Promozione (10^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Lupa Frascati 1-0. Tabellino e cronaca

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – LUPA FRASCATI 1-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Lisi, Conti, Lombardi, Celenza, Silvestri, Fumagalli, Carfora, Fortini, Macciocca, Ferraccioli, Sili. A disposizione: Sbardella, Iadipaolo, Coratti, Ripa, Fiorini, Virgili, Di Ruzza, Faliero, Sera. Allenatore: Angelo Bottoni (squalificato).
LUPA FRASCATI: Mennini, Ferri (44’ st Sebastiani), Galassini, Rufini, Carnevali, Cortese, Pompili F., De Vecchis (39’ st Fortunato), Luciani, Pompili G., Muzzi. A disposizione: Antonini, Pace L., D’Alessio, Amantini, Tora, Pigliapoco, Santopadre. Allenatore: Pace F.
Arbitro: Cristian Chirnoaga di Tivoli.
Assistenti: Stefano Pignalosa di Formia e Gianpaolo Viglianti di Formia.
Marcatore: 35’ pt Macciocca (rigore).
Note: espulsi: al 31’ st Lombardi (M) per doppia ammonizione, al 32' st Luciani (F) per doppia ammonizione, al 50’ st Carfora (M) per doppia ammonizione, al 52’ st Fiorini (M) per un fallo di gioco. Ammoniti: Mennini (F), Ferraccioli (M), Muzzi (F), Fumagalli (M) e Faliero (M). Recupero: 1’ pt; 6’ + 2’ st.

Con pieno merito il Città Monte San Giovanni Campano supera la Lupa Frascati.
Nel big-match del decimo turno tra Monte e Lupa Frascati i padroni di casa si impongono per una rete a zero (gol del solito Loreto Macciocca (nella foto in alto) ed approfittando del ko del Ferentino si avvicinano ulteriormente alla vetta della classifica. Un risultato importante per la classifica ed il morale della squadra in vista del derby tutto monticiano in programma domenica prossima al “Liri” contro l’Anitrella. Peccato che nella stracittadina che si giocherà ad Anitrella, Lombardi, Carfora e Fiorini dovranno assistere alla sfida dalla tribuna a causa delle espulsioni rimediate ieri contro i capitolini. A proposito del triplo cartellino rosso incassato, ancora una volta dobbiamo sottolineare la stranezza nella designazione di un arbitro di Roma in una gara che vede in campo una formazione romana. Il fischietto capitolino, come capita spesso ai monticiani ultimamente, si è reso protagonista di un arbitraggio scandaloso, negando due penalty ai padroni di casa e sventolando cartellini rossi ai giallo-azzurri senza una logica! Dopo essere stato pesantemente danneggiato domenica scorsa a Torrenova, ieri il Monte è stato decimato in vista di una gara difficile quanto importante in programma domenica prossima! Il signor Chirnoaga di Tivoli andrebbe fermato per un bel po’ di tempo dopo la performance assolutamente negativa messa in mostra contro il Città Monte San Giovanni Campano. La cronaca. Match subito nel vivo con i padroni di casa che cercano la via del gol al 5’; Ferraccioli di testa serve Macciocca che a tu per tu con Mennini calcia a botta sicura centrando in pieno l’estremo difensore ospite. Tre minuti dopo indecisione in disimpegno di Conti,  palla a Muzzi che calcia a botta sicura trovando sulla sua strada un Lisi superlativo. Al 12’, Lombardi in scivolata salva sulla conclusione ravvicinata di Luciani. Sul capovolgimento di fronte Sili serve Carfora che di prima intenzione calcia sopra la traversa. Al 24’, Macciocca addomestica la sfera e spalle alla porta viene affrontato fallosamente, in area di rigore, da Cortese; per l’arbitro non ci sono gli estremi per concedere la massima punizione tra le proteste dei giocatori di casa. Al 35’, Carfora brucia in velocità Carnevali ed entrato in area di rigore viene messo giù da Mennini; penalty e semplice giallo per l’estremo difensore ospite. Dal dischetto Macciocca fa centro con la sfera che colpisce la traversa prima di infilarsi in rete. Squadre al riposo sull’uno a zero per i padroni di casa. Nella ripresa le due contendenti si ripresentano in campo con gli stessi effettivi della prima frazione di gioco. Al 15’, contatto in area di rigore tra Carfora e Carnevali con l’arbitro che lascia correre negando un secondo penalty solare ai giallo-azzurri. Con il passare dei minuti gli ospiti alzano il baricentro in avanti senza creare pericoli dalle parti di Lisi. Nei minuti conclusivi si erge a protagonista il direttore di gara che prima espelle Lombardi in maniera affrettata per un fallo molto dubbio (secondo giallo). Nei sei minuti di recupero che diventano otto sventola il cartellino rosso prima a Carfora (anche in questo caso secondo giallo affrettato) e subito dopo a Fiorini (rosso diretto). Vincono i monticiani e da domani la testa andrà rivolta esclusivamente all’Anitrella…

Alcune immagini del match...

1.jpg
Le due squadre a centrocampo con capitan Macciocca e capitan De Vecchis

2.jpgIl penalty messo a segno da Loreto Macciocca