiettivo della permanenza nel massimo campionato regionale. Nelle sette “finali” che ci separano dal termine della stagione i giallo-azzurri dovranno dare il massimo per poi tirare le somme domenica 7 maggio. Da domani l’unico pensiero dovrà essere rivolto al San Cesareo, compagine che precede i monticiani di una sola lunghezza. Continuare sul trend dell’ultima settimana vorrebbe dire tirarsi fuori ulteriormente dai bassifondi di una classifica ancora tutta da scrivere… La cronaca. Squadra che vince non si cambia e mister Perrotti non sfugge a tale regola! Unica novità, rispetto al successo ottenuto contro l’Itri, l’inserimento a centrocampo di Cerelli al posto dello squalificato Frioni. Mossa azzeccata quella di confermare in blocco i giocatori che tanto bene avevano fatto mercoledì contro l’Itri. I padroni di casa sono bravi nell’imporre il proprio gioco dall’inizio alla fine, senza subire alcunché dalla compagine capitolina, fresca vincitrice della Coppa Italia di categoria. Il primo squillo del match (1’) porta la firma di capitan Iozzi il cui tiro da fermo trova la respinta della barriera; la seconda conclusione del numero 8 di casa non inquadra lo specchio della porta. Quattro minuti più tardi lo stesso Iozzi ci prova con un sinistro dalla distanza che non crea pericoli alla retroguardia ospite. Al 7’, nuova conclusione di Iozzi e palla di poco sopra la traversa. Il monologo monticiano viene premiato all’11’! Splendida palla in verticale di Florese per Picozzi che brucia sullo scatto i difensori capitolini e con un chirurgico tiro angolato realizza il gol dell’uno a zero. Al 18’, veloce ripartenza monticiana orchestrata da Diego Mastrantoni che innesca in velocità Testa; la conclusione non è immediata e l’Unipomezia sventa la minaccia. Nel primo ed unico minuto di recupero concesso dal direttore di gara, Picozzi conclude debolmente, di testa, verso la porta avversaria con Santi che blocca la sfera senza particolari problemi. Nella ripresa sono sempre i monticiani a fare la partita con l’Unipomezia che non riesce a contenere la voglia di vincere dei padroni di casa. Spunto di Picozzi, al 7’, sulla fascia sinistra ed assist per Diego Mastrantoni che calcia di sinistro a fondo campo. Al 22’, sul tiro da fermo dal limite dell’area di rigore, Iozzi colpisce un clamoroso palo a portiere battuto e sulla ribattuta Fiorini si vede respingere la sfera sulla linea di porta dall’intervento di Casciotti. L’unica “conclusione” dell’Unipomezia porta la firma di Lupi (27’) con la sfera che si perde di molto sopra la traversa. Al 29’, sul calcio piazzato di Iozzi l’inserimento di Terra è perfetto e con un colpo di testa angolato realizza il gol del due a zero e della sicurezza! Ultimo quarto d’ora di pura accademia per i giallo-azzurri che proseguono la propria rincorsa in classifica. In settimana andranno ricaricate le “batterie” per affrontare nel migliore dei modi lo “spareggio salvezza” con il San Cesareo.


Recupero 25^ giornata (15-03-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Itri 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ITRI 2-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Lisi, Testa, Florese, Taddeo, Reali (12’ st Cirelli), Terra, Frioni, Iozzi, Picozzi, Mastrantoni Di. (42’ st Fiorini), Sili. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Faliero, Lombardi, Mastrantoni Da. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
ITRI: Micci, Fiore, Marciano G., Foti, Mastroianni, Villacaro, Zaffino (25’ st Schiano), Marciano A., Truppo, Simeri, Dumitru. A disposizione: Florenza, Muccio, Fiorentini, Lorello,De Santis. Allenatore: Davide Palladino.
Arbitro: Federico Spinetti di Albano Laziale.
Assistenti: Graziano Forte di Cassino ed Alessandro De Lorenzo di Latina.
Marcatori: 26’ st Diego Mastrantoni, 36’ st Sili.
Note: espulso al 45’ st dalla panchina Zaffino (I) per doppia ammonizione. Ammoniti: Frioni (M), Iozzi (M), Sili (M), Fiore (I), Villacaro (I) e Simeri (I). Recupero: 3’ st. 

Vince e convince il Città Monte San Giovanni Campano che torna in corsa per un posto nei play out! Contro l’Itri, lo avevamo detto in sede di presentazione, l’unico risultato utile sarebbe stata la vittoria ed i valorosi ragazzi di mister Fabrizio Perrotti non hanno tradito le attese… Convinti e decisi su ogni pallone hanno saputo stringere i denti quando era il momento di farlo, sferrando l’uno-due decisivo nel corso della ripresa. Itri battuto due a zero ed ora i punti di distacco dal terzultimo e quartultimo posto sono appena tre. Ora più che mai bisogna credere nell’obiettivo, alla portata, archiviando la sfida odierna e puntando tutto sullo scontro diretto di domenica prossima, in casa, con l’Unopomezia! Anche in questo caso vincere non è importante, è l’unica cosa che conta. La cronaca. Rispetto alla sfida con l’Arce, mister Perrotti cambia un solo elemento nell’undici iniziale inserendo Reali al posto di Lombardi; per il resto confermati gli uomini che avrebbero meritato di vincere domenica scorsa e che si sono dovuti accontentare di un semplice pareggio. Nelle prime battute di gioco sono i monticiani a fare la partita senza subire azioni di rilievo da parte degli ospiti. Al 18’, Testa si invola sulla fascia destra e crossa a centro area un pallone invitante che Diego Mastrantoni devia di poco a fondo campo. Al 21’, l’attaccante ospite Truppo non inquadra lo specchio della porta da buona posizione. Tutto qui un primo tempo a tratti fin troppo tattico. Nel secondo tempo, al 1’, la conclusione di Frioni da fuori area trova la deviazione decisiva del numero 1 pontino. Al 4’, lo imita Reali il cui sinistro potente ed angolato viene bloccato in due tempi da Micci. Al quarto d’ora l’arbitro sorvola su un intervento da calcio di rigore di Micci su Picozzi. Al 26’, con pieno merito, il Monte passa. Iozzi, dopo un’azione prolungata sulla fascia destra, mette al centro un pallone delizioso che Diego Mastrantoni indirizza alle spalle di Micci. L’uno a zero non accontenta i padroni di casa che continuano a spingersi in avanti sino a trovare il gol del raddoppio con Sili. Al 31’, un gran sinistro di Florese, tra i migliori in campo, dalla distanza colpisce la traversa a portiere battuto. Il due a zero è rimandato di qualche minuto… Al 36’, lungo rilancio per Diego Mastrantoni che dalla fascia destra serve Sili; conclusione di prima intenzione e palla alle spalle dell’incolpevole Micci. Nei minuti conclusivi la gara si incattivisce con i padroni di casa che tengono a freno il nervosismo e portano a casa tre punti d’oro nella corsa alla zona play out… 


26^ giornata (12-03-2017) 
Arce - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

ARCE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-2
ARCE:
 Del Duca, Iacob, Gentile, Pommella, Zazza, De Angelis, Lembo, Lillo, Spila, Buonanno (31’ st Cardazzi), Veloccia (16’ st Di Stefano). A disposizione: Gori, Guglietta, Gennari, Pellegrini, Courrier. Allenatore: Alessio Mizzoni. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Florese, Taddeo, Lombardi, Terra, Frioni, Iozzi, Picozzi (29’ st Incoronato), Mastrantoni Di., Sili. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Faliero, Mastrantoni Da., Cirelli, Fiorini. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Alessio Ciaccia di Tivoli. 
Assistenti: Edoardo Salvatori di Tivoli e Pasquale D’Albore di Roma 2. 
Marcatori: 20’ pt Mastrantoni Di. (M), 13’ st Sili (M), 22’ st Spila (A) (rigore), 34’ st autorete di Lombardi (A). 
Note: espulsi al 38’ st Pommella (A) e Incoronato (M) per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Zazza (A), Spila (A), Veloccia (A), Taddeo (M) e Lombardi (M). Recupero: 3’ st. 

Un Città Monte San Giovanni Campano masochista getta al vento un successo d’oro! Ma nulla è compromesso… 
Nella trasferta di Arce, in vantaggio per due reti a zero sino a 23’ dal termine, i giallo-azzurri si sono fatti rimontare perdendo due punti preziosi nella corsa ai play out! A dire il vero, oltre ai demeriti propri, i monticiani hanno dovuto fare i conti con un direttore di gara scadente che ha rimesso in gara gli arcesi assegnandogli un penalty inesistente! Nonostante questo pareggio abbia il sapore di una mezza sconfitta va detto che il Monte ha ancora il destino nelle proprie mani; vincendo mercoledì il recupero con l’Itri e domenica con l’Unipomezia il discorso salvezza tornerebbe ad essere concreto! La cronaca. Il primo tempo è tutto di marca ospite con fraseggi a centrocampo ed accelerazioni nella tre-quarti avversaria. L’Arce si limita a contenere la “furia” ospite affidandosi esclusivamente ad inutili lanci lunghi, facile preda di Terra e compagni. Al 10’, dagli sviluppi di un tiro da fermo, la sfera termina a Diego Mastrantoni la cui conclusione strozzata diventa un assist per Lombardi il cui destro da posizione ravvicinata viene respinto da De Luca; sulla sfera si avventa Frioni anticipato in angolo, al momento di battere a rete, dal pronto recupero di Zazza. Sulla bandierina si porta capitan Iozzi il cui cross viene deviato sopra la traversa da Terra. Due minuti dopo Diego Mastrantoni si libera della marcatura di De Angelis e conclude verso la porta avversaria con la sfera che viene deviata a fondo campo da Zazza. Il forcing dei monticiani viene premiato al 20’. Palla in verticale di Testa per Diego Mastrantoni che si infila tra i difensori centrali e con un perfetto tiro di destro batte Del Duca. I minuti restanti della prima frazione di gioco vengono amministrati in scioltezza dai ragazzi di mister Perrotti che tornano negli spogliatoi con un solo gol di vantaggio. 
Nella ripresa l’Arce torna in campo più determinato ma pur mantenendo un maggior possesso palla non crea pericoli alla porta difesa da Lisi. Al 13’, percussione micidiale di Florese sull’out di sinistra e palla all’accorrente Sili che a porta vuota realizza il gol del meritato zero a due. Vittoria in cassaforte? Così sembrerebbe ma al 22’ ci pensa il cervellotico Ciaccia di Tivoli a ridare forza all’Arce concedendogli un inesistente calcio di rigore, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, per un fallo che vede soltanto lui… tant’è che in un primo momento tutti pensano ad un calcio piazzato per i monticiani per una carica sul portiere Lisi. Sul dischetto si presenta Spila che infila Lisi nonostante quest’ultimo intuisca l’angolo di tiro. L’Arce si getta in avanti alla ricerca dell’insperato pari, senza creare pericoli alla retroguardia ospite. Al 34’, dagli sviluppi di un calcio piazzato per l’Arce si accende una mischia in area monticiana e Lombardi nel tentativo di liberare l’area di rigore infila, di testa, la sfera clamorosamente alle spalle del portiere Lisi. Un due a due bugiardo che i monticiani provano a cambiare nei minuti successivi. Al 37’, Frioni serve Iozzi a tu per tu con Del Duca ma il sinistro del capitano trova la respinta del portiere arcese. Occasionissima sprecata dal Monte e risultato che non si schioda più dal definitivo due a due. Ora testa all’Itri!


25^ giornata (05-03-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Itri rinviata per impraticabilità di campo

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ITRI rinviata per impraticabilità di campo 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Lisi, Taddeo, Florese, Frioni, Lombardi, Terra, Sili, Iozzi, Incoronato, Mastrantoni Di., Fiorini. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Faliero, Picozzi, Mastrantoni Da., Cirelli, Testa. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
ITRI: Micci, Zaffino, Marciano G., Foti, Mastroianni, Villacaro, Dumitru, Lubrano, Volante, Marciano A., Simeri. A disposizione: Florenza, Schiano, Coppolella, Rossini, Verrecchia, Muccio, Truppo. Allenatore: Davide Palladino (squalificato) sostituito in panchina da Fulvio Ferone. 
Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1. 
Assistenti: Roberto D’Ascanio di Roma 2 e Domenico Franchitto di Cassino. 
Note: match rinviato per impraticabilità di campo. 

La pioggia rallenta le possibilità di rimonta del Città Monte San Giovanni Campano. 
Al “San Marco”, tra i giallo-azzurri padroni di casa e l’Itri, vince…il maltempo! Le pessime condizioni meteorologiche delle ultime ore hanno resto il terreno di gioco monticiano impraticabile tant’è che il signor Silvestri di Roma 1, dopo il sopralluogo con tecnici e capitani, ha deciso di rinviare l’incontro. In settimana uscirà il comunicato ufficiale del CRLazio che consentirà di conoscere la data del recupero. A meno di clamorose sorprese o richieste particolari da parte delle due società interessate, la sfida dovrebbe essere recuperata mercoledì 15 marzo 2017 con inizio alle ore 15:00. Se così dovesse essere, il Monte tra domenica 12 e domenica 19 affronterà in sequenza: Arce (domenica 12), Itri (mercoledì 15) e Unipomezia (domenica 19). Tre sfide fondamentali nella corsa ad un posto nei play out da parte della formazione di mister Fabrizio Perrotti. 
Quest’oggi i risultati giunti dagli altri campi (Racing Club, Serpentara, Morolo) non sono stati favorevoli a Iozzi e compagni pronti a dare tutto nel rush finale di stagione…


24^ giornata (26-02-2017) 
Roccasecca T.S.T. - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

ROCCASECCA T.S.T. – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-0 
ROCCASECCA T.S.T.:
 Teoli, Ricci, Romanelli (20’ st Zonfrilli G.), Cataldi, Protano, Laezza, Zonfrilli M., Caprarola (25’ st Anella), Di Roberto, Caligiuri. A disposizione: Faticanti, Pescosolido, Capuano, Lombardi Di., Cobzaru. Allenatore: Emiliano Adinolfi. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (33’ pt Taddeo), Florese, Frioni, Lombardi Da., Terra, Sili (36’ st Fiorini), Reali, Picozzi, Mastrantoni Di., Incoronato (33’ st Faliero). A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Taddeo, Sili, Frioni. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Simone Mariani di Tivoli. 
Assistenti: Roberto Parasmo di Formia ed Alessandro Fontana di Latina. 
Marcatore: 41’ st Zonfrilli M. 
Note: espulsi: al 38’ st Giustini (R) per fallo da tergo; al 46’ st Zonfrilli M. (R) per doppia ammonizione; a fine gara Ricci (R) per proteste. Ammoniti: Laezza (R), Frioni (M) e Reali (M). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Sconfitta pesante per il Città Monte San Giovanni Campano. 
In casa del Roccasecca T.S.T. i giallo-azzurri vengono superati per una rete a zero dopo aver fallito clamorose palle gol e dopo essersi visti annullare un gol regolarissimo nel finale del primo tempo. Un ko immeritato che brucia non poco visti i risultati altrui e che complica ulteriormente la corsa verso l’obiettivo play out. Ma tutto può ancora succedere ed il Monte deve continuare a crederci finché la matematica lo consentirà. Ancora una volta i giallo-azzurri pagano a caro prezzo la mancanza di cattiveria ed incisività in zona gol! La cronaca. Nel 4-3-3 iniziale mister Perrotti schiera Testa, Terra, Davide Lombardi e Florese; Sili, Frioni e Reali a centrocampo; Picozzi, Diego Mastrantoni ed Incoronato nel tridente d’attacco. Nelle fasi iniziali del match, le due squadre stentano a proporre un gioco gradevole e l’aspetto fisico ha la meglio su quello squisitamente tecnico. Al 20’, Sili, con un’azione caparbia recupera un pallone ai danni di Matteo Zonfrilli e sul cross potente a centro area, la retroguardia di casa si rifugia in angolo. Con il passare dei minuti i monticiani contengono senza subire alcunché il maggior possesso palla dei roccaseccani. Al 32’, palla in verticale di Reali, tra i migliori in casa giallo-azzurra, per Picozzi il cui sinistro in corsa viene deviato in angolo dall’attento Teoli. Tre minuti dopo, Frioni ci prova dalla distanza con la sfera che si perde a fondo campo. Al 37’, il Roccasecca costruisce una ghiotta palla gol. Sulla conclusione angolata da fuori area di Cataldi, Lisi respinge la sfera sui piedi di Di Roberto che dall’interno dell’area piccola calcia alle stelle. Al 39’, è Diego Mastrantoni ad avere sul sinistro un pallone interessante che il numero 1 di casa devia in angolo. Nemmeno sessanta secondi dopo Frioni serve a Picozzi un pallone delizioso che il numero 9 ospite svirgola clamorosamente vanificando un’altra palla gol. Allo scadere Picozzi innesca Diego Mastrantoni in profondità la cui conclusione di sinistro termina alle spalle di Teoli: il gran gol ed il meritato vantaggio viene reso vano dalla segnalazione per fuorigioco del secondo assistente, il signor Fontana di Latina. Una segnalazione che ha dell’incredibile tenendo conto che Mastrantoni era in gioco di almeno mezzo metro! Un errore davvero pesante da parte del collaboratore di linea, spesso in ritardo nelle segnalazioni, che andrebbe fermato per un periodo di tempo in modo da evitare che possa commettere altri errori di tale gravità! E per una squadra come quella monticiana in lotta per non retrocedere uno sbaglio del genere potrebbe costare una stagione! Squadre al riposo, dopo due minuti di recupero, sul risultato di parità. 
Nel secondo tempo il Roccasecca T.S.T. torna in campo più determinato ed al 9’ Di Roberto viene anticipato dall’uscita perentoria di Lisi al momento di battere a rete. Tre minuti dopo il giovane Caprarola sfiora l’incrocio dei pali con una gran conclusione da fuori area. Al 15’, Reali fa tutto da solo e dopo essersi portato a spasso mezza difesa del Roccasecca effettua un insidioso tiro cross che termina la propria corsa sul palo a portiere battuto. Al 23’, altro spunto da applausi da parte di Reali che serve l’accorrente Diego Mastrantoni; da posizione invitante il numero 10 ospite non inquadra lo specchio della porta. Al 35’, azione prolungata da parte di Matteo Zonfrilli e sinistro angolato dal limite dell’area di rigore deviato in angolo da Lisi. Al 40’, il Monte spreca un’altra grande palla gol! La traiettoria di Reali, sul calcio piazzato dall’out di destra, scavalca Teoli e termina a Taddeo, appostato sul secondo palo: con la porta vuota colpisce di testa indirizzando la sfera a fondo campo! Il classico gol mancato viene punito con il gol subìto! Sul capovolgimento di fronte la sfera termina sui piedi di Matteo Zonfrilli che batte Lisi con un tiro di destro deviato involontariamente da Davide Lombardi. La reazione dei monticiani è veemente ed al 43’ Terra calcia dall’interno dell’area di rigore con la sfera che viene deviata in angolo. Nel convulso finale Frioni, prima del triplice fischio, prova a sorprendere Teoli con un tiro da terra che non produce i frutti sperati! Finisce uno a zero con il Roccasecca che si avvicina ulteriormente all’obiettivo salvezza mentre per i monticiani la salita da scalare si fa sempre più dura! Domenica prossima al “San Marco” bisognerà battere l’Itri sperando che arrivino notizie buone dagli altri campi…


23^ giornata (19-02-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Formia 1905 0-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – FORMIA 1905 0-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Lisi, Testa, Reali, Mastrantoni Da. (42’ st Faliero), Lombardi, Terra, Fiorini (21’ st Picozzi), Cirelli, Mastrantoni Di., Florese, Incoronato. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Taddeo, Sili, Frioni. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
FORMIA 1905: De Bonis, Baleotto, Senzio, Volpe, Vitale, Castiglione, Carfora, Leccese (33’ st Coppola), Zaccaro, Di Florio (18’ st Cavezza), Avallone (9’ st Centra). A disposizione: Scognamiglio, Scariati, Sellitti, Ciccariello. Allenatore: Alessandro Rosolino. 
Arbitro: Marco Di Matteo di Roma 1. 
Assistenti: Giuseppe Palmiero di Latina e Daniele Tasciotti di Latina. 
Note: ammoniti: Di Florio (F) e Avallone (F). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Non va oltre lo zero a zero il Città Monte San Giovanni Campano nella sfida casalinga con il Formia 1905.  
I ragazzi di mister Fabrizio Perrotti ancora una volta danno segni di vitalità, dimostrandosi poco cattivi in zona gol. E per vincere e risalire la china bisogna “buttarla” dentro! Buona la prestazione dei padroni di casa al cospetto di una squadra che nonostante avesse poco da dire alla propria classifica si è disimpegnata con grande determinazione, onorando il campionato come è giusto che sia. L’auspicio è che ogni gara sia giocata al massimo delle proprie possibilità da qualsiasi squadra al fine di rendere fino in fondo regolare il campionato stesso. La cronaca. Nella scelta dell’undici iniziale mister Perrotti, nel dover rinunciare allo squalificato Iozzi e all’infortunato Frioni, si affida al classico 4-4-2. Con Lisi in porta; Testa, Lombardi, Terra e Reali agiscono nel pacchetto arretrato; Florese, Cirelli, Davide Mastrantoni e Fiorini a centrocampo; Diego Mastrantoni ed Incoronato di punta. Il primo lampo del match lo registriamo al minuto numero 4 con il calcio piazzato di Cirelli deviato in angolo dal portiere De Bonis. Al 13’, sul lungo rilancio di Testa, Incoronato intercetta la sfera e si invola da solo, palla al piede, verso la porta avversaria: un dribbling di troppo sul portiere proteso in uscita, invece di calciare in porta, vanifica una colossale palla gol! Alla mezz’ora assist di Reali per Florese che al volo conclude a fondo campo. Dopo il minuto di recupero le due squadre tornano negli spogliatoi sul nulla di fatto. In avvio di ripresa mister Perrotti apporta delle modifiche allo scacchiere tattico, arretrato Florese sulla corsia laterale di sinistra, con Reali che sale a centrocampo e Fiorini che si sposta a destra. È sempre il Monte a comandare il gioco con gli ospiti che provano a pungere in contropiede con gli ottimi Zaccaro e Di Florio. A spezzettare, spesso inutilmente, il match ci pensa il mediocre Di Matteo di Roma 1 che penalizza la squadra di casa alla ricerca della rete dell’uno a zero. Al 19’, Monte di nuovo vicino al gol del vantaggio con Incoronato che non trova l’impatto con la sfera sull’ottima giocata di Cirelli. Mister Perrotti si gioca la carta Picozzi per dare più peso all’attacco richiamando in panchina Fiorini. Al 29’, Picozzi accelera sulla corsia di destra e serve sull’out opposto l’accorrente Reali: il sinistro in corsa del numero 3 monticiano colpisce clamorosamente il palo. Nelle battute finali del match il Monte non riesce più a pungere dalle parti di De Bonis con il Formia 1905 che fa trascorrere il tempo senza correre più rischi. Il punticino serve a muovere la classifica dei giallo-azzurri che domenica affronteranno nel derby Ciociaro il Roccasecca…  


22^ giornata (12-02-2017) 
Colleferro - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

COLLEFERRO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0 
COLLEFERRO:
 Saccucci, Moriconi (38’ pt Cerbrara), Galeazzi, Costantini, Marini, Rossi, Denni (34’ st De Cesaris), Amici, Compagnone, Binaco (27’ st Laurenti), Proietti. A disposizione: Gagliarducci, Molle, Massimiani, Salvagni. Allenatore: Salvatore Cangiano. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Lombardi, Terra, Mastrantoni Da. (7’ st Faliero), Iozzi, Incoronato, Cirelli (18’ st Mastrantoni Di.), Picozzi (43’ st Taddeo). A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Sili, Fiorini. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Fabio Campilani di Tivoli. 
Assistenti: Giulio Anselmo di Roma 2 e Roberto D’Ascanio di Roma 2. 
Marcatori: 36’ pt Rossi, 33’ st Laurenti. 
Note: espulso al 37’ st Iozzi (M) per aver risposto dal terreno di gioco alle provocazioni del pubblico presente sugli spalti. Ammoniti: Denni (C) e Lisi (M). 

Non riesce a ripetersi il Città Monte San Giovanni Campano dopo il successo sul Racing Club ed il pareggio con il Serpentara Bellegra Olevano. 
A Colleferro cade per due reti a zero e vede arrestarsi la propria risalita in classifica. Delle formazioni che lo precedono l’Unipomezia, fresca vincitrice della Coppa Italia di Eccellenza, ha conquistato un prezioso pareggio interno contro il Cassino mentre San Cesareo e Gaeta si sono divise la posta in palio. La situazione in classifica resta molto delicata per i giallo-azzurri di mister Fabrizio Perrotti ma calendario alla mano tutto può ancora succedere! Nella gara giocata a Colleferro, nel corso del primo tempo i giallo-azzurri sono scesi in campo senza la giusta dose di determinazione, lasciando campo ai rosso-neri padroni di casa e rimanendo in partita grazie agli interventi decisivi dell’estremo difensore Lisi. Nella ripresa gli innesti di Faliero e Diego Mastrantoni hanno dato nuova verve agli ospiti che nonostante tanta buona volontà non sono riusciti a portare a casa quantomeno un pareggio. La cronaca. Nelle battute iniziali del match il Colleferro domina la scena con i giallo-azzurri che stentano a reagire rintanandosi nella propria metà campo, lasciando troppo campo all’avversario di turno. Intorno al quarto d’ora è Binaco a portare la prima minaccia dalle parti di Lisi con il tiro dalla distanza deviato in corner dall’ottimo portiere ospite. Al 21’, Proietti fa tutto da solo ed entrato in area di rigore chiama Lisi al secondo, decisivo intervento di giornata. Al 27’, il colpo di testa di Compagnone viene deviato in angolo dall’attento Lisi. Al 36’, il Colleferro si porta meritatamente in vantaggio. Corner di Binaco, palla a Rossi che infila Lisi con un tocco ravvicinato. Nel corso dei secondi quarantacinque minuti di gioco i monticiani tornano in campo con uno spirito diverso dopo un primo tempo a tratti imbarazzante. Al 16’, Incoronato cerca fortuna con un tiro dalla distanza che non crea grossi problemi all’estremo difensore di casa. Al 22’, è Diego Mastrantoni a sfiorare il gol del pareggio con il portiere di casa che si rifugia in angolo. Monte manovriero e Colleferro che prova a rispondere con veloci ripartenze. Al 33’, sul traversone di Proietti, Laurenti raccoglie la sfera sul palo opposto e batte Lisi per il gol del definitivo due a zero. Purtroppo prima dello scadere capitan Iozzi cade nel tranello di rispondere alle provocazioni dei tifosi di casa presenti in tribuna ed il direttore di gara non può far altro, da regolamento, che espellerlo! Domenica prossima i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita del Formia 1905 e dovranno provare a sfruttare il fattore campo. I tre punti in palio sono indispensabili…


21^ giornata (05-02-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Racing Club 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – RACING CLUB 2-0 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Lisi, Testa, Reali, Frioni, Lombardi, Terra, Faliero, Iozzi, Picozzi (39’ st Sili), Mastrantoni Di. (41’ pt Fiorini), Incoronato. A disposizione: Palladinelli, Cirelli, Mastrantoni Da., Verrelli, Taddeo. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
RACING CLUB: Savioli, Caratelli, Paolucci, Cannariato, Burini, Brignone (6’ st Pratelli), Riitano (25’ st Recupero), Utzeri, Bianchini, Alfonsi, Bozzoni. A disposizione: Mancini, Raduica, Buonocore, Salvadori. Allenatore: Giuseppe Selvaggio. 
Arbitro: Giuseppe Scarpati di Formia. 
Assistenti: Andrea Pepe di Ciampino e Marco Intorre di Roma 1. 
Marcatori: 10’ pt Reali, 16’ pt Terra. 
Note: espulso al 36’ st Bozzoni (R) per proteste. Ammoniti: Iozzi (M), Caratelli (R) e Riitano (R). Recupero: 2’ pt; 3’ st.

