I presidenti Giovanni Mastrantoni e Sandro Sigismondi presentano la stagione 2015-2016

L’obiettivo salvezza, più volte ribadito da mister Angelo Bottoni, è il traguardo stagionale del Città Monte San Giovanni Campano. Tutto ciò che verrà in più sarà ben accetto ma guai a non tenere ben presente tale priorità! Il team monticiano, completamente rinnovato rispetto alla passata stagione, ha deciso di voltare pagina in modo da provare a vivere un campionato privo di sofferenze calcistiche. La campagna acquisti è iniziata in largo anticipo rispetto all’inizio della preparazione pre-campionato e mister Angelo Bottoni ha avuto la possibilità di iniziare gli allenamenti con il gruppo pressoché al completo in modo da creare quell’amalgama necessaria per costruire un’annata nel migliore dei modi. Gli arrivi di calciatori del calibro di Terra, Lisi, Silvestri, Cardinali, Gigli, Pagnani rappresentano gli interpreti giusti del gioco che verrà proposto insieme ai tanti età di lega dal tecnico monticiano. E le sorprese, in termini di calciatori in entrata, potrebbero non essere finite qui!

In vista della composizione dei gironi di Eccellenza e del sorteggio del calendario abbiamo ascoltato i presidenti monticiani, Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni (nella foto) per avere una visione d’insieme dell’annata ormai alle porte.
Il primo a prendere la parola è stato Sandro Sigismondi che ha dichiarato: «Prima di soffermarci sulla stagione che attende il Città Monte San Giovanni Campano nel campionato di Eccellenza, consentitemi di ringraziare e complimentarmi con il Frosinone Calcio e la famiglia Stirpe per lo strepitoso traguardo raggiunto nella passata stagione. È motivo di vanto e di orgoglio per ogni singolo Ciociaro avere la squadra della propria Provincia in serie A; complimenti ancora ed il bocca al lupo per la nuova avventura nella massima serie. Per quanto riguarda il Città Monte San Giovanni Campano, la fusione con la Dinamo Colli ci permette di proseguire con l’aggregazione territoriale iniziata qualche anno fa… Per il nostro paese il massimo campionato regionale rappresenta un’eccellenza da mantenere nel corso degli anni». Presidente, ci spiega la scelta di affidare la panchina del Città Monte San Giovanni Campano ad un tecnico vincente qual è Angelo Bottoni? «Siamo orgogliosi di aver scelto come allenatore Angelo Bottoni, ex calciatore monticiano, in passato tecnico vincente con la Juniores ed allenatore in seconda con Daniele Cinelli in panchina. È un rappresentante del nostro territorio e questo ci inorgoglisce ulteriormente». Rispetto agli altri anni, in questa stagione avete deciso di rinnovare quasi completamente la rosa della prima squadra; ci spiega i motivi? «In effetti abbiamo deciso di rinnovare completamente la squadra tenendo ben presente il budget disponibile e le indicazioni di mister Bottoni. Riteniamo di aver creato un bel gruppo, coeso, cui cercheremo di inculcare le nostre priorità, vale a dire disciplina ed attaccamento alla maglia, con lo scopo primario di ricondurre il calcio al senso vero dello sport! Ringrazio gli sponsor che ci sostengono nel nostro cammino e ci auguriamo di regalare loro le migliori soddisfazioni». Quali saranno i vostri obiettivi stagionali? «L’auspicio è di mantenere la categoria attraverso un campionato tranquillo. La squadra è stata costruita dal tecnico e dal direttore generale Marco Sorgi in modo mirato, oculato ed attento da vari punti di vista; ora ci aspettiamo dai ragazzi le giuste risposte sul campo. Consentitemi di esprimere un pensiero sulla Juniores, squadra affidata a mister Damiano Valenti, che vogliamo far crescere e sviluppare anno dopo anno». Facciamo qualche nome sulle squadre che dovrebbero lottare per il salto in serie D? «Senza fare nomi, sulla carta ci sono diverse squadre che si sono attrezzate per ambire ai vertici della classifica. Hanno allestito rose di giocatori di categoria superiore e pertanto si presenteranno al via con i favori del pronostico».

Il presidente Giovanni Mastrantoni, sulla stessa lunghezza d’onda di Sigismondi, ha spiegato: «Il Frosinone in serie A oltre ad essere motivo di soddisfazione per tutti rappresenta un volano per l’economia nostrana. Ci complimentiamo con il presidente Stirpe ed i suoi ragazzi per lo strepitoso campionato di serie B della passata stagione e siamo convinti che i canarini si sapranno far valere anche in serie A». Mastrantoni ha poi puntualizzato un aspetto importante: «Qualcuno al primo anno di Eccellenza ci definì una meteora ed invece eccoci qui, pronti, per il settimo anno consecutivo, a prendere il via nel massimo campionato regionale. Una soddisfazione non da poco per la nostra società che crede fortemente nel progetto iniziato qualche stagione fa. Quest’anno grazie al lavoro sinergico con Colli possiamo continuare a portare avanti l’idea di aggregazione nel nostro Comune». Come considera l’attuale rosa dei giocatori monticiana? «Ritengo buona la nostra rosa di giocatori e rispetto agli anni precedenti siamo ripartiti con un entusiasmo diverso! Si respira un’aria nuova dentro e fuori dallo spogliatoio e questo ci fan ben sperare per il campionato che andremo ad affrontare. Sono convinto che questa squadra farà bene nel prossimo campionato di Eccellenza». Sulla sistemazione dello stadio “San Marco” ci sono novità? «Ci risulta che in riferimento allo stadio “San Marco” il Comune si sia attivato per completare l’iter amministrativo. Ora aspettiamo fiduciosi l’inizio dei lavori ed il completamento degli stessi nella stagione attuale. Il mio augurio è che questo possa essere l’ultimo campionato giocato sulla terra battuta. Per una categoria come l’Eccellenza un rettangolo di gioco del genere non è all’altezza della situazione». In entrata potrebbe esserci qualche altro giocatore? «Prima dell’avvio della stagione 2015-2016 potremmo ingaggiare un centrocampista per completare la rosa di giocatori a disposizione di mister Bottoni. Se dovesse presentarsi l'opportunità non ce la faremmo scappare...». Sulla lotta per il salto di categoria, quali squadre considera favorite? «Ad oggi non è facile dirlo! Per poter fare un’analisi più chiara aspettiamo lunedì la composizione dei due gironi di Eccellenza. Ritengo il Cassino la favorita numero uno per il salto in serie D ed una città come quella cassinate meriterebbe ben altri palcoscenici rispetto al campionato di Eccellenza».
In attesa di conoscere i prossimi colpi di mercato la truppa monticiana continua a lavorare agli ordini di mister Bottoni e del preparatore atletico Schietroma.