Nella prima di campionato, monticiani opposti al Terracina

Il Città Monte San Giovanni Campano affronterà il Terracina nel primo impegno del campionato di Eccellenza.
Si giocherà a partire dalle ore 11:00 al “Montorli” di Boville Ernica, a porte chiuse, e con gli spalti vuoti non sarà e non potrà mai essere un match all’altezza del blasone delle due squadre. Entrambe neo-promosse, Monte e Terracina si apprestano a vivere una stagione impegnativa nel massimo campionato regionale. Una sfida sicuramente da tripla tenendo conto della qualità delle rose calciatori di entrambe le contendenti. Sulla panchina del Terracina ci sarà mister Fabio Gerli che due stagioni fa ha lasciato un ottimo ricordo in tutto l’ambiente giallo-azzurro. Intrapresa la nuova avventura lo scorso anno, il tecnico Ciociaro ha condotto il Terracina al ritorno in Eccellenza e l’intenzione dovrebbe essere quella di continuare la scalata alla serie D. Il team monticiano, formazione costruita con attenzione e raziocinio, secondo il budget a disposizione, ha dimostrato senso di responsabilità durante la preparazione pre-campionato, centrando l’accesso al secondo turno di Coppa Italia a spese dell’Arce. Da quest’oggi si gioca per i tre punti e per l’obiettivo della permanenza nel massimo campionato regionale; partire con il piede giusto vorrebbe dire portare maggiore entusiasmo all’interno di un gruppo molto giovane! Mister Angelo Bottoni (nella foto), nel primo impegno in campionato affronterete il Terracina, formazione costruita per primeggiare nel torneo di Eccellenza; quali le insidie maggiori? «In primis va detto che Terracina rappresenta una piazza storica dal grande blasone e la annovero, come rosa calciatori, nella top five del girone C insieme al Sora, al Gaeta, all’Anagni e alla Pro Cisterna… Analizzando la sfida di domani (oggi ndc) dico che come ogni gara nasconde delle insidie e per centrare un risultato positivo andranno evitati o limitati gli errori». Il Monte arriva a questo incontro con il morale alle stelle dopo l’ottimo successo ottenuto domenica scorsa contro l’Arce; bisognerà dare continuità a quella sfida... «La vittoria ottenuta domenica scorsa al cospetto dell’Arce è indubbiamente positiva per il morale della squadra ma la coppa è un torneo a parte che non dà punti in classifica. Ora il nostro pensiero andrà rivolto esclusivamente al campionato». Ufficializzate dal CRLazio, nel comunicato numero 62 del 24-09-2020, le sei retrocessioni in Promozione, il che fa capire che servirà una stagione importante per centrare l’obiettivo stagionale; quanto sarà importante in tal senso il fattore campo? «Il nostro fortino è stato da sempre il “San Marco” ma in un campionato come questo credo che il fattore campo conti relativamente in virtù dei pochi spettatori presenti per via del Covid». Tutti a disposizione in casa Monte, a parte lo squalificato Antonellis. Match affidato al signor Andrea Musumeci di Cassino, coadiuvato dai signori Davide Pepe di Ciampino e Daniele Rienzi di Tivoli.