Tre punti di vitale importanza per il Città Monte San Giovanni Campano nella lotta per non retrocedere. 
Al “San Marco”, nello scontro salvezza con il Racing Club, i monticiani si sono imposti con il risultato all’inglese (2-0), rialzando la testa dopo un lungo digiuno di risultati positivi. I tre punti casalinghi mancavano dal lontano 11 settembre 2016 (contro il Pomezia) mentre l’ultima vittoria in assoluto risaliva al 6 novembre (in casa dell’Unipomezia). Ora, i punti di distacco dalla zona play out sono scesi a quattro e con il recupero da giocare mercoledì con il Serpentara Bellegra Olevano il margine potrebbe essere migliorato ulteriormente. La gara di oggi è stata vissuta a fasi alterne; dopo l’ottimo avvio i giallo-azzurri hanno pian piano abbassato il proprio baricentro lasciando troppo l’iniziativa ad una squadra di gran lunga inferiore. È chiaro che con l’attuale classifica il fattore mentale e la paura subentra nei calciatori monticiani che dovranno costruirsi il proprio traguardo gara dopo gara, scendendo in campo come nella prima mezz’ora contro il Racing Club. La cronaca. Mister Perrotti, deciso ad ottenere i tre punti in palio, schiera i suoi con il 4-3-3 e l’avvio di gara è a dir poco entusiasmante. Al 4’, prima nitida palla gol costruita e non sfruttata dai padroni di casa. Diego Mastrantoni si propone sull’out di sinistra e con un perfetto cross imbecca Picozzi a centro area; la conclusione in corsa dell’attaccante monticiano si perde a fondo campo. Al 6’, Reali fa tutto da solo e con un tiro cross in corsa per poco non beffa il portiere avversario con la sfera che termina sul palo. Due minuti più tardi, al termine di una serie di batti e ribatti nell’area ospite, Incoronato calcia debolmente verso la porta avversaria con Savioli che fa buona guardia. Al 10’, sul lungo rilancio di Terra, Savioli, scavalcato dalla sfera, colpisce la stessa con la mano fuori area. Il direttore di gara assegna la punizione dal limite ai padroni di casa omettendo di espellere, da regolamento, il numero uno ospite. Sulla sfera si presenta Reali il cui sinistro potente ma centrale beffa l’incerto estremo difensore ospite con il pallone che si infila in mezzo alle gambe. Uno a zero e gara in discesa per Frioni i compagni. Al 16’, traversone di Frioni per Terra il cui colpo di testa supera per la seconda volta l’estremo difensore capitolino. Al 31’, Alfonsi lascia partire un gran tiro dai quaranta metri; la sfera destinata all’incrocio dei pali viene deviata in calcio d’angolo da un grande intervento di Lisi. Al 33’, assist di Incoronato per Diego Mastrantoni che spedisce la sfera sopra la traversa con un colpo di testa ravvicinato. Prima dello scadere Caratelli (42’) sfiora il palo alla sinistra di Lisi con una conclusione di prima intenzione. Nella ripresa, al 5’, Picozzi, servito da Incoronato, si presenta da solo davanti a Savioli facendosi respingere la conclusione ravvicinata. Il Monte con il passare dei minuti commette l’errore di lasciare l’iniziativa ai capitolini ma, possesso palla a parte, gli ospiti non impensieriscono mai l’estremo difensore Lisi. Al 25’, Picozzi si invola verso la porta avversaria e da posizione defilata colpisce il palo. Unica nota stonata di una giornata perfetta il cartellino giallo, da evitare, sventolato in faccia a Iozzi che gli costerà il turno di stop nella sfida di mercoledì con il Serpentara Bellegra Olevano. Per il resto tre punti preziosi per i monticiani e la consapevolezza di essere più vivi che mai…


20^ giornata (29-01-2017) 
Audace - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

AUDACE – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-1 
AUDACE:
 Nasti, Boninsegna, Tabascio, Fumini, Maccaroni, Mucciarelli, Maurizi, Chiti, Mastrosanti (29’ st Penge), Greco, Demofonti (39’ st D’Urso). A disposizione: Ciccarelli, Siciliano, Sismondi, Angelillo, Alzari. Allenatore: Daniele Greco. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Verrelli (30’ st Picozzi), Florese, Frioni, Terra, Lombardi, Sili (30’ st Faliero), Iozzi, Incoronato, Mastrantoni, Reali. A disposizione: Palladinelli, Taddeo, Testa, Fiorini, Cirelli. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Luigi Scotto D’Antuono di Roma 1. 
Assistenti: Alessandro Conte di Albano Laziale e Giampaolo Jorgji di Albano Laziale. 
Marcatori: 33’ pt Florese (M), 43’ pt Tabascio (A), 45’ pt Greco (A) (rigore), 40’ st Chiti (A). 
Note: ammoniti: Verrelli (M), Florese (M), Lombardi (M) e Iozzi (M). 

Successo interno (3-1) per l’Audace al cospetto del Città Monte San Giovanni Campano. 
I giallo-azzurri ospiti, in vantaggio al 33’, si fanno riprendere e superare nel giro di due minuti. Una sconfitta che brucia e lascia fermo a quota 11 un Monte che dovrà cambiare marcia se vuole centrare quantomeno gli spareggi play out. Domenica prossima al “San Marco” arriverà il Racing Club e soltanto la vittoria potrà riaccendere la fiammella di speranza verso un obiettivo sempre più in salita. La cronaca. In avvio di gara mister Perrotti effettua diversi cambi rispetto a domenica scorsa inserendo sin dal primo minuto il neo-acquisto Terra al centro della difesa, Verrelli sulla corsia di destra del reparto difensivo, Sili a centrocampo e Iozzi che ritrova la maglia da titolare e la fascia da capitano dopo l’infortunio muscolare che lo aveva costretto ai box per un paio di gare. La prima frazione di gioco, divertente e ben giocata da entrambe le squadre, corre via senza particolari sussulti fino al minuto numero 33. Felice Florese, con un sinistro bello ed efficace, supera l’estremo difensore Nasti dagli sviluppi di un calcio piazzato, portando il Monte in vantaggio. A seguire, il finale di prima frazione di gioco è da incubo e compromette il vantaggio prezioso conquistato con sacrificio ed abnegazione. Al 43’, sul traversone di Tabascio una deviazione fortuita di un difensore ospite spiazza Lisi per il gol del momentaneo 1-1. Due minuti più tardi il fallo di Verrelli su Demofonti viene punito con un calcio di rigore che Greco trasforma. Due a uno e squadre che tornano negli spogliatoi. 
Nel corso della ripresa, i monticiani si spingono in avanti alla ricerca del gol del pareggio ma Diego Mastrantoni prima (23’ e 32’) e Reali dopo (36’) non sfruttano al meglio preziose palle gol. I padroni di casa agiscono in contropiede andando vicini al gol della sicurezza in due circostanze con Lisi che fa buona guardia. Al 40’, è Chiti a realizzare il gol del definitivo tre a uno al termine dell’ennesima ripartenza del match. Finisce tre a uno e per i monticiani il prossimo impegno in programma con il Racing Club somiglia molto ad uno spareggio…


19^ giornata (22-01-2017) 
Pomezia - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

POMEZIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-1 
POMEZIA: Mastella, Buccioni, Mioni, Palermo (4’ st Trippa), Benedetti (32’ st Di Nezza), Lisari, Gamboni, Conti, Ceccarelli, Ippoliti (17’ st Luzi), La Selva. A disposizione: Petrini, Russo, Onorati, Paglia. Allenatore: Gagliarducci. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Taddeo, Lombardi, Fiorini, Faliero (28’ st Mastrantoni Da.), Incoronato, Mastrantoni Di., Florese (23’ st Picozzi). A disposizione: Palladinelli, Notargiacomo, Sili, Radovani, Verrelli. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
Arbitro: Marco Ferrara di Roma 2. 
Assistenti: Andrea Cherchi di Latina e Katia Tonello di Latina. 
Marcatori: 23’ pt Ceccarelli (P), 16’ st Trippa (P), 20’ st Mastrantoni Di. (M). 
Note: ammoniti: Ippoliti (P), Buccioni (P), Benedetti (P), Frioni (M) e Florese (M). 

Altra gara impegnativa, nuova sconfitta stagionale ma il Città Monte San Giovanni Campano ammirato a Pomezia ha dato segni di vitalità! 
Il due a uno conclusivo è scaturito da episodi sfavorevoli alla formazione ospite che ancora una volta ha pagato a caro prezzo azioni fortuite degli avversari. La gara è stata sostanzialmente equilibrata al cospetto di un Pomezia che tra le mura amiche ha conquistato 24 dei 29 punti. Non era semplice uscire indenni da questo terreno di gioco ma i monticiani ci hanno provato sino al termine, senza disunirsi e dimostrando di poter giocare alla pari con chiunque. La cronaca. I primi quarantacinque minuti di gioco li possiamo definire intensi ma privi di emozioni con le due squadre che hanno badato a non esporsi alle giocate altrui. Al 23’, a sorpresa, il Pomezia si portava in vantaggio. Azione combinata sull’asse Gamboni – Ceccarelli con quest’ultimo che raccoglieva il traversone dalla corsia di destra ed infilava l’incolpevole Lisi. Tutto qui un primo tempo ben giocato dagli uomini di mister Perrotti. Nella ripresa, i monticiani provavano a far girar palla per colpire al momento giusto la retroguardia di casa ma, al 16’, subivano il gol del raddoppio. Perfetta l’incursione del neo-entrato Trippa che depositava in rete il pallone del due a zero. Al 20’, Incoronato serviva dalla corsia di destra Diego Mastrantoni che controllava la sfera prima di battere il portiere Mastella. Due a uno e gara riaperta. Al 28’, Reali si vedeva respingere la conclusione dal portiere di casa prima che un paio di mischie in area di rigore del Pomezia, con Diego Mastrantoni (33’) e Capozzi (36’), non andassero a buon fine. I padroni di casa, in contropiede, non approfittavano degli spazi lasciati dei monticiani, riversatisi in avanti alla ricerca del gol del pareggio che però non arrivava. Domenica prossima altra trasferta per i giallo-azzurri che andranno alla ricerca di punti salvezza in casa dell’Audace…


18^ giornata (15-01-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Serpentara Bellegra Olevano
non disputata per impraticabilità di campo

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO n.d.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Taddeo, Lombardi, Fiorini, Mastrantoni Da., Picozzi, Mastrantoni Di., Florese. A disposizione: Palladinelli, Incoronato, Faliero, Notargiacomo, Sili, Radovani, Verrelli. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO: Palombo, Anastasio, Piva, Ilari, Savone, Bellucci, Ventura, Lustrissimi, Maurizi, Porzi, Cestrone. A disposizione: Lucangeli, Battini, Giustiniani, Spaziani, De Bianchi, Roberts. Allenatore: Enrico Baiocco.
Arbitro: Andrea Crescenzio di Aprilia.
Assistenti: Gerardo Ventre di Cassino ed Andrea Pepe di Ciampino. 
Note: gara non disputata per impraticabilità del terreno di gioco.

Il Città Monte San Giovanni Campano rimane fermo a quota 11 in classifica ma in questo caso a vincere è stato il maltempo! 
La sfida con il Serpentara Bellegra Olevano non si è giocata a causa delle pessime condizioni del rettangolo di gioco. L’arbitro Crescenzio di Aprilia appena giunto al “San Marco” ha fatto un sopralluogo con i dirigenti, i tecnici ed i capitani delle due squadre per valutare attentamente il da farsi. Constatate le pessime condizioni del campo da gioco, reso impraticabile dal ghiaccio, ha decretato il rinvio dell’incontro a data da destinarsi. Difficile ad oggi prevedere la data del recupero tenendo conto che mercoledì 25 gennaio il Serpentara Bellegra Olevano affronterà l’Itri nella gara di ritorno delle semifinali di Coppa Italia di Eccellenza. In caso di qualificazione, giocherebbe la finale mercoledì 8 febbraio. Giocare il recupero il 1 febbraio vorrebbe dire “costringere” i capitolini a giocare ben sei gare una ogni tre giorni e pertanto il 22 febbraio potrebbe essere la data più logica. Se di contro il Serpentara Bellegra Olevano dovesse essere eliminata dalla competizione tricolore, la data dell’8 febbraio potrebbe essere la più probabile per il recupero. 
Domenica prossima i monticiani affronteranno in trasferta il Pomezia e la domenica successiva, sempre fuori casa, l’Audace. 


17^ giornata (08-01-2017) 
Città Monte San Giovanni Campano - Aprilia 1-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – APRILIA 1-2 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Taddeo, Lombardi, Fiorini (27’ st Mastrantoni Di.), Iozzi (35’ st Florese), Picozzi, Incoronato, Sili (38’ st Faliero). A disposizione: Palladinelli, Mastrantoni Da., Radovani, Notargiacomo. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
APRILIA: Caruso, Bencivenga, Tshimanga, Maola, Mancini, Sossai, Zeccolella, Cioè, Bussi, Monteforte (12’ st Casimirri), Scibilia (41’ st Fortunato). A disposizione: Ceraldi, Ranucci, Tassinari, Bispuri, Benvenuti. Allenatore: Mauro Venturi.  
Arbitro: Francesca Capone di Cassino.
Assistenti: Eugenio Di Giacomo di Tivoli e Rocco Aceti di Cassino.
Marcatori: 7’ st Testa (M), 17’ st Mancini (A), 20’ st Casimirri (A).
Note: ammoniti: Fiorini (M) e Incoronato (M). Recupero: 2’ pt; 3’ st.

Non riesce a risollevarsi dall’ultimo posto in classifica il Città Monte San Giovanni Campano. 
Al “San Marco”, l’Aprilia si impone per due reti ad una, in rimonta, e per i giallo-azzurri la situazione in classifica si fa sempre più complicata. I concomitanti risultati sfavorevoli, infatti, giunti dagli altri campi relegano i giallo-azzurri a cinque punti di distacco dalla zona play out ma per quanto visto in campo ieri i monticiani possono e devono credere nell’obiettivo salvezza! Il campionato è ancora lungo e da domenica prossima con l’inizio del girone di ritorno si dovrà cercare quel successo che manca dal lontano 6 novembre, in casa dell’Unipomezia. Ma guai ad arrendersi! Restando alla sfida persa con l’Aprilia i monticiani hanno alternato cose buone al altre da rivedere ma ciò che è stato estremamente negativo è il risultato conclusivo. La cronaca. In avvio di gara mister Perrotti propone il 4-4-2 con Testa, Taddeo, Lombardi e Reali nel reparto arretrato; nel rombo di centrocampo Frioni trova posto davanti alla difesa con Iozzi e Fiorini ai lati e Sili nel vertice alto; Incoronato, buono il suo esordio, e Picozzi nel tandem offensivo. Nel corso della prima frazione di gioco le due squadre si affrontano a viso aperto e le uniche occasioni da gol le crea e non le concretizza la squadra di casa. La prima al minuto numero 15 con la conclusione di Iozzi da fuori area parata a terra dall’estremo difensore ospite. Cinque minuti dopo Reali, con una bella azione personale, si propone sulla corsia di sinistra e giunto al limite dell’area di rigore calcia verso la porta avversaria con Caruso che fa buona guardia. Per il resto null’altro da segnalare con il primo tempo che va in archivio sul nulla di fatto. Nel corso del secondo tempo, dopo 7’ i monticiani si portano in vantaggio. Scambio, dagli sviluppi di un fallo laterale, tra Iozzi e Testa con quest’ultimo che realizza un gol da antologia con un tiro cross dalla corsia di destra. Il gol subìto sveglia l’Aprilia che si riversa nella metà campo avversaria. Al 17’, cross di Zeccolella per il colpo di testa vincente di Mancini, lasciato libero di saltare al centro dell’area di rigore. Al 20’, il neo-entrato Casimirri, tra i migliori in campo insieme a Bussi, si propone in accelerazione sulla corsia di sinistra e con una perfetta conclusione in diagonale realizza il gol dell’uno a due. La reazione monticiana sta tutta in un calcio piazzato battuto da Reali (24’) non sfruttato al meglio da capitan Iozzi; conclusione volante alta dall’interno dell’area piccola. L’uno a due regala i tre punti all’Aprilia che si porta a quota 30 in classifica; il Monte resta fermo ad 11 e domenica prossima proverà a cambiare passo nella difficile sfida casalinga con il Serpentara Bellegra Olevano. Ma guai ad arrendersi! Tempo e modo per recuperare non mancano di certo…


16^ giornata (18-12-2016) 
Morolo - Città Monte San Giovanni Campano 2-0

MOROLO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-0 
MOROLO:
 Fiorini S., Bietti, Colò, Vezzoli (45’ st Nardi), Lisi D., Casalese, Santarelli, Pellino, Pazienza (31’ st Sanna), D’Alessandris (37’ st Cantagallo), Piscopo. A disposizione: Mariosi, Mariani, De Santis, Bellardini. Allenatore: Stefano Campolo.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi F., Testa, Florese (39’ st Sili), Fiorini D. (22’ st Cirelli), Taddeo, Lombardi, Mastrantoni Da., Iozzi, Picozzi, Mastrantoni Di., Reali. A disposizione: Palladinelli, Faliero. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
Arbitro: Dario Di Matteo di Roma 2.
Assistenti: Andrea Cherchi di Latina e Federico Fratello di Latina.
Marcatori: 12’ pt Casalese, 44’ st Santarelli.   
Note: ammoniti: Vezzoli (Mor), Fiorini S. (Mor), D’Alessandris (Mor), Iozzi (Mon) e Lombardi (Mon). 

La sconfitta di Morolo complica maledettamente il cammino in campionato del Città Monte San Giovanni Campano. 
Il due a zero conclusivo, maturato con un gol per tempo, non rende merito all’ennesima performance positiva dei monticiani che ancora una volta sono usciti dal terreno di gioco con un pugno di mosche in mano dopo aver giocato un buon calcio. È fuori discussione che per risalire dall’attuale ultimo posto in classifica servirà quel qualcosa in più che finora i ragazzi giallo-azzurri non sono riusciti a mettere in campo per ottenere i tre punti in palio. A Morolo, come dicevamo, al termine dei novanta minuti di gioco il Monte ha creato e sprecato tanto in zona gol, venendo punito al primo affondo degli avversari. La sosta potrebbe essere salutare per mister Fabrizio Perrotti che avrà la possibilità di lavorare intensamente con il gruppo a disposizione, sperando che dalla lista degli svincolati possa arrivare qualche altro calciatore indispensabile a rendere più completa la rosa di calciatori giallo-azzurra. La cronaca. La sfida viene sbloccata in avvio, dopo appena 12’, da Casalese che sfrutta un calcio piazzato battuto da Piscopo per deviare la sfera alle spalle del portiere Francesco Lisi. La reazione dei monticiani non si fa attendere ed al 18’ il neo-acquisto Picozzi approfitta di un errato disimpegno della difesa di casa per presentarsi a tu per tu con Stefano Fiorini; il numero 9 ospite perde l’attimo al momento di battere a rete e la ghiotta occasione sfuma. Al 26’, è Reali ad andare vicino al gol del pareggio con un gran tiro di sinistro che si perde di poco a fondo campo. Al 38’, Diego Mastrantoni con un colpo di testa ravvicinato sfiora la traversa della porta morolana. Squadre che tornano negli spogliatoi con il Morolo avanti di un gol. Nella ripresa è sempre il Monte a fare la gara creando altre due nitide palle gol. La prima, al 15’, con la gran conclusione di capitan Giacomo Iozzi deviata in angolo da uno straordinario Stefano Fiorini. Al 27’, Picozzi crea una nitida palla gol che non riesce a concretizzare per sfortuna e bravura della difesa di casa. In prossimità dello scadere, in contropiede, il Morolo raddoppia con Santarelli. Dopo la sosta, domenica 8 gennaio 2017, i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita dell’Aprilia, quarta forza del girone B del campionato di Eccellenza…  


15^ giornata (11-12-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Cassino 0-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CASSINO 0-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Lisi, Testa, Florese, Cirelli (15’ st Fiorini), Taddeo, Lombardi, Faliero (45’ st Giona), Iozzi, Minnucci, Mastrantoni Da., Reali. A disposizione: Palladinelli, Sili, Capogna, Mastrantoni Da., Fabrizi. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
CASSINO: Della Pietra, Di Vito, Santilli, Partipilo, Ruggieri, Mercurio, Corrado, Darboe, Perrotti M. (46’ st Berardi), Salese (1’ st Carlini), Lombardi (1’ st Pontecorvi). A disposizione: Gazzerro, Verdone, Caggiano, Shabanaca. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro: Andrea Furlan di San Donà di Piave.
Assistenti: Fabrizio Ernetti di Roma 2 e Willy Cabanel Mounga Ngwate di Aprilia.
Marcatore: 43’ st Santilli.
Note: ammoniti: Testa (M), Faliero (M), Iozzi (M), Reali (M), Della Pietra (C), Ruggieri (C) e Darboe (C). Recupero: 4’ st.

Nel finale di gara il Città Monte San Giovanni Campano viene beffato dalla capolista Cassino. Zero a uno il punteggio conclusivo con il gol messo a segno da Santilli dagli sviluppi di un calcio piazzato. Fino a quel momento i padroni di casa del tecnico Fabrizio Perrotti, all’esordio assoluto sulla panchina giallo-azzurra, avevano tenuto bene il campo ed il risultato in bianco sembrava essere equo per quanto ammirato sul rettangolo di gioco. I primi della classe si sono dimostrati cinici, sfruttando in pieno una delle rare occasioni da gol create. Per i giallo-azzurri padroni di casa un’altra prestazione convincente che non ha portato punti in dote in una classifica corta ma deficitaria! Al neo-allenatore Perrotti il compito di tirare fuori dai bassifondi della classifica una squadra costruita per non soffrire, che dispone di buone individualità ma che va integrata nel mercato di riparazione. La cronaca. Monte in campo con il 4-3-1-2; cassinati schierati da mister Castellucci con il 4-2-3-1. I padroni di casa si presentano aggressivi al cospetto della capolista, consapevoli delle difficoltà che la gara può proporre. Monte che parte all’attacco ed al 3’ sfiora il gol con un calcio piazzato di Iozzi che si perde di un soffio lontano dall’incrocio dei pali. Al 9’, è Florese a chiamare Della Pietra alla parata a terra con un tiro da fuori area. La gara si mantiene equilibrata con il Cassino che cerca di tenere i ritmi alti e con i padroni di casa che pressano a tutto campo per non dare punti di riferimento agli avversari. Al 33’, conclusione potente ma centrale di Reali che non sorprende l’estremo difensore ospite. Allo scadere il tiro di Cirelli dal limite dell’area di rigore viene parato a terra dal numero 1 ospite. 
Ad inizio ripresa, mister Castellucci prova a dare una scossa alla gara effettuando due cambi in avvio. Al 4’, Ruggieri sfiora la traversa con un tiro da fermo dal limite dell’area di rigore. Due minuti dopo la conclusione di Perrotti sul primo palo si perde di poco a fondo campo. Al 10’, palla in verticale per Perrotti la cui conclusione di sinistro finisce sopra la traversa. Lo scampato pericolo scuote i monticiani che tornano a proporsi in mezzo al campo con il piglio dei primi 45’. Al 12’, Mastrantoni da buona posizione conclude verso la porta avversaria non trovando lo specchio della porta. Al 20’, cross di Fiorini da destra per Mastrantoni che calcia di prima intenzione a fondo campo. Al 40’, traversone di Florese per il colpo di testa di Faliero che non inquadra lo specchio della porta. Tre minuti dopo il Cassino trova il gol vittoria. Il calcio piazzato di Partipilo finisce sul palo con Santilli che ribadisce in rete di testa. La vittoria permette al Cassino di consolidare il primo posto mentre i monticiani, ancora una volta sfortunati, finiscono all’ultimo posto in classifica. Domenica prossima fondamentale scontro salvezza dei giallo-azzurri in quel di Morolo.


14^ giornata (04-12-2016) 
Gaeta - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

GAETA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 2-1
GAETA:
De Deo, Ciotola, Zappalà, Bosco, Popolla (27’ st Trani), Giudice, Compierchio, Colella (17’ st Kabanku), Mazza (21’ st Capuano), Pepe, Raiola. A disposizione: Russo, Coda, Figliomeni, Zaccaria. Allenatore: Felice Melchionna.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:  Palladinelli, Testa (43’ st Giona), Florese, Frioni (1’ st Minnucci), Taddeo, Lombardi, Faliero, Iozzi, Mastrantoni Di., Movila, Reali. A disposizione: Cantarelli, Mastrantoni Da., Sili, Marcoccia, Fabrizi. Allenatore: Damiano Valenti.
Arbitro: Sebastian Petrov di Roma 1.
Assistenti: Michele Di Mambro di Cassino e Gerardo Ventre di Cassino.
Marcatori: 9’ pt Compierchio (G), 11’ st Mazza (G), 15’ st Movila (M).
Note: ammoniti: Florese (M), Mastrantoni Di. (M) e Reali. 

Altro ko per il Città Monte San Giovanni Campano. 
Nel turno odierno i giallo-azzurri sono caduti (2-1) a Gaeta ed ora occupano il penultimo posto della graduatoria, con la zona salvezza distante ben 7 lunghezze! Nella volata finale che porterà al giro di boa e nel girone di ritorno bisognerà cambiare passo per risalire la china. Il nuovo allenatore che andrà a sostituire Daniele Cinelli dovrebbe essere annunciato domani per poi iniziare a preparare la difficile gara casalinga con il Cassino, in programma domenica prossima al “San Marco”, e soprattutto il prosieguo della stagione. Quest’oggi in panca è andato il tecnico della Juniores Regionale, Damiano Valenti, che nel dopo gara ha spiegato: «Non meritavamo affatto la sconfitta! Siamo stati puniti da due episodi mentre da parte nostra siamo stati sfortunati in zona gol. Ho visto la squadra che ha provato e cercato di giocare sempre la palla e che nel computo totale avrebbe meritato quanto meno il pareggio. Mi complimento con i ragazzi per quello che hanno saputo dare in campo…». La cronaca. Mister Valenti nell’undici iniziale inserisce i neo-arrivati Faliero e Movila al posto, rispettivamente, dello squalificato Fiorini e di Enrico Cirelli, ceduto in settimana al Città di Anagni. Al 3’, il tiro cross di Florese si perde di poco a fondo campo. Tre minuti dopo, azione da sinistra di Faliero, palla a Iozzi la cui conclusione finisce sopra la traversa. Al 9’, da un’incomprensione difensiva, il Gaeta si porta in vantaggio. Retropassaggio azzardato verso Palladinelli che prova il dribbling su Compierchio; palla persa e pallone in rete con la porta vuota. Al 25’, cross da sinistra di Reali per l’accorrente Movila la cui rovesciata si perde sopra la traversa. Al 40’, Faliero recupera la sfera e calcia di prima intenzione verso la porta difesa da De Deo che fa buona guardia e l’opportunità sfuma. Due minuti più tardi, sul traversone di Reali, Diego Mastrantoni, in scivolata, supera il portiere proteso in uscita con la palla che si stampa sul palo e la nuova chance non si concretizza. Squadre al riposo con il Gaeta in vantaggio. Nella ripresa, al 4’, palla con il contagiri di Iozzi per Diego Mastrantoni a tu per tu con il portiere pontino; conclusione che non inquadra lo specchio della porta e la nuova possibilità per il pareggio viene vanificata. All’11’, la conclusione di Bosco deviata da un difensore ospite colpisce la traversa e torna sul terreno di gioco; il primo ad arrivare sulla sfera è Mazza che realizza il gol del raddoppio. Passano altri centoventi secondi e Testa crossa per Diego Mastrantoni che da buona posizione non riesce ad addomesticare la sfera e l’opportunità sfuma. Al 22’, palla di Iozzi per Diego Mastrantoni che trova Movila al limite dell’area di rigore; conclusione potente e precisa che termina la propria corsa all’incrocio dei pali. Due a uno e gara riaperta. Al 25’, il calcio piazzato di Iozzi dai trenta metri, destinato in rete, si stampa sulla traversa con il portiere che osserva immobile la sfera senza poter far nulla. Ancora una volta la dea bendata non dà una mano alla formazione monticiana che esce dal “Riciniello” con una sconfitta immeritata ma con la convinzione di poter risalire la china…


13^ giornata (27-11-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Vis Artena 0-3

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – VIS ARTENA 0-3
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Testa (39’ st Minnucci), Florese, Iozzi, Taddeo, Lombardi, Sili (39’ st Giona), Mastrantoni Da., Cirelli E., Mastrantoni Di., Fiorini. A disposizione: Nardozzi, Cellupica, Marcoccia, Carinci, Frioni. Allenatore: Daniele Cinelli.
VIS ARTENA: Fortunati, Coppola, Gentile, Santangeli, D’Ambrosio, Sabelli P., Gatta, Fabiani, Laghigna, Scacchetti (39’ st Romagnoli), Valentino. A disposizione: Sabelli G., Tagliaboschi J., Farmeschi, Tagliaboschi A., Saturno, Fazi. Allenatore: Alessio Ciardi.
Arbitro: Giuseppe Morello di Tivoli.
Assistenti: Fabrizio Almanza di Latina ed Andrea Boccaccini di Ciampino.
Marcatori: 20’ st Gatta, 38’ st Scacchetti, 46’ st Romagnoli.
Note: ammoniti: Taddeo (M), Lombardi (M), Mastrantoni Di. (M), Fiorini (M), Fabiani (A), Santangeli (A), D’Ambrosio (A) e Sabelli G. (A). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

La Vis Artena travolge (0-3) il Città Monte San Giovanni Campano al termine di una gara condizionata dai soliti errori dei singoli. Al “San Marco” entrambe le squadre sono scese in campo prive di diversi titolari ma chi ne ha risentito di più sono stati i padroni di casa di mister Daniele Cinelli avendo una rosa di calciatori ridotta. Allo squalificato Reali si sono aggiunti in settimana gli infortunati Frioni (in panchina per fare numero), Verrelli e Michele Cirelli. Mister Alessio Ciardi, pur dovendo rinunciare a Basilico si è potuto permettere il lusso di schierare in attacco giocatori del calibro di Laghigna, Scacchetti e Valentino, tenendo in panchina Romagnoli e Fazi. I padroni di casa, pur battendosi dall’inizio alla fine, hanno evidenziato qualche errore di troppo in difesa ed in attacco, contro una formazione valida, ma non si può non menzionare, ancora una volta, la pessima performance del direttore di gara! La giacchetta nera ha commesso diversi errori, risultando determinante sull’esito finale del match. La cronaca. In avvio mister Cinelli si affida al 4-4-2 con Testa, Taddeo, Lombardi e Florese nel reparto arretrato; Sili, Iozzi, Davide Mastrantoni e Fiorini a centrocampo; Enrico Cirelli e Diego Mastrantoni di punta. Nel corso dei primi quarantacinque minuti di gioco a farla da padrone è l’equilibrio con gli ospiti che mantengono un maggior possesso palla senza creare grattacapi alla retroguardia di casa. Dopo 8’ Gentile crossa a centro area per Sabelli P. che anticipa Palladinelli e spedisce la sfera a fondo campo. Al 19’, lancio millimetrico di Iozzi per Enrico Cirelli la cui conclusione in corsa trova la parata di Fortunati. Infine, allo scadere, la conclusione di Scacchetti viene bloccata a terra da Palladinelli. Le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di zero a zero. Nel secondo tempo, al 7’, Diego Mastrantoni ruba palla a metà campo e si invola verso la porta avversaria; al momento di servire Sili, libero sulla fascia destra, perde l’attimo e quando imbecca Cirelli, sulla corsia opposta, è in fuorigioco. Cinque minuti dopo, altro passaggio al bacio di Iozzi per Diego Mastrantoni: stop e tiro in diagonale respinto d’istinto dal numero 1 ospite. Al 20’, la Vis Artena passa. Taddeo va in anticipo su Valentino che lo tocca sul piede di appoggio e la sfera termina in fallo laterale. Per l’arbitro è tutto regolare e sulla rimessa, Valentino crossa a centro area per l’accorrente Gatta che, indisturbato, batte Palladinelli con un perfetto colpo di testa. I monticiani costruisco, in maniera fortuita, l’occasione del pareggio cinque minuti più tardi. Dopo un contrasto tra l’estremo difensore Fortunati ed il difensore D’Ambrosio la sfera termina sui piedi di Fiorini che, ipotizzando il gioco fermo, manda il pallone oltre la traversa con la porta spalancata davanti a sé. Il portiere resta infortunato a terra per cinque minuti prima che il gioco riprenda. Al 33’, sulla veloce ripartenza monticiana, Sili ha sui piedi un buon pallone ma la conclusione strozzata si perde a fondo campo. Passano centoventi secondi ed un bruttissimo fallo di D’Ambrosio, già ammonito, su Cirelli non viene incredibilmente punito dal direttore di gara, in confusione totale. Al 38’, Valentino, dalla corsia di sinistra, serve Scacchetti che realizza lo zero a due. A conferma della giornata no, l’arbitro assegna soltanto quattro minuti di recupero non tenendo conto della sospensione di cinque minuti per l’infortunio a Fortunati, delle tre sostituzioni e delle tante interruzioni di gioco. In pieno recupero Romagnoli sfrutta una perfetta ripartenza per realizzare il gol dello zero a tre finale. Nel prossimo turno i monticiani faranno visita al Gaeta in uno scontro salvezza da non fallire.


