Juniores Provinciale (2^ giornata): Sporting Broccostella – Città Monte San Giovanni Campano 1-5. Tabellino e cronaca

SPORTING BROCCOSTELLA – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 1-5
SPORTING BROCCOSTELLA:
Di Vaio, Colucci, Cenciarelli, Mastroianni, Di Pucchio, Conte, Di Micco, Capoccitti M., Notargiacomo, Cascone, Magnante. A disposizione: Salvucci, Alonzi, Berardi, Policastro, De Silvio, Villani, Evangelista, Recchia, Capoccitti D. 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Quaglieri M., Sili D., Coratti E., Proia, Bottoni A., Grimaldi (35’ st Mastracci), Visca, Greco (30’ st Iafrate), Coratti L. (1’ st Bottoni M.), Petrocchi (42’ st Sili R.), Cimaomo (1’ st Grande). A disposizione: Sigismondi, Tersali. Allenatore: Bernardo Quaglieri.
Arbitro: Alessandro Pescosolido di Cassino.
Marcatori: 25’ pt Notargiacomo (B), 5’ st Petrocchi (M), 8’ st Visca (M), 22’ st Greco (M), 30’ st Bottoni M. (M), 33’ st Grimaldi (M).
Note: al 25’ st Quaglieri M. (M) ha respinto il calcio di rigore di Di Micco (B).

Con carattere e determinazione il Città Monte San Giovanni Campano travolge (1-5) in rimonta lo Sporting Broccostella e prosegue il proprio cammino in vetta alla classifica.
La gara è risultata più complicata di quanto il risultato possa sintetizzare e con una ripresa praticamente perfetta, i giallo-azzurri conquistano altri tre punti preziosi per la classifica ed il morale dei calciatori. Mister Bernardo Quaglieri, da stratega qual è, ha letto alla perfezione la gara, modificando in corsa uomini e modulo tattico sino ad ottenere ciò che voleva. La cronaca. Ad un primo tempo poco incisivo (in fase realizzativa) da parte degli ospiti, ha fatto da contrappeso una seconda parte di gara concreta e straordinaria. Il vantaggio dei padroni di casa si è concretizzato al 25’, con Notargiacomo che ha approfittato di un errore difensivo per portare i suoi in vantaggio. La reazione, non proprio convinta dei monticiani, ha fatto sì che la prima frazione di gioco si chiudesse con i padroni di casa avanti di un gol. Nello spogliatoio mister Quaglieri si è fatto sentire ed al rientro in campo la squadra ha messo in mostra una mentalità diversa, convinta di poter ribaltare il risultato. Il pareggio si è concretizzato dopo appena 5’ con Petrocchi che ha infilato Di Vaio con una perfetta rasoiata angolata. All’8’, Visca rientrava sul destro e con una conclusione a giro metteva a segno il gol del sorpasso per gli ospiti. Al 22’, sul perfetto cross di Grande, Greco con un perentorio colpo di testa realizzava il tris. Al 25’, il giovanissimo Mattia Quaglieri, ipnotizzava Di Micco respingendo il calcio di rigore. Alla mezz’ora, il neo-entrato Mattia Bottoni recuperava la spera con caparbietà ed entrato in area di rigore calava il poker. A fissare il punteggio sul definitivo uno a cinque ci pensava Grimaldi (33’) con un assolo da applausi concluso in gol. Nel dopo gara mister Bernardo Quaglieri (nella foto) ha spiegato: «Abbiamo avuto un possesso palla costante per settanta minuti ma se non la butti dentro, come è successo nel primo tempo, capita di tornare nello spogliatoio in svantaggio… Nella ripresa sono bastati otto minuti per ribaltare il risultato e mettere in atto un monologo in termini di gol. Va segnalare l’azione da applausi sul gol di testa di Greco. Mi complimento con i miei giocatori per la prova offerta ed una parola in più voglio spenderla per Visca, dominatore incontrastato del centrocampo». Ora testa all’Atletico Arpino per continuare la propria corsa in vetta alla classifica…