Monticiani di scena a Vodice per invertire una tendenza esterna imbarazzante

Lo Sporting Calcio Vodice sarà l’avversario del Città Monte San Giovanni Campano nel ventinovesimo turno di campionato.
I giallo-azzurri di mister Fabio Gerli (nella foto), reduci dalla battuta d’arresto nel recupero infrasettimanale con il Formia, faranno visita ad una squadra in crisi di risultati che in classifica ha un solo punto di ritardo dal team monticiano. In altre parole, anche se con un andamento diverso, le due squadre finora si sono equivalse ed il bilancio non può essere considerato assolutamente positivo! Almeno per quanto riguarda la compagine ciociara… Guardando i numeri, che poi rappresentano la sintesi più perfetta di tante parole, Vodice è reduce da quattro sconfitte consecutive e nelle precedenti due gare gicate aveva pareggiato (con Atletico Cervaro ed Alatri); non vince dal lontano 10 febbraio (2-1 in casa del Terracina) mentre tra le mura amiche i tre punti mancano dal 20 gennaio (2-0 con il Roccasecca). Riassumendo, nelle ultime nove gare disputate ha ottenuto una vittoria, due pareggi e ben sei sconfitte! I monticiani fuori casa non hanno mai brillato raccogliendo in quattordici gare disputate la miseria di otto punti, frutto di due vittorie (a Casalvieri ed in casa dell’Aurora Vodice), due pareggi (a Roccasecca e a Paliano) e ben dieci sconfitte. In termini di punti ottenuti (otto come dicevamo) ha fatto peggio soltanto il Casalvieri (quattro punti conquistati fuori casa). A domicilio dello Sporting Vodice i massimi dirigenti giallo-azzurri, a partire dai presidenti Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni, si aspettano una prestazione d’orgoglio da parte dei giocatori dopo le tante delusioni patite nel corso della stagione… Mister Gerli, lo stop casalingo nel recupero con il Formia ha fatto fare più di un passo indietro alla sua squadra dopo il successo sul Paliano; dobbiamo aspettarci il riscatto a Vodice? «Questo è il nostro auspicio! Tornando al match con il Formia, la squadra non riesce ad avere continuità di prestazioni e di conseguenza di risultati. Contro i pontini i primi 30 minuti sono stati giocati sotto tono e dal basso contenuto agonistico compromettendo di fatto il risultato… Nella seconda parte di gara, pur schiacciando il Formia nella sua metà campo, non siamo riusciti a concretizzare le occasioni avute per pareggiare i conti…». Gli spunti positivi e gli aspetti negativi del match giocatore mercoledì al “San Marco”? «Partiamo dagli aspetti negativi che sono rappresentati dall’incapacità di ricaricarsi mentalmente e dalla condizione di sentirsi appagati dopo aver disputato una buona prestazione come quella con il Paliano. Una squadra ambiziosa, più vince e più ha fame di vincere... Il fatto positivo va riscontrato nella reazione avuta dopo la prima mezz’ora di rilassamento; i ragazzi hanno disputato un’ora di buon livello nei quali potevano essere più precisi e cattivi sotto porta». Conosce il team pontino, che sta vivendo la medesima stagione, in termini di punti, della sua squadra? «Sì, conosco molti giocatori dello Sporting Vodice ed ho spiegato le loro caratteristiche ai ragazzi, come faccio ogni settimana… In più questa volta mi sono soffermato con maggiore insistenza sull’analisi dei nostri limiti. Tradotto, ritengo che dobbiamo preoccuparci, pur rispettando tutti, più del nostro atteggiamento che degli avversari». Il margine sulla zona play out è di 8 punti; per assicurarsi la certezza matematica della permanenza nel campionato di Promozione qual è la quota rassicurante a suo parere? «Secondo il mio punto di vista per stare abbondantemente al sicuro servono 42 punti evitando di fare calcoli assurdi…». Situazione assenti e squalificati? «Sili era in diffida e dopo l’ammonizione rimediata con il Formia è stato fermato per un turno dal giudice sportivo. Danilo Fiorini è out per infortunio e dovrò valutare alcuni elementi acciaccati dopo aver disputato due partite in 3 giorni». Ad arbitrare l’incontro sarà il signor Lorenzo Gramolelli di Ciampino, coadiuvato dai signori Gianluca Scipione di Formia e Leonardo Degli Abbati di Roma 1.