12^ giornata (20-11-2016) 
Cedial Lido dei Pini - Città Monte San Giovanni Campano 4-1

CEDIAL LIDO DEI PINI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 4-1
CEDIAL LIDO DEI PINI: 
Giordani A., Bressan (22’ st Flamini), Nardi, Trippa (18’ st Frezza), Cirilli, Bernardi, Porcari, Screti (22’ st Drago), Frasca, Cristofari, Giordani M. A disposizione: Mandolini, Poltronetti, Scuotto, Loreti. Allenatore: Aldo Panicci.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Taddeo, Reali, Iozzi, Lombardi, Frioni (7’ pt Minnucci), Sili, Cirelli M., Mastrantoni Di. (35’ st Cirelli E.), Florese (20’ st Noce), Fiorini. A disposizione: Nardozzi, Mastrantoni Da., Cellupica, Perna. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Daniele Ciarniello di Roma 2.
Assistenti: Pasquale Picillo di Cassino ed Emilio Giulio Leonardi di Ostia Lido.
Marcatori: 32’ pt Mastrantoni Di. (M), 36’ pt Cristofari (L), 27’ st Cristofari (L), 32’ st Porcari (L), 36’ st Cirilli (L).   
Note: espulso: al 38’ pt Reali (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Bressan (L), Bernardi (L), Iozzi (M) e Fiorini (M). Al 10’ st Cristofari (L) si fa respingere un calcio di rigore da Palladinelli (M). 

Il Cedial Lido dei Pini supera in rimonta il Città Monte San Giovanni Campano per quattro reti ad una. 
Un altro ko per il team monticiano, staccato di quattro lunghezze dalla zona salvezza e con un calendario di partite affatto semplice. I ragazzi di mister Daniele Cinelli hanno giocato a sprazzi, senza la dovuta continuità, altalenando ad un buon primo tempo una ripresa da dimenticare. Non è certo questo ciò che il tecnico aveva chiesto alla squadra in sede di presentazione ed i numeri, che sono inconfutabili, parlano di undici punti ottenuti in dodici gare! Troppo poco nella corsa alla salvezza diretta! La cronaca. Nei primi venti minuti di gioco i monticiani dominano la scena attraverso giocate da applausi e senso tattico da squadra che sa quello che vuole. Unica nota negativa l’infortunio accorso al difensore Frioni e l’inevitabile sostituzione dopo appena sette giri di lancette. Al 32’, dal corner battuto da capitan Iozzi, Diego Mastrantoni (nella foto) indirizza, di testa, la sfera nell’angolo opposto a quello di battuta portando il Monte in vantaggio. Il Cedial Lido dei Pini non accusa il colpo ed al 36’ pareggia i conti. L’attaccante Cristofari approfitta dell’errato disimpegno di Lombardi per battere l’incolpevole Palladinelli. Due minuti dopo i monticiani rimangono con l’uomo in meno a causa dell’espulsione di Reali per un fallo da ultimo uomo. L’ennesima espulsione stagionale per la compagine dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni costretti a giocare con l’uomo in meno l’intera ripresa! Nel secondo tempo, al 10’, per un fallo in piena area di rigore di Fiorini su Giordani M., il direttore di gara assegna la massima punizione ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Cristofari la cui conclusione viene respinta in angolo da Palladinelli. Al 27’, il Lido dei Pini si porta in vantaggio. Cristofari, palla al piede, si incunea centralmente tra le maglie della difesa avversaria e batte Palladinelli in uscita. Cinque minuti dopo Porcari entra in area di rigore dall’out di destra e con un gran tiro in diagonale realizza il gol del tre a uno. Al 36’, infine, Cirilli, in contropiede, cala il poker. Domenica prossima i monticiani riceveranno la visita dell’insidiosa Vis Artena del tecnico monticiano Alessio Ciardi; la vittoria sarà l’unico risultato positivo a disposizione di Iozzi e compagni…


11^ giornata (13-11-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - San Cesareo 1-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SAN CESAREO 1-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Palladinelli, Fiorini, Reali (15’ st Minnucci), Mastrantoni Da., Lombardi, Frioni, Sili (27’ st Cellupica), Cirelli M., Cirelli E., Mastrantoni Di., Florese (21’ st Noce). A disposizione: Perna, Verrelli, Taddeo, Ancora. Allenatore: Daniele Cinelli.
SAN CESAREO: Di Mario, Menicucci, Alongi, Evangelisti, Rufini, Ciampini, Provaroni (33’ st Di Nezza), Stazi, Pieragostini (15’ st Fortuna), Milano, Giordano. A disposizione: Chingari, Lo Schiavo, Gallunucci, Cangiano, Di Mambro. Allenatore: Antonio Antonucci.
Arbitro: Marco Di Matteo di Roma 1.
Assistenti: Marco Civilini di Tivoli e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori: 38’ st Fortuna (S), 41’st Giordano (S), 49’ st Cirelli M. (M).
Note: ammoniti: Fiorini (M), Florese (M) e Ciampini (S). Recupero: 2’ pt; 4’ st. 

Il “San Marco” resta terra di conquista! A superare il Città Monte San Giovanni Campano tra le mura  amiche è stato il San Cesareo per due reti ad una. La continuità, di cui si è parlato ripetutamente nei giorni scorsi e che mister Daniele Cinelli ha messo in evidenza in sede di prestazione, ancora una volta non è stata trovata dalla formazione monticiana che ha perso una grossa chance per compiere un bel salto in avanti in classifica. La graduatoria rimane corta ed aperta a qualsiasi soluzione ma gare del genere dovrebbero essere sfruttate per guadagnare punti sulle dirette concorrenti alla salvezza. Così non è stato ed anzi il San Cesareo con i tre punti conquistati torna a sperare nella salvezza. La sfida, nel corso della prima frazione di gioco è stata letteralmente dominata dai padroni di casa con occasioni a ripetizione non sfruttate in maniera clamorosa; ripresa a ritmi più blandi con i giallo-azzurri che sono risultati meno pimpanti e con gli ospiti che hanno preso coraggio sfruttando al meglio le ripartenze. Decisivo, per gli ospiti, l’ingresso in campo di Fortuna che ha mancato il gol in due occasioni prima di superare l’incolpevole Palladinelli a pochi minuti dal novantesimo. La cronaca. Monte schierato da mister Cinelli con il 4-3-1-2; ospiti con il 4-3-2-1. Avvio di gara con i padroni di casa decisi a schiacciare gli avversari nello loro metà campo con occasioni da gol in serie. Dopo 7’, Davide Mastrantoni innesca in profondità Diego Mastrantoni; stop e conclusione di prima intenzione messa in corner dal ritorno di Rufini. Tre minuti più tardi Diego Mastrantoni si disimpegna con un perfetto assist per Reali il cui pallonetto che supera Di Mario viene respinto in angolo da Ciampini. Al 27’, Michele Cirelli viene servito sulla corsa ed entrato in area di rigore, a tu per tu con il numero 1 ospite, al momento di battere a rete non trova la giusta coordinazione ostacolandosi con Enrico Cirelli. Cinque minuti dopo, cross di Reali dalla corsia di sinistra per Diego Mastrantoni: il colpo di testa da posizione invitante si perde sopra la traversa ed un’altra buona occasione sfuma. Al 37’, il fallo mano di Rufini in piena area di rigore viene giudicato involontario dal direttore di gara e le proteste dei giallo-azzurri risultato infruttuose. In prossimità dello scadere della prima frazione di gioco, Frioni serve Diego Mastrantoni che va via a Rufini e si presenta davanti al numero uno ospite: la conclusione si perde clamorosamente a fondo campo. Squadre a prendere il the caldo sul risultato di parità, condizionato dalla “generosità” sotto porta dei giocatori di casa. Il secondo tempo si apre con una gran conclusione di Florese (4’) deviata in angolo dal portiere ospite. Al 17’, il primo campanello d’allarme per la retroguardia di casa. Accelerazione di Milano sulla fascia sinistra e cross per l’accorrente Fortuna che non trova l’impatto con la sfera pur avendo la porta spalancata dinanzi a se. Al 28’, dall’angolo di Davide Mastrantoni si accende una mischia nell’area di rigore del San Cesareo; Enrico Cirelli prima e Minnucci a seguire non riescono a trovare la deviazione vincente. Alla mezz’ora, Fortuna si invola verso la porta avversaria sul filo del fuorigioco e sulla conclusione ravvicinata è bravissimo Palladinelli a sventare la minaccia. Al 34’, Diego Mastrantoni raccoglie l’assist di Michele Cirelli e di prima intenzione calcia verso la porta avversaria colpendo la traversa. Al 38’, Giordano, dopo aver saltato in dribbling Noce offre a Fortuna un pallone fin troppo semplice da spingere in fondo al sacco. Tre minuti più tardi dall’inutile fallo di Noce, ad un paio di metri dalla bandierina del calcio d’angolo, il San Cesareo costruisce il gol del raddoppio. Giordano beffa il portiere Palladinelli sul primo palo con una conclusione potente ma non irresistibile. Allo scadere Michele Cirelli realizza il gol della bandiera. L’uno a due mette fine ad una gara che il Monte non avrebbe meritato di perdere e che invece lascia agli ospiti dopo aver fallito occasioni da rete in serie. Domenica prossima i monticiani faranno visita al Cedial Lido dei Pini, sconfitto nell’ultimo turno disputato a Pomezia. 


10^ giornata (06-11-2016) 
Unipomezia - Città Monte San Giovanni Campano 0-2

UNIPOMEZIA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-2
UNIPOMEZIA: 
Santi, Manzelli, D’Ausilio, Mancini (42’ pt Valle), De Santis, Casciotti (14’ st Piccheri), Barbarisi, Empoli, Monteforte, Cerro (29’ pt Italiano), D’Ambrosio. A disposizione: Scalibastri, Siscan, Sette, Salzano. Allenatore: Mancini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Testa, Reali, Iozzi, Lombardi, Frioni, Sili, Mastrantoni Da. (37’ st Verrelli), Mastrantoni Di., Cirelli M. (28’ st Cirelli E.), Fiorini. A disposizione: Perna, Taddeo, Noce, Cellupica, Florese. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Gabriele Giusti di Ostia Lido.
Assistenti: Luigi Zucca di Viterbo ed Aleksander Ferhati di Latina.
Marcatori: 6’ st Frioni, 27’ st Sili.
Note: espulso al 45’ st Testa (M) per un fallo da tergo su Barbarisi (U). Ammoniti: D’Ausilio (U), D’Ambrosio (U), Iozzi (M), Sili (M), Cirelli E. (M). Recupero: 1’ pt; 3’ st. 

Con i tre punti conquistati a Pomezia, il Città Monte San Giovanni Campano dà uno scossone alla propria classifica. Ora bisognerà dare continuità al successo ottenuto quest’oggi per due reti a zero, con gol realizzati da Francesco Frioni e Giovanni Sili nel corso del secondo tempo, a partire da domenica prossima nella sfida casalinga con il San Cesareo. I giallo-azzurri, come del resto aveva anticipato mister Cinelli in sede di presentazione, hanno dimostrato di essere vivi e con la vittoria odierna avranno modo di lavorare con maggiore serenità in settimana per preparare al meglio l’importante gara interna dell’undicesimo turno in programma. Unico neo di una giornata perfetta l’inutile cartellino rosso sventolato in faccia a Testa a tempo scaduto che priverà il team monticiano del laterale difensivo domenica prossima. La cronaca. Al fischio d’inizio del signor Gabriele Giusti di Ostia Lido i ventidue in campo si danno battaglia a metà campo senza risparmiarsi. I monticiani di mister Daniele Cinelli hanno interpretato al meglio la sfida, rispettando le direttive del proprio allenatore. Unica occasione da segnalare la conclusione del neo-entrato Italiano (31’), su assist di Mancini, respinta con un grande intervento dall’estremo difensore ospite Palladinelli. Squadre al riposo sul nulla di fatto. La ripresa si apre con il gol del vantaggio monticiano. Sul corner battuto da capitan Iozzi, Frioni salta più in alto di tutti e con un perfetto colpo di testa supera l’incolpevole Santi per la rete del momentaneo zero a uno. La rete realizzata ripaga dei tanti sacrifici il centrale difensivo giallo-azzurro. Lo svantaggio subìto scuote in parte i padroni di casa che si sbilanciano in avanti alla ricerca della rete del pareggio lasciando il fianco alle ripartenze ospiti. Le uniche conclusioni dell’Unipomezia, dalla distanza, verso la porta avversaria, portano la firma di Italiano (15’) e Barbarisi (22’) con Palladinelli che fa buona guardia! Al 27’, il Monte pone il sigillo sulla sfida. Iozzi, dopo aver recuperato il pallone a centrocampo, serve il neo-entrato Enrico Cirelli sull’out di sinistra; percussione e palla a centro area per il tocco vincente di Sili. Zero a due e vittoria al sicuro. Allo scadere un fallo di Testa su Barbarisi, da evitare, manda anzitempo sotto la doccia il numero 2 ospite. Finisce qui, con i monticiani in festa per l’importante vittoria ottenuta sull’ostico terreno di gioco dell’Unipomezia. E da martedì testa al San Cesareo…


9^ giornata (30-10-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Arce 2-4

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ARCE 2-4
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Lombardi, Florese, Iozzi, Frioni, Taddeo, Fiorini, Cirelli M. (40’ st Noce), Minnucci (1’ st Cirelli E.), Mastrantoni Di., Sili (36’ st Cellupica). A disposizione: Perna, Mastrantoni Da., Verrelli, Ancora. Allenatore: Daniele Cinelli.
ARCE: Del Duca, Mattone, Grillotti, Gennari, Zazza, Padovani, Cardazzi (15’ st Spila), Lillo, Iacob (41’ st Cipriani), Veloccia, Di Stefano (45’ st De Angelis). A disposizione: Gori, Saccoccia, Courrier, Giona. Allenatore: Alessio Mizzoni.
Arbitro: Silvio Torreggiani di Civitavecchia.
Assistenti: Gabriele Elisino di Ostia Lido e Stefano Corrado di Formia.
Marcatori: 8’ pt Iacob (A), 16’ pt Iozzi (M), 24’ pt Padovani (A), 34’ pt Fiorini (M), 32’ st e 48’ st Spila (A).
Note: ammoniti: Iozzi (M), Frioni (M), Mastrantoni Di. (M) e Di Stefano (A). Recupero: 3’ st. 

Gol, emozioni e spettacolo al “San Marco” di Monte San Giovanni Campano. Ad aggiudicarsi il derby ciociaro tra Città Monte San Giovanni Campano ed Arce sono gli ospiti grazie al maggior cinismo in zona gol. Con un perentorio due a quattro gli arcesi volano a quota dodici in classifica mentre i monticiani restano fermi ad otto dopo aver giocato una buonissima gara. Ancora una volta i tanti, troppi errori gratuiti in fase difensiva hanno messo in salita una sfida giocata alla pari per lunghi tratti del match. Complimenti all’Arce di mister Mizzoni, formazione quadrata con una rosa di giocatori davvero interessante, pronto a risalire in classifica dopo il secondo successo consecutivo in campionato. La rosa monticiana non è da meno ed avrà la possibilità di riscattarsi nelle prossime gare in programma. La cronaca. In casa Monte mister Daniele Cinelli recupera, rispetto a domenica scorsa, Mastrantoni ed Enrico Cirelli riproponendo il primo sin dall’avvio in coppia con Minnucci, match winner domenica scorsa, in attacco. Sul fronte ospite, mister Mizzoni decide di rinunciare al talentuoso Spila, utile a gara in corso, e si affida in avvio a Iacob e Di Stefano in attacco. Dopo qualche fraseggio a centrocampo, all’8’, gli ospiti sbloccano il risultato. Traversone dalla fascia sinistra da parte di Grillotti per l’accorrente Iacob che va in anticipo sui difensori di casa e con un tocco perfetto realizza la rete dello zero a uno. Al 12’, azione in fotocopia tra Grillotti e Iacob la cui conclusione ravvicinata finisce a fondo campo. Al 13’, Minnucci fa tutto da solo e la conclusione da fuori area termina la propria corsa lontano dallo specchio della porta. Sessanta secondi dopo grande parata di Palladinelli su Iacob. Al 16’, Iozzi, migliore in campo in assoluto, decide di mettersi in proprio e regalare e regalarsi un momento di gloria. Accelerazione centrale e conclusione dai quaranta metri con la sfera che si infila all’incrocio dei pali. Applausi a scena aperta da parte dei tifosi presenti sugli spalti per un gol spettacolare. Rete straordinaria e pareggio acciuffato. Al 24’, angolo di Lillo per la deviazione vincente di Padovani con la difesa di casa non esente da colpe! Dieci minuti dopo il calcio piazzato di Iozzi viene deviato verso la porta avversaria da Diego Mastrantoni con correzione della traiettoria da parte di Zazza; palla in angolo dopo aver sfiorato il palo alla destra di Del Duca. Dagli sviluppi del corner di Iozzi, Fiorini risolve in mischia un’azione confusa, realizzando la rete del due a due. In avvio di ripresa mister Cinelli getta nella mischia Enrico Cirelli al posto di Minnucci. Dopo tre minuti, angolo di Iozzi per il colpo di testa di Taddeo con il pallone che finisce di poco alto sopra la traversa. Al 7’, occasione per Enrico Cirelli il cui tiro a giro non inquadra di un soffio lo specchio della porta. Al 13’, sulla conclusione di Sili da fuori area, il numero 1 ospite fa sua la sfera con estrema tranquillità. La svolta del match arriva con il cambio effettuato da mister Mizzoni; dentro Spila e fuori Cardazzi per un Arce a trazione anteriore. Spila (32’) ripaga la scelta del proprio allenatore realizzando un gran gol con un perfetto calcio piazzato dal limite dell’area di rigore. Allo scadere Noce non inquadra, di testa, lo specchio della porta sull’angolo battuto da Iozzi. Nel terzo ed ultimo minuto di recupero, Spila mette a segno la doppietta personale con una perfetta conclusione in diagonale. Finisce due a quattro con i giocatori ospiti festanti in mezzo al campo. Domenica prossima monticiani impegnati in casa dell’Unipomezia; arcesi in casa con il Racing Club.


8^ giornata (23-10-2016) 
Itri - Città Monte San Giovanni Campano 0-1

ITRI – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1
ITRI: Micci, Zaffino, Schiano, Rossini, Mastroianni, Marciano G., Coppolella, De Santis (45’ st Picano), Marciano A., Dumitru (21’ st Foti), Lubrano (14’ st Simeri). A disposizione: Fiorenza, Lorello, Pardo, Verrecchia. Allenatore: Davide Palladino.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Lombardi, Noce, Cirelli M., Taddeo, Frioni, Testa, Iozzi, Minnucci, Sili (34’ st Cellupica), Fiorini (42’ st Giona). A disposizione: Cantarelli, Verrelli, Ancora, Florese, Mastrantoni Da. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Federico Spinetti di Albano Laziale.
Assistenti: Willy Cabanel Mounga Ngwate di Aprilia e Michela La Gorga di Aprilia.
Marcatore: 5’ st Minnucci.
Note: espulsi: al 40’ pt Testa (M) per un fallo di gioco; al 27’ st Zaffino per doppia ammonizione (I). Ammoniti: Schiano (I), Rossini (I), Marciano G. (I), Coppolella (I), Marciano A. (I), Frioni (M) e Sili (M).

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Città Monte San Giovanni Campano. In casa del fanalino di coda Itri, i giallo-azzurri si sono imposti per una rete a zero grazie al gran gol messo a segno da Minnucci in avvio di ripresa. Tre punti che valgono oro per i monticiani, scesi in campo largamente rimaneggiati dalle assenze di Reali, Diego Mastrantoni ed Enrico Cirelli, ai quali si è aggiunto l’esterno Florese, nella fase di riscaldamento, per un problema muscolare. Le premesse lasciavano più di qualche dubbio sull’esito finale del match ed invece i calciatori scesi in campo non hanno fatto rimpiangere gli assenti sciorinando una prestazione davvero positiva e propositiva. Finora, del resto, i risultati ottenuti da Iozzi e compagni non rispecchiavano affatto il gioco espresso in campo dai ragazzi di mister Daniele Cinelli e con un pizzico di fortuna e di attenzione in più la classifica avrebbe potuto vedere i monticiani con 5/6 punti in più. Con il successo odierno i giallo-azzurri salgono a quota otto in classifica e domenica prossima riceveranno al “San Marco” l’Arce per un derby tutto da vivere…e da vincere! La cronaca. Primo tempo povero di emozioni con le due squadre che mettono in campo tanta intensità e cattiveria agonistica senza riuscire a trovare gli sbocchi giusti. Nel finale di tempo, al 40’, Testa viene espulso dal fiscale Spinetti di Albano Laziale per un fallo non cattivo, da sanzionare al massimo con il cartellino giallo. Squadre al riposo sul risultato di parità ma Monte con l’uomo in meno. In avvio di secondo tempo, al 5’, il cross di Iozzi dalla fascia destra trova la respinta della difesa di casa con la sfera che termina sui piedi di Matteo Minnucci; conclusione in contro-balzo di collo pieno e palla alle spalle dell’incolpevole Micci per il gol del vantaggio ospite. Con l’uomo in più, l’Itri prova a spingersi in avanti alla ricerca del gol del pareggio ma lo fa in modo confusionario non impensierendo mai l’estremo difensore Palladinelli. Al 30’, Minnucci, lanciato a rete, viene fermato dalla segnalazione del secondo assistente per un fuorigioco alquanto dubbio. Al 37’, incursione centrale di Fiorini e conclusione dall’altezza del dischetto del calcio di rigore con la sfera che finisce di un niente a fondo campo. Finisce qui la sfida di Itri vinta dai monticiani per uno a zero. Domenica prossima, come dicevamo, il Monte riceverà la visita dell’Arce ed andrà alla ricerca della continuità di risultati… 


7^ giornata (16-10-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Roccasecca T.S.T. 1-1

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ROCCASECCA T.S.T. 1-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Palladinelli, Testa (35’ st Verrelli), Reali, Mastrantoni Da. (30’ st Cellupica), Lombardi D., Taddeo, Sili (9’ st Minnucci), Iozzi, Cirelli E., Cirelli M., Mastrantoni Di. A disposizione: Nardozzi, Noce, Frioni, Florese. Allenatore: Daniele Cinelli.
ROCCASECCA T.S.T.: Teoli, Ricci, Romanelli, Vezzoli, Pescosolido, Protano, Lombardi M. (19’ st Anella), Grossi, Di Roberto, Giustini, Antonini (35’ st Zonfrilli). A disposizione: Cambone, Rotondo, De Stefano, Caprarola, Caligiuri. Allenatore: Emiliano Adinolfi.
Arbitro: Emanuele Tartarone di Frosinone.
Assistenti: Paolo Minà di Latina ed Alessandro De Lorenzo di Latina.
Marcatori: 28’ st Di Roberto (R), 46’ st Cirelli E. (M) (rigore).   
Note: espulsi: al 46’ st Cirelli E. (M) per doppia ammonizione; al 47’ st Mastrantoni Di. (M) per fallo da tergo. Ammoniti: Iozzi (M), Pescosolido (R), Grossi (R) e Giustini (R). Recupero: 1’ pt; 4’+1’ st. 

A tempo scaduto il Città Monte San Giovanni Campano pareggia i conti (1-1) con il Roccasecca T.S.T. Con la posta in palio molto elevata lo spettacolo ne ha risentito inevitabilmente e l’uno a uno conclusivo è la risultante più equa. I tecnici Cinelli ed Adinolfi dovendo rinunciare a titolari di caratura, Caligiuri in casa roccaseccana, Frioni, Florese e Fiorini tra i monticiani, hanno schierato sul terreno di gioco età di lega molto giovani che hanno dato tutto pur con poca esperienza alle spalle. La classifica, pur restando precaria per entrambe le squadre, non rispecchia affatto il valore delle due squadre che avranno modo e tempo per risalire la china. Analizzando la rosa di giocatori delle due squadre a disposizione è difficile spiegare la posizione occupata in classifica da giallo-azzurri e bianco-azzurri ma a partire da domenica prossima entrambe sono chiamate a cambiare marcia per non rimanere invischiate sempre più nella zona a rischio. La cronaca. In avvio mister Cinelli propone sul rettangolo di gioco il 4-3-1-2 con Testa, Lombardi, Taddeo e Reali nel pacchetto arretrato; Sili (buono il suo esordio assoluto in Eccellenza), Davide Mastrantoni e Iozzi a centrocampo; Michele Cirelli alle spalle di Diego Mastrantoni ed Enrico Cirelli. Dopo 4’ dal fischio d’inizio del contestatissimo signor Tartarone di Frosinone il Monte crea e spreca la prima nitida palla gol. Accelerazione del pimpante Michele Cirelli, assist ad Enrico Cirelli che stoppa la sfera in piena area di rigore prima di concludere alle stelle. Occasionissima non capitalizzata dai padroni di casa che di fatto avrebbe potuto indirizzare l’incontro in un certo verso. All’11, Enrico Cirelli prova l’incursione centrale respinta dalla difesa ospite; palla a Sili che si vede ribattere la conclusione da Romanelli in maniera fortuita. Un minuto dopo, tiro da fermo di Vezzoli per Grossi che a tu per tu con Palladinelli non trova lo specchio della porta. Al 30’, Reali, con un calcio piazzato, serve Taddeo il cui colpo di testa si perde sopra la traversa. Al 36’, altro calcio piazzato di Reali per Davide Lombardi che serve Taddeo; da buona posizione il numero 6 monticiano colpisce debolmente di testa e la chance sfuma. Al 42’, Enrico Cirelli finisce giù in area di rigore dopo un contatto con Protano; per il direttore di gara non sussistono gli estremi per assegnare la massima punizione. In avvio di ripresa i due allenatori decidono di proseguire con gli stessi effettivi, dando fiducia ai calciatori della prima frazione di gioco. Al 2’, Iozzi fa gridare al gol con un tiro da fermo dal limite dell’area di rigore che si perde di un nulla a fondo campo a portiere battuto. Al 25’, cross di Iozzi da sinistra per il colpo di testa centrale di Enrico Cirelli facile preda di Teoli. Tre minuti più tardi, traversone dalla corsia di destra di Ricci per Di Roberto che, lasciato colpevolmente solo dai difensori di casa, batte Palladinelli con un colpo di testa angolato. Il Monte, colpito nell’orgoglio, si getta in avanti alla ricerca del gol del pareggio. Al 31’, il sinistro di Enrico Cirelli dalla distanza si perde senza grosse pretese a fondo campo. Con i cambi mister Cinelli ridisegna il proprio scacchiere tattico in modo da dare più peso al reparto offensivo. In pieno recupero Diego Mastrantoni va giù in area di rigore dopo il contatto con Protano; il direttore di gara, ben appostato, concede il penalty tra le proteste dei giocatori ospiti. Lo specialista Enrico Cirelli si presenta sul dischetto e con freddezza spiazza il numero 1 Teoli per la rete del definitivo uno a uno. Dopo il gol Enrico Cirelli, già ammonito, si fa espellere dopo un battibecco con un giocatore ospite. Un minuto dopo l’arbitro si erge a protagonista di una gara spezzettata da continue quante inutili interruzioni espellendo in maniera esagerata Diego Mastrantoni per un fallo da tergo non cattivo! Qualche istante dopo pone fine alla sfida con il triplice fischio dopo aver scontentato entrambe le squadre. Nel prossimo turno i monticiani andranno alla ricerca dei tre punti in casa dell’Itri ultima in classifica.


6^ giornata (09-10-2016) 
Formia 1905 - Città Monte San Giovanni Campano 3-2

FORMIA 1905 – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 3-2
FORMIA 1905: 
Scognamiglio, Cardinale, Senzio (10’ st Centra), Volpe, Vitale, Castiglione (21’ st Di Florio), Carfora, Leccese, Zaccaro, Maggino, Sellitti (14’ st Cavezza). A disposizione: Damiano, Scariati, Romaniello, Esposito. Allenatore: Rosolino.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Testa, Reali, Frioni (18’ pt Cirelli E.), Lombardi, Taddeo, Noce (22’ st Verrelli), Mastrantoni Da., Mastrantoni Di., Minnucci (26’ st Cellupica), Cirelli M. A disposizione: Palladinelli, Fiorini, Ancora, Florese. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Marco Ferrara di Roma 2.
Assistenti: Domenico Franchitto di Cassino e Graziano Forte di Cassino.
Marcatori: 39’ pt Maggino (F), 45’ pt Mastrantoni Di. (M), 4’ st Cirelli E. (M), 24’ st Zaccaro (F), 39’ st Maggino (F).     
Note: ammoniti: Volpe (F), Castiglione (F), Di Florio (F), Lombardi (M), Reali (M), Cirelli M. (M), Taddeo (M) e Cirelli E. 

