Juniores Provinciale (13^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Sporting Broccostella sosp. per nebbia al 30’ pt sullo 0-1. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SPORTING BROCCOSTELLA sosp. al 30’ pt per nebbia sullo 0-1
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Skiba, Reale, Bottoni A., Proia, Coratti E., Grimaldi, Scappaticci, Greco, Antonelli, Petrocchi, Coratti L. A disposizione: Quaglieri M., Grande, Spaziani, Sili D., Iafrate, Sili R., Mastracci, Maouhoub, Zaccardelli. Allenatore: Bernardo Quaglieri.
SPORTING BROCCOSTELLA: Ndiate, Colucci, Berardi, Fantauzzi, De Silvio, Cenciarelli, Vitale, Tatangelo, Cirelli, Mastroianni, Simoncelli. A disposizione: Di Vaio, Alonzi, Lorini, Capoccitti, Culiani, Recchia, Cellucci, Conte. Allenatore: Luca Giannandrea.  
Arbitro: Alessio Pelliccione di Frosinone.
Marcatore: 15’ pt Cirelli.
Note: match sospeso per nebbia al 30’ pt. Nella prosecuzione della gara, valida per il 13° turno si ricomincerà a giocare dallo 0-1.

Ancora una volta a trionfare è la nebbia al “San Marco” di Monte San Giovanni Campano.
La sfida tra il Città Monte San Giovanni Campano e lo Sporting Broccostella è stata sospesa al 30’ del primo tempo con gli ospiti avanti di un gol. Ricordiamo, come è già successo contro l’Atletico Veroli, che la gara riprenderà dal minuto esatto in cui è stata sospesa sul risultato di zero a uno.   

Infatti, in base alla modifica dell’Art. 30, Comma 4 del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti:
In virtù di detta modifica per le gare interrotte in conseguenza di fatti e situazioni che non comportano l’adozione delle sanzioni di cui all’art. 10 C.G.S. deve essere disposta, in altra data, la prosecuzione dei soli minuti non giocati, la quantificazione dei quali è determinata con decisione inappellabile, del direttore di gara.

La prosecuzione delle gare interrotte, come precedentemente indicato, avviene con le seguenti modalità:
a) la partita riprende esattamente dalla situazione di gioco che era in corso al momento della interruzione, come da referto del direttore di gara;
b) nella prosecuzione della gara possono essere schierati tutti i calciatori che erano già tesserati per le due Società Associate al momento della interruzione, indipendentemente dal fatto che fossero o meno sulla distinta del direttore di gara il giorno della interruzione, con le seguenti avvertenze:
I) i calciatori scesi in campo e sostituiti nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente;
II) i calciatori espulsi nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente né possono essere sostituiti da altri calciatori nella prosecuzione;
III) i calciatori che erano squalificati per la prima partita non possono essere schierati nella prosecuzione;
IV) possono essere schierati nella prosecuzione i calciatori squalificati con decisione relativa ad una gara disputata successivamente alla partita interrotta;
V) le ammonizioni singole inflitte del direttore di gara nel corso della gara interrotta non vengono prese in esame dagli organi disciplinari fino a quando non sia stata giocata anche la prosecuzione;
VI) nel corso della prosecuzione, le due squadre possono effettuare solo le sostituzioni non ancora effettuate nella prima gara. È fatta salva la particolare disciplina per le attività di Calcio a Cinque. Tale disposizione si applica esclusivamente nelle gare della LEGA NAZIONALE DILETTANTI. Per le gare del Settore Giovanile e Scolastico, invece, le gare interrotte vengono recuperate integralmente.

Analizzando la prima mezz’ora di gioco va detto che i 26 punti di differenza si sono visti in parte e ciò che va rimproverato alla vice-capolista è l’atteggiamento individualista messo in campo dai calciatori di casa. Diverse le occasioni da gol fallite dai giallo-azzurri per eccessiva sufficienza in zona gol. Gli ospiti, che hanno fatto la loro onesta gara, hanno colpito al 15’ con Cirelli. Poi la nebbia fitta scesa sul “San Marco” ha indotto il direttore di gara, il signor Alessio Pelliccione di Frosinone, a sospendere il match.
Alla ripresa, con oltre un’ora di gioco da disputare, i monticiani proveranno a ribaltare il risultato per non compromettere quanto di buono è stato fatto fino a questo momento… Affinché ciò possa avvenire servirà un diverso approccio alla gara!