Juniores Regionale (18^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Arce 1-2. Tabellino e cronaca.

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – ARCE 1-2 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Montoni, Capogna, Ferraccioli, Castelli, Quattrociocchi, Mizzoni, Cellupica, Cialone, De Vellis, Cinelli, Testani. A disposizione: Iannucci, Mastrantoni S., Paglia, Mastrantoni P., Carlesi, Odri. Allenatore: Davide Recine. 
ARCE: Sera, Consiglio, Di Nardo, Valentini, Tucci, Greco, Di Ruzza, Vernile, Santarpia, Iaboni, Pescosolido M. A disposizione: Cogodi, Di Nota, Antonelli, Ba, Pescosolido F., Compagno, Colombini. Allenatore: Gaudenzio Montemitoli. 
Arbitro: Pasquale Macario di Cassino. 
Marcatori: 13’ pt Iaboni (A), 20’ pt De Vellis (M), 40’ st Iaboni (A). 

La quarta sconfitta consecutiva fa precipitare il Città Monte San Giovanni Campano nella zona rossa! 
Al “San Marco” l’Arce si impone per due reti ad una in uno scontro diretto che i padroni di casa avrebbero dovuto vincere per allontanare ulteriormente in classifica gli arcesi e che invece hanno perso scivolando in zona play out. La situazione di classifica è sempre più precaria e senza un’immediata e repentina inversione di tendenza il rischio post-season o peggio ancora retrocessione diretta potrebbe diventare concreto… Domenica prossima ad Ausonia servirà una prova di forza per dare uno scossone alla classifica ed al morale degli atleti giallo-azzurri. Il commento del match nelle parole di mister Davide Recine: «Al cospetto di una buona squadra, qual è l’Arce, abbiamo stra-dominato l’incontro venendo puniti da due episodi sfortunati! Entrambi i gol ospiti sono arrivati su calci piazzati mentre da parte nostra abbiamo fallito diverse palle gol con Cinelli e Samuele Mastrantoni. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla in quanto si sono disimpegnati davvero bene; purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo lo scarso cinismo in zona gol». Il vantaggio ospite si concretizzava al 13’ con il tiro da fermo di Iaboni che beffava Montoni. Al 20’, ci pensava Francesco De Vellis (nella foto) a ristabilire la parità. Nel secondo tempo, dopo aver creato tre nitide palle gol con Cinelli (due) e Samuele Mastrantoni, i monticiani venivano puniti dall’Arce al minuto numero 40, ancora con Iaboni che sorprendeva Montoni con il calcio piazzato dal limite dell’area di rigore. Nei minuti finali non succedeva più nulla con i padroni di casa che portavano a casa l’ennesimo risultato negativo dell’ultimo periodo. Serve la gara della svolta che i monticiani dovranno cercare in casa dell’insidiosa Insieme Ausonia…