In vantaggio sino a venti minuti dal novantesimo, il Città Monte San Giovanni Campano si fa raggiungere e superare da un Formia 1905 non irresistibile. Rispetto alle precedenti sconfitte, arrivate per sfortuna, quella di oggi si è concretizzata per mancanza di concentrazione nei momenti topici del match. In una categoria impegnativa qual è l’Eccellenza non sono ammesse amnesie se si vogliono evitare batoste come quella odierna. Regalare agli avversari due giocatori di livello come Iozzi e Florese, per infortunio, non è poco ma regalare al Formia 1905 una gara saldamente in mano è difficile da spiegare. Il successo sembrava ormai alla portata degli uomini di mister Daniele Cinelli quando un improvviso blackout ha permesso ai padroni di casa di recuperare e vincere una gara incredibile. La cronaca. Primo tempo equilibrato con poche emozioni e tanto agonismo in mezzo al campo. Al 23’, il direttore di gara, Ferrara di Roma 2, negava un calcio di rigore solare ai monticiani per fallo evidente di Vitale su Diego Mastrantoni. Nel finale della prima frazione di gioco, il match entrava nel vivo. Al 39’, Maggino portava i suoi in vantaggio. Scambio in velocità tra il numero 10 e Zaccaro, palla di nuovo a Maggino che infilava Nardozzi sul primo palo. Sei minuti dopo, in prossimità del fischio finale del primo tempo, Diego Mastrantoni ristabiliva la parità. Su un calcio piazzato, Michele Cirelli pennellava un pallone per Diego Mastrantoni, appostato sul secondo palo, il cui colpo di testa veniva respinto da Scognamiglio; nulla poteva il numero uno di casa sul tap-in successivo. Squadre al riposo sul risultato di parità. Nella ripresa, dopo appena 4’ il Monte passava in vantaggio. Azione e cross perfetti di Reali per Enrico Cirelli che con un tocco sottomisura consentiva ai suoi di portarsi sull’1-2. Al 16’ ed al 21’ Diego Mastrantoni aveva tra i piedi i palloni del ko che falliva da posizione invitante. Al 24’, sulla conclusione non irresistibile di Zaccaro, Nardozzi veniva beffato dalla sfera con il Formia che si ritrovava immeritatamente sul risultato di parità. Al 39’, si concretizzava addirittura la rete del successo da parte del Formia 1905 con il tocco vincente di Maggino in mischia. Per quanto ci riguarda è sempre valida la teoria di mister Cinelli che basa il proprio credo sul lavoro quotidiano per recuperare terreno in classifica. Mercoledì è in programma l’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia in casa del Morolo mentre domenica, al “San Marco”, arriverà il Roccasecca T.S.T. nel primo, importante, scontro diretto in campionato.


5^ giornata (02-10-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Colleferro 0-2

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – COLLEFERRO 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Fiorini, Florese (38’ pt Cirelli E.), Iozzi, Taddeo, Frioni, Cellupica (1’ st Testa), Mastrantoni Da., Mastrantoni Di., Minnucci (41’ st Noce), Reali. A disposizione: Palladinelli, Ancora, Verrelli, Lombardi. Allenatore: Daniele Cinelli.
COLLEFERRO: Saccucci, Rossi, Scala, Laurenti (30’ st Botticelli), Moriconi, Marini, Massimiani (21’ st Galeazzi), Amici, Compagnone, Cerbara (17’ st Binaco), Proietti. A disposizione: Gagliarducci, De Santis, Felici, Denni. Allenatore: Salvatore Cangiano.
Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Gianpaolo Viglianti di Formia.  
Marcatori: 43’ pt Amici, 15’ st Proietti.  
Note: ammoniti: Fiorini (M), Cirelli E. (M), Testa (M), Amici (C), Compagnone (C) e Proietti (C). Recupero: 1’ pt; 4’ st. Presente in tribuna il centrocampista del Frosinone Calcio, Mirko Gori. 

Il Città Monte San Giovanni Campano si fa superare al “San Marco” dal Colleferro per due reti a zero. Ancora una volta il team monticiano deve fare il mea culpa per un risultato bugiardo condizionato da errori propri (leggere i gol realizzati dal Colleferro) e bravura altrui (prova straordinaria del portiere Saccucci, classe 1996). La classifica, meglio non guardarla, non rispecchia quanto espresso in campo dai giocatori giallo-azzurri in queste prime cinque giornate di campionato. Contro il Colleferro, primo in classifica, la sfida, in avvio, è stato alquanto tattica ed equilibrata con i padroni di casa che hanno tenuto un ritmo basso per poi crescere con il passare dei minuti. Ripresa tambureggiante da parte di Frioni e compagni prima del gol del raddoppio che di fatto ha chiuso i conti. La cronaca. Il primo squillo del match porta la firma di Laurenti (13’) la cui conclusione destinata in rete viene respinta dall’intervento risolutore di Nardozzi. Al 16’, Diego Mastrantoni dopo aver recuperato il pallone sulla tre/quarti innesca Minnucci; palla a Iozzi che controlla la sfera invece di battere a rete di prima intenzione e l’opportunità sfuma. Al 25’, Marini colpisce il pallone con la mano all’interno dell’area di rigore ma l’arbitro lascia correre non concedendo il penalty. Cinque minuti più tardi Cellupica, da buona posizione, non trova l’impatto con la sfera vanificando un’occasione colossale. Al 38’, Florese è costretto a chiedere il cambio per un problema muscolare ed il tecnico di casa arretra Reali sulla linea difensiva inserendo Cirelli al fianco di Diego Mastrantoni in attacco con Minnucci sistemato sull’out di sinistra. Al 41’, il giovanissimo Davide Mastrantoni, con la sicurezza di un veterano, recupera palla sulla tre/quarti e lascia partire un gran tiro con la sfera che si perde a fondo campo. Al 43’, a sorpresa, il Colleferro si porta sullo zero a uno. La rimessa laterale per i monticiani viene assegnata dal secondo assistente alla compagine ospite e sul successivo corner di Cerbara, Amici infila l’incolpevole Nardozzi con un perentorio colpo di testa. Difesa di casa immobile e gol inevitabile! Nella ripresa mister Cinelli ridisegna la squadra inserendo Testa per Cellupica e spostando Fiorini a centrocampo. Il primo quarto d’ora è un assedio da parte dei padroni di casa che meriterebbero il gol del pareggio. Al 13’, uno strepitoso Saccucci salva il risultato con una parata eccezionale sul colpo di testa di Diego Mastrantoni, servito da Iozzi. Nel momento migliore dei monticiani il Colleferro raddoppia. Al 15’, Reali prova un rischioso dribbling su Proietti che gli ruba il pallone dai piedi e, presentatosi a tu per tu con Nardozzi, lo batte con un tiro di destro ravvicinato. Al 18’, destro di Diego Mastrantoni parato a terra dal numero uno ospite. Al 28’, cross di Testa per Diego Mastrantoni il cui colpo di testa viene respinto da un altro intervento straordinario di Saccucci. Passano centottanta secondi e sulla gran conclusione di Iozzi, destinata nel sette, Saccucci compie il terzo intervento miracoloso di giornata. Al 41’, sinistro di Cirelli dall’interno dell’area di rigore con il portiere che si rifugia in angolo. Al 47’, infine, conclusione di esterno destro da parte di Testa con la sfera che si perde sopra la traversa. Nel prossimo turno il team di mister Cinelli farà visita al Formia 1905, sconfitto quest’oggi a Pomezia.


4^ giornata (25-09-2016) 
Racing Club - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

RACING CLUB – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1
RACING CLUB: Cojocaru, Oliva, Brignone, Bacchiocchi, Ugolini, Caratelli (36’ st Celiani), Seferi, Pratelli, Recupero A. (40’ st De Renzi), Recupero D. (14’ st Riitano), Priori. A disposizione: Teresi, Poklacki, Felici, Siroti. Allenatore: Giuseppe Selvaggio.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Verrelli, Florese, Iozzi, Taddeo (24’ st Noce), Frioni, Cellupica (24’ pt Mastrantoni Da.), Cirelli M., Cirelli E. (1’ st Reali), Mastrantoni Di., Fiorini. A disposizione: Palladinelli, Ancora, Minnucci, Testa. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Michele Lupoli di Latina.
Assistenti: Marco Madeddu di Latina e Gianluca Agrimi di Tivoli.
Marcatori: 15’ pt Seferi (R), 25’ st Florese (M).  
Note: espulso al 12’ pt Cirelli M. (M) per espressione blasfema. Ammoniti: Caratelli (R), Riitano (R), Seferi (R), Bacchiocchi (R), Iozzi (M) e Noce (M). 

Il Città Monte San Giovanni Campano pareggia (1-1), in rimonta, in casa del Racing Club con il match che è stato pesantemente condizionato dall’assurda espulsione di Michele Cirelli in avvio di gara.
Questo episodio va chiarito subito in quanto ha privato il team ospite di un calciatore per ben 78’! Il cervellotico Lupoli di Latina, al 12’, nel fraintendere un’espressione che ha considerato blasfema ha sventolato il cartellino rosso in faccia al numero otto monticiano tra lo stupore dei presenti… Un macigno si è abbattuto sulla formazione di mister Daniele Cinelli che tre minuti dopo ha subìto il gol degli avversari. Lungo rilancio di Caratelli dalla propria tre-quarti e palla a Seferi che, approfittando di un errore difensivo ospite, batteva l’incolpevole Nardozzi. Il gol di svantaggio e l’uomo in meno creavano qualche difficoltà alla manovra giallo-azzurra che stentava a decollare. Senza subire ulteriori azioni da gol il Monte tornava negli spogliatoi con un gol da recuperare. Nella ripresa la formazione ospite tornava in campo più convinta e nonostante l’inferiorità numerica prendeva in mano le redini del gioco chiudendo il Racing Club nella propria metà campo. Al 13’, Diego Mastrantoni si costruiva una chance interessante che non aveva buon fine. Il gol era nell’aria ed al 25’ si concretizzava. Felice Florese, con un missile terra-aria su calcio piazzato, indirizzava la sfera all’incrocio dei pali riequilibrando il risultato con pieno merito. Al 28’, Diego Mastrantoni partiva palla al piede da centrocampo e presentatosi in area di rigore si vedeva respingere la conclusione da un super Cojocaru. Quattro minuti dopo Davide Mastrantoni faceva gridare al gol che il numero uno di casa gli negava deviando la sfera in angolo. Nei minuti conclusivi il Racing Club si affacciava di nuovo dalle parti dell’area di rigore monticiana con Nardozzi che sventava due occasioni con parate decisive. Finiva uno a uno con più di qualche rimpianto per la formazione ospite che, anche in inferiorità numerica, avrebbe potuto portare a casa l’intera posta in palio. Domenica prossima al “San Marco” arriverà la capolista Colleferro e nulla è scontato!


3^ giornata (18-09-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Audace 2-3

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – AUDACE 2-3
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Verrelli, Florese, Iozzi, Frioni (6’ st Testa), Taddeo, Cellupica, Cirelli M., Cirelli E., Mastrantoni Di., Fiorini (1’ st Reali (22’ st Minnucci). A disposizione: Palladinelli, Noce, Ancora, Mastrantoni Da. Allenatore: Daniele Cinelli.
AUDACE: Nasti, Ferrari, Tabascio, Fumini, Pesce (10’ st Sismondi), Mucciarelli, D’Urso, Valentini (8’ st Boschi), Mastrosanti, Greco, Demofonti. A disposizione: Ciccarelli, Boninsegna, Siciliano, Burini, Alzari. Allenatore: Daniele Greco.
Arbitro: Alessio Ciaccia di Tivoli.
Assistenti: Marco Civilini di Tivoli e Gerardo Ventre di Cassino.
Marcatori: 5’ pt D’Urso (A), 7’ pt Mastrosanti (A), 15’ pt Florese (M), 26’ st Mastrantoni Di. (M), 38’ st Boschi (A).
Note: osservato un minuto di silenzio per ricordare l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi deceduto venerdì scorso. Ammoniti: Verrelli (M), Florese (M), Ferrari (A), Tabascio (A) e Fumini (A). Recupero: 1’ pt; 3’ st. 

La fortuna aiuta…l’Audace! Al “San Marco” i capitolini si sono imposti sul Città Monte San Giovanni Campano per tre reti a due al termine di una gran bella partita. Due ottime squadre si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto e se la dea bendata non si fosse schierata con il team ospite ora staremmo parlando di ben altro risultato. Il pareggio, complessivamente, sarebbe stato il risultato più giusto ma il responso del terreno di gioco ha dato ragione agli ospiti che con i tre punti odierni si portano a quota sei in classifica. I giallo-azzurri di mister Daniele Cinelli restano fermi a tre ma con la consapevolezza di potersi giocare ogni gara alla pari con chiunque. La cronaca. Al 5’, il calcio piazzato di Greco viene respinto fortuitamente da Florese la cui deviazione diventa, involontariamente, un assist al bacio per D’Urso che con un gran destro dall’interno dell’area di rigore batte per la prima volta Nardozzi. Passano due minuti e gli ospiti raddoppiano. Accelerazione di Greco sulla fascia destra e cross a centro area per Mastrosanti che con un perfetto colpo di testa deposita la sfera di nuovo in fondo al sacco. Il doppio schiaffo non mina le certezze dei padroni di casa che si riorganizzano prendendo in mano le redini del gioco. Al 13’, Enrico Cirelli prova la conclusione dalla distanza chiamando Nasti alla parata a terra. È il preludio al gol che riapre la contesa al minuto numero 15. Il gran destro su calcio piazzato di Iozzi trova la respinta prodigiosa del numero uno ospite; sulla ribattuta si avventa Florese, tra i migliori in campo, che realizza la rete dell’uno a due. Il gol rilancia i padroni di casa che prendono in mano le redini del gioco mettendo alla corde una grande squadra qual è l’Audace. Al 39’, Diego Mastrantoni ci prova con un tiro dalla distanza che Nasti fa suo senza problemi. Allo scadere, sul tiro da fermo di Iozzi, Taddeo salta più in alto di tutti e con un perentorio colpo di testa sfiora la traversa. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. In avvio di ripresa, mister Cinelli propone Reali al posto di Fiorini. Dopo 1’ è proprio Reali ad avere sui piedi la palla del possibile pareggio ed invece di battere a rete da buona posizione si dimostra fin troppo altruista servendo l’accorrente Enrico Cirelli con la difesa ospite che sventa la minaccia. Al 4’, Enrico Cirelli trova il gol del pareggio che il cervellotico primo assistente annulla per un fuorigioco inesistente! I monticiani crescono con il passare dei minuti e l’Audace a fatica riesce a contenerne gli attacchi. Al 16’, sinistro rasoterra angolato che il portiere ospite riesce di nuovo a respingere. Al 26’, con pieno merito, il Città Monte San Giovanni Campano raggiunge il pareggio. Azione di prima da applausi, con Enrico Cirelli che serve Iozzi, palla in verticale per Diego Mastrantoni che fulmina da posizione ravvicinata l’estremo difensore avversario. Agguantato il due a due i monticiani provano a vincere l’incontro continuando a dominare la sfida. Al 38’, sull’innocuo calcio piazzato di Boschi la palla rimbalza davanti a Nardozzi, beffandolo, e finisce la propria corsa in rete. Il due a tre sa di beffa ed i giallo-azzurri si spingono in avanti alla ricerca del nuovo pareggio che sfiorano al 45’. Capitan Iozzi prova a soprendere il portiere ospite con un perfetto tiro da fermo indirizzato all’incrocio dei pali; il numero uno Nasti si supera di nuovo deviando la sfera in corner. Svaniscono con questa azione le ultime chance di rimonta dei monticiani. Domenica prossima trasferta in casa del Racing Club per il Città Monte San Giovanni Campano…


2^ giornata (11-09-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Pomezia 2-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – POMEZIA 2-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Noce, Florese, Iozzi, Lombardi, Taddeo, Cellupica, Cirelli M. (23’ st Mastrantoni Da.), Cirelli E. (42’ st Di Maso), Mastrantoni Di. (35’ st Esposito), Fiorini. A disposizione: Cantarelli, Ancora, Paolucci, Frioni. Allenatore: Daniele Cinelli.
POMEZIA:Mastella, Benedetti (36’ st D’Antimi), Tammaro, D’Andrea, Leone (16’ st Angelelli), Ciotti, Ippoliti, Prati, Alessandroni (1’ st Pennazzi), Igliozzi, Onorati. A disposizione: Bolletta, Crepaldi, Ferazzoli, Tortora. Allenatore: Andrea Persia.
Arbitro:Simone Mariani di Tivoli.
Assistenti: Giuseppe Palmiero di Latina e Stefano Pignalosa di Formia.
Marcatori: 16’ pt Cellupica, 26’ pt Mastrantoni Di.
Note: espulso al 45’ st Lombardi (M) per fallo di reazione. Ammoniti: Iozzi (M), Fiorini (M), Ippoliti (P), Onorati (P), Angelelli (P) e Pennazzi (P). Recupero: 4’ st.

Reazione doveva esserci e reazione c’è stata da parte del Città Monte San Giovanni Campano! Cancellato con 90’ perfetti, contro il Pomezia, l’incredibile ko di domenica scorsa, anomalo nelle proporzioni. Come aveva riferito mister Daniele Cinelli alla vigilia «speriamo di aver dato tutto insieme il peggio di noi a Serpentara… La squadra è viva in allenamento per cui sono convinto che si rialzerà presto». Detto, fatto! Al cospetto del Pomezia i giallo-azzurri hanno sciorinato un calcio divertente, concreto, privo di sbavature come vuole mister Cinelli, dimostrando di poter competere in un campionato ricco di insidie qual è il torneo di Eccellenza. Archiviato con piacere il successo odierno, da domani testa all’Audace per il secondo impegno casalingo consecutivo in programma domenica prossima al “San Marco”. La cronaca. Sin dalle prime battute di gioco è fin troppo evidente la voglia dei calciatori di casa di riscattare la battuta d’arresto della giornata precedente ed il gioco proposto in campo fa stropicciare gli occhi ai numerosi tifosi presenti sulla tribuna del “San Marco”. Al 10’, sul corner battuto da Iozzi, Taddeo salta più in alto di tutti e di testa indirizza la sfera di un nulla sopra la traversa. Sei minuti dopo i padroni di casa sbloccano la contesa. Azione travolgente di Diego Mastrantoni sulla linea di metà campo, dribbling su tre giocatori ed assist in verticale per il giovane Cellupica che si inserisce alla perfezione alle spalle di Tammaro e con un pallonetto da veterano infila Mastella. L’uno a zero non accontenta i padroni di casa che continuano a spingere sull’acceleratore. Al 23’, gran destro di Fiorini da fuori area bloccato in due tempi dal numero uno del Pomezia. È il preludio al gol del raddoppio che tre minuti più tardi si concretizza. Diego Mastrantoni fa tutto da solo e dopo aver stoppato la sfera al limite dell’area di rigore conclude di potenza in diagonale; il pallone rimbalza davanti al portiere, beffandolo, finendo la propria corsa in fondo al sacco. L’unica conclusione del Pomezia nel corso del primo tempo è ad opera di Alessandroni (35’) con Nardozzi che para a terra senza problemi. Nel secondo tempo la musica non cambia con i padroni di casa che continuano a tenere in mano il pallino del gioco. Al 2’, conclusione acrobatica di Diego Mastrantoni con Mastella che sventa la minaccia. Al 4’, azione tutta di prima da applausi dei padroni di casa con Enrico Cirelli che innesca Diego Mastrantoni, assist a Michele Cirelli con la palla che sorvola la traversa. Al 19’, angolo di Iozzi per il colpo di testa di Taddeo che colpisce la traversa a portiere battuto. Al 25’, Ippoliti del Pomezia ci prova con un tiro in diagonale con la sfera che finisce lontano dallo specchio della porta. Al 37’, spunto di Enrico Cirelli al limite dell’area di rigore e conclusione di destro che il portiere devia in corner. I minuti finali scorrono via senza ulteriori sussulti sino al 45, minuto in cui Lombardi si becca un inutile cartellino rosso per fallo di reazione…


1^ giornata (04-09-2016) 
Serpentara Bellegra Olevano - Città Monte San Giovanni Campano 7-0

SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 7-0
SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO: Palombo, Battini, Anastasio, Piva, Spaziani (41’ st Battini), Bellucci (35’ st Ficorella), Ventura, Porzi, Tozzi, Maione, Giustiniani. A disposizione: Coculo, Mosetti. Allenatore: Enrico Baiocco.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Nardozzi, Di Maso, Reali (27’ st Coratti), Noce (1’ st Cirelli M.), Lombardi, Taddeo, Fiorini, Iozzi, Cirelli E. (1’ st Mastrantoni Di.), Florese, Esposito. A disposizione:  Cantarelli, Mastrantoni Da., Paolucci, Cellupica. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro:Alessandro Martinelli di Ostia Lido.
Assistenti:Daniele Tasciotti di Latina e Claudio Abbatecola di Cassino.
Marcatori: 8’ pt Tozzi, 16’ pt Bellucci, 25’ pt Spaziani, 36’ pt Giustiniani, 4’ st Tozzi, 23’ st Tozzi, 38’ st Giustiniani. 
Note: ammonito: Giustiniani (S). Recupero: 1’ pt; 2’ st. 

Il Città Monte San Giovanni Campano soccombe per sette reti a zero in casa del Serpentara Bellegra Olevano. Sul piatto della bilancia vanno posti due pesi specifici. Il primo riguarda la forza e la qualità della formazione di casa costruita per disputare il campionato di serie D, attraverso il ripescaggio che gli è stato negato in settimana, e che ha dimostrato di avere grosse potenzialità; il secondo va rapportato alla prestazione insufficiente offerta dai giallo-azzurri monticiani! Come ha spiegato il direttore sportivo del Monte, Angelo Bottoni, nel dopo gara: «Per quanto ci riguarda è stata una giornata sbagliata per tutti e da tutti i punti di vista. Dovremo metabolizzare subito il ko e concentrarci esclusivamente alla sfida interna di domenica prossima con il Pomezia… Riconosciuti i meriti del Serpentara va detto che da parte nostra non c’eravamo proprio in campo! Va resettata immediatamente questa gara per preparare al meglio il prossimo impegno in programma». Il diesse Bottoni ha sintetizzato alla perfezione i primi novanta minuti di gioco della stagione dei monticiani. Da domenica prossima bisognerà voltare pagina per iniziare ad incamerare punti per la classifica! La cronaca. Tre gol in 25’ e gara ormai archiviata per i padroni di casa! All’8’, corner di Piva e tocco vincente di Tozzi. Al 16’, nuovo calcio d’angolo e raddoppio confezionato da Bellucci. La terza rete la realizza Spaziani (25’) in contropiede. Poker di Giustiniani (36’) prima del termine della frazione di gioco. Nella ripresa, ancora Tozzi (4’ e 23’) in gol prima del definitivo sette a zero targato Giustiniani (38’). Le prossime due gare interne, consecutive, casalinghe con Pomezia ed Audace serviranno ad inquadrare meglio la formazione monticiana…


INIZIO STAGIONE 2016-2017


32^ giornata (20-04-2016) 
Nettuno - Città Monte San Giovanni Campano 1-7

Nettuno – Città Monte San Giovanni Campano 1-7 
NETTUNO: 
Paccarié, Scarnato, Savini, Nanni, Baronci, Tiligna, Dotti (27’ st Arcese), De Franceschi (36’ pt Bonomo), Bamba (21’ st Di Magno), Colella, Taranto. A disposizione: Porcari, Cincinnato, Conte, Antonioni. Allenatore: Leonardo Graziosi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Tomassi, Sciucco, Cirelli M., Brahushaj, Terra, Sbaraglia, Cucchi (12’ st Reali), Cirelli E. (28’ st Testa), Mastrantoni, Compagnone (38’ pt Caponera). A disposizione: Perna, Paglia, Silvestri. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Daniele Pozzi di Roma 1.
Assistenti: Mirko Librale di Roma 2 ed Andrea Maria Zuin di Roma 2.
Marcatori: 37’ pt Cirelli E. (M), 10’ st Cirelli E. (M) (rigore), 13’ st Colella (N), 14’ st Mastrantoni (M), 21’ st Mastrantoni (M), 32’ st Mastrantoni (M), 35’ st Sbaraglia (M), 45’ st Cirelli M. (M).     
Note: espulsi: al 24’ st Nanni (N) per gioco violento; al 44’ st Paccarié (N) per proteste. Ammoniti: Baronci (N), Tiligna (N) e Bamba (N).

Finisce in trionfo la trasferta del Città Monte San Giovanni in casa del Nettuno. Sul neutro di Falasche, i monticiani si impongono con un perentorio 1-7 e possono festeggiare la permanenza nel massimo campionato regionale con due giornate di anticipo rispetto al termine della stagione. Un traguardo incredibile quanto meritato che ripaga i presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni delle scelte messe in atto nel corso dell’annata 2015-2016 ed i calciatori che non hanno mai mollato, nemmeno nei momenti più difficili. L’uno a sette odierno si può interpretare come liberatorio rispetto ad un periodo in cui i risultati non arrivavano nonostante le buone prestazioni offerte dalla squadra monticiana. Sette gol nel campionato di Eccellenza i giallo-azzurri li avevano messi a segno in un’altra circostanza anche se quello odierno ha un valore specifico di gran lunga superiore perché consegna la permanenza matematica nel massimo campionato regionale! La cronaca. In avvio il gioco degli ospiti, forse compassati per l’importanza della posta in palio, stenta a decollare ed è il Nettuno ad avere in mano il pallino del gioco anche se non crea alcun pericolo alla porta difesa da Lisi. Al 22’, la prima vera occasione da gol la costruisce il Monte con il colpo di testa di Mastrantoni che si perde sopra la traversa. Al 32’, il diagonale in corsa di Nanni trova la parata a terra dell’attento Lisi. Al 37’, gli ospiti si portano in vantaggio con un gol da antologia di Enrico Cirelli, cui non piace realizzare reti banali! Cross da sinistra di Sciucco per il bomber monticiano che spalle alla porta stoppa la sfera e con una rovescia spettacolare batte Paccarié, rimasto immobile dinanzi all’esecuzione balistica dell’attaccante giallo-azzurro. Due minuti dopo è Mastrantoni ad avere a disposizione la palla del ko ma il colpo di testa ravvicinato si perde sopra la traversa. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Nella ripresa torna in campo un Monte scatenato che dilaga con il passare dei minuti. Al 10’, sul corner battuto da Caponera, Savini intercetta la sfera con un braccio in piena area di rigore: penalty trasformato da Enrico Cirelli. Tre minuti dopo, Baronci accelera sulla corsia di sinistra e scarica per l’accorrente Colella che realizza il gol della speranza. L’illusione del Nettuno dura appena un minuto, il tempo necessario a Diego Mastrantoni per realizzare in diagonale la rete dell’uno a tre. Al 21’, Mastrantoni si ripete con un gol in fotocopia rispetto al precedente e cala il poker. Al 32’, Mastrantoni, davvero scatenato, si infila tra i difensori ospiti e realizza il gol dell’uno a cinque. Per niente sazi, gli ospiti continuano a prendere d’assalto l’area avversaria ed al 35’ Sbaraglia infila Paccarié. Al 37’, Lisi compie un miracolo sul tiro da fermo di Colella respingendo un pallone destinato in fondo al sacco. Allo scadere, sul calcio di punizione a due battuto da Reali, la sfera arriva sui piedi di Michele Cirelli che fissa il risultato sul definitivo uno a sette. Al triplice fischio del direttore di gara è festa grande nello spogliatoio monticiano per l’obiettivo salvezza centrato aritmeticamente…   


31^ giornata (17-04-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Colleferro 2-1

Città Monte San Giovanni Campano – Colleferro 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Brahushaj (19’ st Testa), Sciucco, Cirelli (32’ st Tomassi), Silvestri, Terra, Mastrantoni, Cucchi, Compagnone (10’ st Paglia), Reali, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Bracaglia, Cestra, Marcoccia. Allenatore: Daniele Cinelli.
COLLEFERRO: Petrucci, Scala, Fiore, Costantini (27’ st Cavallucci), Potenziani, Rossi, Taverna, Amici, Salvagni, Prati (16’ st Cerbara), Fischetti (1’ st Fratarcangeli). A disposizione: Bolletta, Marini, Moriconi, Proietti. Allenatore: Salvatore Cangiano.
Arbitro: Marco Ferrara di Roma 2.
Assistenti: Roberto De Iorio di Roma 1 e Gabriele Elisino di Ostia Lido.
Marcatori: 11’ pt Sciucco (M), 8’ st Cirelli (M), 25’ st Cerbara (C).  
Note: espulso al 45’ st Rossi (C) per doppia ammonizione. Recupero: 3’ st.

