Juniores Regionale (6^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Suio Terme Castelforte 0-4. Tabellino e cronaca.

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – SUIO TERME CASTELFORTE 0-4 
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Montoni, Capogna, Stirpe, Mastrantoni P., Castelli, Mizzoni, Sili, Ferraccioli, De Vellis, Cinelli, Mastrantoni S. A disposizione: Cestra, Carlesi, Bartolomucci, Odri. Allenatore: Davide Recine. 
SUIO TERME CASTELFORTE:  Perillo, Florio, Moniolo, Ruggieri, Iannitti, Vento, Gagliardo, Vellucci, Di Marco, Saltarelli, Di Renzo. A disposizione: Perillio, Viva, Lucci, Della Corte, Stabile. 
Arbitro: Davide Carella di Cassino. 
Marcatori: 7’ pt Vento, 11’ st Vellucci, 34’ st Saltarelli, 45’ st Di Marco. 

Clamoroso al “San Marco”. Al cospetto del Suio Terme Castelforte, ultima della classe e ferma a quota zero in classifica, il Città Monte San Giovanni Campano incassa una sonora sconfitta (0-4) che ha dell’incredibile! I giallo-azzurri di mister Davide Recine “sono rimasti negli spogliatoi”, consentendo al team ospite di dilagare senza opporre la seppur minima resistenza! Il ko deve far riflettere i calciatori monticiani che sin dalla prossima gara esterna con l’Alatri sono chiamati a voltare pagina per riprendere a conquistare punti dopo due ko consecutivi. La pesante sconfitta casalinga potrebbe essere salutare in vista dei prossimi impegni in programma purché ogni singolo calciatore sappia farsi un bagno di umiltà, necessario per ritrovare smalto, autostima e senso di appartenenza! Nel post-gara mister Davide Recine (nella foto) non ha usato mezzi termini o giri di parole per descrivere la pesante sconfitta odierna: «Contro il Suio Terme Castelforte i miei ragazzi hanno peccato di umiltà, risultando presuntuosi per l’intero arco del match… Dispiace notare questo atteggiamento da parte di giocatori che hanno le qualità per potersi proporre in maniera diversa; le prime quattro partite disputate probabilmente hanno inculcato nella loro mente di essere dei fenomeni! Ora devono tornare con i piedi per terra in modo da capire che prima non erano di un altro pianeta ed in questo momento non sono da buttare! Ripeto, ogni singolo elemento sarà chiamato a farsi un bagno di umiltà…». Analizzando la cronaca del match va detto che il Suio Terme Castelforte ha disputato la sua onesta partita, meritando in pieno il successo ottenuto. Al 7’, ci pensa Vento a sbloccare la gara con un gran tiro su calcio da fermo, concesso con generosità dal signor Carella di Cassino. Tra i monticiani gli unici a salvarsi, per impegno e determinazione risulteranno Sili, Castelli e Paolo Mastrantoni. In un paio di situazioni il direttore di gara blocca sul nascere insidiosi contropiedi monticiani fischiando fuorigioco inesistenti. Nella ripresa, i giallo-azzurri spingono sull’acceleratore, nei primi 10’, alla ricerca del pareggio che non si concretizza. All’11’, incomprensione tra Capogna e Montoni ed un innocuo pallone diventa un assist per Vellucci che ringrazia e realizza il gol del raddoppio. Al 20’, Carlesi fallisce il gol della speranza ed al 27’ Cinelli lo imita, calciando debolmente verso la porta difesa da Perillo, dopo uno scambio in velocità con De Vellis. Al 34’, Saltarelli, ancora su calcio piazzato, realizza il terzo gol che di fatto chiude la contesa. Allo scadere, infine, Di Marco serve il poker in contropiede. Sabato prossimo i monticiani faranno visita all’Alatri…