Eccellenza (Recupero 18^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Serpentara Bellegra Olevano 1-1. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO 1-1 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Testa, Reali, Frioni, Taddeo, Terra, Fiorini (32’ st Cirelli), Mastrantoni Da., Florese (32’ st Picozzi), Mastrantoni Di., Incoronato. A disposizione: Palladinelli, Verrelli, Sili, Faliero, Bundud. Allenatore: Fabrizio Perrotti. 
SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO: Palombo, Anastasio, Ventura (46’ st Maurizi), Ilari, Valentini, Piva, Giustiniani (31’ st Battini), Lustrissimi, Tozzi, Porzi, Cistrone. A disposizione: Lucangeli, Bellucci, Viotti, Evangelista. Allenatore: Enrico Baiocco. 
Arbitro: Fabrizio Pacella di Roma 2. 
Assistenti: Graziano Forte di Cassino e Stefano Pignalosa di Formia. 
Marcatori: 5’ pt Frioni (M), 23’ pt Tozzi (S). 
Note: ammoniti: Reali (M), Ilari (S), Anastasio (S), Porzi (S) e Battini (S).

Ancora una volta il bicchiere è risultato mezzo vuoto per il Città Monte San Giovanni Campano. 
Al “San Marco”, nel recupero della diciottesima giornata del campionato di Eccellenza girone B, i giallo-azzurri non sono andati oltre l’uno a uno al cospetto del Serpentara Bellegra Olevano. Indubbiamente si tratta di due punti persi per come si è svolta la gara e per le tante occasioni da gol create e non concretizzate dai calciatori di casa. Di positivo ci sono i 4 punti conquistati in tre giorni che di fatto hanno rilanciato i monticiani a ridosso della zona play out, ora distante tre lunghezze. La cronaca. Mister Perrotti si è affidato di nuovo al 4-3-3 dopo la convincente vittoria di domenica scorsa con il Racing Club. Al primo affondo i monticiani si portavano in vantaggio. Dagli sviluppi di un calcio piazzato di Davide Mastrantoni, dall’altezza della bandierina del calcio d’angolo, si accendeva una mischia dinanzi a Palombo con Francesco Frioni (nella foto) che depositava la sfera in rete con un destro potente. Monte in vantaggio e gara in discesa. I padroni di casa, nell’amministrare il vantaggio ottenuto, non correvano rischi di alcun genere sino al minuto numero 23. Sul traversone di Porzi, Tozzi saltava più in alto di tutti e con un perfetto colpo di testa batteva l’incolpevole Lisi. Dure ed inutili le proteste dei padroni di casa che ritenevano l’attaccante ospite in evidente posizione di fuorigioco sul lancio di Porzi. Risultato di nuovo in parità e tutto da rifare per Frioni e compagni. Allo scadere, Florese a tu per tu con l’estremo difensore capitolino calciava a fondo campo vanificando una grossissima palla gol. Squadre al riposo sul risultato di parità. Nel secondo tempo erano i monticiani a tenere costantemente in mano il pallino del gioco senza trovare gli sblocchi decisivi in zona gol. Nei minuti conclusivi i padroni di casa costruivano e sprecavano altre due palle gol clamorose! Al 36’, il neo-entrato Picozzi calciava in diagonale a fondo campo da solo davanti al portiere del Serpentara. Infine, Diego Mastrantoni, al 42’, aveva tra i piedi la palla del match che spediva a fondo campo tra la disperazione dei sostenitori di casa. Nel prossimo turno di campionato i monticiani faranno visita al Colleferro e l’obiettivo sarà quello di confermare quanto di buono è stato messo in mostra nell’ultimo periodo…