Salvezza ormai ad un passo per il Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” i giallo-azzurri superano per due reti ad una il Colleferro allungando in classifica sul Gaeta (+6) e sul Città di Minturnomarina (+7). A tre giornate dal termine del campionato il divario è sicuramente importante e mercoledì nella sfida di Nettuno potrebbe arrivare la certezza matematica della permanenza nel massimo campionato regionale con due giornate di anticipo rispetto al termine della stagione. Contro i rosso-neri colleferrini, ben messi in campo da mister Cangiano, i giallo-azzurri offrono l’ennesima prova positiva dell’ultimo periodo e volano a quota 31, a – 4 dal Pomezia. Il Colleferro, come dicevamo, ha dimostrato di possedere un ottimo gioco e si è battuto a viso aperto, alla ricerca del gol pareggio, sino all’ultimo istante di gara. A fare la differenza in questi novanta minuti di gioco sono state le diverse motivazioni tra i ventidue in campo! La cronaca. L’inizio gara è tutto di marca monticiana nonostante le numerose assenze cui deve far fronte mister Daniele Cinelli. Con Enrico Cirelli squalificato e Bracaglia e Caponera infortunati, il tecnico di casa getta nella mischia il giovane Compagnone venendo ripagato dall’ottima prova del numero nove giallo-azzurro. Al 6’, scambio in velocità tra Reali e Mastrantoni il cui destro di collo pieno si perde alto sopra la traversa. Tre minuti dopo Cucchi innesca Sbaraglia sull’out di destra, accelerazione e palla all’accorrente Mastrantoni la cui conclusione in diagonale si perde di un soffio a fondo campo. È il preludio al gol che arriva, meritato, all’11’. Conclusione dai venticinque metri di Sciucco con la sfera che supera il portiere ospite finendo la propria corsa in fondo al sacco. I padroni di casa non si accontentano del gol del vantaggio e continuano a dominare la scena con fraseggi di pregevole fattura. Al 26’, Compagnone serve Reali il cui tiro di interno destro viene parato a terra da Petrucci senza particolari problemi. Al 34’, conclusione potente ma centrale di Mastrantoni dal limite dell’area di rigore con Petrucci che devia la sfera in calcio d’angolo. Per gli ospiti qualche fraseggio interessante ma nessuna conclusione verso la porta difesa da Lisi. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. Ad inizio ripresa mister Cangiano sostituisce Fischetti con Fratarcangeli, apparso non al meglio sul finire del primo tempo. All’8’, i padroni di casa realizzano il gol del raddoppio. Percussione di Mastrantoni sulla fascia sinistra, palla a Reali che serve in corsa Cirelli; destro in contro balzo e palla sotto la traversa. Il gol del raddoppio sembra mettere la parola fine al match ed invece al 25’ gli ospiti lo riaprono. Il Colleferro riparte in contropiede con Fratarcangeli sulla corsia di sinistra, palla a centro area con la difesa di casa scoperta e per Cerbara è fin troppo semplice battere Lisi per il gol della speranza. Al 29’, Sbaraglia conclude debolmente da posizione ravvicinata con Petrucci che blocca la sfera e fa ripartire i suoi. Nei minuti conclusivi subentra nel Monte la paura di vincere, consapevole dell’importanza della posta in palio, anche se da parte del Colleferro non si registrano ulteriori azioni pericolose. Al 42’, Mastrantoni ruba palla a metà campo e presentatosi a tu per tu con il portiere ospite conclude su Petrucci in uscita. Dopo tre minuti di recupero il signor Ferrara di Roma 2, ottima la sua prova, decreta la fine delle ostilità. 


30^ giornata (10-04-2016) 
Città di Minturnomarina - Città Monte San Giovanni Campano 0-3

Città di Minturnomarina – Città Monte San Giovanni Campano 0-3
CITTÀ DI MINTURNOMARINA: 
Cenerelli D., Conte M., Fusciello, Neri (23’ st Saltarelli), Sica, Montana, Pernice, Signore, Conte A., Cenerelli S. (16’ st Viccarone), Scipione. A disposizione: Di Iorio, Veglia, Ruggieri, Mancini, Cantiello. Allenatore: Pernice. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Tomassi, Sciucco, Cucchi (14’ st Paglia), Terra, Cirelli M., Sbaraglia, Reali, Cirelli E., Caponera (22’ st Mastrantoni), Bracaglia (41’ st Venditti). A disposizione: Perna, Brahushaj, Cestra, Marcoccia. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Alessandro Carella di Matera.
Assistenti: Massimo Di Maola di Cassino e Claudio Abbatecola di Cassino.
Marcatori: 45’ pt Caponera, 40’ st e 46’ st Mastrantoni.
Note: espulso al 27’ pt Cirelli E. (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Montana (Mi), Cenerelli S. (Mi), Neri (Mi) e Pernice (Mi).

Prestazione sontuosa da parte del Città Monte San Giovanni Campano in casa del Città di Minturnomarina. Nello scontro diretto giocato al “Caracciolo Carafa” i calciatori di mister Daniele Cinelli si impongono per tre reti a zero portandosi a + 4 sulla coppia Gaeta – Città Minturnomarina. Un margine di vantaggio importante da incrementare nelle ultime quattro gare da disputare! La cronaca. Al 5’, sul lungo rinvio di Lisi, Caponera prolunga per Enrico Cirelli che salta in dribbling Conte M.; il tiro cross dalla fascia sinistra non trova compagni di squadra pronti all’appuntamento con il gol. È il Monte a fare la partita con i padroni di casa che si difendono in maniera ordinata senza proporsi in avanti. Al 14’, un calcio piazzato di Reali si perde di un soffio sopra la traversa. Al 27’, l’episodio che di fatto può cambiare le sorti del match indirizzandolo dalla parte dei padroni di casa. Gran palla in verticale di Cucchi per Enrico Cirelli che entrato in area di rigore viene messo giù in maniera chiara da Sica; il cervellotico Carella di Matera opta per la simulazione ammonendo in numero 9 di casa. Essendo il secondo giallo, Enrico Cirelli finisce anzitempo sotto la doccia lasciando i monticiani in inferiorità numerica! Nonostante l’uomo in meno gli ospiti dimostrano di essere superiori all’avversario di turno e continuano a proporsi costantemente in avanti. Al 33’, cross di Tomassi dalla corsia di destra per Sbaraglia che stoppa la sfera per l’accorrente Cucchi; sinistro di prima intenzione di poco fuori. Quattro minuti dopo Sbaraglia innesca in velocità Caponera la cui conclusione in corsa si perde sopra la traversa. Al 41’, traversone di Neri per Conte M. che, entrato in area di rigore, viene anticipato dal ritorno di Tomassi al momento di battere a rete. Al 43’, scambio in velocità tra Sbaraglia e Bracaglia che calcia verso la porta avversaria disinteressandosi di servire il liberissimo Reali a centro area. Allo scadere il Monte si porta meritatamente in vantaggio. Dribbling di Caponera su Fusciello e palla a centro area che colpisce il piede di Conte M. e finisce la propria corsa alle spalle del proprio portiere di casa. Squadre che tornano negli spogliatoi con i giallo-azzurri avanti di un gol. Nel secondo tempo gli ospiti tornano in campo concentrati, mantenendo il pallino di gioco senza sbavature. All’8’, Pernice va via in contropiede ed entrato in area di rigore non trova compagni di squadra pronti a finalizzare l’interessante iniziativa. Al 18’, nel giro di trenta secondi, i monticiani vanno vicini al gol del raddoppio in due occasioni. La prima con la conclusione di Caponera che Cenerelli D. respinge di pugno e sul prosieguo è Reali a chiamare di nuovo il numero uno pontino alla difficile deviazione in corner. Al 28’, scatto di Michele Cirelli e conclusione sopra la traversa con Mastrantoni smarcato a centro area. Il gol del raddoppio è nell’aria ed al 40’ si concretizza. Angolo di Reali per Diego Mastrantoni che infila il portiere di casa con un perfetto tiro angolato. Allo scadere (46’) di nuovo Mastrantoni sfrutta un perfetto contropiede per realizzare la rete del definitivo zero a tre. Ora testa al Colleferro; in caso di ulteriore successo la salvezza sarebbe quasi assicurata…


29^ giornata (03-04-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Roccasecca T.S.T. 1-1

Città Monte San Giovanni Campano – Roccasecca T.S.T. 1-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Tomassi, Sciucco, Cirelli M., Silvestri, Terra, Sbaraglia, Reali (16’ st Cucchi), Bracaglia (33’ st Venditti), Mastrantoni (16’ st Cirelli E.), Caponera. A disposizione: Perna, Fabrizi, Cestra, Coratti. Allenatore: Daniele Cinelli.
ROCCASECCA T.S.T.: Teoli, Zonfrilli G., Rotondo, Gemmiti, Fulco, Giustini, Lombardi, Caggiano (30’ st Viola), Di Nardi (16’ st Cancanelli), Caligiuri (37’ st De Angelis), Zonfrilli M. A disposizione: Carlino, Ricci, Santamaria, Grossi. Allenatore: Davide Mancone.
Arbitro: Enrico Guerra di Gubbio.
Assistenti: Giuseppe Parisella e Simone Caputo di Latina.
Marcatori: 13’ pt Silvestri (M), 15’ st Caligiuri (R).
Note: ammoniti: Sciucco (M), Bracaglia (M), Terra (M), Mastrantoni (M), Cirelli E. (M), Rotondo (R) e Giustini (R). Recupero: 4’ st.

La strada che deve condurre alla salvezza è quella giusta ma non si possono lasciare per strada due punti preziosi a causa di un clamoroso errore difensivo. Possiamo sintetizzarlo così il derby Ciociaro giocato al “San Marco” tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Roccasecca T.S.T. Con gli ospiti virtualmente salvi, i tre punti in palio erano preziosi per i padroni di casa alla ricerca di conferme dopo il roboante sei a due rifilato al Lariano prima di Pasqua. Il punticino conquistato serve a muovere la classifica ma l’amarezza è tanta per una vittoria alla portata. La cronaca. Nei primi minuti di gioco i padroni di casa tengono in mano le redini del gioco con il Roccasecca T.S.T. che non si limita a difendere ripartendo con efficaci contropiedi. Al 6’, sul cross di Rotondo dall’out di sinistra, Di Nardi salta più in alto di tutti e con un colpo di testa ravvicinato sfiora la traversa della porta difesa da Lisi. Al 13’, al primo vero affondo, i giallo-azzurri si portano in vantaggio. Dal corner battuto da Michele Cirelli la sfera termina sui piedi di Reali il cui cross a centro area trovo l’imperioso stacco aereo di Roberto Silvestri che vale l’uno a zero. Quattro minuti dopo sul gran cross di Sbaraglia dalla fascia destra, Mastrantoni va in anticipo sul proprio marcatore con la sfera che sfiora l’incrocio dei pali prima di perdersi sopra la traversa. Al 26’, Sbaraglia prova la conclusione dalla distanza con il pallone che si perde di poco a fondo campo. Nell’ultimo quarto d’ora il ritmo cala, complice il caldo, e le due squadra tornano negli spogliatoi con i monticiani avanti di un gol. Nella ripresa le due squadre riprendono il gioco con i medesimi effettivi ed il canovaccio dell’incontro non muta affatto. Al 12’, corner di Reali e nuovo colpo di testa di Silvestri con la palla che si spegne a fondo campo. Al 15’, l’erroraccio difensivo monticiano che consente agli ospiti di acciuffare il pareggio. Clamoroso errore in disimpegno di Reali che nel tentativo di servire un compagno di squadra innesca in velocità Caligiuri che, a tu per tu con Lisi, fa centro. L’uno a uno galvanizza gli ospiti abbattendosi come un macigno sui padroni di casa. Al 23’, Caligiuri va via a Caponera e serve a centro area Lombardi la cui conclusione a botta sicura trova la straordinaria risposta di Lisi che di fatto salva il risultato. Al 36’, è Sciucco a rinviare dall’interno dell’area piccola una palla velenosa crossata da Cancanelli e destinata a Caligiuri, pronto a spingerla in rete sul secondo palo. Al 42’, infine, spunto personale di Enrico Cirelli e gran sinistro dal limite dell’area che uno strepitoso Teoli riesce a deviare in angolo con la punta delle dita. Finisce uno a uno con il Roccasecca T.S.T. che domenica farà visita al Lariano mentre i monticiani si giocheranno una buona fetta di salvezza in casa del Città di Minturnomarina.


28^ giornata (20-03-2016) 
Lariano - Città Monte San Giovanni Campano 2-6

Lariano – Città Monte San Giovanni Campano 2-6
LARIANO: 
Abbatini, Leoni, Colasanti, Kanté, Scifoni (11’ st Brogi), Pellutri, Saccucci, Moroni, Ferretti, Ammassari (18’ st Lorenzi), Carloni (1’ st Patrizi). A disposizione: Travaglini, Vincenzi, Scarpetti, Mastrella. Allenatore: Nunzio Iardino.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Tomassi, Sciucco, Cirelli M., Silvestri, Terra, Sbaraglia, Reali, Bracaglia (7’ st Coratti), Mastrantoni (15’ st Cirelli E.), Caponera (22’ st Paglia). A disposizione: Perna, Cucchi, Fabrizi. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Alessandro Colelli di Ostia Lido.
Assistenti: Alessandro Girolami di Aprilia e Manuel Tortora di Aprilia.
Marcatori: 2’ pt Mastrantoni (M), 6’ pt Sbaraglia (M), 25’ pt Ammassari (L), 29’ pt Bracaglia (M), 44’ pt Silvestri (M) (rigore), 15’ st Reali (M), 30’ st Ferretti (L) (rigore), 38’ st Sbaraglia (M).         
Note: espulso al 32’ pt Scifoni (L) per fallo da tergo. Ammoniti: Ferretti (L), Moroni (L), Pellutri (L), Brogi (L) e Paglia (M). Gara iniziata con 10’ di ritardo su disposizione del CRLazio. 

Prestazione sontuosa del Città Monte San Giovanni Campano. Nella prima delle sette sfide salvezza, i giallo-azzurri di mister Daniele Cinelli si impongono per sei reti a due  in casa del Lariano agguantando il Città di Minturnomarina al sestultimo posto che in questo momento varrebbe la salvezza diretta. Monticiani determinati sin dall’avvio con il risultato messo al sicuro dopo appena sei minuti di gioco. Il resto è stato uno spettacolo autentico con la forza di Silvestri e compagni venuta finalmente fuori in maniera chiara ed evidente. La cronaca. Dopo sessanta secondi dal fischio d’inizio la lunga rimessa laterale di Silvestri viene raccolta da Mastrantoni che a tu per tu con portiere avversario si divora un gol già fatto. L’attaccante ospite si fa perdonare un minuto dopo realizzando il gol del vantaggio. Cross dalla fascia sinistra di Michele Cirelli per il colpo di testa di Terra che prolunga la sfera per l’accorrente Mastrantoni, lesto a deviare il pallone alle spalle di Abbatini. Quattro minuti dopo, spunto di Mastrantoni sull’out di destra, dribbling su due avversari e palla a Luca Sbaraglia che, saltato Moroni, trafigge il portiere avversario con un gran sinistro a giro. Al 19’, angolo di Tomassi per Reali che restituisce la sfera di tacco al numero due ospite; gran conclusione potente ed angolata che il portiere di casa devia in angolo. Passano cinque minuti e Sbaraglia serve Mastrantoni che elude la trappola del fuorigioco e si presenta a tu per tu con l’estremo difensore capitolino, bravo a respingere il tiro ravvicinato del numero sette ospite. Sul capovolgimento di fronte il Lariano realizza il gol dell’uno a due con Ferretti che serve Ammassari all’interno dell’area di rigore; conclusione imparabile per l’estremo difensore Lisi. Al 29’, cross da sinistra di Sciucco per Bracaglia che supera il portiere avversario con un perentorio colpo di testa. Al 44’, il Monte cala il poker. Sul lungo rilancio di Lisi, Leoni interviene in modo scoordinato in area di rigore intercettando la sfera con un braccio: penalty per gli ospiti che Silvestri realizza con freddezza. Squadre al riposo sull’uno a quattro. Nel secondo tempo al 2’, Ammassari serve Kanté, conclusione di destro parata dall’attento Lisi. Due minuti più tardi sul cross da sinistra di Moroni, Colasanti spedisce la sfera sopra la traversa. Al 15’, Monte in gol per la quinta volta. Sul traversone di Caponera da destra, la sfera arriva sul versante opposto a Sciucco; gran tiro di prima intenzione respinto corto dal portiere capitolino. Sulla sfera si avventa Reali che a porta vuota realizza la quinta rete giallo-azzurra. Al 30’, per un fallo in area di rigore di Sbaraglia su Ferretti il direttore di gara concede la massima punizione ai padroni di casa che lo stesso Ferretti realizza. Infine, al 38’, Tomassi serve in profondità Sbaraglia che realizza il sesto gol per i suoi e la doppietta personale. Domenica c’è la sosta per le festività pasquali; alla ripresa i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita del tranquillo Roccasecca T.S.T.


27^ giornata (13-03-2016) 
Città di Ciampino - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

Città di Ciampino – Città Monte San Giovanni Campano 2-1
CITTÀ DI CIAMPINO: Peri, Moisa, Tamburlani, Martinelli, Carnevali, Citro, Grelloni (25’ st Sansotta), Panella, Tornatore (47’ st Casciotti), Macciocca (16’ st Ferendeles), Pedrocchi. A disposizione: Asci, Lalli, Turmalaj, Tozzo. Allenatore: Roberto Mancinelli.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Paglia (36’ st Venditti), Sciucco, Cirelli M., Silvestri, Terra, Sbaraglia, Tomassi, Mastrantoni, Reali, Bracaglia. A disposizione: Perna, Coratti, Brahushaj, Marcoccia, Vincenzi, Cestra. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Ruben Celani di Viterbo.
Assistenti: Matteo Pressato di Latina e Massimiliano Starnini di Viterbo.
Marcatori: 26’ pt Tornatore (C) (rigore), 16’ st Silvestri (M) (rigore), 34’ st Pedrocchi (C).
Note: espulso al 15’ st Peri (C) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Terra (M), Sciucco (M), Tornatore (C) e Citro (C).

I trentatre punti di distacco tra Città di Ciampino e Città Monte San Giovanni Campano quest’oggi non si sono proprio visti sul rettangolo di gioco! Un due a uno assolutamente bugiardo che non rende merito ad una grande prova d’orgoglio, sotto l’aspetto tecnico-tattico e mentale, della formazione giallo-azzurra. Probabilmente anche il pareggio sarebbe andato stretto agli ospiti usciti dal terreno di gioco senza punti in tasca. La prova offerta, in formazione ampiamente rimaneggiata, resta e la strada da seguire per conquistare la salvezza dovrà essere proprio questa, a prescindere dall’avversario che i monticiani si troveranno di fronte. Da domenica prossima inizierà la volata conclusiva con sette finali fondamentali, nelle quali i tanti scontri diretti faranno la differenza! Se l’atteggiamento dei calciatori monticiani sarà lo stesso di quest’oggi l’obiettivo possiamo considerarlo alla portata dei ragazzi allenati da mister Daniele Cinelli. La cronaca. Nella prima mezz’ora della sfida odierna è il Città Monte San Giovanni Campano a tenere in mano le redini del gioco con i padroni di casa sorpresi ed incapaci di reagire alla forza degli avversari. Al 13’, è Mastrantoni ad avere a disposizione la prima occasione da gol con una conclusione angolata che Peri riesce a deviare in angolo con un grande intervento. Al 24’, la chance ancora più ghiotta per sbloccare il risultato capita sui piedi di Bracaglia che, a tu per tu con il portiere capitolino, calcia incredibilmente a fondo campo. Due minuti dopo il Ciampino si porta in vantaggio, complice un clamoroso errore del direttore di gara. Pedrocchi, entrato in area di rigore, viene affrontato dal portiere Lisi che gli toglie regolarmente dai piedi la sfera e finisce a terra; il fischietto viterbese, erroneamente, considera falloso l’intervento del numero uno ospite ed assegna la massima punizione che lo specialista Tornatore trasforma per il momentaneo uno a zero. Dopo il gol il Ciampino gioca sul velluto ed al 32’, in contropiede, sciupa una buona opportunità con Pedrocchi. Al 41’, è Tornatore a mancare la rete del due a zero da solo davanti a Lisi. Squadre negli spogliatoi con gli aeroportuali avanti di un gol. La ripresa si apre con il Monte alla ricerca del gol del pareggio che trova al minuto numero 16. Fallo da ultimo uomo dell’estremo difensore Peri su Mastrantoni in area di rigore; penalty ed espulsione. Sul dischetto si presenta Roberto Silvestri che realizza il gol del meritato pareggio. Nei restanti minuti di gioco la gara scivola via senza particolari sussulti sino al 34’ quando sull’errato retropassaggio di testa di Paglia si inserisce Pedrocchi che batte l’incolpevole Lisi regalando alla capolista un’insperata vittoria. Resta la grande prova dei monticiani chiamati ad espugnare Lariano domenica prossima… 


26^ giornata (06-03-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Pomezia 2-1

Città Monte San Giovanni Campano – Pomezia 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
 Lisi, Brahushaj, Sciucco, Cirelli M. (41’ st Cucchi), Silvestri, Terra, Sbaraglia (44’ st Venditti), Tomassi, Cirelli E., Mastrantoni (34’ st Reali), Caponera. A disposizione: Perna, Paglia, Cianchetti, Coratti. Allenatore: Daniele Cinelli.
POMEZIA: Giordani, Olivieri, Fagiolo, Amico, Caratelli (5’ st Trinca), Martinelli, Tammaro, Flore (15’ st  Peri), Ascenzi, Bianchini (23’ st Muratore), D’Antimi. A disposizione: Mastella, Sales, D’Amico, Cipoletta. Allenatore: Punzi.
Arbitro: Leonardo Funari di Roma 1.
Assistenti: Marco Tambolleo di Formia e Francesco Arena di Roma 1.
Marcatori: 34’ pt Cirelli E. (rigore) (M), 33’ st Mastrantoni (M), 46’ st Amico (P).
Note: espulsi: al 38’ pt per reciproche scorrettezze Cirelli E. (M) e Martinelli (P); al 38’ st Caponera (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Cirelli M. (M), Lisi (M), Sciucco (M), Bianchini (P), Peri (P), Fagiolo (P) e Tammaro (P).

Dopo 77 giorni di astinenza il Città Monte San Giovanni Campano torna a muovere la classifica. L’ultimo punto in campionato (pareggio a Gaeta) lo aveva conquistato prima della sosta natalizia. La vittoria, datata 13 dicembre 2015 (in casa con il Nettuno) mancava da ben 84 giorni! Contro il Pomezia i giallo-azzurri non tradiscono le attese della vigilia e con una gara attenta, solida dal punto di vista difensivo, e concreta in zona gol portano a casa tre punti fondamentali nella lotta per non retrocedere. La cronaca. In avvio le due squadre si controllano senza provare incursioni nell’area avversaria ed il risultato iniziale non viene mai messo in discussione. Al 13’, monticiani ad un passo dal gol del vantaggio. Dall’out di sinistra Sciucco batte un calcio di punizione e la sfera, deviata da Martinelli, termina sui piedi di Sbaraglia che di prima intenzione serve Enrico Cirelli la cui conclusione ravvicinata trova la parata fortuita di Giordani. Al 34’, il Monte si porta in vantaggio. Accelerazione di Sciucco sulla corsia di sinistra ed appena entrato in area di rigore viene messo giù da Olivieri e per il signor Funari di Roma 1, ben appostato, sussistono gli estremi per assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Enrico Cirelli che spiazza Giordani per il gol dell’uno a zero. La rete subìta non scuote gli ospiti che non producono un minimo accenno di reazione. Gli ultimi dieci minuti scivolano via senza ulteriori sussulti con le due squadre che tornano negli spogliatoi con i monticiani avanti per una rete a zero. Unica nota stonata di un primo tempo quasi perfetto l’espulsione di Enrico Cirelli per reciproche scorrettezze con Martinelli. Episodi del genere andrebbero evitati per le possibili conseguenze sulla gara stessa (che in questo caso fortunatamente non ci sono state) ed anche in considerazione dei successivi impegni in programma. Un punto fermo qual è Cirelli al centro dell’attacco non si può regalare agli avversari e domenica prossima a Ciampino il Monte ne dovrà fare a meno! Nella ripresa, al 3’, gli ospiti costruiscono e non concretizzano una buona azione da gol con Bianchini che serve Flore il quale invece di provare la conclusione di potenza cerca un improbabile pallonetto che si perde sopra la traversa. Al 12’, accelerazione di Sbaraglia sulla corsia di sinistra e palla all’accorrente Caponera che calcia di prima intenzione trovando sulla propria strada la respinta di Olivieri che di fatto salva un gol ormai fatto. Cinque minuti dopo gran palla di Peri per Fagiolo che a tu per tu con Lisi calcia sopra la traversa con la difesa di casa immobile convinta della posizione irregolare del numero 3 ospite. Al 24’, gran palla in verticale di Mastrantoni per Tomassi che calcia di prima intenzione trovando la pronta risposta dell’estremo difensore Giordani. Al 33’, i monticiani realizzano il gol del raddoppio. Michele Cirelli serve Diego Mastrantoni che salta in dribbling Fagiolo e con un gran destro sul primo palo batte Giordani. In pieno recupero (46’) dal corner battuto da D’Antimi, Amico infila Lisi con un perfetto colpo di testa. Domenica prossima, come dicevamo, il Monte farà visita al Città di Ciampino per una gara sulla carta proibitiva ma che nella realtà potrebbe regalare sorprese positive!      


25^ giornata (28-02-2016) 
Itri - Città Monte San Giovanni Campano 3-1

Itri – Città Monte San Giovanni Campano 3-1
ITRI: De Giuli, Zaffino, Schiano, De Santis, Mastroianni, Fiore, Di Paola, Rossini (36’ st Coppolella), Di Roberto, Lubrano (31’ st Limone), Pesce (21’ st Vezzoli). A disposizione: Frascogna, Festa, Garofalo, Del Grande. Allenatore: Alessandro Parisella.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Perna, Paglia, Sciucco, Brahushaj, Silvestri, Terra, Tomassi, Cucchi (1’ st Cirelli M.), Cirelli E., Reali (36’ pt Mastrantoni), Sbaraglia. A disposizione: Tatangelo, Cestra, Notargiacomo, Marcoccia. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Andrea Giordani di Aprilia.
Assistenti: Marco Madeddu di Latina e Giuseppe Franco di Cassino.
Marcatori: 24’ pt Di Paola (I), 26’ pt Pesce (I), 28’ st Lubrano (I), 33’ st Silvestri (M) (rigore).   
Note: espulso al 40’ st Zaffino (I) per doppia ammonizione. Ammoniti: De Santis (I), Mastroianni (I), Fiore (I) e Cucchi (M).

Chiusi i terribili mesi di gennaio e febbraio, da domenica prossima per il Città Monte San Giovanni Campano dovrebbe aver inizio un “nuovo” campionato! Il calendario, in questi sessanta giorni, non era semplice e si sapeva ed il non aver conquistato punti per la classifica se da un lato lascia con l’amaro in bocca dall’altro non compromette la corsa verso l’obiettivo salvezza. Le dirette concorrenti per evitare i play out viaggiano alla stessa andatura dei monticiani e gli scontri diretti in programma nel finale di stagione risulteranno determinanti! Nel match odierno, Terra e compagni sono stati battuti per tre reti ad una dall’Itri disputando una gara dai due volti. Primo tempo in sofferenza, con i padroni di casa dominatori della scena, ripresa affrontata con uno spirito diverso dai monticiani e che ha fornito buone indicazioni in vista della sfida casalinga di domenica prossima contro il Pomezia. La cronaca. In avvio mister Cinelli si presenta con il 5-4-1 al cospetto di un avversario che in casa non vince da novembre. A fare la partita sono i padroni di casa che chiudono nella loro metà campo i monticiani, in difficoltà nel contenere la manovra dei pontini. Al 15’, Di Paola ha tra i piedi una ghiotta palla gol che spreca malamente calciando su Perna in uscita. Il gol è solo rimandato di qualche minuto ed al 24’ si concretizza. Sul calcio piazzato di Pesce, Di Paola salta più in alto di tutti e con un perfetto colpo di testa batte l’incolpevole Perna. Passano appena due minuti e l’Itri realizza il gol del raddoppio. Da una palla persa a metà campo dai monticiani si innesca il contropiede dei padroni di casa concluso in rete dall’attento Pesce. Nel finale di tempo (36’) mister Cinelli sostituisce l’infortunato Reali con Mastrantoni passando al 4-4-2. Al 41’, lo stesso Mastrantoni prova una conclusione verso la porta difesa da De Giuli con la sfera che si perde di poco a fondo campo. Nel secondo tempo torna in campo un Monte trasformato e libero mentalmente dal risultato da conquistare tant’è che i secondi quarantacinque minuti disputati sono da applausi. Da questi dovrà costruire la propria salvezza sin dal prossimo impegno casalingo in programma. Al 12’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Tomassi, Terra colpisce la traversa con un perfetto stacco aereo. I monticiani continuano a premere alla ricerca del gol che possa riaprire la contesa ed al 16’ è Mastrantoni a sfiorare il palo della porta pontina con una rasoiata dalla distanza. Al 20’, è Enrico Cirelli a costruirsi una buona chance ma il sinistro ravvicinato non inquadra di un nulla lo specchio della porta. Al 28’, in contropiede, l’Itri realizza il terzo gol. Una palla vagante viene raccolta da Lubrano che cadendo la devia verso la porta difesa da Perna per il momentaneo tre a zero. Cinque minuti dopo Mastroianni atterra Sbaraglia in piena area di rigore ed il direttore di gara assegna la massima punizione alla formazione ospite. Sul dischetto si presenta Roberto Silvestri che realizza il penalty del definitivo tre a uno. 


24^ giornata (21-02-2016) 
Città Monte San Giovanni Campano - Anzio 0-4

Città Monte San Giovanni Campano – Anzio 0-4
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: 
Lisi, Paglia, Sciucco, Brahushaj (1’ st Cestra), Terra, Silvestri, Tomassi (30’ st Perna), Cucchi, Cirelli E., Sbaraglia, Caponera (1’ st Reali). A disposizione: Cirelli M., Cianchetti, Bracaglia, Compagnone. Allenatore: Daniele Cinelli.
ANZIO: Rizzaro, Lauri, D’Amato, Bispuri, Pucino, Federico, Fatati (42’ st Marcantognini), Guida, Loria (32’ st Dell’Accio), Barile, Riitano (35’ st Capolei). A disposizione: Cardinale, Massarelli, Burini, El Hammamia. Allenatore: Flavio Catanzani.
Arbitro: Alberto Colonna di Vasto.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Simone Caputo di Latina.
Marcatori: 12’ pt Barile (rigore), 2’ st Fatati, 25’ st Fatati, 45’ st Bispuri.
Note: espulso al 27’ st Lisi (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Sciucco (M), Lauri (A), Loria (A) e Riitano. 

