Il successo di Tecchiena ed il terzo posto conquistato: la forza di un gruppo coeso! Avanti così...

Il Città Monte San Giovanni Campano ha agganciato il terzo posto dopo un lungo inseguimento. 
Ad oggi i giallo-azzurri sono appaiati (a 49 punti) al Real Cassino Colosseo quando al termine della stagione mancano otto giornate (sette da disputare sul campo). Con l’Itri avviata verso l’Eccellenza ed il Sora verso la seconda piazza del raggruppamento D, per il terzo posto restano in corsa Monte (49 punti), Real Cassino (49 punti), Terracina (43 punti ma con il turno di riposo già osservato) e Monte San Biagio (42 punti). Quattro squadre in lotta per un posto in un finale di stagione che si preannuncia entusiasmante! 

I monticiani, domenica scorsa, hanno disputato una grande gara in casa del Tecchiena, nonostante le numerose assenze cui a dovuto far fronte mister Maurizio Promutico. Ed è proprio su questo aspetto che vogliamo soffermare la nostra attenzione! Se chi è sceso in campo, ovvero Giustini, D’Avino, Florese, Fiorini, Di Folco, Saccoccia, Sili, Veloccia, Reali, Iozzi, Faliero, ha disputato una gara sopra le righe, chi è subentrato (Sciucco e Testani) ha dimostrato di poter competere con i titolari e chi è rimasto in panchina Grossi, Cellupica, Testa, Montoni e Ferraccioli ha saputo fornire il proprio apporto in termini di incitamento ai compagni di squadra. Senza dimenticare calciatori del calibro di Terra e Macciocca (nella foto domenica scorsa), infortunati come Corrado e Fanella, pronti a trascinare i compagni di squadra da bordo campo… Ed allora vien da sé che a Tecchiena il Monte non ha vinto in 11 e nemmeno in 18 ma in 22! Come accade ogni qualvolta si conquistano i 3 punti in palio… Questa è la grande forza della compagine dei presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni; l’unione di intenti, la coesione di un gruppo di calciatori pronto a sacrificarsi pur di arrivare all’obiettivo prefissato! Per mister Promutico i calciatori a disposizione sono tutti titolari, non esistono riserve, ed ognuno si sente stimolato a fare di più in allenamento per “mettere in difficoltà” l’allenatore nella scelta dell’undici iniziale! 

Nelle 7 gare da disputare, i monticiani giocheranno 4 volte in casa e 3 in trasferta con 3 scontri diretti di alta classifica (2 in trasferta ed 1 in casa); per il resto 3 sfide contro formazioni in lotta per non retrocedere ed 1 contro un Gaeta ormai privo di obiettivi specifici! Sette finali da vivere senza fare calcoli ma con un unico obiettivo: VINCERE!!!