Promozione (8^ giornata): Città Monte San Giovanni Campano – Mistral Città di Gaeta 0-0. Tabellino e cronaca

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – MISTRAL CITTÀ DI GAETA 0-0
CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
Fiorini S., Cellupica, Florese, Iozzi, Seppani, Frezza, Fiorini D., Veloccia, Serapiglia, Macciocca, Faliero (25’ st Sili). A disposizione: Iannucci, Testa, Di Folco, Frellini, Reali, Lleshi, Bruni Sa. Allenatore: Ezio Castellucci.
MISTRAL CITTÀ DI GAETA: Venerelli, Siniscalchi (31’ st Matarazzo), Castillo, Vitale, Mastroianni, Fortunato, Vuolo, Carnevale, Albano (20’ st Bernisi), Marciano, Bruni Si. A disposizione: Di Franco, Guglietta, Impesi, Cardi, Aprile, Cerasuolo, Mariniello. Allenatore: Alessandro Parisella.
Arbitro: Alessandro Capponi di Latina.
Assistenti: Simone Maccari di Ciampino ed Aleksander Ferhati di Latina.
Note: espulsi: al 28’ st Venerelli (G) per fallo su Macciocca (M) in piena area di rigore; al 45’ st Fiorisi D. (M) per frase irriguardosa nei confronti dell’arbitro. Ammoniti: Iozzi (M), Frezza (M), Veloccia (M), Vitale (G), Mastroianni (G) e Vuolo. Al 32’ st Matarazzo (G) ha respinto il calcio di rigore di Macciocca (M). Recupero: 4’ st.

Il big-match dell’ottava giornata di campionato tra il Città Monte San Giovanni Campano ed il Mistral Città di Gaeta si chiude sullo zero a zero.
Il punticino fa felice soprattutto la formazione ospite vicina alla capitolazione nel finale di gara. Va detto che entrambe le squadre hanno dimostrato in pieno il proprio valore giocando e facendo divertire gli spettatori del “San Marco”. Peccato per il penalty fallito da Macciocca nei minuti conclusivi ma nel calcio ci può stare anche questo! I migliori calciatori di sempre, da Maradona a Platinì, da Del Piero a Totti hanno sbagliato penalty nel corso della loro carriera ma quel che conta è sapersi prendere le responsabilità e Macciocca sia quest’anno, sia l’anno scorso non si è mai tirato indietro, spesso trascinando i compagni di squadra alla vittoria. Ed allora oggi non ce la sentiamo di gettargli la croce addosso, anzi siamo qui a rincuorarlo perché un uomo ed un calciatore del genere sappiamo che saprà reagire, tornando ad essere decisivo. La cronaca. In avvio mister Castellucci deve rinunciare all’acciaccato Bruni ed al suo posto inserisce Serapiglia; Danilo Fiorini torna titolare dopo aver scontato a Formia il turno di squalifica. Sul fronte pontino, mister Parisella è costretto a rinunciare all’acciaccato Mariniello ed al suo posto schiera in attacco Albano con Marciano in appoggio. In avvio sono gli ospiti a tenere in mano il pallino del gioco con Vitale che impegna Simone Fiorini con tre tiri dalla bandierina. All’8’, di nuovo Vitale protagonista con la conclusione da fermo che Simone Fiorini alza sopra la traversa. Con il passare dei minuti i monticiani prendono le contromisure ed al 20’ è Faliero con un sinistro radente a chiamare Venerelli alla non facile presa a terra. Passano centottanta secondi e Serapiglia, con un tiro al volo, calcia la sfera a fondo campo. Al 29’, il tiro sporco di Danilo Fiorini, da fuori area, diventa un assist al bacio per Serapiglia la cui conclusione ravvicinata viene respinta dall’ottimo Venerelli. Il primo tempo si chiude sul nulla di fatto. Nella ripresa il Monte alza decisamente il proprio baricentro con gli ospiti che si affidano a continui lanci lunghi, facile preda degli attenti Seppani e Frezza. Al 14’, la conclusione da fuori di Macciocca, angolata ma poco potente, viene respinta da Venerelli. Al 23’, azione simile e tiro dello stesso Macciocca con il numero 1 ospite che fa buona guardia. Al 28’, l’episodio chiave del match. L’esperto Venerelli nel tentativo di velocizzare la ripresa del gioco, con la palla in mano, scaraventa a terra Macciocca ed il direttore di gara non può far altro, da regolamento, che espellere il portiere ospite ed assegnare il calcio di rigore ai padroni di casa. In porta viene schierato il giovane Matarazzo, classe 2000, che intercetta la conclusione centrale di Macciocca e sventa una clamorosa palla gol. Al 39’, la conclusione in diagonale di Danilo Fiorini finisce di un nulla a fondo campo. Allo scadere è Iozzi a cercare la conclusione a giro che viene respinta fortuitamente da Serapiglia, posizionato sulla traiettoria del tiro. Al 45’, l’arbitro pareggia i conti espellendo Danilo Fiorini per qualche parola di troppo. Al 47’, accelerazione di Florese sulla fascia sinistra e cross a centro area respinto con un braccio da Mastroianni in area di rigore; rigore evidente che l’arbitro non concede. Al 49’, infine, Macciocca prova a “farsi perdonale” con un sinistro da fuori area che non inquadra lo specchio della porta. Finisce qui una gara ben giocata da entrambe le squadre. Domenica prossima il Monte farà visita al Roccasecca T.S.T. mentre il Mistral Città di Gaeta si recherà a domicilio della capolista Ferentino…

(Nella sezione “Galleria Foto” ampia galleria fotografica)

Eccone alcune…

3.jpg
Le due squadre prima del fischio d'inizio


4.jpg
I presidenti giallo-azzurri Sandro Sigismondi e Giovanni Mastrantoni



9.jpg

Il penalty fallito da Loreto Macciocca