Con pieno merito l’Anzio supera (0-4) il Città Monte San Giovanni Campano e prosegue la propria corsa sulla capolista Città di Ciampino. Troppo netto il divario in campo tra le due squadre con i padroni di casa che non sono mai riusciti ad impensierire la retroguardia avversaria. Complimenti alla formazione di mister Catanzani che con questo atteggiamento non dovrebbe avere problemi a tornare in serie D, categoria che le compete. Di contro per i giallo-azzurri non sono certo queste le gare con le quali sperare di conquistare i punti salvezza anche se gli spareggi play out, pur mancando ancora dieci giornate al termine della stagione regolare, sembrano inevitabili. Dieci i punti di distacco dei monticiani dalla zona salvezza diretta, posizione occupata ad oggi dal Morolo. La cronaca. In avvio i padroni di casa provano a mettere in difficoltà la vice-capolista con tanta corsa e pressing a tutto campo, poi al 12’ l’episodio che di fatto cambia il corso del match. Per un fallo in piena area di rigore di Silvestri su Fatati il signor Colonna di Vasto assegna la massima punizione alla formazione ospite. Sul dischetto si presenta l’esperto Barile che batte Lisi con una conclusione centrale. La rete subìta si abbatte come un macigno sui padroni di casa che pur mantenendo una buona pressione sui portatori palla avversari non riescono ad imbastire azioni da gol. Al 17’, Cucchi, su calcio piazzato, indirizza la sfera sopra la traversa della porta difesa da Rizzaro. I minuti trascorrono con l’Anzio che gestisce la sfida senza concedere opportunità ai padroni di casa. Al 35’, conclusione velleitaria di Silvestri, dalla distanza, parata a terra dall’attento numero uno capitolino. Tutto qui il primo tempo del “San Marco”. Nella ripresa, mister Cinelli effettua due cambi, dentro Reali e Cestra al posto di Caponera e Brahushaj per dare più slancio alla manovra offensiva. Dopo 2’, l’Anzio chiude i conti. Accelerazione di Fatati sull’out di sinistra, rientro sul destro e gran conclusione a giro che non lascia scampo all’incolpevole Lisi. Quattro minuti dopo il neo-entrato Reali conclude sopra la traversa con un sinistro in corsa. Al 23’, monticiani pericolosi con l’assist di Enrico Cirelli per Reali la cui conclusione si perde a fondo campo. Passano due minuti e l’Anzio realizza il terzo gol. Protagonista di nuovo Fatati che elude la trappola del fuorigioco e batte Lisi in uscita. Al 38’, con i padroni di casa in inferiorità numerica per l’espulsione di Lisi, Reali calcia di prima intenzione verso la porta avversaria ma Rizzaro blocca a terra la sfera senza particolari problemi. Allo scadere incursione in profondità di Bispuri e palla di nuovo in rete per il definitivo zero a quattro. Domenica prossima i monticiani faranno visita all’Itri e proveranno ad interrompere la striscia di risultati negativi che dura da troppo tempo!

(Nella sezione “Galleria Foto” le immagini fotografiche della giornata)


23^ giornata (14-02-2016) 
Vis Artena - Città Monte San Giovanni Campano 3-0

Vis Artena – Città Monte San Giovanni Campano 3-0
VIS ARTENA: 
Adinolfi, Proia, Frascogna, Coppola, Pizzuti, Pralini (37’ st Somma), Romagnoli, Visone, Monaco Di Monaco G. (20’ st Monaco Di Monaco M.), Valentino, Castellano (35’ st Marinucci). A disposizione: Ceccucci, Kanku, Botti, Longo. Allenatore: Mirko Granieri.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (36’ pt Cestra), Brahushaj, Cirelli M. (1’ st Cucchi), Terra, Paglia, Tomassi, Reali, Cirelli E., Mastrantoni, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Caponera, Cianchetti, Bracaglia, Paesano. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Adolfo Baratta di Rossano.
Assistenti: Fabio Migliaccio di Roma 2 e Mario Ferrentino di Ostia Lido.
Marcatori: 2’ pt Monaco Di Monaco G., 5’ st Romagnoli, 36’ st Valentino.   
Note: ammoniti: Mastrantoni (M), Reali (M), Paglia (M), Cestra (M), Cucchi (M), Tomassi (M) e Romagnoli (A).   

Sconfitta senza attenuanti per il Città Monte San Giovanni Campano. Ad Artena la formazione di mister Daniele Cinelli è stata battuta per tre reti a zero dopo essere andata sotto di un gol in avvio. Il cambio di allenatore ha portato i suoi frutti tra i padroni di casa che grazie al pareggio tra Città di Ciampino ed Anzio hanno accorciato le distanze sulla vetta della classifica. Per i monticiani l’obiettivo salvezza non passa certo da questo gare ma dagli scontri diretti e dalle sfide casalinghe. Sfruttare il “San Marco” diventa prioritario nella corsa alla permanenza nel massimo campionato regionale. La cronaca. Dopo appena due minuti di gioco la Vis Artena si porta in vantaggio. Palla filtrante di Visone per Giuseppe Monaco Di Monaco che salta Terra in dribbling ed infila Lisi per la rete dell’uno a zero. Al 7’, Visone serve sulla corsa Castellano il cui cross di prima intenzione trova a centro area Giuseppe Monaco Di Monaco che non riesce ad inquadrare lo specchio della porta e l’opportunità sfuma. Quattro minuti dopo è Lisi a tenere a galla la sua squadra con un grande intervento sulla conclusione di Giuseppe Monaco Di Monaco, servito da Castellano. Al 14’, sul tiro da fermo dalla corsia di sinistra di Frascogna, Giuseppe Monaco Di Monaco salta più in alto di tutti e con un gran colpo di testa chiama Lisi alla difficile deviazione in calcio d’angolo. Con il passare dei minuti la Vis Artena tira i remi in barca e gli ospiti provano qualche timida sortita nella metà campo avversaria che di fatto non crea pericoli alla porta difesa da Adinolfi. Al 45’, cross da sinistra di Castellano per Giuseppe Monaco Di Monaco che colpisce la traversa a portiere battuto. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol.
Nella ripresa il copione non cambia e dopo appena cinque minuti la Vis Artena raddoppia. Il cross dall’out di sinistra di Catellano viene respinto corto da Brahushaj, palla a Romagnoli il cui tiro di prima intenzione viene deviato in maniera fortuita e beffa l’estremo difensore Lisi. La seconda rete frena le velleità di rimonta degli ospiti. Al 25’, Valentino pesca Mario Monaco Di Monaco a centro area; colpo di testa e pallone a fondo campo di un nulla. Due minuti dopo, Pralini innesca in velocità Mario Monaco Di Monaco che si invola verso la porta difesa da Lisi; provvidenziale il recupero di Terra che spedisce la sfera in fallo laterale. Al 36’, la conclusione di Valentino viene sporcata da Paglia e mette fuori causa Lisi. Tre a zero e gara che si chiude qui! Domenica prossima al “San Marco” arriverà l’Anzio, secondo della classe… 


22^ giornata (07-02-2016)
Città Monte San Giovanni Campano - Morolo 0-1

Città Monte San Giovanni Campano – Morolo 0-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi F., Testa, Sciucco, Paglia, Silvestri, Terra, Tomassi (34’ st Caponera), Cucchi (22’ st Cirelli M.), Mastrantoni, Sbaraglia, Reali (10’ st Cirelli E.). A disposizione: Perna, Fabrizi, Cestra, Marcoccia. Allenatore: Daniele Cinelli.
MOROLO: Fiorini, Cicciarelli, Panaccione (17’ pt Paris), Sanna, Lisi D., Santarelli, Shehu (21’ pt Lemma), Pellino, Perrotti, Movila (30’ st Colò), Carlini. A disposizione: Minnucci, Verrelli, Leccese, Cantagallo. Allenatore: Emiliano Adinolfi.
Arbitro: Marco Di Matteo di Roma 1.
Assistenti: Pietro Cazzorla di Aprilia e Gianpaolo Viglianti di Formia.
Marcatore: 14’ st Perrotti.
Note: ammoniti: Testa (C), Sciucco (C), Silvestri (C), Terra (C), Cucchi (C), Mastrantoni (C), Cirelli M. (C), Cirelli E. (C), Lisi D. (M), Perrotti (M), Movila (M) e Lemma (M).

Il Morolo sbanca il “San Marco” di Monte San Giovanni Campano e si allontana ulteriormente dalla zona play out. A decidere il match la rete messa a segno da Perrotti in avvio di ripresa. Nulla da eccepire sulla prestazione del Città Monte San Giovanni Campano ma il risultato finale è di nuovo negativo! Per mister Daniele Cinelli ci sarà tanto da lavorare, dal punto di vista motivazionale e tattico, ma la sensazione è che la strada da percorrere sia quella intrapresa nel matchdi ieri. In avvio di gara i padroni di casa partono con il piede schiacciato sull’acceleratore e dopo appena 5’ vanno ad un passo dal gol del vantaggio. Lunga rimessa laterale di Silvestri per Mastrantoni che dopo aver stoppato la sfera in corsa in maniera perfetta si ritrova a tu per tu con l’estremo difensore Fiorini; destro di prima intenzione sul contrasto di Lisi e grande parata del numero uno bianco-rosso che di fatto salva il risultato. Con il passare dei minuti sono sempre i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco con gli ospiti che si affidano a veloci ripartenze orchestrate da Perrotti e Carlini. Al 25’, Cucchi chiama Fiorini alla parata a terra dagli sviluppi di un calcio piazzato dal limite dell’area di rigore. I morolani si affacciano dalle parti di Francesco Lisi sul corner battuto da Santarelli (30’) e deviato sopra la traversa da buona posizione dall’omonimo difensore Lisi. Al 35’, Cucchi, su tiro da fermo, mette in pratica uno schema provato in allenamento servendo Silvestri che fa da sponda per Tomassi; conclusione di destro di prima intenzione bloccata dall’estremo difensore Fiorini. Squadre al riposo sul nulla di fatto. Nel secondo tempo la gara resta gradevole con le due squadre che si affrontano a viso aperto alla ricerca del gol del vantaggio. Al 14’, gli ospiti realizzano il gol vittoria. Ripartenza in velocità di Movila che innesca Carlini il cui stop impreciso diventa un assist per Perrotti che dal limite dell’area batte Francesco Lisi. Due minuti dopo, altra palla gol per Mastrantoni con Fiorini che si supera e sventa la minaccia. Al 29’, Daniele Lisi anticipa Mastrantoni al momento di battere a rete. Cinque minuti dopo il destro di Tomassi dai venticinque metri viene respinto senza grossi problemi da Fiorini. Al 41’, Carlini serve Paris anticipato dal provvidenziale recupero di Terra. Finisce zero a uno per il Morolo lo scontro salvezza del “San Marco”. Nel prossimo turno i monticiani faranno visita alla Vis Artena e senza tener conto della classifica dovranno giocarsi le proprie chance di vittoria a viso aperto.


21^ giornata (31-01-2016)
Audace Sanvito Empolitana - Città Monte San Giovanni Campano 2-1

Audace Sanvito Empolitana – Città Monte San Giovanni Campano 2-1
AUDACE SANVITO EMPOLITANA:
Fortunati, Macciocchi, Tabascio (25’ st De Luca), Fumini, Pesce, Tassoni, Maurizi, Chiti, Regis, Greco, Demofonti (35’ st Cascio). A disposizione: Gerosi, De Lio, Mautner, Valentini, D’Urso. Allenatore-giocatore: Daniele Greco.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Sciucco, Brahushaj (20’ pt Paglia), Terra, Silvestri, Cirelli M. (1’ st Cirelli E.), Cucchi (30’ st Tomassi), Sbaraglia, Mastrantoni, Caponera. A disposizione: Perna, Bracaglia, Massaro. Allenatore: Daniele Cinelli.
Arbitro: Fabio De Dominicis di Pescara.
Assistenti: Gabriele Potenza di Roma 1 e Giorgio Ermanno Minafra di Roma 2.
Marcatori: 10’ pt Tabascio (A), 17’ st Fumini (A), 43’ st Cirelli E. (M).
Note: ammoniti: Testa (M), Sbaraglia (M), Paglia (M) e Silvestri (M). Al 15’ st Cirelli E. (M) calcia a fondo campo un penalty.

Di nuovo battuto (2-1) il Città Monte San Giovanni Campano scivola al quart’ultimo posto, staccato quest’oggi in classifica dal Gaeta. In casa dell’Audace Sanvito Empolitana, i giallo-azzurri del neo-allenatore Daniele Cinelli disputano una discreta gara, venendo di nuovo puniti oltre i propri demeriti. La situazione in classifica resta precaria ma la prestazione offerta dai ragazzi monticiani deve far sperare in una pronta risalita, a partire da domenica prossima nel fondamentale match casalingo con il Morolo. Mister Cinelli, rispettando il proprio credo tattico, si presenta con la difesa a tre (Brahushaj, Terra e Silvestri) e con un attacco veloce in modo da non dare punti di riferimento all’avversario di turno. In regia è Cucchi a dettare i tempi di gioco in mezzo al campo. La cronaca. Nei primi minuti di gioco sono i padroni di casa a proporsi con il piglio giusto ed al 2’ colpiscono il palo con Regis a portiere battuto. È il preludio al gol che si concretizza al minuto numero 10. Tabascio con un gran tiro da fuori area realizza l’eurogol che porta avanti il team capitolino. Gli ospiti non ci stanno e prima con Mastrantoni (18’) e poi con Caponera (23’) vanno vicini al gol del pareggio. L’Audace, di contro, sfiora in due circostanze la rete del raddoppio con Demofonti (26’) e Regis (37’) che devono fare i conti con un superlativo Lisi. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti per una rete a zero.
Nella ripresa, i monticiani tornano in campo con il piglio giusto, chiudendo nella loro metà campo i padroni di casa. Al 3’, chance per Mastrantoni la cui conclusione di prima intenzione viene parata dall’attento Fortunati. Al 15’, sulla lunga rimessa laterale di Silvestri, Tabascio colpisce la sfera con un braccio in piena area di rigore inducendo il direttore di gara ad assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta Enrico Cirelli che calcia incredibilmente a fondo campo non inquadrando lo specchio della porta. E come spesso accade nel calcio, gol mancato, gol subìto. Due minuti più tardi, dal corner battuto da Greco, Fumini salta più in alto di tutti e batte Lisi per la seconda volta. Il due a zero non abbatte la formazione ospite che prova in ogni modo a rientrare in partita. Al 27’, incursione di Testa dalla corsia di destra e conclusione in diagonale con la sfera che sorvola la traversa. I padroni di casa si limitano a contenere le avanzate degli avversari abbozzando qualche contropiede. Da uno di questi orchestrato e concluso da Regis, Lisi si supera deviando la sfera in angolo. Al 43’, mischia in area di rigore dei padroni di casa con Enrico Cirelli che stoppa la sfera prima di superare il numero uno Fortunati. Finale incandescente con la fortuna che ancora una volta non è compagna di viaggio dei giallo-azzurri. Al 48’, Terra colpisce la traversa a portiere battuto prima che l’arbitro decreti la fine delle ostilità.


20^ giornata (24-01-2016)
Città Monte San Giovanni Campano - Cassino 0-2

Città Monte San Giovanni Campano – Cassino 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Caponera, Cucchi (42’ st Sciucco), Silvestri, Brahushaj, Reali, Cirelli M. (27’ st Tomassi), Cirelli E., Mastrantoni, Sbaraglia (42’ st Bracaglia). A disposizione: Perna, Cianchetti, Cestra, Massaro. Allenatore: Angelo Bottoni.
CASSINO: Della Pietra, Masciantonio, Amitrano, Partipilo, De Paola, Campobasso, Corrado (42’ st Cardazzi), Darbor, Calcagni, Lombardi (29’ st Formisano), Belmani (48’ st Pirolli). A disposizione: Mouton, Di Vito, Berardi, Longobardi. Allenatore: Ezio Castellucci.
Arbitro: Federico Modesto di Treviso.
Assistenti: Daniele Holweger di Aprilia e Massimiliano Petrillo di Albano Laziale.
Marcatori: 3’ st Partipilo, 12’ st Corrado.
Note: espulso al 30’ st Reali (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Brahushaj (M), Masciantonio (C) e De Paola (C). Recupero: 2’ pt; 3’ st.

Di nuovo rimandato il primo successo del 2016! Questa volta il Città Monte San Giovanni Campano ha ben poco da rimproverarsi al termine di una gara decisa da episodi sfortunati per quanto lo riguardano. Al cospetto di un Cassino costruito per vincere i giallo-azzurri padroni di casa hanno messo in campo voglia, cattiveria, determinazione che non sono bastati per ottenere un risultato positivo. Zero a due il risultato finale deciso da due gol in successione in avvio di ripresa. Con due assenze pesanti quali sono Terra e Paglia, mister Bottoni ha ridisegnato il reparto difensivo impiegando da destra verso sinistra Testa, Brahushaj, Silvestri e Caponera; a centrocampo Cucchi in regia (ottima la sua prestazione) con Reali e Michele Cirelli in appoggio; Mastrantoni e Sbaraglia esterni, con Enrico Cirelli centrale, nel tridente offensivo. Sull’altro fronte l’esperto Castellucci si affida alla velocità di Belmani e Corrado sugli esterni con Calcagni punta centrale. La cronaca. Avvio equilibrato con le due squadre attente a non lasciare spazio all’avversario e pronte a veloci ripartenze. Al 13’, sul tiro da fermo di Michele Cirelli, Silvestri, in scivolata, non trova l’impatto con la sfera e la chance sfuma. Passano due minuti e sull’apertura improvvisa di Darbor, Belmani si incunea in area di rigore venendo anticipato dalla provvidenziale uscita di Lisi al momento di battere a rete. Al 27’, sul tiro da fermo di Cucchi, la sfera viene bloccata a terra da Della Pietra. Nella ripresa, dopo appena tre minuti, il Cassino si porta in vantaggio. Per un contatto molto dubbio tra Brahushaj e Corrado il fischietto di Treviso assegna il calcio piazzato agli ospiti che Partipilo trasforma facendo passare la sfera sopra la barriera. Al 12’, il Cassino mette al sicuro il risultato. La conclusione di Corrado destinata tra le braccia di Lisi trova la sfortunata deviazione di Silvestri che mette fuori causa il portiere monticiano. La gara finisce praticamente qui con il Cassino che gioca sul velluto ed il Monte che tenta qualche timida azione d’attacco. Al 24’, scambio in velocità tra Caponera e Sbaraglia con quest’ultimo che conclude sopra la traversa. Passano centoventi secondi ed il diagonale di Lombardi, dalla corsia di destra, si perde a fondo campo. Al 32’, il calcio piazzato di Cucchi da fuori area non inquadra lo specchio della porta e l’opportunità sfuma. Si spengono qui le ultime speranze di riaprire una gara ormai segnata. Domenica prossima i monticiani faranno visita alla sorprendente Audace Sanvito Empolitana che nella gara di andata disputò una partita perfetta! Altri tempi, altri giocatori ed altra classifica…


19^ giornata (17-01-2016)
Arce - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

Arce – Città Monte San Giovanni Campano 1-0
ARCE: Gori, Grillotti, Iacob, Pescosolido, Zazza, Padovani, Lembo (30’ st De Angelis), Veloccia, Spila, Ambrifi, Arduini (36’ st De Santis). A disposizione: Pocino, Tomassi, Cipriani, Tombolillo, Caprarola. Allenatore: Alessio Mizzoni.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Brahushaj, Cirelli M. (31’ st Cucchi), Silvestri, Terra (41’ st Reali), Mastrantoni, Tomassi L. (22’ st Massaro), Cirelli E., Caponera, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Cestra, Cianchetti. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Alessio Ciaccia di Tivoli.
Assistenti: Alessandro De Lorenzo di Latina e Fabrizio Almanza di Latina.
Marcatore: 29’ pt Padovani.
Note: ammoniti: Arduini (A), Iacob (A), Caponera (M), Brahushaj (M), Cirelli M. (M), Mastrantoni (M), Terra (M) e Testa (M).

Trasferta amara per il Città Monte San Giovanni Campano in casa dell’Arce. Al “De Santis” i padroni di casa si impongono per una rete a zero con gli ospiti che devono recriminare molto con se stessi, con l’arbitro e con la fortuna che non assiste da tempo i giallo-azzurri dei presidenti Giovanni Mastrantoni e Sandro Sigismondi. Un ko difficile da digerire, per come è maturato, al cospetto di una diretta concorrente per la salvezza. Monte al completo con mister Angelo Bottoni che si affida al solito quartetto difensivo; a centrocampo spazio per Lorenzo Tomassi (un ex), Michele Cirelli, Caponera e Sbaraglia; Mastrantoni in appoggio ad Enrico Cirelli, punta centrale. Un Monte a trazione anteriore deciso a giocarsi le proprie opportunità di vittoria al cospetto di un avversario alla portata che deve rinunciare in avvio agli squalificati Lillo e Corsetti. La cronaca. Al 10’, sul calcio piazzato battuto da Caponera, Terra finisce giù in area di rigore dopo un contatto evidente con Iacob; il signor Ciaccia lascia correre tra le proteste dei calciatori monticiani. Due minuti dopo, sul lungo rilancio di Lisi, Enrico Cirelli prolunga per Sbaraglia che restituisce la sfera al numero nove ospite; destro poco incisivo che non crea problemi all’estremo difensore Gori. Al 22’, altra palla gol per il Monte. Sbaraglia salta in dribbling due calciatori di casa prima di servire una palla d’oro a Caponera il cui pallonetto si perde a fondo campo. Come spesso capita nel calcio per una legge non scritta: gol mancato gol subìto! Al 29’, il tiro da fermo di Iacob viene respinto da Lisi, palla a Padovani che, lasciato colpevolmente solo, deposita la sfera alle spalle del numero uno monticiano. Al 40’, l’Arce non sfrutta nel migliore dei modi una pericolosa ripartenza orchestrata da Veloccia, Spila ed Arduini mancando il gol del raddoppio. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti di un gol. Nel secondo tempo gli ospiti prendono in mano le redini del gioco e soltanto per sfortuna ed imprecisione in zona gol non riescono a riequilibrare un risultato a dir poco bugiardo. Al 6’, cross insidioso di Caponera per Enrico Cirelli che viene strattonato all’interno dell’area di rigore da Zazza; il direttore di gara ancora una volta lascia correre non assegnando il penalty alla formazione ospite. Al 15’, anche la dea bendata volta le spalle ai ragazzi di mister Angelo Bottoni sul calcio piazzato di Silvestri: la palla si stampa sul palo a portiere battuto. Nell’ultima mezz’ora il Monte prova il forcing decisivo senza riuscire a trovare l’uno a uno. Fa il suo esordio il centrocampista Cucchi che sicuramente sarà molto utile in questa seconda parte della stagione. In pieno recupero, al 47’, Enrico Cirelli fallisce la chance del pareggio calciando sopra la traversa. Finisce uno a zero per l’Arce e domenica prossima i monticiani riceveranno al “San Marco” la visita del Cassino di mister Ezio Castellucci.


18^ giornata (10-01-2016)
Città Monte San Giovanni Campano riposa


17^ giornata (03-01-2016)
Città Monte San Giovanni Campano - Cedial Lido dei Pini 0-2

Città Monte San Giovanni Campano – Cedial Lido dei Pini 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Sciucco, Tomassi (18’ st Mastrantoni), Silvestri, Terra, Reali, Cirelli M., Cirelli E., Sbaraglia, Massaro. A disposizione: Perna, Brahushay, Paglia, Cestra, Cianchetti, Bracaglia. Allenatore: Angelo Bottoni.
CEDIAL LIDO DEI PINI: Giudice, Poltronetti, Bencivenga, Cappabianca, Nardi, Trippa, Porcari, Flamini, Barberi (15’ st Loreti), Cristofori (38’ st De Carolis), Bernardi (42’ st Frezzotti). A disposizione: Ciurluini, Trincia, Franco, Drago. Allenatore: Aldo Panicci.
Arbitro: Federico Pontone di Cassino.
Assistenti: Andrea Zezza di Ostia Lido e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori: 45’ pt e 17’ st Cristofori.
Note: ammoniti: Cirelli M. (M), Massaro (M), Terra (M), Flamini (L), Procari (L), Giudice (L) e Nardi (L).

Il nuovo anno non inizia nel migliore dei modi per il Città Monte San Giovanni Campano. Al “San Marco” i ragazzi di mister Angelo Bottoni sono stati superati per due reti a zero dal Cedial Lido dei Pini. Un ko che al giro di boa fa scivolare i monticiani in piena zona play out. Nel girone di ritorno bisognerà dare quel qualcosa in più per risalire la china e conquistare una salvezza alla portata del team giallo-azzurro. La cronaca. Ad inizio match il gioco stenta a decollare con le due squadre che si studiano a centrocampo senza affondare i colpi nella tre-quarti avversaria. Al 21’, un insidioso calcio piazzato battuto da Porcari viene respinto da Testa, ben appostato sul lato di appartenenza. Tre minuti dopo Bernardi ci prova con un tiro da fermo dai venticinque metri respinto in angolo dall’estremo difensore Lisi. Al 27’, i padroni di casa si affacciano per la prima volta nell’area avversaria con l’assist di Enrico Cirelli per Testa il cui cross in corsa, teso ed interessante, viene respinto dal portiere ospite. Al 36’, combinazione in velocità tra Enrico Cirelli e Sbaraglia, palla al guizzante Massaro la cui conclusione a botta sicura trova la ribattuta fortuita di Bencivenga. Allo scadere, il Cedial Lido dei Pini si porta in vantaggio. Palla filtrante di Porcari per Cristofari che supera Silvestri e batte Lisi con un pallonetto da applausi. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Nella ripresa la musica non cambia ed al 5’ Nardi serve Cristofari che al momento di battere a rete viene anticipato da Terra pronto a spedire la sfera in calcio d’angolo. Al 17’, gli ospiti raddoppiano e di fatto chiudono la gara. Gran colpo di tacco di Flamini per Cristofari che da due passi batte l’incolpevole Lisi. Al 21’, Enrico Cirelli ha sui piedi la palla che potrebbe riaprire il match e a portiere battuto spedisce la stessa sopra la traversa con un pallonetto. Infine, al 34’, Cristofari sfiora il tris con un gran tiro che Lisi riesce a deviare in calcio d’angolo. Domenica prossima i monticiani osserveranno il turno di riposo prima della trasferta ad Arce.


16^ giornata (20-12-2015)
Gaeta - Città Monte San Giovanni Campano 2-2

Gaeta – Città Monte San Giovanni Campano 2-2
GAETA:
Caso, D’Ambrosio (1’ st Mazza), Zappalà, Simone, Matrullo, Cantarale, Ciotola (22’ st Popolla), Perillo, Figliomeni, Pepe, Ottobre (34’ st Monetti). A disposizione: Raso, Marciano, Cardia, Esposito. Allenatore: Felice Melchionna.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Sciucco, Cirelli M., Silvestri, Terra, Mastrantoni (25’ st Tomassi), Reali, Cirelli E., Caponera, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Cianchetti, Cestra, Brahushaj, Bracaglia. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Cherchi di Latina.
Assistenti: Arena di Roma 1 e Doria di Ciampino.
Marcatori: 16’ pt Sbaraglia (M), 3’ st Figliomeni (G), 7’ st Cirelli E. (M), 33’ st Simone (G).
Note: espulso al 18’ st Caponera (M) per fallo di reazione. Ammoniti: Pepe (G), Ottobre (G), Testa (M), Sciucco (M) e Mastrantoni (M).

Pareggio (2-2) con rammarico quello ottenuto dal Città Monte San Giovanni Campano in casa del Gaeta. Due volte in vantaggio, due volte raggiunta la formazione ospite che ha giocato gran parte della ripresa in inferiorità numerica a causa dell’espulsione, evitabile, di Caponera. Fino a quel momento i monticiani avevano tenuto in mano il pallino del gioco subendo in rare occasioni le offensive dei pontini. La cronaca. Prima frazione di gioco nella quale i monticiani partono subito con il piede schiacciato sull’acceleratore. Dopo un paio di occasioni create e non concretizzate con Enrico Cirelli e Reali, al 16’ i monticiani si portano in vantaggio. Con una perfetta azione in ripartenza, Sbaraglia dalla fascia di destra si accentra e lascia partire un gran tiro di sinistro che si infila alle spalle dell’estremo difensore Caso. I padroni di casa si affidano soprattutto ad azioni in contropiede ed al 23’ è Pepe a chiamare Lisi alla deviazione in angolo. Al 27’, conclusione dalla distanza di Ottobre con la palla che si perde sopra la traversa. Al 32’, Enrico Cirelli da buona posizione si fa respingere la conclusione dall’estremo difensore pontino. Tre minuti dopo è Mastrantoni a non inquadrare lo specchio della porta da posizione invitante. Squadre al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Ad inizio ripresa, dopo appena tre minuti, il Gaeta trova il gol del pareggio. A realizzarlo è Figliomeni con un tocco sottomisura su assist di Ciotola. La gioia per la rete del pareggio dura soltanto quattro minuti, il tempo necessario ai ragazzi di mister Angelo Bottoni di riportarsi in vantaggio. Azione manovrata da parte dei giallo-azzurri, la sfera termina sui piedi di Enrico Cirelli che dall’interno della lunetta dell’area di rigore lascia partire un gran tiro di sinistro per il momentaneo uno a due. Al 18’, l’espulsione di Caponera con la gara che si complica improvvisamente per i monticiani. Il gol del pareggio lo realizza Simone al minuto numero 33 con una conclusione dalla distanza deviata da un difensore monticiano che spiazza Lisi. Nei minuti conclusivi la sfida scivola via senza ulteriori occasioni chiudendosi sul due a due. Alla ripresa delle ostilità, il prossimo 3 gennaio 2016, i giallo-azzurri riceveranno al “San Marco” la visita del Cedial Lido dei Pini.


15^ giornata (13-12-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Nettuno 4-0

Città Monte San Giovanni Campano – Nettuno 4-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Sciucco, Pagnani, Silvestri, Terra, Reali (27’ st Mastrantoni), Cirelli M. (38’ st Tomassi), Cirelli E. (33’ st Gigli), Caponera, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Brahushaj, Cestra. Allenatore: Angelo Bottoni.
NETTUNO: Shahrokhi, Dotti (30’ st De Franceschi), Baronci, Caruso, Mantineo, Tilinia, Conciatori, Venti, Billi, Colella, Fiorilli (17’ st Fratticci). A disposizione: Porcari, Bamba, Scarnato, Cappelletti, Di Magno. Allenatore: Lorenzo Ludovisi.
Arbitro: Simone Mariani di Tivoli.
Assistenti: Nunzio Grasso di Roma 1 e Mario Giordano di Formia.
Marcatori: 5’ pt Terra, 6’ st Cirelli E., 37’ st Gigli, 40’ st Sbaraglia.
Note: espulsi: al 22’ st mister Ludovisi (N) per proteste; al 38’ st Caruso (N) per proteste; al 42’ st Baronci (N) per gioco falloso. Recupero: 1’ pt; 2’ st.

