Eccellenza (13^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Vis Artena 0-3. Tabellino e cronaca

                                                        (Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – VIS ARTENA 0-3
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Palladinelli, Testa (39’ st Minnucci), Florese, Iozzi, Taddeo, Lombardi, Sili (39’ st Giona), Mastrantoni Da., Cirelli E., Mastrantoni Di., Fiorini. A disposizione: Nardozzi, Cellupica, Marcoccia, Carinci, Frioni. Allenatore: Daniele Cinelli.
VIS ARTENA: Fortunati, Coppola, Gentile, Santangeli, D’Ambrosio, Sabelli P., Gatta, Fabiani, Laghigna, Scacchetti (39’ st Romagnoli), Valentino. A disposizione: Sabelli G., Tagliaboschi J., Farmeschi, Tagliaboschi A., Saturno, Fazi. Allenatore: Alessio Ciardi.
Arbitro: Giuseppe Morello di Tivoli.
Assistenti: Fabrizio Almanza di Latina ed Andrea Boccaccini di Ciampino.
Marcatori: 20’ st Gatta, 38’ st Scacchetti, 46’ st Romagnoli.
Note: ammoniti: Taddeo (M), Lombardi (M), Mastrantoni Di. (M), Fiorini (M), Fabiani (A), Santangeli (A), D’Ambrosio (A) e Sabelli G. (A). Recupero: 2’ pt; 4’ st. 

La Vis Artena travolge (0-3) il Città Monte San Giovanni Campano al termine di una gara condizionata dai soliti errori dei singoli. Al “San Marco” entrambe le squadre sono scese in campo prive di diversi titolari ma chi ne ha risentito di più sono stati i padroni di casa di mister Daniele Cinelli avendo una rosa di calciatori ridotta. Allo squalificato Reali si sono aggiunti in settimana gli infortunati Frioni (in panchina per fare numero), Verrelli e Michele Cirelli. Mister Alessio Ciardi, pur dovendo rinunciare a Basilico si è potuto permettere il lusso di schierare in attacco giocatori del calibro di Laghigna, Scacchetti e Valentino, tenendo in panchina Romagnoli e Fazi. I padroni di casa, pur battendosi dall’inizio alla fine, hanno evidenziato qualche errore di troppo in difesa ed in attacco, contro una formazione valida, ma non si può non menzionare, ancora una volta, la pessima performance del direttore di gara! La giacchetta nera ha commesso diversi errori, risultando determinante sull’esito finale del match. La cronaca. In avvio mister Cinelli si affida al 4-4-2 con Testa, Taddeo, Lombardi e Florese nel reparto arretrato; Sili, Iozzi, Davide Mastrantoni e Fiorini a centrocampo; Enrico Cirelli e Diego Mastrantoni di punta. Nel corso dei primi quarantacinque minuti di gioco a farla da padrone è l’equilibrio con gli ospiti che mantengono un maggior possesso palla senza creare grattacapi alla retroguardia di casa. Dopo 8’ Gentile crossa a centro area per Sabelli P. che anticipa Palladinelli e spedisce la sfera a fondo campo. Al 19’, lancio millimetrico di Iozzi per Enrico Cirelli la cui conclusione in corsa trova la parata di Fortunati. Infine, allo scadere, la conclusione di Scacchetti viene bloccata a terra da Palladinelli. Le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di zero a zero. Nel secondo tempo, al 7’, Diego Mastrantoni ruba palla a metà campo e si invola verso la porta avversaria; al momento di servire Sili, libero sulla fascia destra, perde l’attimo e quando imbecca Cirelli, sulla corsia opposta, è in fuorigioco. Cinque minuti dopo, altro passaggio al bacio di Iozzi per Diego Mastrantoni: stop e tiro in diagonale respinto d’istinto dal numero 1 ospite. Al 20’, la Vis Artena passa. Taddeo va in anticipo su Valentino che lo tocca sul piede di appoggio e la sfera termina in fallo laterale. Per l’arbitro è tutto regolare e sulla rimessa, Valentino crossa a centro area per l’accorrente Gatta che, indisturbato, batte Palladinelli con un perfetto colpo di testa. I monticiani costruisco, in maniera fortuita, l’occasione del pareggio cinque minuti più tardi. Dopo un contrasto tra l’estremo difensore Fortunati ed il difensore D’Ambrosio la sfera termina sui piedi di Fiorini che, ipotizzando il gioco fermo, manda il pallone oltre la traversa con la porta spalancata davanti a sé. Il portiere resta infortunato a terra per cinque minuti prima che il gioco riprenda. Al 33’, sulla veloce ripartenza monticiana, Sili ha sui piedi un buon pallone ma la conclusione strozzata si perde a fondo campo. Passano centoventi secondi ed un bruttissimo fallo di D’Ambrosio, già ammonito, su Cirelli non viene incredibilmente punito dal direttore di gara, in confusione totale. Al 38’, Valentino, dalla corsia di sinistra, serve Scacchetti che realizza lo zero a due. A conferma della giornata no, l’arbitro assegna soltanto quattro minuti di recupero non tenendo conto della sospensione di cinque minuti per l’infortunio a Fortunati, delle tre sostituzioni e delle tante interruzioni di gioco. In pieno recupero Romagnoli sfrutta una perfetta ripartenza per realizzare il gol dello zero a tre finale. Nel prossimo turno i monticiani faranno visita al Gaeta in uno scontro salvezza da non fallire.

                                                   (Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)