Juniores Regionale (17^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Città di Valmontone 2-3. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CITTÀ DI VALMONTONE 2-3
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Iannucci, Capogna D., Stirpe, Promutico, Gocentas, Cialone, Carlesi, Ferrari, Osvaldi, Capogna G., Paglia. A disposizione: Fattorosi, Mnmeola, Scarselletta. Allenatore: Davide Recine (squalificato).
CITTÀ DI VALMONTONE: Mattia, Chialastri, Cioffredi, Gianfranceschi, Imperia, Mattozzi, Pizzuti L., Atiq, Dembele, Conteh, Prosperi. A disposizione: Pizzuti M., Pizzuti R., Angeloni, Tolentino. Allenatore: Giuseppe Consalvi.
Arbitro: Gabriele Masotti di Frosinone.
Marcatori: 18’ pt Dembele (V), 21’ pt Paglia (M), 5’ st Pizzuti L. (V), 15’ st Conteh (V), 28’ st Gocentas (M).
Note: al 5’ st Iannucci (M) respinge il calcio di rigore battuto da Prosperi (V).

Il Città Monte San Giovanni Campano cade tra le mura amiche al cospetto del Città di Valmontone.
Due a tre il risultato finale per i capitolini al termine di un match sostanzialmente equilibrato. I giallo-azzurri di mister Davide Recine non riescono a tamponare l’emorragia di risultati negativi scivolando sempre più in classifica. Se è vero che il rischio della retrocessione diretta nei provinciali è concreto, è altrettanto vero che la zona salvezza dista appena due punti. E sabato prossimo ad Alatri i monticiani si giocheranno una fetta importante di salvezza! Per quanto concerne la sfida di quest’oggi, i monticiani hanno disputato un ottimo primo tempo mentre i ragazzi di mister Consalvi hanno risposto con una seconda parte di gara giocata in crescendo. La cronaca. Dopo appena 3’ di gioco, Carlesi si ritrova a tu per tu con Mattia e mancando della necessaria freddezza gli calcia la sfera addosso sprecando una grossa occasione per portare il Monte in vantaggio. La pressione dei padroni di casa è costante nella metà campo avversaria ma il gol non ne vuole sapere di concretizzarsi. Al 18’, alla prima occasione, il Valmontone passa. Dembele con una rasoiata dal limite dell’area di rigore batte Iannucci per il momentaneo zero a uno. Tre minuti dopo, sul cross di Danilo Capogna, Chialastri atterra Paglia in piena area di rigore ed il direttore di gara, il signor Masotti di Frosinone, assegna la massima punizione ai giocatori di casa. Sul dischetto si presenta lo stesso Paglia che pareggia i conti. Alla mezz’ora uno spunto interessante di Carlesi non viene concretizzato dai compagni di squadra. Al 35’, è la traversa a negare la gioia del gol a Promutico e sul prosieguo della manovra nessun giallo-azzurro è pronto a finalizzare il cross di Paglia. Squadre al riposo sul risultato di parità. Nel secondo tempo, al 5’, Prosperi sfrutta a dovere una ripartenza ed entrato in area di rigore viene atterrato inducendo la giacchetta nera ad assegnare la massima punizione. A calciare è lo stesso Prosperi che si fa respingere la conclusione da Iannucci che nulla può sul tap-in successivo di Pizzuti. Al 15’, a mettere il match al sicuro ci pensa Conteh con una girata sottomisura. Al 28’, Gocentas prova a riaprire il match realizzando il gol del due a tre ma nell’ultimo quarto d’ora i capitolini amministrano il prezioso vantaggio portando a casa tre punti d’oro…