Il Città Monte San Giovanni Campano cala il poker contro il Nettuno. Cancellata in un colpo solo la rocambolesca ed immeritata sconfitta di Colleferro, i giallo-azzurri possono guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Con i 18 punti all’attivo la classifica diventa più interessante e con i risultati odierni si accorcia non poco verso la parte centrale. Contro il Nettuno, mister Angelo Bottoni decide di schierare entrambi i neo-arrivati, Reali e Michele Cirelli, sin dal primo minuto di gioco in un 4-1-4-1 dinamico. La cronaca. L’inizio gara è tutto di marca giallo-azzurra con il gol di Terra realizzato dopo appena cinque minuti di gioco. Angolo di Caponera per il colpo di testa vincente del centrale difensivo monticiano. Il gol consente ai padroni di casa di giocare sul velluto anche se la rete della sicurezza non ne vuole sapere di arrivare. Il gioco si sviluppa soprattutto a centrocampo con i padroni di casa che fanno girare la sfera senza che il Nettuno riesca a proporre un’adeguata controffensiva. Primo tempo che va in archivio sul risultato di uno a zero. Nel secondo tempo i monticiani tornano in campo più convinti e nel giro di sei minuti sfiorano il gol in due occasioni e trovano la via del raddoppio. Al 3’, Michele Cirelli calcia da fuori area sfiorando il palo della porta difesa da Shahrokhi. Un minuto dopo, la conclusione di destro, in diagonale, di Enrico Cirelli si perde di un nulla a fondo campo. Al 6’, il Monte raddoppia. Gran palla in verticale di Caponera per Enrico Cirelli che supera il portiere avversario con un pallonetto di pregevole fattura. All’8’, conclusione di Venti con Lisi che si rifugia in angolo. Al 16’, Caponera, tra i migliori in campo, innesca Reali che da buona posizione calcia alto. Alla mezz’ora gran tiro di Conciatori con Lisi che si rifugia in angolo con un grande intervento. Al 37’, assist di Caponera per Gigli (in posizione regolare) e Mastrantoni (in fuorigioco); il secondo assistente sbandiera il fuorigioco con il direttore di gara che lascia correre in quanto la sfera arriva sui piedi di Gigli che con un tiro da fuori area realizza il tre a zero. Al 40’, Sbaraglia mette a segno il gol del definitivo quattro a zero con un tocco ravvicinato. Nell’ultima gara del 2015 i monticiani affronteranno fuori casa il Gaeta e l’imperativo sarà di nuovo quello di vincere!


14^ giornata (06-12-2015)
Colleferro - Città Monte San Giovanni Campano 4-3

Colleferro – Città Monte San Giovanni Campano 4-3
COLLEFERRO:
Petrucci, Scala, Fiore, Costantini, Marini, D’Ambrosio, Fischetti, Amici (35’ st Binaco), Salvagni (14’ st Moriconi), Romondini, Fazi (37’ st Compagnone). A disposizione: Lupo, Cavallucci, Noce, Proietti. Allenatore: Cangiano.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Brahushaj (12’ st Sciucco), Tomassi L., Silvestri, Terra, Caponera, Sperduti, Cirelli (37’ st Mastrantoni), Pagnani, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Cestra, Cianchetti. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Dario Di Biasio di Formia.
Assistenti: Giuseppe Parisella di Latina e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori: 2’ pt Cirelli (M) (rigore), 19’ pt Fischetti (C), 28’ pt Marini (C), 30’ pt Cirelli (M), 2’ st autorete di Silvestri (C), 20’ st Sciucco (M), 43’ st Fiore (C).
Note: ammoniti: D’Ambrosio (C), Binaco (C), Terra (M) e Mastrantoni (M).

Sconfitta immeritata per il Città Monte San Giovanni Campano in casa del Colleferro. Il quattro a tre conclusivo non dà merito alla prova, positiva, dei giallo-azzurri che escono dal terreno di gioco senza punti in tasca per una classifica sempre più corta. In settimana dovrebbero arrivare nuovi innesti nella rosa monticiana in grado di far compiere il cambio di passo ad una squadra che finora non ha demeritato affatto. Domenica prossima al “San Marco” arriverà il Nettuno ed è fin troppo superfluo dire che il successo sarà l’unico risultato utile a disposizione! La cronaca. Gli ospiti, senza lo squalificato Gigli, partono determinati e dopo appena centoventi secondi di gioco trovano il gol del momentaneo vantaggio. Azione in percussione di Caponera messo giù in piena area di rigore da D’Ambrosio; l’arbitro ben appostato assegna ai monticiani la massima punizione. Sul dischetto del penalty Cirelli sistema la sfera e batte Petrucci con un perfetto tiro di sinistro. La risposta dei padroni di casa arriva al 9’ con Romondini che chiama Lisi alla decisiva deviazione in calcio d’angolo. Al quarto d’ora è Fazi a saltare in dribbling Testa e Sbaraglia prima di calciare verso la porta avversaria; sulla traiettoria di tiro c’è Terra che devia la sfera messa in corner dall’attento Lisi. Al 19’, sul tiro da fermo battuto da Fischetti, Lisi respinge corto la sfera sulla quale si avventa Salvagni che realizza la rete dell’uno a uno. Passano cinque minuti ed i giallo-azzurri costruiscono e sprecano una clamorosa palla gol. Cirelli difende ottimamente la sfera e serve Pagnani a centro area; il numero dieci ospite a tu per tu con Petrucci si fa respingere clamorosamente la conclusione in angolo. Sul tiro dalla bandierina di Cirelli, lo stesso Pagnani sfiora il palo con un colpo di testa ravvicinato. Al 28’, il Colleferro si porta in vantaggio. Con un’azione manovrata la sfera finisce sui piedi di Marini che con un gran tiro da fuori area indirizza la stessa all’incrocio dei pali. La gioia per il vantaggio ottenuto dura appena due minuti, il tempo necessario ai ragazzi di mister Angelo Bottoni di riequilibrare il punteggio. Assist di Pagnani per Enrico Cirelli che con un perfetto pallonetto supera Petrucci. Due a due e squadre negli spogliatoi. Nella seconda parte di gara, il Colleferro torna subito avanti sfruttando la sfortunata autorete di Silvestri che, nel tentativo di liberare l’area di rigore, infila il pallone alle spalle di Lisi. Tre minuti dopo dall’angolo battuto da Fischetti, Marini svetta più in alto di tutti con Brahushaj che salva sulla linea di porta. Al 20’, Alessandro Sciucco cerca e trova il gol del pareggio con un gran tiro a giro che non lascia scampo all’estremo difensore capitolino. Al 25’, Monte vicino al gol del sorpasso. Sul tiro da fermo battuto da Pagnani, Scala ribatte la conclusione; sinistro angolato di Cirelli respinto sulla linea bianca da Marini. A dieci minuti dal novantesimo, Tomassi pesca in area di rigore Sciucco che chiama Petrucci ad una difficile deviazione in angolo. Quando il risultato sembra indirizzato sull’equo pareggio, il Colleferro realizza il gol vittoria. Al 43’, Fiore batte Lisi con un sinistro potente e preciso che si infila sotto la traversa. In precedenza dure le proteste dei calciatori ospiti per il calcio d’angolo, dal quale scaturisce il 4-3, concesso dal direttore di gara ai padroni casa dopo che l’assistente di linea aveva segnalato la semplice rimessa laterale. Non c’è più tempo per recuperare e la sfida va in archivio sul quattro a tre per i padroni di casa.


13^ giornata (29-11-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Città di Minturnomarina 0-0

Città Monte San Giovanni Campano – Città di Minturnomarina 0-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Brahushaj, Tomassi L. (10’ st Gigli), Silvestri, Terra, Sciucco, Sperduti, Cirelli, Pagnani, Sbaraglia. A disposizione: Perna, Paglia, Cestra, Cianchetti, Bracaglia. Allenatore: Angelo Bottoni.
CITTÀ DI MINTURNOMARINA: Cenerelli D., Conte M. (42’ st Castiglione), Gatti, Neri, Sica, Fusciello, Conte A., Montana (17’ st Venerelli), Cenerelli S., Tomassi P., Signore (7’ st Lucignano). A disposizione: Mancini, Saltarelli, Scippa, Pernici I. Allenatore: Gennaro Pernice.
Arbitro: Marco Di Matteo di Roma 1.
Assistenti: Lorenzo D’Ilario di Roma 1 e Vittorio Filabozzi di Roma 1.
Note: ammoniti: Tomassi L. (CMS), Silvestri (CMS), Terra (CMS), Cirelli (CMS), Gigli (CMS), Neri (CM), Montana (CM), Tomassi P. (CM), e Lucignano (CM). Recupero: 4’ st.

In formazione rimaneggiata il Città Monte San Giovanni Campano non va oltre lo zero a zero casalingo con il Città di Minturnomarina. Ai punti i padroni di casa avrebbero meritato i tre punti e soprattutto nella ripresa hanno creato e non concretizzato due nitide palle gol per portare a casa l’intera posta in palio. La cronaca. Dopo 5’ di gioco sono gli ospiti a proporsi in avanti con il calcio piazzato di Neri che Lisi (auguri di buon compleanno al portierone monticiano) devia in angolo con un grande intervento. La risposta monticiana arriva tre minuti più tardi. Ottimo spunto di Sbaraglia, il migliore in campo in assoluto, che si accentra dalla corsia di destra e lascia partire una gran botta di sinistro che Cenerelli D. blocca a terra non senza difficoltà. Al 20’, punizione tagliata di Pagnani non raccolta dai compagni di squadra a centro area. Alla mezz’ora Pagnani ci prova di nuovo con un tiro da fermo che il numero uno ospite devia in angolo. Al 35’, sul terzo tiro da fermo di Pagnani, Sbaraglia stacca più in alto di tutti e con un perfetto colpo di testa sfiora il palo alla destra della porta difesa da Cenerelli D. Squadre negli spogliatoi sul nulla di fatto. Nella ripresa, mister Bottoni getta la mischia Gigli, non al meglio della condizione fisica, con il chiaro obiettivo di dare più peso al reparto offensivo. Dopo i primi venti minuti di equilibrio al 23’ i padroni di casa costruiscono e non concretizzano una clamorosa palla gol. Palla in verticale di Pagnani per Gigli che, a tu per tu con Cenerelli D., calcia la sfera addosso al portiere proteso in uscita. Al 34’, Gigli prova a sorprendere il portiere ospite con un gran destro dalla distanza parato in due tempi dal numero uno del Città di Minturnomarina. Due minuti dopo angolo di Pagnani per il colpo di testa ravvicinato di Terra deviato sopra la traversa dal portiere ospite. Al 40’, Gigli si smarca alla perfezione al limite dell’area di rigore e conclude di sinistro in diagonale sfiorando il gol del vantaggio. Al 42’, altra magia di Sbaraglia che con un colpo di tacco salta Gatti in dribbling, palla all’accorrente Pagnani che dall’interno dell’area piccola calcia alle stelle. L’ultima emozione di un match che si chiude sullo zero a zero. Nel prossimo turno in programma i monticiani si recheranno in casa del Colleferro.


12^ giornata (22-11-2015)
Roccasecca T.S.T. - Città Monte San Giovanni Campano 1-0

Roccasecca T.S.T. – Città Monte San Giovanni Campano 1-0
ROCCASECCA T.S.T.:
Teoli, Ricci, Rotondo (23’ st Lombardi), Cancanelli, Cozzolino, Gemmiti, Di Nardi, Giustini, Zonfrilli, Caligiuri (36’ st De Angelis), Moisa (15’ st Caggiano). A disposizione: Casagrande, Viola, Bracaglia, Grossi. Allenatore: Davide Mancone.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Brahushaj, Tomassi, Silvestri, Terra, Caponera, Sperduti (31’ st Cirelli), Cardinali, Pagnani, Sciucco (43’ st Sbaraglia). A disposizione: Perna, Sangermano, Venditti, Gigli, Paglia. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Lorenzo Ravaioli di Tivoli.
Assistenti: Marco Tambolleo di Formia e Paolo Minà di Latina.
Marcatore: 30’ st Caligiuri.
Note: espulso al 32’ st Caponera (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Rotondo (R) e Cardinali (M).

Trasferta amara per il Città Monte San Giovanni Campano battuto a Roccasecca per una rete a zero. Analizzando i 90’ di gioco i giallo-azzurri di mister Angelo Bottoni avrebbero meritato il pareggio anche se nel calcio ha sempre ragione chi riesce a buttare la palla in rete. I roccaseccani di mister Davide Mancone ci sono riusciti, i monticiani no ed alla fine sono tornati a casa con una sconfitta evitabile. Nel corso del primo tempo le due squadre si sono equivalse e di azioni pericolose ne abbiamo registrate un paio. Al 13’, Caligiuri recuperava palla a metà campo e con un’azione in progressione serviva sulla corsa Gemmiti la cui conclusione si perdeva a fondo campo sfiorando il palo della porta difesa da Lisi. Quattro minuti dopo i monticiani rispondevano con un perfetto cross di Cardinali per Caponera la cui semirovesciata terminava di un nulla sopra la traversa. Al 34’, il traversone di Di Nardi veniva respinto di testa da Terra fuori area con Gemmiti che calciava al volo non trovando lo specchio della porta. Nella ripresa, al 2’, assist perfetto di Caligiuri per Zonfrilli che saltava in dribbling Lisi concludendo a botta sicura verso la porta avversaria; Terra in scivolata salvava un gol già fatto. Al 9’, Caponera serviva in profondità Cardinali il cui pallonetto veniva respinto corto da Teoli, sul secondo tentativo dello stesso Cardinali la palla si perdeva a fondo campo. Due minuti dopo Cardinali innescava Pagnani che da buona posizione si faceva respingere la conclusione dall’attento Teoli. Dopo aver fallito due ghiotte palle gol, i monticiani subivano il gol beffa al minuto numero 30. Dall’angolo battuto da Caligiuri la sfera attraversava l’area di rigore, senza che alcun difensore monticiano riuscisse a respingerla, e si infilava sul palo opposto all'angolo di tiro. Due minuti dopo Caponera finiva anzitempo sotto la doccia per doppia ammonizione. In inferiorità numerica i monticiani non riuscivano a reagire e dovevano così incassare una sconfitta bruciante! Domenica al “San Marco” arriverà il Città di Minturnomarina che quest’oggi ha bloccato sul pari la capolista Città di Ciampino.


11^ giornata (15-11-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Lariano 2-0

Città Monte San Giovanni Campano – Lariano 2-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Brahushaj, Tomassi, Paglia, Terra, Caponera, Sperduti (5’ st Cardinali), Gigli (36’ st Cirelli), Pagnani, Sciucco (17’ st Sbaraglia). A disposizione: Perna, Sangermano, Venditti. Allenatore: Angelo Bottoni.
LARIANO: Zazzaro, Leoni, Moroni, Figlioli, Ferretti F., Mastrella, Rufo (16’ st Carosi), Ammassari, Lorenzi, Dell’Armi, Valenzi (30’ st Saccucci). A disposizione: Tulletti, Colasanti, Silvano, Di Battista, Russo. Allenatore: Stefano Ferretti.
Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Mario Giordano di Formia.
Marcatori: 12’ st Cardinali, 45’ st Cirelli.
Note: ammoniti: Lisi (M), Paglia (M), Caponera (M), Gigli (M), Ferretti F. (L) e Dell’Armi (L). Recupero: 1’ pt; 3’ st. Osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della strage terroristica di Parigi.

Torna a vincere il Città Monte San Giovanni Campano nello scontro diretto casalingo per la salvezza contro il Lariano. Vittoria doveva essere e vittoria (2-0) è stata per i monticiani che hanno conquistato tre punti fondamentali per la classifica. Dopo un primo tempo non semplice, la svolta della gara si è avuta nella ripresa grazie ai cambi effettuati da mister Bottoni. Ad un primo tempo complessivamente equilibrato, con gli ospiti che hanno fallito un gol ed i padroni di casa due, ha fatto da contrappeso una ripresa perfetta da parte dei padroni di casa. La classifica chiedeva punti ed i giallo-azzurri l’hanno accontentata disputando una gara intelligente, priva di sbavature. La cronaca. Monte in campo con il 4-4-1-1: Testa, Paglia, Terra e Brahushaj nel quartetto difensivo; Caponera, Tomassi, Sperduti e Sciucco a metà campo; Pagnani a ridosso della punta centrale Gigli. Nemmeno il tempo di accomodarci in tribuna, trenta secondi dal fischio d’inizio, ed il Lariano sfiora il gol del vantaggio con Lorenzi che si presenta davanti a Lisi in posizione defilata ed in diagonale non inquadra lo specchio della porta. La risposta dei padroni di casa si può riassumere nella conclusione di Pagnani (4’) dalla distanza che non crea pericoli all’estremo difensore ospite. Le due squadre manovrano a centrocampo e soltanto al 25’ annotiamo una bella conclusione di Gigli, potente ma centrale, respinta d’istinto da Zazzaro. Al 35’, è di nuovo Gigli ad avere sui piedi il pallone del vantaggio ma il tiro di sinistro trova la ribattuta del portiere del Lariano; sulla sfera si avventa Caponera che al momento di battere comodamente a rete viene anticipato da Ferretti F. L’ultima chance della prima frazione di gioco è di marca giallo-azzurra con il tiro da fermo di Pagnani dal limite dell’area di rigore che finisce di un niente lontano dal bersaglio pieno. Nella ripresa, al 5’, mister Bottoni indovina la mossa Cardinali passando dal 4-4-1-1 al 4-2-3-1. Da questo momento in avanti diventa un assedio per la formazione ospite che si difende come può. Al 12’, azione in velocità dei padroni di casa per il momentaneo uno a zero. Tomassi innesca Cardinali, colpo di tacco per Gigli che va via in accelerazione, palla di nuovo a Cardinali (nella foto l'esultanza del bomber anagnino) che batte Zazzaro con un sinistro in diagonale. Al 20’, conclusione di Sbaraglia da fuori area con Zazzaro che si rifugia in angolo. Dal corner battuto da Tomassi, Terra colpisce la traversa e l’opportunità del raddoppio sfuma. Al 22’, cross millimetrico di Gigli per Caponera che colpisce il pallone di testa senza inquadrare lo specchio della porta. Al 27’, azione tambureggiante dei monticiani che non trovano il pertugio vincente con Caponera, Sbaraglia e Pagnani. Incredibile ma vero la gara resta ancora aperta nonostante le numerose occasioni da rete create e non concretizzate dai calciatori di casa. Al 40’, Cardinali serve Sbaraglia che non riesce a trovare l’impatto con la sfera e l’ennesima opportunità sfuma. Allo scadere, ci pensa l’altro neo-entrato, Cirelli, a realizzare il gol del raddoppio con una splendida azione personale. Al 47’, Lorenzi si vede respingere da Lisi il pallone del possibile due a uno. Si chiude così sul due a zero per i monticiani l’importante sfida con il Lariano. E domenica prossima trasferta a Roccasecca per Terra e compagni.


10^ giornata (08-11-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Città di Ciampino 0-2

Eccellenza 10^ giornata: Città Monte San Giovanni Campano – Città di Ciampino 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Branushaj, Tomassi, Paglia, Pagnani, Caponera (7’ st Mastrantoni (17’ st Magliocchetti), Sperduti, Cardinali, Gigli (37’ st Cirelli), Sciucco. A disposizione: Perna, Sangermano, Cianchetti, Venditti. Allenatore: Angelo Bottoni.
CITTÀ DI CIAMPINO: Peri, Tamburlani, Cassetti, Martinelli, Carnevali, Asci, Lalli, Panella, D’Avino (31’ st Moisa), Macciocca (15’ st Pedrocchi), Guarnieri (45’ st Valentini). A disposizione: Ferendeles, Federico, Spina, Turmalaj. Allenatore: Roberto Mancinelli.
Arbitro: Dario Di Matteo di Roma 2.
Assistenti: Giuseppe Franco di Cassino e Fabio Migliaccio di Roma 2.
Marcatori: 40’ pt D’Avino, 36’ st Pedrocchi.
Note: espulso al 44’ st Magliocchetti (M) per un fallo di gioco. Ammoniti: Branushaj (M), Paglia (M), Pagnani (M), Sperduti (M), Cassetti (C), Asci (C) e Lalli (C). Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Non basta un grande Città Monte San Giovanni Campano per fermare la capolista Città di Ciampino. Sfortuna, cinismo altrui ed arbitraggio ancora una volta discutibile alla base del due a zero ospite. Giocando in questo modo i monticiani ne perderanno poche di gare. Senza gli squalificati Terra e Silvestri e con una difesa completamente rinnovata i padroni di casa sono stati in grado di chiudere tutti i varchi agli aeroportuali. Nel quartetto difensivo hanno agito, da destra verso sinistra, Testa, Paglia, Pagnani e Branushaj; a centrocampo spazio a Caponera, Sperduti, Tomassi e Sciucco. Gigli e Cardinali di punta. La direzione di gara, come dicevamo, ancora una volta non è stata convincente e dopo gli arbitraggi scandalosi di Anzio e Pomezia anche contro il Ciampino il Monte non è stato fortunato con la giacchetta nera. Designare un arbitro di Roma 2 per dirigere una gara del Ciampino quantomeno fa pensare! La cronaca. Dopo il primo quarto d’ora, di dominio assoluto da parte dei padroni di casa, al 20’ i giallo-azzurri costruiscono la prima palla gol dell’incontro. Accelerazione di Cardinali sull’out di destra e palla a centro area non raggiunta di un soffio da Gigli e Caponera. La squadra messa in campo da mister Bottoni si dimostra pimpante, pronta a giocare palla a terra senza timore reverenziale Al 40’, il Città di Ciampino, a sorpresa, passa in vantaggio. Traversone di Lalli dall’out di destra per il gran destro al volo di D’Avino che si infila nell’angolo opposto, rispetto alla posizione di tiro, della porta difesa da Lisi. La risposta dei monticiani non si fa attendere e nel giro di due minuti colpiscono per ben due volte il palo della porta difesa da Peri. Nella prima circostanza, il sinistro di Caponera si stampa sul palo deviato dal portiere capitolino mentre sulla seconda conclusione, Cardinali colpisce in pieno il palo dopo essersi liberato del diretto avversario in marcatura. Squadre al riposo con i capitolini avanti di un gol. Nella ripresa mister Bottoni getta nella mischia Mastrantoni e dopo appena 10’ dal suo ingresso in campo deve uscire per infortunio. I padroni di casa continuano a macinare gioco in mezzo al campo con gli ospiti che si affidano esclusivamente alle ripartenze. Al 20’, il direttore di gara nega il penalty ai padroni di casa per un clamoroso fallo di Carnevali su Cardinali. Al 33’, conclusione dalla distanza di Panella con la sfera che finisce a fondo campo. Al 36’, dal corner battuto da Lalli, Asci prolunga la sfera per Pedrocchi che da due passi, di testa, supera Lisi per il gol del definitivo zero a due. Per completare l’opera, l’arbitro espelle Magliocchetti allo scadere per un normale fallo di gioco in mezzo al campo. Nel prossimo turno nuovo impegno casalingo per la formazione di mister Angelo Bottoni che riceverà al “San Marco” il fanalino di coda Lariano.


9^ giornata (01-11-2015)
Pomezia - Città Monte San Giovanni Campano 1-2

Eccellenza 9^ giornata: Pomezia – Città Monte San Giovanni Campano 1-2
POMEZIA: Mastella, Tammaro, Peri (26’ st Bianchini), Amico, Fratelli, Martinelli, Rapone (17’ st Cipolletta), Rinca, Laghigna, Flore (24’ st Tovalieri), Giuffrida,. A disposizione: Giordani, Paratelli, D’Amico, Sales. Allenatore: Punzi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sangermano, Branushaj, Pagnani, Silvestri, Terra, Caponera (45’ st Venditti), Sperduti (31’ st Tomassi), Cardinali, Gigli (1’ st Mastrantoni), Magliocchetti. A disposizione: Perna, Testa, Paglia, Cianchetti. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Daniele Pozzi di Roma 1.
Assistenti: Luca Giallatini di Civitavecchia e Marco Tambolleo di Formia.
Marcatori: 27’ st Pagnani (M), 34’ st Magliocchetti (M), 46’ st Bianchini (P) (rigore).
Note: espulso al 45’ st Terra (M) per fallo di mano. Ammoniti: Peri (P), Rapone (P), Sangermano (M) e Magliocchetti (M).

Vince e convince il Città Monte San Giovanni Campano in casa del Pomezia. Il punteggio conclusivo di uno a due è fin troppo risicato per quanto messo in mostra dai monticiani nel corso dei novanta minuti di gioco. In fase di presentazione mister Angelo Bottoni chiedeva alla sua squadra “maggiore attenzione e concentrazione, evitando distrazioni o le leggerezze…” e sul terreno di gioco i ragazzi giallo-azzurri hanno eseguito alla perfezione i dettali del loro allenatore. La prestazione la possiamo definire perfetta per ritmo, gioco espresso in campo, cattiveria agonistica, gol realizzati e tenuta mentale. Unica nota stonata la mediocre direzione di gara di Pozzi di Roma 1, capace di distribuire cartellini gialli senza logica e completando l’opera con il rosso a Terra tutto da interpretare. Il Monte ha vinto contro tutto e contro tutti e la classifica torna a sorridere ai giallo-azzurri che da domani dovranno concentrarsi sulla sfida alla capolista Città di Ciampino di domenica prossima. Il Monte ammirato quest’oggi può dare fastidio anche alla super corazzata capitolina. La cronaca. Primo tempo sostanzialmente equilibrato con i padroni di casa pronti a fare la gara e gli ospiti attenti a difendersi, senza subire nulla, ripartendo con efficaci contropiedi. Al 28’, sul calcio piazzato di Pagnani, Magliocchetti va in anticipo sulla sfera in acrobazia e spedisce la stessa sopra la traversa non accorgendosi di Terra e Silvestri liberi di battere comodamente a rete sul secondo palo. Quattro minuti più tardi, Sperduti con un’efficace ripartenza serve Gigli la cui conclusione vincente viene vanificata dalla segnalazione di fuorigioco dell’assistente di linea. Al 39’, azione manovrata tra Cardinali, Caponera e Gigli, con quest’ultimo che si fa respingere la conclusione dal numero uno Mastella. Un minuto dopo Laghigna ci prova dalla distanza con Lisi che blocca la sfera senza particolari problemi. Al 43’, Cardinali cerca il gol dalla distanza con il portiere capitolino che sventa la minaccia. Nel secondo tempo monticiani scatenati alla ricerca del gol del vantaggio. Al 20’, Mastrantoni fa tutto da solo e la conclusione di potenza viene bloccata a terra da Mastella. Passano centoventi secondi e sul tiro da fermo di Pagnani, Silvestri prolunga per Caponera che da due passi calcia alto. Al 27’, angolo di Caponera per il tocco vincente di Pagnani. Il Monte si porta meritatamente in vantaggio e continua a tenere in mano il pallino del gioco. Al 32’, assist di Pagnani per Caponera che conclude verso la porta avversaria trovando un superlativo Mastella pronto alla respinta. Al 34’, accelerazione di Mastrantoni, palla filtrante per Magliocchetti che mette a segno lo zero a due. In pieno recupero dagli sviluppi di un calcio d’angolo Terra colpisce la sfera in area di rigore con una mano ed il direttore di gara oltre ad assegnare il calcio di rigore, che ci può stare, espelle incredibilmente il centrale difensivo monticiano. Dal dischetto Bianchini accorcia le distanze per il definitivo uno a due. I giallo-azzurri conquistano la prima vittoria esterna stagionale dando ossigeno alla propria classifica…


8^ giornata (25-10-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Itri 0-2

Eccellenza 8^ giornata: Città Monte San Giovanni Campano – Itri 0-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Perna, Brahushaj, Sciucco, Tomassi (1’ st Mastrantoni), Silvestri, Terra, Sbaraglia (15’ st Cestra), Sperduti, Cardinali, Pagnani, Caponera (41’ st Magliocchetti). A disposizione: Papetti, Sangermano, Paglia, Gigli. Allenatore: Angelo Bottoni.
ITRI: Andolfi, Zaffino (41’ st Garofalo), Schiano, Rossini, Mastroianni, Pardo, Di Paola, La Torre, Di Roberto, Ammendola (27’ st Pesce), Emma (37’ st Coppolella). A disposizione: De Giuli, Limone, Pezza, Truppo. Allenatore: Alessandro Parisella.
Arbitro: Alessandro Colelli di Ostia Lido.
Assistenti: Claudio Abbatecola ed Antonio Mattia di Cassino.
Marcatori: 39’ pt La Torre, 6’ st Ammendola.
Note: ammoniti: Sciucco (M), Sperduti (M), Cardinali (M), Di Paola (I) e La Torre (I). Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Di nuovo battuto, il Città Monte San Giovanni Campano ha offerto nella gara odierna una prestazione sottotono. A violare il “San Marco” è stata la formazione dell’Itri di mister Parisella con due reti messe a segno a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo. I padroni di casa, dopo un discreto inizio gara, hanno pagato il ritorno dei pontini che con il passare dei minuti sono riusciti a guadagnare metri in mezzo al campo. Con Lisi e Testa squalificati, mister Angelo Bottoni si è affidato al 4-2-3-1 con Perna tra i pali e Brahushaj sulla corsia difensiva di destra a sostituire i due assenti; Silvestri, Terra e Sciucco a completare il reparto arretrato. A centrocampo Sperduti e Tomassi davanti la difesa con Sbaraglia, Pagnani e Caponera alle spalle della punta Cardinali. Itri schierato con il classico 4-4-2 e con un Di Paola in forma smagliante a fare il buono ed il cattivo tempo sulla corsia di destra. Primi minuti di gioco equilibrati con le due squadre attente a studiare le mosse degli avversari prima di provare l’offensiva in avanti. All’11’, Di Paola, dalla corsia di destra, lascia partire un gran tiro da oltre trenta metri con la sfera che si abbassa improvvisamente e si stampa sulla traversa a portiere battuto. Il gioco dei monticiani stenta a decollare ed al 28’ Pagnani fa tutto da solo e con un destro dalla distanza chiama Andolfi alla parata a terra. Un minuto dopo palla filtrante di Di Paola per Di Roberto che calcia da posizione defilata e per Perna non ci sono problemi nel bloccare la sfera. Al 32’, sul tiro da fermo di Tomassi, Silvestri di testa fa da sponda per Terra che non arriva alla deviazione vincente. Quattro minuti più tardi, lunga rimessa laterale di Silvestri per Cardinali che prolunga la sfera per l’accorrente Sbaraglia il cui sinistro in corsa si perde lontano dal bersaglio pieno. Al 39’, gli ospiti sbloccano il risultato. Sul tiro da fermo di Ammendola, dal limite dell’area di rigore, si accende una mischia davanti a Perna con La Torre che infila la sfera in rete. Nella ripresa mister Bottoni sostituisce Tomassi con Mastrantoni in modo da dare più peso al reparto offensivo. Al 2’, Sperduti serve Mastrantoni, cross arretrato per Sbaraglia il cui sinistro di prima intenzione sfiora il palo della porta difesa da Andolfi. Al 6’, i pontini raddoppiano. Errore in disimpegno di Silvestri con Ammendola che gli ruba la sfera e con un gran tiro a giro batte per la seconda volta Perna. Il gol taglia le gambe ai padroni di casa che stentano a reagire al doppio colpo subìto. Al 12’, destro velleitario di Caponera da fuori area con Andolfi che para senza problemi. Al 43’, il sinistro a giro di Mastrantoni si perde alto sopra la traversa. Finisce qui l’incontro con gli ospiti che meritano di portare a casa i tre punti.


