AMICHEVOLE: CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CECCANO 2-1

AMICHEVOLE: CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CECCANO 2-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Trani, Sili G. (Rea), De Carvalho (Pittiglio), Vezzoli (Grossi), Gennari (Sili D.), Fumagalli (Belli), Boye, Fortini (Colella), Besirevic (Settanni), Mastrantoni, Di Sotto (La Rocca). Allenatore: Angelo Bottoni.
CECCANO: Micheli, La Prova, Seppani, Padovani, Consalvo, Lillo, Simone, Marcucci, Cipriani, Niang, Compagnone V. A disposizione (entrati nella ripresa): Stella, Carbone, Rotondi, Protani M., Protani D., Bucciarelli, Compagnone L. Allenatore: Mirko Carlini.
Marcatori: 27’ pt Mastrantoni (M), 35’ pt Di Sotto (M), 36’ st Compagnone V. (C).

Il “test amichevole” tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Ceccano, giocato secondo le indicazioni anti-covid, ha visto i giallo-azzurri di mister Angelo Bottoni imporsi per due reti ad una.
Di fronte un Ceccano costruito per vincere nel prossimo campionato di Promozione che ha nell’ex Mirko Carlini il condottiero ideale per puntare al salto di categoria. Ne è scaturita una gara divertente con i monticiani che hanno palesato una condizione fisica migliore visti i carichi di lavoro imposti dal preparatore atletico, Massimiliano Proia, da due settimane a questa parte. Le indicazioni di mister Bottoni le stanno facendo proprie i calciatori giallo-azzurri che giorno dopo giorno crescono anche dal punto di vista tattico. Per la cronaca, sono stati i monticiani a creare le occasioni migliori del match e nel corso del primo tempo, oltre ai gol messi a segno da Mastrantoni (27’) e Di Sotto (35’), in diverse circostanze si sono resi pericolosi dalle parti dell’ex Micheli. Nella ripresa sempre i giallo-azzurri con il pallino del gioco in mano e ceccanesi pronti a rispondere con interessanti ripartenze. Al 36’, Compagnone V., approfittando di un errore difensivo degli avversari, realizza la rete del definitivo due a uno.

A fine gara mister Angelo Bottoni ha spiegato: «Il test contro il Ceccano è risultato davvero interessante, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Il due a uno conclusivo ci sta un po’ stretto per le occasioni da gol create anche se l’aspetto più confortante è la crescita costante della squadra. Lo spirito messo in campo dai miei ragazzi è stato quello giusto e pertanto dovremo proseguire su questa strada, in attesa del primo impegno ufficiale di Coppa Italia in programma il prossimo 20 settembre».