Eccellenza (17^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Aprilia 1-2. Tabellino e cronaca

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – APRILIA 1-2
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Taddeo, Lombardi, Fiorini (27’ st Mastrantoni Di.), Iozzi (35’ st Florese), Picozzi, Incoronato, Sili (38’ st Faliero). A disposizione: Palladinelli, Mastrantoni Da., Radovani, Notargiacomo. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
APRILIA: Caruso, Bencivenga, Tshimanga, Maola, Mancini, Sossai, Zeccolella, Cioè, Bussi, Monteforte (12’ st Casimirri), Scibilia (41’ st Fortunato). A disposizione: Ceraldi, Ranucci, Tassinari, Bispuri, Benvenuti. Allenatore: Mauro Venturi.
Arbitro: Francesca Capone di Cassino.
Assistenti: Eugenio Di Giacomo di Tivoli e Rocco Aceti di Cassino.
Marcatori: 7’ st Testa (M), 17’ st Mancini (A), 20’ st Casimirri (A).
Note: ammoniti: Fiorini (M) e Incoronato (M). Recupero: 2’ pt; 3’ st.

Non riesce a risollevarsi dall’ultimo posto in classifica il Città Monte San Giovanni Campano. 
Al “San Marco”, l’Aprilia si impone per due reti ad una, in rimonta, e per i giallo-azzurri la situazione in classifica si fa sempre più complicata. I concomitanti risultati sfavorevoli, infatti, giunti dagli altri campi relegano i giallo-azzurri a cinque punti di distacco dalla zona play out ma per quanto visto in campo ieri i monticiani possono e devono credere nell’obiettivo salvezza! Il campionato è ancora lungo e da domenica prossima con l’inizio del girone di ritorno si dovrà cercare quel successo che manca dal lontano 6 novembre, in casa dell’Unipomezia. Ma guai ad arrendersi! Restando alla sfida persa con l’Aprilia i monticiani hanno alternato cose buone al altre da rivedere ma ciò che è stato estremamente negativo è il risultato conclusivo. La cronaca. In avvio di gara mister Perrotti propone il 4-4-2 con Testa, Taddeo, Lombardi e Reali nel reparto arretrato; nel rombo di centrocampo Frioni trova posto davanti alla difesa con Iozzi e Fiorini ai lati e Sili nel vertice alto; Incoronato, buono il suo esordio, e Picozzi nel tandem offensivo. Nel corso della prima frazione di gioco le due squadre si affrontano a viso aperto e le uniche occasioni da gol le crea e non le concretizza la squadra di casa. La prima al minuto numero 15 con la conclusione di Iozzi da fuori area parata a terra dall’estremo difensore ospite. Cinque minuti dopo Reali, con una bella azione personale, si propone sulla corsia di sinistra e giunto al limite dell’area di rigore calcia verso la porta avversaria con Caruso che fa buona guardia. Per il resto null’altro da segnalare con il primo tempo che va in archivio sul nulla di fatto. Nel corso del secondo tempo, dopo 7’ i monticiani si portano in vantaggio. Scambio, dagli sviluppi di un fallo laterale, tra Iozzi e Testa con quest’ultimo che realizza un gol da antologia con un tiro cross dalla corsia di destra. Il gol subìto sveglia l’Aprilia che si riversa nella metà campo avversaria. Al 17’, cross di Zeccolella per il colpo di testa vincente di Mancini, lasciato libero di saltare al centro dell’area di rigore. Al 20’, il neo-entrato Casimirri, tra i migliori in campo insieme a Bussi, si propone in accelerazione sulla corsia di sinistra e con una perfetta conclusione in diagonale realizza il gol dell’uno a due. La reazione monticiana sta tutta in un calcio piazzato battuto da Reali (24’) non sfruttato al meglio da capitan Iozzi; conclusione volante alta dall’interno dell’area piccola. L’uno a due regala i tre punti all’Aprilia che si porta a quota 30 in classifica; il Monte resta fermo ad 11 e domenica prossima proverà a cambiare passo nella difficile sfida casalinga con il Serpentara Bellegra Olevano. Ma guai ad arrendersi! Tempo e modo per recuperare non mancano di certo…                    

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)