7^ giornata (18-10-2015)
Anzio - Città Monte San Giovanni Campano 5-1

Eccellenza 7^ giornata: Anzio – Città Monte San Giovanni Campano 5-1. Tabellino e cronaca
ANZIO:
Rizzaro, Di Pietro, Dell’Aguzzo (32’ st Capolei), Lauri, Piccheri, Federico, D’Amato, Guida, Loria (28’ st Terrazzino), Barile, Fatati (42’ st Ussia). A disposizione: Cardinale, Ricci, Massarelli, Bispuli. Allenatore: Giuseppe Pollastrini.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Sciucco, Tomassi (11’ st Perna), Silvestri, Terra, Sbaraglia, Sperduti (24’ st Mastrantoni), Cardinali, Pagnani, Caponera (37’ st Cestra). A disposizione: Sangermano, Paglia, Magliocchetti, Ascione. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Emiliano Perini di Roma 1.
Assistenti: Katia Tonello di Latina e Marco Madeddu di Latina.
Marcatori: 12’ pt Barile (A), 14’ pt Cardinali (M) (rigore), 19’ pt autogol di Sciucco (A), 12’ st Barile (A) (rigore), 18’ st Guida (A) (rigore), 24’ st Loria (A).
Note: espulso al 10’ st Lisi (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Dell’Aguzzo (A), Piccheri (A), Federico (A), Guida (A), Loria (A) e Testa (M).

Brutto ko subìto dal Città Monte San Giovanni Campano in quel di Anzio. Cinque a uno il risultato finale con gli ospiti che hanno tenuto il campo sino al termine del primo tempo. Nella ripresa un crollo inaspettato simile a quello di quindici giorni fa a Morolo. Di positivo c’è il primo gol in campionato di Cardinali che si sblocca dopo sei giornate di astinenza. La cronaca. Dopo una decina di minuti di studio, al 12’ i padroni di casa sbloccano il risultato. Dell’Aguzzo serve Loria il cui cross a centro area trova smarcato Barile; stop e conclusione potente sul primo palo che non lascia scampo all’estremo difensore Lisi. Due minuti dopo i monticiani pareggiano. Assist di Pagnani per Terra a centro area trattenuto in maniera vistosa da Dell’Aguzzo; per il direttore di gara sussistono gli estremi per concedere la massima punizione. Sul dischetto si presenta Cardinali che regala il pareggio alla sua squadra. Cinque minuti dopo sul cross da sinistra di Fatati, Sciucco nel tentativo di rinviare la sfera devia la stessa alle spalle del portiere Lisi. Davvero sfortunata la formazione ospite chiamata di nuovo rincorrere. Al 32’, Sperduti inizia l’azione per Sbaraglia, palla a Caponera che conclude di sinistro alto sopra la traversa. Tre minuti dopo Sciucco appoggia la sfera a Pagnani che prova a sorprendere Rizzaro dalla distanza; palla fuori non di molto. Squadre al riposo sul risultato di due a uno. Nella seconda parte di gara, al 10’ il portiere Lisi viene espulso per un fallo da ultimo uomo su Loria in piena area di rigore. Cartellino rosso e penalty per la compagine di casa con Barile che supera il neo-entrato Perna. Al 18’, altro penalty per la formazione capitolina, concesso per il fallo commesso da Sciucco su Loria. Sul dischetto si presenta Guida che realizza il quattro a uno. Il quinto gol viene realizzato da Loria, al 24’, con un tocco a porta vuota al termine di un’azione corale da applausi. Il match finisce qui con l’Anzio che risale in classifica. Monte chiamato a voltare pagina in vista del difficile match casalingo di domenica prossima con l’Itri.


6^ giornata (11-10-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Vis Artena 2-0

Eccellenza 6^ Giornata: Città Monte San Giovanni Campano – Vis Artena 2-0. Tabellino e cronaca
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Branushaj (33’ st Sangermano), Tomassi (29’ st Mastrantoni), Silvestri R., Terra, Sbaraglia, Sperduti, Cardinali, Pagnani, Caponera. A disposizione: Perna, Venditti, Ascione, Paglia, Magliocchetti. Allenatore: Angelo Bottoni.
VIS ARTENA: Adinolfi, Proia, Silvestri C., Visone, Romaggioli, Pralini, Castellano, Pucello (43’ st Innocenzi), Monaco Di Monaco G., Scacchetti (31’ st Monaco Di Monaco M. (39’ st Salvagni), Botti. A disposizione: Saccucci, De Cinti, Pizzuti, Kanku. Allenatore: Mirko Granieri.
Arbitro: Mario Perri di Roma 1.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Stefano Pignalosa di Formia.
Marcatori: 32’ st Mastrantoni, 46’ st Silvestri.
Note: ammoniti: Testa (M) e Silvestri R. (M). Recupero: 5’ st.

“Bentornati ragazzi!”. Con queste parole il presidente Sandro Sigismondi, a fine gara, ha voluto tributare la propria squadra capace di disputare una gara perfetta contro la quotata Vis Artena! Il Città Monte San Giovanni Campano si è imposto per due reti a zero grazie ai gol messi a segno nel finale di gara da Diego Mastrantoni e Roberto Silvestri, rilanciandosi in classifica dopo i due ko consecutivi delle giornate precedenti. Per quanto visto in campo i giallo-azzurri avrebbero meritato un successo più ampio ma ciò che più conta è la prestazione offerta da Terra e compagni sin dall’avvio. Oltre a sottolineare l’ottima prova collettiva del team monticiano vanno evidenziate le scelte tecnico-tattiche di mister Angelo Bottoni. In settimana ha saputo trasmettere serenità all’ambiente e nello spogliatoio ed il risultato ottenuto ne è la risultante. Gli interpreti in campo si sono calati nella parte con determinazione e voglia di vincere, dimostrando a quanti li ritenevano una meteora di essere più vivi che mai! Ora testa all’Anzio, battuto quest’oggi dalla capolista Città di Ciampino. La cronaca. Dopo otto minuti di gioco Tomassi, su calcio da fermo, crossa a centro area un pallone invitante che Pagnani prima e Cardinali dopo non riescono a deviare verso la porta difesa da Adinolfi. Al 23’, altra buona chance per i padroni di casa con lo stesso Tomassi che pesca Cardinali a centro area; il colpo di testa è impreciso e la sfera si perde a fondo campo. Dieci minuti dopo Roberto Silvestri crossa la sfera all’altezza del dischetto del rigore centro con Cardinali che la devia, di testa, alle spalle del numero uno ospite. La gioia per la realizzazione della prima rete stagionale del calciatore di Anagni viene spezzata dalla segnalazione di fuorigioco del primo assistente. Allo scadere percussione centrale di Tomassi, tra i migliori in campo, e sinistro in corsa che si perde sopra la traversa. Nel secondo tempo sono sempre i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco con gli ospiti che stentano a contenere la “furia” avversaria. Al 2’, un tiro da fermo di Silvestri, da posizione favorevole, finisce di un nulla a fondo campo. Al 13’, è Pagnani a provare la conclusione dalla distanza con Adinolfi che riesce a respingere la sfera in due tempi. Mister Bottoni si gioca alla perfezione le carte a disposizione e con l’ingresso in campo di Mastrantoni ottiene ciò che voleva. Al 32’, sul perfetto cross di Caponera dall’out di sinistra, Mastrantoni, con un perfetto colpo di testa, deposita in rete la palla dell’uno a zero. I padroni di casa non si accontentano ed al 38’ vanno ad un passo dal gol del raddoppio. Palla in verticale per Mastrantoni che prova il pallonetto sul portiere in uscita, abile a respingere la sfera sui piedi di Cardinali; conclusione a botta sicura sulla quale Pralini si immola respingendo di testa. L’accorrente Caponera, in corsa, calcia sopra la traversa! Infine, nel primo dei cinque minuti di recupero, dal corner battuto da Caponera, Silvestri (nella foto in basso) stacca più in alto di tutti e batte per la seconda volta il portiere ospite.
È l’apoteosi per un gruppo di giocatori nuovo che la società ed il tecnico hanno allestito con raziocinio!


5^ giornata (04-10-2015)
Morolo - Città Monte San Giovanni Campano 5-1

Eccellenza 5^ Giornata: Morolo – Città Monte San Giovanni Campano 5-1. Tabellino e cronaca
MOROLO:
Fiorini, Santarelli, Lemma, Piscopo (37’ st Panaccione), Colò, Orsinetti, Pellino, Leccese, Perrotti (33’ st Movila), Cicciarelli, Carlini. A disposizione: Minnucci, Paris, Cantagallo, Arduini, Ciocchetti. Allenatore: Emiliano Adinolfi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:Lisi, Sangermano (20’ st Sbaraglia), Sciucco, Pagnani (25’ st Tomassi), Silvestri, Terra, Testa, Sperduti, Cardinali, Caponera, Gigli (25’ st Mastrantoni). A disposizione: Perna, Branushaj, Venditti, Ascione. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro:signora Francesca Capone di Cassino.
Assistenti:Marco Tambolleo di Formia e Massimo Di Maola di Cassino.
Marcatori:36’ pt Piscopo (Mo), 42’ pt Carlini (Mo), 44’ pt Caponera (MS), 12’ st Carlini (Mo) (rigore), 24’ st Perrotti (Mo), 45’ st Carlini (Mo).
Note: espulsi: al 45’ pt Orsinetti (Mo) per doppia ammonizione; al 40’ st Sciucco (MS), su segnalazione dell’assistente di linea, per una manata ad un avversario. Ammoniti: Silvestri (MS), Cardinali (MS), Caponera (MS), Pellino (Mo), Colò (Mo) e Cicciarelli (Mo).

Pesante sconfitta (5-1) del Città Monte San Giovanni Campano in casa del Morolo. L’atteso riscatto, dopo il ko subìto domenica scorsa, non si è avuto nella sfida odierna ed il risultato finale condanna in maniera inesorabile il team di mister Angelo Bottoni. Il punteggio punisce in maniera esagerata il team giallo-azzurro che soprattutto nel primo tempo ha saputo tener testa ad una squadra che può annoverare in rosa giocatori con trascorsi in serie D e Lega Pro come Carlini e Perrotti. La battuta d’arresto va analizzata nella sua interezza e se nel primo tempo gli ospiti hanno saputo ribattere colpo su colpo, nella ripresa, con l’uomo in più, sono crollati in maniera netta! A mister Bottoni il compito di analizzare in settimana la prova opaca dei suoi in vista della difficile gara casalinga di domenica prossima con la Vis Artena. La cronaca. Dopo 1’ di gioco, sul tiro da fermo di Orsinetti, teso a centro area, nessun calciatore bianco-rosso arriva all’appuntamento vincente. I minuti scorrono con i giallo-azzurri che tengono molto bene il terreno di gioco, impedendo agli avversari di creare pericoli dalle parti di Lisi. Al 36’, il Morolo passa da un’azione di contropiede. Sul calcio piazzato per i monticiani la palla viene rimpallata verso Perrotti che innesca in velocità Piscopo la cui conclusione in corsa viene sporcato da Terra con la sfera che beffa Lisi per il momentaneo uno a zero. Sei minuti dopo, Santarelli recupera il pallone alla tre quarti e serve Carlini che avanza palla al piede; dai trenta metri lascia partire un bolide terrificante che si infila sotto la traversa tra gli applausi dei tifosi presenti al “Marrocco”. In prossimità dello scadere (44’) Cardinali serve Caponera che riapre la partita realizzando il gol del due a uno.
Nel secondo tempo, è un monologo del Morolo che, con l’uomo in meno, domina la scena. Al 3’, Perrotti, a tu per tu con Lisi, si fa respingere in corner la conclusione da posizione ravvicinata. Al 12’, Sangermano stende Carlini in area di rigore ed il direttore di gara assegna la massima punizione che lo stesso Carlini realizza. Al 24’, Piscopo lancia in profondità la sfera per Carlini che legge alla perfezione il movimento di Perrotti e lo serve in area di rigore: destro di prima intenzione e quattro a uno servito. Allo scadere, infine, cross di Movila dalla fascia destra per Carlini che deposita la sfera alle spalle di Lisi per il definitivo cinque a uno!


4^ giornata (27-9-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Audace Sanvito Empolitana 1-2

(Nella sezione "Galleria Foto" alcune immagini della sfida odierna)

Città Monte San Giovanni Campano - Audace Sanvito Empolitana 1-2. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (35’ st Sangermano), Sciucco, Pagnani, Silvestri, Terra, Magliocchetti, Sperduti (8’ st Tomassi), Cardinali (41’ st Ascione C.), Sbaraglia, Gigli. A disposizione: Perna, Branushaj, Paglia, Venditti. Allenatore: Angelo Bottoni.
AUDACE SANVITO EMPOLITANA: Fortunati, Tassoni, Tabascio, Valentini (36’ st De Luca), Pesce, Simmi, D’Urso (23’ st Ascione A.), Demofonti M., Maurizi, Greco D., Demofonti S. (43’ st Passeri). A disposizione: Cordella, De Lio, Macciocchi, Fratini. Allenatore: Daniele Greco.
Arbitro: Andrea Crescenzio di Aprilia.
Assistenti:Katia Tonello di Latina e Giuseppe Palmiero di Latina.
Marcatori:42’ pt Demofonti S. (A), 37’ st Maurizi (A), 45’ st Terra (M).
Note: ammoniti: Testa (M), Terra (M), Cardinali (M), Fortunati (A), Tabascio (A), D’Urso (A), Demofonti M. (A) e Greco D. (A). Gara iniziata con 15’ di ritardo su richiesta della formazione ospite. Recupero: 4’ st.

Stop interno per il Città Monte San Giovanni Campano. Ad imporsi al “San Marco” per due reti ad una e a regalare il primo dispiacere ai tifosi giallo-azzurri è l’Audace Sanvito Empolitana. Successo meritato quello ospite al cospetto di un Monte che ha sofferto in lungo e in largo il pressing asfissiante degli ospiti, sempre pronti a raddoppiare e triplicare sul portatore di palla giallo-azzurro, costretto ai lanci lunghi non potendo fraseggiare palla a terra. Meriti degli avversari a parte, il team monticiano non è entrato mai in partita palesando un inaspettato calo mentale dopo l’ottima prova offerta domenica scorsa a Cassino. Bisognerà archiviare quanto prima questo ko in vista dell’insidiosa trasferta in programma domenica prossima a Morolo. La cronaca. L’avvio di gara, sostanzialmente equilibrato, vede il team capitolino concludere verso la porta avversaria al minuto numero 15 con il calcio piazzato di Tassoni (15’) deviato in corner dall’ottimo intervento di Lisi. Passano centoventi secondi e sul fronte opposto Pagnani cerca Cardinali in area di rigore in ritardo di un soffio rispetto all’impatto con la sfera. Al 17’, la conclusione di Magliocchetti, di prima intenzione, finisce alta sopra la traversa. Gli ospiti con il passare dei minuti alzano il proprio baricentro ed al 25’, sul cross da sinistra di Tabascio, D’Urso, di testa, non inquadra lo specchio della porta da posizione favorevole. Cinque minuti più tardi giocata da applausi da parte di Gigli che, dopo aver saltato in dribbling due avversari, calcia verso la porta avversaria sfiorando l’incrocio dei pali a portiere battuto. Al 42’, gli ospiti sbloccano il risultato. Sul calcio piazzato concesso alla formazione ospite, l’allenatore-giocatore Greco serve Demofonti S. il cui destro angolato supera Lisi per il momentaneo zero a uno. Nel secondo tempo chi si aspetta la reazione dei padroni di casa rimane deluso con gli ospiti che continuano a tenere in mano le redini del gioco. Al 25’, la rovesciata di Cardinali non inquadra lo specchio della porta. Al 34’, il Monte costruisce la palla gol più nitida dell’incontro.

Azione personale di Gigli e conclusione in diagonale che Fortunati devia sopra la traversa. Al 37’, dal corner battuto da Greco, Maurizi va in anticipo sul primo palo e di testa infila Lisi. Allo scadere, Terra, in mischia accorcia le distanze con una conclusione dall’interno dell’area piccola. In pieno recupero Bracaglia prova a pareggiare i conti con la conclusione dal limite dell’area di rigore che si perde lontanissima dal bersaglio pieno. Finisce qui la sfida del “San Marco”. Da domani testa al Morolo!



3^ giornata (20-9-2015)
Cassino - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

CASSINO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1
CASSINO: Della Pietra, Di Vito, Belmani, Partipilo, Campobasso, De Paola, Calemme, Cardazzi, Morelli (29’ st Calcagni), Corrado (16’ st Masciantonio), Pontecorvi. A disposizione: Mouton, Mercurio, Radu, Amitrano, Valente. Allenatore: Massimiliano Babusci.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa (29’ st Magliocchetti), Sciucco, Pagnani, Silvestri, Terra, Sbaraglia (24’ st Sangermano), Sperduti, Cardinali, Caponera, Gigli (16’ st Ascione). A disposizione: Perna, Tomassi, Venditti, Bracaglia. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Giuseppe Romaniello di Napoli.
Assistenti: Giulia Tempestilli di Roma 2 ed Emiliano Guglielmi di Roma 1.
Marcatori: 2’ pt Terra (M), 3’ st Corrado (C).
Note: espulsi: al 29’ pt mister Babusci per proteste, al 32’ pt De Paola per doppia ammonizione, al 39’ pt Caponera (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Della Pietra (C), Pontecorvi (C), Gigli (M), Testa (M), Pagnani (M), Sciucco (M) e Sperduti (M). Al 23’ st Lisi (M) respinge il rigore di Partipilo (C). Recupero: 5’ pt; 3’ st.


Anche contro il blasonato Cassino il Città Monte San Giovanni Campano si dimostra squadra vera in grado di giocarsela alla pari con chiunque, con autorità. L’uno a uno conclusivo è stato deciso tra inizio primo tempo ed inizio ripresa con le reti messe a segno da Terra (nella foto) e Corrado. Con il pari odierno i monticiani salgono a quota cinque in classifica con i cassinati staccati di una lunghezza. La cronaca. Nel corso del primo tempo i monticiani partono con il piede schiacciato sull’acceleratore ed al 1’ sfiorano il vantaggio con Gigli. Cardinali elude la trappola del fuorigioco e serve in profondità il numero undici di mister Bottoni che a tu per tu con Della Pietra calcia sul portiere proteso in uscita. Nell’azione successiva si concretizza il meritato vantaggio ospite. Angolo di Caponera per il colpo di testa di Silvestri che colpisce il palo a portiere battuto; palla a Terra che deposita la sfera alle spalle del portiere di casa. Il gol scuote i padroni di casa che assumono le redini del gioco senza peraltro creare problemi alla porta difesa da Lisi. Granitica la difesa ospite che chiude tutti i varchi ai giocatori cassinati poco incisivi in zona gol. Al 15’, sul calcio piazzato di Calemme, Campobasso va più in alto di tutti e con un colpo di testa angolato sfiora il palo alla sinistra di Lisi. La sfida corre via senza ulteriori sussulti fino alla mezz’ora quando mister Babusci viene espulso dal direttore di gara per proteste. Al 32’, i padroni di casa rimangono con l’uomo in meno a causa dell’espulsione di De Paola, comminata per un doppio cartellino giallo. Sette minuti dopo Caponera, già ammonito, commette un fallo non cattivo e la giacchetta nera, per pareggiare i conti, lo spedisce anzitempo sotto la doccia! Finisce qui una prima frazione di gioco divertente. Nella ripresa, dopo appena tre minuti di gioco il Cassino trova il gol del pareggio con Corrado che infila il pallone tra palo e portiere. Al 10’, Gigli serve Cardinali la cui conclusione a botta sicura viene respinta da un super Della Pietra che di fatto salva il risultato. Al 23’, per un fallo di Ascione su Morelli in piena area di rigore il direttore di gara assegna il penalty ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Partipilo il cui tiro viene respinto da un superlativo Lisi. In prossimità del novantesimo è Pontecorvi a provare la conclusione dalla distanza con Lisi che controlla la sfera scivolare a fondo campo. Domenica prossima i monticiani riceveranno la visita dell’Audace Sanvito Empolitana e proveranno a sfruttare il fattore “San Marco”.


2^ giornata (13-9-2015)
Città Monte San Giovanni Campano - Arce 1-0

(Nella sezione "Galleria Foto" le immagini della sfida del "San Marco")

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ARCE 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Testa, Sciucco, Pagnani, Silvestri, Terra, Sbaraglia, Sperduti, Gigli (38’ st Bracaglia), Caponera, Ascione (42’ st Magliocchetti). A disposizione: Perna, Sangermano, Venditti, Perrone, Coratti. Allenatore: Angelo Bottoni.
ARCE: Pocino, De Santis, Massaro, Veloccia (41’ pt Ambrifi), Tomassi, Padovani, Pescosolido (34’ st Di Matteo), Lillo, Lembo, Corsetti (1’ st Iacob), Di Pastena. A disposizione: Gori, Cipriani, Caldaroni, Papa. Allenatore: Mirco Carlini.
Arbitro: Federico Pontone di Cassino.
Assistenti: Stefano Corrado di Formia e Marco Tambolleo di Formia.
Marcatore: 40’ pt Silvestri.
Note: ammoniti: Testa (M), Sciucco (M), Gigli (M), Ascione (M), Lillo (A), Lembo (A) e Di Pastena (A). Recupero: 4’ st.

Il primo successo stagionale del Città Monte San Giovanni Campano porta la firma di Roberto Silvestri. Un calcio piazzato dei suoi, a scavalcare la barriera, termina la propria corsa in fondo al sacco e poi la corsa sfrenata verso la tribuna del “San Marco” per festeggiare la prodezza con amici e familiari. È tornato Silvestri ed il capolavoro sul finire del primo tempo regala tre punti d’oro alla formazione di mister Angelo Bottoni. Il match è risultato molto tattico, con poche occasioni da gol e tanto dinamismo in mezzo al campo. Gli spettatori presenti nello stadio monticiano si saranno divertiti ma a gioire, al triplice fischio del signor Pontone di Cassino, sono stati i sostenitori di casa. I tre punti ottenuti contro gli arcesi, sommati al pari di Palestrina, pongono i monticiani al secondo posto in classifica con quattro punti all’attivo. Non è questo il momento di fare calcoli o guardare la graduatoria del girone B di Eccellenza; bisogna voltare pagina e preparare sin da domani la gara esterna con il Cassino. La cronaca. In avvio mister Bottoni presenta alcune novità rispetto a domenica scorsa con l’inserimento di Gigli al posto dello squalificato Cardinali e con Ascione che si sistema nel ruolo di Gigli. L’esterno difensivo Testa viene schierato al posto di Sangermano mentre Sbaraglia sostituisce Magliocchetti a centrocampo. Dopo appena 3’ di gioco l’Arce crea una buona opportunità con Lembo che calcia sopra la traversa. Le due squadre si affrontano a centrocampo e di chance vere e proprie non ne registriamo. Al 19’, Pagnani ci prova da fuori area con la sfera che si perde lontana dal bersaglio pieno. Al 36’, eccezionale giocata di Gigli a metà campo che, dopo aver difeso caparbiamente la sfera, serve in diagonale Sbaraglia sulla corsa; il numero sette di casa calcia verso la porta avversaria colpendo il palo, con il direttore di gara che ferma l’azione, su segnalazione del secondo assistente, per un fuorigioco inesistente! Al 40’, il Città Monte San Giovanni Campano passa in vantaggio. Per un fallo su Gigli al limite dell’area di rigore il direttore di gara concede la punizione ai padroni di casa. Sul punto di battuta si presenta lo specialista Silvestri che con un sinistro splendido scavalca la barriera ed infila l’incolpevole Pocino. Nel secondo tempo, al 7’, la conclusione di Sbaraglia da fuori area fa la barba al palo prima di perdersi a fondo campo. Al 18’, è Caponera a ritrovarsi a tu per tu con l’estremo difensore Pocino ma non riesce a trovare l’impatto con la sfera e l’opportunità sfuma. Cinque minuti dopo Ascione calcia da fuori area con la sfera che non inquadra lo specchio della porta. Nei minuti finali i monticiani amministrano il prezioso vantaggio con l’Arce che non riesce ad effettuare conclusioni verso la porta difesa da Lisi. Dopo 4’ di recupero il Città Monte San Giovanni Campano può alzare le mani al cielo per il primo acuto stagionale…

(Nella sezione "Galleria Foto" le immagini della sfida del "San Marco")


(Roberto Silvestri autore del gol vittoria)


1^ giornata (6-9-2015)
Palestrina - Città Monte San Giovanni Campano 1-1

ECCELLENZA: PALESTRINA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-1

PALESTRINA: Palombo, Berardi, Cristofari, Minelli, Aguglia, Paz, Martinoli (35’ st Coppola), Severini (22’ st Fratarcangeli), Sansotta (40’ st De Michele), Silvestrini, Denni. A disposizione: Pietrantoni, Rossi, Cangiano, Musso. Allenatore: Giancarlo Oddi.
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sangermano, Sciucco, Pagnani, Silvestri, Terra, Magliocchetti (45’ st Bracaglia), Sperduti, Cardinali, Caponera (34’ st Venditti), Gigli (25’ st Ascione). A disposizione: Perna, Coratti, Perrone, Testa. Allenatore: Angelo Bottoni.
Arbitro: Dario Di Francesco di Ostia Lido.
Assistenti: Massimiliano Petrillo di Albano Laziale e Vito Angileri di Aprilia.
Marcatori: 10’ st Gigli (M), 24’ st Sansotta (P).
Note: espulso al 40’ st Cardinali (M) per fallo da tergo. Ammoniti: Aguglia (P), Paz (P), Sansotta (P), Silvestrini (P), Sangermano (M) e Gigli (M). Gara giocata a porte chiuse.

PALESTRINA – Il primo impegno stagionale del Città Monte San Giovanni Campano si conclude sull’uno a uno in casa del quotato Palestrina. Buona la prima, potremmo dire, per il team di mister Angelo Bottoni capace di conquistare un prezioso pareggio al cospetto di una formazione retrocessa dal campionato di serie D. Il pari conclusivo può essere considerato sostanzialmente equo per quanto fatto vedere in campo dalle due squadre anche se, dopo il vantaggio di Gigli, si sperava nel colpaccio pieno. Passando ad analizzare la cronaca del match in avvio è la formazione ospite a tenere in mano le redini del gioco ed al 19’ sfiora il gol del vantaggio. Accelerazione di Sciucco sull’out di sinistra e cross al bacio per l’accorrente Magliochetti che da posizione leggermente defilata non trova l’impatto con la sfera e la chance sfuma. I monticiani sono padroni di campo con il Palestrina che si affida esclusivamente ad azioni di contropiede. Alla mezz’ora triangolazione tra Silvestrini e Denni la cui conclusione ravvicinata trova la presa a terra del portiere Lisi. Tre minuti dopo lungo lancio di Terra per Magliocchetti che sulla fascia destra si libera di Cristofari e con Cardinali e Gigli appostati a centro area sbaglia la misura del traversone e l’opportunità svanisce. Primo tempo che va in archivio sul risultato di uno a uno. Nella ripresa, al 5’, perfetta la ripartenza ospite orchestrata da Gigli e Caponera e conclusa con un tiro a giro di Cardinali con la sfera che si stampa sulla traversa a portiere battuto. Al 10’, i giallo-azzurri si portano in vantaggio. Il calcio piazzato di Gigli viene respinto corto dalla difesa capitolina e sulla seconda conclusione del numero 11 monticiano la sfera si infila alle spalle di Palombo. Otto minuti dopo di nuovo Gigli protagonista con un colpo di testa ravvicinato bloccato in due tempi dall’estremo difensore Palombo. Al 24’, a sorpresa, il Palestrina pareggia. In contropiede i padroni di casa realizzano l’uno a uno con Sansotta abile a deviare il pallone in rete dall’interno dell’area piccola. Nei minuti finali il Monte prova a riportarsi in vantaggio con il Palestrina che stringe i denti e porta a casa un prezioso pareggio. Unica nota stonata l’espulsione di Cardinali (40’) per un fallo da tergo su Sansotta.

(Paride Gigli autore del gol monticiano)

.